E’ vero, c’è un’emergenza democratica. Non è la legge elettorale ma la censura votata dal Senato

Di Mauro Bottarelli , il - 99 commenti


“(ANSA) – ROMA, 10 OTT – La legge europea passa al Senato con 118 sì, 17 no e 69 astenuti. Il provvedimento, che contiene tra l’altro la norma che introduce l’aggravante della “minimizzazione” di crimini come la shoah, deve ora tornare alla Camera. I senatori di Mdp si sono astenuti. (ANSA). BSA 10-OTT-17 19:19 NNNN. (ANSA) – ROMA, 10 OTT – “Se si dovesse riconoscere l’aggravante della minimizzazione di un crimine come quello di guerra si rischia il carcere dai 2 ai 6 anni”. A sottolinearlo nell’Aula di Palazzo Madama è il senatore di “Idea”, Carlo Giovanardi, che definisce “vergognosa” la norma contenuta nella legge europea (art.5) che, oltre all’aggravante del negazionismo della Shoah, introduce, per il reato di opinione previsto nella legge Mancino nei casi di razzismo, omofobia ecc, anche quella di minimizzazione. (ANSA). BSA 10-OTT-17 17:04 NNNN”. Da ieri, il mondo è un posto migliore. Più giusto. E tutto grazie al voto del Senato, proprio quel ramo del Parlamento che Matteo Renzi voleva mandare in soffitta insieme al CNEL con la sua riforma costituzionale.

Sentivamo il bisogno dell’aggravante di minimizzazione in tema di discriminazione e razzismo, visto che finora la tagliola della censura era stata davvero troppo blanda, così come l’attenzione sul tema di politica e media. Meno male che hanno messo una pezza, d’ora in poi sentiremo parlare con maggiore frequenza e attenzione di gay e nomadi in tv e sui giornali, il tutto in base a criteri di correttezza politica quasi chirurgici. Ovviamente, nessuno sa un cazzo di quanto accaduto ieri al Senato, Né si è avuta la decenza di spiegare agli italiani cosa sia questa Legge europea, di fatto un orrendo omnibus stile Leviatano, che il Senato e la Camera sono chiamati a recepire, oltretutto sotto la spada di Damocle di una potenziale procedura di infrazione. Ma si sa, ieri c’erano cosa più importanti a cui pensare. La pantomima catalana, in primis. E poi lo strappo sulla legge elettorale, con il governo che ha autorizzato la fiducia.

E’ vero, il voto di fiducia su un tema simile è una forzatura. Ed è, altresì, sintomo di sfiducia del vertice PD verso i suoi eletti nei due rami del Parlamento, dei brighella tali da non poter essere lasciati liberi con la propria coscienza, tanto più in caso di voto segreto. Li chiamano “franchi tiratori”, una sorta di soggetto mitologico che salta fuori ogni qualvolta c’è profumo di urne nell’aria e occorre impallinare qualcuno. E’ altrettanto vero che la legge elettorale in discussione, il Rosatellum-bis, è una merda destinata a due soli scopi: far perdere seggi al Movimento 5 Stelle e garantire il caos post- voto, in modo che lo spauracchio dell’ingovernabilità spiani la strada a un inciucio PD-Forza Italia in nome della lotta allo spread o chissà quale altro mostro si palesi (ad esempio, mi viene in mente la nuova normativa della BCE sulle sofferenze bancarie). Ma tranquilli, merda per merda, non saranno le preferenze bloccate o i “nominati” nelle liste a mandare alla rovina questo Paese: pensate che il “tedeschellum” con la sua forte componente proporzionale avrebbe sortito migliori effetti?

Parliamoci chiaro, in Italia il problema non è la legge elettorale, bensì la classe politica che questa manda in Parlamento: a politici di merda corrisponde azione politica di merda, maggioritaria o proporzionale che sia la legge che li sceglie. Dico questo per una ragione che si interseca direttamente con la delirante decisione del Senato, relativamente all’aggravante di “minimizzazione” contenuta nella Legge europea. All’atto del via libera al voto di fiducia da parte del governo sul Rosatellum-bis, infatti, oltre a M5S sono stati i partiti a sinistra del PD – MDP e Sinistra italiana, oltre a Fratelli d’Italia – a scomodare termini come “emergenza democratica”, “deriva golpistica”, “atto eversivo”. Paroloni. non c’è che dire. Cui, se si fosse seri, occorrerebbe far seguire comportamenti in linea. E cosa hanno fatto i satelliti rossi del PD per dimostrare con i fatti la loro indignazione, oltre a convocare i loro militanti in piazza del Pantheon questa sera?

