Non era prussiano l’accoltellatore del McDonald’s. Dove ognuno di noi poteva fare la coda col figlio

Di Mauro Bottarelli , il - 108 commenti


Cerchiamo di guardare il bicchiere mezzo pieno della vicenda: per quanto strumentalmente si continui a parlare di “bandiera neonazista”, quantomeno un po’ di persone avranno scoperto l’esistenza della Prussia. E studiato, indirettaamete, un po’ di storia. Non fa mai male, anzi. Il problema è che non serve: la loro è lotta di retroguardia, è mera distorsione ideologica della realtà. Quanto accaduto nella caserma dei carabinieri di Firenze, ovvero il nulla, resta la conferma rafforzativa della tesi di fondo: in Italia è presente una marea nera che diviene, giorno dopo giorno, priorità assoluta della politica. Il tutto in chiave elettorale ma non solo. L’allarme neofascista è, di fatto, strumentale alle logiche immigrazioniste e a perversioni legislative come lo ius soli. Occorre battere il ferro finché è caldo e non importa se si sprofonda nel ridicolo duplice di arrivare a legittimare come simbolo dell’antifascismo Umberto Bossi, tacciato a sua volta di fascismo fino alla malattia, come ha fatto Matteo Renzi o ergere un fallito storico come Walter Veltroni a capopopolo con la sua proposta di una manifestazione antinazista a Como per ripulire l’onta del raid skinheads.

Quest’ultima iniziativa è significativa dell’ipocrisia di fondo della sinistra: spalleggiata da “La Repubblica” manco fosse una marcia contro la guerra in Vietnam a Berkley, nessuno dei principali esponenti della gauche nostrana ha speso una virgola di consenso per mettere la firma e la promessa di presenza. E per capire il perché non ci vuole un fine politologo: al netto delle truppe cammellate con pullman e treni pagati da PD e CGIL, quella manifestazione in fieri avrebbe ottenuto un unico risultato: mostrare che il Re dell’accoglienza e dell’integrazione è nudo, perché i cittadini comaschi l’avrebbero disertata in massa, esasperati come sono dai bivacchi di chi tenta inutilmente di entrare in Svizzera. A Como preferiscono, se tirati per la collottola, gli skinheads ai migranti? Penso di sì.

Chissà, saranno tutti filo-prussiani. Un po’ come il carabiniere reo di aver appeso al muro il vessillo della discordia, il quale – ovviamente – travolto dallo scandalo, ha giocato la carta di chi cade dalle nuvole: “Non sapevo fosse un simbolo estremista, io sono un appassionato di storia”. Vero o non vero che sia, cambia poco: di estremista in quella bandiera non c’è proprio niente e solo un ignorante patentato può dire il contrario. O qualcuno roso dalla malafede fino al midollo. Il problema è questo, a mio modo di vedere:

l’imbarazzata e imbarazzante risposta dell’Arma. La quale ammette che sotto il profilo penale non ci sia assolutamente nulla ma si attacca al profilo culturale della vicenda, arrivando a scomodare i valori e i principi formativi dei giovani. Dunque, in un mondo dove a 13 anni spacciano, si sbronzano, delinquono, scopano nei cessi della scuola e menano la nonna per 10 euro di ricarica, il problema potenziale è avere come riferimento culturale e valoriale l’impero prussiano? Davvero? Ma non prendiamoci per il culo, almeno non più di quanto il fato non abbia già fatto, regalandoci come ministro della Difesa una come Roberta Pinotti. Casomai, il problema culturale è questo:


qui si che c’è da preoccuparsi e invocare la psichiatria. E ve lo dice uno che non crede, quindi non parlo per isteria indotta da furia iconoclasta della società. Io capisco che la tentazione dei 15 minuti di celebrità evocati da Andy Wahrol sia forte ma oramai siano alla provocazione quotidiana, quindi alla normalità: a forza di instillare piccoli shock, la gente si abitua e non ci fa più caso. Quindi, certe depravazioni cultur-intellettuali passano sottotraccia e smettono di inviare segnali di allarme. Anzi, diventano tranquillizzanti, percHé accettate socialmente e, soprattutto, rimandate e veicolate come sintomi di salute della società da media, istituzioni, politica in genere e, soprattutto, da pubblicità e marketing, il vero cancro da debellare. Manca molto al transessuale nel presepe, magari giustificato dal fatto che anche il Re magio è uomo e ha le sue esigenze un po’ particolari? Io non credo.

Poi, però. arriva la prima domenica di dicembre, quella che spalanca le porte all’attesa del Natale. Soprattutto a Milano, dove siamo alla vigilia di Sant’Ambrogio, celebrazione patronale che da tradizione vede la città e i suoi abitanti intenti ad addobbare strade, negozi e abitazioni private. Un tempo si temevano le contestazioni per la prima della Scala da parte dei gruppi della sinistra extraparlamentare, oggi ormai quei timori sono un ricordo. Ce ne sono altri, però. Perché se alle 3 e mezza del pomeriggio, a 100 metri scarsi in inea d’aria dal Duomo, un vigilante del McDonald’s viene prima malmenato brutalmente e poi accoltellato da una baby-gang di 10 nordafricani, mentre la gente cammina tranquilla fra cinema e negozi, magari qualche domanda cominci a fartela. E non sulla Prussia o sulla brutta abitudine dei carabinieri di appendere al muro bandiere militari. Ti chiedi cosa avresti fatto se dentro quel McDonald’s ci fossi stato tu insieme a tuo figlio, la cui insistenza per l’Happy Meal non è battibile in una domenica pre-nataliza con il sole che brilla in cielo.

Perché quei teppisti erano stati allontanati dalla guardia, un ragazzo di origine albanese, perché davano noia ai clienti. Magari anche a te e tuo figlio. E tu cosa avresti fatto? Il Rambo della situazione? O avresti abbozzato, essendo dieci contro uno e con il rischio dell’incolumità per la prole? Avresti dovuto soccombere, accettare l’angheria: questo non è bullismo? Dove cazzo è la Boldrini? Perché non twitta? Forse perché troppo impegnata a ritagliarsi un ruolo nel nuovo soggetto politico nato con l’incoronazione di Pietro Grasso, l’ennesima scoreggia parlamentare alla periferia del PD? Ripeto: non eravamo alle 2 di notte in un McDrive della periferia milanese ma così vicino al Duomo da quasi poterlo toccare allungando il braccio, alle 3 e mezza del pomeriggio della prima domenica di dicembre a Milano. Dove, tanto per gradire, non fiocca la neve ma una coltellata a chi si è permesso di cacciare dieci nordafricani del cazzo che disturbavano persone perbene in un fast food.

Non erano prussiani, erano maghrebini. Molto giovani. Con ogni probabilità clandestini in questo Paese, accolti in qualche caserma dismessa senza bandiere prussiane alle pareti, visto che la stessa sinistra che invita alle mobilitazioni anti-nazi, ha ben pensato di far scattare l’automatismo sulle richieste di soggiorno temporanee dei cosiddetti “minori non accompagnati”, la cui età è chiara e definita quanto quella di Goerge Weah quando giocava nel MIlan. Gente senza arte, né parte, la quale con ogni probabilità è stata cacciata a calci nel culo dalla famiglia e, prima di approdare nel Paese del Bengodi, ha fatto il giro di tutti i riformatori del Paese d’origine. Qui, ovviamente, hanno trovato il paradiso terrestre. Lo dimostra questo:


non solo nessuno controlla, nemmeno i carabinieri filo-prussiani che tanto spaventano le istituzioni per la tenuta democratica del sistema ma si arriva quindi paradossalmente a quanto avvenuto ieri al McDonald’s di Milano (finito sui tg solo perché in pieno centro e con la coltellata, altrimenti ignorato come mille altri casi al giorno di degrado legato all’immigrazione che accadono nel nostro Paese). Ma ecco che, diventata un po’ rognosetta l’occupazione presso coop od ONG a causa di certe inchieste, ecco che salta fuori il tutor per minori migranti, nuova alternativa per sbarcare il lunario in questa Italia ormai fuori controllo e fuori di testa. Finché c’è clandestinità, c’è speranza (e business). Il problema, però, resta la Prussia. Anzi, la sua bandiera. Che, diciamocelo, un po’ neonazista lo è, essendo comunque tedesca. Attenti, perché ieri tanti papà e mamme hanno avuto paura. Sul serio. E quando vedi messa a repentaglio, direttamente, l’incolumità dei tuoi cari, l’accoglienza te la infili su per il culo. Con buona pace della Boldrini e di “Repubblica”. Ma non la capiscono. Meglio così, paradossalmente: stanno seppellendosi da soli. Un giorno dopo l’altro.

Sono Mauro Bottarelli, Seguimi su Twitter! Follow @maurobottarelli

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Paulo Paganelli

    A me sembra che le “istituzioni” abbiano paura dei carabinieri prussiani perché essi potrebbero capire le vere qualità della classe politica da cui sono comandati e che pure devono proteggere. Se si rivoltano le forze dell’ordine, sono guai per la casta.

    • Riccardo

      Dubito. Quando mai le forze dell’ordine si sono schierate dalla parte del popolo (quale popolo ormai?). Preferiscono sottostare, d’altronde questa è loro essenza intrinseca, imponendo e sfogando la loro frustrazione sui più emarginati vedasi cucchi, Aldrovandi, uva, Fanesi…

      • Paulo Paganelli

        Le forze dell’ordine servono al potere, sono la loro protezione fisica contro eventuali rivolte violente.

    • Corrado

      A me sa tanto che anche i CC si sono rincoglioniti!!!

      • Paulo Paganelli

        Una cosa non esclude l’altra 🙂

  • hurom

    e intanto in germania fino al 28 febbraio pagano 3000€ ad ogni risorsa che accetti di tornarsene a casa…

  • RC17

    Purtroppo necessiteranno casi ben più crudeli per far rinsavire tutta quella marmaglia di perbenisti maledetti, l’unico augurio nel frattempo è che almeno questi casi coinvolgano loro direttamente e non chi già ci vede bene.

  • Semplice

    Ma scusate, è lo stesso modo di sempre.

    Si faceva così con gli ebrei, era sempre colpa loro, ebrei in tutti i buchi, ebrei cattivi.
    Si faceva così con gli italiani in Canada, messi nei campi perché nemici.
    Si faceva così con i russi, messi nei gulag perché cospiratori.
    Ecc….

    Oggi come allora si grida alla minaccia, nel nostro caso fascista, populista ecc…In America e nord d’europa invece è la Russia la minaccia.

    Facciamo bene ad indignarci ma non dobbiamo arrabbiarci più di tanto perché 1° stiamo male e 2° siamo alla fine.
    Quando il regime di turno si inventa i nemici come funghi e grida al “popolo di stare attento” allora siamo vicini alla fine.

    Piuttosto sarebbe molto utile che ognuno di noi si faccia una bella lista di nomi di chi ha deciso di stare dalla parte sbagliata della storia, onde evitare che il giorno dopo faccia il salto e si ritrovi, come per magia, nel ruolo di vittima piuttosto che carnefice.

    • Goffry

      Indignarsi o scrivere uno sfogo su FB non serve a un cazzo, comunque.

    • biafra66

      Semplice….ascolta…. sarebbe più facile /semplice fare la conta di quelli dalla parte giusta.
      Tutto il resto dove “spazzi” sei sicuro di fare pulizia.

  • Tenerone Dolcissimo

    Come mai la RAI non ha detto che gli aggressori erano nordafricani?

    • Massimo

      la notizia l’hanno data subito o dopo 20 min. di tg
      dopo aver parlato della “scoreggia politica”?

      • Tenerone Dolcissimo

        Se non erano venti minuti poco ci manca. Una decina di muniti l’hanno dedicata alla bandiera esposta dal carabiniere a firenze

        • Goffry

          Fake news colossale, ma va bene così…

        • Massimo

          devi avere paura di una bandiera dentro una camera
          anziche’ di 10 teppisti colorati in centro a MIlano nel pomeriggio.
          il lavaggio del cervello continua..

          • Goffry

            Anche di un gestore di un bagno veneziano che ha ancora dei deliri mussoliani, eh sì, bisogna avere una paura…

    • Francesco Talarico

      +1 per il nick

    • Riccardo

      Io ho raggiunto livelli di sopportazione minimi, non riesco più a guardare alcun tg, anche la radio, apparecchio che tanto apprezzo, è diventata un concentrato di breaking news ( che???!!! ) ed ogni ora devo risintonizzarla perché rischio qualche notiziario di [email protected], in questo modo eludo la propaganda istituzionale e posso vivere con colta ignoranza. Il legame col mondo esterno, salvo urticanti notizie che trapelano da terzi, è mantenuto da un paio di siti di riferimento.

    • Lupis Tana

      rai 3 regionale fa più danni degli afrocani… pagate il canone e zitti. t l

  • johnny rotten

    Certo che confondere la Prima Guerra Mondiale con la Seconda dovrebbe almeno imbarazzarli, ma forse sono troppo ignoranti persino per sapere cosa sia l’imbarazzo, con una classe di governanti così impreparata da non sapere che almeno prima di fare una dichiarazione pubblica si dovrebbe, come minimo, informarsi su quanto si pensa di dire, e gli strumenti per capire di cosa sia simbolo una bandiera sono oggi alla portata di tutti, se ne trae che siano troppo stupidi e faranno sicuramente una brutta fine, perchè la storia gli stupidi li ha sempre castigati malamente.

    • Goffry

      LORO possono tutto e deformare i fatti e la storia, ricordalo.

  • Gianox

    Una volta questi 10 nordafricani sarebbero finiti davanti a un plotone di esecuzione.

  • paolinks

    A proposito di migranti, guardate che ho trovato http://thesoundingline.com/flow-asylum-seekers-towards-europe/

    Il grafico con la linea verticale sopra indica il periodo temporale ( asse X ) e la quantità di migranti ( asse Y ).

    Notate nulla? Se il grafico è troppo asettico, provate a spostare la linea verticale, che so, su 2013 e poi su 2015 o 2016. Notate nulla?

    Con che faccia ( da culo ) ovviamente i sinistri vanno in tv a dire “eh ma pure quando c’era Maroni i migranti arrivavano a frotte”. FAKE NEWS!

  • L’immagine di quel ragazzo col bomber è la prima foto in qualche modo rassicurante che vedo negli articoli di Bottarelli da molto tempo… comunque quei ragazzi rappresentano in qualche modo “ordine”, è una cosa che non si può cancellare con tutte le fake news del mondo…

  • Nikolai

    Grande Mauro…

  • Goffry

    E la chicca delle puttanate del Corriere.it di oggi per l’episodio che ormai è sceso a meno di metà homepage:

    “La bandiera esposta a Firenze all’interno di una caserma dei carabinieri non richiama di per sé il nazismo e il Terzo Reich, ma simboleggia comunque il nazionalismo aggressivo della Germania imperiale guglielmina”.

  • lupodeicieli

    Forse qualcun’altro se lo sarà chiesto, riguardo la stanza del carabiniere: ma non è vietato riprendere luoghi militari? A meno di avere l’autorizzazione, ovvio. Per le bandiere, mi chiedo che cosa direbbe qualcuno se si esponesse la bandiera sudista. Come dice Bottarelli, il problema è di chi vorrebbe “educare” i cittadini: però ,sempre Bottarelli sa che questo già avviene, attraverso la tv, i media, il web, la musica, tutto pur di far veicolare solo certi messaggi e pensieri. Chi deve ottenere qualcosa, sa come fare. E non guarda in faccia nessuno. Ai tempi dei suicidi assistiti, ad esempio, chi è che veniva interrogato, a chi si chiedeva parere? Ma a un vescovo, a un cardinale, non certo a un Imam o a un rabbino: o almeno, in prima pagina, c’erano le dichiarazioni o interviste che questi rilasciavano. Oggi la stessa cosa: si utilizzerà Bossi per contrastare la marea nera, poi sarà il turno del professore di Storia che dovrà dimostrare chissà cosa.

    • zhoe248

      Potrebbe non averla fatta il giornalista ma qualcuno (collega?) che poi l’ha girata (gratis?) al giornalista

  • RC17

    Ripostarlo non fa mai male: http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/

  • silvia

    la svastica e’ un simbolo di prosperita’ nei paesi di religione indu.Se andate in India o Bali la troverete dappertutto.
    Questi mentecatti sinistrati se uscissero dalla loro fogna per imparare a campare forse capirebbero qualcosa,ma ne dubito fortemente giacche’ chi e’ piddiota o comunque appartenente ad una fazione politica,e’ gia’ di per se’ mentalmente spacciato.

  • Ale C.

    Il problema del CC è di una gravità inaudita.
    Ormai siamo ai processi alle intenzioni. Anzi, pure un po’ in più in là visto che basta che la fantasia antifascista si posi su una persona per renderla un criminale, senza nemmeno possibilità di difesa. Senza nemmeno che il “criminale” abbia manifestato nessuna “intenzione”.

    Un rinnovato Maccartismo di matrice sinistronza.
    Siamo ai rinnovatiI “processi partigiani” in cui bastava il sospetto per distruggere una persona.
    Maledetti sinistronzi che odiano il ventennio ma non perché ne condannano le atrocità, ma solo perché invidiosi del fatto che almeno i fascisti una dittatura sono riusciti ad instaurarla.

    Comincio a rimpiangere Gladio.

    • Ronf Ronf

      L’errore è stato fatto da Nixon e Kissinger nel dicembre 1970 quando loro hanno bloccato gli UK che volevano fare il Golpe Borghese in Italia… se si fosse fatto il golpe, allora NON ci sarebbe stata la Strategia della Tensione e soprattutto NON sarebbero state uccise tutte quelle persone innocenti a causa di neofascisti, BR e Gladio: in Italia si doveva fare come si fece in Cile nel 1973

      • Carlo Robotti

        Insomma, curare il raffreddore con la ghigliottina: sarebbe questa la ricetta giusta?
        Ma ti pagano, almeno, per scrivere queste stronzate?

        • Ronf Ronf

          Ti ricordo che la Strategia della Tensione è stata fatta perchè bisognava fermare PCI e MSI che negli anni 70 stavano crescendo minando la stabilità governativa del paese: ma facendo il golpe militare, allora non sarebbe stato necessario fare la Strategia della Tensione perchè, per ovvi motivi, nessun partito (ne di governo ne di opposizione) sarebbe stato un pericolo per la stabilità governativa, ok?

          • Lilith

            Chiarissimo. Come spararsi in faccia per eliminare un brufolo.

          • Carlo Robotti

            Credo proprio che ti paghino……

            Quando ti leggo mi sembra di vedere la bocca della balena di Pinocchio che apre la bocca e rigurgita tonnellate di accozzaglie, rottami, scarpe rotte, senno di poi, ciabatte ideologiche e sentenze della casalinga di voghera (che stimo…) trito e ritrito, leggende metropolitane spacciate per VeritàAssoluta, dettagli, dettagli……..

            nessun dubbio vero? e si che, se si vuole, si trovano delle risposte alternative che stanno in piedi….ma danno fastidio ai signori del discorso….

            ma oggi, dopo l’esperienza (l’unica bis !!) di Napo il Migliorista possiamo ancora credere alla storia di un PCI che faceva paura? mi fermo perchè non meriti ulteriore sforzo, (e non rispondo piu’)

          • Ronf Ronf

            Mio caro, ti ricordo che nel 1968 il PCI di Luigi Longo aveva dichiarato guerra agli USA con il famoso manifesto (dove per la prima volta compare la bandiera della pace) “Johnson, è ora di finirla con il Vietnam” e quindi Gladio si muove per “far capire” al PCI che “non è il caso” di rompere i coglioni. La svolta del PCI di cui tu parli è arrivata 4 anni dopo l’inizio della Strategia della Tensione che era iniziata nel 1969 con Piazza Fontana: infatti la svolta del PCI inizia nel 1973 con il discorso di Berlinguer del 12 ottobre in cui si legge: «Sarebbe del tutto illusorio pensare che, anche se i partiti e le forze di sinistra riuscissero a raggiungere il 51 per cento dei voti e della rappresentanza parlamentare (…), questo fatto garantirebbe la sopravvivenza e l’opera di un governo che fosse l’espressione di tale 51 per cento. Ecco perché noi parliamo non di una “alternativa di sinistra” ma di una “alternativa democratica”, e cioè della prospettiva politica di una collaborazione e di una intesa delle forze popolari d’ispirazione comunista e socialista con le forze popolari di ispirazione cattolica, oltre che con formazioni di altro orientamento democratico. (…) La gravità dei problemi del paese, le minacce sempre incombenti di avventure reazionarie e la necessità di aprire finalmente alla nazione una sicura via di sviluppo economico, di rinnovamento sociale e di progresso democratico rendono sempre più urgente e maturo che si giunga a quello che può essere definito il nuovo grande “compromesso storico” tra le forze che raccolgono e rappresentano la grande maggioranza del popolo italiano». Da qui (cioè DOPO l’inizio della Strategia della Tensione) inizia l’epopea di Napolitano: infatti PRIMA di questo discorso di Berlinguer il PCI era un partito pericoloso e DOPO questo discorso inizia l’ascesa di Napolitano, cioè l’americanizzazione del PCI

      • Ale C.

        Capisco il tuo punto, anche se mi sembra un’affermazione forte: magari ci sarebbero state altre decine di vittime per la repressione della “nuova” giunta. E questo non potremo mai saperlo… Diciamo che nel Paese che vorrei non dovrebbero esserci questi sinistronzi ma nemmeno giunte militari.

        • Ronf Ronf

          Le vittime della giunta militare sarebbero state di estrema sinistra: se la Germania Ovest dopo il 1945 è diventata grande, il merito è anche del III Reich che aveva eliminato gli intellò di sinistra; Mussolini invece NON ha eliminato gli intellò di sinistra e quindi lo Stato Repubblicano dopo che Mussolini aveva perso la guerra ha dovuto sopportare quei parassiti degli intellò di sinistra e oggi abbiamo l’Italia e lo Stato Repubblicano in totale rovina a causa dei deliri degli intellò di sinistra: quella vicenda del Golpe Borghese doveva servire per fare quello che Mussolini non aveva fatto…

          • Ale C.

            Dobbiamo essere migliori di quelli che critichiamo.
            Non possiamo lamentarci della “dittatura” di sinistra e poi invocarne una di dx.
            Inoltre avrebbe l’effetto contrario, di legittimitare l’antifascismo i cui marci frutti sono sotto gli occhi di tutti.
            Le idee si combattono dimostrandone gli errori, non coi plotoni

          • Ronf Ronf

            Considerando che @carlorobotti:disqus mi ha accusato di essere pagato, direi che i plotoni sono necessari per mettere a tacere i calunniatori e personalmente io NON accetto di essere insultato da gente che dice, visto che non sa come controbattere civilmente, che io sarei “pagato” per scrivere qui dentro: questa è una calunnia e una diffamazione. Mi sa che dovrò agire legalmente per tutelare la mia onorabilità: io sarei “pagato”… quando tutti sanno che una parte grossa dei miei commenti qui dentro sono dedicati a come si vive in America Latina e chiamo a testimoniare @disqus_NfACm7BGSM:disqus perchè ieri sera io e lui abbiamo scritto in questo sito tanti commenti a proposito di quel tema totalmente slegato dalle vicende della politica italiana, quindi se io fossi “pagato” di certo NON perderei il mio tempo a parlare delle bellezze latinoamericane…

          • Ale C.

            Non entro nel merito della tua discussione. Ma come diceva mia nonna fai fatica due volte: di incazzarti e di fartela passare…

          • Ronf Ronf

            E allora parliamo di altre cose, leggi qua e dimmi che ne pensi http://www.massimofini.it/articoli/la-vera-salvezza-e-il-tempo-per-avere-figli

          • Ale C.

            l’ennesima conferma che questo paese è morto nel ’68.

          • marcoferro

            ronf ma che ti frega di quello che dicono gli altri ? lascia dire…poi se proprio non dovessi reggere qualcuno lo puoi sempre bannare come ho fatto io l’altro giorno con un fastidioso troll che mi si era attaccato come un gatto ai koglioni e mi insultava giusto così, perche gli andava. insomma prendila con più filosofia, e se vuoi manda a fare in culo qualcuno, non c’è niente di male, poi il giorno dopo si ricomincia amici come prima.

          • Ronf Ronf

            Hai ragione… nel frattempo in Italia stiamo tutti aspettando la finalissima del GF VIP che è in onda su Canale5 in questo momento mentre ti scrivo: nell’attesa, ecco il giudizio della critica sugli ultimi concorrenti, tra cui la Yespica. Quando ad agosto 2017 arrivò l’annuncio del suo ingresso (avvenuto a metà settembre) al GF VIP io temevo che la critica potesse attaccarla (sai, la bellona sexy di solito in Italia viene sempre calunniata a prescindere e in passato Aida era stata attaccata ingiustamente) e adesso sono davvero contento dell’ottima recensione scritta qui http://www.iltempo.it/grande-fratello-vip/2017/12/03/news/grande-fratello-vip-e-l-ora-dello-scontro-finale-tra-i-sei-sopravvissuti-1039184/

          • marcoferro

            da me è abbastanza presto le 17:40, tienimi informato su chi vince…

          • Ronf Ronf

            Mentre in Italia si aspettava il vincitore del GF VIP, sono uscite delle notizie interessanti dai 3 partiti del centrodestra: Salvini ha arruolato Alemanno e Storace, quindi la Meloni si è incazzata e Isabella Rauti (figlia di Pino Rauti e moglie di Alemanno, il che spiega come a suo tempo Alemanno ha fatto carriera… senza il matrimonio MAI lui sarebbe emerso perchè Pino non avrebbe mai aiutato Gianni Alemanno a far carriera nel MSI) sta dalla parte della Meloni; Berlusconi ha annunciato che metterà in lista soltanto i fedelissimi di FI prelevandoli direttamente dal Parlamento UE (se Lara Comi sarà eletta al Parlamento italiano, allora dovrà lasciare il seggio in UE e magari in UE rientra la Zanicchi) e infine la Meloni ha arruolato la Santanchè per cercare di far crescere al Nord i Fratelli d’Italia (nel cui simbolo è sparito sia il riferimento al MSI che il riferimento ad AN limitandosi a mettere soltanto una grossa fiammella con i 3 colori di cui nella bandiera italica). Il vincitore del GF è Daniele Bossari (perchè Mediaset voleva rilanciare la sua carriera che negli ultimi anni si era fermata, leggi su Wiki), la Yespica è arrivata in finale al V posto (come in tutti i reality in cui ha preso parte) e quindi per me va benissimo così (certo, avrei preferito che vincesse lei, ma i soldi li prende ugualmente perchè chi partecipa al GF VIP viene pagato un TOT per ogni settimana che partecipa e quindi se vince ottiene, in aggiunta a quanto già preso, il montepremi di 100mila di cui la metà va data in beneficenza e per fare un esempio teorico, tu partecipi al GF e prendi ad esempio 10mila Euro alla settimana per le 12 settimane in cui dura il programma e quindi alla fine tu hai messo in tasca 120mila Euro, cioè 10mila Euro per ciascuna settimana moltiplicato 12 settimane. Se poi tu vinci, ti prendi anche il montepremi, cioè altri 50mila al netto della beneficenza: di sicuro Aida avrà preso di più dei 10mila a settimana da me ipotizzati – non ti dico quanto ha preso Cristiano Malgioglio perchè altrimenti ti spaventi… e infatti lui continua dire “anche se non sono arrivato primo, sappiate che è come se avessi vinto” e ovviamente il popolo NON sa questo dettaglio che io ti ho svelato… ma d’altronde Cristiano è un simpatico furbone e anche io avrei detto la stessa cosa al suo posto! E poi… per come palpava Aida, lui stesso ha detto un sacco di volte, con quella voce che si ritrova, “AMMMORRRE, QUI STO DIVENTANDO ETTTERRRRO! PER COLPA TUA MI STANNNNNO VENENDO CERTI BOLLLORRRIII” e ti assicuro che le visualizzazioni sul sito di Mediaset sono state A BOMBA, quindi il paccone di soldi Cristiano se li è meritati tutti – e comunque adesso che la Yespica è uscita di sicuro farà tutte le ospitate PAGATE in televisione, nelle discoteche e nelle varie inaugurazioni dei locali e dei negozi, quindi lavorerà come testimonial di vestiti e perciò di soldi ne guadagnerà parecchi… e lei ha bisogno di lavorare per pagare la scuola privata del figlio a Miami perchè giustamente lei vuole dare a suo figlio solamente il meglio e il padre di Aron, cioè l’ex Roma Matteo Ferrari, abita a Miami con il figlio e Aida, a differenza di tante altre, vuole lei pagare metà delle spese per il figlio perchè lei non vuole essere obbligata ad obbedire all’ex fidanzato che l’ha piantata in asso quando il figlio aveva 5 settimane di vita nel gennaio 2009).

          • marcoferro

            ha vinto daniele bossari, ma chi kazzo è ? mi sembra che sta con la svedese che lavora da fazio se non mi sbaglio. mentre il vecchio frocione si è intascato quel bel gruzzoletto è bravo, mi sa che è stata l’unica volta in vita sua che è stato attivo a metterglielo didietro a mediaset. per parlare poi di quell’altro circo il rality della politica salvini già mi aveva deluso approvando il rosatellum e adesso ancora di più imbarcando ferri vecchi come alemanno e bolliti come storace, con questi due impresentabili perderà solo voti.

          • Ronf Ronf

            Bossari sta con Filippa che lavora da Fazio: per la biografia di Bossari, vedi su Wikipedia Italia (lui è un ex conduttore di Italia 1 degli anni 90 e inizio anni 2000, poi ha avuto problemi di depressione e di alcool e ovviamente la carriera era crollata: senza la moglie e la figlia probabilmente lui sarebbe finito molto male). Insomma, lui è un buon esempio: chi cade può rialzarsi senza dover raccattare i pietismi (lui non ha usati i suoi problemi per marciarci sopra – usare i propri problemi personali per non uscire da un reality è una strategia che funziona sempre perchè una parte del pubblico vota in base ai sentimentalismi… – come invece avrebbero fatto altri personaggi delle precedenti edizioni) e comunque Malgioglio i soldi se li è meritati TUTTI (anche perchè è grazie a lui se Aida è arrivata in finale: Cristiano, per quanto ha potuto, l’ha sempre messa al centro dei suoi numeri comici) e qui ti ho messo alcuni video che dimostrano che Malgioglio ha fatto il suo lavoro in modo egregio, cioè il buffone di corte che intrattiene il pubblico (notare che in alcuni casi Malgioglio si è schierato contro i dettami gender della Boldrini durante le discussioni tra i concorrenti e io mi ricordo di aver scritto di questa cosa pure qui dentro, quindi tu dovresti essere ben contento) https://www.grandefratello.mediaset.it/video/una-sorpresa-latina-per-aida_7105.shtml https://www.grandefratello.mediaset.it/video/aida-servita-e-riverita_6564.shtml https://www.grandefratello.mediaset.it/video/una-doccia-in-due_6565.shtml https://www.grandefratello.mediaset.it/video/un-selfie-da-incubo_5980.shtml https://www.grandefratello.mediaset.it/video/inizia-la-festa_5983.shtml https://www.grandefratello.mediaset.it/video/una-scatenata-aida_5985.shtml

          • marcoferro

            allora la vittoria gli farà del bene a Bossari, meglio lui che malgioglio o altri…

          • Vega

            guarda che AIDA non te la da…. ma perchè tu e marcoferro non vi fate un vita vera? invece di parlare del nulla? vi compatisco

          • Scrillo

            Visto che la malattia è ormai grave, il rimedio deve essere forte. Noi puoi guarire se non vuoi prendere la medicina.

          • Scrillo

            però la germania alla fine ha perso la guerra e gli “intellò di sinistra” sono tornati pure là più forti che mai. Quindi il fatto di averli eliminati fisicamente, non serve se poi perdi una guerra e sei costretto a ripagare i debiti, compreso quello di farti invandere dagli stranieri (quello che succede a noi per aver perso la 3 guerra mondiale economica finanziaria).

          • Ronf Ronf

            Gli intellò di sinistra in Germania sono tornati ADESSO (cioè dalla fine degli anni 90 in poi), NON nel periodo immediato del dopoguerra come in Italia… ed è per questo che la Germania è diventata un grande paese almeno fino al termine degli anni 90 (poi è iniziato il declino che è stato coperto con i furti che i tedeschi hanno fatto al Sud Europa grazie al sistema dell’Euro). I tedeschi non hanno MAI ripagato i debiti di guerra (in gran parte condonati nel 1953) e comunque i tedeschi nell’era Obama si sono comprati i politici USA (chi ha finanziato la Fondazione Clinton in cambio dell’eliminazione, cioè della revoca della protezione USA nel novembre 2011 all’Italia, di Berlusconi? Ovviamente una famosa “banca di sistema”, la solita Deu.Bank) e infine ti faccio notare che in Italia già subito dopo i governi De Gasperi c’erano gli intellò di sinistra a rompere i coglioni e a sabotare tutto: invece nella Germania Ovest tutto questo NON è successo e, per dimostrati il mio ragionamento, fai il confronto tra gli anni 60-70-80 nella Germania Ovest e quelli in Italia… direi che c’è una COLOSSALE differenza

          • Scrillo

            per “debiti di guerra” intendevo in senso generale, come tutte le condizioni poste contrattualmente alla fine di una guerra, vedi smembramento della germania est e ovest, o la presenza di navi e basi militari nel proprio territorio, la perdita di indipendenza sotto diversi aspetti, etc. Il (Fondo Monetario Internazionale) IMF non ha nessun interesse che un debitore non paghi, come successe invece dopo la prima guerra mondiale, è per questo che l’industria della ricostruzione post bellica è stata così importante in italia e germania. Per “debito di guerra” però io intendevo non solo quello finanziario, ma anche strategico e geopolitico. Militarmente l’europa non esiste, c’è questa alleanza NATO, che Trump diceva di voler abbandonare, salvo poi cambiare idea. Eppure si è dimostrata del tutto inadeguata nel nord africa, a meno che il suo scopo non fosse proprio destabilizzare la regione e indebolire i paesi “alleati” del sud europa; il che è pure difficile da dire visto che l’attacco in Libia partì proprio unilateralmente dai francesi fuori dall’alleanza ma coperti poi dall’intervento di essa.

  • biafra66

    …e Milano come ha reagito?….la Milano “civile”?
    …un caxxo? Bene, allora vuol dire che non basta…non basta mai!
    E quindi…imbarcatevi altri negri! Li meritate.

    • Goffry

      Sai che cazzo gliene frega a chi fa il giro scimmia in piazza del Duomo, San Babila e via Manzoni?

      • biafra66

        ….ehee ma poi quando inizieranno a passeggiare cammelli, e i girotondi intorno ai fuochi vedrai che inizieranno a piangere….e lì allora sarà il momento che finiate queste merde di solidaristi.Tempo al tempo….tra poco passeggiare a Milano centro/vie della moda farà paura….e non solo a Milano centro.

        • Goffry

          Milano è già fottuta 🙂 e comunque (per fortuna) non vivo lì…

          • biafra66

            Ahhhh sicuro! Si arrangino

  • Disca

    Venne il 2011 con il triste e famoso “fate presto”…..e mi toccò difendere uno che ho sempre deriso e osteggiato, anche un pò odiato, il cav. Silvio Berlusconi. Poi venne Gesù sul gommone…e mi tocca schierarmi con i credenti, io che non lo sono. Boh.

    • Goffry

      A Pasqua aspettati i gay e i lgbt sfilare con la corona di spine…

  • nathan

    Che tristezza, nel 2017 la massa di proscimmie che sta rovinando un pianeta, lotta ancora sul simbolismo, patetici, tutti.
    Che un meteorite distrugga tutte le menti semplici e risparmi i più evoluti.

  • Cruciverba

    Un buon segno .
    Era ora che un po’ di merda si riversasse pure in centro , visto che le periferie sono già stracolme .
    Magari qualche 68’ino nostalgico , compagno finto buonista hippie balordo coccola negri inizierà a ragionare quando i suoi ” amati fratelli neri” lo prenderanno a lamate solo per avere osato guardarli .

    • Goffry

      I piddini nostalgici stanno già avendo la loro dose di “integrazione e frontiere aperte” subendo continuamente furti in casa, spaccate notturne e depredazioni, tranquillo…

    • ecomostro

      Davvero, non vedo l’ora che qualche accoglione progressista italico si vinca un bel Darwin Award… confesso sin d’ora che giubilerò, non per Schadenfreude ma per ammirazione della legge del contrappasso.

    • biafra66

      Ottimo Cruciverba! Magari anche nel Duomo o all’Arcivescovado di P.za Fontana da coloro che si inchinano ai rohingya vuoi non accolgono orde di negri danzanti con machete!

    • ettore,

      Qui’ a Napoli questi negri e nordafricani fanno i timidini! Un Mc Donald pieno di avventori che non intervengono a difesa di un connazionale accqisito non deve esistere o siamo fottuti.

  • Ale C.

    OT: Intanto in Yemen, gli Houthi hanno dichiarato la morte di Saleh.
    Dichiarando pure “la fine della crisi”.
    Sti sauditi non ne imbroccano una.

  • marcoferro

    già non si sopportano gli adulti clandestini, ma proprio quello che non mi va giù sono questi minori del kazzo non accompagnati. ma che significa non accompagnati, accompagnati da chi ? i genitori li lasciano partire o scappano ? non si sa, allora si chiamano i paesi da dove sono scappati e si dica di riprenderseli compresi gli adulti, perche hanno rotto leggermente le palle. non mi risulta poi che in marocco o tunisia ci siano problemi, quindi chi aspettano ?
    ah se ci fossero poliziotti come questo, il mitico Coliandro allora si…facciamoci una risata ogni tanto che fa anche bene….https://www.youtube.com/watch?v=y8mlehL7dCQ

  • Luben22

    “Italiani di merda, non potete farci un cazzo”, questo è stato l’insulto iniziale e anche il più sobrio, urlato pochi giorni fa da tre zingare che salivano sul mio vagone della metro di Milanistan. Io e il mio vicino ci siamo guardati e abbiamo subito convenuto che avevano RAGIONE LORO, dato che il vagone è pieno di telecamere pronte a riprendere l’italiano “razzista” che, nel caso reagisse a ceffoni alle provocazioni, si vedrebbe sbattuto nel servizio d’apertura di tutti i tiggì come il mostro del kkk, con tutte le boldrinate di contorno. La nanerottola paffuta che avrebbe dovuto controllare i biglietti è scappata subito due vagoni più in là a rompere i coglioni a qualche vecchietta. Il bicchiere mezzo pieno è che i radical-chic del vagone hanno cambiato idea sull’integrazione…

    • Goffry

      Tempo fa avevo letto un record di un gruppetto di cinque zingare (tutte sotto i 30 anni) che avevano collezionato già 78 arresti per furti e borseggi e zero minuti in carcere perché… beh… tengono famiglia. Ora penso che abbiano alzato il record.

      • Lupis Tana

        per arrestarli devono arrivare a 150 furti, sanno di esssere forti. t l

        • Goffry

          Dopo vincono l’orsacchiotto e i domiciliari (in roulotte) ?

    • ws

      Il bicchiere mezzo pieno è che i radical-chic del vagone hanno cambiato idea sull’integrazione…
      tu credi ? Un piddiota è per sempre

      • Goffry

        Già, sacrosanta verità.
        Per completezza, andatevi a vedere quanti figli di grandi “nomi” di sinistra frequentano scuole pubbliche… la grande Scuola che vogliono riformare e migliorare… il numero è bassino, eh…

      • Andrew

        Esattamente.
        La risposta che va per la maggiore ora durante le discussioni è “tanto è impossibile fermare i flussi migratori, sarebbero arrivati comunque”.

  • Andrew

    Però ancora mi sfugge un punto.
    Perché il blogger si preoccupa tanto se poi scrive che meglio non andare a votare e lasciare andare tutto a puttane in quanto non c’è più nulla da fare?

    Forse che sia che vota anche lui alla fine e che fa solo un po’ il birichino?

    • maboba

      Quella di non votare, mi dispiace dirlo, è una solenne bischerata. Votare non basterà, certamente, per raddrizzare la situazione, ma ad oggi è l’unico mezzo per tentare. Il voto per il referendum costituzionale sta lì a dimostrarlo, così come quelli amministrativi. Se si accetta che a votare siano i soli sinistrati o quasi non potremo neppure tentare.

      • Caio Giulio

        Io lo dico sempre, ma pare che molti proprio non vogliono nemmeno provarci per qualche oscuro meccanismo mentale.

      • Mario Rossi

        Appunto. Ad oggi io vedo l’unica speranza in Salvini. Che per nuotare in un mare di mxxxx di sarà forse sporcato un po’ anche lui, ma non penso proprio ai penta….
        Non è il momento di fare gli schizzinosi, o il Piave o si muore

    • Andrea Zanoli

      Salve Andrew, leggo ultimamente i tuoi commenti e vedo che sei in forte contraddizione con Bottarelli. Ci sta ….. ognuno ha il suo punto di vista. Ma vedo che ti accanisci in particolare sul fatto del presunto invito da parte del Botta di non andare a votare.
      Andrew, ci potresti dire chi vorresti che noi tutti votassimo per cambiare la situazione irrimediabilmente compromessa di questo Paese.
      Ti salvi solo se dici Forza Nuova (gli unici mai collusi con i vermi), altrimenti Andrew perché non frequenti altri siti e ci lasci esprimere e sfogare come ci più ci piace ?

      • Andrew

        Salve Zanoli.
        Io non sono in contraddizione con Bottarelli. Mi piace leggerlo e vedere come argomenta le descrizioni della decadenza della società.
        La contraddizione è di Bottarelli. Se mi hai letto, allora devi aver a più riprese compreso che ciò che sottolineo è la sterilità nella sostanza di articoli che commentano il degrado della società e terminano nel sostegno all’astensione dal voto elettorale.
        “Andrew, ci potresti dire chi vorresti che noi tutti votassimo?”: non è proprio educato estendere ad altri una tua curiosità, se hai una curiosità chiedila per te.
        Se ti interessa comunque avere delle indicazioni di voto, forse è più proprio che tu le prenda da persone che conosci, con cui puoi scambiare quotidianamente le tue opinioni politiche.
        O meglio ancora, dal Bottarelli che leggi, che però ti invita ad astenerti.
        In merito al fastidio che ti suscitano i miei commenti, francamente non saprei cosa farci.
        A me darebbe più fastidio se mi trombassero la moglie. Boh.

        • Andrea Zanoli

          Bhe certo, se trombassero la mia di moglie darebbe più fastidio anche a me 🙂

          In tutti i casi – a parte gli scherzi – d’accordo che non sei tu il blogger; però francamente, e aldilà del fatto che andare o non andare a votare è una questione anche del sentire personale rispetto alla situazione in cui ci troviamo, tu credi che la situazione di questo Paese sia recuperabile votando uno dei partiti che affollano il panorama politico italiano ?

          • Andrew

            Se tu fossi nato nel 1940, avresti mai pensato che l’Italia sarebbe risorta dalle macerie?

            Ma di cosa stiamo parlando dai.

            Non ci è mai mancato il pane sulla tavola ed un paio di scarpe e ci facciamo certe domande?
            E si invita la gente all’astensionismo elettorale? E si sostiene l’espatrio giovanile.

            Dai che… godono quelli a Bruxelles…avanti così…

          • Stopensando

            Beh su questi punťi ti do ragione profondamente

          • Andrea Zanoli

            Andrew, quello che dici è vero su un piano strettamente fattuale….però non credi di essere molto incline all’ottimismo ?
            Certo, nato nel 1940 hai visto e vissuto tutti gli anni che hanno separato l’Italia dal boom economico, ed è vero…in quegli anni c ‘era gente che non aveva il pane tutti i giorni sulla tavola !! Ma basta questo – OGGI – a far pensare che la situazione è reversibile ? Bene o male nel 1940 esisteva una genia di politici che avevano un rigore intellettuale e comportamentale e comunque una vera cultura che non ha nulla a che fare con i vermi dei nostri giorni. Ripeto, secondo me la domanda a cui si dovrebbe sinceramente rispondere è: “nella nostra attualità italiana con i partiti (e i loro rappresentanti e funzionari e faccendieri) esistenti è pensabile ad una inversione di tendenza ?
            Quanto all’espatrio giovanile (sei del 1940); se tuo/tua nipote di 18/20 anni in proiezione di una laurea con pochissime chance di fare qualcosa in Italia lo/la potresti rimproverare se avesse il desiderio di andare a cercare sorte migliore altrove ?

  • Marco Padova82

    il solo fatto che al Mc Donald’s ci debba essere un vigilante, dovrebbe far riflettere sullo stato di degrado sociale.

    • Scrillo

      costruiamo ponti e abbattiamo muri, apriamo le porte dei n(v)ostri cu(li)ori. Detto fatto. E la marcia pro accoglienza che c’è stata a Milano nel 2017 chi l’ha organizzata ? Sindaco, sindacati e apparato di sistema (Minniti e Orlando spesero buone parole per questa pagliacciata orchestrata). I cittadini però hanno una colpa: aver votato Sala.

    • hurom

      dove c’è cibo per subumani ci sono comportamenti da subumani, indi il bisogno di un vigilante, che pero di fronte a frotte di subumani ha la malaparata… dovrebbero dotarsi di taser come minimo.

  • eusebio

    Agli inizi degli anni duemila un “giovane e promettente” politico italiano, Francesco Rutelli, incontrò George Soros a New York.
    Cosa si dissero non si sa.
    Resta il fatto che Rutelli, “mangiando pane e cicoria”, mise in piedi la Margherita poi perse a sganassoni contro Berlusconi le elezioni nazionali ed Alemanno le municipali a Roma e la sua carriera finì lì.
    Però oggi il suo ex portavoce Gentiloni è premier ed ha incontrato Soros a porte chiuse,
    mentre l’ex portaborse dell’ex dirigente Margherita Lapo Pistelli, Matteo Renzi, è segretario del PD e la sua fondazione open si richiama direttamente alla Open Society di Soros (chissà chi la finanzia), abbiamo fatto il pieno di clandestini che stuprano, spacciano ed aggrediscono, mentre le forze dell’ordine si sono rinchiuse in caserma e fanno finta di niente.

    • Ale C.

      non è che fanno finta di niente, sono i primi ad essere frustrati dalla situazione.
      ma tu rischieresti la tua pelle (o, nella migliore, la tua carriera), sapendo che poi la bell’anima-giudice di turno è pronto a smontare in due minuti tutto il tuo lavoro e i tuoi rischi?

  • Buon Giorno

    Siamo indietro: in UK é vietato mostrare la bandiera britannica in presenza di minoranze.

  • hurom

    se uno ritiene accettabile e giusto introdurre nel proprio corpo le “sostanze” spacciate per cibo in truogoli di massa quali MD, è anche giusto che ne accetti gli effetti collaterali, ovvero degrado psicologico e violenza.

  • Caio Giulio

    Certo che questa del presepe gommonato credo che batta ogni possibile dimostrazione di idiozia da parte dei sinistronzi. E’ un po’ come in america, dove ormai si assiste ad una gara quotidiana di chi sia più cretinamente sinistrato contro il rassismo, ma i nostri come al solito spiccano per ingegno in negativo.
    Poi sull’episodio di milano, ne servirebbero molti di più per far svegliare e far cagare sotto i belli addormentati radical chic da attico in centro storico.

    • Nikytower

      Ai radical frega un cazzo… dove vanno loro i negri non possono entrare neanche a fare i camerieri…

      • Mario Rossi

        Vero, e poi abbiamo visto tutti che a Capalbio non li vogliono.

  • Lucio

    diciamo chiaramente le seguenti cose:
    1) vedono fascisti e nazisti ovunque. Basta dire “pè” e sei diventato automaticamente un nazi fascista.
    2) a forza di fare così ci renderanno davvero nazisti
    3) se continua così finisce che il fascismo diverrà il male minore
    4) spero che il sistema attuale imploda velocemente su se stesso perchè sta’ diventando insostenibile. E di questo si dovranno sentire in colpa tutti i perbenisti del caxxo. Non si sentiranno in colpa talmente convinti di essere nel giusto? Speriamo che siano loro a pagare col sangue.

  • paolosenzabandiere

    GORGOGLIO BUONISTA

    “Gorgoglia” nel paese
    sordo ad ogni verità
    il presepe dei traditori.
    Di coloro che,
    novelli Giuda,
    plaudono i nuovi saraceni,
    pronti ad invadere le nostre terre,
    a stuprare le donne,
    a irridere la religione,
    a violare i nostri costumi,
    a santificarne i gommoni,
    frutto del connubio mostruoso
    tra la voglia di invadere di alcuni
    e di tradire di altri.
    Si vestono di bianco
    a significare amore
    ma hanno un animo nero,
    sordo,
    incapace di sentire
    l’urlo di dolore
    di un popolo abbandonato
    troppe volte a se stesso.
    Non vogliono vedere
    e nemmeno sentire
    l’urlo di chi subisce
    le doppie macerie della vita,
    nei freddi inverni,
    che li vede promettere
    cose che non manterranno mai.
    Come nelle luccicanti città
    dove non vedono
    un popolo affamato,
    ignorato,
    rovistare il fondo buio dei cassonetti.
    Spero solo che lo storia dia loro,
    un giorno,
    ciò che si meritano,
    e con gli interessi dovuti.

    • Mario Rossi

      Mi piacerebbe moltissimo, fino alle lacrime di commozione, non fosse altro che questo Parlamento e la sua maggioranza gommista non sono piovuti da Marte.
      Le nuove elezioni della prossima primavera sono l’ultima occasione di redenzione morale che ha questo popolo per sperare di salvarsi.
      Nel caso in cui prevalesse nuovamente la maggioranza gommista e pentacagata, un uomo onesto avrebbe il dovere di andarsene portando con sé la sua famiglia.

  • eusebio

    Bisogna capire chi ci sta governando, Prodi nel 2005 diede la laurea honoris causa a Soros dopo che al suo amico Ciampi lo aveva obbligato a bruciare 40000 miliardi di lire per difendere la nostra moneta ammazzando il sistema produttivo, nel 2005 Rutelli e Pistelli andarono a trovare Soros a New York e oggi il portavoce di Rutelli Gentiloni fa il premier (e riceve Soros) e il portaborse di Pistelli Renzi fa il segretario del PD.
    Pistelli sta nel consiglio di amministrazione ENI per sostenere Renzi sul piano economico mentre Prodi cerca sottobanco di portare voti a Renzi.
    Insomma Soros con finanziamenti all’area wx DC di pochi milioni di dollari da quasi trent’anni ci fa un culo come un paiolo.
    Lui odia gli europei che hanno sterminato il suo popolo e vuole renderci la pariglia cominciando da noi italiani, mentre in Scandinavia i suoi golem di sinistra stanno già avanti nella negrizzazione con colonizzazione e stupri.
    Putin sta cercando di fermarlo ma la politica e la finanza nonchè tutti i culattoni della UE stanno con lui, quindi appena nell’orgia di violenze, spaccio, stupri etc vedono un segnale di resistenza strillano “fascisti!” “populisti!” e giù con i media dementi sorosiani come il vecchietto pazzo e moribondo.

    • Scrillo

      “Lui odia gli europei che hanno sterminato il suo popolo” non propriamente d’accordo con questa affermazione, è noto che Soros partecipò ai rastrellamenti nazisti, e fece finire a morte parecchia gente del suo popolo. Nella sua biografia ha anche ammesso di non sentirsene responsabile in nessun modo.
      https://www.lucadonadel.it/soros-e-collegamenti-politici-italiani/

      Senza contare che Soros non ha assolutamente buoni legami con Orban, il presidente dell’Ungheria, che ha di fatto messo fuori legge la sua organizzazione, Open Society Foundations. Chi è filo Orban in Israele ? Il presidente Netanyahu:
      http://gatesofvienna.net/2017/07/todays-historic-moment-in-budapest/

      Quindi non direi proprio alleati, ma anzi più vero il contrario. Certo in israele ci sono anche gruppi di progressisti liberali e post comunisti come nel resto del mondo, che attualmente però non sono al governo.

  • Mario Rossi

    1-10-100.000 Nuove Risorse per il paese che vota in massa le “scoregge del PD”.
    Come dicevano una volta le BR? “Colpiscine uno per educarne 100”? Ecco, forse le randellate in testa ai cialtroni, gli abitanti di Cialtronia, da parte delle NR, serviranno a svegliarli dal loro torpore progressista dai forti connotati psicopatologici, come giustamente sottolinea Bottarelli.
    Un Uomo Sovrano farebbe bene ad andarsene, se può, da Cialtronia.

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi