Pension Bailout, Ovvero la Fine del Dollaro

Di FunnyKing , il - 40 commenti

Nel lungo periodo saremo tutti morti ma intanto proveremo ad avere una pensione. I sistemi di walfare alla Europea per lo più sono pubblici e dunque già garantiti in tutto o in parte dalla capacità degli Stati di indebitarsi (ancora di più) per coprire i buchi. Noterete che sto dando per scontato che gli squilibri pensionistici saranno persistenti e sempre più ampi-

C’è però un paese che rischia il tracollo ed è, udite, udite proprio gli Stati Uniti d’America, dollaro incluso.

Come noto per la maggior parte il sistema pensionistico americano è privato o ispirato a regole privatistiche anche quando a pagare è o sarebbe il settore pubblico, meno noto è che il settore pubblico e parte del settore privato hanno piani pensionistici che non stanno per nulla in piedi e che stanno per saltare praticamente ovunque.

Dunque il debito pubblico americano (federale) per ora viaggia intorno al 105.61% del PIL (fonte US debt clock), se ci aggiungiamo i debiti degli Stati di Contee e Comuni si arriva già intorno al 125% ma….. ora la politica vuole introdurre il bailout pubblico per i pensionandi (e per gli attuali pensionati) le cui casse previdenziali sono al collasso.

Sono in ballo cifre colossali attualmente difficilmente stimabili, solo i “pension gap” ovvero quanto servirebbe per chiudere i buchi dei piani pensionistici delle aziende quotate allo S&P500 valgono 385 miliardi di dollari (bloomberg) ma se ci mettiamo dentro le follie del settore pubblico ( come al solito) le cifre si contano in trliardi di dollari.

Ora accade che alcuni deputati e senatori Democratici (ma di sicuro seguiranno anche i Conservatori) stanno pensando ad una proposta di legge che permetterebbe ai fondi pensione di farsi prestare soldi dal Tesoro americano (zero hedge)

Spiegato facile: nuovo debito pubblico da girare a fondi pensione in dissesto e che promettono e danno molto di più di quanto si possono permettere.

Sapevatelo.

p.s. non buttate soldi nel cesso in pensioni complementari in Italia, diventeranno INPS. Non contate su una pensione per campare decentemente.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • biafra66

    “p.s. non buttate soldi nel cesso in pensioni complementari in Italia, diventeranno INPS. Non contate su una pensione per campare decentemente.”
    ….Ottimo “servizio pubblico” per gli utenti RC. Aggiungerei ,occhio alle polizze vita in Ita-glia….hanno già tentato di sgraffignarle fallendo….ma ,ormai, le hanno messe in conto “prelievo forzoso” o più elegantemente “patrimonialina”…..in termini pratici:INCULATA.

    • ecomostro

      Mah, guarda, su questo aspetto stai un po’ sbagliando mira… il risparmio gestito in Italia (spec. polizze vita e fondi pensione) è una rapina continuativa da parte dei gestori privati ai danni dei risparmiatori grulli che vengono tosati a suon di commissioni… i tentativi dello Stato di metterci sopra le mani prendendosi una fetta della refurtiva sono quasi il minore dei problemi.
      Sull’argomento consiglio caldamente di leggere in italiano Il risparmio tradito e soprattutto La pensione tradita di Beppe Scienza ed in inglese Pound Foolish di Helaine Olen.

      • biafra66

        Quel che dici è purvero…ma se come Stato incentivi la integrazione previdenziale sotto varie forme…poi fiscalmente la massacri e retroattivamente ci ripensi non è leale ne incentivante. Guarda,finché ero in Ita-glia mi hanno fatto 4 riforme previdenziali…quando ho sentito l’odore della quinta bhe’la misura è stata colma.
        Per venire al tuo discorso non ho incolpato l’INPS ma il legislatore Stato…quindi se i gestori, nell’emettere la commissione ,fosse correttamente legiferato magari si potrebbe guardare alla pensione come un di più ,rispetto ad un monte capitale risparmiato per la terza età.
        Oggi ,invece ,si vive la pensione come una rendita….ma purtroppo o per fortuna il sistema a ripartizione lo permetterà sempre di meno.

    • Austrian school

      In Italia l’operazione “oro alla Patria” non si è mai conclusa, anzi….

  • Goffry

    L’ennesimo schema Ponzi truffaldino. I fondi pensionistici privati sono al collasso e vanno ad elemosinare ossigeno alla tetta statale… bailout classico che viene pagato dal contribuente…

  • biafra66

    ….da aggiungere …per i “boccaloni” patrioti 4.0, fanno passare anche i PIR come previdenza integrativa…ohoo, le pensano la notte, come cialtroni peggio dei ladroni.

    • Goffry

      Sì, giocata alla roulette di misteriosi fondi azionari…

      • biafra66

        Ci avevano già tentato con i PAC….già bolliti. Adesso con i PIR (guarda caso raccolti da quegli onestoni delle fallibanche italiote)…insomma ottimi acronimi PAC-CHI….PIR-LA.
        …e in più per dargli “consistenza” li passano come da “mussoliniana memoria”:oro per la patria.Vergognosi

        • Goffry

          Beh, è normale marketing per i gestori di fondi et similia…. loro ci devono guadagnare e tu… beh… devi avere l’illusione di guadagnare…

          • biafra66

            ….”JUST AN ILLUSION” cantavano tempo fa gli Imagination.

          • Goffry

            Follow your emotions anywhere…. is it really magic in the airrrrrrrrr……..

          • biafra66

            ..ahahahaaaa bravooo, proprio quella Lì!!!
            Ti meriti 2 “like” di stima! Ottimo reply.

  • Fallimento dappertutto…

  • Roland

    Se non bisogna contare sulle pensioni, su cosa allora? Il sistema è alla frutta e per il momento sono proprio i genitori pensionati che “allungano” i figli alla fine del mese (chi è fortunato). Soluzione?

    • Sergio Andreani

      Le armi da fuoco.

      • Roland

        Ci avevo già pensato, quella è la soluzione definitiva.

        Alla ricerca di una soluzione economica, un mio amico mi ha risposto che gli sarebbe bastata una pala eolica piantata… nel terreno. Se non l’avesse piantata per davvero l’avrei presa per una metafora.

        • Fabrizio de Paoli

          Non c’è niente di più zozzo dell’energia pulita che vive di sovvenzioni prelevate dalla mia bolletta.
          Ma finiranno anche quei soldi, meglio prima che poi…, a quel punto l’energia diventerà pulita!

  • AndreAX

    Verso l’infinito e oltreeee….!

  • Nicola Albano

    Meno male che un bel giorno si muore.

  • Picelli Seller

    il “PS” è da stampare il lettere d’oro.

  • Nikytower

    Le banche centrali stampano e regalano soldi ad amici e parenti (statalesi), i rendimenti degli investimenti vanno a zero.
    Banche e fondi pensioni saltano e pantalone paga oltre che per l’inflazione valutaria anche per mantenere tutti quanti.
    Non osare lamentarti… lo stato sei tu! Ahahahahahah
    Paga e taci, le tasse sono meravigliose! Ahahahah

    • Lupis Tana

      paga e taci somaro padano… t l

  • Picelli Seller

    Troppa gente…
    troppi vecchi…
    troppi come me che lo saranno tra 15 anni…
    troppe tasse…
    usate per troppe spese…
    per soddisfare troppe pretese…

    per spaparanzarsi la sera con una birra in mano, su un divano, in un alloggio con la chaise longue giusta… il televisore giusto… la figa giusta… le luci a led giuste… l’alloggio giusto… gli amici giusti… i discorsi giusti… il suv giusto in rimessa… a passare una vita del cazzo pagando rate, arrivando al ritiro lavorativo con nulla, percependo due grissini al giorno di pensione, o mettendo la nonna nel freezer, facendola diventare blu, per scoccarle ancora 6 mesi dal libretto postale.

    Ma si può andare avanti così???

    • biafra66

      Mhmhmmmm…fra 15 anni temo non troverai nemmeno i 2 grissini….nel frattempo, tutto il resto che hai elencato lo chiamano PIL in crescita. ..hai voglia, tutto grasso che cola!

      • Picelli Seller

        Ma… come volano del PIL in crescita vedrei bene anche il rifacimento di un sistema di acquedotti che perde il 40% dell’acqua…
        o di manti stradali degni di un Camel Trophy (per i meno giovani…) da rifare, quando non sono i viadotti a dover essere rifatti
        o di un sistema ferroviario, al sud, che vede ancora treni scontrarsi (purtroppo per le vittime) come nel finale di “Giù la testa” di Sergio Leone, oppure, in Sicilia, che impiega più tempo dei miei nonni in tandem a portarti da Palermo a Catania.

        Insomma quelle cose che non ti fanno cadere le balle quando dalla Francia, dalla Svizzera o dall’Austria (ma anche dalla Slovenia, mi dicono) attraversi il confine ed ti sembra di essere sulla Delorean di “Ritorno al futuro” regolata per portarti a Beirut il 23 ottobre 1983 (giorno dell’attentato kamikaze contro i Marines)…

        Se il PIL si gonfia con me in mutandoni Cagi sul divano… stiamo freschi.
        Posto che poi quasi tutto quello che ho citato, compreso la bella figliola, tende ad essere sempre meno prodotto nostrano.

  • nathan

    Basta che si torni a morire a 50 anni invece di creare tanti zombie immortali con l’accanimento terapeutico e tutto si ripiana.

    • biafra66

      ….la fai facile tu! Cimiteri troppo piccoli e/o pochi forni per cremare …anche questa è Ita-glia.

      • nathan

        L’unico lato negativo a fronte di tutta la contabilità socio economica positiva, sarebbe il crollo degli incassi delle bocciofile, ce ne faremo una ragione.

        • biafra66

          …guarda non trascurerei anche le boccette da biliardo e il “pubblico” ai cantieri stradali. Un crollo della socializzazione delle attività. …un disastro sociale!

        • biafra66
          • nathan

            Geniale.

          • biafra66

            No…..REALE!

          • nathan

            Eppure qualcuno che non crede nella sovrappopolazione, vorrebbe ancora mantenere, aggiustare ed/o modificare l’immodificabile schema Ponzi con la vita a 90 anni, surreale.
            Per fare questo non servirebbe neanche il miglior sistema contributivo della galassia, servirebbe mago Merlino.

  • Luigi za

    Li salveranno le cripo valute.

  • Lupis Tana

    Funny King, perché non parli,
    (visto che RC è un sito di economia e finanza, cioè denaro),

    del nuovissimo sistema di far soldi della Pubblica m…Amministrazione italiota,

    che chi lascia i finestrini aperti delle auto viene multato.

    questo è un furto di portata sesquipedale e, nessuno ne parla nemmeno qui.

    ora mi viene il dubbio, se lasci i bambini al caldo con i finestrini aperti, puoi prendere una multa, se li lasci chiusi fai crepare il piccino.

    trovami una soluzione. saluti t l

    • Antonello S.

      Ti multano perchè è una sorta di istigazione al furto in base all’art. 158 del Codice della Strada, il quale precisa al comma 4 che “durante la sosta e la fermata il conducente deve adottare le opportune cautele atte a evitare incidenti ed impedire l’uso del veicolo senza il suo consenso”
      Ma allora che dovrebbero fare con le belle gnocche che indossano minigonne ascellari, che istigano tante risorse (e non solo) alla violenza sessuale?
      Roba da matti…

      • Lupis Tana

        una infrazione o multa di una legge ingiusta non deve essere pagata. svegliamoci.
        non starò mai sotto il diktact di queste merde… se mi multano non la pagherò MAI. ciao t l

  • Antonello S.

    Diciamo che nel post scriptum dell’articolo è condensato tutto il succo del discorso…

  • Pareggiamoiconti

    Non contate su una pensione. Punto.

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.