Hanno voluto inviare il più classico dei segnali politici al PD, essendo loro talmente tanto rivoluzionari e discontinui da reggergli – di fatto – la maggioranza in Aula con i numeri. E lo hanno fatto proprio al Senato e proprio sulla Legge europea in discussione: in questo caso, la vendetta andava consumata calda. Bollente. La proposta di modifica all’articolo 12 del provvedimento, che aveva ricevuto parere contrario di governo e maggioranza, è stata infatti approvata con 123 sì, 102 no e 4 astenuti. Accidenti, davvero un bel modo di ricordare i 50 anni dalla morte di Che Guevara, dei veri irriducibili. E sapete di cosa si tratta? L’emendamento riguarda l’etichettatura dei prodotti lattiero-caseari. La norma che è stata approvata mirava a cancellare un comma che prevede che tutta l’etichettatura dei prodotti lattiero caseari venga riprodotta solo nei documenti d’accompagnamento delle merci e non sul prodotto stesso. Avendo cancellato questa norma, il consumatore ora potrà vedere direttamente sul formaggio chi l’ha prodotto e da dove esso proviene. I senatori di Mdp hanno votato con l’opposizione, battendo in questo modo la maggioranza.

Capito, gente? Oggi c’è davvero da festeggiare: abbiamo l’aggravante di minimizzazione e anche l’etichettatura direttamente sul formaggio! Ecco la serietà di chi strepita contro la legge elettorale. Ecco il modo in cui si trattano norme europee in Aula, partendo dal presupposto che trovo orwelliano che nello stesso provvedimento si discuta di discriminanti razziali e gender insieme all’etichettatura del Parmigiano. E se si arrivasse a una sintesi? Ovvero, etichettare chi è ritenuto razzista e omofobo, in modo da riconoscerlo e ghettizzarlo e, contestualmente, aggravare le pene per chi minimizza la contraffazione dei prodotti lattiero-caseari italiani? Magari, ampliando la norme anche alla minimizzazione interna: perché non parlare con lo stesso rispetto riservato al Grana Padano anche dei formaggi di malga? Tutto pensavo in vita mia ma non di arrivare a vivere sulla mia pelle questo.

Oltretutto, nel silenzio totale dei media. Ma si sa, siamo in campagna elettorale. Sui social si moltiplicano di giorno in giorno i casi di censura, più o meno diretti. Ormai siamo alla censura preventiva, hanno ottenuto lo scopo desiderato: la gente, me ne accorgo io stesso, ci pensa dieci volte prima di esprimere liberamente il proprio pensiero. Giusto o sbagliato, stupido o intelligente che sia. Come chiamate un mondo simile? Ora poi c’è la minimizzazione. Ovvero, se dovessi azzardarmi a dire che tramutare in caso di Stato la storia del gay napoletano cacciato di casa dalla madre al compimento del 18mo anno di età che ottiene da un giudice il diritto al mantenimento è puro esercizio di stile ideologico pro-gender, rischio la galera, perché minimizzo la sua storia rispetto, che so, alle tensioni tra USA e Turchia sulla Siria o al Russiagate.

Siamo al relativismo dei diritti tramutato in difesa degli stessi: in parole povere, stiamo arrivando a un mondo in cui esiste una fattispecie di reato per qualsiasi pensiero fuori linea del politicamente corretto. Cosa vi avevo detto che, passo passo, si stava arrivando alla criminalizzazione di massa del dissenso? Tutto in silenzio, senza far rumore. E da qui al divieto fisico a manifestare, non mancherà molto, avanti di questo passo. I nostri cialtroni pensano che sia un buon modo per impostare la campagna elettorale, nemmeno rendendosi conto di essere – con il loro voto – solo pedine di una partita più grande. Pedine che si possono sostituire dalla sera alla mattina, senza fatica. Viviamo in un mondo dove la libertà di espressione finisce nello stesso calderone dell’etichettatura lattiero-casearia, rendetevi conto.

E dove qualche genio che straparla di “golpe” per una legge elettorale di merda, non trova di meglio da fare che usare quel provvedimento per portare a termine vendette politiche degne di un bambino dell’asilo. Sembra quasi un Grande Fratello in versione benigna, farsesca, fantozziana. Ma è solo per renderlo più digeribile e mimetizzabile. Non c’è nulla da ridere. Altro che legge elettorale.

Sono Mauro Bottarelli, Seguimi su Twitter! Follow @maurobottarelli

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Argon

    Avanti di questo passo ci dovremo organizzare per portare le arance a Bottarelli. Io posso il mercoledì pomeriggio. Prenoto.

    • Rick

      Avanti di questo passo censureranno anche lui.

    • Pandora Luu

      Vi prego, ditemi che è un incubo, stiamo precipitando in un burrone senza fondo…con infinita tristezza mi prenoto per portare le arance al sabato, volendo porto anche una teglia di melanzane alla parmigiana (regolarmente etichettata)

      • rossana

        Be’, ma se al sabato arrivano le melanzane alla parmigiana ai carcerati volontari mi unisco anch’io. Poi da carcerati ci si apre un mondo di diritti inaspettati e, lette le ultime notizie, pare che paghino 8,50€ l’ora chiunque si presti a qualche lavoretto fra pranzo e cena. Poi, dovesse essere, si avrà ben diritto a un wi-fi e un tablet, no? Si posta tranquillamente, tanto che fanno? Ci arrestano in carcere?
        Dai Bottarelli, che se ci danno un fornello e due pignatte al giovedì prepari gnocchi per tutti…

    • Se sono buone vado in galera col Bottarelli che almeno mi diverto e non pago imposte. Inoltre fare la spesa e/o centri commerciali mi radicalizzano ahahahahah meglio la galera, una riserva di libertà rimasta.

      • Anto Nella

        hey se dalla galera lavori 6 ore al giorno per 5 giorni alla settimana ti pagano anche 1000 euro al mese!e così ti paghi la pensione con buona pace dei “migranti”: sarebbe un atto rivoluzionario!!!

  • Halexjan Hale

  • deadkennedy

    un paese di servi….

    • Il servo è consapevole e mira alla libertà. Qua sono nuovi schiavi e mirano a lucidarsi le catene per il selfie.

  • lupodeicieli

    Infatti ieri a “Di Martedì” il grande Floris, e tutti gli atri giornalisti, da “grande Puffo Scalfari , fino a Bel Pietro, Giannini, “maga Myrta Merlino”, non hanno rivolto a Di Maio, domande su questa legge approvata: né si è guardato bene anche lui di tralasciare, per qualche minuto, il tema della legge elettorale o della Raggi o altro. Giammai! Ma neanche altri, appunto ne hanno parlato.Di certo non Gene Gnocchi, che avrebbe potuto, volendo , infilare argomenti scomodi. Del resto, però, sono tutti schierati per bene, da sempre: anche quando c’era Monti, e ripeto , chiedevo io e anche altri, che intellettuali e similari, dicessero qualcosa contro costui: che cosa hanno fatto? Niente. E pure ieri.

  • johnny rotten

    Chi governa l’occidente da duecento e pussa anni si è spinto troppo in là, mai si era visto in tutta la storia umana un sistema di potere meno robusto e serio, l’aver messo nelle mani di tali menteccati il governo di un miliardo di persone non poteva finire in altro modo che in un disastro, forse pensavano che la massa di lavoratori fosse stata ammansita al punto tale che avrebbero mangiato e digerito qualsiasi veleno fosse stato loro propinato, ebbene si erano sbagliati, dovevano tirare sù una classe politica più consistente, con spazzatura simile non si va da nessuna parte, giganteggiano in €uropa solo quei politici che si oppongono alla distruzione delle sovranità nazionali, alla faccia di una “democrazia” che mette in cabina di comando personaggi il cui unico punto di forza è l’essere froci, e consente loro di promulgare leggi che oltre all’aver contro la costituzione, vanno contro il pensare logico e fuoriescono dal percorso storico di ogni diritto per come si è sin qui evoluto, è un pò come avere messo alla guida di un 747 un cieco, ceash sicuro al 100%, il potere necessita di preparazione e autorità, nulla di tutto questo è presente nella quasi totalità delle attuali classi poltiche €uropee, in natura tutto tende ad incontrare il suo opposto per una evidente necessità di bilanciamento, anche le follie di questi improvvisati amministartori della cosa pubblica troveranno il loro opposto, del resto le leggi si fanno e si disfano, soprattutto se fatte senza alcun costrutto ma solo su basi ideologiche, verrà poi chi disferà tutto questo casino, mi auguro solo che renderà la pariglia a queste mostruosità, facendola pagare cara ai suoi autori.

    • johnny rotten

      P.S. non ci vorrà molto ad annullare tali abomini, basterà resumare la legalità.

  • PoLLitico col maggioritario = maggiormente di merda.
    PoLLitico proporzionale = proporzionalmente di merda, meglio preferibilmente di merda.

    Algebra lineare:
    Merda X Merda = ItaGlia
    Itaglia X Merda = Merda elevata all’ItaGlia.
    Itaglia X poLLitiche Europee = Merda elevata…. alla merda
    Non avendo praticamente mai usato il vocabolo, penso di essermi sfogato per un po’ ahahahahaha
    Scorre a fiumi, non si esaurisce, ce n’è per tutti, belli e brutti!!!!

    Poesia scacciamerda:
    Votate signori votate, o state a casa a belare,
    l’importante è minacciare
    ma solo sulla scheda elettorale.

    Se vi prudono le mani, prendete un indelebile e scrivete su lampioni e fermate il nome del Vs poLLitico preferito in modo che sia appeso dove desiderate. Non sottovalutate la prenotazione del cappio. ihihihihhihi

    • Winston Smith

      Sbagliato: non Merda^2 = Itaglia, ma lim(Merda^n)=Itaglia n–oo.
      Rimandato a Settembre !!!!
      🙂

  • Disca

    “Il servo è consapevole e mira alla libertà. Qua sono nuovi schiavi e mirano a lucidarsi le catene per il selfie.” Approvo, sottoscrivo e rilancio il commento di @Consulentedeinuovischiavi:disqus.

  • nathan

    ” Ovviamente, nessuno sa un cazzo di quanto accaduto ieri al Senato”

    La seduta si è svolta in questo modo

    https://uploads.disquscdn.com/images/327b6eeb6f2fe5af738a0b216ee8232e6d8c641fa7e0237b2b23f2d1fb8ca17c.jpg

    • Disca

      Quella con il pelo rosso è più presentabile e fotogenica della Fedeli

      • cenzino fregnaccia pettinicchi

        Eh, ma la fedeli è donna molto determinata, nessun essere vivente può eguagliare la sua umilissima determinazione.

    • DMP

      Non sottovalutare le scimmie… potrebbero stupirti e fare anche discorsi più sensati di quelli seduti sugli scranni del Senato.

      • cenzino fregnaccia pettinicchi

        Delicatissima. 🙂

  • televisione falsa

    Noi che ci informiamo da internet e che abbiamo capito che la televisione e i giornali sono falsi dobbiamo organizzarci per fare dei raduni , tanto è inutile che stiamo con il 90% della gente che si informa solo dai media mainstream …. non si può discutere con loro

    • nathan

      “Noi che ci informiamo da internet e che abbiamo capito che la televisione e i giornali sono falsi dobbiamo organizzarci per fare dei raduni”

      Guarda, apprezzo già il fatto che non hai scritto “studiamo” ma “ci informiamo” (la locuzione corretta sarebbe leggiamo) e mi incuriosisce il tuo ed altrui ottimismo, ma su internet, oltre il proliferare di ciclopiche minchiate tra Rotschild, , ebrei, Soros, scie chimiche e della Terra piatta, si sono formati anche i grillini, fai tu.
      Ognuno di noi è giudice di ciò che assorbe, non sarà la rete a salvarci dagli analfabeti funzionali.

      • televisione falsa

        Piano piano sta succedendo perché l’informazione in rete e i media mainstream sono uno l’opposto dell’altro e quelli che hanno incominciato ad informarsi in rete sceglieranno per forza da che parte stare

      • paolinks

        Vero. Tuttavia il punto e’ che come strumento mediatico la rete e’ piu’ democratica ed incensurabile. Cioe’ la sua parte la fa ( quella di fornire un mezzo per comunicare ) e la fa da leone.

        Il resto sta a noi cittadini. Cosi’ come ci furono bolscevichi, giacobini e compagnia, che organizzarono rivoluzioni ( usando i mezzi disponibili all’epoca ), noi dobbiamo cambiare le cose. Eh si, ovviamente non e’ che internet sia la soluzione a quest’ultimo problema, che ovviamente esula totalmente dalle sue competenze e capacita’.

        Per cui oggi come ieri, siamo noi a dover assumere la giusta forma mentis e cominciare a cambiare le cose. Imho non e’ il momento, ancora troppa gente con lo stomaco pieno e il telefonino da 1000 euro in tasca.

        • nathan

          Hai rovinato tutto esaltando la democrazia, che io ritengo il male supremo, se non limitata dalle capacità e dalle competenze.

          • cagliostro

            magari vorresti essere fra quelli che comandano, e se invece ti toccasse essere tra quelli che subiscono come la metteresti?

          • paolinks

            Non direi di aver esaltato la democrazia. I noi a cui mi riferivo sono sempre i pochi eletti in grado di concepire un piano di vera evoluzione per la societa’ umana.

            Del resto pure la rivoluzione francese fu organizzata da pochi eletti ( e onesti in buona sostanza ). Il popolo entro’ nella fase finale e come forza bruta per piegare i tiranni.

            La democrazia, se esistesse davvero, non avrebbe permesso che si arrivasse alla situazione attuale. Il popolo e’ bue e aspettarsi un grande slancio spirituale da un bue…beh…

          • Tiresia Branding

            forse è il caso di scendere dal pero… non sono mai esistite “rivoluzoni” spontanee; è sempre e solo un potere che dirige le masse contro un altro potere. O vogliamo dire che Robespierre era meno tiranno di Luigi?

          • paolinks

            Nemmeno pero’ e’ possibile negare il progresso conseguito grazie all’ideologia illuminista. Altrimenti staremmo ancora a fare i servi della gleba nelle stelle del signorotto con lo ius primae noctis.

          • Tiresia Branding

            separerei le idee dalla strumentalizzazione delle idee. Infatti non oserei mai negare le acquisizioni(peraltro in via di totale evanescenza), ne mettere in dubbio le buone intenzioni della “manovalanza”. Dico solo che il fine ultimo del cavalcare il malcontento, non è il bene del cavallo, ma del cavaliere. Spero si capisca cosa intendo dire. E cmq cosa ne è del manifesto illuminista kantiano? Ne è rimasta solo l’ombra radical-chic dei pedanti di bruniana memoria, ahimè
            ps: di feudatari bastonati a morte ce ne sono stati parecchi nella storia; era tutto più semplice un tempo quando sapevi chi era il nemico. Ora, morto un pupazzo i burattinai ne mettono in campo subito un altro
            pss: quella dello ius primae noctis è una bufala storica accertata, come la storia delle brioches di Maria Antonietta… tanto per rimanere in tema

          • paolinks

            Assolutamente d’accordo. E fai anche caso che qualsiasi rivoluzione o movimento importante, nasce con a capo idealisti che ci credono davvero. Cristallizzandosi al potere, tende a diventare sempre piu’ corrotto, fino al punto che al comando finiscono arrivisti e farabutti assortiti.

            Ed e’ anche vero che in epoca feudale il padrone era ben riconoscibile, oggi cercano di convincerti che sia un’entita’ evanescente le cui decisioni piovono dal cielo sulle teste di tutti noi.

            Ma credo sia semplice evoluzione della furbizia dei farabutti. Anche in un contesto feudale sarebbe arrivato il momento di passare a sistemi di controllo meno diretto e quindi attaccabili.

          • Nieuport

            Io personalmente il progresso conseguito grazie all’ideologia illuminista lo nego eccome. A parte che lo jus primae noctis è una leggenda, non è mai esistito, il servo della gleba non poteva andarsene, ma non poteva nemmeno essere licenziato o scacciato.

          • paolinks

            Oddio negare i progressi dovuti all’illuminismo e’ puro negazionismo. E’ come negare la luce del sole. La societa’ borghese capitalista nasce con l’illuminismo. Prima c’era solo un sistema oligarchico dove nobili e clero dominavano e pochi banchieri erano riusciti a farsi strada. Ma non esisteva nulla di simile all’iniziativa imprenditoriale privata.

            Sul fatto di licenziare…beh perche’ licenziare quando li puoi ammazzare? Mai guardato il film “Il marchese del Grillo”?

          • Gengis Cane

            E chi ti dice che qui si apprezzi la società “borghese capitalista”?

          • paolinks

            Il fatto che FK sia un liberale senza se e senza me.

          • Nieuport

            Io, con tutto il rispetto, la storia la studio più sui libri che con i film di Alberto Sordi.

          • paolinks

            E sui libri non c’e’ scritto che l’illuminismo ha rappresentato un punto di svolta nella societa’ occidentale?

        • televisione falsa

          Il fatto è che delle cose che si apprendono in rete Non ne puoi discutere col 95 % della gente perché ti pigliano per pazzo quindi noi 5% sarebbe meglio che ogni tanto ci ritroviamo , è inutile che frequento gli altri 95 %

          • Winston Smith

            Cosa disse Alfano a proposito dello ius soli un paio di settimane fa ?
            Se disse veramente quello che lessi, forse non è 95% ma molto di meno…
            Ed anche la farsa proposta da Minniniti lo scorso Agosto, mi fa pensare ciò!!!

          • televisione falsa

            Di tutte le persone che conosco e ho conosciuto negli ultimi anni più o meno è quello percentuale Secondo me , una persona su 20 si informa in rete

          • Winston Smith

            Pensi veramente che il 95% della popolazione italiana sia veramente convinta che l’accattone clandestino che li importuna nei parcheggi, sui sagrati delle chiese, ai bar, ai semafori etc. etc., stia pagando loro le pensioni ?

      • Argon

        “il proliferare di ciclopiche minchiate suddivise tra…ecc. ecc.”
        Hai fatto di ogni erba un fascio e ti sei erto a giudice delle minchiate. A tuo insindacabile giudizio, naturalmente… Non mi sembra un buon inizio, passiamo dall’oligarchia alla magistrocrazia personale

        • cenzino fregnaccia pettinicchi

          In parte non ha torto, in fondo, la magistricrazia personale spopola tra i bloggher dal grande ego.

        • Carlo Robotti

          non perdere tempo…….

      • Gengis Cane

        Ciclopiche monchiate Rothschild? Va bene, ciao. Saluta Severgnini e la Gruber.

  • televisione falsa

    Guardate cosa sta succedendo a Montecitorio ,https://youtu.be/BTIIQnfmJaM Il video è di queste ore..

    • Semplice

      Queste cose non servono più da anni, l’unica cosa da fare è lo sciopero fiscale e riunirsi solo e soltanto al primo gesto che le forze dell’ordine fdovessero fare verso chi protesta.

      Il resto è solo scenaggiata napoletana.

      • nathan

        Sono ancora convinti che con le chiacchiere rivolte ad una collettività che non esiste, ne è mai esistita, si risolva qualcosa.
        Sarebbero da studiare come fenomeno sociologico fuorviante della nostra epoca.

      • Ronf Ronf

        Intanto se Grillo non avesse calmato la piazza subito dopo l’elezione di Napolitano per il secondo mandato al Quirinale c’era il rischio di rivolta, quindi era possibile far cadere Napolitano se solo Grillo non si fosse o venduto o spaventato (lo ha scritto l’Ambasciata USA in Italia a Roma)

        • winston-universe

          Interessante.

        • Winston Smith

          Avevo intenzione di scrivere che quello di Grillo sia stato un gesto di grandissima responsabilità…. avevo intenzione di farlo; ma non lo ho scritto perché avrei detto una idiozia.

      • zhoe248

        se a presidiare la piazza anzichè 300 ce ne fossero almeno 3 milioni, gli occupanti del palazzo non uscirebbero più .

        • Semplice

          Se 1 milione di persone fisiche/giuriche scioperassero fiscalmente, gli occupanti dello Stato morirebbero in una settimana.

        • winston-universe

          Un millione in tutte le piazze italiane e questo 2-3 volte alla settimana per 3-4 mesi e i pagliacci a montecitorio verrebbero spazzati via.
          Esercito, polizia e carabinieri non hanno il personale di controllare ovuque una massa del cenere.
          Poi sono sicuro che nelle forze del ordine c’è gente che simpatizzerà con il popolo.

      • arcibaldo

        Caro Semplice, il problema è come mettersi d’accordo e mantenere la parola. Altrimenti io parto e nessuno mi segue e a quel punto l’agenzia mi stritola. Non mi fido della parola degli itagliani, perciò continuo a pagare religiosamente le tasse stando attento a non ritardare neanche di un giorno.

        • Semplice

          Infatti, piuttosto che riotrvarsi in piazza, ci si ritrova sul fisco ma li la cosa si fa seria…non come andare a fare una passeggiata nella piazza della città.

    • Carlo Robotti

      Le abbiamo già viste con le monetine di Craxi e poi si è capito che era “Operation Clean Hands” e ce lo siamo presi nel birignao.

      Adesso si ripete, papale papale, cambia solo la musica ma la regia è quasi la stessa.

  • Mario Rossi

    Il problema, caro Bottarelli, non sono i politici, ma la base che li elegge.
    Questione di demos, dite qui, in altri forum lo si dice comunque e da tempo.
    E chi l’ha capito, e ha avuto la possibilità e il coraggio di farlo, si è già levato dai marones.
    Auguri!
    Ah, dimenticavo, continuate a non votare, o a votare PD o M5S, mi raccomando!

    • cagliostro

      bravo, vota verdini e berlusconi, loro si che sanno come mettertelo nel didietro.

    • nathan

      Esatto, forse a te danno retta, io credo di rinunciare a ripetere ciclicamente l’ovvio, non ho pazienza.
      Una battaglia persa in partenza quando di fronte hai degli idealisti genetici del nulla cosmico.

      • Ronf Ronf

        Se sei stanco di ripetere le stesse cose, poi mettere le GIF comiche che spesso riassumono in pochi istanti l’equivalente di interi lunghi discorsi!

      • Mario Rossi

        «idealisti genetici del nulla cosmico»

        S-T-U-P-E-N-D-O !!

    • cenzino fregnaccia pettinicchi

      Eh, ma se voto silvio poi si allea con il vate di Rignano che a sua volta essendo di, ehm, sinistra si è alleato con il nuovo centrodestra di alfano.

    • Winston Smith

      Certo, perché Salvini e la Meloni sarebbero meglio..,, per non parlare del Cavaliere Mascarato.

  • Albert Nextein

    Per quanto riguarda la legge sulla minimizzazione, invito i politici di ogni risma ad andare tutti a far delle seghe ai somari.
    Per quanto riguarda le leggi elettorali, beh, per uno come me che ha deciso di non partecipare al voto, molto ben motivato in questa mia decisione, non me ne può fregare di meno.
    Invece di discutere sulle leggi elettorali , i politici tutti dovrebbero andar a fare delle seghe ai somari.

    • marcoferro

      a due mani…..a iniziare dalla porchetta fiano…

  • Lorenzo Ghiselli

    Un articolo su cui riflettere, sull’inadeguatezza della classe politica e quant’altro… Ma parliamo di cose serie: quando è la prossima gara del motomondiale? Rossi ha recuperato completamente?

    • what you see is a fraud

      Allora la costituzione piu’ brutta del mondo e’ stata messa in soffitta .
      Si quella costituzione che in teoria garantisce diritto di espressione e di liberta’ ai cittadini . Liberta’ di parola ma solo se le parole non vanno contro il pensiero di coloro che pagano le mazzatte ai parlamentari … si , quelli che controllano anche le banche , e vorrebbero una piu’ stretta relazione con lo stato canaglia di israele .

  • Rifle

    La proposta di legge elettorale di giugno, fallita, avrebbe permesso almeno una potenziale alternativa M5S+Lega+FdI.

    Non avrebbe combinato nulla e si sarebbe sfasciata subito ma almeno avrebbe rappresentato un’alternativa critica verso l’Unione (massonica) Europea.

    Con questa, invece, l’unica possibilità sarà l’inciucio PD+FI.

    E state ben sicuri che la prossima legislatura terrà, eccome se terrà.
    Come in questa, gli eletti sanno che al giro successivo possono sparire per cui, cambi di casacca, cambi di ininfluenti presidenti del consiglio, ma di elezioni non si parlerà più per 5 anni.

    • Winston Smith

      Ascoltami, ci ho messo quasi 50 anni; ma oramai mi sono reso conto che non sia possibile nessun tipo di reale cambiamento dalle urne…
      E non reputo affatto possibile che si possa continuare in questo modo indefinitamente…
      PS: ho anche serie motivazioni di ritenere di essere prossimi al count down.

  • sfracellone

    Per chi vuole veramente comandare è meglio avere intorno a Sé degli autentici idioti,
    piuttosto che persone capaci e preparate che possano rompere le scatole.
    Certi parti legislativi travagliati, non nascono per caso in seguito allo sfinimento,
    ma corrispondono sin dall’inizio dagli intendimenti di certi Richelieu di lungo corso
    che hanno militato sotto tutte le bandiere.
    E’ il popolo che deve sorgere e rifiutarsi di votare certe liste storicamente troppo simili
    a quelle del fascismo.
    Lo sfascismo è anche peggiore e nessuna legge UE ci tutela da esso.

  • marcoferro

    per la cronaca ieri hanno censurato il canale dell’economista Rinaldi, sempre contro l’euro, su youtube. non fornendo neppure una motivazione. loro decidono e poi sono sempre loro a esaminare il ricorso, assurdo. possono fare tutte le leggi liberticide che vogliono ma non possono entrare nella testa della gente, io penserò sempre le stesse cose per esempio. dirò sempre che i politici che abbiamo fanno schifo con porchetta fiano in testa e che della shoà, dei rikkioni, degli zingari e dei clandestini islamici non me ne fotte un cazzo…

    • Winston Smith

      Sai come la penso, e non è certo mia intenzione fare l’avvocato difensore di Google (mestiere che tra l’altro non sarei certo in grado di fare), ma alla fine Google è un servixio privato e, è giusto che a casa loro, siano i signo e padroni…

      • marcoferro

        l’aggravante è la politica che vara certe leggi che nemmeno sotto al duce …

        • Winston Smith

          Sì, ma almeno da un punto di vista formale, Google è una azienda privata e con la politica non centra (o meglio non dovrebbe centrare) nulla…

          • marcoferro

            proprio oggi è uscito un articolo molto dettagliato dove si spiega che google e pure fesbuk sono entità create con i fondi neri della cia, pentagono , etc… per spiare la gente.

          • Winston Smith

            Mi daresti il link ?
            Cmq, almeno da un punto di vista formale sono aziende private….

          • marcoferro

            l’articolo è lungo ma molto dettagliato ed interessante. una curiosità c’è anche una società che si chiama IN-Q-TEL ah ah ah , non scherzo. https://comedonchisciotte.org/come-la-cia-ha-creato-google/

          • love politics

            Tutti i social hanno un certo numero di personale del governo di Washington che controllano ogni pagina di tutti questi social. Privato non significa libero. Milioni di apparecchi televisivi specialmente i sud coreani SAMSUN hanno incorporato sistemi di ascolto e micro camere che possono vederci e sentirci quando siamo davanti a loro.

          • Winston Smith

            ‘specialmente i sud coreani SAMSUN hanno incorporato sistemi di ascolto e micro camere’… bhe, sarebbe piuttosto facile poterlo verificare, immagino.

          • love politics

            Privata, ma controllata da chi controlla tutti gli altri social di internet, e pure tutti i media nel mondo Ovest.

          • Winston Smith

            Se hai notato, volevo fare il classico avvocato del diavolo.
            -)In ogni caso, una azienda formalmente privata ha tutto il diritto di decidere le proprie politiche aziendali
            -)Mi sembra di aver letto che poi il canale Youtube di Rinaldi sia poi stato ripristinato.

      • Rifle

        A questo punto spero nella nascita di un youtube concorrente.

        • Winston Smith

          Anche io, e mi domando per quale motivo i russi non si siano proposti….. mettere a punto server alternativi sarebbe un investimento che verrebbe presto ripagato, almeno in parte; credo che molti di noi, io compreso, sarebbe disponibile ad investire 40/50€ annuali pur di poter discutere liberamente senza il rischio di incorrere in pesanti sanzioni…. e poi presto con l’affluenza comincerebbero anche gli introiti pubblicitari.

          • love politics

            Vai su ( rt.com) e suggerisilo.

          • Winston Smith

            Mi sembri sarcastico…. in ogni modo se lo facessi solo io, non mi darebbero certo nessuna considerazione; se invece cominciassimo a scrivere tutti in gruppo una simile richiesta, chissà; sicuramente mi sembrerebbe molto più intelligente che continuare a piangersi stupidamente addosso come si continua a fare in questo blog.

      • E’ vero che Google è un servizio privato. Ma ormai abbiamo un governo lobbista che fa solo ed esclusivamente l’interesse delle corporation. E se queste fungono da nuova Stasi o da nuovo KGB bypassando perfino l’autorità giudiziaria, all’attuale governo Gentiloni va più che bene.

    • Doris

      You Tube, che aveva rimosso senza spiegazioni il canale di Scenari Economici, respingendo il ricorso di Antonio Rinaldi, ha fatto marcia indietro e lo ha ripristinato.

      Lo ha annunciato la redazione

      http://blog.ilgiornale.it/foa/2017/10/11/you-tube-cede-ha-tolto-la-censura-a-rinaldi-il-merito-e-anche-vostro-cari-lettori/

      • marcoferro

        meno male, perche la gente dovrebbe decidere cosa guardare non altri o presunti censori finti democratici in stile unione sovietica anni 50-60. speriamo che non abbiano voluto tastare il terreno per vedere le reazioni…

  • Winston Smith

    Non prendiamocela troppo…
    Credo che non manchi molto oramai al countdown….
    hint: quante sono le ambasciate russe, attualmente aperte, negli USA ?

    • Rifle

      1

      Quante pensi ce ne possano essere?

      O forse ti riferivi ai consolati?

      • Winston Smith

        Ne hanno chiusi tre il mese scorso…. più che un segnale di amicizia a me sembra un atto di ostilità.

        • love politics

          Lo he.

          • Winston Smith

            Non per nulla ho l’impressione che il final countdown sia già iniziato…. 🙂

  • Sergio Andreani

    E’ divertente pensare che la classe dirigente di quelle merde del P.d.( gli alfieri del politicamente corretto)fino a pochi anni or sono propagandava la lotta di classe.

    Peccato che i più giovani non abbiano nelle orecchie le coglionate che andavano cianciando questi ceffi, altrimenti sarebbero ricoperti di sputi.

    Il mio sputo comunque, non vi mancherà mai ( … e non solo metaforico. )

  • biafra66

    La lega di Sal-vini voterà come Alf-ano per la riforma elettotale…muhaaaaaaaa!!!!
    …e per chiudere il cerchio ,della presa per il culo, chiama il poppppolo alle urne per il referendum sull’autono-mia.
    Certo che se va tutto così, in Ita’glia è full up di gente con anelli al naso e sveglie al collo….e la Pad-ania è l’epicentro.
    Visti da fuori confine siete uno “spasso”!

    • cagliostro

      il suo commento rallegra la mia giornata,
      povero salvini, tutta la lingua spellata a forza di leccare il culo al nano di arcore e verdini, un puffo tra i puffi,

    • Rifle

      Salvini voterà per qualsiasi legge elettorale fornisca un quadro meno incasinato del consultellum, tanto il suo 13-15% ce l’ha.

      Riguardo i referendum, forse a lui frega poco ma a Maroni e a Zaia sì.

      Inoltre Salvini va e viene, come qualunque politico.
      Un minimo di autonomia, una volta negoziata, rimane

  • cagliostro

    a questo punto, l’alternativa a questi buffoni e delinquenti è che il banana provochi un bel botto da una qualunque parte del globo,

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi