PIANGONO DI GIOIA PERCHE’ HANNO LEGALIZZATO LA MORTE

Di Maurizio Blondet , il - 629 commenti

 

E’ passata la legge sull’eutanasia. Emma Bonino e gli altri radicali nelle tribune al Senato  piangono di gioia: hanno adempiuto alla loro missione, dare la morte all’inizio, dare la morte alla fine della vita.

 

Naturalmente gli italiani sono a grande maggioranza a favore, e non s’accorgono di quanto sia aberrante questa scena di  lacrime fanatiche e  anti-umane. Gli Italiani, al 70 per cento, “vogliono”   l’eutanasia.  Si sono ormai perfettamente adeguati alla  condizione di esseri puramente zoologici, da eliminare quando il loro mantenimento costa più di quanto rende.

Naturalmente,  le bestie non riescono nemmeno a immaginarsi le conseguenze  di questa “conquista” sulle loro proprie vite.

Ancor meno riescono a capire di quali poteri satanici  loro,  e i radicali, stanno facendo il gioco.

 

Un’occhiata sul loro futuro possono averla da  questa notizia che viene da San Francisco.

Una organizzazione  che si batte contro la crudeltà verso gli animali”, la SPCA (Society for the Prevention of Cruelty to Animals )  nel Mission District ha cominciato ad utilizzare robot-poliziotti per ripulire le strade attorno al suo edificio di esseri umani: senzatetto di una grossa tendopoli che “lasciano aghi,  spaccano automobili,  delinquono” e  minacciano la sicurezza del loro personale, per non parlare della sporcizia.

Perché usare robot  per cacciar via uomini?  Perché, spiegano alla SPCA, costano meno: affittare un  robot costa 7 $ l’ora, ossia 3 $  in meno della paga minima in California.  I robot sono  stati istruiti a ripulire i marciapiedi da residui umani e loro aghi (come sapete, infuria in Usa una epidemia di oppiacei, che è una delle cause maggiori per cui i bianchi operai perdono il lavoro e diventano senza-tetto).

Ma passate poche ore, la gente del luogo, non solo  gli attendati, hanno reagito: spalmando i sensori dei robot di sostanze che vanno dal Ketchup alle Feci (umane), li hanno neutralizzati.

 

I robot usaticontro i senzatetto: a 7 $ l’ora

Decine di altri hanno protestato  (ovviamente)  via tweet. Come questo, che è un buon sunto della questione:

Ben Norton

✔ @BenjaminNorton

Capitalism: instead of providing homes for homeless people, spend exorbitant sums of money creating robots that will prevent homeless people from making homes for themselveshttps://twitter.com/businessinsider/status/940655493156139014 …

1:36 AM – Dec 13, 2017

Twitter Ads info and privacy

 

Capitalismo: invece di provvedere a case per i senzatetto, spendono somme esorbitanti a fabbricare robot che impediscono ai senzatetto di farsi abitazioni da sé”. 

Come sapete, la California è sconvolta  da vastissimi incendi che sembrano invincibili. Quello di Bel-Air,  che minaccia le ville dei divi di Hollywood, “è stato causato da un fornelletto in un accampamento di senza tetto”, hanno rivelato i giornali, “che si sono accampati presso una delle entrate  di questo quartiere molto apprezzato dalle celebrità … Questo incendio mette in evidenza la crisi dei senzatetto che si aggrava da parecchi anni a Los Angeles […] Ciò significa che tali cose si ripeteranno finché non si risolve il problema”.

Più Europa vuol dire più pace, più sicurezza, più diritti, più crescita, più efficienza, più cultura, più libertà”

Il biotestamento è la soluzione del problema! L’eutanasia, naturalmente dei consenzienti. I prossimi robot spareranno siringhe risolutive.  Gli Stati Uniti  sono  sempre un’avanguardia. Presto in Europa.

Il nuovo diritto per uomini superflui.

 

Emma Bonino, asciugate le lacrime di gioia,  dopo il successo ha detto che  si presenterà alle elezioni  per poi allearsi col PD. Con Benedetto Della Vedova  ed altri funerari radicali ha formato una propria  lista.

Il cui nome è un programma:  “Più Europa” perché “più Europa vuol dire più pace, più sicurezza, più diritti, più crescita, più efficienza, più cultura, più libertà“, ha detto Bonino.

Svegliatevi, bestie! (Speranza vana)

 

 

Le persone non si rivolteranno. Non alzeranno gli occhi dai loro schermi, non abbastanza per notare cosa sta accadendo”

“1984” – George Orwell

Il partito Radicale non  riesce ad arrivare nemmeno a 3 mila iscritti. Eppure  riceve ogni anno  dallo Stato 20 milioni di euo per la sua radio.  

L’articolo PIANGONO DI GIOIA PERCHE’ HANNO LEGALIZZATO LA MORTE è tratto da Blondet & Friends, che mette a disposizione gratuitamente gli articoli di Maurizio Blondet assieme ai suoi consigli di lettura.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Goffry

    Il partito radicale è una barzelletta tutta italiana che viene mantenuta in vita solamente grazie a contributi pubblici (strano che non vogliano l’eutanasia del loro movimento in putrefazione, eh?!). Ed è buffo vedere che i suoi membri sono gli stessi da 30 anni, autoreferenziali e ben accorti a non saltare sul carro sbagliato.

    • Semplice

      €uropeisti convinti pure !!!

      • Goffry

        Beh, la Bonino è stata Kommissaria €uropea negli anni ’90 e fa parte anche del board di Soros… una garanzia di trasparenza…

  • Albert Nextein

    Inizialmente i radicali furono una componente piuttosto vivace dei liberali.
    Sono arrivati al Pd ed auspicano più sovrastato e, quindi, più burocrazia europea.
    Si sono persi del tutto.
    Non ho letto la legge appena approvata.
    Ma io penso che un adulto debba avere piena libertà di decidere sulla sua vita e sul suo corpo, assumendosene responsabilità e costi.
    Diventa molto più difficile quando si parla di bambini.
    In tal caso i medici possono essere, se in buona fede e capaci, di grande aiuto nelle cure e nelle decisioni.

    • Goffry

      E’ tutto un grande teatrino di ipocrisia.
      Se hai avuto a che fare con malati terminali, assistenti e medici palliativisti queste discussioni etiche sono delle emerite stronzate.

      • Ronf Ronf

        Appunto, basta staccare la spina e risolvi tutti i problemi (dalla grossa sofferenza dei malati terminali al disagio dei parenti che si rovinano a livello economico per tenere in vita della gente che magari quando era sana si comportava malissimo ma che poi pretende di farsi curare con i tuoi soldi dopo che per decenni quel bastardo ti ha bullizzato in casa).

        • Massimo Decio Meridio

          Quindi di fatto stai legittimando l’omicidio o sbaglio ? Ti sta sul culo quella persona e la uccidi…. che differenza c’è allora tra sparargli direttamente con la pistola o staccargli la spina ?

          • Ronf Ronf

            Sparargli direttamente è un reato perchè altrimenti scoppierebbe la violenza. Staccare la spina invece lo puoi fare solo e soltanto se prima c’è una spina (e quindi non puoi farlo a chiunque…)

          • Massimo Decio Meridio

            Non è una differenza fondante. Uccidere è un reato, non la modalità con la quale si fa. O sparo o stacco la spina è sempre omicidio … o del reato di omicidio mi sfugge qualcosa ?

          • Ronf Ronf

            No, caro: se la legge ti autorizza a staccare la spina (tra qualche anno anche in Italia sarà possibile fare quello che si fa in Belgio), allora non hai a che fare con il reato di omicidio. Voi non avete idea di quanta gente vive male a livello psicologico a causa del bullismo e della violenza che è stata fatta contro di loro da bambini e adolescenti, quindi è meglio la morte piuttosto di una vita di merda. Ma voi certe cose non le capirete mai (siete gli stessi che hanno consegnato la vittoria ai Dem in Alabama con il vostro estremismo religioso). Magari un giorno lo capirai… forse!

          • Mario2

            Eutanasia per bullismo? Sei un coglione, ma questo si sapeva già…

          • Ronf Ronf

            Per quelli come te esiste solo la violenza fisica. Evidentemente non hai mai sentito parlare di violenza psicologica (quella che stai facendo tu) e violenza morale e verbale. Chiediti perchè tanti adolescenti poi da adulti non diventano qualcuno… risposta: perchè hanno dei traumi. Ma li leggi gli articoli di Blondet quando parla di quelli che si drogano a causa dei traumi psicologici dovuti ad esempio alla pressione lavorativa? No, eh?

          • silvia

            No, non diventano qualcuno perche non hanno doti particolari…infatti molti bullizzati o sfigati poi alla fine riescono ad avere successo comunque.

          • Ronf Ronf

            Quelli di cui parli tu sono solamente il 1 su 1000. E come dice Checco Zalone, “ma chi ci pensa agli altri 999 stronzi che non ce la fanno? Se appena 1 su 1000 ce la fa come dice Gianni Morandi, gli altri invece?”

          • Massimo Decio Meridio

            No guarda sei fuori strada. Non ne faccio una questione religiosa. Ne faccio una questione etica. Uccidere è reato o comunque viene percepito con disvalore. Uccidere sparando o staccando la spina è sempre uccidere.
            La legge ti consente di staccare la spina ? La legge ti consente di uccidere. Tu vuoi staccare la spina ad uno che ti sta sulle balle ? Tu vuoi uccidere e la legge ti consente di farlo.
            Ma allora, ne deduco, che la legge non dovrebbe impedirmi concettualmente di uccidere una persona se entra a casa mia con qualsiasi intento, oppure dovrebbe ammettere la pena di morte per reati particolarmente gravi. Perchè ammettere un omicidio legale, comporta ammettere che legalmente esiste la possibilità di uccidere come atto offensivo (la legge infatti ammette in determinate circostanze di poter uccidere come atto difensivo).
            Blondet ovviamente ne fa una questione religiosa, dovuta al suo background culturale ed io la rispetto. Io ne faccio una questione etica e mi interrogo sul se si può eticamente decidere di staccare la spina in determinate e particolari condizioni e quando è eticamente giusto poterlo fare. E soprattutto se lo Stato può imporre determinati comportamenti che dovrebbero essere relegati nella sfera decisionale personale delle persone.

          • Ronf Ronf

            L’etica è il segreto dell’UNO PERCENTO più ricco per sfangarla sempre: mentre tu ti fermi a pensare all’etica, i forti bullizzano i deboli. Pensaci…

          • maboba

            Mi interessano le elaborazioni sulla politica italiana e le sue circonvoluzioni che fa con argomenti anche brillanti.
            In questo caso si fermi, rifletta meglio e provi a non teorizzare in maniera semplicistica e anche feroce. La gioventù a volte gioca brutti scherzi. Non è in ballo l’estremismo religioso, c’è molto altro. Con gli anni capirà meglio.

          • Ronf Ronf

            Spiega cosa c’è in ballo. Se io fossi stato a capo del centrodestra, avrei detto al PD “volete l’eutanasia libera? Ok, noi mettiamo i nostri voti sul piatto e in cambio ci date il blocco totale all’immigrazione”, invece sai che cosa è successo? Che solo Verdini è andato a trattare e adesso il centrodestra rosica perchè non ha ottenuto nulla (il PD ha approvato il bio-testamento grazie ai voti di Verdini che il PD ha comprato con 2 spicci)

          • maboba

            Lo capirai. Non parlo di politica e dei giochini nel teatrino.

      • Semplice

        Esatto, quando vedi la sofferenza, quella vera, capisci che chi parla di queste cose è solo un fortunato che dà aria alla bocca.

  • Semplice

    Minchiate, la mia vita è mia, la mia sofferenza è mia e non può esserci altro essere umano, sotto vesti di Stato o religione, che può decidere per me.

    Quindi Blondet un caro saluto.

    • Blondet

      Non scorgere i rapporti di causa ed effetto situa uno nel campo della zoologia. Un po’ sotto i primati.

      • Semplice

        Pensare di non esserlo, un primate, è negare la propria immagine davanti allo specchio. La superiorità nasce dal non accettarsi.

  • Ronf Ronf

    Quindi secondo Blondet, le famiglie si devono rovinare livello economico per tenere in vita a tutti i costi della gente che magari quando era sana si comportava malissimo ma che poi pretende di farsi curare con i tuoi soldi dopo che per decenni quel bastardo lì ti ha bullizzato in casa: ma stai scherzando? Certa gente va eliminata il prima possibile!

    • thomas

      ….E quelli che si comportavano benissimo?.

      • Ronf Ronf

        Chi si comporta benissimo MERITA di essere curato. Chi da amore poi riceve amore. Chi invece da violenza, poi riceve violenza (e si merita solo di morire).

        • silvia

          Decidi chi deve vivere e morire? Andiamo bene! Io sono contraria alla pena di morte (non alla leggittima difesa) perche diffido del giudizio umano.

          • Ronf Ronf

            Bene, quindi lasciamo vivi gli stupratori… quando invece tutti sanno che le donne stuprate trovano pace solo quando sono certe che mai più quel tizio le stuprerà. Io difendo le donne e i bambini, tu invece con chi stai?

  • –<>– –<>–

    Un potenziale freno a questa legge potrebbe arrivare dalla particolarità degli italiani.
    Seppur nel dramma, avere un malato in casa garantisce un introito a livello familiare, tra pensione, accompagnamenti e cose varie.
    Per molte famiglie è una garanzia di sopravvivenza in questi tempi difficili, e non ci si rinuncia facilmente.

    • Ronf Ronf

      Un introito il malato terminale? Ma per favore! Sono solo dei costi. Ma dove vivi? E poi, noi sani dovremmo spendere per mantenere della gente inferma che magari negli scorsi decenni quando era sana si era comportata malissimo?

      • –<>– –<>–

        In italia, perche?

        • Ronf Ronf

          Ma tu hai idea di quanto costano le cure mediche e le cliniche e le case di riposo? Tu confondi la cura dei vecchi con i terminali.

    • Goffry

      Ma come fai a pensare stronzate simili?

      • –<>– –<>–

        Quando leggi che si rinchiudono gli anziani morti in freezer per continuare a intascarsi le pensioni, che c’è la corsa per diventare falsi invalidi e altre speculazioni, non ti meravigli più.
        Conosco situazioni dove si tira avanti grazie alla pensione di un invalido, e per sopravvivenza soprattutto, non per speculazione.

        • Ronf Ronf

          Quelli rinchiusi nei freezer NON sono malati terminali, ma gente che prima di morire viveva normalmente! Informati meglio, dai…

          • –<>– –<>–

            Non sto parlando dei malati, ma dei sani che gli stanno intorno.

          • Ronf Ronf

            Se il costo della cura dei vecchi supera la pensione, allora non vale la pena di curarli (specie perchè spesso da giovani erano stati degli stronzi allucinanti che ti hanno bullizzato dentro casa)

          • –<>– –<>–

            Quindi se ci guadagni, ben venga il malato.
            Ma non ti vergogni?

          • Ronf Ronf

            Ho scritto “spesso da giovani erano stati degli stronzi allucinanti che ti hanno bullizzato dentro casa” e quindi chi si comporta bene certamente deve essere curato. SEI TU CHE HAI MESSO I SOLDI NEL DISCORSO (io all’inizio parlavo solo di chi si è comportato bene o male, poi tu invece hai tirato fuori il discorso degli assegni e allora io ti ho fatto notare che ti devi fare tutti i conti… poi tu accusi me? Ma vattene a fare il culo, va…)

          • –<>– –<>–

            Da come ti stai esprimendo, è già troppo abbassarsi per risponderti.
            Evidenzi un livello culturale alquanto basso.

          • –<>– –<>–

            Da come ti stai esprimendo, è già troppo abbassarsi per risponderti.
            Evidenzi un livello culturale alquanto basso.

          • Ronf Ronf

            Da uno come te che scrive “Se saresti un poco coerente con quello che scrivi, dovresti suicidarti” io non prendo lezioni. Neanche ti sei accorto del tuo gravissimo errore che hai scritto nella tua frase 🙂

          • –<>– –<>–

            Vedo che hai comunque capito, bulletto da terza media.

        • Goffry

          Non mescolare mele con pere. Un invalido (falso o vero) non è un malato terminale.

          • Ronf Ronf

            Ma anche gli invalidi creano dei costi e in certi casi gli invalidi ai tempi in cui erano sani si erano comportati malissimo… ma poi i vicini di casa ti guardano male se tu non curi quel bastardo che gode nell’usare la sua disabilità per umiliarti. Pensaci sopra…

          • Goffry

            Certo, qualsiasi malattia grave crea disagi e sofferenze. Ma stiamo andando fuori tema.

          • Ronf Ronf

            Non è solo quello il problema: immagina un genitore che quando tu eri bambino si è comportato malissimo pestandoti per ogni minima cosa (questa è una tipica storia italiana che ho sentito troppe volte). Poi da vecchio per legge tu sei obbligato a curarlo: ma stiamo scherzando? Che vada a farsi fottere! Il vecchio non doveva comportarsi male quando era giovane: certa gente qui in Italia sa solo pretendere e mai dare, quindi per me certa gente è meritevole soltanto della morte perchè chi rovina la vita ai bimbi e agli adolescenti causando traumi psicologici permanenti merita solo e soltanto la morte nel modo più doloroso possibile. Blondet invece dice che NON bisogna fare l’eutanasia… ma vaffanculo!

          • –<>– –<>–

            Ma ci credi davvero a quello che scrivi?

          • Ronf Ronf

            Sì, ma voi continuate a difendere i violenti che da giovani fanno i violenti e poi quando sono vecchi pretendono pure di farsi curare a spese degli stessi parenti che loro hanno tormentato per decenni

          • –<>– –<>–

            Ma hai avuto un infanzia infelice?
            Davvero avresti il coraggio di sopprimere tuo padre o tua madre?

          • Ronf Ronf

            Io parlo in generale. Se io fossi un parlamentare, allora dovrei pensare a TUTTA la collettività: ma tu invece pensi solo al tuo orticello. Ergo, ben sapendo che l’Italia è piena di stronzi e di bulli, bisogna mettere un qualcosa che costringa questa gente a comportarsi bene… “se da giovane fai il bullo, da vecchio NON ti devi lamentare se ti staccano la spina”. Io scommetto che con questo slogan in poco tempo sparirebbe la violenza dentro le famiglie, dentro le scuole, dentro i luoghi di lavoro: pensaci.

          • –<>– –<>–

            Ah , il lavoro sporco lo devono fare gli altri?
            Tipo armiamoci e partite.
            Sei ridicolo.

          • Ronf Ronf

            I parlamentari votano le leggi. Io non sono un parlamentare. Quindi io non posso entrare in Parlamento per votare le leggi. E tu sparisci, ok?

    • Semplice

      Bestemmia a cielo aperto.

      • –<>– –<>–

        Secondo te, uno che si è ammalato non percepisce niente?
        Se ha lavorato, come minimo ha una pensione.

        • Semplice

          Sei fuori di testa e molto fortunato. Prega Dio, se ci credi, che mai ti capiti quello di cui stai parlando, MAI.

          • ws

            questi “gggiovani ” che per il fatto di essere “senza famiglia ” ancora ai “quaranta passati” credono che loro resteranno “gggiovani” in eterno ..&#128526.

        • Ronf Ronf

          Spiacente, ma in Italia non percepiscono un bel niente: ma dove vivi tu?!? Nel mondo della propaganda di Alfano e del Vaticano che ci guadagna sulle case di riposo e sulla cura degli infermi?

          • –<>– –<>–

            Vabbè, pur di sostenere l’eutanasia, state dipingendo un paese che praticamente abbandona i malati, che addirittura gli nega le pensioni che si hanno guadagnato da sani, non gli riconosce neanche eventuali cause di servizio se ammalatisi al lavoro, scaricando tutto sui familiari.
            Allora l’eutanasia di Stato c’era gia?

          • Goffry

            Non capisco dove vuoi arrivare…. boh….

          • –<>– –<>–

            Pare che la legge serva a scaricarsi cinicamente del peso dei malati.

          • Goffry

            Credo che il cinismo che pervada un familiare di un malato terminale sia nell’ordine dell’1 su 100.000…
            E comunque non conosci le pratiche della medicina palliativa e delle assistenze…

          • Ronf Ronf

            Gli assegni in Italia sono talmente bassi che non bastano neanche per mangiare e per pagare le bollette di gas e luce, figurati allora per pagare i farmaci… ma svegliati invece di fare il coglione!

          • –<>– –<>–

            Conosco il caso di un ragazzo che ha avuto un incidente, come il dj, e che è rimasto paralizzato per il resto dei suoi giorni.
            Non credo che lo avresti soppresso di fronte alla prospettiva di un risarcimento assicurativo (250.000€) e una pensione sicura di un migliaio di €, che a tutt’oggi ha portato a chi lo assiste.
            Secondo me, ti prenderesti i soldi, e solo quando finiscono penseresti a sopprimerlo.

          • Ronf Ronf

            Il risarcimento assicurativo te lo danno subito dopo l’incidente (figurati poi quanto ti davano se lui fosse morto durante l’incidente…) e ti assicuro che NESSUNA pensione in Italia arriva a migliaia di Euro, quindi ti ricordo che devi fare il bilancio entrate e spese: se tu hai un entrata di 20mila Euro, ma le spese sono di 50mila Euro… allora sei in perdita di 30mila Euro. Ora hai finalmente capito?!?

          • –<>– –<>–

            Dato che prima sostenevi che fossero totalmente abbandonati, mentre adesso stai riconoscendo che un minimo di introito lo generano, mi pare che stia iniziando a capire tu.

          • Ronf Ronf

            TU SEI UN IDIOTA, VAI A GIOCARE UN PO’ PIU’ IN LA (qui in Italia gli introiti sono minimi, tu invece millanti cifre che non esistono), SPARISCI

          • –<>– –<>–

            Tu sei un bullo e un maleducato, che non sanemmeno discutere.
            Se saresti un poco coerente con quello che scrivi, dovresti suicidarti.

          • Ronf Ronf

            @pippo44:disqus, lei tollera questi atteggiamenti nei commenti dei suoi articoli?

          • –<>– –<>–

            Ah, fai anche la vittima?
            Sei riconosciuto da più utenti come un insultatore gratuito, e chiami la mammina quando ti rispondono a tono?
            Ma quanti anni hai?

          • Ronf Ronf

            L’admin del sito per legge risponde dei comportamenti degli utenti: lamentati con la Cassazione e comunque chi sarebbero gli altri utenti di cui parli? Non millantare idiozie, non sai neanche usare la lingua italiana e pretendi di insegnare agli altri. Anche se modifichi il tuo errore, sappi che resta nella memoria (e gli admin vedono tutte le versioni del commento). Comunque, in democrazia io ho diritto ad esprimere la mia idea senza essere insultato: quindi se non ti sta bene, sparisci… ok?

          • –<>– –<>–

            Se sei un pischello, il tuo comportamento da bullo è abbastanza normale.
            Se sei una persona matura, la cosa è preoccupante davvero.
            In tutti e due i casi, per te è ora della pappa.

          • Ronf Ronf

            E allora buon pranzo. Fine della discussione.

          • –<>– –<>–

            La tua collezzione di improperi e insulti, la chiami discussione?

          • Ronf Ronf

            Non attribuire agli altri quello che fai tu. Ciao, fine della discussione: non fare lo stalker, quindi ti invito a non rispondermi perchè io non gradisco i tuoi commenti e non voglio ricevere le notifiche dei tuoi commenti, ciao 🙂

          • –<>– –<>–

            Ma se in un commento hai mandato a quel paese anche l’autore dell’articolo?
            Sei talmente patetico che neanche fai arrabbiare.
            Una macchietta,
            torna spesso

          • Ronf Ronf

            Io ho mandato a fanculo il ragionamento di Blondet, non la sua persona: tu invece insulti le persone perchè non sai obiettare ai ragionamenti e ti invito a SMETTERLA di scrivermi perchè mi dai fastidio e commetti un reato grave (stalking) se continui a scrivermi nonostante la mia richiesta.

          • –<>– –<>–

            Innanzitutto il commento a cui stiamo rispondendo in questa discusione è scritto da me, quindi al limite sei tu che ti devi levare di torno da questa discussione, che può fare benissimo a meno dei tuoi insulti e dei tuoi deliri eutanasistici.

          • –<>– –<>–

            “Ho mandato a fanculo il ragionamento di Blondet, non la sua persona”
            Non fa una piega.

        • AnonimoSchedato

          Distinguere tra finti malati e malati veri, please. I primi possono anche guadagnarci. I secondi no.
          Non ha idea di cosa significhi avere un malato non autosufficiente (in tutto o anche solo in parte, vedi cancro terminale o Alzheimer) da assistere e quanto costi.

          • –<>– –<>–

            Si parla di costi finanziari o di costi umani?
            Si vuole l’eutanasia perchè assistere un malato è economicamente insostenibile o umanamente sostenibile?
            E, a questo punto, il malato cosa c’entra?

    • Massimo Decio Meridio

      “avere un malato in casa garantisce un introito a livello familiare”

      Spero che tu stia scherzando. Non hai nemmeno la più pallida idea di cosa significhi avere un malato in casa e quanto costi in assistenza, quindi Ti prego non dire stronzate.

      • –<>– –<>–

        Costa certamente molti sacrifici, da parte di chi assiste, che non possono essere valutati in meri interessi economici.
        Sempre di più emerge che il motivi della legge siano a favore di chi assiste (per liberarsi da un peso) e non di chi soffre.

        • Massimo Decio Meridio

          Costa in tutti i sensi, sia moralmente che fisicamente che economicamente assistere un familiare malato. Non so se il fine della legge sia tutelare il malato in se o chi lo circonda, mi riservo una lettura più approfondita. Ma di certo colgo molta ipocrisia.

      • silvia

        Bravo!

  • thomas

    Siamo già morti,siamo tutti morti.Il nostro per assurdo dovrebbe essere il paese fulcro della Buona Novella portatrice di Vita e Speranza, ed è invece una landa cimiteriale disperata.Questi “signori e signore”,innominabili,rappresentano i “meglio peggio”del pensiero italico.Avanti tutta verso il baratro!

    • Goffry

      Amen.

      • thomas

        Mi ritengo ottuso,non capisco la replica stringata alla mia considerazione.Devo considerarla solidale o sarcastica e polemica.Se fosse la seconda,ti invito a pesare i risultati ottenuti fino ad oggi;non servono commenti e nel caso potresti piangere anche tu ed unirti al corteo funebre dell'”Itaglia”.

        • Goffry

          Puoi considerarla con accezione sarcastica, come “non esistono più le mezze stagioni”. Che l’Italia sia fottuta come “sistema” è chiaro e lapalissiano, la soluzione è sempre individuale: o ti salvi o affoghi.

          • thomas

            ….Amen..:)

          • ws

            come no .. andiamo tutti e 60 milioni a salvarci all’ estero ,
            magari tutti a “friggere patatine” a londra ?

            Anche da questa illusione della “salvezza individuale” si vede quanto il sistema VI ( voi gggiovani DISERTORI ) vi abbia completamente “fottuti nel cervello”.

          • Goffry

            Se credi che un tracollo italico corrisponda all’automatico default di 60 milioni di persone, hai letto troppi libri di fantascienza.

          • Goffry

            Se credi che un tracollo italico corrisponda all’automatico default di 60 milioni di persone, hai letto troppi libri di fantascienza.

          • Ronf Ronf

            Ricordati una cosa: l’estrema destra pensa sempre che il crollo dello Stato borghese-piddino-UE porterà loro al potere. Ma così non sarà.

          • Goffry

            Sì ma che cazzo c’entra?

          • Ronf Ronf

            C’entra per farti capire che certi deliri cattolico-moralisti della destra estrema sono la miglior benzina per il motore della sinistra… pensaci

          • Goffry

            No, non c’entra un cazzo. Non insistere.

  • Sigmund Fritz

    Totalmente in disaccordo. Posso decidere quando diavolo morire oppure no?

    E cosa mizzega c’entra la California o radio radicale?

    • Blondet

      Non cogliere i rapporti causa effetto è la definizione stessa della subnormalita”

      • Ronf Ronf

        E quindi un genitore che da giovane ha bullizzato psicologicamente i figli poi da vecchio infermo deve essere curato a spese degli stessi figli che per colpa sua sono rimasti traumatizzati a vita con gravi problemi sociali? Ma sei impazzito?

        • ws

          è tipico delle finestre di overton generalizzare con ” casi limiti” come questo che banalmente andava risolto dallo STATO quando i figli erano piccoli ( se c’ era reato) .
          Negli altri casi ( NESSUN REATO) la risposta è banalmente SI: chi TI ha cresciuto ha IL DIRITTO , quando in difficoltà, “di ricevere DA TE in cambio l’ aiuto dato.
          Altrimenti lo capirebbe anche un deficiente che NESSUNO crescerebbe un figlio .

          • Ronf Ronf

            Ma come fa il bambino a denunciare? E ci siamo dimenticati di quando @pippo44:disqus ci ha fatto notare che in California la prescrizione per il reato di pedofilia è di 8 anni e quindi un minore sotto i 10 anni non può avere giustizia perchè non può denunciare prima dei 18 anni, cioè quando la prescrizione ormai è scattata rendendo impunibile il pedofilo? Sveglia!

          • ws

            cioè citi la california per dire che dobbiamo fare tutte le merdate ( pedofilia , frocismo ,eutanasia ect )) della california ?
            Ah già dimenticavo, per te è “ammerega uber alles” …&#128526

          • Ronf Ronf

            Eh? Stai dicendo stronzate. Riavvolgiamo il nastro. Tu hai detto che il problema dei genitori che bullizzano i figli picchiandoli per anni creando traumi che durano decenni era un problema che lo Stato (della California nel tuo esempio) poteva risolverlo quando i figli erano piccoli: io quindi ti ho fatto notare che il tuo teorema è FALSO perchè i bambini NON hanno la capacità di denunciare e – come se non bastasse – le leggi sono fatte MALE e io sono CONTRO queste leggi. Mi dici come fai a denunciare se la legge te lo impedisce? Ergo, come vedi, SE non è possibile bloccare le violenze in famiglia, allora NON pretendere che poi questi figli quando da grandi vengano obbligati a curare i genitori che si sono comportati in modo criminale.

          • ws

            e dove io avrei fatto l’ esempio della california ? IO ho solo commentato quello che TU hai scritto
            Riavvolgilo tu il “nastro”…

          • Ronf Ronf

            Io ho fatto l’esempio PER CRITICARLO, tu invece hai detto il contrario!

          • ws

            Conta quello che si scrive non quello che si pensava di scrivere, rileggiti…

        • silvia

          Io e mio fratello siamo tra I bullizzati a cui ti riferisci e, si faremmo curare nostro “padre” non perche lo amiamo ma perche non vogliamo essere bestie come lui.

          • Ronf Ronf

            E lui allora gode della vostra stupidità perchè lui pensa “guarda questi 2 sfigati… si prendono cura di me invece di eliminarmi”. Io invece gli farei provare il terrore: in quei momenti i bulli diventano dei bimbi terrorizzati, quindi vedi negli occhi la paura… esattamente come loro vedevano in te la paura quando loro facevano i bulli. Con il vostro sistema i bulli vincono sempre: con il mio sistema invece i bulli del futuro penseranno “e se poi io faccio quella fine misera fatta da quel vecchio bullo? Forse io dovrei comportarmi meglio da giovane per evitare di fare quella brutta fine da vecchio…” e infatti voi altri siete il vitalizio dei bulli, pensaci

          • silvia

            Non mi importa di cosa pensa lui: lui e’ uno sfigato, noi delle persone, adulte.e se tu non capisci la differenza vuol dire che devi ancora crescere.

          • Ronf Ronf

            Ti sei mai chiesto perchè i bulli a scuola fanno i bulli? Perchè le femmine fanno la gara per succhiarlo con l’ingoio al bullo, quindi quando il preside dice al bullo “tu devi smetterla”, sai che cosa succede? Che il bullo NON da retta al preside (che ha il potere di espellerlo, quindi in teoria il bullo dovrebbe dar retta al preside se NON vuole farsi espellere) perchè lui (il bullo) pensa alle troiette che fanno a botte tra di loro per chiudersi dentro i cessi insieme a lui. E ovviamente il bullo pensa “ma se le femmine mi stanno sempre addosso, vuol direi che io NON sbaglio a fare il bullo” e infatti l’unico sistema per fermare i bulli è toglierli l’unica cosa che a loro interessa, ovvero le femmine. Se il bullo rimanesse da solo, vedi che in poco tempo la pianta di fare il bullo. Infatti il giorno in cui voi femmine lo capirete sarà troppo tardi. Spiacente, ma te la sei cercata… pensaci su.

      • Direttore, le parole del Divin Maestro, “Lasciate che i morti seppeliscano i loro morti” possono essere lette estensivamente con un “Lasciate che i morti ammazzino i loro morti”.

        Articolo ben tagliente e deciso, ma purtroppo incomprensibile per la massa degli acefali.

      • Direttore, le parole del Divin Maestro, “Lasciate che i morti seppeliscano i loro morti” possono essere lette estensivamente con un “Lasciate che i morti ammazzino i loro morti”.

        Articolo ben tagliente e deciso, ma purtroppo incomprensibile per la massa degli acefali.

      • Sigmund Fritz

        eh dai spiegameli per favore

  • Argon

    Faccio notare che a gioire sono sei donne e che le donne sono sempre state in prima fila per chiedere diritti di morte. Mai per chiedere diritti di vita: asili, lavoro, aiuti alla famiglia, assistenza, ecc. ecc. Utili idiote

    • Ronf Ronf

      Ma in Italia c’è un eccesso di popolazione (la densità abitativa è troppo alta, il doppio rispetto alla Francia) e quindi ti ricordo che dare i diritti che vuoi tu significa che poi ti dovrai rassegnare a pagare soldi agli afro-islamici che fanno un sacco di figli, cioè un qualcosa che Chirac (gollista) aveva denunciato nel 1991 https://fr.wikipedia.org/wiki/Le_bruit_et_l%27odeur_(discours_de_Jacques_Chirac)

      • gianluca pointo

        grande

      • AnonimoSchedato

        La soluzione alla densità abitativa eccessiva (per non parlar della produzione di cibo insufficiente) è l’accoglienza ?
        Domanda retorica… ma non tanto. Perchè senza tanti stranieri a chiedere, quei diritti per gli indigeni si sarebbero potuti prevedere.

        • Ronf Ronf

          C’è da bloccare l’immigrazione senza essere accusati di razzismo (per bloccare l’immigrazione ti serve il SI degli elettori di sinistra, altrimenti i sinistroidi faranno il golpe stile Maidan) e quindi la densità abitativa che è troppo alta, il consumo di suolo (cioè la cementificazione selvaggia che sta distruggendo l’ambiente) e la progressiva sterilizzazione del suolo (sia agricolo che non) sono gli unici temi che si possono usare. Pensaci

          • AnonimoSchedato

            Non puoi discutere con un fanatico. Quelli che vogliono l’accoglienza “senza se e senza ma” sono fanatici. Non ci sono ragionamenti che possono convincerli. L’unica soluzione è contarsi, e fare quel decide la maggioranza. IMHO.

          • Ronf Ronf

            La maggioranza sono loro (vedi Macron), non so se te ne sei accorto…

          • AnonimoSchedato

            Non confondere la maggioranza dei votanti alle politiche con la maggioranza della popolazione. Se si votasse sull’argomento specificoi non su ipotetici “rappresentanti” (che secondo il codice civile sarebbero in miseria per tutti i danni che dovrebbero pagare per aver agito in malafede) i risultati sarebbero diversi. E se così non fosse, c’è sempre Darwin al lavoro.

    • Goffry

      Tutte proposte che CGIL-CISL-UIL portano avanti per le donne lavoratrici, hahahahaha…. come no?!

    • Sandro

      Mio nonno diceva sempre che nella vita di un uomo ci sono almeno due donne importanti: quella che ti mette al mondo e quella che ti ci leva…..

      • Ronf Ronf

        Cosa significa “quella che ti ci leva”? Traduzione?

        • Massimo Decio Meridio

          La morte è “femmina” ….

          • Ronf Ronf

            E che cosa significa? Casomai dopo la madre (ammesso che lei si comporti bene… il che non è detto visto che in Italia aumentano le violenze psicologiche a danno dei figli bambini e adolescenti), la donna più importante dovrebbe essere (se è fedele) la fidanzata o la moglie.

          • Massimo Decio Meridio

            Stiamo discutendo di un detto popolare e già la cosa è surreale … nella vita ci sono due donne importanti, la madre – che ti mette al mondo e la morte – che ti ci leva …
            La morte in questo caso viene “personificata” come “donna” …
            Poi se ci sono altre “interpretazioni” autentiche del detto popolare..

          • Ronf Ronf

            Non conoscendo questo detto popolare, non potevo sapere questa cosa: comunque solo in italiano la morte è femminile (in inglese la parola morte invece è di genere neutro)

          • RC17

            Mai sentito parlare della signora in nero?

          • Ronf Ronf

            No, caro: infatti di solito io guardo “La signora in giallo”, LOL

        • Sandro

          Si, è vero… è slang toscano…significa: “….che ti leva (toglie) dal mondo” cioè ti uccide in senso più o meno figurato, quasi a giustificare il fatto che le donne vivano in media più degli uomini per il semplice motivo che con il loro modo di fare e di essere ti conducano premaruramente alla morte.

          • Ronf Ronf

            Ecco, detta così è molto più chiara la frase. Grazie

          • Sandro

            Figurati

      • Argon

        In Sardegna la chiamavano “accabadora”, che nella lingua locale significa “finitrice”, insomma, sarebbe a dire “terminator”. Arrivava di notte, vestita di nero, di solito con un bastone d’ulivo, e toglieva le sofferenze ai malati terminali che non potevano più essere accuditi. L’ultima accabadora ha agito negli anni cinquanta. In alcune zone dell’entroterra forse anche oltre. Non veniva pagata per il “servizio”.

        • Sandro

          Agghiacciante…..

    • Anto Nella

      il mondo alla rovescia…

  • Ronf Ronf

    Se in questo sito è vietato al sottoscritto di dire la propria idea, ditemelo subito: comunque, io non accetto di essere insultato da della gente che non sa controbattere civilmente alle mie tesi

  • Ronf Ronf

    Se in questo sito è vietato al sottoscritto di dire la propria idea, ditemelo subito: comunque, io non accetto di essere insultato da della gente che non sa controbattere civilmente alle mie tesi

  • Flambeau

    E’ bello veder piangere di contentezza e commozione una delle “grandi dell’Italia di oggi”.
    Per esempio non ricordo che Napolitano si sia commosso per la gioia di ordinare l’assassinio della Englaro…
    Dato che Giusi Nicolini non ha mai accoppato nessuno, propongo di assegnare la cittadinanza ad honorem e il titolo di “grande dell’Italia di oggi” a quel povero migrante di “Igor il Russo” visto che alla fine l’hanno preso.

    https://www.avvenire.it/attualita/pagine/arrestato-igor-il-russo-era-in-spagna

  • nathan

    Ma sarò libero di morire quando cazzo mi pare?
    Un’altra domanda Direttore, la vita di Fabo era un dono?
    Mi fate paura, con la puttanata per menti semplici che la vita è un dono a prescindere, rasentate il sadismo consapevole.

    • Flambeau

      Nathan, è un concetto semplice: buttati dalla finestra. Sei libero.
      Perchè cazzo devo pagare io la tua punturina?
      Perchè cazzo deve fartela un altro la punturina?
      Perchè cazzo lo Stato deve garantirti la punturina?

      E’ imbarazzante l’incapacità di pensiero secondo che c’è in giro. Se lo Stato ti dà il diritto alla punturina allora lo Stato può anche darti l’obbligo della punturina. Perchè se lo Stato è la fonte da cui derivano i diritti sulla vita e la morte è sempre lo Stato che li distribuisce e manipola a piacimento.

      E’ così difficile arrivarci? Prima di fare commenti leggersi un paio di autori liberali, no? Non dico beghine cattoliche, ma liberali…

      • Filippo Candio

        Fabo , buttarsi dalla finestra, non lo poteva fare.Era paralizzato e cieco

        • Flambeau

          Sei talmente arguto nelle tue osservazioni e vai talmente al nocciolo della questione che eviterò di risponderti

          • Filippo Candio

            anche tu ti batti bene.Hai mai pensato che uno stato , fra non molto, quello che tu vedi come una legge che “imporrà” l’eliminazione coatta, lo potrà fare senza promulgare alcunchè?
            Basta un virus selettivo e la questione è bella che risolta

          • Flambeau

            “basta un virus selettivo” che selezioni chi? I geni come te?
            😀

          • Filippo Candio

            non sarebbe conveniente, di geni ce ne sono pochi. Meglio scegliere i Flambeau, sono più comuni

          • Ronf Ronf

            Troppo costoso organizzare quello che dici tu: si fa prima ad introdurre la pena di morte per chi commette i reati di omicidio, pedofilia, stupro, furto, rapina, abusi in famiglia, violenza. Vedi poi come cala la popolazione…

          • Filippo Candio

            E proprio Blondet si domandaVa il perchè della raccolta di dna a popolazioni russe , qualche settimana fa

        • Flambeau

          Sei talmente arguto nelle tue osservazioni e vai talmente al nocciolo della questione che eviterò di risponderti

        • daniele phobos

          paralizzato e cieco perchè mentre guidava gli è caduto il cellulare

          MIO DIO MI PERDO UN WHATSAPP

          quindi ha smesso di guardare la strada, ed ha ripreso il suo cellulare

          Nel frattempo passava Darwin….sbamm

          Pena zero per DJ fabo, guidava lui la macchina, anzi meno male che non ha ammazzato nessuno nell’incidente

      • nathan

        Geniale, secondo questa logica imbarazzante, lo Stato non avrebbe bisogno nemmeno di scrivere leggi, se vuole lo fa, ma voi usate la vostra ideologia per generare il seme della paura su una cosa che neanche capite e che resta scelta del singolo.
        Punto due, non hai capito una sega della costrizione esistenziale, ed infatti vaneggi di suicidi facendo finta di non conoscere il dolore e l’istinto di conservazione dei già nati, patetico.

        • Flambeau

          Non è “costrizione esistenziale” si chiama non avere le palle.

          Lui le palle le aveva: https://it.wikipedia.org/wiki/Yukio_Mishima
          Lui pure: https://it.wikipedia.org/wiki/Socrate

          • nathan

            “si chiama non avere le palle”

            M’arrendo.

          • Flambeau

            Così però mi dai ragione 🙂

          • nathan

            Guarda, non è difficile da capire, basta non nascere, una volta nati per decisione altrui, non si torna indietro a meno di non andare contro tutti i subdoli e potenti istinti di sopravvivenza che ne io, ne te, gestiamo.
            Se devo campare da paraplegico, tutto diventa più facile ma purtroppo godo di ottima salute e non sopporto la vita, ora comprendi?

          • Flambeau

            La vita è bella Nathan!

          • nathan

            No, è neutra.

          • Flambeau

            No, non esiste il neutro.
            O è bella o è orribile.

            Dipende da cosa viene dopo 🙂
            Perchè quello che si vede è al 90% merda

      • nathan

        Geniale, secondo questa logica imbarazzante, lo Stato non avrebbe bisogno nemmeno di scrivere leggi, se vuole lo fa, ma voi usate la vostra ideologia per generare il seme della paura su una cosa che neanche capite e che resta scelta del singolo.
        Punto due, non hai capito una sega della costrizione esistenziale, ed infatti vaneggi di suicidi facendo finta di non conoscere il dolore e l’istinto di conservazione dei già nati, patetico.

      • Ronf Ronf

        Buttarsi dalla finestra potrebbe avere conseguenze che lo Stato non gradisce: se tu ad esempi cadi in testa ad una persona innocente, poi che succede? Da qui la necessità di regolamentare sia il suicidio assistito che il bio-testamento.

        • Flambeau

          Ti do un consiglio: leggi il secondo paragrafo. E’ quello che è importante ai fini del discorso. Il primo è puramente folkloristico. Poi vai a giocare tra i tombini aperti

          • Ronf Ronf

            Il primo paragrafo non è folkoristico, infatti ti ricordo che ogni azione ha delle conseguenze giuridiche. Se tu ti butti dalla finestra e poi con l’urto che il tuo corpo fa nell’impatto con il suolo c’è un danneggiamento di un terzo soggetto, cosa deve fare lo Stato? Ora capisci il problema?

          • Flambeau
          • Ronf Ronf

            Buttandoti nel tombino non è detto che crepi e comunque fai un reato: si chiama interruzione di pubblico servizio aggravata dai futili motivi

    • Flambeau

      Nathan, è un concetto semplice: buttati dalla finestra. Sei libero.
      Perchè cazzo devo pagare io la tua punturina?
      Perchè cazzo deve fartela un altro la punturina?
      Perchè cazzo lo Stato deve garantirti la punturina?

      E’ imbarazzante l’incapacità di pensiero secondo che c’è in giro. Se lo Stato ti dà il diritto alla punturina allora lo Stato può anche darti l’obbligo della punturina. Perchè se lo Stato è la fonte da cui derivano i diritti sulla vita e la morte è sempre lo Stato che li distribuisce e manipola a piacimento.

      E’ così difficile arrivarci? Prima di fare commenti leggersi un paio di autori liberali, no? Non dico beghine cattoliche, ma liberali…

    • Ma sì, ma chi te lo impedisce?
      Senza che persone come te debbano frignare in un forum, giusto?

      • nathan

        E due.

  • Mauro Rossini

    a parer mio la questione vera è che fra qualche anno si comincerà a far notare che è bene vivere finchè la vita val la pena di essere vissuta e poi si stabilirà che dopo i 75 anni, poniamo, la vita vera è finita e quindi tutti a ‘dormire’ per legge al compimento del 75° anno. E tra l’altro si risparmierebbero un sacco di soldi di pensioni.

    • Flambeau

      Bravo.
      Il punto è che se lo Stato è fonte che assegna il diritto di vita e di morte allora è sempre lo Stato che lo gestisce e distribuisce, dunque lo Stato può anche dare l’obbligo di morte.

    • Tex42

      Se non ricordo male, in Brave New World il limite era 60 anni.

    • Tex42

      Se non ricordo male, in Brave New World il limite era 60 anni.

    • daniele phobos

      concordo con questo punto di arrivo!

      e mi raccomando..fino a 74 anni e 364 giorni dovrai ovviamente..lavorare!!

  • Tex42

    Il problema non è tanto la legge in sè, quanto la cultura della morte che essa si porta dietro. Come al solito, si usano concetti ragionevolissimi e si portano casi particolari, su cui anch’io sono d’accordo, come grimaldello per cose molto peggiori.
    Non è difficile immagine che un giorno (dipende dalla programmazione dei padroni del discorso, sono loro a gestire queste finestre di Overton) la possibilità di eutanasia sarà estesa fino ai semplicemente depressi, e infine a chiunque.

    Una volta mi sono andato a vedere i vecchi articoli di giornale (alcuni archivi sono online e gratuiti,vedi la Stampa) nei giorni del referendum sul divorzio. Tutti dicevano in sostanza: per chi non vuole divorziare e pensa che il matrimonio è santo, non cambia nulla. Ovviamente era falso: la legge fa i costumi, e da allora il matrimonio è molto scaduto come istituzione, con il corollario di crollo della nascite, tessuto sociale distrutto ecc. ecc. la stessa cosa avverrà oggi. L’obiettivo finale, a mio giudizio, è propagandare l’idea che in qualsiasi momento si può farla finita, così da avere persone sempre più prone al potere.

    • Ronf Ronf

      Quindi è meglio vivere una vita da depressi? Chi è stato picchiato, bullizzato, stalkizzato e perseguitato da bambino e da adolescente poi non riesce a realizzarsi socialmente e quindi o diventa un drogato o un fallito o un violento (in tutti i 3 casi crea problemi a se e agli altri), ma in tutti i casi ha desideri di suicidio. Non sarebbe meglio fargli l’eutanasia?

      • Cruciverba

        Questo non è ragionare . La vita mette davanti problemi da superare .
        I problemi bisogna risolverli non scegliere una facile falsa via abdicando alla vita .

        • Ronf Ronf

          Certi problemi sono insuperabili. Moltissimi tra i Millennials non sanno ne rimorchiare ne parlare alle ragazze, quindi si deprimono perchè la loro genetica ha prodotto dei ragazzi brutti che mai troveranno l’amore e poi non parliamo del bullismo che i brutti subiscono a scuola… ora, dimmi: io cosa dovrei dire a questi ragazzi? “Tranquillo, è normale che la ragazza che piace a te va nel cesso della discoteca a succhiarlo con l’ingoio al bullo che ti pesta a sangue perchè la De Filippi ha stabilito che oggi per avere le femmine devi essere un tronista cafone e ignorante, quindi la tua intelligenza conta meno di zero”. Gli devo dire questo? Perchè, mio caro, QUESTA è la verità di come funzionano le cose al giorno d’oggi.

          • daniele phobos

            a me fanno pena zero, sui millenials la penso peggio di come la pensano su ZeroEdge, addirittura peggio del buon vecchio FK.

            Non ce la fanno a campare? sono troppo sensibili? di burroni ce ne sono tanti da riempire..

            Qui c’è gente che ha passato le GUERRE e la FAME, e questi qua con il cellulare carico, i jeans di marca, il panino all’avocado, i soldi di papino gratis, hanno pure il coraggio di lamentarsi?

            Si lamentino con Darwin

          • Goffry

            Ahimé per loro, ho il poster di Darwin in camera.

          • Ronf Ronf

            Davvero complimenti per la tua grande sensibilità! Io sto parlando degli emarginati sociali, quelli NON belli, NON affascinati, NON dotati ne del cellulare carico ne dei vestiti di marca. Tu, fenomeno, a loro cosa dici?

          • daniele phobos

            gli dico: datti da fare, nessuno ti regala niente, creati una spina dorsale, guadagnati il tuo spazio, nulla è dovuto a prescindere a nessuno

          • Ronf Ronf

            E a che cavolo serve darsi da fare se non si ha la forza morale interiore perchè nessuno (ne i genitori, ne gli amici, ne i partner amorosi) ha mai voluto “puntare” su di te? Le persone sono animali sociali, non isole che vivono da sole escluse dal mondo! Questo è quello che vi sfugge… poi, darsi da fare in che cosa? La scuola non da competenze spendibili sul mercato del lavoro e non tutti possono inventarsi un’azienda. Quindi?

          • Cruciverba

            Si ma non funziona solo oggi cosi’ , ha sempre funzionato cosi’.
            Il mondo è grande e le persone sono tante molte di piu’ delle categorie che uno possa affibiare loro . La verità non è mai assoluta soprattutto se applicata al singolo individuo o situazione , basta capirlo . Tutti possono trovarsi una strada alternativa per riuscire nei propri intenti ma spesso non la vedono perchè non si sforzano per cercarla .

          • Ronf Ronf

            No, caro: il fenomeno delle ragazze (e, cosa incredibile, delle donne adulte) che rincorrono i tronisti fasciando le famiglie e scelgono partner violenti (per poi lamentarsi…) invece dei bravi ragazzi solo perchè questi non hanno lo standard fisico richiesto per fare il tronista, beh… questo è un problema serio e prima NON esisteva: occhio che se da adolescenti, ci sono studi internazionali seri a dirlo, non ci si realizza socialmente, poi si perde il treno che non torna più e ci si trasforma in reietti sociali…

      • Tex42

        No. Se una persona vuole suicidarsi lo può fare (a parte i casi estremamente grave di chi è invalidato fisicamente, che ammetto che sono diversi dai depressi e meritano un discorso a parte).
        Quello che non mi piace e che non voglio, è un clima sociale favorevole ed istigatorio al suicidio assistito.

        Ai depressi (e confesso di parlare per esperienza personale), preferisco dire che ci si può rialzare sempre, piuttosto che dire subito “vabbè falla finita che è meglio.”

        • Ronf Ronf

          Si vede che tu non sei un Millennials. Tu non hai idea di com’è la vita di chi è nato dopo il 1989 a livello di relazioni sociali. Ad un certo punto ti viene voglia di dire BASTA e io francamente io sono stufo di dover dare una mano a della gente che poi non riesce a far mai nulla non per colpa loro, ma perchè loro sono rimasti isolati socialmente o perchè bullizzati o perchè sono stati vittima di violenze in famiglia e a scuola. Quindi a che serve vivere una vita di merda senza amore? Questi qui mai troveranno l’amore e quindi soffrono peggio dei cani bastonati. Quindi a che serve, per questa gente, vivere? Loro sono solo dei pesi inutili per loro stessi

          • Flambeau

            Si vede che sei nato dopo l’89. Sta roba sarà 100 anni che gira. In Germania la chiamavano Aktion T4

            https://uploads.disquscdn.com/images/232d778800ca6104aa072160ed25773fa371cfeba7128c95d815a819da3017a9.jpg

          • Ronf Ronf

            some people are born to be burden on the resto ——> alcune persone sono nate per essere un peso per il resto ———-> ma infatti è così, ma la colpa non è delle persone nate con quelle problematiche. Bensì della società che non le accetta. Lasciano stare la roba che dici tu, oggi c’è il problema del fatto che se non hai lo standard fisico del tronista sei TU ad essere escluso. Come lo risolvi questo problema tra gli adolescenti nelle scuole? E notare che gli “sfigati” da adolescenti poi diventano dei falliti da adulti (niente lavoro, niente relazioni, niente di niente).

          • Tex42

            Guarda, da docente di parecchi millennials capisco quello che dici e so che la situazione non è facile. Però so anche che proseguire con una certa cultura portata avanti dagli stessi tizi che hanno creato il mondo di cui parli non è bene.

          • Ronf Ronf

            Tieni presente che questi Millennials poi da adulti diventeranno o dei drogati o dei violenti (per sfogare la rabbia che durante l’infanzia e gli anni adolescenziali hanno accumulato) oppure semplicemente dei falliti che MAI troveranno ne l’amore ne il lavoro. Secondo tutto questo non è in grado di incidere sulla natalità, sulla demografia e sulla produttività del paese? Se manca un incentivo (l’amore) perchè mai uno dovrebbe darsi da fare nella vita? E a questo punto, tanto vale spararsi perchè poi tutta questa gente diventerà un costo sociale insostenibile (i danni fatti sia dai drogati che dai violenti sono enormi). La tua soluzione invece qual’è? Tu cosa dici ai tuoi studenti “sfigati” che vedono l’oggetto della loro fantasia di amore succhiarlo con l’ingoio nei cessi delle discoteche al bullo visto che la De Filippi ha insegnato alle giovincelle che solamente il bullo che è cafone, rozzo, tendenzialmente violento e ignorante è degno di essere frequentato? Ecco, tu cosa gli dici ai tuoi studenti che non hanno ne il bel faccino ne la corporatura del tipico tronista? Su, rispondi caro…

          • Verklarte

            Il vero sfigato è il bullo della De Filippi, cresciuto nella bambagia e nei vizi. Chi ha vissuto un’infanzia violenta (io ne so qualcosa) è vaccinato per sempre da una visione edonistica della vita. Dopo la guerra che aveva vissuto la sofferenza vera sulle trincee o nei campi di concentramento si è rimboccato le maniche e ha fatto il “miracolo economico”. E’ la durezza quotidiana del vivere che i Millenials non hanno conosciuto nella loro infanzia, per questo non sanno vivere o non vogliono vivere e piangono i poverini…poveri cocchi di mamma, che schifo mi fanno!

          • Ronf Ronf

            Intanto il bullo ha tutte le femmine che vuole E TU INVECE NO. Quindi a che serve comportarsi bene? Perchè mai studiare o lavorare? Perchè ci si dovrebbe impegnare in qualcosa se poi il bullo vince sempre? Ti assicuro che questo è un problema sociale enorme. Le persone da te citate non avevano ne il problema della ricerca del partner amoroso (a quel tempo era vietato fare la troia in discoteca… e quindi o la donna si sposava oppure NON poteva vivere bene perchè la società giudicava male la troietta che oggi invece è giudicata bene: più scopi, più sei cool per il gruppo. Ma se tu o sei bruttarello o sei timido o sei isolato dal gruppo, allora sei OUT perchè tutti scopano tranne te e queste cose creano delle psicopatie nevrotiche nelle vittime di bullismo che poi da grandi diventano dei falliti) ne il problema dell’accettazione sociale. Pensaci

          • Verklarte

            Che cosa vorresti dire, che è Rocco Siffredi il modello a cui aspirano i giovani maschi occidentali? Lui ha avuto successo, ha fatto la grana ma che cosa è diventato? Una cosa ha il valore che noi le diamo. Se diamo un valore assoluto alla scopata con una bella donna è chiaro che diventi un nevrotico. Nel mondo dell’effimero tutto è relativo.

          • Ronf Ronf

            Certamente, ma se il gruppo stabilisce una regola, o ti adegui o sei fuori e se tu sei fuori… allora rimani tu da solo e l’essere umano è un animale sociale che è stato fatto (da Dio o da Madre Natura o da chi vuoi tu) per stare e restare in gruppo, cioè per essere accettato socialmente dagli altri. Ma tu hai mai visto una ragazza carina mettersi con il secchione, cioè andando contro le regole del gruppo? No… indovina il motivo: poi sopra ti ho taggato in un post grosso dove spiego il ruolo dei genitori e quindi ti chiedo di andarlo a leggere. Resta il fatto però che subito dopo la II guerra mondiale con i matrimoni in età giovanile alla fine si facevano le trombate (o devo credere gli sposi erano casti?) mentre oggi chi è che tromba a tutto spiano? Risposta: i tronisti cafoni pieni di se (e poi il 99% delle femmine si lamenta o delle botte o delle corna che prendono dai bulli che LORO accolgono tra le loro gambe). Rocco Siffrendi non si è mai drogato e non si è mai preso malattie: anzi, lui ha sempre detto che NON è con i suoi film porno che si fa educazione sessuale. Il problema è che la sessuofobia tipica dell’Italia costringe i giovani ad affidarsi alla pornografia perchè le scuole non fanno nessuna educazione sul tema

          • Verklarte

            Qualsiasi donna che sa di essere carina si mette con il vincente e attua nel suo particolare la selezione della specie. La femmina cerca il maschio forte che possa garantire a lei e alla eventuale prole una certa sicurezza, emotiva ed economica. Se oggi il modello vincente in una società dell’immagine e del frivolo è un tronista o un culturista la ragazza cresciuta in quell’ambiente si adegua. Un tempo il modello poteva essere il guerriero o un aventuriero senza fissa dimora, in una società decadente diventa il babbeo palestrato. Francamente invidiare un uomo (?) che si accoppia con simili donne lo trovo deprimente. Quanto al secchione che viene evitato dalle femmine potrà rifarsi quando sarà più vecchio e sarà uno che conta nella società a causa delle conoscenze acquisite. Il tronista, passatta la sbornia, deperirà nella solitudine e nella depressione.

          • Pieretto

            “Francamente invidiare un uomo (?) che si accoppia con simili donne lo trovo deprimente.”

            Beh perchè definirle “simili donne”, lo scrivi anche tu che è una legge di natura.

          • Ronf Ronf

            Puoi spiegare meglio la frase “Beh perchè definirle “simili donne”, lo scrivi anche tu che è una legge di natura” perchè non riesco a capire cosa intendi dire. Magari ho letto male io, ma non riesco a capire che cosa mi stai dicendo. Puoi riformulare meglio la tua frase, per favore?

          • Verklarte

            Ho già risposto a Pieretto. Ogni società ha i suoi modelli. Oggi come oggi, se avessi 50 anni di meno (ne ho 71) mi ritirerei in un eremo piuttosto che accoppiarmi con una cretinetta.

          • Verklarte

            Ho già risposto a Pieretto. Ogni società ha i suoi modelli. Oggi come oggi, se avessi 50 anni di meno (ne ho 71) mi ritirerei in un eremo piuttosto che accoppiarmi con una cretinetta.

          • Ronf Ronf

            Ma tu hai fatto la tua vita, altri invece hanno 45-50 anni in meno di te e non avranno mai nulla perchè le regole della società sono enormi e non è possibile ritirarsi sull’eremo perchè i genitori non capiscono un caz*o e rompono i coglioni a tutto spiano, quindi l’indipendenza economica non esiste più a causa del precariato… insomma, o ci si rassegna o si va a Cuba o nell’ex URSS (in quei posti le donne non sono idiote come qui in Italia) oppure ci si spara. Fatto sta che chi ha brutte turbe psichiche non sarà mai un realizzato a livello lavorativo e sociale, quindi in certi casi è meglio che certa gente si spari (eutanasia) piuttosto che mettere al mondo dei figli che poi sarebbero degli infelici (con difetti genetici).

          • Verklarte

            Se si è malati ci si cura. Punto. Su precariato hai ragione, ma tieni presente che ci sono figure professionali di cui ci sarà sempre bisogno: medici, ingegneri, idraulici, periti agrari…Del pracariato sono vittime quei giovani avvocati o laureati in lettere che fanno i camerieri a Londra, ma lo sapevano anche prima che non avrebbero trovato lavoro. Niente, neanche la vita più miserabile, giustifica un atto vile e rinunciatario per definizione come il suicidio, specialmente se la causa è il mancaro successo in una società del frivolo.

          • Ronf Ronf

            Ma non tutti ce la fanno, non tutti hanno la forza morale, non tutti sono in grado di reagire. Chi vuole suicidarsi deve poterlo fare. E poi… secondo te perchè sono in aumento gli stupri? Indovina il motivo… il rifiuto crea il disagio mentale che fa crollare i normali controlli sociali: premesso che bisogna dare il massimo della pena SENZA possibilità di rilascio “sulla buona condotta” o altre stronzate che fanno uscire la gente di galera in anticipo, gli stupratori fanno quello che fanno ANCHE perchè restano isolati socialmente. Nei paesi dove i maschi sono repressi (es. Svezia) dalle femministe, GUARDA CHE STRANO, gli stupri aumentano… e le femministe ovviamente fanno sempre finta di non capirlo e poi come se non bastasse loro difendono pure l’immigrazione afro-islamica che fa aumentare gli stupri (in Francia l’ottanta percento degli stupri li fanno loro)

          • Verklarte

            Oggi è deprimente, perché questi sono i modelli o le modelle, un secolo fa sarebbe stato entusiasmante.

          • Caio Giulio

            Bambocci senza attributi che vivono di lamentele perenni.

          • Ronf Ronf

            I bambocci che tu insulti sono gli stessi che domani saranno la classe dirigente: io almeno cerco di capire il motivo alla base della crisi. Se i Millennials diventano dei falliti, tu credi che non ci saranno conseguenze a livello di demografia e di produttività? Vacci tu a dare i sussidi per la natalità a della gente che non è neanche capace di rimorchiare perchè ne i genitori ne la scuola gli hai insegnato come si fa… vacci tu a dirgli “la Patria ha bisogno dei figli” se poi salta fuori la Boldrini che ti dice “NO, è un atto di sessismo provarci con una ragazza” (traduzione: se non sei un tronista superfigo, allora tu quando ci provi con una ragazza in modo dolce e raffinato diventi un malato di mente perchè tu sei bruttarello)

          • Caio Giulio

            Sinceramente non me ne frega nulla, io non ci sarò più e il problema se lo dovranno risolvere da soli.

          • Ronf Ronf

            Bravo! Complimenti! Non pensi ai tuoi nipoti? Se sei solo al mondo e sei anziano, allora puoi fregartene. Ma se tu hai anche solo UN amico che ha anche solo UN figlio in età giovane, sappi che questo problema è un qualcosa che riguarda anche te. Tu non senti l’imperativo morale di fare qualcosa per cambiare le cose? Oppure vogliamo lasciare alla De Filippi e alla Boldrini tutto il potere mediatico di ipnosi sui giovani? Se mi dite “è impossibile sconfiggerle”, allora chiudiamo qui la discussione su tutto.

          • Caio Giulio

            Chiaramente è un loro problema, i loro genitori gli hanno dato pure troppo e pena non mi fanno sinceramente.

          • Ronf Ronf

            Non tutti hanno avuto tutto. Esistono anche ragazzi bruttarelli che o sono stati maltrattati dai genitori (secondo te perchè in molti sono timidi o che non riescono neanche ad avere un amico? Il genitore violento – cioè un personaggio che è nato ben prima dei Millennials – proprio non c’entra, secondo te, con il problema? E non parliamo poi dell’autismo dilagante per colpa di certi metalli pesanti in certi vaccini) oppure dai bulli nelle scuole: occhio che poi questi diventano dei drogati e dei violenti che ti verranno a rapinare in casa… ci hai mai pensato? Non sarebbe meglio occuparsi dei giovani problematici invece di lasciarli allo stato brado?

          • Caio Giulio

            Guarda che i bulli sono sempre esistiti, e uno deve imparare a farsi rispettare, così come in tutte le cose della vita. Si chiama imparare a campare dalle mie parti, cosa che vedo ormai disperata per i troppi snowflakes anche nostrani.

          • Ronf Ronf

            Certamente, ma una volta la vittima di bullismo poteva rispondere al bullo ad esempio facendo a botte. Oggi invece la vittima di bullismo che tira il pugno (seguendo l’insegnamento di Bergoglio “se tu insulti mia madre, io ti do un pugno”), sai che cosa succede? Che la maestra si schiera dalla parte del bullo “perchè tu hai usato la violenza mentre lui (il bullo) ha usato SOLTANTO le parole”. Guarda che la violenza di certe parole fa più male di un pugno perchè le parole oscene te le ricordi a vita (le ferite provocate dai pugni passano, le parole ti restano in testa). Tu cosa diresti a tuo figlio? Lo esponi alle punizioni e ai rischi penali che i genitori del bullo userebbero subito perchè al giorno d’oggi i genitori non puniscono i propri figli quando sbagliano perchè la colpa è sempre degli altri?

          • Pieretto

            Ok, ma imparare a farsi rispettare a prescindere presuppone caratteristiche personali innate che non tutti hanno, anzi, e il non averle non è una colpa a meno di non ragionare come bestie.
            In questo caso i genitori, e anche parenti, amici, istruttori, prof insomma il contesto in cui stai è fondamentale, se debole ( fisicamente e / o moralmente ) ti ritrovi solo sei del gatto, se qualcuno ti aiuta ne puoi venir fuori ( vedi mia risposta a Ronf Ronf su figli bruttarelli e genitori sessantottini ), insomma quelle cose semplici alla Karate Kid col Maestro Myiagi che insegna due o tre cose fondamentali a Daniel o Happy Days con Fonzie che dà le dritte a Richie Cunningham su come difendersi dai bulli e se necessario intervenendo di persona.

          • Ronf Ronf

            Il figlio vittima di bullismo NON accetta l’intervento dei genitori perchè poi sarebbe sfottuto a vita, quindi perchè preferisce negare fino alla morte di essere un perdente (per chiedere aiuto prima bisogna ammettere che da soli non si riesce a fare nulla). Poi aggiungi il fatto che i genitori o non hanno tempo oppure dicono “oh, ma che sarà mai” (una cosa che per un bambino è una cosa insopportabile perchè per lui il problema è grave e quindi il genitore dicendo così perde ogni credibilità davanti al figlio che quindi inizierà a mentire a tutto spiano perchè il figlio sa che il genitore è inaffidabile visto che “oh, ma che sarà mai” nella testa del figlio vuol dire “io che sono il tuo genitore sto dalla parte del bullo perchè lui ha ragione e quindi è solo colpa tua se il bullo fa il bullo”).

          • Pieretto

            Sarebbe sfottuto a vita da chi? Dai bulli? Ma mica i genitori devono intervenire direttamente tranne casi davvero gravi e in quel caso meglio rivolgersi al cugggino mafiosetto ( o all’albanese di turno detto l’Ivo Karlovic del cric, copyright Augusto Bassi, scrittore e blogger brillante ed erudito ).

            In quanto al “che sarà mai” vuol dire essere un genitore assente o poco empatico che non sa mettersi nei panni dell’altro, è anche vero che non bisogna sempre drammatizzare, tutto dipende dal contesto, mi ricordo quel detto che se uno arrivava a casa con l’occhio nero il genitore o chi per lui gli faceva nero anche l’altro così la prossima volta imparava a farsi menare 🙂

          • Ronf Ronf

            Il bambino piccolo NON è in grado di capire che il genitore è assente o poco empatico. Semplicemente il bambino piccolo nella sua testa vede il bullo dire “hai visto? IO ho ragione, IO ho vinto, TU sei un fallito” e questo è un problema serio. Tutto questo spezza la fiducia tra il genitore e il figlio: una corda spezzata non si riattacca… comunque tu dimentichi che i genitori di oggi sono i 68ottini che pensano che “non si deve usare la violenza perchè basta la parola” e questo vuol dire che il bullo può dire e fare tutto quello che vuole visto che tu sei bloccato (perchè il bambino teme di essere punito dal genitore se viola una sua regola). E poi il genitore di oggi non ha il “cugggino” da te citato (inoltre è reato: quindi i genitori del bullo ti faranno causa)

          • Caio Giulio

            Ai miei tempi non ti aiutava nessuno e non mi sembra che poi la mia generazione sia finita male. In realtà le cose della vita alla fine sono spesso banalmente uguali e si ripetono. Il problema è che oggi si danno per dovute e scontate cose che assolutamente non lo sono mai state, ma anzi erano decisamente peggio in passato e ci si conviveva senza drammi esistenziali.

          • Ronf Ronf

            Ma ai tuo tempi non c’era la pressione sociale di oggi, non c’erano tutte le schifezze di oggi. Ecco, come fa un bambino autistico quando diventa grande a trovare un partner amoroso per riprodursi? Ecco, di fatto questi autistici sono “sterili” perchè non riproducendosi mai allora non mandano avanti la specie (a chi giova la sterilizzazione dei maschi bianchi europei secondo te?) e quindi le femmine europee bianche si accoppieranno con tutti tranne con te (maschio bianco educato male da genitori, scuola e mass media) perchè tu non hai lo standard fisico da tronista. Poi, se i Millennials sono qui, è perchè qualcuno si è riprodotto… cioè voi altri: inoltre voi altri con la sanità gratuita per tutti avete consentito a certi “aborti di genetica” di sopravvivere (che fino agli anni 50 sarebbero morti in età infantile) per poi fare una vita di merda totalmente esclusi dalla vita sociale di gruppo. Complimenti…

          • Pieretto

            Non ti aiutava nessuno dipende, se stavi in una famiglia con genitore tosto, fratelli più grandi e svegli oppure conoscevi gente scafata e al contempo empatica di sicuro dovevi superare meno difficoltà di chi stava in contesti “remissivi”, Karate Kid è degli anni ’80, Happy Days è ambientato negli anni ’50 e ’60, peggio in passato non saprei, probabilmente per alcuni aspetti sì per altri no, comunque nei limiti del possibile bisogna progredire, vero che adesso tutta sto politicamente corretto, considerazioni sociologiche del menga, rubriche del tipo lo psicologo risponde, roba come i “safe spaces” a volte raggiungono livelli grotteschi e di sicuro aggravano la situazione.

          • Caio Giulio

            Guarda Piero che gli schiaffi erano il pane quotidiano, sia a casa che a scuola, sin da bambino e nessuno rimaneva “traumatizzato”. Oggi basta una sola parola per creare un dramma da telenovela di serie C. Era meglio? Era peggio? direi decisamente la prima visti anche i risultati che vediamo anche in questi commenti.

          • Ronf Ronf

            Esatto, ma il problema infatti è che dobbiamo capire cosa e quando è andato storto nell’evoluzione dell’Italia Repubblicana per cercare sia di capire come rimediare ma soprattutto per capire come risolvere tutte le problematiche che sono nate a causa di ciò che è andato storto. Ma se non cambia la testa degli italiani, allora sarà tutto inutile… ma ti sembra mandare in discoteca liberamente senza accompagnamento la figlia di 15 anni il mercoledì sera come si fa adesso? Dimmi se è normale! Ma è l’Italia di oggi… e secondo te cosa farà la 15enne in discoteca? Poi, non pensi che ci sarà della gente che soffrirà? Precisamente i compagni che sono gentili e dolci (o come diresti tu, con talento, intelligenza, simpatia) soffriranno a causa della pessima educazione data alla ragazza che poi nel lungo termine rimarrà da sola perchè nessuno per ovvi motivi la vorrà per una relazione seria. Voi genitori non avete proprio colpe?

          • Caio Giulio

            Ti puoi consolare che anzi noi siamo messi meno peggio dei tanto decantati popoli civili del nord, per non parlare dell’isteria ormai collettiva negli USA dove anche il semplice provarci a baciare una donna è ormai uno stupro a tutti gli effetti. Basta guardare quel poveraccio rep. che si è suicidato l’altro giorno per aver allungato una mano.

          • Ronf Ronf

            Frena: la regola “anche il semplice provarci a baciare una donna è ormai uno stupro” vale SOLO per i non belli. Se a fare LA STESSA IDENTICA COSA è un super-figo, allora NESSUNA donna si lamenterà perchè la donna pensa IO VALGO, IO MERITO, IO SONO SPECIALE e quindi “se lui ha scelto me per la palpatina, vuol dire che io sono bella”. Se invece a fare LA STESSA IDENTICA COSA è un brutto, puoi star sicuro che basta UNO SGUARDO (non la palpatina sul culo: ma proprio lo sguardo da 500 metri di distanza) per far dire alla donna LUI MI STA MOLESTANDO. Fidati, questa è la realtà da incubo in cui noi Millennials dobbiamo vivere perchè QUALCUNO negli anni 70 non ha fermato le femministe

          • Ronf Ronf

            Infatti il politicamente corretto serve per sterilizzare le vittime e per far dominare il mondo ai bulli che si sbattono le ragazze (che poi sono le stesse che propagandano il politicamente corretto: chissà perchè…)

          • Thor

            La tua generazione non è finita male, è andata in pensione con 19 anni 6 mesi e 1 giorno, ha avuto le pensioni d’oro, ha dato sussidi a milioni di falsi invalidi, ha sperperato migliaia di miliardi. Sono le generazioni che sono venute dopo a trovarsi nella merda. La tua la merda l’ha fatta e l’ha sparpagiata su figli e nipoti. Brava gente!

          • Caio Giulio

            Guarda che non sono ancora in pensione caro mio, anzi mi mancano ancora tanti anni, visto che dovrò aspettare i 70.

          • Sick boy

            Ronf da un lato hai ragione dall’altro bisogna tirare fuori i coglioni. Che poi, da che mondo, mille fighe sono andate con uomini brutti ma pieni di fascino, ma che cazzo stai a di. uno non trova proprio l’amore? è vergine e si sente insicuro? tira fuori i coglioni, si paga una troia, Madonna mia. non sara il pensiero piu alto del mondo ma se uno deve farne un dramma.
            son le donne brutte, casomai, che dovrebbero fare questo discorso, sottoposte ad una pressione sociale allucinante

          • Ronf Ronf

            La pressione sociale oggi è sui maschi under 30 (nati dopo il 1989) perchè oggi le donne hanno tutti i loro movimenti sindacalisti “BASTA CON IL VELINISMO MEDIATICO, SI ALLA CELLULITE OVUNQUE” che consente alle cesse di accusare di SESSISMO chiunque fa loro notare che il grasso fa male alla LORO salute fisica nel lungo termine. Invece i maschi devono PER FORZA avere il fisico da tronista, quindi ti ricordo che le fighe che fanno con gli uomini brutti è perchè questi uomini brutti o hanno i soldi o sono famosi o hanno molto carisma o molta intelligenza… tutte cose che il 99% della gente NON avrà MAI. Gente come Roger Jenkins (ex atleta ed ex banchiere Barclays) è rarissima: lui ha un fisico (notare che adesso è sopra i 60) davvero ottimo (e Briatore se lo può solo sognare quel fisico) e infatti lui è stato con Elle “the Body” MacPherson (o come si scrive, però hai capito di chi si tratta, vero?) e quindi ti faccio notare che di Roger Jenkins ce ne sta uno su un milione (tra soldi e fisico: ti assicuro che il fisico di quello è davvero fenomenale se consideri l’età che ha e ti assicuro che molti giovani vorrebbero avere quel fisico da giovani che però non lo avranno mai a causa della struttura ossea: tu puoi fare tutti gli esercizi che vuoi, ma se la struttura ossea del viso e del resto del corpo è scadente, allora non sarai mai un figone neanche se fai palestra ogni giorno per 20 ore al giorno). E comunque se io avessi i soldi e soprattutto il fisico di Roger Jenkins (tenendo però io mio carattere gentile), allora mi sarei preso subito la Yespica per farci un sacco di figli 😀 altro che stare qui su RC

          • Sick boy

            maddai Ronf son discorsi puerili, le donne son sempre andate con gli uomini affascinanti, che siano ricchi o mezzo delinquenti, è sempre stato il carattere a essere determinante. darsi da fare e fare esperienza che è una delle poche cose divertenti rimaste da fare 🙂

          • Ronf Ronf

            Tu ti metteresti a formare una famiglia o comunque ad avere una relazione amorosa con una che da adolescente (cioè fino ai 29 anni) faceva le pompe in discoteca con l’ingoio ai tronisti e ai bulli, seriamente? Notare che oggi l’adolescenza inizia a 12 anni… che schifo! Questi sono gli effetti della liberalizzazione dei costumi: i tronisti e i bulli vincono sempre, quelli intelligenti ed educati no. Ma, secondo te, è una coincidenza se la demografia è crollata dal 1980 in avanti? Andiamo, su… e poi il fenomeno delle ragazze incinte che vengono piantate in asso o durante la gravidanza oppure nei 2 anni successivi alla nascita del bebe, secondo te perchè aumenta a dismisura? Risposta: perchè se i cessi delle discoteche sono piene di ragazze disposte a tutto, allora perchè mai io (tronista o bullo) mi dovrei sorbire le difficoltà? Il problema è l’incesto depravato tra i mass media di proprietà dell’1 percento più ricco e le sinistre gender nazi-femministe. E questa unione ha distrutto le persone più deboli che non hanno ne il fisico da tronista ne il carattere del bullo… ma secondo te gli esclusi e gli emarginati sociali hanno voglia di lavorare se poi rimangono da soli? Risposta: certo che no, quindi siamo arrivati al punto che i lavoratori pagano le tasse per consentire alle troiette di abortire gratis dopo che si sono fatte sbattere dal tronista e dal bullo dentro il cesso delle discoteche. Inoltre se la gente normale rimane da sola, allora NON ha alcun incentivo a produrre e a consumare, perciò non funziona più l’economia e così falliscono tutti quei bonus natalità (Meloni) e bonus consumi (Renzi)

          • Caio Giulio

            Caro mio, guardati in giro la classe dirigente: ti sembrano tronisti?
            Conosco mille esempi di donne bellissime che hanno scelto uomini a dir poco brutti; sì perchè si può essere brutti e al contempo anche affascinanti con altre qualità che non sia il piagnucolarsi addosso, come molti millenials, o meglio snow flakes, fanno.

          • Thor

            “sì perchè si può essere brutti e al contempo anche affascinanti con altre qualità”
            Soldi?

          • Caio Giulio

            Non solo,esistono anche cosette tipo intelligenza, simpatia, talento etc.

          • Thor

            “…cosette tipo intelligenza, simpatia, talento etc.” oltre ai soldi, naturalmente.
            Inutile aprire una sterile discussione, quando raggiungi il fine vita fammi sapere se pensi ancora che le cosette di cui parli bastino a farti avere tante belle ragazze…

          • Caio Giulio

            Si vede che sei un povero sfortunato, vero? Certo che se sogni le divette televisive tutte rifatte come modelli, stai messo male fidati.

          • Thor

            Non volevo aprire una discussione, te l’avevo detto. Ho fatto male a risponderti. C’è gente di me..da che è meglio non prendere in considerzione. Mea culpa

          • Caio Giulio

            Bravo, allora torna a cuccia e vedi di non rompermi più i coglioni.

          • Thor

            Va a cagare stronzo

          • Caio Giulio

            Disse il povero sfigato. Vuoi che ti blocco? Tanto con i dementi sfigati come te non perdo nulla.

          • Thor

            Bloccami, magari poi va a cercare tua moglie che sicurmente sta scopando coi tuoi amici

          • Ronf Ronf

            Ehi, cerchiamo di restare dentro un ambito civilizzato. Io ti stavo dando ragione sulla tua considerazione sulle donne che cercano soldi, non mi far pentire… trattieniti e magari cancella il tuo commento un pò volgare

          • Caio Giulio

            Stai messo male, sei una delle ragioni viventi di che generazione fottuta siete.

          • Ronf Ronf

            Chiediti il perchè lui è così pieno di odio. Magari perchè è stato vittima di bullismo da bambino o da adolescente e quindi si sono chiuse le vene nel cervello oppure i nervi sono stati stressati per tanti anni? E perchè tutto questo è successo? Come dicevo io, è colpa dei fallimenti sia per il livello di amicizie che a livello sentimentale perchè c’è la distorsione che ho cercato di spiegare, ovvero i mass media che hanno creato una folle immagine distorsiva e chi non è superfigo rimane escluso da tutto…

          • Thor

            Ahahahahaha, ma tu sei tutto scemo! Cosa succede oggi, c’è il radutono dei coglio…ni?

          • Ronf Ronf

            Guarda che io ti ho dato ragione quando tu hai scritto che l’unica cosa che contano sono i soldi. Quindi evita di insultarmi, per favore… ok?!?

          • Caio Giulio

            Che bel compagniuccio di sventura ti sei trovato. Un perfetto esempio degli attuali cd. bimbonkia, che manco sanno scrivere due concetti di fila.

          • Ronf Ronf

            Io cerco almeno di capire e di comprendere. Ovviamente se lui mi insulterà di nuovo, allora lo manderò a quel paese. Fatto sta che è dimostrabile che i Millennials sono come dici tu quando o vengono ignorati (e quindi esplodono perchè nessuno si occupa di loro) o perchè sono rimasti annientati dal sistema mediatico che li ha illusi per anni

          • Thor

            “Chiediti il perchè lui è così pieno di odio”
            Da una parte mi dai ragione, dall’altra dici che sono pieno di odio, senza neanche conoscermi. In base a cosa scusa? Solo perché ho detto che le donne cercano uomini coi soldi, o col potere? Questo vuol dire che sono uno sfigato? Ma che cazzo avete in testa? Poi dici che cercano la sicurezza, e che cosa sono i soldi? Non sono forse sicurezza?

          • Ronf Ronf

            Allora, tu PRIMA hai scritto “Avatar Thor —> Caio Giulio • 17 minuti fa Bloccami, magari poi va a cercare tua moglie che sicurmente sta scopando coi tuoi amici” e non mi sembra una frase tanto carina da dire a @disqus_NzzpDCyZ7r:disqus che è sempre stato un bravo utente… magari avevi solo perso le staffe per un istante, però non puoi scrivere certe cose, dai! Per il discorso della sicurezza, prima c’è quella emotiva e solo dopo quella a livello economico (altrimenti tutte le donne “sposate bene” sarebbero tutti i giorni e tutte belle felici). Rispondi civilmente 🙂

          • Thor

            Quel “bravo utente” di cui parli mi ha provocato. Avevo fatto soltanto una considerazione personale del tutto innocua, senza offendere nessuno. Poteva rispondere e invece ha preferito imboccare sin da subito la strada dell’insulto. Al tuo “bravo utente” ho reso pan per focaccia. Non sono stato educato? Potevo fare di peggio, mi sono trattenuto…

          • Caio Giulio

            Rileggiti cafoncello, che parli prima tu di “gente di merda”, e se pensi che solo tu conosci l’abecedario del coatto da tastiera, non fai altro che confermare il minchione sfigatello che sei.

          • Thor

            Quattro insulti in tre righe. Hai presente in che stato confusionale sei? Va a fare il DAT del fine vita, sei messo male. Meglio provvedere

          • Caio Giulio

            Almeno sai contare vedo.

          • Ronf Ronf

            Tu sei più grande di lui, quindi dovresti dargli l’esempio. Per favore, io sto cercando di fare una discussione seria… se vi insultate a vicenda NON si capisce niente. Per favore, tu sei più grande… per favore, su!

          • Ronf Ronf

            Va bene, Caio Giulio ha sbagliato… ma questo non giustifica il tuo forte commento: potevi dire “no, caro: tu a me certe robe non le dici”. Adesso ti invito a commentare il resto che ho scritto sulla sicurezza emotiva, dai

          • Thor

            Caio Scemo non aveva parlato di sicurezza emotiva, ma di simpatia, intelligenza e altre cretinate. Se avesse nominato la sicurezza emotiva, che alle donne comunque non basta, non avrei avuto nulla da eccepire. L’ordine va invertito, viene prima la sicurezza economica e poi quella emotiva, almeno in occidente.

          • Ronf Ronf

            IO ho parlato di sicurezza emotiva, quindi adesso parliamo di questo: se fosse più importante il denaro della sicurezza emotiva, allora NESSUNA donna si farebbe inseminare dal superfigo muscoloso con pochi soldi che però regala loro (o meglio: da loro l’illusione di dare) la sicurezza a livello di emozioni (le donne vivono di emozioni…) e infatti di solito le donne si mettono con quello ricco SOLO DOPO aver preso la botta emotiva (una relazione finita male con il superfigo muscoloso citato prima… e infatti molte ragazze quando vanno in cerca del ricco si trascinano dietro il figlio avuto da quella relazione). Ci hai mai pensato?

          • Caio Giulio

            Certo l’intelligenza è una “cretinata” vero? Porello, ma che ti hanno fatto da piccolo?

          • Thor

            Ecco vedi, anche tu sei un fissato che trae conclusioni a vanvera e la spara a c..zzo

          • Ronf Ronf

            Fidati, è una cretinata: fatti un giro una scuola qualsiasi. I secchioni o sono da soli o sono isolati perchè sono SFIGATI che NESSUNA bella ragazza vuole. Come se non bastasse, le ragazze racchie pensano di essere belle perchè le femministe le hanno illuse dicendo loro che “per avere il tronista figone basta farsi notare per il proprio IO INTERIORE”, quindi queste ragazze poi vengono umiliate dal tronista… ma loro (le ragazze racchie) mai e poi mai si fileranno il ragazzo bruttarello perchè andare con lui vorrebbe dire “io non posso avere il tronista” e questo loro MAI lo ammetteranno. E se le ragazze racchie pensano di poter fare questo, la colpa è anche dei morti di figa che fanno credere alle cesse di essere carine perchè i morti di figa si accontentano di una cessa pur di trombare: il risultato è che le cesse pensano di essere belle e poi se la tirano peggio delle belle… io dico che i maschi dovrebbero piantarla di fare i morti di figa: nessuna femmina vuole i bruttarelli? E allora i maschi non devono andare con le cesse. @disqus_7s2JLX7Ojq:disqus, tu che ne pensi di questo?

          • Caio Giulio

            Vedi tu confondi l’intelligenza con l’essere secchioni, mentre è l’esatto contrario, visto che il vero intelligente ha bisogno di studiare poco per capire. Comunque si vede che parliamo lingue diverse e la cosa non mi sorprende, ma con voi ragazzotti figliocci della tv di merdiaset adesso non ci perdo più tempo, anzi l’ultimo consiglio è di evitare proprio di guardarla e magari farsi un corso di salsa 😉

          • Ronf Ronf

            Io ho guardato il GF VIP solamente perchè c’era la Yespica, punto: se lei non ci fosse stata, non avrei guardato il programma. Se permetti, un pò di svago potrò pur averlo… oppure devo sempre pensare ai sondaggi e alle tabelline dei partiti nei collegi uninominali del maggioritario?!? E ora ti dico una cosa: la Yespica mi è piaciuta molto anche e soprattutto dal punto di vista umano (poi adesso dirò una cosa forte: Malgioglio, noto gay, dentro il GF ha criticato duramente certi eccessi del Gay Pride e, precisamente, lui ha detto “esibizionismo da baraccone non fa ne un favore ai gay ne alla gente comune che poi si infuria quando vede certe robe che sono ridicole persino ai miei occhi e io sono uno che fa un sacco di cose ridicole per motivi di spettacolo”. Toh, quello che la destra ha sempre detto… cioè, persino Malgioglio lo ha riconosciuto). Non so che cosa intendi tu per secchione, ma nelle scuole di oggi l’intelligente è il secchione (quello che ha voti alti) e in ogni caso le ragazze non vanno con l’intelligente o secchione o come lo vuoi chiamare perchè spesso si tratta di ragazzi NON belli. Secondo te perchè succede questo?

          • Ronf Ronf

            Allora, tu PRIMA hai scritto “Avatar Thor —> Caio Giulio • 17 minuti fa Bloccami, magari poi va a cercare tua moglie che sicurmente sta scopando coi tuoi amici” e non mi sembra una frase tanto carina da dire a @disqus_NzzpDCyZ7r:disqus che è sempre stato un bravo utente… magari avevi solo perso le staffe per un istante, però non puoi scrivere certe cose, dai! Per il discorso della sicurezza, prima c’è quella emotiva e solo dopo quella a livello economico (altrimenti tutte le donne “sposate bene” sarebbero tutti i giorni e tutte belle felici). Rispondi civilmente 🙂

          • Ronf Ronf

            Invece ha ragione lui. Le femmine italiane sono state male educate dalle femministe e dai mass media, quindi loro cercano il super figo perchè è inconcepibile per loro mettersi con il ragazzo normale o bruttarello che è gentile ed educato perchè loro vogliono il super-figo, quindi come ci ha detto prima @disqus_7s2JLX7Ojq:disqus al giorno d’oggi non serve a nulla ne il talento ne la simpatia ne l’intelligenza perchè il tronista NON ha nessuna di queste qualità, però lui scopa e gli altri diventano dei violenti pieni di ira (e la società nei prossimi anni avrà enormi problemi sociali). Spiacente 🙁

          • Caio Giulio

            Tu guardi troppa TV, invece che in giro. Tutte queste fighette e tronisti per strada non li trovi, anzi la media è tutta il contrario nel mondo reale.

          • Ronf Ronf

            Ma le ragazze “in giro nel mondo reale” sognano il tronista perchè loro pensano IO VALGO, IO MERITO, IO SONO SPECIALE e soprattutto si mettono in testa di poter trasformare il tronista bellissimo e cafone in un tronista bellissimo e gentilissimo (trasformare il secchione gentilissimo in un tronista invece costerebbe troppo in chirurgia plastica). Poi quando si rendono conto che hanno solo buttato via il loro tempo, ovviamente loro che cosa fanno? Cercano un secchione da maltrattare per sfogare la loro ira (perchè fare le sclerate contro il tronista significa essere menate e quindi queste femmine le loro sclerate ovviamente le fanno con chi è debole… ovvio)

          • Caio Giulio

            Beh, una sgallettata del genere è già da scartare in partenza, anzi è un bene che ti ignori.

          • Ronf Ronf

            Lo so, ma il ragazzo adolescente NON ha ancora la capacità di capire che la bella ragazza è stupida. Quindi lui pensa “sono io quello che è sbagliato” e sai perchè succede? Perchè le care mammine educate da tutto il femminismo che c’è stato dagli anni 60 in avanti hanno illuso tutti i loro figli maschi dicendogli qualcosa come “tranquillo, troverai una bella ragazza che ti amerà” anche quando si tratta di figli bruttarelli. Dimmi tu se queste mamme sono degne di avere dei figli… e poi volete dare gli incentivi alla natalità! Certa gente non deve fare figli, altro che bonus bebe e altre stronzate “in nome della Patria”. Le madri fanno così per questo motivo: ammettere di avere un figlio bruttarello vuol dire UNA cosa, ovvero aver fallito come madre (nessuno, neanche io, vuole un figlio brutto che diventa un perdente sociale escluso dal gruppo: e tu?)

          • Caio Giulio

            Beh, una sgallettata del genere è già da scartare in partenza, anzi è un bene che ti ignori.

          • Ronf Ronf

            Caio Giulio è anziano, quindi lui ripensa alla sua giovinezza dove a quei tempi bastava quello (talento, intelligenza, simpatia) e soprattutto lui non ha capito che ai suoi tempi le donne NON avevano i mass media e tutti i social che consentono alle donne di paragonare il bel faccino e il fisico di @disqus_NzzpDCyZ7r:disqus con quello di tanti altri… ecco perchè al giorno d’oggi non è possibile essere certi di avere una donna fedele (ed è lo stesso pure per le donne che non possono essere certi di avere un uomo fedele)

          • Ronf Ronf

            In effetti i soldi sono l’unica cosa che consente ai brutti di essere al contempo affascinanti con altre qualità perchè senza soldi ovviamente la gente se ne frega se hai qualità umane perchè guardando una persona a caso per strada nessuno pensa “è intelligente” ma pensa “è bello” o “è brutto”. Questo però sfugge a @disqus_NzzpDCyZ7r:disqus

          • Ronf Ronf

            La classe dirigente in Italia risale o alla Silent Generation (pre-1945) o alla generazione Baby Boom. Invece i Millennials sono quelli nati dopo quel crollo del Muro di Berlino: perdonami, ma oggi la classe dirigente è ancora legata ai Baby Boom e addirittura alla Silent Generation. Quindi ti assicuro che il modello sociale è cambiato, anche perchè i giovani e gli adolescenti per ovvi motivi non possono o non vogliono andare con un vecchio panzone per soldi (la Gregoraci si è messa con Briatore solo dopo i 25 anni e soprattutto lo ha fatto solo dopo che le sue relazioni con i suoi coetanei ben dotati di fisico “stile tronista” erano fallite in modo misero: io però mi chiedo… da adolescente la Gregoraci avrà avuto dei corteggiatori che magari erano bruttarelli ma che erano secchioni ben educati e gentili? Lei li avrà mai cagati di striscio oppure li avrà evitati come la peste preferendo i bulli con il fisico “stile tronista” che poi però si sono comportati male con lei? Se la Gregoraci sta con Briatore, sappi che è perchè lei non è riuscita a trovare un bel figone che fosse anche bravo a livello umano: le donne prima di tutto cercano la stabilità emotiva e quando falliscono in questo allora ripiegano sui soldi al grido di “se io mi devo far umiliare da un tronista che oltre al fisico non ha altro visto che si comporta male e non ha soldi, tanto vale annegare nei soldi del vecchio panzone che di sicuro si comporterà meglio a livello umano pur avendo un fisico decadente”)

    • Cruciverba

      Hai centrato il problema .
      Tutto quello che fanno sono piccole mosse iniziali per condurre all’accettazione di cose inenarrabili in modo da renderle accettabili . D’altronde l’hanno confessato piu’ volte loro propongono cose poi vedono la reazione che c’è . Se le reazioni sono blande proseguono tranquillamente con il prossimo step dell’agenda .
      Lo sdoganamento della morte , zoofilia e pedofilia sono alcuni dei loro obbiettivi finali .
      Per chi ha il coraggio e una mente aperta si guardi questo documentario :
      https://www.youtube.com/watch?v=i-bR53nANUI

    • lupodeicieli

      Liberi di restare uniti. Recitava così il manifesto del Psi se non ricordo male.

    • Pieretto

      Capisco che vuoi dire ma il problema non è il divorzio ( ci mancherebbe che chi dopo aver sbagliato valutazione o per altri motivi sta malissimo insieme a qualcuno debba continuare a starci vita natural durante ) bensì il creare le condizioni per cui ce ne siano il minor numero possibile e cioè che la stragrande maggioranza dei matrimoni siano “azzeccati” .

      E se la legge fa i costumi vuol dire che quella società è malata.

      • Tex42

        Sono d’accordo con te, il divorzio era un esempio.

        E anche d’accordo sull’ultima, la società italiana di metà anni ’70 era già enormemente cambiata rispetto a vent’anni prima (Pasolini l’aveva capito).

  • Rifle

    Bah , odiatori della vita.

    La Bonino & c. dimenticano che dopo la vita c’è altra vita e se ti ritrovi seduto su un barbecue eterno lì non c’è punturina che tenga, lì sei e lì rimani.

    Puoi sfuggire a questo mondo ma non dal prossimo.

    • ginepro

      si si, c’è un’altra vita, risorgerai, da cadavere puzzolente mangiato dai vermi diventerai un bel giovanotto…. Che panzane ridicole. La madre dei creduloni è sempre incinta.

      • Ronf Ronf

        STANDING OVATION (tutto lo Stadio Olimpico è in piedi ad applaudirti)

    • kobayashiSak

      Te lo ha detto Lui che c’è un altra vita?

    • Verklarte

      Non solo, ma sembra che l’inferno può attendere per quella donna che dopo tre anni di chemio, quasi settantenne, è ancora più vispa che mai…l’infinita misericordia di Dio forse ha pietà di lei.

  • johnny rotten

    La questione dovrebbe essere alquanto semplice, lo stato stia fuori dai coglioni e ognuno pensi per sè, quel legiferare su questioni che attengono solamente alle persone è segno di totalitarismo, presupponenza e prepotenza, se ne può fare a meno.

  • ginepro

    Questo è il sito dove una banda di reazionari cattolici decidono come devo morire io ateo. Le religioni sono la vera peste della umanità. Solo guerre, violenze, torture, denaro, prepotenze. Bande di fanatici impongono le loro miserabile idee prepotenti. Noi dobbiamo sorbirci le prepotenze dei cattolici, da altre parti devono sorbirsi quelle dei musulmani o degli induisti.
    Ah dimenticavo, gli altri sbagliano, hanno un dio falso, noi abbiamo quello vero.

    • cagliostro

      Te lo ha detto lui?

    • nathan

      Duole ammetterlo, ma con un gregge imprevedibile di tanti esseri disomogenei, la religione è l’unica forma di repressione e ricatto che ha permesso le comodità di una vita altrimenti ingestibile.
      Pensa come siamo messi male.

      • Mela

        Le sette leggi di Noè, da sole,sono la malta ottimale per l’edificazione di una società salda. Non serve nulla di più. Il problema è che le hanno moltiplicate nel corso degli anni.

        • Ronf Ronf

          Mai sentite queste leggi. Metti un link?

          • Mela

            Mi aspettavo che non le conoscesse. Sono quasi sconosciute oggi.

            Sono sette, ma ogni legge si estende ad una decina di sotto-regole per cui i precetti sono circa settanta. I gentili (i non ebrei) sono tenuti ad osservare solo queste (il decalogo è per i soli ebrei) e sono:

            Divieto di idolatria, che implica:
            – il non venerare immagini, statue, oggetti
            – il non dare importanza a talismani e superstizione.
            – il non servire il denaro come scopo primario
            – il non credere ad angeli, demoni, spiriti
            – il non credere alla sfortuna o alla fortuna
            – il non praticare divinazione, cartomanzia, spiritismo ecc

            il divieto di rapporti proibiti implica:
            – il divieto di incesto (rapporti tra parenti stretti)
            – il divieto di adulterio (donna spostata o promessa sposa)
            – il divieto di castrazione sia umana che animale
            – il divieto di rapporti tra uomo e animale
            – il divieto di rapporti tra un uomo ed un altro uomo
            – il divieto di metter in pratica comportamenti provocanti che possano indurre ad una unione illecita (provarci con una donna o ud uomo sposato, per esempio)

            l’obbligo di costituire tribunali implica:
            – che nessuno si faccia giustizia da solo
            – si nominino giudici e guardie in ogni città
            – non si faccia falsa testimonianza ad un processo
            – si verifichi con diligenza attendibilità e veridicità di ogni testimonianza
            – che un giudice non si faccia corrompere o che comunque non accetti regali
            – che il giudice non ceda alla tentazione di favorire la parte più povera o più debole solo perché ne prova compassione
            – che il giudice non oda una delle due parti in assenza dell’altra
            – non si nomini un magistrato con scarse conoscenze della Legge
            – non si condanni su prove indiziarie
            – non si disprezzi o si malversi l’orfano, la vedova o lo straniero
            – non si condanni un innocente

            Non cibarsi di una parte di animale ancora in vita
            – non è consentito cibarsene nemmeno se l’animale è morto, se è stato smembrato da vivo
            – è proibita ogni crudeltà sull’animale, compresa la modalità di uccisione dello stesso a scopo alimentare se questa è dolorosa o crudele
            – proibizione di uccidere un animale a scopo ludico o sportivo
            – proibizione di bere il sangue

            il divieto di bestemmia:
            – l’imprecazione e la bestemmia contro il Nome Sacro (il nome di Dio tuttavia oggi è andato perso)
            – Il nominare invano o con leggerezza
            – il giurare sul Nome, sia che si tratti di ragioni importanti che di futili motivi

            Il divieto di assassinio
            – L’assassinio
            – il non prestare soccorso a chi è in pericolo
            – il restare impassibili di fronte al pericolo di vita
            – il non mettere in salvo una persona perseguitata

            Il divieto di furto
            – Il rubare in generale (compresa la proprietà intellettuale: brevetti, idee, scritti)
            – Il defraudare un lavoratore del salario o non pafarlo a tempo debito
            – l’applicare un prezzo non equo alla vendita
            – La truffa e la frode
            – l’appropriarsi di un bene altrui
            – lo spostare i confini di una proprietà
            – Il portare a casa una parte del raccolto da parte di un lavoratore agricolo (che può però mangiarne liberamente e a volontà sul luogo del lavoro)
            – L’uso di falsi pesi e false misure
            – il possesso di falsi pesi e false misure
            – il rapimento e il sequestro di persona

            Francamente, non v’è un solo precetto che reputi ingiusto o sbagliato.

          • Thor

            Sarebbe bello leggere i precetti degli ebrei, che sono gli uomini liberi, e non quelli dei goim, che sono schiavi degli uomini liberi

          • Mela

            Liberissimi proprio.. cosi tanto che hanno più di 600 precetti da seguire, contro i 70 circa dei gentili.

          • Thor

            Tra cui “potete ammazzare i goim che non servono più a raggiungere i vostri scopi”?

          • Mela

            Spiacente.. non esiste nulla del genere.

          • Thor

            Mmmm, strano. Sarà il precetto 601, quello più applicato.

          • Mela

            Questa è evidentemente roba (falsa) che ha trovato in rete. Non ha mai provato a verificare? C’è roba interessante, ma non tutto è vero.

            La mitzvot 601 – Non risiedere permanentemente in Egitto. – Deut. 17:16 (traduzione diretta dall’ebraico)

            E so perfettamente chi c’è al vertice, oggi, e chi ha finanziato, promulgato, ideato determinate ideologie, ma sono un promulgatore della verità in ogni sua forma

          • Thor

            601. La prohibición de tener piedad por el perseguidor si tiene intención de matar Ki Tezté
            602. La prohibición de tener en nuestra posesión balanzas deficientes, aunque no las usemos.Ki Tezté
            603. El precepto de recordar lo que Amalek hizo a los Iehudim al salir de EgiptoKi Tezté
            604. El precepto de erradicar la descendencia de AmalekKi Tezté
            605.La prohibición de olvidar lo que hizo Amalek a los iehudim al salir de EgiptoKi Tezté

          • Mela

            Ok… non sapevo che il Talmud fosse scritto in spagnolo .. Suvvia, lei sta evidentemente copia-incollando quello che ha reperito in un sito. Non hai mai letto il Talmud, né l’ha mai consultato (è reperibile online e ci sono dizionari che possono aiutarla nella traduzione, se le interessa)

            Comunque..
            596 – Distruggi le sette nazioni idolatre di Canaan. – Deut. 20:17
            597 Non permettere che alcuno di loro rimanga in vita. – Deut. 20:16
            598 – Distruggi l’intera discendenza di Amalek. – Deut. 25:19
            599 – Ricorda ciò che Amalek fece al popolo ebraico quando uscì dall’Egitto. – Deut. 25:17
            600 – Non dimenticare le atrocità e gli agguati di Amalek durante il viaggio dall’Egitto attraverso il deserto. – Deut. 25:19
            601 – Non risiedere permanentemente in Egitto. – Deut. 17:16
            602 – Offri condizioni di pace agli abitanti di una città durante l’assedio, e trattali secondo le leggi della Torah se essi le accetteranno. – Deut. 20:10

            Non parla dei gentili in generale nemmeno la sua fonte.

          • Thor

            Non sono scritti in spagnolo? Ah già, sono scritti in italiano, dimenticavo.
            Non mi sembrano precetti molto pacifici. Anzi, mi pare che alcuni di essi inneggino alla violenza. Perché sono diversi quelli scritti in spagnolo? Alcuni sono simili, ma con una numerazione diversa.
            Il sito da cui li ho tratti è questo:
            http://www.shalomhaverim.org/mitzvot_601.htm
            Sembrerebbe il sito di un rabbino

          • Mela

            Quella è una traduzione mia. Ovviamente non posso pubblicare le frasi in ebraico… chi le comprenderebbe?

            No, NON sono precetti pacifici, nemmeno nella mia traduzione, ma non inneggiano all’odio contro i gentili in generale. Non giustifica l’eccidio dei gentili, ma la distruzione di determinate popolazioni idolatriche. L’omicidio è vietato.

          • Thor

            Bene, chi è Amalelk allora? Quali sono le sette nazioni idolatrate da Canaan?

          • Mela

            I discendenti di Amalelk sono gli Amaleciti.

            Hittiti, Gergesei, Amorrei, Perizziti, Evei, Cananei e Gebusei.

          • Thor

            Sto leggendo questo libro:
            https://www.amazon.com/Jewish-Genocide-Armenian-Christians/dp/1523357576
            E’ stato scritto da Christopher Jon Bjerknes, un autore ebreo, ed è molto ben documentato. Secondo Jon Bjerknes, i Giorvani Turchi erano in gran parte ebrei convertiti all’Islam ed ebrei di Salonicco. In sostanza e in estrema sintesi, l’autore addossa le colpe del genocidio degli armeni agli ebrei che avevano preso il potere nell’impero Ottomano sterminando la popolazione armena in quanto identificata con Amalek (come da precetto 598 – Distruggi l’intera discendenza di Amalek). Se questo è vero, potremmo essere tutti Amalek, o no?

          • Mela

            Lo acquisterò.

          • Thor

            285 – Non esigere i crediti durante il settimo anno. – Deut. 15:2
            286 – Nell’anno sabbatico rinuncia ai tuoi crediti. – Deut. 15:2

            E questi precetti? Parole al vento? Stavolta li ho tradotti anch’io dall’ebraico….

          • Mela

            284 – Permetti a tutti i prodotti della terra di crescere liberamente nell’anno sabbatico- Es. 23:11
            285 Non esigere i crediti durante il settimo anno – Deut. 15:2
            286 Nell’anno sabbatico rinuncia ai tuoi crediti – Deut. 15:2

            No, è coretto. Non vedo nulla di erroneo.

          • Mela

            Quelle più “vicine” alla sue sono la 596, la 597 e la 598, ma non parlano dei gentili.

          • Thor

            Quindi i goim vengono trattati come esseri inferiori?

          • Ronf Ronf

            Tutte regole giuste, ma le sinistre nazi-femministe si sono messe in testa di cancellare, un pezzo alla volta, il divieto di rapporti proibiti. Infatti anni fa i Radicali hanno fatto fare una legge che consente di far riconoscere i figli nati dall’incesto “a patto che sia nel loro interesse” (così dice la legge) che adesso si possono riconoscere ai sensi del diritto civilistico (Codice Civile) italiano e il proponente era un certo Benedetto Della Vedova. Il divieto di adulterio è stato abolito da decenni, le provocazioni sono ormai totalmente lecite e il resto è questione di tempo e diventerà legale.

          • Mela

            Il femminismo ha quello scopo infatti. Lo hanno creato anche per quello.

          • Ronf Ronf

            E mi piacerebbe sapere cosa pensano di fare distruggendo tutte le regole: pensano di fare la rivoluzione comunista distruggendo tutta quella base morale della società borghese? Non so a te, ma a me sembra che la demolizione della morale borghese NON ha portato alla vittoria il comunismo… infatti i comunisti per andare al potere si sono dovuti piegare al Britannia nel 1992 e ai tecnocrati nel novembre 2011

          • Mela

            Distruggono solo le regole che fanno comodo a loro. Del resto fabbricano nuove norme liberticide ogni mese. Questa forma di società è conforme all’idea di un ordine in cui non vi siano frontiere, né orgogli nazionalisti (vedi la propaganda alla base della UE), né pregiudizi razziali, né altre forme di differenziazione fra le moltitudini di schiavi, che devono sembrare tutti uguali e che forse si vogliono far diventare tutti uguali, come gli schiavi di Stalin, di Mao, di Pol Pot e di Orwell, tutti riuniti in un’unica grande comunità di servi della gleba senza frontiere.

          • Ronf Ronf

            Concordo, ma più che altro mi sfugge a che serve la legalizzazione di incesto e pedofilia: ma l’elites davvero non ha paura che poi potrebbero essere i loro figli a finire nelle grinfie di qualche malato di mente pervertito che resterebbe impunito a causa del cambio di legge? Davvero non ci pensano?!?

          • Mela

            Figurati. La loro prole è al sicuro.

          • Ronf Ronf

            Con tutte le guardie armate, di sicuro sono al sicuro DENTRO CASA ma le scuole NON hanno le guardie armate… oddio, le scuole per le elites sono ben sorvegliate… però se io fossi uno delle elites avrei paura: ma forse sono io che sono un tipo pauroso. E quindi la legalizzazione serve a certa parte delle elites per fare “certe cose” senza rischiare di finire in galera… che schifo, bleah!

    • Semplice

      Non occorre essere atei per averne le palle piene delle religioni e religion di Stato.

  • Pieretto

    Ho cercato qualcosa per capire in concreto di che si tratta prima di imbarcarsi in discussioni sui massimi sistemi

    http://www.altalex.com/documents/news/2017/12/14/legge-sul-biotestamento-cosa-prevede-in-10-punti

    Riguardo il punto 1 non si capisce se un tizio nelle Dat ( disposizioni anticipate di trattamento ) possa scrivere anche quello che gli pare o debba barrare varie caselle con sì – no, cosa più logica visto lo spirito della legge visto che non prevede l’eutanasia e comunque come si vede al punto 4 ” Il paziente non può esigere trattamenti sanitari contrari a norme di legge, alla deontologia professionale o alle buone pratiche clinico-assistenziali.”
    Da quel che leggo invece sembra valida la prima ipotesi, ma in questo caso si farebbe solo confusione visto che magari uno fa richieste che poi verrebbero disattese

    Mi è poco chiara al punto 2 la faccenda del fiduciario, da quel che capisco non vedo cosa cambi nominarlo o meno.

    Al punto 4 si legge: “ogni azienda sanitaria pubblica o privata anche cattolica garantisce la piena e corretta attuazione dei principi della legge sul biotestamento.”
    Mah, vedremo se sarà così.

    Riguardo il punto 5 sull’accanimento terapeutico non è già così? Forse non per legge e hanno voluto normare, resta una certa discrezionalità anche se capisco non sia facile entrare nei minimi dettagli.

    Al punto 6 riguardante terapia del dolore si legge: ” il medico può ricorrere alla sedazione palliativa profonda continua in associazione con la terapia del dolore, con il consenso del paziente.”
    Quindi nel caso fosse il paziente a richiederla sarà comunque il medico a decidere se ricorrervi o meno?

    Al punto 7 riguardante i minori non si capisce quanta voce in capitolo si voglia dare al minore stesso.

    Il punto 8 sulle Dat disattese in caso di nuove terapie vede di nuovo apparire un buon grado di discrezionalità.

    Potrei aver scritto qualche castroneria non essendo nel ramo, se qualcuno corregge grazie in anticipo.

    Su quel che scrive Blondet io pur detestando profondamente la Bonino e i radicali in genere che non esiterei a definire Forze del Male oltre che ipocriti, ( es si ergono a paladini della libertà volendo legalizzare tutti i comportamenti che vanno contro il semplice buon senso ma quando si tratta di una delle libertà fondamentali, quella di difendersi, su armi e legittima difesa la pensano come tutti i liberticidi ) e detto che la loro attrazione verso tematiche mortifere mi fa toccare i coglioni ogni volta che li vedo sarò ingenuo ma al momento non trovo questa legge abietta o foriera di chissà quali sventure, mi pare abbastanza “moderata” in materia.

  • Mauro Caruso

    Quindi la libertà va bene fino ad un certo punto. Chiaro.

  • Ronf Ronf

    @Cruciverba:disqus @Tex46:disqus @disqus_9n082BHIji:disqus @danielephobos:disqus @disqus_UHyb7Qyad8:disqus @ottoneprimo:disqus dunque, per il mio discorso fatto che ho fatto sotto sui Millennials, tutti voi avete tralasciato (e ammetto che io stesso lo avevo tralasciato) il dettaglio più importante. Se i ragazzi e le ragazze Millennials sono così, di chi è la colpa? Visto che nessuno nasce imparato, la colpa è di chi ha insegnato loro pien di idiozie, ovvero gli insegnanti sessantottini e i genitori sessantottini: se questa gentaglia illude i loro figli bruttarelli e che (per qualche motivo) o sono timidi o sono stati vittime di bullismo e di violenze varie (e quindi si crea un blocco emotivo che impedisce loro di fare anche solo amicizia, quindi figuriamoci se riescono a trovare un partner amoroso: sappiate che i fallimenti amorosi adolescenziali creano dei traumi perchè spesso chi fallisce viene deriso dal gruppo e quindi rimane isolato socialmente come accadeva nel Medioevo agli appestati), il problema è gravissimo. Mi spiego: se voi illudete il vostro figlio bruttarello che lui può avere la ragazza che è bella “a patto che tu ti dimostri gentile ed educato”, secondo voi che succede quando il figlio va a fare la figuraccia colossale DAVANTI AL GRUPPO che poi lo deride? Ecco qua il trauma che blocca tutto: questo è un problema enorme. Secondo voi perchè la gente o si droga o vuole il suicidio o soffre di depressione? Ma in tutti i tre casi crollano sia la natalità che la produttività.

    • Pieretto

      Basta dire al figlio bruttarello che essere gentili ed educati va bene e poi mandarlo a fare sport da combattimento e calisthenics che fai sempre la tua figura, fargli imparare due accordi con la chitarra idem come sopra, curare il proprio aspetto nei limiti del buon senso, farlo studiare roba seria se è portato o provare a fargli fare lavori richiesti del mercato in caso contrario, dargli qualche dritta su come rimorchiare e insomma alla fine magari qualcosa viene fuori.

      Se poi proprio non è cosa si vedrà ma intanto tentare.

      • Ronf Ronf

        Si fa prima a mandarlo a Cuba. Comunque i tuoi consigli prevedono una cosa che tu non consideri. NESSUN GENITORE MAI E POI MAI ammetterà che suo figlio è bruttarello. MAI, piuttosto i genitori Baby Boom si sparano e questo è alla base dei Millennials che vengono illusi dai mass media e dai genitori 68ottini.

    • Verklarte

      Roba da pazzi….ma chi ti obbliga a seguire il branco? Ci sono tanti interessi nella vita, per esempio fare del volontariato in un paese del terzo mondo, dove puoi anche trovare una donna di gran lunga migliore delle sciacquette europee…

      • Ronf Ronf

        Esatto: io lo so, ma gli altri? Ce ne freghiamo degli altri? Stabiliamo che in Italia è impossibile fare qualsiasi cosa? E allora bisogna dire a Lega e Meloni di NON sprecare soldi per i bonus bebe visto che i maschi italiani non sono più capaci di rimorchiare e visto che le femmine italiane o si fanno sbattere nei cessi delle discoteche dai tronisti (bianchi, cafoni, ignoranti) oppure dagli afro-islamici (le sinistre hanno svirilizzato e femminilizzato il maschio bianco, quindi le femmine cercano il vero maschio altrove. Notare che in USA e in UK adesso anche i gay protestano: loro sono gay, quindi “amano” il maschio e NON la versione che è stata svirilizzata e femminilizzata dalle idiote femministe. Questo spiega come mai una parte dei gay sta passando con i Repubblicani e con i Tories in UK).

        • Verklarte

          I maschi europei sono in crisi di identità, ma anche le femmine lo sono. Diamo tempo al tempo.

          • Ronf Ronf

            Resta il fatto che gli afro-islamici accoppiandosi con le donne italiane (non solo le cesse, ma anche le figone che cercano stabilità emotiva: queste stanno con questi poveri e sono sempre incinte perchè hanno con questi uomini la stabilità emotiva @disqus_NzzpDCyZ7r:disqus @disqus_7s2JLX7Ojq:disqus che è più importante del denaro perchè le donne vivono prima di tutto di emozioni) ottengono la cittadinanza e poi creano il meticciato, cioè generano tutto l’odio sociale che vediamo (non bastavano i bulli autoctoni… ora pure i ragazzi stranieri rubano le donne ai bravi ragazzi non belli che però o sono intelligenti o sono gentili, quindi la violenza in Italia è destinata a salire). Insomma, in Italia si sta creando il razzismo per questi motivi

          • Thor

            Scontro sociale e razzismo sono introdotti ad arte dal regime

          • Ronf Ronf

            Ma il regime ce la fa perchè la gente è idiota. Questo è il vero guaio…

          • Thor

            No, il regime ce la fa perché ha il potere nelle sue mani, controlla le informazioni, i modelli sociali, le idee, la cultura, il denaro

          • Ronf Ronf

            Il regime ce la fa con chi glielo permette, non con tutti a prescindere…

        • ecomostro

          Tutto vero quello che scrivi… ma i maschi italiani possono sempre aggirare l’ostacolo che non riescono a saltare. Hai letto Piattaforma di Michel Houellebecq? Secondo me dovrebbe diventare il libro di testo di educazione sessuale in tutte le scuole del regno.

          • Ronf Ronf

            https://en.wikipedia.org/wiki/Platform_(novel) https://fr.wikipedia.org/wiki/Plateforme_(roman) https://it.wikipedia.org/wiki/Piattaforma_(romanzo) Non so cosa dice il libro “Piattaforma” di Michel Houellebecq, ma io ho sempre detto che il maschio italiano deve andarsene dall’Italia il prima possibile perchè altrimenti portare la fidanzata straniera in Italia vuol dire: o sottoporla a quella tortura psicologica che fanno le donne italiane verso le straniere (ovvio, le donne italiane temono che la donna straniera “rubi” il potenziale fidanzato italiano che altrimenti sarebbe finito alla cessa italiana che quindi avrebbe potuto torturarlo psicologicamente facendosi forte del fatto che ogni eventuale reazione del maschio sarebbe severamente punita dalla legge… infatti in Italia si è passati dal dominio dispotico e sbagliato del padre padrone al dominio dispotico e sbagliato della fidanzata rompicogliona e soprattutto dell’ex moglie che ti manda in rovina, anche se di recente la Cassazione è intervenuta per limitare i danni) oppure succede che le donne italiane riescono a far trasformare le donne straniere in una “italiana assimilata” (e quindi la straniera prende le brutte abitudini delle ragazze italiane). La soluzione è trasferirsi ad esempio in Brasile (dove quella “comunista” di Dilma aveva messo la Flat Tax al 20% che invece in Italia è proposta dal “destro” Salvini e quindi i comunisti del PD gridano a tutto spiano contro la Flat Tax dopo che per anni il PD aveva osannato Lula e Dilma come esempi del progresso sociale del popolo…) e poi ci si fidanza con una del posto RESTANDO IN QUEL POSTO perchè (parlando in generale) nel posto locale c’è la pressione sociale di gruppo che “obbliga” le donne a comportarsi bene evitando i comportamenti squallidi che invece in Italia sono ormai dilaganti (e, che sia ben chiaro, anche il maschio italiano si deve comportare bene sia perchè la donna straniera abituata a contesti degradati non vede l’ora di mettersi con uno che la tratta bene, sia perchè in quei paesi lì’ “si rischia la pelle” ad avere certi comportamenti idioti che in Italia ai giorni nostri di fatto sono tollerati perchè la magistratura dorme… in certi paesi, tipo il Sud America e l’Est Europa oppure il Sud Italia degli anni 70, non sarà il giudice a punirti, bensì i parenti maschi della moglie se tu la picchi: in Italia serve la riforma della giustizia per fermare la violenza, ma ho come l’impressione che i giudici mai permetteranno questa riforma perchè altrimenti i loro privilegi di Casta verrebbero toccati). Comunque, comprerò quel libro. Ma perchè consigli quel libro? Spiega meglio il tuo pensiero

    • ws

      Se i ragazzi e le ragazze Millennials sono così, di chi è la colpa?
      Nessuno è “senza colpa” , i “padri” ( oddio i “genitori1&2”) hanno la colpa di non aver provato a trasferire dei solidi principi ai “figli” e questultimi quella di essersi fatti inculcare l’ ideologia sistemica.
      Sintetizzando i primi sono colpevoli di “egoismo” e i secondi di “egotismo”, ma i piu sventurati saranno proprio i secondi perchè pagheranno carissima la rottura del “legame familiare” che era appunto lo scopo del sistema nel “fottere nel cervello” gli uni e gli altri.

    • Tex42

      Ti rispondo qua.
      Le cose sono due: o ci si adegua a certi standard (ma secondo me sempre entro certi limiti) oppure si sviluppano altre qualità.
      Personalmente, ho visto un sacco di ragazzi che facendo un po’ di palestra (sollevamento pesi) sono migliorati tantissimo sia fisicamente che emotivamente. Oltre a non subire più alcun atto di bullismo.

      • Ronf Ronf

        La struttura ossea del viso non cambia e senza il bel faccino al giorno d’oggi NON vai da nessuna parte: sul resto ti posso dar ragione, ma la cosa che ti ho detto io NON la dovete mai trascurare…

        • Tex42

          Questo è vero, però ti assicuro che passare da un corpo grasso ad un magro si vede anche in volto. Guarda un qualsiasi prima-dopo, l’uomo alla fine appare sempre un po’ più virile e mascolino in volto perchè gli zigomi che prima erano sommersi alla fine si vedono.
          Non è tutto ma può aiutare.

          • Ronf Ronf

            Ma chi è già magro cosa deve fare? Questo è il problema: la struttura ossea del volto e del resto del corpo non cambia. O si va in giro con il pisello di fuori (ma è illegale) oppure non si rimorchia. Qui in Italia sta succedendo uno strano fenomeno: negli ultimi 20 anni è successo che, secondo le statistiche internazionali, ai secchioni si è allungato l’uccello e invece ai tronisti si è accorciato. Ovviamente le femmine però vanno con il tronista… insomma, l’Italia si sta estinguendo anche senza tutti i migranti che il PD vuole far entrare a tutti i costi. Capisco cosa vuol dire quel tuo discorso, ma il tuo scritto prevede che il ragazzo abbia già una bella struttura… e chi non ce l’ha cosa deve fare? Ecco qua l’errore: o ti paghi Paolo Santanchè (il chirurgo ex marito di Daniela) o Roy De Vita (o come si scrive) per farti pien di operazioni che sono costose oppure è meglio lasciare l’Italia per mettersi con una straniera restando nel suo (di lei) paese senza mai tornare perchè altrimenti in Italia ti ritrovi a stare o da solo o con una cessa che crede di essere superfiga perchè ha molti corteggiatori (i morti di figa che sono la rovina dell’Italia). Che dici?

          • Tex42

            Capisco anche questa parte del discorso, ci avevo pensato ed ero giunto alla conclusione della straniera anch’io.
            Considerando il futuro dell’Italia, e dell’Europa Occidentale, una donna est europea non è affatto una cattiva idea. Oppure asiatica (consiglio Filippine).

          • Ronf Ronf

            Ma chi è già magro cosa deve fare? Questo è il problema: la struttura ossea del volto e del resto del corpo non cambia. O si va in giro con il pisello di fuori (ma è illegale) oppure non si rimorchia. Qui in Italia sta succedendo uno strano fenomeno: negli ultimi 20 anni è successo che, secondo le statistiche internazionali, ai secchioni si è allungato l’uccello e invece ai tronisti si è accorciato. Ovviamente le femmine però vanno con il tronista… insomma, l’Italia si sta estinguendo anche senza tutti i migranti che il PD vuole far entrare a tutti i costi. Capisco cosa vuol dire quel tuo discorso, ma il tuo scritto prevede che il ragazzo abbia già una bella struttura… e chi non ce l’ha cosa deve fare? Ecco qua l’errore: o ti paghi Paolo Santanchè (il chirurgo ex marito di Daniela) o Roy De Vita (o come si scrive) per farti pien di operazioni che sono costose oppure è meglio lasciare l’Italia per mettersi con una straniera restando nel suo (di lei) paese senza mai tornare perchè altrimenti in Italia ti ritrovi a stare o da solo o con una cessa che crede di essere superfiga perchè ha molti corteggiatori (i morti di figa che sono la rovina dell’Italia). Che dici?

    • Flambeau

      Io sono dell’83 e c’ho una moglie, due figli, un lavoro, un affitto da pagare e sono ben contento. Anche se a volte mi incazzo come una jena.

      Me ne sbatto il cazzo di tutto il resto. Ecco superato il blocco dei millennials

      • Ronf Ronf

        La tua adolescenza risale al 1997, non al 2017 dove comanda il modello sociale della De Filippi (che è persino peggio del modello sociale che c’era nel 2007 in cui c’era il modello sociale di Lele Mora). E soprattutto tu hai fatto le elementari e medie quando ancora c’era la I Repubblica, cioè quando esistevano ancora dei regolamenti e soprattutto non c’erano ne internet ne i social. Un consiglio: se la moglie che hai sposato usa i social, occhio che potrebbe rimorchiare uno e farti le corna a tua insaputa! E cerca di proteggere i figli (presumo che andranno alla scuola materna oppure all’inizio delle elementari) dai social (e dal gender che si impone nelle scuole: questa è un’altra cosa che nella I Repubblica non c’era) e ti ricordo che i social consentono alle donne di oggi (anche alle cesse) di trovarsi pien di amanti occasionali (fanno persino peggio di quello che fanno gli uomini: ovviamente un ragazzo cesso MAI riuscirà a fare quello che invece fanno tutte le ragazze cesse perchè loro, le ragazze cesse, sono piene di morti di figa che pur di trombare vanno con le cesse che poi li maltrattano bullizzandoli e insultandoli) e quindi ti chiedo se hai due maschi, due femmine oppure 1 e 1 come figli? Se posso chiedere, ovviamente: poi, da quanto tempo siete sposati (e lei quanti anni ha?) tu e tua moglie? Ma in tutti i casi NON dire mai “eh, ma cosa sarà mai” se i tuoi figli dovessero avere bisogno di te perchè hanno un problema (altrimenti se dici quella frase poi si spezza tutto il rapporto fiduciario tra figli e genitori, quindi i figli iniziano a dire balle perchè pensano di non potersi fidare del genitore).

    • silvia

      No,non hai capito chi sono i millennials.

      • Ronf Ronf

        Ah, no?!? NOI millennials siamo quelli che soffriamo quando non abbiamo i canoni di bellezza che VOI avete creato con i VOSTRI mass media perchè VOI GENI avete PERSO negli anni 70-80 la guerra culturale con le sinistre nazi-femministe e adesso contro le sinistre gender. Pensaci sopra, mia cara

        • silvia

          I millennials non sono brutti, ma sono vuoti.che c ‘entra la bellezza o la bruttezza?

          • Ronf Ronf

            Prova a darmi del vuoto tu a me quando io sono L’UNICO qui dentro che fa tutte le analisi sulle leggi elettorali. Poi, è tutt’oggi che noi qui dentro in mezzo ai commenti (fai scrorrere) stiamo parlando della bruttezza che causa molti danni ai Millennials che si ritrovano emarginati socialmente…

          • silvia

            Io non ti ho dato del vuoto e il mio e’un discorso generale come anche il tuo e quello di molti.A mio avviso i millennials non sono emarginati ,poiche’hanno creato una bolla immaginaria in cui vivono assieme agli unicorni e alle realta’distorte e disfunzionali che gli hanno inculcato con il brainwashing all ‘universita’.Sono i millennials che emarginano tutti quelli normali e che sono calati nella realta’.
            Detto questo io penso che i millennials siano anche piu’belli e ben vestiti di noi baby boomers.
            Ma hanno davvero molti problemi…..
            Comunque non confonderli con i sessantottini poiche’i sessantottini anelavano alla liberta’e all anarchia mentre i millennials la liberta’non sanno nemmeno cos’e’ e vogliono essere regolamentati e governati.
            Quindi siamo agli antipodi con il ’68

          • Ronf Ronf

            I sessantottini sono i genitori dei Millennials. Io sto parlando dell’Italia, tu degli USA; ti ricordo che in Italia o hai il fisico da tronista oppure vieni emarginato socialmente. Questo è un problema serio perchè a quel punto a che serve lavorare se poi non trovi il partner amoroso e sessuale perchè oggi le ragazze italiane pensano IO VALGO, IO MERITO, IO SONO SPECIALE perchè la De Filippi ha fatto il lavaggio del cervello alle telespettatrici (dalle scuole medie all’Università tramite Uomini e Donne, ma anche grazie ad Amici) facendo credere loro che o ti metti con il tronista (super ignorante, super cafone e super figo) oppure sei solo una sfigata se ti metti con un ragazzo bravo e gentile che però è fisicamente normale o sotto la media. Questo per te non è un problema, vero? Poi queste donne (e ti assicuro che anche le donne adulte si sono fatte rincoglionire) pensano IO LO CAMBIERO’ perchè loro pensano di poter trasformare il tronista (abituato a farselo succhiare fino all’ingoio nei cessi di tutte le discoteche da un sacco di ragazzine e ragazze che fanno a botte per succhiarglielo…) in un bravo ragazzo (come quel secchione bruttino che è sempre gentile… ma che non è bello, quindi va scartato), ma alla fine queste donne rimangono con niente in mano perchè il tronista o le picchia o le cornifica e queste donne (cresciute male per colpa dei genitori sessantottini) che fanno? Vanno o dai secchioni o dai bruttini apposta per maltrattarli perchè devono sfogare la loro ira repressa: non pensi di conoscere qualcuno che fa così nella vita reale? Pensaci bene: pensa ai Millennials in Italia

          • silvia

            Ma santo cielo, ti interessano tanto ste troiette italiche?anche voi uomini o ragazzi siete strani pero’.Prima sbavate dietro ai puttanoni da battaglia e poi pretendete pure che nella vita vi riesca di avere una relazione decente.Anche voi le ragazze di valore non le guardate in faccia…..

          • Ronf Ronf

            Le ragazze infatti hanno imparato dai maschi prendendo gli aspetti peggiori. Prima le femministe volevano la parità (ed è giusto), poi però le femministe hanno preteso di avere il potere e si è così passati dal padre padrone all’ex moglie padrona (che si prende i figli, la casa, i soldi e si prende un negreto in casa per trombare davanti ai figli senza che il giudice dica nulla mentre il padre, cioè l’ex marito, finisce a fare il barbone solo perchè la moglie dice “ma io non ti amo più” così tanto per far qualcosa, cioè per avere la scusa buona per farsi sbattere dal negretto o dal toy boy che va con le 40enni perchè le femministe hanno vietato alle 20enni di andare con i coetanei: hai letto le riviste con le sentenze in materia a proposito dei divorzi? Leggiti le riviste giuridiche e ti fai su una cultura e poi la gente si chiede come mai la magistratura in Italia gode di bassissimo prestigio) e poi c’è un altro fattore: quando le donne (cioè le ex adolescenti cresciute fisicamente e anagraficamente che a livello celebrale però sono ferme ancora all’adolescenza) dicono “gli uomini sono tutti dei pazzi e dei cornificatori” in realtà intendono dire “gli uomini SUPER FIGHI sono tutti dei cornificatori” visto che andare con un ragazzo normale o bruttino – che però è elegante, gentile, educato, raffinato e che ha cervello e che soprattutto mai si sognerebbe di cornificare la propria ragazza – sai che cosa significherebbe per queste donne? Vorrebbe dire ammettere di NON poter aspirare al super figo e questo ti assicuro che per le ragazze (e anche per una parte delle donne sposate) è inaccettabile: le donne pensano di poter trasformare il super figo in un “bravo ragazzo” modificandogli il carattere (cosa impossibile) perchè costa di meno rispetto a pagare il chirurgo per trasformare i cessi in fighi. Se io prendessi te e pretendessi di cambiare il tuo carattere a mio piacimento oppure cercassi di farti fare pien di operazioni, tu diresti “oh, va bene” oppure GIUSTAMENTE mi daresti del pazzo?

          • silvia

            Ribadisco : al di la’dell’aspetto fisico ,gli uomini di valore scelgono donne di valore.Chi si perde dietro una zoccola, poi si prende anche il rovescio della medaglia.E pensare che molti di voi uomini avete gia’le avvisaglie con chi avete a che fare quando lei e’solo interessata al vostro portafoglio……ma niente,ve la sposate pure e cosi piantate l ultimo chiodo sulla vostra bara.
            Un’ultima cosa: le ragazzine si perdono dietro all’aspetto fisico poi ci sono quelle molto piu’pericolose che vogliono solo i vostri soldi.

          • Ronf Ronf

            Grazie, lo sappiamo benissimo il discorso sull’estetica e sui soldi. Ma io lo davo per scontato. Occhio però che tutto questo succede sia con le straniere che con le italiane (anzi, con le italiane è persino peggio visto che loro fanno la predica e bullizzano tutte le straniere a prescindere: si sentono in pericolo perchè temono di farsi rubare il portafoglio… ehm, il loro amatissimo fidanzato?) e comunque le donne come prima cosa sai cosa cercano? La stabilità emotiva (altrimenti non avremo donne molto belle che stanno con ragazzi stranieri molto poveri e soprattutto non ci sarebbero le rotture clamorose tra le belle ragazze e i ricchi fidanzati: in certi casi sono le femmine a rompere con i ricchi fidanzati perchè NON serve a nulla vivere nel lusso se poi stai male tutto il tempo a livello di emozioni perchè le donne sono prima di tutti in cerca di stabilità per il livello affettivo), poi DOPO ci sono i soldi, lo status e l’aspetto fisico.

          • ecomostro

            Standing ovation. Sull’argomento consiglio e te e @silvia di leggere questo vecchio post di Uriel: https://nientestronzate.wordpress.com/2014/11/27/la-giornata-dello-sfigato

          • Ronf Ronf

            @ecomostro:disqus se vuoi taggare qualcuno devi fare @ e scrivere il nome e quindi selezionare il nome @disqus_jhETOQPxk7:disqus nella barra blu che ti appare sotto lo spazio per commentare. @WinstonSmith1970:disqus e @disqus_NfACm7BGSM:disqus leggete pure voi. Comunque colgo l’occasione per dire che a me delle italiane NON me ne frega una mazza: quando voglio sentire idiozie io non ho bisogno di mettermi con una italiana perchè metto su La7 e mi guardo un talk show politico, quindi io scrivo certe cose per avvisare il lettore anonimo che legge senza commentare e lo faccio perchè navigando in giro mi sono accorto che certe cose che prima in Italia non c’erano ora invece ci sono ed è un problema serio https://it.wikipedia.org/wiki/Hikikomori https://it.wikipedia.org/wiki/Fobia_scolare https://it.wikipedia.org/wiki/Distimia https://it.wikipedia.org/wiki/Fobia_sociale

  • Disca

    Probabilmente, nel giro di pochissimo tempo, tutti i paesi occidentali si doteranno di una legge in materia. Capisco, pur non essendolo, la rabbia di un cattolico, come le prese di posizione degli atei che vedono la religione intromettersi nella loro vita ma non si tratta della sfida tra Dio e Satana, tra credenti e infedeli, no, purtroppo si tratta solo di economia. La sanità di oggi può tranquillamente tenere in vita persone in stato vegetativo per 20-30 anni, anche di più. Spesso ascolto i familiari di queste persone dire “Dio, prendilo con te, non ce la faccio più a vederlo in questo stato”. Ci penserà la legge a mandarlo in Paradiso (o a marcire come dice @giannisimonati:disqus ) , ma non per misericordia, per risparmiare.

    • Ronf Ronf

      “La sanità di oggi può tranquillamente tenere in vita persone in stato vegetativo per 20 o 30 anni” —–> e a che serve fare questo? E a quali costi? Non si potrebbero usare quei soldi per fare ben altro di ben più urgente per i giovani e per i lavoratori in difficoltà? Gli altri (i vecchi) almeno la loro vita l’hanno già vissuta: almeno non rompano le palle a tutti gli altri che non avranno mai le loro opportunità che avevano quando loro erano giovani

    • ws

      questa è “la partenza” . “l’arrivo” sarà la sopressione di ogni cura a chi è ” “improduttivo”
      La via dell’ inferno ( anche il tuo) è lastricata di “economia”.

      • Disca

        Esatto. E’ questo lo schifo.

  • ignorans

    Sono solo leggi. Le leggi non risolvono nulla. Al massimo vanno bene per il pecorume.
    È stato detto: “gli uomini cercano la felicità “. E le leggi cercano di venire incontro a questo desiderio. Ma divorzio, aborto, eutanasia rendono felici? È ovvio che non è così. Però ci fa piacere crederlo.
    Quindi le persone fanno una valutazione – che porta a un desiderio. Ma la valutazione è sbagliata e di conseguenza anche il desiderio. Nel frattempo la società corre in soccorso di chi ha espresso questo desiderio cercando di soddisfarlo.
    Ma è chiaro! È una storia di minchioni! Minchioni che aiutano altri minchioni che chiedono aiuto!
    Io imparo una cosa da questa storia. È una società di infelici, che stanno lì a mettere le bende ad altri. È un prendersi cura tra gente veramente infelice. Che non sa e non prova neppure ad essere felice.

    • Flavio Bosio

      Si vede che hai frequentato poche case di riposo, e se l’hai fatto hai visto solo i reparti migliori, ma più ci si allontana dalla hall, più si sale e più si comprende il senso di questa legge…
      Ti auguro di non vederli mai quei reparti…

      • ignorans

        Invece li ho visti. Ma quello che io ho visto è la nostra incapacità di “fare qualcosa” a proposito. Noi abbiamo una scienza medica che non sa fare, non sa come si opera sugli umani. Sanno solo riempirli di farmaci. Quindi non curano, sono distruttivi. E attendono…. E noi non vediamo alternative. Perché? Perché non le fanno emergere…

        • Flavio Bosio

          Ma che ti vorresti inventare per la nonnina di 106 anni che vive in stato vegetativo…

  • Dogui

    Che uno per scelta voglia interrompere la sua vita, per me sono cazzi suoi.
    Ma che i promotori di una legge con legalizza l’omicidio di persone piangano di gioia addirittura in un aula di governo, e la passa pure liscia , per me c’è qualcosa che non va.

  • Lucio

    l’idea di “libertà di scelta” vi inquieta così tanto?

    Ci lamentiamo su queste pagine di tutti i governi e dei “potenti” che ci vogliono controllare ed obbligare e poi, una volta che ci viene data scelta in qualcosa, c’è da obiettare?

    • –<>– –<>–

      Sono le “libertà ” imposte dall’alto che inquietano.
      Hanno un “non so che” di orwelliano.
      Comunque se così fosse, non ci sarebbe niente da obbiettare.
      Il problema nasce dal dubbio che qualcuno voglia decidere per altri.

      • Leo Fabiani

        La libertà non può essere imposta dall’ alto , se no, non è libertà, hai problemi con la logica. Vuoi ucciderti puoi farlo, non vuoi ,non lo fai. Hai scelta , prima no.

        • –<>– –<>–

          Questa non è una legge per chi vuole suicidarsi, ma per chi è malato e si pensa o si crede che lo voglia fare, ma non può farlo perchè paralizzato, e viene soppresso.
          È una cosa un pò diversa dal suicidio.

          • Leo Fabiani

            L eutanasia vIene fatta solo a coloro i quali hanno espresso tale volontà, non dire fesserie.

          • –<>– –<>–

            Al limite “verrà” fatta, poichè ancora non esiste caso in Italia.
            E da dove nasce questa sua certezza che venga fatta per quello, e non magari per risparmiare sui costi sanitari?

          • Leo Fabiani

            Dal fatto che è una legge sul bio testamento che presuppone che la scelta venga fatta dal paziente anche anni prima.
            Con tutte le leggi stronzate in Italia quando x una volta fanno una cosa giusta tutti a criticare

          • –<>– –<>–

            Tante leggi sono state fatte partendo da principi indiscutibili, ma poi hanno preso altre strade.
            Avere dubbi è lecito, anche in questo caso.

    • nathan

      Ormai fanno tenerezza, non lo sanno nemmeno loro cosa vogliono.
      In questo nuovo ed entusiasmante capitolo hanno inventato la scaletta della topologia di libertà, irresistibili.

  • AndreAX

    Il problema di questa legge è che E’ UNA LEGGE….POSITIVA. E’ frutto di una concezione della libertà positiva cioè sbagliata e oppressiva, la LIBERTA’ DI…. è sempre la libertà del tiranno. Invece avrebbero dovuto pretendere la LIBERTA’ DA…. che è una libertà negativa. Di fatti come andrà a finire che gli obiettori se non c’è nessuno nei paraggi saranno costretti in forza di legge a staccare la spina pena un processo, e non sono cose campate per aria funziona già così per le IVG ad esempio.

    • Pieretto

      Scusa ma che differenza c’è tra LIBERTA’ DI e LIBERTA’ DA?

      Fa conto che sono uno terra terra che non ha studiato filosofia ma non capisco perchè giudichi negativamente la prima, libertà di potersi difendere, libertà di poter esprimere la propria opinione, libertà di viaggiare in giro per il mondo, tutta bella roba.

      Forse vuoi dire che messe così sembrano solo concessioni calate dall’alto che ti possono essere tolte in qualsiasi momento mentre invece dovrebbero essere cose scontate?

      E nel caso specifico ad esempio il corrispettivo di libertà di “staccare la spina” quale sarebbe? Libertà dal sentirsi oppressi del dover essere attaccati alla spina? Sono cose molto soggettive.

      • AndreAX

        Cambia il quadro giuridico. Si è come dici è una libertà calata dall’alto. Una libertà regolamentata tant’è che per garantire la libertà del paziente si fa torto al medico. Cioè che fine fa la mia libertà di medico? La obiezione verrà sovrastata dal diritto a morire del paziente dietro minaccia di una azione legale. È già cosi in cado di IVG se la donna vuole aborrire e non c’è un medico non obiettore nei paraggi o lo fai o se ti rifiuti ti fai un processo per omissione fi soccorso. Questo è l’illustre precedente in atto.

    • Winston Smith
      • AndreAX

        Esattamente questo fu un caso emblematico… ma mica solo questo anche un medico obiettore se si presenta una donna che vuole fare una IVG e non c’è nei paraggi alcun medico non-obiettore ebbene è IN FORZA DI LEGGE costretto a eseguire la IVG se si rifiuta risponderà di omissione di soccorso.

        • Winston Smith

          Sì, purtroppo ce ne sono stati molti altri, e ciò dovrebbe perlomeno far riflettere i sostenitori dell’eutanasia (tra i quali c’è anche il sottoscritto) che un domani potrebbero essere anche loro tra gli inutili troppo costosi da mantenere e quindi… punturina !!!!
          PS: da quanto mi sembra di ricordare, in Francia la situazione per noi anti abortisti (mi ci annovero anche io) credo sia decisamente peggio !!!!

          • Ronf Ronf

            Tu sei in Francia? Beato te… come vanno le cose con le ragazze del posto? Comunque è meglio l’eutanasia che una vecchiaia fatta male.

          • Winston Smith

            No, in Emilia, non molto distante da PC…. parlo perché mi sembra di aver letto che in Francia è sufficiente prospettare ad una donna delle alternative alla IGV per aver dei seri problemi con la giustizia (la minuscola è obbligatoria),
            Ma ovviamente questa notizia la devo prendere con il beneficio di inventario, anche se dati i tristissimi tempi….

          • Ronf Ronf

            Urka, ma allora non siamo distanti: ultimamente siamo tutti emiliani qui dentro, ah ah ah. Se una donna vuole abortire, non capisco dove sta il problema. Casomai il problema è che i bianchi pagano le tasse per dare agli afro-islamici i sussidi per fare figli, vedi cosa disse Chirac (gollista) nel 1991 a proposito di questa vicenda https://fr.wikipedia.org/wiki/Le_bruit_et_l%27odeur_(discours_de_Jacques_Chirac) e questo discorso era il tentativo di alleanza con il FN che è finito male perchè i dirigenti del FN non riuscirono a far fuori l’antisemita Jean Marie Le Pen (ora, dico io, ma cosa credeva di fare Chirac? Se il FN è un partito personale, allora è impossibile buttare fuori il padrone) e pensa che addirittura Giscard (centrista) aveva detto, in risposta al discorso di Chirac, che bisognava unire tutto il centrodestra (incluso il FN che però non ha mai partecipato alla coalizione a causa dell’antisemitismo di Jean Marie Le Pen) per eliminare la legge Ius Soli (nel 1994 è stata fatta la legge restrittiva sull’immigrazione, ma la legge non è servita a niente visto che ormai gli immigrati c’erano ed erano diventati cittadini francesi: l’errore è stato fatto nel 1976 con il ricongiungimento familiare a firma Chirac come Primo Ministro e Giscard come Presidente della Repubblica).

          • Winston Smith

            Sto avendo proprio in questi giorni uno scambio di mail in proposito con un ragazzino dell’estrema destra… è un duro e puro e a me sono sempre piaciuti queste persone; il fatto è che non comprendono che ostinandosi a voler salvare a tutti i costi la capra, in certe situazioni, non si riuscirà nemmeno a salvare i cavoli.

          • Ronf Ronf

            Ragazzino di estrema destra? Iscritto a quale partito? Spero che almeno sia maggiorenne (ma di solito l’estrema destra, come l’estrema sinistra, tende ad arruolare i ragazzini perchè sono facili, molto facili, da manipolare e da indottrinale perchè TUTTI hanno bisogno di credere in qualcosa) però dubito che lui capirà le cose che gli dici tu: prova a spiegargli la storia di Chirac (il suo piano era questo: costringere i dirigenti del FN a far fuori l’antisemita Jean Marie Le Pen per poi fare un accordo elettorale tra il RPR gollista di Chirac, il UDF orleanista di Giscard e il FN. Peccato che non fu possibile rimuovere il padre padrone che quindi ha ostacolato sia il FN che il centrodestra con i risultati che abbiamo visto tutti). Comunque raccontami ogni dettaglio delle vostre discussioni: la capra cosa sarebbe e i cavoli cosa sarebbero nei vostri ragionamenti? Io non ho molta pazienza e i tizi dell’estrema destra (lo stesso accade con i grillini) quando si impuntano io li mando tutti a quel paese (peccato che in questo modo loro si radicalizzano chiudendosi a riccio) e devi dire al tuo caro amico che nel 1996 la Fiamma Tricolore di Pino Rauti ha fatto perdere il centrodestra (FI, AN, CCD, CDU, Lista Pannella Sgarbi) consegnando la vittoria a Prodi: quando nel 2001 il centrodestra tornò al governo, ormai era troppo tardi per fermare l’immigrazione e soprattutto la destra posava poco (i centristi hanno comandato a bacchetta tutta la coalizione causando i disastri che ben sappiamo)

          • Winston Smith

            E’ @Spadaccino Nero (rivelo il nick, ma ovviamente non la sua identità)…., l’ho incontrato su RC questa estate, anche se poi si è trasferito su ‘Come Sancho Panza’; ha circa trenta anni e simpatizza per organizzazioni di estrema destra come Alba Dorata.
            Posso però dirti una cosa ?
            Non sono (più) fascista, mi sono convertito alle idee liberali ripudiando il mio passato socialista, ma con lui concordo una cosa che forse anche a te sfugge: siamo in guerra, una guerra che noi abbiamo cominciato a combattere almeno dalla seconda metà degli anni ottanta; in Francia ed in altri paesi probabilmente è arrivata almeno una quindicina di anni prima (Jean Raspail scrisse il suo tristissimo romanzo nel 1973, se ricordo bene).
            Una guerra anomala, che non si combatte con tank, aerei, soldati e cannoni; apparentemente non spietata e incruenta ma che stiamo perdendo nel modo più ridicolo che si possa mai immaginare: probabilmente la nostra sconfitta segnerà la fine definitiva della nostra civiltà.
            E non credo che il metodo democratico potrà darci qualche speranza di vittoria.

          • Ronf Ronf

            Beh, a 30 anni non si è ragazzini… io sono ben sotto i 30, quindi secondo il tuo standard io dovrei essere un bambino 😀 comunque è giusto che tu non riveli i nomi veri. Non conosco il sito “Come Sancho Panza”, di cosa parla quel sito? Sopra i 25 bisognerebbe iniziare e sopra i 30 si deve lasciare perdere l’estremismo perchè bisogna trovare compromessi. Deduco che tu sei sopra i 50 viste tutte le date che mi ha elencato. Comunque mi sfugge una cosa: la guerra che stiamo perdendo che cosa porterà? Cioè, vincerà la sinistra… e poi questa cosa farà? Ma cosa dice il romanzo (titolo?) del 1973 di Jean Raspail? Detto questo, se per difendere la civiltà occidentale devo sorbirmi il delirio del PD e della Boldrini, allora tanto vale avere a che fare con l’islamismo (ricordati il libro Sottomissione di Michel Houellebecq nella parte in cui gli islamici si comprano i professori universitari: come fanno a comprarli? Ecco, io ho come l’impressione che moltissima gente qui dentro accetterebbe l’offerta e non sto parlando della bustarella di denaro… l’hai letto il libro, vero?) perchè ormai la sinistra ha di fatto impedito alla destra ogni tipo di agibilità politica (e certe idee della sinistra hanno rovinato la vita a milioni di persone in tutto il mondo occidentale: guarda in questa pagina i commenti su cosa è diventata l’Italia… il posto dove solo i tronisti e i bulli hanno le femmine perchè il femminismo ha consentito alle ragazze stupide di fare le puttanelle che poi si lamentano se vengono picchiate, ma mai una volta che loro si rendono conto che invece del bullo e del tronista che le cornifica è meglio puntare sui ragazzi educati e per bene che però loro definiscono come “sfigati” perchè sono sotto lo standard altissimo di bellezza e di cafonaggine arrogante che la De Filippi ha imposto tramite “Uomini e Donne” che è il “punto di ritrovo” delle ragazze giovani).

          • Winston Smith

            Non sopra, fortunatamente ancora sotto i 50, anche se oramai di poco.
            Non ho letto ‘Sottomissione’ di Michel Houellebecq anche perché credo che la visione di Jean Raspail sia stata, purtroppo, sufficientemente profetica nel delineare la triste fine della nostra civiltà.
            Relativamente alle altre tue domande, ti invito a leggere questi link
            https://sitamnesty.files.wordpress.com/2011/03/wikipedia-italia_il-campo-dei-santi_il-cavallo-alato_le-camp-des-saints_jean-raspail.pdf
            https://it.wikipedia.org/wiki/Il_campo_dei_santi
            oltre a leggerti il romanzo.
            Troverai tutte le risposte alle domande che hai fatto in questo post.

          • Ronf Ronf

            “Una folla di paria indiani, guidata da un personaggio chiamato il “coprofago”, s’impadronisce di un centinaio d’imbarcazioni all’ancora nel porto di Calcutta e comincia a navigare verso le coste della Francia. Di fronte all’avanzare di quella che verrà chiamata ‘armata dell’ultima chance’, l’opinione pubblica e le autorità occidentali sono titubanti e sempre più remissive. Il disarmo morale dell’Occidente sfocerà nella resa incondizionata della Francia di fronte al milione di invasori venuti dal Gange” ————-> ho preso il testo dal link di Wikipedia: ma il coprofago non è colui che mangia la pupu oppure mi sto confondendo? Comunque, personalmente io sono per la resa: basta che gli invasori poi non diano il voto al PD, quindi ormai io mi arrendo. Tanto, il centrodestra non è capace di governare (infatti a che serve governare se poi fallisci per colpa degli attacchi dei giudici e dei mass media?) e quindi bisogna sperare che non succeda quello che io invece temo (il voto dei neri in USA è compattissimo per i Dem, quindi basta un 30% di neri per far vincere il Doug Jones di turno, quindi il PD in Italia punta a replicare la stessa cosa che è accaduta in Alabama pochi giorni fa usando gli immigrati islamici: c’è da sperare che gli islamici non si facciano comprare dal PD, ma io temo che gli islamici metteranno da parte le loro idee pur di avere i soldi che il PD gli darà come mercimonio per comprarsi il voto… notare che anche gli italiani si sono venduti il voto in cambio di 80 Euro). E a proposito di cosa è diventato l’Occidente, leggiti anche Piattaforma di Michel Houellebecq

          • Winston Smith

            In fisica nucleare si chiama massa critica; per innescare una reazione di fissione a catena ci vuole circa 1Kg di U235; con 600/700gr. puoi produre energia come avviene nelle centrali nucleari, ma per costruire una bomba atomica tascabile ne sono necessari almeno 1 kg.
            Stesso discorso qua: ora i neri e gli islamici sono ancora una minoranza, non hanno la forza numerica per poter comandare; si devono accontentare di ‘mettere da parte le loro idee’, turarsi il naso e votare il Doug Jones di turno e parassitare allegramente con i (nostri) soldi che il PD gli concede in cambio… ma basta guardare il loro tasso di riproduzione e i continui arrivi per capire che 20-30 anni avranno sufficiente forza numerica per poter comandare e metterci i piedi in testa.
            Questo significa la resa in una guerra che ammetto essere oramai persa, sia per mancanza di possibili validi comandanti (non esiste nessuno nel cdx che mi possa ispirare fiducia per capacità, determinazione e risolutezza nel potersi opporre ad una agguerrita casta di sindacalisti, prelati e magistrati che saranno coalizzati contro di loro) sia perché manca ancora la consapevolezza nelle persone di stare correndo a 140 km/h contro un muro.
            Lo leggerò Houlleebecq, anche se non credo sia necessario per comprendere che razza di letamaio sta diventando la nostra civiltà.

          • Ronf Ronf

            Hai ragione su tutto, ma c’è da fare una distinzione tra i neri in USA e gli islamici in Italia… i neri in Alabama sono fermi al 25-26% dall’inizio degli anni novanta all’inizio degli anni 2010 (vedremo al censimento 2020) e quindi il problema è l’affluenza alle urne (se i Repubblicani avessero messo un candidato come Strange, allora i neri sarebbero rimasti a casa perchè loro, i neri, non avrebbero avuto motivo per andare a votare perchè Doug Jones non avrebbe potuto usare l’argomento del “occhio che i Repubblicani vogliono far eleggere un estremista”. Invece candidando Moore è stato facilissimo per Jones fare questo giochino). Gli islamici in Italia invece faranno quello che hai detto tu perchè cresceranno a dismisura (ma siamo sicuri che la destra verrà sconfitta da loro? Cioè… nel “periodo transitorio”, il PD raccoglierà i voti degli islamici e quindi con il maggioritario di collegio il PD vincerà facilmente le elezioni del 2023 e 2028 – si presume che dopo il 2018 il centrodestra vinca e fallisca al governo, quindi si presumo che non ci siano elezioni anticipate – però poi nel 2033 e in particolare nel 2038 il PD verrebbe sconfitto dai candidati islamisti che secondo me verrebbero sia votati dagli islamici che da una parte della destra cattolica perchè, sotto sotto, certi temi uniscono entrambe le parti contro la sinistra gender che controlla il PD. Leggiti il libro “Sottomissione” e poi noterai le strane convergenze che ti ho appena descritto: poi non dimenticarti del libro Piattaforma di Michel Houellebecq che spiega come funziona male la società occidentale). Ho capito la cosa del nucleare e mi sa che il PD sta giocando con il fuoco (gli afro-islamici in Italia serviranno per fare le rivolte violente per distruggere il governo non-PD quando il PD avrà perso le elezioni).

          • Winston Smith

            Ascoltami, ti parlo con il cuore in mano, e data la differenza di età come se tu fossi il figlio che non ho (scusami se mi permetto di usare questo tono paterno): la guerra oramai è perduta, una guerra nella quale probabilmente non esisteva nessuna concreta possibilità di vittoria, come presagì tristemente Raspail già una quarantina di anni fa, nemmeno quando iniziò da noi nella seconda metà degli anni ’80; l’unica possibilità (anche se riconosco sia stupido farsi troppe illusioni) è sperare che la sconfitta finale possa essere ritardata sufficientemente a lungo da poterne vedere il tragico epilogo solo pochi anni prima della mia dipartita.
            Purtroppo l’orizzonte degli eventi è già stato superato; si può sperare solo di raggiungere la superficie del black hole il più tardi possibile, dove le intensissime forze di marea ridurranno a pezzi la nostra astronave.
            Ma tu sei giovane, hai una cultura ed una ottima istruzione; sfruttale per costruirti un futuro il più lontano possibile da questo Occidente in triste, irreversibile declino; non fare l’errore che commisi io alla tua età quando, pur intuendo questa tristissima evoluzione non feci nulla (per mia assoluta mancanza di intraprendenza) per cercare opportunità il più lontano possibile da questo stupidissimo paese.
            Il futuro sarà dominato dai negri e/o dagli arabi… forse io non farò in tempo a vederlo (e in tutta sincerità lo spero vivamente); tu purtroppo sì.

          • Ronf Ronf

            Grazie per le tue parole, però ti dico una cosa: parlare di certe cose in pubblico (sia dentro casa che fuori) è solo una perdita di tempo perchè la gente non capisce (cioè, la gente a stento capisce come funziona un collegio maggioritario uninominale… figurati il resto) perchè semplicemente l’italiano, di ogni sesso e di ogni età e di ogni orientamento sessuale e di ogni origine territoriale, NON vede il problema fino a quando non arriva dentro la sua casa. Cioè, per fare un’esempio facile da capire, il tipico italiano non capisce che l’immigrazione è un problema perchè prima vede l’immigrato che è ricollocato a 1 km da lui, quindi l’italiano se ne frega “perchè è ben lontano da me”. Poi l’immigrato viene ricollocato a 100 m (un decimo della distanza di prima), ma l’italiano ancora se ne frega: poi i ricollocamenti arrivano a 10 m, a 5 m, a 1 metro da lui e ancora se ne frega… ma quando lo Stato fa i ricollocamenti sequestrando la SUA casa, allora l’italiano si incazza chiedendo aiuto, ma nessuno lo aiuterà perchè gli altri proprietari di casa (quelli che abitavano a 1 km, 100 m, 10 m, 5 m, 1 m) gli dicono “e perchè noi dovremmo aiutarti quando tu non hai fatto nulla quando noi chiedevamo a te di aiutare noi?” e a questo punto l’italiano tipico va a cercare colui che lo aveva avvisato anni fa (io) e gli dice “aiutami tu”. Io cosa dovrei fare secondo te? L’istinto mi suggerisce di dirgli “io ti ho detto mille volte quello che sarebbe successo, ma tu mi ha insultato per anni e poi ti aspetti che io ti dia il mio aiuto? Ma vattene a fare in cu*o e sparisci dalla mia vista”. E quindi, a che serve lottare se tutti o ti insultano oppure non ti considerano perchè non ti riconoscono la credibilità? Io sto iniziando a pensare che la sconfitta dell’Europa Occidentale a guida CULTURALE sinistroide va accelerata e NON ritardata, ma prima voglio avere la certezza che l’invasore vada a distruggere il delirio sinistroide (ma io temo che i sinistroidi riusciranno a comprarsi gli afro-islamici e quindi a quel punto sarà davvero l’inferno sulla Terra: il nemico infatti non è l’afro-islamico, ma la sinistra che lo strumentalizza. Per farti capire, negli anni 70 il nemico NON era l’operaio e lo studente, ma la sinistra che li strumentalizzava per colpire i borghesi). Comunque cosa intendi dire quando dici che tu non hai fatto nulla anche se vedevi il segno del decino? Cosa avresti voluto fare e perchè non lo hai fatto? Infine, ti dico una cosa: nessuno è più libero di chi come me sa che la fine è inevitabile (vedi i miei vecchi discorsi su cosa succederà quando finirà il QE, cioè quando si alzeranno i tassi di interesse) e quindi io posso permettermi il lusso di essere libero, cioè di vivere giorno per giorno senza pensare… tanto, quando ci sarà il tracollo finanziario dello Stato italiano, io potrò dire a tutti quelli che mi avevano insultato e che finiranno in rovina (perchè loro hanno delle cose da perdere, mentre io non ho nulla da perdere) “io lo avevo detto mentre voi ridevate facendomi tacere”. Insomma, io non ho perso: semplicemente devo ancora vincere (sulle macerie, ma almeno io avrò vinto).

          • AndreAX

            Caro Winston a maggior ragione se si è atei non comprendo davvero il senso del rincorrere il mito della dolce morte. Io che bene o male ho una metafisica ho Cristo Gesù che mi aspetta e potrebbe quasi avere un senso, ma un ateo non comprendo verso cosa corra. Per un ateo la morte è la fine di tutto è NON-ESSERE; dunque non ha senso credere che morendo ci si libera dal dolore, per dire IO SOFFRO così come dire IO NON SOFFRO è necessario che preesista un IO, è cioè necessario esistere ed averne coscienza prima di poter inferire alcunché sul mondo che è dentro e fuori di noi.

          • Winston Smith

            Ti spiego con un piccolo esempio: sono quasi quattordici anni che la mia povera nonna paterna (di cui conserverò sempre un dolcissimo ricordo) è morta di un cancro al pancreas, dopo quasi un anno di agonia, al termine della quale si era praticamente ridotta a pelle ed ossa: credimi più che la morte in sé stessa (che comunque è sempre e comunque inevitabile, piaccia o no) a me ha sempre fatto paura la sofferenza, l’agonia… a me fa paura l’essere ridotto ad un vegetale e dover comunicare tramite il battito di una palpebra (come una storia che mia moglie, cattolica praticante, mi ha raccontato come esempio contro l’eutanasia)… fa paura l’essere semiparalizzato su una carrozzina (senza neppure avere la possibilità di esprimersi correttamente) come accadde all’altra mia povera nonna materna; perché il ritrovarsi in quelle condizioni, in stato irreversibile non lo considero più un vivere ma solo un vegetare inutilmente quando non soffrire; tanto vale a questo punto porre fine ad inutili sofferenze e compiere definitivamente il grande passo, qualsiasi cosa ci sia (o non ci sia) di là,.
            Con questo non voglio certo arrogarmi il diritto che qualcun altro (men che meno un magistrato o un medico) possa decidere sulla sorte di qualcun altro, come è accaduto a Charlie Gard, comprendo che non solo non posso imporre questo mio punto di vista a qualcun altro, ma, soprattutto, temo che i pericoli paventati dal Prof. Pennetta siano fondati.
            ogni giardino è quasi un vasto ospitale (luogo ben più deplorabile che un cemeterio) scrisse il sommo Leopardi ne ‘Il giardino della sofferenza’.

          • AndreAX

            Quello che fa paura nella malattia cronica è appunto l’essere abbandonati, l’essere ridotti a un vegetale trattati come un soprammobile, tutto questo conduce a depressione che è forse peggiore della menomazione in sè. Nelle degenze oncologiche le terapie palliative del dolore fanno davvero miracoli, poi personalmente ritengo fondamentale in questi frangenti avere una filosofia o una metafisica in cui trovare un senso o almeno una consolazione. Vitale è avere un contatto umano, non essere abbandonati nel letto d’ospedale.
            Cmq la mia contrarietà alla legge non poggia tanto sul ragionamento che ti ho fatto della cui bontà e ragionevolezza posso provare a convincerti ma mai costringerti, a meno di non voler diventare la nemesi di me stesso; No, la mia obiezione è giuridica. Questa legge si tradurrà nello schiacciamento della libertà di alcuni (e in Italia sono solo quei pochi cattolici, manco tutti, che ancora conservano brandelli di quei VALORI INNEGOZIABILI) in favore dei diritti di altri, è questo che mi secca!

          • Winston Smith

            A me fa paura la sofferenza, fa paura la prospettiva di essere ridotto ad uno scheletro ancora prima di morire (e per favore non prendiamoci in giro con: “le terapie palliative del dolore fanno davvero miracoli”), a me fa paura l’essere costretto a vegetare come la povera Eluana Englaro, come DJ Fabo o Michael Schumacher e credimi che se qualcuno un giorno mi facesse una ‘punturina’ nel malaugurato caso in cui fossi ridotto in tali condizioni, sarebbe solo un estremo atto di amore e pietà nei miei confronti.
            Per schiacciamento della ‘libertà’, intendi forse il rischio di casi alla ‘Charlie Gard’ anche qui in Italia ?
            Non conosco bene la legge, anche se mi informerò allo scopo di depositare il mio biotestamento il prima possibile; ma penso che ogni persona abbia il <b<diritto di poter decidere del proprio corpo e vita (mai in nessun caso di quella altrui, donde la mia contrarietà all’aborto).

          • AndreAX

            Ripeto se uno vuol farsi suicidare è una sua scelta la mia contrarietà filosofica l’ho spiegata, le alternative e i palliativi esistono certo la menomazione è gravissima inutile prendersi in giro ma credo che anche così ridotti la vita abbia uno scopo; io sono cattolico e credo a Dio e so che le Sue vie non sono le mie vie, anche ridotto a un vegetale, quella sofferenza, quel dolore, unitamente all’attaccamento alla vita che dimostri potrebbero smuovere il cuore dell’infermiera che ti assiste, del medico, del tuo vicino malato, di uno sconosciuto che sente la tua storia. E così col semplice atto di ESSERE, di restare in vita ossia, Dio opera la salvezza di altri a mezzo tuo. Lo so che è un terreno su cui non mi segui, ma è così che funziona per chi crede o almeno ci prova, è la Legge dell’Amore universale se vuoi. Ma siccome nonc redo agli unicorni con estremo realismo e senza contraddizione alcuna ti dico che da un calice del genere non vorrei bere mai; non per vigliaccheria ma per umana paura. Quella la sento e la capsico benissimo anch’io.
            Sul piano pratico e qui mi puoi seguire, la mia contrarietà è tutta giuridica. Questa legge diventerà un mezzo di coercizione per la libera coscienza dei medici obiettori quando non un franco frapponimento alla prassi medica in urgenza. Cioè quando arrivi in PS con trauma cranico nessuno sa fino in fondo come evolve, se però c’è scritto NON RIANIMARE nessuno rischierà una causa poi per aver cercato di salvarti la vita.

          • Winston Smith

            Ti faccio un esempio su noi due, con la viva speranza che rimaga sempre del tutto ipotetica per entrambi ovviamente:
            Supponiamo di essere nella stessa stanza di una sala di rianimazione, in coma neurovegetativo permanente, pressapoco lo stesso della povera Eluana Englaro o Michael Schimacher (scusami l’approssimazione dei termini, ma come tu sai io non sono un medico).
            Supponiamo che entri un infermiere e inietti stricnina ad entrambi: nel mio caso sarebbe un atto di pietà umana, in quanto non vorrei affatto vegetare in queste condizioni, nel tuo caso invece un omicidio poiché tu ritieni del tutto accettabile vivere anche in questa situazione estrema.
            La legge sul testamento biologico consentirebbe a questo infermiere di non essere (giustamente) perseguito per avermi iniettato della stricnina nelle vene, e invece di essere perseguito per omicidio per aver fatto la stessa cosa a te.

          • AndreAX

            Indubbiamente corretto MA… c’è sempre un ma no? Ma più importante di quel che si vede è quel che non si vede. E nel tuo esempio quel che non si vede è:
            1) dai per assodato che sia stato fatto in precedenza testamento biologico
            2) l’infermiere o altro operatore sanitario è un “collaborazionista” è troppo pesante? Diciamo non-obiettore.

            Se cambiamo gli attori ad esempio il malato A ha fatto testamento e dice esplicitamente RIANIMATEMI SEMPRE il malato B ha omesso di fare testamento. Come interpretare il silenzio come assenso o contrarietà? Quale approccio deve prevalere quello conservativo che lo tiene su questa terra o quello che lo manda nell’altra? Si apre un contenzioso per cui in ogni caso sarà un terzo (giudice o tutore legale) a decidere per il diretto interessato. E questo contenzioso si apre proprio perchè esiste giuridicamente la categoria del “suicidio assistito” dunque bisogna necessariamente decidere se si ricade o meno in questa circostanza col risultato che tutta la faccenda si sposta dal letto d’ospedale all’aula di un tribunale. Ma non mi accontento supponiamo, altresì, che oltre a ciò che l’infermiere in questione sia obiettore e non ve ne siano altri nei paraggi in tempo utile. L’ingiunzione del tribunale che poniamo decide sia “da suicidare” lo obbliga a compiere una azione per lui riprovevole e questi si rifiuta. Che facciamo? Lo mandiamo in gatta buia per omissione di soccorso? Magari è un bravo infermiere ma è contrario in questo frangente è giusto o sbagliato mandarlo in galera per “omissione di soccorso” (sic!)? Ha senso perdere una manovalanza di alto profilo per una faccenda simile? Magari la settimana dopo torna un infermiere non-obiettore ma il nostro in galera ci va lo stesso perchè l’ingiunzione richiedeva l’esecuzione quel giorno e non una settimana dopo.
            Queste sono tutte realtà ipotetiche possibilissime dal momento che esiste quella legge che contrappone diritti (una parola che ODIO!) e intima doveri schiacciando le libertà.
            Se proviamo invece a ragionare dal punto di vista del vuoto normativo, tutto quello che bisogna fare è dimostrare il non-omicidio. Il nostro infermiere non sarebbe perseguibile e il malato potrebbe in ogni caso esprimere la propria volontà escludendo così il reato di omicidio (che ovviamente implica il non-consenso alla morte). Bada la soluzione non è perfetta!!! Ma è quella che minimizza gli errori! Al malato B se volesse farsi suicidare rimarrebbe ugualmente la possibilità di esprimersi privatamente non essendo la cosa perseguibile. Certo se non ne avesse la possibilità gli tocca tenersi il dolore poichè bisogna essere conservativi davanti alla possibilità potenziale di commettere un omicidio, come ho detto la soluzione è umana e quindi imperfetta, ma il punto saliente è che si schiaccia il meno possibile le libertà di ciascuno. Il malato B se vuole farsi suicidare ed ha avuto la lungimiranza di esprimersi per tempo ma anche la sfortuna (dal suo punto di vista) di ritrovarsi un obiettore si attacca per un altro poco e aspetta, alla fine viene accontentato da chi sente di poter esserne parte senza problemi.
            Purtroppo quando si fanno le leggi tutto ciò che è gestibile molto terra terra diventa estremamente complesso e problematico; bisognerebbe ricordare ai giuristi quel che dice Shakespeare nell’Amleto OH ORAZIO ESISTONO PIU’ COSE IN CIELO E TERRA DI QUANTE NON NE POSSA CONTEMPLARE LA TUA FILOSOFIA! (…o giurisprudenza)

          • Winston Smith

            Noto che oltre alla medicina, te ne intendi anche di leggi e giurisprudenza…. attento a non finire come la povera Eleanor Abernathy http://it.simpsons.wikia.com/wiki/Eleanor_Abernathy
            🙂
            Scherzi a parte, non conosco la legge sul biotestamento, non so come il legislatore abbia diramato le questioni da te sollevate, che riconosco essere di non secondaria importanza.
            Credo che tramite lo strumento del testamento biologico uno può esprimere (quando in ottima salute) di poter chiudere il proprio travaglio il più presto possibile, e credo che possa aprire la strada anche ad associazioni, sulla falsariga del modello svizzero, incaricate di esprimere le proprie ultime volontà dove ovviamente non potranno lavorare personale obiettore.
            Per il resto, come ti ho detto, non conosco approfonditamente la legge in questione, sicuramente sarà migliorabile; credo che l’importante sia che finalmente è possibile per chiunque poter esprimere liberamente una propria scelta.

          • AndreAX

            No non credermi un tuttologo (i gatti poi mi ripugnano) molto semplicemente medicina sono i miei studi, di filosofia sono imbevuto sin dal liceo, teoria economica il mio hobby favorito, giurisprudenza l’hanno presa tutti i miei amici che sono tutti giuspositivisti mentre io sono di indirizzo naturalista quindi quando si esce è battaglia sempre!

          • Winston Smith

            Tranquillo, visto il tuo interesse per la giurisprudenza e gli studi in medicina (anche io, da ingegnere, mi diletto con la storia) mi hai fatto venire in mente la Sig.na Abernathy.
            Cmq credo che i gatti abbia cominciato a lanciarli dopo che è sclerata….. 😉

    • hurom

      da che mondo e mondo i medici sensati si accordano “sotto banco” con i parenti per accorciare l’agonia dei malati terminali, somministrando ad esempio abbondanti dosi di cerotti morfinici… che ti spengono tutto.

      • AndreAX

        La morfina (in realtà il fentanil oppioide ben più potente) è una cura palliativa è diverso. Non c’è nulla di sbagliato nel voler alleviare il dolore, nessuna remora morale a impedirlo, è un atto pietoso a patto di non sacrificare la vita, cioè da dargli una dose tale da causare un arresto respiratorio.

        • hurom

          sai meglio di me che la morfina spegne tutto lentamente ed inesorabilmente. con la morfina baratti la vita con l’assenza di sensazioni.
          una morte priva di dolore e totalmente incoscente.

          • AndreAX

            E’ vero e non è vero dipende dal contesto. Se c’è un forte dolore anche dosi elevate di morfina non danno dipendenza dopo, mentre la stessa dose somministrata in un contesto non algico può portare a dipendenza. Sicuramente c’è un alleggerimento del vissuto doloroso questo perchè biologicamente parlando c’è un effetto indiretto sul release di dopamina, ma questo è un effetto voluto rende più sopportabile la condizione di vita, ma non si arriva alla tossicosi nei reparti puoi star tranquillo e quando anche un paziente ci arrivasse non è per la morfina di sicuro ma perchè iniziano a partire gli equilibri omeostatici, primo tra tutti PH e ionemia etc…etc..

  • Paulo Paganelli

    Le leggi sono strumenti. La domanda da fare è a chi giova questa legge? Al malato sofferente? Alla famiglia? O allo Stato che ora può praticare l’eutanasia senza avere conseguenze? Se l’oppositore politico ha un malessere e resta inconscio, potrà usufruire di questa legge in modo automatico? Comunque, dalle lacrime c’è molta emotività in mezzo e la ragione normalmente perde colpi. Come diceva Freud, esiste una “pulsione di morte” (tanatos) così come una di vita (eros), è tutto una questione di scelta, non pare?

    “La tendenza autodistruttiva è dunque immanente per Freud all’esistenza umana stessa: la coazione a ripetere (anche nel caso di azioni dolorose e che causano sofferenza) è il meccanismo psichico che si attiva in questi casi, e che mira a scaricare completamente la tensione alla dissoluzione, mediante un’estinzione del soggetto nel mondo inorganico.” Fonte: http://www.oilproject.org/lezione/riassunto-freud-pulsione-di-morte-seconda-topica-disagio-della-civilta-6942.html

  • Sandro

    C’era un film negli anni 70 del genere fantapolitica che iniziava se non sbaglio, oppure fu la scena che mi rimase più impressa nella memoria, non saprei, con un clochard che si reca in un luogo apposta per suicidarsi; lo mettono in una stanza dopo avergli fatto scegliere il colore preferito, la musica preferita, poi gli danno da bere qualcosa e fatto stendere su un lettino poi muore. In seguito, non vorrei confondermi con un altro film, mi sembra che il suo corpo venga riciclato per produrre cibo sintetico. Qualcuno si ricorda che film è?

    • faltz

      Titolo italiano “2022 i sopravvissuti”.
      Titolo originale “Green Soylent”.
      Una capolavoro! Con un cast eccezionale.

      • Sandro

        Si, è quello!

      • Carlo Robotti

        Director: Richard Fleischer
        Produttore (assoc.): Walter Seltler
        Attore: Edward G. Robinson
        Charton Heaston

        un gran bel film ma sempre nel filone dell’agenda del discorso

    • Ronf Ronf

      Non so che film è, ma nei Simpson c’è un episodio di quel tipo dove Nonno Simpson vuole l’eutanasia e gli mettono la musichetta allegra con le immagini degli hippie che vengono menati dalla polizia… ma arrivano i suoi parenti e gli impediscono di morire

    • ThreeFiddy
      • Sandro

        Si, è proprio quello!

  • Leo Fabiani

    A blonde ,da Buon Cattolico non piace la, libera scelta né chi non la pensa come lui. Lo vedrei bene nella nuova inquisizione.

    • Semplice

      L’italiano medio, è blond lo è sicuramente, non gradisce la libertà degli altri ma frigna ogni giorno per poter fare tutto ciò che vuole.

      Dopo anni sono arrivato alla conclusione che se abbiamo uno Stato così invasivo è perchè sono gli italopitechi a volerlo e questo perchè l’italiano medio non ha in se il concetto di libertà, ne ha una paura fottuta perchè ha paura di vivere e ergo di veder altri che non ne hanno.

      • Flavio Bosio

        Solo l’1% della popolazione ha le palle per lanciarsi da un aereoplano con il paracadute…
        Il resto è storia.

  • yuk yuk

    ‘sta storia del capitalismo che cerca la rovina dell’umanità mi ha rotto le balle. Se qualche progresso c’è stato al mondo è perchè l’individualismo competitivo e il ibero mercato lo hanno consentito, non certo il socialcomunismo. Che poi Keynes sia stato un cattivo maestro ignorante è un’altro discorso, ma allora almeno spiegatevi.

    • RC17

      La parola progresso, specie qui dentro, ha diversi significati, non tutti hanno appreso già la neolingua .

  • silvano

    Questo sedicente giornalista, se sapesse di cosa sta parlando, potrebbe esporre le sue idee argomentandole con cognizione di causa…peccato non sia così, propone paragoni e lancia anatemi senza basi documentate aggrappandosi agli specchi con le unghie e in questo casi anche coi denti….certo il bello di questi siti ove viene proposta informazione alternativa sta proprio in questo, cioè dare voce a tutte le correnti di pensiero…però quando un pensiero c’è…non quando si farfugliano sciocchezze a vanvera! A proposito al radio radicale vengono dati quei soldi perché è l’unica presente all’interno delle istituzioni (marce che siano) e che documenta con dirette ogni giorno da Montecitorio, votazioni, dibattimenti e quant’altro sia di interesse nazionale, cosa che nessun altro network fa…..tutto questo tramite una legge votata durante uno dei governi Berlusconi…altro che massoneria!

    • Thor

      Visto che il sedicente giornalista non sa di cosa parla e non espone idee argomentandole, questo grande lavoro potresti farlo tu, visto che stai esponendo altre idee senza argomentarle. Oppure vai nel sito di radio radicale dove, all’evidenza, sei di casa.

      • silvano

        Di radio radicale non mi importa nulla, le cose le so perché leggo…tutto qui! Poi se lei e il sig. Blondet aveste assistito malati terminali come ho avuto la sfortuna di fare io, malati che mi chiedevano se per favore si poteva agire per velocizzare la loro morte…magari sapreste di cosa si parla….questi non sono concetti ideologici, questa è umanità….adesso quando farete certe esperienze sulla vostra pelle capirete…

        • Thor

          Vedi, adesso hai argomentato. Prima avevi soltanto accusato gli altri, per comportarti anche tu allo stesso modo. Prossima volta che ti “avvicini” a un sito di controinformazione, subito dopo, mi raccomando, lavati le mani e disinfettale.

        • Pirgopolinice

          Evidentemente la Chiesa Romana tuonava contro i suicidi tanto da vietare la sepoltura degli stessi nei cimiteri comuni perchè così non poteva più torturarli col proprio sadismo quotidiano.
          (citazione perduta)

          • silvano

            Quello della chiesa è un altro filone di pensiero che andrebbe affrontato come argomento, però andremo fuori tema a parer mio e rischieremo di urtare la sensibilità dei credenti…io rispetto le credenze, ma queste non dovrebbero interferire con la MIA vita e le decisioni che prendo a riguardo….

        • Verklarte

          Anch’io ho assistito malati terminali e MAI sono stato assalito dalla frenesia di accorciare le loro sofferenze. Per parafrasare un tizio che dovrebbe piacere a voi laicisti: chi sono io per giudicare se un essere umano deve o non deve vivere? Quando si soffre indicibilmente si puo’ legittimamente desiderare di morire ma non pretendere che un altro esegua la volonta’ dell’aspirante suicida. Il discorso dovrebbe valere anche per un ateo.

          • Pieretto

            Non sono laicista ( penso significhi ateo? ) ma agnostico però uno potrebbe anche dire chi sono io per giudicare se un essere umano deve o non deve soffrire indicibilmente sapendo che questa è l’unica cosa che gli capiterà prima di morire?

            Tra l’altro non penso sia una cosa attinente alla religione, quelli che quotidianamente contravvengono ai Dieci Comandamenti e agli insegnamenti del Catechismo saranno il 99,999% non capisco questa rigidità su un argomento che tutto sommato non dovrebbe essere troppo controverso ( sì ok la vita e la morte ma qui si parla di casi limite ).

          • Winston Smith

            E chi era quel maiale per aver condannato a morte il povero Charlie Gard ?
            https://en.wikipedia.org/wiki/Charlie_Gard_case

          • Verklarte

            Ho capito, ma chi decide di suicidarsi non deve pretendere che un altro esegua le sua volontà. Sai che non puoi soffrire oltre un certo limite e non vuoi le cure palliative? Non mi interessa, perché io non sono responsabile della tua vita ma solo della mia e poiché non posso entrare nel tuo cervello e non posso sapere se, di punto in bianco, mi cambi idea quando ti tolgo l’idratazione e la respirazione, io ti curo come se curassi me stesso: rispettanto la tua vita, che non appartiene.

          • silvano

            Non sono mai stato assalito da alcuna frenesia…i disgraziati mi chiedevano di far qualcosa…io non potevo neanche rispondere, non sapevo cosa dire innanzi a tanta sofferenza…almeno ora si può’ scegliere…NON SI E’ OBBLIGATI…..si può’ scegliere…è già qualcosa!

    • OK. cinque-sei milioni e lo faccio io,il servizio, con tre sfigati pagati a somministrazione, tre telecamere e lo streaming on line. E ci metto pure un server dove tutto vine registrato e la ggente può andarsi a scaricare ogni video delle sedute.

      • silvano

        Su questo sono d’accordo con te!

  • RC17

    Se avessi modo di lanciare un’anatema funzionante verso tutti quelli che si riempiono la bocca con “la finestra di Overton, la finestra di Overton” e poi ci cascano, sterminerei mezzo forum all’istante.
    I “cambiamenti” non sono “i mezzi”, il flusso che ne vien fuori da questi mezzi è il cambiamento.
    Il divorzio era considerato un vantaggio e preso a se stesso può ancora sembrarlo, come sempre lo sembrano i mezzi, ma, vi piace la società odierna?
    Tutta altruismo, amore e solidarietà no?
    Beh il divorzio è un mezzo che ha contribuito enormemente a questo flusso.
    Qualcuno già adesso riesce a intravedere nell’eutanasia lo svilupparsi di un nuovo flusso, gli altri, come sempre (se non muoiono prima per il mio anatema) ne subiranno le conseguenze e lo contesteranno lodandone contemporaneamente il mezzo che l’ha generato. Amen.

  • Giampiero Galeazzi

    Arrivato alla riga 9 dell’articolo mi sono imbattuto nei “poteri satanici” …chiuso tutto

    • Winston Smith

      Sono ateo, e quindi non credo né in Dio ne, tantomento, nel suo alter ego Satana…. però da favorevole alla eutanasia non posso che giudicare estremamente inquietante la vicenda dei tanti Charlie Gard !!!

    • Epiphanius

      Non credere al Maligno è il primo favore che gli si può fare.

  • ginepro

    I cattolici (come i musulmani) pontificano di vita nella più completa ignoranza della genetica. Non c’è nessuna differenza tra i meccanismi di formazione della vita di una banana, di un gamberetto, di un gatto e di un uomo.
    Nell’economia dell’universo valiamo meno di uno di quegli agnellini che cattolici e musulmani gioiosamente sgozzano ogni anno in memoria del loro dio di morte. Parlano della vita e non sanno nulla di genetica, sono degli ignoranti senza cuore. non hanno alcun rispetto della vita. Io giro la testa dall’altra parte a vedere tutto questo sgozzamento di esseri viventi per il gusto di farseli alla brace o cotti vivi, per la gioia del palato dei Blondet che pontificano di vita da assoluti ignoranti

    • Buon Giorno

      Una banana non é autocosciente.

  • Zazà la Superscimmia

    Ciò che mi fa schifo non è tanto la “legalizzazione della morte” in sé… dopotutto sono scelte individuali e in cuor mio spero che tanti soggetti come Bonino & co. possano presto usufruire della punturina che tanto hanno voluto. Ciò che noto è che nessuno pensa più al diritto a una vita dignitosa: nessuna pietà per i suicidi e i fallimenti causati da tasse, banche, europa. Nessun aiuto ai terremotati, nessun sostegno ai giovani senza lavoro e che non possono mettere su famiglia. Insomma, secondo Bonino & Co. l’unico diritto fondamentale è quello di levarsi dalle palle, possibilmente senza sporcare il tappeto. La nostra è una cultura che sotto il pretesto del laicismo, dei diritti fondamentali e così via, pratica in realtà una sistematica distruzione dell’individuo, della famiglia e della società. Una cultura che con una mano ti offre il diritto di morire e con l’altra ti porta via, uno dopo l’altro, tutti i diritti fondamentali può essere solo definita come una cultura della morte.

    • Fabrizio de Paoli

      Una cosa è la “legalizzazione della morte”, che invece a me fa molto schifo.
      Altra cosa è la libertà di scelta, in questo caso di suicidarsi.
      Solo il titolare della propria vita può disporre della propria vita. Nessun’altro.
      Non c’è nessuna legge dello stato che tenga.
      Suicidio sì.
      Eutanasia no.
      Non sono la stessa cosa, perché per l’eutanasia devono intromettersi soggetti che non sono titolari della vita in oggetto.

      • Zazà la Superscimmia

        Ci sono persone talmente inferme che non potrebbero suicidarsi neanche volendo. E comunque è una cosa che si presta a deriva pericolose, tipo “lo stato ti stacca la spina” che tu voglia o no. Non mi stupirei se andasse a finire così, ci sono già dei precedenti come quel bambino inglese che è stato praticamente “terminato” dalla magistratura inglese.

        • Fabrizio de Paoli

          Sì infatti, siamo già alla deriva perché lo stato decide chi deve e può ucciderti se tu lo vuoi.
          Ma neanche questa cosa va bene, per altri motivi che ho spiegato prima.

    • Epiphanius

      Perfetto. Magari qualcuno non la chiamerebbe “cultura” ma volontà del G.A.D.U…
      MI sovviene un libro di Epiphanius (quello vero) che spiega bene queste cose partendo da molto lontano.
      Si tratta di concetti teorizzati e poi praticati per sovvertire la vita e la società.

      • Ronf Ronf

        GADU sta per? Mai sentita questa sigla. Comunque di che libro parli e chi è quel @disqus_CPN9NTre6q:disqus di cui parli? E come mai tu hai adottato il suo nome come nick?

        • Epiphanius

          Grande architetto dell’universo. Per il libro di Epiphanius basta cercare un pezzo del titolo: sono una moltitudine di pagine ma chiarisce un po’ di cose. “La faccia occulta della storia”. I simbolismi, i progetti, i personaggi, le carriere e la notorietà di alcuni, le organizzazioni mondialiste. Epiphanius, del quale so poco, è in realtà un professore trentino, che di nome fa Paolo.

          • Ronf Ronf

            Non sapendo del libro non potevo fare nulla. Grazie per le informazioni

          • Epiphanius

            ah beh il G.A.D.U. non è citato solo da Paolo T.
            Basta cercare senza sforzo: http://www.ritosimbolico.it/rsi/2012/08/il-grande-architetto-delluniverso/ (uno dei tanti siti)

          • Ronf Ronf

            Sono circondato dai commenti nelle notifiche, non posso cercare tutto nello stesso momento 😀

        • Epiphanius

          Mi permetto di aggiungere che il non aver mai sentito questa sigla (non ne faccio certo una colpa a te) significa che nel 90% dei casi (a essere ottimisti) non sono note le vere orchestre, gli spartiti e nemmeno il direttore di orchestra.E’ una tematica complessa e anche per “iniziati”, nei quali certo non voglio annoverarmi. Ma se ne parla molto poco.

          • Ronf Ronf

            Sono ancora under 30 ed è già un miracolo che mi intendo di politica interna ed estera, quindi di analisi elettorali e di proiezioni dei sondaggi (non posso sapere tutto di tutto). Deduco che quella roba di cui tu parli è una specie di massoneria occulta o una roba del genere (altro che la P2 che secondo la sinistra rappresenta tutto il potere occulto dell’Italia…)

  • Fabrizio de Paoli

    Blondet ha ragione, a parte quella frase dove ci ha infilato la parola “capitalismo”, forse solo giusto per rimarcare di essere comunista, anzi, socialista.

    L’eutanasia non è moralmente possibile ed è in conflitto con i principi libertari.
    La libertà di scelta è sacrosanta, quindi il suicidio va benissimo, ma l’eutanasia no.
    Non va bene che uno stato si arroghi il diritto di vita o di morte, siamo sullo stesso piano dell’aborto, della pena di morte o della guerra.
    Inoltre siccome l’eutanasia riguarderebbe un individuo impossibilitato a suicidarsi è come se questo chiedesse a qualcun’altro di ucciderlo e la questione diventa molto complicata: la responsabilità individuale di colui che vorrebbe suicidarsi viene scaricata su colui che dovrebbe ucciderlo.
    Quest’ultimo non potrà fare a meno di affrontare un dubbio: posto che l’aspirante suicida non possa materialmente provvedere ad uccidersi, se potesse, sarebbe realmente intenzionato a farlo oppure delega qualcun’altro perché lui non avrebbe il coraggio?
    Oppure come posso avere certezza che in un dato momento e nel profondo della sua anima sia esattamente quello che vuole?
    E come posso sapere che non stia mentendo a sé stesso?
    Questa cosa nessuno la può sapere al di fuori dell’aspirante suicida, quindi chi dovrebbe ucciderlo avrà comunque una qualifica di assassino.
    Decidere di suicidarsi è una decisione talmente personale ed intima che non è immaginabile accordare fiducia con qualcuno su questo argomento.
    Persino tra gli aspiranti suicidi che hanno fallito ci sono stati ripensamenti.

  • nathan

    “nei Simpson c’è un episodio di quel tipo dove Nonno Simpson vuole l’eutanasia” (Ronf Ronf)

    diePod

    https://youtu.be/RLl175tSomY

    • Ronf Ronf

      @Pieretto:disqus e @disqus_bwu3UPBTsS:disqus guardate qua: @nathanaccount:disqus ha trovato l’episodio di cui parlavamo

  • Winston Smith

    ‘Gli Italiani vogliono l’eutanasia’…. nonostante la tristissima vicenda del povero Charlie Gard.
    ‘Gli Italiani vogliono l’abolizione del contante’, nonostante l’unica alternativa ai tassi negativi (che sono in già in fase di introduzione) sarà il dover sottoscrivere obbligazione subordinate stile ‘Banca Etruria’…
    ‘Gli italiani vogliono i migranti‘, nonostante nessun esperimento multi etnico abbia funzionato…
    Gli italiani vogliono la loro fine; e spero a questo punto spero possa avvenire il più presto possibile.

    • Epiphanius

      Aveva ragione Metternich.

  • hurom

    prevedibilmente un post incendiario, scritto da un fervente cristo-socialista poi… :DDD
    a leggere i commenti pare che non sia chiaro di cosa tratti la legge…. si parla di INTERRUZIONE DELLE CURE necessarie per il mantenimento in vita in caso di condizione irreversibile.
    reputo la legge di natura quale mia più grande maestra, e verifico che IN NATURA nessun essere vivente sopravvive , non solo in caso di coma profondo o invalidità totale, come il nostro caso, ma anche solo in caso di traumi o invalidità relativamente gravi.
    la natura insomma ci mostra che se non sei in grado di fruire pienamente delle tue doti originarie, vieni riciclato, sorry, game over, start again.
    invece che fare tesoro di questa evidente realtà, noi ci accaniamo a mantenere in vita relitti di ogni genere, e questo passi, ma pure coloro, che grazie ad una decenza ed amor proprio, chiedono di staccare la spina in caso di palese incapacità psicofisica.
    per quanto io mi trovi agli antipodi dei radicali, che ho febbrilmente votato da ragazzo, non posso che ringraziarli per aver portato avanti l’ennesima UTILE e SENSATA crociata, dopo divorzio e aborto.
    quando non si ha idea di cosa sia la vita e come è strutturata l’esperienza dell’ incarnazione, si scende a queste aberrazioni difensive del totem di carne ad ogni costo.
    satanisti sono soliti riferirsi al corpo fisico come ” l’ avatar” e restano genuinamente sorpresi che si faccia tanto baccano se un bimbo viene sgozzato e smembrato, che “tanto poi torna nel mainframe e viene rispedito giu” .
    pur nella loro satanica follia e disprezzo per il disegno del creatore, quantomeno comprendono le leggi che sottendono vita e morte fisica, mentre qui noi stiamo ancora a pregare gesù e tutti i santi per una grazia.
    buonanotte.

    • Winston Smith

      https://en.wikipedia.org/wiki/Charlie_Gard_case
      Ti auguro con tutto il cuore che non possa mai capitare a te…. anche se forse te lo meriteresti, come ti saresti meritato di essere stato abortito.

      • hurom

        se nasci in quelle condizioni, se già un mezzo aborto. se i genitori sono d’accordo di tenerselo a casa e gestirselo loro, che facciano pure.
        non si venga a dire che si deve tenere in vita artificiale con spese elevatissime un qualcosa che di fatto non avrà mai una vita degna di questo nome.
        io la penso così.
        su meritare o augurare non mi pronuncio, ciò che scrivi basta e avanza per intuire il tuo livello di consapevolezza

        • Winston Smith

          ‘on spese elevatissime un qualcosa che di fatto non avrà mai una vita degna di questo nome.’… concordo che nelle stesse condizioni del povero Charlie Gard vorrei essere soppresso.
          Ma è totalmente inaccettabile (e sopratutto estremamente pericoloso) che sia qualcun altro, in particolar modo completamente estraneo alla famiglia, a stabilirlo.
          Fai attenzione, perché un domani un qualcuno potrebbe sentenziare per te (ma anche per me ovviamente) che sarai (sarò) troppo vecchio ed improduttivo da non valer più la pena di tenerti(mi) in vita.

          • Ronf Ronf

            Se la famiglia vuole tenerlo vive, deve pagare LEI DA SOLA le spese al 100% senza MAI chiedere soldi pubblici pagati dalle nostre tasse, ok?!?

          • Winston Smith

            Fintanto che c’è il sistema della sanità pubblica (alla cui abolizione sarei favorevole) i genitori di Charlie Gard, cittadini che (presumo) paghino le tasse, hanno il pieno diritto che il loro figlio sia mantenuto in vita.
            Diverso è il discorso per i parassiti nullafacenti afro islamici, che pur non pagando nulla, usufruiscono a sbafo del nostro welfare.

          • Ronf Ronf

            Perchè sei favorevole ad abolire il sistema sanitario nazionale pubblico che c’è in Italia? Occhio che in questo modo arricchisci le Coop che per motivi di ordine superiore (il patto tra il PD e Obama prevede che arrivi Amazon in Italia al posto delle Coop e quindi le Coop per non sparire si devono trasformare in altre cose… ad esempio puntando sulla gestione dei flussi dei migranti e della sanità privata e sulle assicurazioni mediche)

          • Winston Smith

            Negli States la sanità privata funziona benissimo…. il sistema delle assicurazioni garantisce un’ottima QOS facendo in modo che medici cialtroni ed incompetenti non trovino lavoro.
            Poi arrivò l’Obamacare che mise in ginocchio la classe media.
            Ma sì, hai perfettamente ragione: funziona negli States, ma in cialtronia credo di no.

          • Ronf Ronf

            Eh? Sei matto? Dal 1992 Medicare è virtualmente fallita (senza i soldi del governo USA che copre i deficit, tutto sarebbe saltato in aria…) e i pagamenti sono sempre in ritardo (come in una Calabria qualsiasi) e i medici USA spesso non vogliono avere a che fare con Medicare (tutto questo è quello che succedeva PRIMA dell’arrivo di Obama che poi ha peggiorato le cose). Le assicurazioni private non ne parliamo per pietà: in ogni caso in Italia tutto questo sarebbe gestito dall’Unipol e da MPS (infatti perchè il PD non vuole che MPS fallisca? Perchè sta per nascere il business sulle assicurazioni private e ne sono certo perchè anche se @disqus_NzzpDCyZ7r:disqus dice che io guardo troppa televisione… ebbene, proprio perchè io OSSERVO la televisione ho notato che Mediaset, oltre ai soliti spot sui supermercati Coop, stanno andando in onda strani spot su certi temi… una specie di preparazione alle assicurazioni private? Strano, eh?)

          • Winston Smith

            Non ho presente gli spot di cui parli…. a differenza tua, alla televisione guardo unicamente film che scarico da Internet o noleggio.

          • Ronf Ronf

            Di quelle pubblicità ne aveva parlato anche questo sito, da lì ho iniziato a controllare gli spot; oggi a Verissimo c’era Wanda Nara nella sua prima intervista televisiva in Italia… e secondo te io potevo perdermela? Persino la Toffanin era in calore mentre la intervistava, quindi figurati io: ah ah ah! Ma la televisione non va usata per cose serie: infatti va usata per le cose divertenti tipo Wanda Nara (ti confesso che invidio Mauro Icardi: beato lui…) che parla della sua vita e del suo lavoro (lei oltre alle tettone e al culone ha molto cervello visto che lei sa gestire il denaro in modo molto più serio delle varie Banca Etruria di turno), poi c’era la Zanicchi che parlava delle sue canzoni. Nel frattempo, mi sono documentato su una certa cosa: ti ricordi quando abbiamo parlato di Medicare? Ecco, ormai i medici USA rifiutano da anni di lavorare con Medicare a causa dei ritardi nei pagamenti: quindi per me è meglio che in Italia resti l’attuale sistema sanitario e soprattutto (ecco quello che adesso mi è venuto in mente) Monti voleva fare la privatizzazione ma era finita la legislatura (dicembre 2012) e Monti disse che “se fossimo arrivati prima, allora l’avremmo fatta”. Monti si riferiva al fatto che quel governo tecnico andava fatto già a luglio 2010 quando Fini aveva fatto la scissione oppure quando Fini aveva cercato di far cadere il governo a dicembre 2010, cioè rispettivamente un anno e mezzo prima e un anno prima rispetto all’insediamento di Monti nel novembre 2011. Insomma, Berlusca a modo suo ha salvato la sanità pubblica italiana impedendo al PD di Bersani e a Monti di far danni…

          • Winston Smith

            Mi daresti qualche link a questi articoli ?
            Mi avevano misteriosamente bannato (anche se ignoro il motivo) a metà Novembre, cancellando tutti i miei post, poi mi hanno, altrettanto misteriosamente riammesso e quindi me li sono persi.
            Concordo comunque che gli USA è un altro pianeta rispetto alla Repubblica Popolare di Cialtronia; il paragone per gli USA sarebbe decisamente offensivo.
            Non funzionerebbe qui la sanità privata.

          • Carlo Robotti

            Ma dove?…. vai la allora….

          • Winston Smith

            ecco il solito anti americano a prescindere….
            Red or black ?

          • Carlo Robotti

            Non sai niente di quello che scrivi, è fin troppo chiaro.

          • Winston Smith

            Credo che tra noi due chi ignora la realtà statunitense sia tu…. tornatene tra i tuoi compagni ‘antagonisti’.

    • Pieretto

      “…reputo la legge di natura quale mia più grande maestra, e verifico che IN NATURA nessun essere vivente sopravvive , non solo in caso di coma profondo o invalidità totale, come il nostro caso, ma anche solo in caso di traumi o invalidità relativamente gravi.
      la natura insomma ci mostra che se non sei in grado di fruire pienamente delle tue doti originarie, vieni riciclato, sorry, game over, start again.”

      Magari riassumo male ma che vuol dire, un tizio ha l’artrosi, ha perso una falange, gli cala un po’ la vista, ha l’ernia del disco e lo eliminiamo?
      Resterebbero giusto quelli del SAS, Delta Force, Col Moschin e pochissimi altri 🙂

      • hurom

        si riassumi male. in quanto esseri umani dotati di anima traiamo vantaggio esperienziale anche E SOPRATTUTTO da una vita disagiata da piccoli e grandi handicap, fin tanto che la COSCIENZA , necessaria per acquisire CONSAPEVOLEZZA di ciò che stamo vivendo, ci accompagna.
        e questa è una nostra grande conquista, di poter continuare a vivere nonostante acciacchi più o meno gravi.
        se invece non hai coscienza, ogni senso della vita decade, e diventa interesse dell’ anima di staccarsi da un contenitore inutile e improduttivo.
        di fatto si stacca ben prima, lasciando solo il corpo meccanico a vegetare , quindi in effetti lasciarlo morire o tenerlo attaccato alle macchine cambia davvero poco all’ atto pratico.
        diciamo che per RISPETTO di quelli che potrebbero essere “i miei cari” gradirei che venissero lasciati liberi di vicersi in pace la loro vita, e non condannati ad asciugarmi le bave per decenni.
        a maggior ragione, ora che ho un figlio di un anno, provvederò quanto prima a vergare le mie richieste a riguardo.

      • Ronf Ronf

        Meglio: in questo modo certi aborti genetici verrebbero eliminati, l’aver dato la sanità gratis a tutti negli anni 60 e 70 ha consentito a tanta gente di riprodursi e mettere al mondo della gente che oggi soffre perchè ha dei problemi gravi o di bruttezza o di malformazioni o di altre tare genetiche. Notare che fino agli anni 50 era impossibile che certa gente sopravvivesse all’infanzia. Pensaci sopra…

    • Buon Giorno

      L’aborto é stato utile? Se intendi che ha contribuito al crollo demografico portando gli italiani sulla via dell’estinzione e della sostituzione etnica, sono sicuro che in quanto ex-radicale la trovi molto utile.

      • Ronf Ronf

        L’errore non è stato legalizzare l’aborto, l’errore è stato far entrare gli immigrati perchè in Italia si doveva far calare la popolazione (quindi l’aborto era giusto) e perciò bisognava vietare l’immigrazione (in Italia al massimo ci possono stare 30 milioni di persone)

  • LucaF.

    E’ una legge che tutela i medici sollevandoli da ogni responsabilità, tutela le strutture sanitarie pubbliche, tenta di ridurre la medicina difensiva spostando sul malato (ovvero su un non medico) l’onere della responsabilità delle scelte mediche.
    In pratica, da oggi nessuno potrà toccare l’operato dei Mengele e la loro circonvenzione del malato (ecco perché i Radicali piangono di gioia)…

    • Davide

      E’ una legge che mette in pace una debole coscienza oggi aiuta le casse della stato un domani forse questa legge evolverà come base dove le nascite e le rispettive morti verranno pianificate secondo un pieno decennale.

      • LucaF.

        E’ una legge che va contro il Giuramento di Ippocrate e 2400 anni di medicina occidentale (http://www.academiavita.org/_pdf/others/hippocrates/Ippocrate.pdf ):

        “Non somministrerò ad alcuno, neppure se richiesto, un farmaco mortale, né suggerirò un tale consiglio; similmente a nessuna donna io darò un medicinale abortivo”.

  • Davide

    La persona deve avere la coscienza e seguire la libera scelta del come affrontarla quando si arriva innanzi alla morte del proprio corpo, questo è quello che manca nelle società moderne tecnologicamente avanzate ma eticamente decadute, da qui la necessitò di avere leggi che regolino la coscienza.

  • silvia

    Questa legge tutelera’solo coloro che circuiscono l ‘incapace di intendere e volere.Quando lo Stato piange di gioia sulla vostra pelle fatevi qualche domanda.

    • Cristiano

      Tipo Wanna Marchi?

      Non è forse un paese di maghi, tarocchi, malocchio… con gente che sputtanava un patrimonio per darlo a certe canaglie?
      Rovinandosi?
      Suicidandosi?

      Mi sembra la Marchi l’abbiano intervistata l’altra sera.
      Dovrebbe essere al gabbio

    • Verklarte

      Il malato terminale rappresenta un costo sociale enorme per la collettività. Poiché le risorse finanziarie sono sempre meno si propina la narrativa che certe sofferenze non possono essere tollerate in una società civile. Ci sono sempre state ma oggi non sono più tollerate. E’ meglio importare risorse in carne ed ossa che sono di poche pretese e costano poco. Anche se sono mantenute dalla A alla Z, costano almeno dieci volte meno di un malato terminale. Ma la pillola va addolcita e si propone la buona morte.

      • silvia

        Il primo commento intelligente.Grazie

        • Trollerball

          Ce ne sono altri 462 commenti. Prova a leggerli tutti, chissà che tu non trovi un altro all’altezza della tua intelligenza…

      • Epiphanius

        Le risorse non sono una questione di costare meno…Costano tanto e c’è un assistenzialismo per mantenerle (il giorno che la borsa sarà chiusa e non ci saranno più soldi spero di essere a Ushuaia). Servono ad altro e lo sappiamo. NOn le metterei sullo stesso piano del tema “malati terminali”. Questo serve ad aprire una breccia nella diga e a violare (era già accaduto prima ma più che altro per avallo giurisprudenziale) la libertà di autodeterminazione ed intervenire in modo coattivo con quello che di fatto sarà un trattamento sanitario obbligatorio in caso di stato vegetativo o simile.

        • Ronf Ronf

          Dove speri di essere il giorno in cui crolla la Borsa? E comunque in certi casi è inutile l’accanimento terapeutico (costa troppo e ottieni zero ma proprio zero risultati a favore del malato che invece soffre)

        • Verklarte

          Si interverrà in modo coattivo, la strada è quella, non c’è dubbio. Potrebbe essere l’occasione per assistere a domicilio il malato terminale, sia da parte dei familiari, sai da parte di medici volontari. Ad es. una associazione che si occupoa dei malati terminali di tumore spende tre volte di meno di quello che spende un’ospedale. Le sostanze iniettate sono le stesse e costano ma il personale è quasi tutto (tranne i dirigenti) composto da volontari. Potrebbe essere un’alternativa ai metodi sbrigativi prossimi venturi delle strutture pubbliche.

          • Ronf Ronf

            Ecco, il volontariato è un’ottima soluzione. Ma in Italia tutto questo è in mano alle Coop, quindi al voto clientelare del PD. Facciamo attenzione

  • Massimo Decio Meridio

    Da quel che leggo nei commenti ci sono degli aspetti della legge sui quali non si sofferma nessuno. Qui non è un problema di esprimere una propria volontà da persona capace – fermo restando che va sempre poi deciso “quando” una persona può definirsi capace. Qui il grosso problema è ciò che la legge dispone riguardo i consensi per i minori e gli incapaci, di ciò che dispone riguardo le DAT. Ci sono molte criticità, molte norme che possono sembrare chiare ma che risultano ambigue, altre che si prestano ad essere “male” utilizzate, altre che pongono presupposti non immediatamente verificabili o lasciati all’arbitrio di chi li pone in essere.

  • silvia

    “Gli italiani sono in maggioranza a favore dell’eutanasia…”.E qui comincia la parte grottesca,in un paese dove il nonnetto che tira le cuoia viene messo in congelatore affinche’i nipoti possano continuare a riscuotere la pensione.

    • Ronf Ronf

      Il nonnetto prima di morire però era sano, cioè non era un malato terminale che manda in rovina le finanze della famiglia con le cure iper-costose. Notare la grossa differenza!

      • silvia

        Il nonnetto piuttosto se si alletta diventa un fastidio per tutta la famiglia.si litiga su chi deve assisterlo o ospitarlo o su come dividersi la retta dell’ospizio.poi se si considera pure che ammazzandolo si potrebbe rivendere la sua casa e spartire i soldi…..parenti serpenti, sai com’e’…..quando la pensioncina non e’ piu’sufficiente per tenerlo in vita lo si convince a togliersi di mezzo.Considera poi che per lo Stato nel momento in cui cominci a percepire la pensione sei gia’ nel death row.

        • Ronf Ronf

          “Il nonnetto piuttosto se si alletta” —-> che cavolo significa questa frase? Comunque di solito la gente vuole bene ai nonnetti SE ESSI DA GIOVANI SI ERANO COMPORTATI BENE. Quelli che fanno tutti quei ragionamenti che dici tu sono i figli vittime del padre padrone che da giovane era uno stronzo totale e quindi GIUSTAMENTE da vecchio quel tizio va eliminato perchè è solo una merda

          • Verklarte

            Ma cosa ne sai…forse parli per tua esperienza personale…Il fatto è che quando ci sono i soldi da ereditare anche i familiari più premurosi diventato delle jene, indipendentemente da come si è comportato il vecchietto..

          • Ronf Ronf

            Se il vecchietto si tiene i soldi impedendo ai figli di riceverli in dono per aprire un’attività (magari un semplice negozio) perchè il vecchietto pretende di investirli in Banca Etruria, beh… allora quel vecchietto si merita la fucilazione! Ma, dico io, hai 80 anni, cosa te ne fai di tutti quei soldi? Dalli ai figli per fargli avere un’indipendenza economica invece di investirli in Banca Etruria… o mi sbaglio?

          • Caio Giulio

            Sì beato a te. Quella è proprio la migliore maniera di finire abbandonato e sapessi quanti ne ho visti.

          • Ronf Ronf

            Ma esistono i contratti giuridici (ok, qui in Italia i notai costano troppo…) per fondare delle aziende insieme, ma in Italia si pensa sempre all’anarchismo e al familismo del “io mangio, tu crepi” invece di collaborare tutti insieme. Ma questo succede a tutte le età e in tutte le situazioni dell’Italia, eh…

          • Caio Giulio

            Stronzo o non stronzo, spesso le vere merde sono proprio i figli di buona mamma e papà fidati.

          • Ronf Ronf

            Quindi meglio dare i soldi a Banca Etruria come fanno certi nonnetti che poi si lamentano di averli persi e soprattutto perchè adesso questi nonnetti pretendono di essere curati dai figli e dai nipoti?

          • Caio Giulio

            Ma perchè continui con questi esempi estremi da carta stampata da cesso? La maggior parte dei vecchi al massimo ha quasi sempre buoni e libretti che comunque gli valgono come polizza assicurativa contro gli sciacalli dei figli di buona mamma che gli sbavano dietro e solo per questo se ne prendono cura.

          • Ronf Ronf

            E allora questi vecchietti dovrebbero fare come si fa negli altri paesi, ovvero si va in casa di riposo senza rompere i coglioni ai parenti. Ma la casa di riposo se la devono pagare loro con i soldi che lor signori si sono messi via durante gli anni giovanili. Non è così tanto difficile da capire… oppure no?

          • Caio Giulio

            Certo che mi domando se credi di essere immortale caro mio, perchè vedrai che è solo una questione di tempo anche per te e per tutti quelli che sputacchiano sentenze tipo te. Ma poi ti sei scordato di quando anche tu non servivi a un cazzo e rompevi dalla mattina alla sera per anni in cui ti dovevano anche pulire i sederino? Vedi, la vita è un cerchio, ed accudire i propri genitori è il minimo che gli si deva per averci comunque messo al mondo e sopportato.

          • Ronf Ronf

            Accudire i genitori va bene… a patto che essi si siano comportati bene: non esiste proprio che tu picchi i figli, regali i tuoi soldi a Banca Etruria e poi pretendi di essere curato… le cronache sono piene di queste storie

          • Caio Giulio

            Ripeto troppa TV caro, dovresti secondo me buttarla via 😉

          • Ronf Ronf

            Ma come?!? Proprio questa sera che sul canale SPIKE (sul tasto 49 del digitale terrestre) dalle ore 23.00 in poi fanno “Le Capitane” dove fanno vedere le figone sposate con i calciatori tu mi dici che devo buttare via il televisore? @WinstonSmith1970:disqus @disqus_NzzpDCyZ7r:disqus poi, pensa che su Canale5 adesso va in onda la mega fiction con la sigla scritta e cantata da Mina e che ha come protagonista Francesco Arca, l’ex tronista famoso per aver massaggiato i piedi a Lele Mora nella famosa foto di qualche anno fa e soprattutto famoso per aver interpretato nel Commissario Rex la parte de Il Cane… come abbaiava lui, neanche un cane vero: ah ah ah. No, scherzo: lui ha fatto il Commissario ne Il Commissario Rex su Rai 2 (e notare che quando si dice “quello è un cane a fare l’attore” significa che quell’attore esiste solo perchè è bello… e in effetti Arca ha il viso da cane e soprattutto c’è da dire che lui rappresenta come ormai si fanno tutte le scelte di recitazione: dimmi se è normale mettere un ex tronista come attore protagonista di fiction). Io la televisione non la guardo, bensì la analizzo e ti assicuro che certe scelte sono davvero strane (o meglio, hanno una spiegazione che però non posso dare in pubblico). Comunque a proposito de “Le Capitane” guarda qua http://www.spiketv.it/le-capitane/video/episodio-4-21/ e qua http://www.spiketv.it/le-capitane/video/le-capitane-erjona-sulejmani-non-vende-sogni-ma-solide-realta/ e dimmi se faccio male a guardare quel programma (guarda specialmente il secondo link)

          • Caio Giulio

            Vai a scuola di salsa che vedrai che il sabato nelle sale da ballo il rapporto uomo donna è 1 a 10. Te lo dico perchè una volta mi ha convinto un mio amico, molto bruttino per la verità e non certo ricco, e devo dirti che aveva molto successo essendo bravo a ballare. Certo non ti aspettare le fotocopie della Yespica, ma vedrai che se vuoi rimedi eccome ,-)

          • Ronf Ronf

            Capisco cosa vuoi dire, ma io oggi ho parlato IN GENERALE dicendo che cose come la struttura ossea del viso oppure l’altezza NON sono cose che si possono cambiare. Io personalmente ME NE FREGO del modo di fare dei Millennials di oggi. Il problema però che molta gente rimane ferita psicologicamente ed è un dovere di tutti aiutare chi sta in difficoltà (altrimenti facciamo tutti i menefreghisti). Ma in che epoca il tuo amico ha fatto quelle cose? Non di certo ai giorni nostri… dove o sei come dice il gruppo oppure finisci da solo: comunque io sono un tipo razionale (devo solo diventare ricco e poi posso provare a prendermi la Yespica o una simile a lei… che numeri mi consigli di giocare al Super Enalotto o come si chiama adesso? Ah ah ah ah)

          • Caio Giulio

            Ma che mi hai preso per un centenario? Comunque scherzi a parte, è roba di pochi anni fa, massimo quattro o cinque e comunque le sale esistono anche oggi e prova a farci un giorno una capatina, che di milf disponibili, come le chiamate oggi voi, è pieno

          • Ronf Ronf

            Ma si presume che il tuo amico abbia una certa età, non di certo un millennials e ti assicuro che pure le milf hanno i loro standard “stile tronista” (occhio che il pubblico della De Filippi non è solo giovani: ricordati che i numeri grossi nell’auditel si fanno con gli adulti ed è questo il vero problema dell’Italia…) e comunque notare che oggi le tardone cercano i giovincelli perchè sono state lasciate dal marito e quindi alla fine le tardone restano da sole perchè i giovincelli poi se ne vanno per ovvie ragioni. Personalmente se io fossi una tardona NON mi andrei ad impelagare con un giovincello (e, che sia ben chiaro, il mio ragionamento stesso vale anche per i tardoni maschi con le giovincelle femmine) perchè queste relazioni poi finiscono sempre male per tutti e infine ti ricordo che servono soldi e tempo per andare ai corsi, quindi in Italia il precariato è un problema serio (senza soldi non si fa nulla) e io infatti sostengono che è meglio emigrare altrove: hai visto i video sopra?

          • Caio Giulio

            Invece è proprio il giovincello che vogliono 😉 Ah, poi non certo per una storia d’amore ovvio.

          • Ronf Ronf

            E ti pare una cosa sana? Prima le tardone vietano alle giovincelle di avere a che fare con i giovincelli… che quindi finiscono con le tardone che poi si lamentano se poi questi scappano via con le giovincelle: in ogni caso però in Italia o hai le caratteristiche fisiche dei tronisti oppure sei fuori da tutto (e quindi è meglio emigrare anche perchè io NON ho alcuna intenzione di avere a che fare con donne stupide. Mi bastano i politici nei talk show come “dose di stupidità” da dover sopportare)

          • Caio Giulio

            Cazzo, ma che per caso sei il nipotino dell’elephant man :))

          • Ronf Ronf

            Cosa sarebbe questo elephant man di cui parli? Mai sentito prima. Certo che qui dentro ne dite di cose strane. Voi non sapete nulla di leggi elettorali e dei tecnicismi elettorali, in compenso voi con tutte queste parole strane sapete cose che io ignoro totalmente. Comunque, io semplicemente ho solo un interesse: lottare contro i sinistroidi (un tempo avrei lottato contro il comunismo… oggi mi tocca lottare contro il nazi-femminismo gender che sta rovinando milioni di giovani italiani e anche le giovani italiane perchè alla fine sono le femmine a pagare il prezzo più alto… immagina che a 16 anni la femmina, “educata” dalla madre idiota e dal padre assente che vogliono che la figlia dia un lustro di immagine alla famiglia, si mette con il figone o con il bullo, cioè con chiunque tranne che con un bravo ragazzo. Poi come va a finire? Che il figone la cornificherà e quindi a 46 anni sarà lei da sola con 3 figli “a tirare la carretta” mentre il figone se la spassa in giro con le ragazzine sceme che il figone toglie a noi Millennials. Quella che si è messa con il bullo finisce peggio: il bullo a 16 anni picchia il disabile e il secchione, a 46 invece picchia la moglie e i figli. In entrambi i casi queste donne si ritrovano a 46 anni a fare le milf rincorrendo i giovincelli che vanno con loro solo perchè le giovincelle sono a loro negate perchè ci sono i figoni di mezzo a rompere i coglioni: di chi è la colpa di tutto questo? Risposta: della sinistra idiota). Io penso che il paese rischia la rovina perchè con le teorie della Boldrini diventa impossibile sostenere la demografia e la produttività (la gente che è incattivita non fa figli neanche se la Meloni promette 5 mila Euro a bambino e soprattutto la gente che è incattivita non ha motivi per lavorare… e senza il lavoro produttivo poi come si fa ad avere “il plusvalore” che serve per pagare le pensioni e i servizi pubblici?)

          • Caio Giulio

            Non conosci “the elephant man”?? Gravissimo direi, una grave lacuna da colmare subito e quindi cerca l’unico vero capolavoro di David Lynch in rete che poi oltretutto è anche una triste storia vera. Vedi, forse dovesti pensare e coltivare altre cose oltre gli squallidi sistemi elettorali delle “dementocrazie” e la loro stupida ed inutile politica d’accatto.
            E poi ti consiglio di pensare di più a milf più belle, reali e godibili piuttosto che perdere tempo appresso alla tua virtuale meloni da salottino televisivo.

          • Pieretto

            Niente male per carità ma non cambierei nessuna di queste con la mia ex, tra l’altro mi sembrano fatte tutte con lo stampino.

            Guarda qua che carina questa invece, altro che wags ( e ha più anni delle tizie di cui sopra )

            https://www.soompi.com/2017/06/07/yg-entertainment-gives-update-ku-hye-suns-health-condition/

          • Winston Smith

            ‘regali i tuoi soldi a Banca Etruria ‘ e quindi babbo Boschi avrebbe fatto bene a truffare dei poveri vecchietti ?
            Ma va a dormire….

          • Ronf Ronf

            Boschi sr deve stare in galera. Però i vecchietti dovrebbero imparare a dare i soldi ai figli invece che ai Boschi di turno. Comunque, tu guarda qua http://www.spiketv.it/le-capitane/video/le-capitane-erjona-sulejmani-non-vende-sogni-ma-solide-realta/ e dimmi che ne pensi di questa WAGS

          • hurom

            una cliente 38enne ieri… arriva tutta sbigottita… è morto improvvisamente il padre di 75 anni, dopo che le ha fatto di tutti i colori, violento con lei e la madre, molestato lei da bambina.ora essendo figlia unica ha scoperto che il tipo, che viveva come un barbone da solo in campagna, aveva centinaia di migliaia di euro in banca. non avendo lasciato nessun testamento, sono tutti suoi ora. da povera operaia turnista con le pezze al culo ad agiata benestante in un giorno.
            il destino è davvero imprevedibile.

          • Ronf Ronf

            Evidentemente il padre ha voluto comprarsi il perdono postumo. Ora almeno la figlia può ricevere un risarcimento per quello che ha dovuto subire a causa di quel porco (molestie… di quel tipo che penso io?) e spero che la figlia non sperperi via i soldi: dille di accelerare con la sua successione perchè dopo le elezioni potrebbero alzare le tasse sulle successioni e quindi questo sarebbe un vero guaio per i suoi soldi

          • hurom

            infatti lei ora si sente stordita e come inadeguata, come se non li meritasse, anche se è ben contenta da un lato di averli ricevuti e li considera un risarcimento per tutto il bruttume ricevuto.
            così può coronare il suo sogno di andarsene dalla fabbrica alienante e darsi alla sua passione di sempre, insegnare nuoto ai bambini disabili, pur se guadagnando poco nulla

          • Winston Smith

            E’ perché un padre deve dare i suoi soldi ai loro figli ?
            Sono suoi, sono risparmi di una vita, e ha anche il diritto di goderseli per gli ultimi anni.
            Ovviamente nel caso sia perfettamente in grado di intendere e volere….

          • Ronf Ronf

            Un genitore responsabile deve aiutare i figli a crearsi proprie attività imprenditoriali. Invece qui in Italia c’è la mania del “non mi fido di te” perchè i genitori quando guardano i figli vedono soltanto dei bambini e soprattutto i genitori NON riconoscono ai figli nessun tipo di credibilità neanche se i figli hanno i titoli accademici. I genitori italiani sono troppo ignoranti per capire certe cose (finanza e mercati) e quindi si affidano ad esterni che poi si mangiano tutto (vedi Banca Etruria) perchè loro semplicemente non capiscono quello che i figli dicono loro (prova a spiegare ad un genitore di 70 o 80 anni che cosa comporta il QE come conseguenze sulle quotazioni di Borsa: poi vediamo se lui ti da retta, ammesso che riesca a capire quello che tu dici… invece i vari funzionari delle varie Banca Etruria hanno vita facile perchè loro sono “seducenti e seduttivi” nel convincere i vecchietti ex PCI).

          • Winston Smith

            Dunque, ho mantenuto mio figlio all’università fino a 25/26 anni, adesso a 75/80 anni suonati avrò pure il diritto di godermi il piccolo gruzzoletto che mi sono messo da parte, lavorando sodo una vita, no ?
            Poi, siccome l’età avanza, tra qualche anno potrei avere bisogno di una badante o del ricovero in una casa di cura…. con cosa me li pago, se ho dato tutto ai miei figli ?

          • Ronf Ronf

            Stiamo parlando di cose diverse… il problema è che spesso i vecchi in Italia hanno tantissimi soldi fermi sul conto corrente e quei soldi sono MOLTO SOPRA alle spese necessarie per il ricovero: tanti che piangono miseria poi in realtà hanno MOLTI soldi fermi… che poi finiscono “investiti” in Banca Etruria perchè i vecchi non si fidano dei figli: ora, capisci anche tu che questi comportamenti fanno distruggere le famiglie… altro che piccoli gruzzoletti: tu non hai idea di quello che succede in Emilia

        • Verklarte

          Quanti ne ho visti di quesri casi..

  • Cristiano

    Ma non ho capito…la Svizzera, dove si può praticare l’eutanasia, è osannata ogni tre articoli, qua sopra.
    Ed ora che abbiamo una legge come gli svizzeri, ci tafazziamo?

    Ma sapete in quanti porci modi potrei ammazzarmi, in Italia, probabilmente più serenamente che in una corsia (prossimamente… oggi è tutto bello bianco e pulito… fra 5 anni sarà una routine dimenticata) dell’ASL di Catanzaro???

    Oggi. Stasera. Da una corda alla mia Beretta, dal gas di scarico al tagliarmi i polsi, dai sonniferi al diserbante, da un ponte all’ubriacarmi e mettermi a dormire fuori, in giardino, a meno 10…

    Ma di cosa parliamo?

    • Massimo Decio Meridio

      Parliamo infatti di quelli che non possono fare le cose che hai detto …

      • Cristiano

        e che quindi devono poter scegliere, come potrei scegliere io oggi.
        Come forse sceglierei mi dicessero che ho 6 mesi di vita, di cui l’ultimo terrificantemente atroce.

        • –<>– –<>–

          Il senno del prima è come quello del poi.
          Meglio non pensarci a certe cose.

        • Massimo Decio Meridio

          Bene e se non fossi tu, per qualche motivo, capace di scegliere cosa vorresti che accadesse ?

        • Fabrizio de Paoli

          E se sbagliassero?
          Tu ti ammazzi quando invece magari avresti vissuto altri 10 anni.
          Beh dai…, cose che succedono quando si crede più alla scienza che alla vita.
          Non dico tanto.., proviamo almeno a ripartire il credo 50/50.

          • pluto84

            che scemenze… non vuoi anticipare la morte perchè sai che muorirai, ma perchè il modo in cui vivi lo trovi degradante o troppo doloroso fisicamente e/o psicologicamente.

    • –<>– –<>–

      Di cosa parliamo?
      Di chi è paralizzato e non può spararsi o tagliarsi le vene, se sia giusto suicidarlo o meno.

      • Cristiano

        E ripeto, non dimentichiamo le prime tre righe del mio intervento, la Svizzera è un paese di assassini, iniziatori della auto-decimazione umana?
        O è un paese avanzato? Come ho letto su questo blog almeno 180 volte?

        • –<>– –<>–

          E noi, siamo un paese avanzato o un paese di (goffi) imitatori?

          • Cristiano

            Ne avanzato, ne imitatori (quando ci basterebbe imitare gli altri, quelli bravi)
            Ci sono paesini come Giappone e Cina che hanno fatto delle buone cosa, sai, partendo dall’imitare (o copiare)

          • –<>– –<>–

            Gli italiani hanno sempre inventato, sono maestri in quello, e copiano male.

        • LucaF.

          Anche la Svizzera è uno Stato con i propri socialisti domestici (non a caso esiste la cassa malati, che certamente non è un fulgido esempio di libertà di scelta personale)…

        • Massimo Decio Meridio

          Anche gli Usa sono un “paese avanzato” (e avrei molto da obiettare) eppure arrostiscono gente sulla sedia elettrica (non che qualcuno non lo meriti beninteso ….)….

    • Pieretto

      Da quel che ho letto a legge non è proprio come quella svizzera ma parecchio più “moderata”.

    • LucaF.

      Se per questo c’è anche la possibilità di pagare di tasca propria un killer per farsi ammazzare, senza la necessità che lo faccia in corsia un tizio che ha studiato medicina per 6 anni all’università…

      • Ronf Ronf

        Pagare un killer è un reato grave. Quindi la differenza esiste eccome!

        • LucaF.

          La differenza è che un killer per ammazzarti non necessita di 6 anni di studi per farlo.
          Uccidere non necessita le stesse conoscenze necessarie per salvare una vita.
          Con la legge voluta dai Radicali tale differenza viene cancellata, il che è tipico della forma mentis giuspositiva.

          • Ronf Ronf

            Ripeto: la legge è stabilito che pagare un killer è illegale, altrimenti tutti si ucciderebbero a vicenda, lo sai? Cioè, per ridurre la popolazione questo sarebbe un ottimo sistema (e così molte ingiustizie sarebbero risolte) ma l’interesse generale dello Stato viene prima delle tue teorie… lo sai?

          • LucaF.

            Ripeto: la legge dei Radicali stabilisce che pagare un killer resta illegale a meno che questo non abbia svolto 6 anni di studi all’università e che pratichi la professione del medico.

        • Buon Giorno

          Finche non introdurranno una legge che ti permette di pagare un killer per assassinarti da sano ma depresso.

          • Ronf Ronf

            Ma in Belgio è legale mandare sotto eutanasia anche i minorenni depressi (fidati, questa gente è meglio farla fuori ora piuttosto che ritrovarseli il giorno delle elezioni da adulti a votare per il PD)

          • Buon Giorno

            Vorresti che i medici ammazzassero gli adolescenti depressi perché da grandi potrebbero votare il PD????

            Ragazzo, se sei serio tu non stai bene.

          • Ronf Ronf

            Se uno vuole suicidarsi è un suo diritto. Ed è mio diritto non avere a che fare con questi dementi che poi il giorno del voto mi votano contro, ok?

          • Buon Giorno

            Vorresti che i medici ammazzassero gli adolescenti depressi perché da grandi potrebbero votare il PD????

            Ragazzo, se sei serio tu non stai bene.

      • Epiphanius

        Vedrai che campagna maccartiana della Triade e di altri media per monitorare medici obiettori di coscienza o perchè (come fatto per l’aborto) la “buona morte” viene praticata troppo poco! E quali accuse a chi rifiuta o alle strutture dove non si pratica!
        Saranno loro a monitorare l’applicazione della legge!!!

        • Ronf Ronf

          Guarda che in Italia il 70% dei medici sono obiettori. Mi sembrano un pochino troppi… molti infatti sono semplicemente dei fannulloni che si sono messi ad usare l’obiezione di coscienza per non lavorare mai…

  • Verklarte

    La legge sulla buona morte (anche se quella che è stata approvata in Italia non lo è, pur andandoci vicina) ricorda quella dell’espianto degli organi a cuor battente. Ho letto che l’86% degli italiani (in altri paesi sarà lo stesso) è addirittura entusiasta di donare gli organi, perché – semplicemente – non sa che cosa succede quando qualcuno in camice viene a squartarti. La morte cerebrale dovrebbe certificare la morte irreversibie del paziente, ma sappiamo che molti pazienti si sono svegliati, anche dopo un coma lunghissimo, qualche attimo prima di essere squartati. Poi ci sono quegli strani sintomi che compaiono prima dello squartamento: palpitazione cardiaca accelerata, sudorazione, aumento della pressione arteriosa…ma il paziente è clinicamante morto.
    Analogamente chi decide in perfette condizioni fisiche e mentali che non desidera vegetare in un letto di ospedale, può avere dei ripensamenti. Anche quando è devastato dai dolori e chiede che qualcuno accorci le sue sofferenze, può avere dei ripensamenti quando gli viene iniettato il liquido…Comunque sia, direbbe quel tizio del Vaticano: chi sono io per giudicare se un malato terminale deve vivere o morire?

    • Caio Giulio

      Certo che definire la morte “buona” già la dice lunga. Io poi avendo vissuto in prima persona il percorso di un consapevole malato terminale fino all’ultimo respiro, posso solo dire che la malattia non ha mai scalfito la sua voglia di vivere e quindi le chiacchiere da tastiera e da salotto per me stanno a zero: dovete provarlo sulla vostra pelle cari miei prima di fare i professorini.

      • Verklarte

        Verissimo!

      • Davide

        La morte come la vita sono un diritto della singola persona la persona dovrebbe essere messa davanti alla vita ed educata questa è la responsabilità , abbiamo già l leggi naturali che regolano, la religione e le leggi scritte non dovrebbero interferire.

        • Caio Giulio

          Sono d’accordo, ma avrai certamente capito che portando ad esempi casi limite alla Welby, che comunque ha tirato avanti per decenni prima di arrendersi, poi si apre dritta dritta la strada all’inferno per chi magari non è lontanamente paragonabile.

    • Epiphanius

      L’agente di influenza (?) Alberto Angela l’altra sera ci ha fatto un documentario sugli espianti e su come siano utili ecc.ecc. conditi anche da dichiarazioni di medici. Per ammaestrare la plebe.
      Prima ne aveva fatto uno su Eichmann e via dicendo.
      L’agenda…l’agenda. Rispettare l’agenda.Attenersi all’Agenda

  • Buon Giorno

    Uno scrittore statunitense scrisse un profetico racconto di fantascienza nel 1958, intitolato “L’Esame” di cui vi riporto una sintesi:

    https://www.culturacattolica.it/letteratura/science-fiction/la-bioetica-e-la-fantascienza/eutanasia-l-esame-di-richard-matheson

    “Tom Parker aveva ottant’anni, e questo era il suo quarto esame” (1). Comincia così il racconto “The Test”, scritto nel 1958 da Richard Matheson, celebrato sceneggiatore cinematografico e televisivo, ed autore di fantascienza. La storia è ambientata nel 2003. Siamo nella sala da pranzo di una tranquilla famigliola americana, padre, madre, due figli e…un nonno. Un anziano che sta diventando sempre più ingombrante e incapace. E allora ecco la soluzione: l’esame. Basta chiedere un test psicofisico alla apposita commissione, e aspettare.

    Io lessi il racconto completo anni fa: mi da tuttora i brividi per quanto é realistico, sopratutto in un paese dove il sistema pensionistico rischia il collasso e l’eutanasia é diventata legge dello stato, di cui intravedo sviluppi futuri spiacevoli per gli anziani.

    • Ronf Ronf

      Il sistema pensionistico italiano non rischia affatto (grazie alle riforme previdenziali che dal 1992 in poi sono state fatte un pezzo alla volta…) il collasso dal punto di vista delle spese (casomai dal punto di vista delle entrate se continuano a sparire le industrie, ma questo è un altro discorso che guarda l’obbligo di far uscire l’Italia dall’Euro per salvare le industrie e quindi i posti di lavoro che vengono tassati per pagare le pensioni). Poi, il sistema di eliminare i vecchi casomai in Italia potrebbe servire per eliminare il PD che è il tappo che blocca lo sviluppo del paese. Personalmente ritengo che il nonno che nella sua gioventù è stato buono con i figli merita di essere aiutato (a patto che non faccia dei casini tipo regalare i suoi soldi a Banca Etruria e che non interferisca perchè lui NON è il padre dei bambini), mentre chi si comporta male in gioventù si merita di invecchiare da solo perchè chi maltratta i figli (segnandoli a vita nei traumi) si merita solo il peggio

      • Buon Giorno

        Sarai anche buono ma ti ammazzeranno i medici perché vecchio e malato, costoso da curare, oppure i figli ingrati che non vogliono occuparsi di te o pagarti la ca di riposo e che vogliono la tua casa ed i tuoi risparmi per dividerseli.

        • Ronf Ronf

          Se uno vuole vivere bene in vecchiaia ci deve pensare da giovane: le formiche durante l’estate mettono via il cibo per l’inverno, lo sapevi?!?

          • Buon Giorno

            Maggiore sará il patrimonio accumulato per la vecchiaia, maggiore sará la tentazione di figli e nipoti di accellerare LEGALMENTE la tua dipartita con la collaborazione di un medico connivente e con il tacito assenso dello stato previdenziale che risparmierá sulle pensioni.

          • Ronf Ronf

            E allora la soluzione è DIVIDERE I SOLDI IN VITA perchè altrimenti succede che il vecchietto si tiene tutti i soldi per poi darli a Banca Etruria (e poi ci credo che i figli e i nipoti lo vogliono strozzare), il resto del tuo commento è da scartare perchè viola palesemente la Costituzione e soprattutto non esiste una maggioranza parlamentare per far passare la legge che vuoi tu. L’esperto qui sono io 😀

          • Buon Giorno

            Cosa cavolo scrivi? Una legge (appena approvata dal Senato come dice l’articolo, non voluta da me) che permette di ai medici di ammazzare un malato con il “consenso” del paziente (magari un pó rimbambito) apre praterie ad abusi da parte di parenti serpenti che vogliono disfarsi del nonnetto ed ereditare.

            Ma leggi prima di replicare?

          • Ronf Ronf

            Tu non puoi uccidere il nonnetto se lui è in salute. Si presume nel mio esempio che il nonnetto molla una parte dei soldi ai figli e ai nipoti per potersi tenere una parte dei soldi per curarsi lui da solo in ospizio e ti assicuro che con questa legge è impossibile fare quello che dici tu

          • Flambeau

            Rispondo io per lui: no

  • Marco Parodi

    Il film era soylent green (2022 i sopravvissuti). La scienza citata è verso la fine del film, che a me piace molto.

  • Epiphanius

    Brevi e caustiche riflessioni.
    Mesi fa dopo le “unioni civili” presagivo, forse anche qua, l’approvazione dell’eutanasia.
    Non ho letto il testo della norma, ma ho letto il punto 6, pag. 9 del Corriere della Ser(v)a. IN sostanza dice espressamente che in caso di morte prossima o sofferenza del paziente si può intervenire con terapia “sedativa”, anche se ciò accellera la morte. Di fatto tutto questo apre la strada a misure mediche “risolutive”..Chi potrà stabilire quanto fosse “sedazione” e quanto invece “eliminazione”?

    Ora dopo l’eutanasia (di questo si tratta in fondo) possiamo presagire:
    1) droga libera (spero solo leggera e spero di accaparrarmi una concessione, trattandosi di un mercato che nasce da zero o quasi, nel legale) 2) adozioni gay/utero in affitto 3) donazioni varie a pagamento (sangue, sperma, magari anche altro, modello delle più avanzate e liberiste società 4) potenziale sdoganamento di altre pratiche, in primis la pedofilia (esistono già partiti che la sostengono nel Benelux mi pare) 5) ius soli per concimare il caos ed annacquare la società e l’identità.
    Ultimissime considerazioni:
    1) ciò che viene dai radicali di solito serve a sovvertire l’ordine tradizionale delle cose e veicola concetti mondialisti; sul resto dice tutto Blondet; ora vediamo quale altra “battaglia-per-i-diritti-civili” propagheranno…
    2) un romanzo di successo degli anni 60/70 di Umberto Simonetta intitolato “I viaggiatori della sera” prefigurava il mondo attuale: buonismo e perbenismo di facciata, sterilizzazione di massa, slogan a consumare meno e vivere “green” (come diremmo ora), soppressione degli “anziani” a 49 anni (spediti in sorta di villaggi vacanze dove vengono estratti a “sorte” i vincitori di crociere dalle quali nessuno torna…), voto ai 13enni ed altre amenità post-moderne. Terribilmente preveggente e lucido.

    Dal romanzo è stato tratto un film agghiacciante ed impietoso, ben interpretato da Ornella Vanoni e Ugo Tognazzi, che ha il medesimo titolo.

    • Ronf Ronf

      E con quali maggioranze parlamentari dovrebbero passare quelle leggi? Allora, per la droga libera abbiamo LeU (estrema sinistra), M5S e PD a favore, quindi la legge va in porto anche con il prossimo parlamento dove il PD avrà molti meno parlamentari di oggi (notare che il PD ha fatto una fatica allucinante a governare avendo tanti seggi… figurati allora dopo il crollo elettorale dove sarà OBBLIGATORIO chiedere l’aiuto dei grillini che però fanno sempre del casino, vedi sulle Unioni Civili che sono passate SOLO perchè i senatori di ALA di Verdini e di NCD di Alfano hanno votato SI insieme al PD mentre FI, Lega e M5S hanno votato NO. Nel prossimo Parlamento non ci saranno NCD e ALA a fare da supporter del PD). Le altre leggi non passeranno mai perchè mancano i numeri (il PD si spaccherebbe in mille pezzi, figurati i grillini…) su adozioni gay e utero in affitto (il resto neanche lo considero). Per la Legge Ius Soli c’è solo LeU (l’estrema sinistra di Grasso) a favore perchè il PD e il M5S sono spaccati al loro interno. Cosa intendi per “sterilizzazione di massa” di cui nel libro?

      • ittymixe

        Quindi sei ormai certo del crollo elettorale e seggistico del pd?

        Che scenari prevedi, quale coalizione, chi sarà il PM e durata del governo?

        • Ronf Ronf

          Nell’attuale Parlamento eletto nel 2013 il PD ha conquistato i premi di maggioranza in molte Regioni in Senato (ad esempio in Piemonte) e soprattutto il premio nazionale alla Camera: il premio di maggioranza oggi NON esiste più, quindi PER FORZA ci sarà il calo del PD come seggi (i voti dovrebbero restare gli stessi dell’altra volta, cioè Renzi nel 2018 starà sul 25% di Bersani che, però, pesava molto di più perchè c’erano i premi di maggioranza che oggi NON ci sono più). Se tu, come in tanti, fate il paragone con le Europee 2014, allora certamente avremo il crollo elettorale a livello di numero di voti del PD perchè Renzi nel 2014 aveva fatto lo scontro con Grillo perchè il PD voleva terrorizzare i centristi orfani di Monti e infatti Renzi fece salire il PD di 3 milioni di voti. Oggi, però, Mediaset ha deciso di NON reggere il gioco a Renzi perchè Silvio vuole pescare lui quei voti di centro e infatti FI sta pescando in quel bacino dei 3 milioni di voti ex Monti del 2013 e quindi Renzi, senza quei voti, riporta il PD sul livello di Bersani. Se in un qualche modo PD e FI conquisteranno il governo, cioè se avranno la maggioranza assoluta dei seggi, al massimo possono tirare avanti fino alle Europee di maggio 2019 dove il crollo di FI e la sconfitta del PD produrranno il crollo di tutto il sistema politico (Di Battista secondo te perchè salta il giro delle Politiche 2018? Risposta: perchè è stato furbo nel capire questa cosa che ti ho spiegato io). Se per puro caso FI dovesse arrivare al 20 (ed è possibile se si assorbe tutto il voto centrista), non escludo che il PD potrebbe cedere la guida del governo ad un esponente democristiano di FI (notare che se FI arriva al 20, allora il PD scende parecchio sotto al 25 di Bersani avvicinandosi al 21 che il PDS da solo senza i cattolici di sinistra aveva ottenuto nel 1996 e in tal caso Renzi sarebbe definitivamente finito per sempre, quindi il PD passerebbe in mano all’ex Margherita Dario Franceschini).

          • ittymixe

            Ok tutto chiaro, come al tuo solito.

            Ti chiedo perché mai il pd abbia votato una legge elettorale che gli ha tolto il premio di maggioranza: forse aveva paura che stavolta sarebbe andato a qualcun altro?

            Seconda domanda: l’eu cosa pensa di un governicchio che governa fino a metà 2019 e basta? E poi a settembre 2019, non lascia Draghi? Problemi in arrivo?

          • Ronf Ronf

            Semplicemente era stata la Corte Costituzionale a cancellare il Porcellum subito dopo la vittoria di Renzi alle primarie dell’8 dicembre 2013 perchè Enrico Letta temeva che Renzi lo mandasse a casa per andare alle elezioni anticipate (Renzi tramite le LISTE BLOCCATE del Porcellum avrebbe potuto cancellare tutti i parlamentari storici per metterci i fedelissimi). Poi ci fu l’intervento USA e Letta fu mandato a casa: Renzi divenne Premier e quindi fece l’Italicum in cui era previsto il premio, ma con il doppio turno (perchè la Corte Costituzionale aveva detto che un premio senza ballottaggio era in palese violazione della Costituzione). Il referendum del dicembre 2016 sulla riforma costituzionale seppellisce anche l’Italicum e quindi la Corte Costituzionale cancella il premio “perchè tramite quel premio, a prescindere dalla presenza del ballottaggio, si consegna in blocco l’elezione di deputati e senatori” (il doppio turno è ammesso solo in caso di elezione di UNA persona alla volta, vedi cosa si fa in Francia: poi secondo la Corte Costituzionale il premio di maggioranza deve essere ragionevole e non eccessivo, ovvero il premio va dato solo se un partito supera il 40% da solo perchè il premio è accettabile solo per arrivare al 55% partendo dal 40% e quindi in questo modo NON si distorce con eccessivo sbilanciamento il risultato elettorale perchè chi ha il 40% da solo ha diritto di governare; ti faccio notare che con il Porcellum e l’Italicum invece poteva succedere che il vincitore con il 25% dei voti, vedi il PD di Bersani, otteneva un premio di TRENTA PUNTI per arrivare al 55% dei seggi e ciò era davvero eccessivo). Io sono a favore dell’eliminazione del premio perchè io volevo il sistema tedesco con sbarramento al 5% apposta per eliminare i partiti piccoli (se elimini loro, il premio di maggioranza non serve). Draghi resta alla BCE fino al 31 ottobre 2017 e comunque prima di Draghi casomai metteranno o Calenda o Saccomanni (ex numero 2 di Banca d’Italia ed ex Ministro dell’Economia del I governo Letta).

    • Andromeda

      Non c’è nessun futuro, le Sacre Scritture parlano chiaro, stiamo vivendo i tempi ultimi, bisogna prepararsi all’estinzione dell’umanità. Spiace per le giovani generazioni ma il destino è questo.

  • Epiphanius

    In Senato su un provvedimento di questa portata, che apre la strada a potenziali disastri, i voti contrari sono stati 71. Su 320.
    Ci meritiamo questo. Se M5S e PD continueranno a pesare qualche cosa avremo presto anche la droga libera e altre amenità previste nell’agenda MONDIALISTA.

    • Ronf Ronf

      Tranquillo, nel prossimo Parlamento il PD non avrà più il premio di maggioranza e quindi i seggi saranno molti di meno (a stento PD e M5S saranno poco sopra al 50% dei seggi e ti assicuro che per governare senza intoppi ti serve almeno il 65% perchè altrimenti con appena il 51% tu rischi di essere bloccato – ma te lo ricordi l’ultimo governo Prodi? – da ogni tizio che si alza la mattina per fare casino)

    • –<>– –<>–

      Infatti, sulle tematiche pro globalizzazione formano un blocco culturale che va oltre la maggioranza di governo.
      Infatti non basta che sia solo il pd in crisi per impedirgli di non nuocere ancora.
      Gli elettori di sinistra sono lobotomizzati, non pensano più e vivono di slogans.

      • Epiphanius

        non li definirei elettori di sinistra, si danno questo nome per timore delle “destre” (se le destre sono Meloni, Berlusconi e Salvini, siamo anche qua alla parodia), ma elettori “arcobaleno” progressisti e mondialisti. Del resto uniscono un ampio fronte che va dai focolarini/Famiglia Cristiana /Alex Zanotelli, preti vari “impegnati”, parrocchie, ACLI, ecc fino ai bianco-verdi ex margherità e simili, per poi passare alla frangia laica/atea radical chic, ex SEL e simili. Un fronte molto vasto, correttamente sintetizzabile “pro globalizzazione” ed ANTI tradizione e spiritualità.

        • –<>– –<>–

          Cattocomunisti e comunisti d’accatto.

          • Epiphanius

            Sovente “liberi muratori” mondialisti. La sottile linea rossa è sempre quella. “Laicisti”, ecc., insomma ciò che REALMENTE E ECOSTANTEMENTE innerva i RADICALI. La chiesa che dovrebbe fungere da katechon (ciò che trattiene) collabora attivamente con la figura del nuovo (anti) papa argentino, che tanto piace ai media e che merita una copertina su Rolling Stones.

        • Ronf Ronf

          Non so chi sia Alex Zanotelli, però ti faccio notare che la FUCI (intendi questa gente quando parli dei focolarini oppure mi sto dimenticando un qualcosa a causa del mal di testa?) e le varie Famiglia Cristiana, ACLI e i vari preti impegnati con le parocchie sono sempre stati a sinistra pure nel periodo precedente a Mani Pulite perchè la DC era a trazione sinistra

          • Epiphanius

            Si diciamo che Moro, Fanfani, ecc. si appoggiavano molto su un’ala progressista post 68ina della DC, infatti vediamo i risultati. Moro se non erro era a favore del divorzio. Zanotelli è un prototipo del prete moderno: anziché abito talare veste la sciarpetta arcobaleno, è “Impegnato” sui temi sociali (anzichè rimanere confinato al suo campo, la RELIGIONE) e sulla solidarietà arcobaleno.
            Ma a quanto pare la sciarpetta come segno “distintivo” sull’abito da prete è una specie di “Must” (uso questo odioso anglismo) in certi sacerdoti “Moderni”. Ecco qua qualche sempio, in tragici balletti in piazza di congreghe francescane: https://www.youtube.com/watch?v=nigy_RH2koQ

          • Epiphanius

            Si diciamo che Moro, Fanfani, ecc. si appoggiavano molto su un’ala progressista post 68ina della DC, infatti vediamo i risultati. Moro se non erro era a favore del divorzio. Zanotelli è un prototipo del prete moderno: anziché abito talare veste la sciarpetta arcobaleno, è “Impegnato” sui temi sociali (anzichè rimanere confinato al suo campo, la RELIGIONE) e sulla solidarietà arcobaleno.
            Ma a quanto pare la sciarpetta come segno “distintivo” sull’abito da prete è una specie di “Must” (uso questo odioso anglismo) in certi sacerdoti “Moderni”. Ecco qua qualche sempio, in tragici balletti in piazza di congreghe francescane: https://www.youtube.com/watch?v=nigy_RH2koQ

  • Trollerball

    Una mia cara amica l’hanno ammazzata in ospedale con una dosi massiccia di morfina. Lei voleva vivere e fino all’ultimo era convinta di farcela, ma evidentemente quel medico che le ha iniettato la morfina era convinto che se ne dovesse andare. Aveva già rotto troppo le palle col suo entusiasmo. Stessa sorte è toccata a mio nonno. Gli hanno tolto l’ossigeno e gli hanno dato un’altra dose massiccia di morfina. Non voleva andarsene nemmeno lui, ma il medico ha deciso che era vissuto abbastanza. Altro ospedale, altro medico, stesso sistema.
    Cosa cambia con questa legge? Ah si, adesso è tutto legale, ne ammazzeranno in gran quantità. Ci solleveranno da tutti questi pesi e pesetti, così potremo andare a sollevare altri pesi in palestra per avere la tartaruga scolpita. Finché toccherà anche a noi… Più giù c’è un bel video da vedere. Parla della Francia, ma qui è uguale. Non ci sono risorse? Si che ci sono, ma non per noi.

    • ZENA

      E ti dicono anche “grande passo avanti per la civiltà”

      • Buon Giorno

        Ogni schifezza progressista la propagandano come “Legge di Civiltá”: come servire una merda ricoperta di cioccolato.

        • ZENA

          Mi riferisco anche ai commenti letti in giro

    • ecomostro

      Beh, cambia che a scegliere non sarà a propria discrezione un medico o un infermiere che ti trovi in corsia (che opera nella zona grigia del “si fa ma non si dice”) ma sarà il diretto interessato in modo chiaro e trasparente.

  • marcoferro

    io con questa europa non la vedo tutta questa sicurezza, questa pace, questa crescita, etc…anzi vedo più schiavitù. meno diritti, una invasione di negri ormai fuori controllo col solito corollario di insicurezza e degrado che portano. fanculo la bonino quella strega che si è pure salvata dal cancro maledetta con tutti i bambini che muoiono e lei niente e fuma pure…

    • ZENA

      Mi ispira una voglia gigante di passarle sopra con la macchina

      • marcoferro

        alla bonino ?

        • ZENA

          Si

          • marcoferro

            ok, per un attimo avevo pensato…comunque la megera è stata anche abortista e ultimamente ha tenuto una conferenza sull’aborto in una chiesa con tanto di prete che applaudiva..

          • ZENA

            E il papa che dice “bonino tra i grandi dell’Italia di oggi”
            non ci capisco più nulla

          • marcoferro

            ma papi Gorgoglio è un complice nel distruggere il cristianesimo, la famiglia e le nostre radici. amicone del dittatore argentino videla è stato messo a sostituire il papa tedesco perche era contro l’immigrazione e contro il frocismo dilagante. mentre questo papi è pro-ogni schifezza perfino dell’eutanasia dove non ha detto una sola parola….

          • Vega

            ah ferro…rassegnati… sei schierato dalla parte sbagliata della storia..oltre ad essere un coglione

    • johnny rotten

      E adesso sono usciti anche i documenti dove è dimostrato che la nato aveva dato la propria parola di non espandersi ad est, e quando nel 2007 il Presidente Putin lo aveva detto pubblicamente si erano trincerati dietro il fatto che non c’era nulla di scritto, l’occidente è privo di onore e ha fatto della menzogna il proprio motto, non c’è più nulla di decente da aspettarsi dalle classi che lo governano, stiamo facendo la fine degli usa che sono diventati il braccio armato del sionismo, questo è un suicidio collettivo.

      • marcoferro

        è vero quella era la promessa che fecero a Gorbaciov e per questo in patria è considerato un traditore, il peggio del peggio. poi per gli imperi al crepuscolo, l’ultima fase della loro esistenza è caratterizzata proprio della decadenza, la fase che stiamo vivendo. decadenza morale, civile, economica, etc..

    • gedeone

      aspetta a dire che si è salvata. Ha il turbante quindi sta facendo al chemio che però al cancro dei polmoni, se ha quello. gli fa fresco.
      A 5 anni ne vedi vivi ben pochi

  • Buon Giorno

    Uno dei prossimi “traguardi di civiltá” che verranno legalizzati sará la zoofilia.

    http://velvetpets.it/2017/07/18/resta-incastrato-mentre-fa-sesso-con-una-scrofa/

    Basta solo aspettare, tra dieci o ventanni.

    • marcoferro

      lui si vede dalla foto che è un demente, mentre lei è una “porca”…

      • Ronf Ronf

        Vai nelle tue notifiche e leggi il mio messaggio e vai di là a commentare. Per il resto, ho il terrore ad aprire i due link perchè mi basta mettere il mouse sul link per leggere il titolo senza dover aprire… insomma, preferisco non vomitare 🙁

        • marcoferro

          ma no è solo gente che fa sesso con gli animali, niente di cui scandalizzarsi…. anzi una signora vuole sposare il suo cane lessi su un articolo qualche settimana fa….

          • Winston Smith

            Alla fine L’importante è che ci sia l’amore, concordi ?

          • marcoferro

            ah ah ….

      • Winston Smith

        Dai che è una fake news…..

        • marcoferro

          mica tanto, non ricordi di quella risorsa che stava scopando un’asina una settimana fa ?

          • Winston Smith

            No, mi è sfuggita…. comunque la prendo per buona e non darmi nessun link per approfondire; ho finito il Plasil

    • Winston Smith

      Non sono mai stato credente, né lo sono tutt’ora…. ma ad essere sincero spero che le boiate sulla ‘Fine dei tempi’ che ho sentito all’ultima predica domenicale (vado a messa solo ed unicamente per compiacere mia moglie, cattolica praticante) siano vere.
      Perché se questo deve essere il futuro dell’umanità, bhé spero che l’Onnipotente si sbrighi a distruggerla.

      • Buon Giorno
        • marcoferro

          ma come il cane se la ingroppa e se la spassa e secondo la polizia sarebbe crudeltà sugli animali ? il tutto col marito fatto cornuto da un cane che filmava, ma quelli stanno avanti a noi anni luce, noi che andiamo ancora con umane…

          • Pieretto

            Veramente secondo l’articolo il cane usava la lingua, ste storie non è la prima volta che le sento, filmati a parte mi sa succedevano anche cent’anni fa.

            Comunque assurdo, dalle foto lui sembra si sia appena fatto un cannone ma non è un brutto ragazzo, lei davvero carina, io mi aspettavo dei tizi sfatti dall’aspetto depravato, roba da chiodi.

          • marcoferro

            purtroppo per loro sono delle perversioni, ma non basta l’atto in se, devono pure filmarlo, sono malati questi, gente da rinchiudere. ormai la decadenza e la degenerazione sta dilagando e sembra non avere argini con questi governi che sono pure compiacenti…

          • Winston Smith

            Ma come, è finito in manette ?
            Che scandalo !!!!
            L’importante è che ci sia l’amore….

        • Winston Smith

          Credo che l’umanità sia oramai pronta per un secondo ‘Diluvio’….

    • Buon Giorno
      • marcoferro

        per come la vedo io non è che sia legale. manca una legge che lo vieti, quindi mi sembra più un vuoto legislativo a cui dovranno fare ricorso…

        • Buon Giorno

          Mancanza di divieto significa legale.

          • Pieretto

            Mi pareva di aver letto che roba del genere c’è pure in Germania e in Serbia, spero di ricordare male.

  • eusebio

    Il rilassamento dei costumi e la relativizzazione dei principi è un antico obiettivo della massoneria, improntata alla dissoluzione della società stessa.
    Per fortuna lo spirito eminentemente ebraico della cultura massonica (amore per il denaro, infingardaggine, doppiezza, vigliaccheria) si sta dissolvendo con la graduale scomparsa dall’Europa di questa etnia.
    La lotta contro la giovane e gagliarda cultura islamica, come nella Spagna della Reconquista, risveglierà certamente gli spiriti vitali e competitivi della più competitiva delle stirpi umane, quella europea.
    Lo spirito ebraico lasciamolo al decadente e demente impero americano, che spende 700 miliardi di dollari in spese militari per prenderle dalla Russia che ne spende 54.
    In Russia ormai ci sono pochissimi ebrei, negli USA milioni.

    • lusc sbar

      Minchia che coglione che sei.

  • illuso

    questo meritano gli italiani, un governo ridicolo di fronte ad argomenti di dolore….pertanto sono sempre più convinto a non votare…l’uno vale l’altro…in compenso non mi sentirò complice di questi mercenari.

    • Buon Giorno

      La Lega ha votato a favore? FDI e Casapound sono a favore dell’eutanasia o del resto delle follie progressiste? Se votano contro e sono contrari che senso ha non votare per uno di loro?

  • Franco Maraschi

    allora se entra in vigore l’eutanasia aumenta l’aspettativa di vita, non c’e’ cristi. A questo punto invece che da 65 in poi, l’istat calcolera’ l’aspettativa di vita partendo forse da 90 anni. Si, ‘l’aspettativa di vita aumentera’ a 92-93 anni.

    • Caio Giulio

      Certo, così poi il problema di mandare la gente in pensione a 80 anni diventa il minimo 😉

  • Marco Padova82

    Ma chi ti frega a te Blondet se un’altra persona decide di mettere fine alla propria vita?
    Fatti i cazzi tuoi, così vivi 100 anni.

  • Andrew

    Un mio stretto familiare ha per anni fatto le notti ad ammalati terminali.
    Mi raccontava sempre di ammalati, coscienti, che causa l’alto dolore fisico chiedevano di essere intontiti di morfina. E speravano di chiudere il travaglio il prima possibile.

    Difficile poter giudicare e parlare a ruota libera di sofferenza altrui e dell’altrui rapporto con il dolore in relazione alla propria spiritualità.

    Tematica trattata con troppa sufficienza nell’articolo.
    Blondet, se vero cristiano cattolico, dovrebbe con maggiore mitezza trattare questo argomento: anche il forte criticismo speso lungo l’articolo riflette una confusione di mistura politica ed emozionale.

    Brutto articolo, mi dispiace direttore

  • lusc sbar

    E vi beccate anche sta leggina bigottoni cattolici.
    Eh, eh, eh…

  • Vega

    ah vekkio incassa e porta a casa:-D

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi