Tutti accoglienti con lo ius soli degli altri. In 48 ore, l’inciucio preventivo è svelato: ora votate pure

Di Mauro Bottarelli , il - 74 commenti


Parliamoci chiaro: in un Paese civile, il rimpallo di responsabilità fra Bankitalia e Consob sulla mancata vigilanza nel sistema bancario non sarebbe nemmeno immaginabile, non possibile. Sarebbero volate, da tempo, teste e scrivanie: qui, invece, si invocano audizioni. Dove? Ma ovviamente in quella che è diventata il sancta sanctorum di tutti gli snodi pre-elettorali, il labirinto di ogni ricatto: la Commissione d’inchiesta sul sistema bancario, giochino a orologeria non a caso messo in campo a poche settimane dallo scioglimento delle Camere con un un’unica finalità. Ovvero, un bel pareggio sulle responsabilità politiche. Basti guardare cosa è accaduto nelle ultime ore: l’audizione del procuratore di Arezzo, dipinto come un Gatto Silvestro che durante l’audizione ha pestato la proverbiale merda, ha infatti innescato il solito rimpiattino.

Al centro della disputa, la quale dovrebbe essere sciolta nel tardo pomeriggio di oggi dal presidente dell’organismo d’indagine, Pier Ferdinando Casini, è l’opportunità o meno di audire Federico Ghizzoni,ex ad di Unicredi e al centro della diatriba che da mesi vede Maria Elena Boschi in odore di conflitto di interesse per la presunta pressione posta proprio sul banchiere, affinché il suo gruppo acquisisse Banca Etruria in difficoltà, istituto che all’epoca vedeva nel board il padre della Boschi. La quale, dopo aver fatto scadere i termini per la denuncia penale contro Ferruccio De Bortoli, reo di aver rivelato il retroscena nel suo ultimo libro, l’altro giorno ha presentato querela civile per risarcimento danni: tardiva iniziativa a tutela della propria onorabilità?

No, linea del Piave emergenziale in caso davvero si arrivasse all’audizione di Ghizzoni: con un procedimento in corso, si potrebbe eccepire un conflitto di attribuzioni fra due organi che hanno i medesimi poteri – Commissione e magistratura ordinaria -, garantendo alla presidenza un buon alibi per lasciare tranquillo l’ex ad di Unicredit. Il quale, nel frattempo, è diventato presidente di Rothschild Italia: sicuri che Oltralpe, dove un uomo della stessa scuderia è all’Eliseo a fare il bello e cattivo tempo, lasceranno mettere sulla graticola e, magari, sputtanare, un loro così importante rappresentante?

Ma poi, davvero c’è tutta questa voglia di sentire la versione di Ghizzoni? Certamente non all’interno del PD ma anche Forza Italia, attraverso il capogruppo alla Camera e vice-presidente della Commissione d’inchiesta, Renato Brunetta, non pare proprio essere pronta allo scontro fra titani per ottenere il risultato. Anzi, di fatto si fa capire che non c’è necessità, che il perimetro di responsabilità – anche politiche – attorno all’affaire Etruria è stato tracciato a sufficienza e, quindi, si vada avanti con le ultime audizioni, quelle di fatto giù decise: Visco, Vegas e Padoan. I quali, ovviamente, non avranno un cazzo da dire, per il semplice fatto che conviene a tutti stare allineati e coperti. Forse Visco avrà la tentazione di rintuzzare gli ultimi attacchi di Renzi e fargli pagare politicamente il conto per quei dieci giorni di sudori freddi prima del rinnovo della carica a Palazzo Koch ma, alla fine, prevarrà l’istinto di conservazione: chi me lo fa fare di ingaggiare una guerra di retroguardia con uno che, al netto della quasi scontata sconfitta elettorale del PD, conterà comunque, perché già d’accordo con Forza Italia per un governo di unità nazionale? tanto più che ciò che volevo, ovvero il rinnovo della carica, l’ho ottenuto.

E il clima di inciucio già imperante ce lo dimostra anche l’esito della riunione dei capigruppo tenutasi ieri al Senato per decidere la calendarizzazione degli ultimi provvedimenti d’Aula prima dello scioglimento delle Camere, atteso a questo punto per metà gennaio: era la prima prova da attore ufficialmente di parte per Pietro Grasso e tutti gli occhi erano sul destino delle due leggi più calde, il biotestamento e lo ius soli. La capogruppo di “Liberi e uguali”, Cecilia Guerra, prima di entrare in sede di capigruppo, sparava la bombetta: “Bene il biotestamento subito in aula ma vogliamo anche lo ius soli”. Come dire, tana per il PD. E invece come è andata a finire? Biotestamento subito in aula, con solo gli alfaniani a porre un minimo di resistenza sul nodo eutanasia e ius soli ultimo della lista. Ovvero, affossato. Duplice mossa strategica di Grasso, come dice qualcuno? Ovvero, dimostrarsi indipendente e, contemporaneamente, far litigare sul tema Renzi e Pisapia? No, semplicemente paraculaggine diffusa ed ennesima conferma che Stefano Ricucci meriterebbe l’intitolazione di vie e monumenti: in questo Paese con lo ius soli degli altri, sono accoglienti tutti. Ma con le gente incazzata e le urne a uno sputo, meglio evitare grane accessorie. Alla faccia dell’allarme fascismo e neo-imperialismo prussiano.

Ora il giochino è facile, su tutti i fronti. Il biotestamento ha la strada spalancata dall’accordo PD-Cinque Stelle, numeri pressoché garantiti e in Commissione d’inchiesta la minaccia PD di chiedere l’audizione del governatore del Veneto, Luca Zaia, relativamente alla questione delle popolari di quel territorio, Vicenza in testa, fa capire che l’inciucio è in atto: tu minacci Ghizzoni, io rilancio Zaia e alla fine sentiremo Vegas che ci dice come Consob sia sempre stata sveglia come un grillo, in attesa che lo nominino alla guida della Federcalcio (ho detto tutto). La solita presa per il culo all’italiana. Spero di sbagliarmi, spero che questo pomeriggio Pier Ferdinando Casini e soci mi ricaccino queste parole in gola e dicano sì alla convocazione di Federico Ghizzoni.

Perché, altrimenti, il gioco sarà svelato: le urne di primavera saranno solo un tagliando formale, reso tale da una legge elettorale voluta dal PD che è garanzia ontologica di ingovernabilità, per il Nazareno 2.0, tanto negato nelle parole, quanto ormai palese nei fatti. Non a caso, a sinistra si è consumata la scissione formale, mentre a destra Salvini e Meloni mandano sempre maggiori segnali di malcontento nei confronti di Silvio Berlusconi. La logica pare chiara: ministeri e sottosegretariati ce ne sono, quindi evitiamo di romperci troppo i coglioni. Tanto, numeri alla mano, a marzo (o quando si voterà) dalle urne non uscirà alcuna maggioranza in grado di governare da sola: salvo miracoli plebiscitari dei 5 Stelle, tutto sarà nelle sapienti e istituzionali mani del presidente Mattarella. E con il PD “ripulito” dalle scorie di sinistra, Renzi avrà mano libera sul governo di larghe intese.

Benedetto dall’Europa, oltretutto, visto che ormai in Germania pare chiaro il cambio di intenzioni della SPD e una Grosse Koalition anche in Italia vedrebbe tutti felici e contenti a Bruxelles, con Roma e Berlino anatre zoppe e Parigi sempre più leader (prova ne sia l’attivismo unilaterale di Emmanuel Macron in questo periodo, dalla Libia al Libano, fino allo Yemen e alla questione di Gerusalemme capitale unica d’Israele). Lo so, avete ragione voi: chi non vota delega ad altri il suo futuro. E, quindi, è un coglione. Sono un coglione, lo ammetto. Ma non un complice. Perché qui siamo nella categoria del crimine istituzionale via morphing della governabilità, non più della politica parlamentare e parlamentarista. Ci penseranno i 5 Stelle a far saltare il banco? Ve lo auguro. Personalmente, attendo solo lo schianto. Schumpeterianamente. Ed, egoisticamente, non avendo più un cazzo da perdere, casomai fosse un po’ di caos a prevalere.

Sono Mauro Bottarelli, Seguimi su Twitter! Follow @maurobottarelli

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • johnny rotten

    Concordo con Bottarelli al 100%, siamo di fronte ad una farsa, dove tutto l’arco costituzionale gioca ad una porta sola, non ne verrà altro che un ulteriore calcio al barattolo, ma non potrebbe essere diverso per una colonia come l’italia, i giochi veri si fanno in altre sedi, non sedi fisiche perchè i decidenti non hanno neanche più bisogno di sedi, tranne i meeting in cui mettono a conoscenza i falsi partiti politici dei loro desiderata, come diceva bene ieri Blondet:
    https://www.maurizioblondet.it/grillo-fallo-protetto/

  • Paulo Paganelli

    Saranno tutti assolti per eccesso di prove 🙂

  • Albert Nextein

    Non si può aver fiducia nella classe politica.
    Le prove sono quotidiane.
    Io non mi fido della politica, dei partiti e dello stato.
    Ho mille ragioni per non fidarmi.
    Non voglio comportarmi da autolesionista e da fesso.
    Ergo, io non voto più.

    • biafra66

      …e fai bene!

    • AnonimoSchedato

      Concordo.

      Aggiungerei, come organizzò qualcuno anni fa in risposta alle liste bloccate, una letterina al Quirinale con le lamentazioni alla base del rifiuto di votare e la tessera elettorale acclusa (essendo un documento ufficiale che non possono trattenere, in quanto rischiano di ricadere in una delle fattispecie previste e punite dal art. 104 del T.U. sulle elezioni, e sono quindi costretti a riconsegnare al protestante, rendendo palese a tutti i coinvolti nella riconsegna -solitamente carabinieri o messi ufficiali- l’entità della protesta, la restituzione della tessera tende a dare un valore simbolico molto alto al rifiuto di legittimare elezioni false e già decise in segreteria).

      Se tutti quelli che non votano facessero così, non so se riuscirebbero a dire che “non sono interessati” alla vita politica del paese. E sacchi di tessere elettorali al Quirinale farebbero un certo rumore… anche mediatico, secondo me.

      • biafra66

        ….sai che io non l’ho mai ritirata quella “roba” li che chiami “tessera elettorale”.
        La tua mi sembra un’ottima alternativa…solo per il gusto di collassare la macchina giuridica con messi comunali e carabinieri incazzati neri…gran bel sabotaggio

      • Nikytower

        Questa non è male ma bisognerebbe organizzarla…

        • AnonimoSchedato

          C’è chi lo fece in una passata elezione 😉
          Tutta l’organizzazione pratica sta nel concordare una lettera da allegare alla tessera elettorale (solo una traccia, poi ognuno scrive quel che gli pare), un sito dove pubblicare gli estremi della raccomandata per contare gli aderenti (a scopo mediatico) e poi è solo passaparola per aumentare quanto più è possibile il numero degli invii.
          Se interessa, posso recuperare la lettera di allora, era piuttosto ben scritta 😉

      • Cruciverba

        Questa è una buona soluzione non ci avevo mai pensato .

    • alessioXL

      E non paghi neanche più le tasse …
      Oppure le paghi centellinate e a tozzi e bocconi eh?

      Non hai torto, troppe vessazioni anche per una guardia papalina come te …
      Un grande abbraccio caro Nextein …

  • biafra66

    Sarà……ma io sento un gran odore di merda che sale da cialtronia.Avete tirato lo sciacquone? Occhio….che continuare a prendere la “purga” del voto…fa venire lo squaraus.

  • Massimo

    siamo un po’ in tanti ad aspettare il diluvio perche’ si ripulisca l’aria malsana da almeno 10 anni.

  • Goffry

    Io voto e voterò.
    Primo, perché anche con il 40 o il 50% di affluenza, le procedure parlamentari vanno avanti lo stesso, sbattendosene altamente “dell’insofferenza dei cittadini”… gli eletti in parlamento sono i più grandi e viscidi opportunisti…
    Secondo, perché per abbattere e rimuovere uno zoccolo è doveroso votare qualcos’altro di opposto. Altrimenti, si rimane solo in chiacchiere sperando in una fantomatica rivoluzione (seee, quando mai) o una ripresa culturale che esiste solo in un romanzo fantasy.
    L’Italia è fottuta, si sa, ma si può almeno rallentare la discesa. E la soluzione è individuale.

    • Nicola Albano

      Quindi rallentare la discesa (ovvero prolungare l’agonia) per te è la soluzione… se devi votare almeno vota qualcuno che combini disastri… che acceleri la discesa.

      • biafra66

        Già….e visto come sono messi non ha che l’imbarazzo della scelta!

      • Goffry

        Io vivo in una zona fortunata e ho competenze riutilizzabili ovunque. Perciò è un’agonia parziale, diciamo così… la soluzione è appunto inviduale, io punto a quello che sono ora, insieme alla mia famiglia…

    • enricodiba

      Infatti chi non vota è un povero c——-.

  • Cruciverba

    La soluzione che ho sempre trovato migliore è quella di andare alle urne escrivere insulti sulla scheda .
    Non presentarsi puo’ passare come atto di menefreghismo ( che poi vista la merda che ci circonda e che non cambierà ci potrebbe stare lo stesso ) , mentre andare ed annullare il voto scrivendo i meritati insulti oltre a dare soddisfazione per lo sfogo personale potrebbe fare accendere qualche campanello di allarme nelle menti dei papponi.
    I disegni della corda e del lampione alla fine potrebbero essere ben interpretati . E se non la capiscono vuol dire che se la saranno meritata non una ma un Milione di volte .

    • AnonimoSchedato

      La scheda la legge solo presidente e scrutatori. Che solitamente la pensano come noi. Il messaggio può essere solo inviato disertando le urne (visto che nulle e bianche tendono ad essere minimizzate, ma contano nei votanti).
      IMHO.

      • Nieuport

        Basta avere un pezzetto di grafite nell’unghia dell’indice e la scheda bianca diventa una scheda col voto per il mio partito.

        • AnonimoSchedato

          Si c’è anche questo rischio, seppure credo sia abbastanza contenuto. La figura del rappresentante di lista esiste proprio per evitare queste cose. Ma tra il seggio e la somma finale ci sono tanti altri passaggi…

  • Annibale Mantovan

    Io credo che la presidenza della commissione parlamentare d’ inchiesta a Pier Ferdinando Casini, democristiano, forlaniano storico, sposato con…, sia garanzia che tutto finirà a tarallucci e vino…mettiamoci una pietra sopra e volemose ben! I soldi dei fallimenti bancari truffaldini sono già finiti nei conti di chi conta per davvero. Al popolo ed ai truffati rimarrà soltanto da pagare.

  • RC17

    Ho quasi l’età di Bottarelli e non ho mai votato, non so neanche cosa si debba fare per votare.
    Ciò che mi spinge a promuovere questa pratica è che ho sempre confidato e confido tutt’ora nell’effetto psicologico che si crea eliminando gli alibi come “azz anche questa volta ho sbagliato”, “azz anche questa volta è un incapace”, “azz sarà per la prossima volta” ecc… ecc…
    Sale e rimane (ve lo assicuro) una sana rabbia nel percepire lucidamente che tutto ciò che accade non è stato delegato e non è stato fatto nel proprio nome, soprattutto il nemico prende una forma meno sfumata.
    A seguire credo che il famigerato “numero critico” necessario all’azione, se è formato da gente avvelenata, si possa abbassare di molto.

  • enricodiba

    Avere messo casini alla commissione è solo un altro schiaffo agli italiani, che ormai non si berranno neanche questa.

  • Anto Nella

    comunque “scontro tra titani” e “brunetta” nella stessa frase è un colpo di genio.

  • Ronf Ronf

    Ma infatti perchè io voto la Meloni? Risposta: per avere un gruppo parlamentare di 36 deputati e 18 senatori (questa è la stima massima: in realtà saranno 28 e 14 perchè il M5S e FI faranno una campagna elettorale urlata apposta per rubare voti alla Meloni, quindi i seggi di Fratelli d’Italia saranno di meno rispetto alla stima massima) per stare all’opposizione facendo ostruzionismo in modo intelligente. Notare che il M5S mai una volta è stato capace di fare ostruzionismo in modo intelligente (ci siamo scordati della “preghierina” che il M5S in Senato ha fatto a Calderoli perchè Airola non sapeva come uscire dall’impasse sulla Legge Cirinnà? Cioè… se non ci fosse stato Calderoli, il M5S sarebbe crollato in Aula). Io personalmente preferisco avere una piccola truppa invece della mega-truppa del M5S e della Lega: occhio che ci saranno un sacco di traditori (il M5S è pieno di “potenziali Orellana”, la Lega arruolando Alemanno e Storace rischia che dopo le elezioni questi due scappino verso Silvio… e non sarebbe la prima volta).

    • ittymixe

      Devi chiedere al MOD di pubblicare un tuo articolo (o meglio, una serie di articoli con scadenza fissa) da adesso fino alle elezioni, per convincere tutti i lettori del blog sulla scelta elettorale migliore per inculare l’inciucio pd+fi.

      • Ronf Ronf

        Fabio Lugano su scenarieconomici.it mi aveva proposto di scrivere degli articoli su quel sito: si trattava dell’analisi della Costituzione della Francia ma a questo punto si potrebbe fare quello che dici tu… comunque il mio voto alla Meloni viene dato sulla base di 3 cose: mancanza di alternative, compattezza del gruppo parlamentare (FI, M5S e Lega hanno il rischio che poi saltino fuori degli Orellana perchè Salvini al Sud sta arruolando gente ex DC-CCD-UDC-FI-MPA-PDL che poi si comportano come quel grillino Orellana che ha lasciato il M5S per andare con ALA di Verdini) e gestione del gruppo (se la Meloni avrà al massimo 36 deputati, è facile gestire il gruppo e i grillini invece ne avranno 208 e voglio vedere come faranno a gestirli tutti). Comunque (a prescindere dal partito che si vota) bisogna sempre ricordarsi dello sbarramento… e il 3.00% alle Politiche equivale a circa 1.5 milioni di voti, quindi qui nessuno mi spiega come è possibile ipotizzare Casapound con 1.5 milioni di voti (il 9% a Ostia era stato ottenuto con un’affluenza bassissima – alle Politiche sarà il doppio e quindi il 9% si trasforma in un 4.5% che poi scende sotto il 3% a causa del voto utile verso il centrodestra – e fuori da Ostia non esiste quel partito: il 9% teorico a Ostia viene controbilanciato dallo ZERO percento ai Parioli e quindi il dato finale di Roma città dovrebbe essere sotto il DUE percento… e a livello nazionale quindi ci si ferma BEN SOTTO l’uno percento) @zazlasuperscimmia:disqus @disqus_VZEFSbQ6Q5:disqus

        • ittymixe

          Infatti, è più intelligente che CasaPound sostenga la Meloni, invece che il contrario.

          E comunque, CasaPound qualche elemento valido ce l’ha, potrebbe entrare nel team della Meloni.

          Vero Ronf? Chi sono i validi di CP? Porterebbero voti o solo guai?

          • Ronf Ronf

            Dunque, la Meloni uscì dal PDL perchè era furiosa con Silvio per i suoi problemi giudiziari. La mia impressione è che Casapound è come Silvio, ovvero un attira-guai (anche se per dei reati ben diversi da quelli che riguardano Berlusconi). E al massimo si potrebbe regalare a Casapound una dicesi UNA candidatura blindata per Bracconeri (quello con i capelli rossi che stava a Forum ai tempi di Rita Dalla Chiesa) perchè Mediaset NON potrà attaccare MAI Fabrizio dopo che lui ha lavorato per 3 decenni a Mediaset pur essendo di Casapound (lui è sempre stato di ultradestra anche prima che si iscrivesse a Casapound, quindi Fabrizio Bracconeri si era candidato con la Meloni alle Europee, precisamente in Lazio nella Circoscrizione Centro)

      • AnonimoSchedato

        Appoggio la mozione 🙂

  • Zazà la Superscimmia

    Il voto migliore, dal mio punto di vista, è quello che maggiormente dà fastidio a chi governa. Più un partito o movimento dà fastidio e crea preoccupazione a chi detiene il potere è più questo voto è speso bene. Domanda: chi è che fa imbizzarrire tutto e tutti, di questi tempi, nel centrodestra e soprattutto nel centrosinistra? Non è la pizza bianca, il voto nullo o il non voto, come pensano in molti. Se tre persone hanno diritto di voto e due restano a casa, il valore del voto dell’unica persona rimasta risulterà triplicato. Purtroppo viviamo in un paese in cui l’elettore di centro-destra, giustamente schifato e a rassegnato, preferisce starsene a casa. Mentre l’elettore di sinistra, complice e connivente, abituato a ingollare di tutto, va a votare PD, sempre e comunque, crollasse il mondo, o al massimo cerca un momentaneo sollievo nel 5 Stelle, un movimento che in teoria non è di sinistra, ma che in pratica si comporta come tale (vedi ius soli e reato di clandestinità, per non parlare di soldi e favori che le “sindache” 5 stelle stanno elargendo a piene mani a rom e musulmani). Non a caso, i “diversamente rossi” 5 stelle stanno corteggiando la nuova cosa rossa di Grasso (anche questo un ennesimo tentativo di maquillage e depistaggio elettorale). Ma torniamo alla prima domanda. Considerando che il non voto fa la gioia della sinistra, ed è un lusso, quello di non votare, che purtroppo non possiamo permetterci, , qual è il voto alternativo che “realmente” fa paura a lorsignori, a destra e soprattutto a manca? E’ il voto dato a Casapound. Dato che, come dice Bottarelli, avremo COMUNQUE una situazione di ingovernabilità, tanto vale divertirci e far entrare un po’ di scarrafoni neri in parlamento. Da un lato si tolgono un po’ di poltrone ai soliti parassiti, e in più si ha l’effetto di far venire un attacco di orchite e strizza al culo a un po’ di gentaglia che ci sta antipatica. Più di così, da questo voto, non possiamo aspettarci, almeno ci divertiamo.

    • Ronf Ronf

      Mio caro, ti sbagli in pieno: ogni voto dato a Casapound, Fiamma Tricolore e Forza Nuova alle Politiche 2013 (ve le ricordate?) è stato un voto in meno alla coalizione di centrodestra… e così il PD ha vinto il premio di maggioranza alla Camera. Poi, adesso che la Meloni sta per sganciarsi dal centrodestra (ma voi avete seguito per intero il suo discorso nella riunione congressuale di Trieste o avete letto il riassuntino fasullo di Repubblica?!?) mi devo ancora sorbire questi discorsi su Casapound che MAI supererà la soglia di sbarramento?!? Chi vota l’estrema destra (Le Pen) favorisce la sinistra (Macron), ormai dovreste saperlo

      • Antonello S.

        Ma come cazzo si fa allora a votare il cdx di Berlusconi e Parisi?

        • Ronf Ronf

          Ripeto: la coalizione è FASULLA perchè il maggioritario è fatto in modo che NESSUNO avrà la maggioranza, quindi LA LEGGE ci dice che si vota FACENDO LA X sul simbolino del partito (ogni partito ha il suo simbolo ben distinto da quello degli altri); ogni X sul logo del partito produce l’elezione nella quota proporzionale di un certo numero di parlamentari in base al risultato del partito: il voto dato a Casapound non serve a nulla perchè c’è la soglia al 3% e il piano di Repubblica è alzare Casapound al 2.99% per un motivo preciso… se la Meloni crolla al 2.99% questo vuol dire che (facendo una rapida simulazioni sulla distribuzione dei seggi con la quota proporzionale) che PD+FI avranno la maggioranza per governare da soli (che NON ci sarebbe se Casapound fosse a 0% e la Meloni avesse lei da sola al 6-7%). Ora è più chiaro?

      • Zazà la Superscimmia

        questa volta non ci sono premi di maggioranza e puoi star certo che comunque vada ci sarà una sostanziale ingovernabilità. Per ciò che riguarda la soglia di sbarramento, penso che ti sbagli: Casapound farà un botto che molta gente non si aspetta. Ho raccolto un po’ di confidenze a strascico in giro per la rete e molti miei conoscenti, che non sono fascisti o fascistoidi, hanno espresso il loro desiderio di fare voto di protesta. Se casapound dovesse ottenere un buon risultato, stai pur certo che verrà corteggiata dal centrodestra, così come il M5S, in caso di successo della cosa rossa di aldo grasso, si riserva di allearsi con quest’ultimo. In altre parole: i veri giochi di alleanze verranno dopo il voto. Quindi, non fare eccessive strategie, che lasciano il tempo che trovano e sentiti libero di votare chi ti piace di più. E’ così che in realtà si dovrebbe votare. Se invece di fare gli strateghi elettorali avessimo tutti il coraggio di sfanculare i soliti e dare spazio a nuove proposte, forse ci sarebbe un po’ di cambiamento. E’ ora di uscire dai soliti giochi e sparigliare un po’ le carte. E’ la cosa migliore che possiamo fare, visto che non riusciamo, democraticamente, a far saltare il banco.

        • Ronf Ronf

          “Pino Rauti farà un buon successo, fidati… sento tanta gente che è stufa del Polo di centrodestra” (marzo 1996) “Quella divisione tra Rauti e il centrodestra ha fatto vincere Prodi” (maggio 1996)

          Intanto quando IO avevo detto di votare la Meloni alle Europee 2014 “perchè così lei va sopra allo sbarramento e capisce che SENZA il Berlusca esiste una vita autonoma”, voi che cosa mi avete detto? Avete fatto un sabotaggio totale e quindi la Meloni rimase SOTTO lo sbarramento (4%) per pochissimi voti (e poi quelli come te mi dicevano “ah ma a saperlo prima io allora avrei votato la Meloni”) e adesso voi avete (citando Giachetti nella famosa riunione del PD dove Speranza decise di uscire) “la faccia come il culo” di dire “ah ma la Meloni non è capace di sganciarsi da FI”. Cioè… quando lo si poteva fare (Europee 2014 dove PER LEGGE ogni partito per conto suo) VOI non l’avete votata… e adesso fate pure la predica? Ma finitela! Ok, voglio essere gentile: dimmi… alle Europee 2019 (un anno e mezzo dopo le Politiche 2018 dove finalmente TU capirai che IO avevo ragione quando dicevo che Casapound è sempre stata SOTTO lo sbarramento), cosa farai? Butterai ancora via il voto – Silvio è contento se tu lo fai – oppure concentri il voto sull’unico partito dell’area (Meloni) che può superare lo sbarramento? Pensaci 🙂

          • Zazà la Superscimmia

            Il punto è che io sono sovranista e l’unico partito che in questo momento abbia davvero un programma sovranista è Casapound (ci sarebbero anche alternativa per l’italia, che io stimo molto, ma lì si parla di percentuali da 0,qualcosa). La domanda che da sovranista mi pongo: perché dovrei votare la coalizione di centrodestra, europeista e berlusconizzata, quando sappiamo che Berlusconi dal 2011 ha imparato la lezione e regge il sacco al PD ad ogni occasione? Ti faccio poi gentilmente notare che la Meloni votò la legge fornero e che salvini, fino a ieri anti-europeista di ferro, ha fatto una vigorosa inversione a U praticamente su tutto. Che li voto a fare? Per farmi prendere per il culo da destra invece che da sinistra? Tanto la gragnola di tasse che ci aspetta, subito dopo il voto, ci arriverà comunque, a prescindere da chi governerà. L’unico modo per uscire da questa situazione è tornare alla moneta sovrana. Fino a quel momento i costi dell’appartenenza all’euroclub per bimbi ricchi sarà tutto sulle nostre spalle, a prescindere da chi governa. Quindi per ragioni di coerenza, e anche di convenienza, non vedo niente di male nel lasciar perdere il solito, inutile, risico elettorale e votare un bel programmino come questo, che approvo riga per riga: https://uploads.disquscdn.com/images/3d1608fe730836556e679b88667e218dcb9b6b2da93d0e9f56262213dbf7d0c4.png

          • Ronf Ronf

            Tu non voti la coalizione, ma voti il partito… la legge parla chiaro (ma hai letto la spiegazione tecnica su come funziona oppure mi stai prendendo per il culo?) e comunque ora siamo ad un passo dalla rottura della coalizione… la Meloni a Trieste per dare il suo SI a fare la coalizione ha messo delle condizioni talmente forti che o Silvio dice di NO (e quindi la coalizione crolla) oppure se dice SI allora di fatto la Meloni ottiene il SI a parte del suo programma e, cosa molto più importante, ottiene una parte rilevante dei seggi. Premesso che la Meloni aveva votato SI alla Fornero perchè la sua strategia era “noi avevamo votato SI perchè Berlusconi ci aveva detto che serviva per il bene del paese, poi DOPO abbiamo scoperto che c’era il patto Mediaset-Monti e quindi noi facciamo la scissione”, ti ricordo che ogni voto dato a Casapound, Fiamma Tricolore e Forza Nuova alle Politiche 2013 (te le ricordi?) è stato un voto in meno alla coalizione di centrodestra e in questo modo il PD ha vinto il premio di maggioranza alla Camera. Se cresce Casapound, in automatico la Meloni scende… oppure pensi che Casapound pesca dal PD e da Alfano?!? Il voto dato a Casapound non serve a nulla perchè c’è lo sbarramento al 3.00% e il piano di Repubblica è alzare Casapound al 2.99% per far crollare la Meloni al 2.99% e quindi NESSUNO prende i seggi a destra

          • Picelli Seller

            Stampo… imbuco nelle cassette della posta del mio paese (2.000 anime) e voglio vedere l’effetto che fa.
            Voglio vedere quanti voti prendono

            Ma non fra tre o quattro mesi, che butteranno via il foglio con altri 30 volantini politici.

            Adessso
            E poi ripasso
            E poi ancora una volta

          • zhoe248

            Idem

          • Mariana Erdei

            Questo Programma mi sembra la PERFEZIONE. Ma purtroppo VOLERE non sempre è sufficiente per ottenere tutto ciò. Bisogna votare chi sarà anche capace realizzare ciò che vuole….sarà un lungo cammino a piccoli passi.

        • zhoe248

          aricondivido.

    • zhoe248

      Condivido.

    • ittymixe

      Non ci entrano, non ce la fanno, Ronf te l’ha spiegato bene

    • maboba

      Concordo sul giudizio sfavorevole sugli stellini (ricordo anche il bacio omosex in parlamento per la Cirinnà; in quel caso non si indignarono per il voto di fiducia in un argomento assai più sensibile ed importante di una legge elettorale o almeno così dovrebbe essere per coloro che si dicono disinteressati al potere e al vil denaro). Per il resto non posso che dare ragione a Ronf Ronf. Si mette la X sul partito, non sulla coalizione. Stando così le cose a chi vuol sparigliare le carte al PD e a FI resta solo l’alternativa o Lega o FdI. personalmente preferisco la prima che fra l’altro porta il merito “storico” di non aver mai sostenuto il governo Monti e tutto quel che fece. Qui in Toscana poi non sta imbarcando nessuno che io sappia.
      Quanto al non voto, molti amano fare gli “artisti”, “io non sono complice” e bla bla bla, in questo atteggiamento un po’ supponente molto simili ai radical-chic. Chi non ha famiglia e se ne può andare, o addirittura se ne già andato, può farlo, può anche inneggiare allo schianto come fa Bottarelli, quasi fosse un esercizio intellettuale e non un immane disastro anche per l’incolumità di tutti. Magari questo ci sarà, ma tifare o compiacersi è da irresponsabili. Così con il non voto, tu puoi disinteressarti della politica perché marcia e quant’altro, ma questa comunque si interesserà a te. Il voto non è risolutivo, verrà tradito etc., vero e possibile/quasi certo, ma in questo momento, ripeto, per chi non può che rimanere quale altro strumento rimane per manifestare il proprio scontento e/o disprezzo per chi ha governato malissimo questi cinque anni? andare in piazza? assaltare qualcosa? non pagare le tasse(magari qualcuno indicasse il modo!)? Tutte cose che verrebbero strumentalizzate ad arte.
      Aspetto proposte alternative concrete. Continuare a fare bene il proprio lavoro, rinchiudersi nel proprio guscio ( siano gli altri complici, non io!) non basta e lascia campo libero a chi a votare ci va di sicuro e così magari per esempio fa entrare altre vagonate di disperati alla faccia di chi non ha votato.
      Per concludere, un tentativo va sempre fatto.

      • Ronf Ronf

        Dunque, il voto alla Lega in Toscana incide sul voto NAZIONALE alla Camera e quindi ANCHE sul Sud dove Salvini sta imbarcando ex DC, invece al Senato ogni Regione incide soltanto su se stessa. Quindi io, viste le norme costituzionali ed elettorali, farei Meloni alla Camera e la Lega al Senato (anche se sarebbe meglio votare sempre la Meloni) e i toscani dovrebbero avere Claudio Borghi candidato per il Senato nella Lega: ma a Sud della Toscana è meglio votare sempre la Meloni che è l’unica che non candida gli ex DC-UDC-FI-MPA-PDL che invece stanno dentro “Noi Con Salvini per il Sud”, quindi dall’Abruzzo e dal Lazio in giù bisogna votare per la Meloni (che candida soltanto gli ex MSI-AN). Non mi pare una cosa tanto difficile da capire… e Casapound va evitata per un motivo semplice: lo sbarramento impedisce a Casapound di entrare nel Parlamento e quindi ogni voto dato a Casapound regala seggi al PD visto che i voti di Casapound sono voti tolti alla Meloni @disqus_VZEFSbQ6Q5:disqus @zhoe248:disqus @zazlasuperscimmia:disqus @ittymixe:disqus @maboba:disqus che dite?

        • ittymixe

          Dico che, per la prima volta in vita mia, qualcuno mi fornisce una analisi intelligente su chi votare e perché.

          Tornerò a votare, voterò Meloni (vabbè mi turo il naso, anche lei è statalista) e se saremo fortunati vedremo naufragare il nazareno 2.

          A juncker gli verrà l’infarto, finalmente.

          • Ronf Ronf

            Più che il Nazareno 2, io ho più paura di PD+Grasso+M5S (dopo il flop elettorale del PD, Franceschini “ucciderà” Renzi e quindi a Washington c’è chi ipotizza quel tipo di governo) e quindi PD+FI paradossalmente sono molto meglio. In ogni caso, per evitare le 2 combinazioni citate sopra bisogna sperare che Lega e Meloni siano entrambi alti e che la loro somma unita al M5S sia l’unica che può formare un governo (infatti NON serve a nulla mettere PD+FI in minoranza se poi salta fuori come unica maggioranza PD+Grasso+M5S). Crosetto (liberista) corre con la Meloni ed è stato lui (insieme al MSI-AN Tommaso Foti in Emilia visto che io sono emiliano) a spingermi verso Fratelli d’Italia nel 2013 (io dal punto di vista “formale” avevo seguito Foti, poi ho confermato la mia scelta grazie a Crosetto. Dopo le politiche 2013 ero incerto: Foti non era stato rieletto alla Camera, quindi io ho aspettato le Europee e quando ho visto Crosetto – anche se era candidato in una circoscrizione regionale diversa dalla mia – ho confermato il voto a Fratelli d’Italia. Dopo il flop alle Europee io ho pensato che bisognava mollare tutto: poi ci sono state le Regionali in Emilia a novembre 2014 e ho votato Foti per disciplina di partito e perchè avevo calcolato che esisteva UNA possibilità su un miliardo di sottrarre il seggio a FI… e così è stato: sarebbero bastati appena mille voti in meno a livello regionale e il seggio che attualmente in Regione è di Foti sarebbe andato a FI. Se non ci fosse stato Foti, il partito sarebbe crollato perchè il seggio NON sarebbe stato preso e quindi il partito, dopo le Europee andate male, sarebbe sparito nel nulla: insomma, l’Emilia e soprattutto i piacentini – Foti era candidato nella circoscrizione Piacenza città e provincia – ha salvato la destra dalla morte).

  • Ronf Ronf

    Io spero di NON doverlo ripetere più, ma chi sabota i partiti di destra “perchè non sono abbastanza di destra” NON aiuta la destra, bensì i centristi: la frammentazione del voto di destra è quello che in Francia ha portato Macron all’Eliseo e il PD adesso vuole far di tutto per frammentare la destra italiana mettendo Casapound contro la Meloni apposta per azzoppare la Meloni (notare che Casapound ha ZERO speranze di entrare in Aula, cioè di superare lo sbarramento) perchè in questo modo PD+FI avranno loro 2 da soli la maggioranza in entrambe le Camere. E comunque alle Europee 2014 io (in un altro sito) avevo detto “visto che alle Europee ogni partito va da solo, bisogna votare la Meloni per farle capire che andando da soli si ottiene successo: se dovesse fallire, cioè se lei NON dovesse superare lo sbarramento, sappiate che la destra italiana ex MSI creperà a titolo definitivo e quindi Berlusconi regnerà incontrastato perchè il fallimento della Meloni sarà usato come spauracchio verso tutti quelli che oseranno provare a staccarsi da Silvio” e voi che cosa avete fatto? Ovviamente voi NON avete votato la Meloni usando milioni di scuse e quindi Silvio si è fatto delle ENORMI RISATE alla faccia vostra (e mia) dicendo “come ho sempre detto, io avevo ragione. Visto gente? Chi se ne va finisce sempre male perchè IO comando e gli elettori SONO CON ME”. Complimenti… continuate ad aspettare l’estrema destra: aspettate e avrete FI al governo con il PD senza che nessuno a destra faccia opposizione dentro l’Aula in cui si fanno le leggi. Esattamente come a Strasburgo NESSUNO rappresenta la destra italiana. Fatevi un esame di coscienza

    • Il_disturbatore

      Berlusconi potrà darsi tutto il cerone che crede, ma prima o poi crepera’ anche lui.

      • Picelli Seller

        Bravo… gli parte già la mascella,,, sembra Ho Chi Min tanto è tirato.
        Sta sparando le sue ultime cartucce

    • BomberPruzzo

      Ma quale Destra? Si è visto cosa ha combinato appena ha avuto la possibilità di decidere qualcosa ed il partito della Meloni mi sembra tanto il solito contenitore di dissenso.
      La Lega o meglio Salvini mi aveva fatto quasi sperare, solo perchè la speranza è l’ultima a morire, con la verve giusta e gli argomenti giusti.
      Poi la sconfitta della LePen, l’assurdo ma facilmente spiegabile, harakiri della “alta dirigenza” del partito ed infine l’avvicinarsi delle votazioni con la fine delle favole ed il subentro della realpolitik in salsa misera nostrana ha spento anche questa fiammella.
      Per quelli che sono i miei sentimenti rimane solo CasaPound che magari non arriverà da nessuna parte ma almeno permetterà di nuovo di sentirmi libero, con la coscienza a posto. Per non parlare del fatto che, in un paese (mondo) dove lo schifo ha raggiunto livelli così intollerabili da rendere ormai evidente a chiunque l’abbia vissuta la superiorità della Prima Repubblica, almeno l’illusione di essere al di fuori di tutto questo e di essere duri e puri fa tanto bene alla salute.

      • Ronf Ronf

        Nel 2013 chi ha votato Casapound, Fiamma Tricolore e Forza Nuova invece della Meloni (che ha ottenuto 9 deputati e ZERO senatori alle elezioni 2013, quindi che cosa doveva fare la Meloni se tutti gli intelligentoni come te non l’hanno votata? Ma è già un miracolo se esiste ancora la destra politica in Italia nonostante voi sabotatori…) sai che cosa hanno fatto? Tutti quelli che hanno dato il voto a Casapound, Fiamma Tricolore e Forza Nuova nel 2013 hanno regalato il premio al PD che è diventato maggioranza DA SOLO alla Camera (e per fortuna c’era Monti candidato… altrimenti il PD pure nel Senato avrebbe avuto la maggioranza DA SOLO. Cioè, persino Monti ha fatto più danni al PD rispetto a voi intelligentoni… vi ricordo che Scelta Civica ha gambizzato il PD in Senato perchè Monti pescava nei voti centristi che il PD doveva avere per strappare al centrodestra la Lombardia, il Veneto, la Sicilia, la Puglia e la Campania… insomma, Monti ha salvato l’Italia dal pericolo del PD di Bersani in Senato: invece l’estrema destra ha fatto vincere il PD alla Camera e quindi la Boldrini è tutti i giorni in televisione per colpa vostra…) e quindi tu stai buttando voi il voto e ti meriteresti un governo Bersani che ti fa la mega-patrimoniale e la tassa al 75% sulle successioni (Monti dividendo gli elettori di centro ha impedito a Bersani di vincere in Senato… invece l’estrema destra dividendo la destra ha consentito l’approvazione di leggi di estrema sinistra che invece non ci sarebbero state se il centrodestra avesse conquistato il premio di maggioranza alla Camera che invece è stato perso a causa di voi intelligentoni e quindi io che ODIO Monti devo ringraziare lui se il PD non è diventato il padrone dell’Italia perchè Monti non solo ha sabotato il risultato del PD in Senato, ma ha impedito l’elezione di Prodi al Quirinale che invece sarebbe stata CERTA se il PD avesse vinto la maggioranza DA SOLO in Senato… ma sono cose che tu non puoi capire). Mi raccomando, butta via il voto dandolo a Casapound: poi non lamentarti se il PD vince le elezioni a causa della divisione tra Casapound e la Meloni.

        • BomberPruzzo

          Ti invece ti meriteresti una bella dose di mazzate in testa così magari ritorni con i piedi per terra e ti rendi conto di non essere il Messia venuto a portare il Verbo. Tu invece continua a votare i colonnelli di Alleanza nazionale che rinnegando TUTTI i loro ideali, valori e proposte hanno dimostrato di avere a cuore solo i loro beceri interessi. A te ridarei pure Fini che è il massimo che ti meriti COGLIONE

          • Ronf Ronf

            I colonnelli di AN o sono fuori dalla politica (quelli che erano andati con il FLI – Futuro e Libertà di Fini ormai sono tutti a casa) oppure sono con il PDL-FI di Berlusconi (vedi Gasparri e Matteoli) o si sono infilati in Noi Con Salvini (vedi Alemanno e Storace), quindi con la Meloni è rimasto soltanto La Russa (uomo USA che serve per i rapporti istituzionali con gli USA senza i quali non si fa politica in Italia visto che “qualcuno” nel 1940-1941 ebbe l’ideona di dichiarare guerra a Francia, UK, URSS e USA per poi perdere in modo disastroso la guerra scappando come un codardo…) e perciò la tua frase è da indirizzare verso il PDL-FI e Noi Con Salvini (visto che La Russa ormai è ai margini dentro Fratelli d’Italia che sta arruolando gente nuova o comunque personaggi minori di AN visto che i big che tu contesti sono FUORI dal partito: informati prima di dire cavolate. E comunque La Russa nel 2018 avrà 71 anni e quindi al giro successivo nel 2023 ne avrà 76 e perciò sarà fuori da tutto: Fratelli d’Italia serve per ricostruire una destra politica FUORI dal ghetto fascista perchè io voglio incidere, non urlare, nella politica e quindi bisogna USCIRE dal ghetto perchè se resti dentro il ghetto aiuti il PD a governare senza reale opposizione perchè l’unica reale opposizione NON è fatta da chi urla… i veri oppositori sono quelli che cercano di creare un’alternativa di governo: per me Fratelli d’Italia è una cosa provvisoria in attesa della sparizione di Berlusconi che porterà all’inferno con se molti ex colonnelli di AN che oggi stanno con il PDL-FI, quindi il ricambio generazionale farà il resto… ma ci serve un partito FUORI dal ghetto neofascista per fare questo, cioè per attirare i voti di destra moderata che altrimenti andrebbero ai centristi: Casapound infatti non può svuotare l’ala destra del PDL-FI e soprattutto non può diventare un partito di governo… e infatti il PD pompa Casapound apposta per svuotare la Meloni che guida un partito che può aspirare a partecipare ad un governo di centrodestra se il PD dovesse perdere le elezioni: invece con Casapound grossa e la Meloni eliminata, sai cosa succederà? Che il PDL-FI, anche dopo la morte di Silvio, ovviamente si alleerà con il PD. Mio caro, o si costruisce l’alternativa di destra restando FUORI dal ghetto, oppure il PDL-FI dopo la morte di Silvio NON sparirà perchè la Merkel imporrà Tajani come Capo del PDL-FI e quindi del centrodestra che NON potrà fare alleanze con Lega e Casapound, quindi Tajani farà le alleanze con il PD visto che non ci sarà un’alternativa di destra perchè voi sabotate tutto: non vi piace La Russa e lo volete cacciare? Non volete aspettare che la natura faccia il suo corso? E allora preparatevi a scalare Fratelli d’Italia: entrate nel partito e cambiatelo dall’interno come ha fatto Renzi scalando il PD e cambiandolo dall’interno eliminando Bersani).

          • BomberPruzzo

            é inutile che tu mi faccia l’anagrafica dei vari caporioni di FdI. Finchè certi personaggi saranno all’interno del partito, col loro passato avranno sempre un peso specifico. Tutto il resto del tuo discorso è tanto vero a livello meramente politico quanto ininfluente sul piano reale, dell’intenzione di cambiare rotta al futuro.
            Aspettiamo che muore quello, che va in pensione l’altro, che salgono le nuove leve. A proposito che qualità possono avere nuove leve che crescono all’interno di situazioni quali un partito VUOTO e attento solo ai magheggi politici perchè questo è FdI.
            Queste cose vanno bene se sei un politicante con l’unico obiettivo di scalare posizioni di potere solo per magnare di più e poi infilare qualche erede a fare la stessa vita. A me che voglio un mondo diverso basato su ideali diversi che vuoi che me ne frega di queste stronzate? che me ne frega di aspettare che sparisca un fantoccio commediante come Berlusconi che verrà, visto i tempi, sostituito con un altro uguale a lui con uno spessore ancora più misero di lui?
            Mi spieghi perchè qualcuno dovrebbe entrare in un partito che ideologicamente ed anche fattivamente non esiste per poi perdere tempo a scalarlo dovendo scalzare personaggi viscidi che non hanno nessuna attinenza con i tuoi ideali e le tue idee?
            Fdi nel suo vuoto pneumatico ideologico è un partito liberale. cosa ha a che vedere con la destra per di più sociale ed ancor più con il fascismo?
            Sono solo discorsi da risiko parlamentare.
            Poi mi fai l’esempio di Renzi e i suoi coetanei giovanotti. Ma l’hai visti che sono? Tu questo intendi per nuove leve?
            Nella tua prima risposta mi hai accusato con modi direttamente proporzionali all’acume delle tue tesi di essere la causa della vittoria del Pd alle passate elezioni(?!?!) quando invece tu dovresti rispondere, nel tuo infinitamente piccolo, alle generazioni future per aver contribuito al mantenimento di questo simpatico sistema per miserrimi calcoli ed interessi di bottega

          • Ronf Ronf

            “Finchè certi personaggi saranno all’interno del partito, col loro passato avranno sempre un peso specifico” ——-> ripeto: i colonnelli di AN sono tutti fuori (c’è solo La Russa che serve per i rapporti con gli USA che in Italia sono obbligatori visto che il tuo Duce ha perso la guerra), quindi o fai i nomi di chi c’è dentro Fratelli d’Italia (peccato che i nomi che avevi fatto tu – es. Alemanno – stanno o con Berlusconi o con Salvini, cioè NON con la Meloni) oppure sparisci… e comunque io sono un liberale di destra che è “costretto” a votare la Meloni perchè Crosetto sta con lei (visto che con Berlusconi è impossibile ragionare, Crosetto è dovuto andare con la destra sociale della Meloni). E da quando la Meloni è liberale? Tu sei il primo che accusi lei di essere liberale: di solito qui dentro tutti dicono “la Meloni è statalista e quindi non va bene”. E io non ho fatto l’esempio di Renzi: ho detto che bisogna scalare il partito come ha fatto Renzi con il PD, ma tu non hai capito… pensa a Sanders in USA, lui è stato ad un passo dallo scalare i Dem USA (senza i brogli di Hillary ci sarebbe riuscito) e adesso chi, come Tulsi Gabbard, la pensa come lui sta scalando il partito cambiando una parte delle idee della struttura Dem. Oppure pensa dall’altra parte (Rep USA) a Bannon che manda avanti i suoi uomini per scalare il partito (e ci sta riuscendo, vedi le gare per il Senato). Ma tu non sai neanche di cosa io sto parlando: tu dici che la Meloni è liberale quando invece il suo partito è il più spostato verso una destra sociale (magari Fratelli d’Italia fosse un partito liberale di destra come FPO in Austria… a quest’ora FI sarebbe sotto il 10%) e quindi ti chiedo di fare I NOMI di quei “personaggi viscidi” che tu contesti… te lo dico io: quella gente sta con Berlusconi o con Salvini, ma tu sei solo un fascistello che non sei mai uscito dal ghetto del MSI (spiacente, ma per vincere devi fare come la FPO in Austria: precisamente bisogna attirare il voto liberale insieme a quello nazionalista e quindi bisogna discutere con i democristiani OVP per portarli su posizioni di destra vicino al Gruppo di Visegrad e infatti adesso la OVP vuole portare l’Austria lontano dalla Merkel per mettersi vicino a Orban)

          • BomberPruzzo

            Ricominciamo con “sparisci” e stronzate varie? Ti ripeto di darti una calmata che già ci pensano le tue idee a squalificarti.
            Poi entrando nel merito si vede che sei un aspirante politicante tutto fumo e niente arrosto perchè le persone cosiccome le organizzazioni come i partiti si giudicano dai fatti e non da vuote parole come quelle tirate fuori da politici.
            FdI oltre a chicchierare non ha mai fatto un cazzo. Chiaro? Neanche le finte sceneggiate da partito d’opposizione come almeno ha fatto la Lega.
            Poi un partito che è costantemente a ricasco di FI oltre a non valere nulla può essere solo che liberale altro che sociale. Questo sempre se guardiamo i fatti e non le chiacchiere da parrucchiera come sembra piacere a te.
            Sei tutto da ridere e tu sei quello che voleva quelli di CasaPound che tentassero di entare e cambiare dall’interno un partito simile?
            Ti rendi conto che FdI non esiste in realtà e che prende voti solo in quanto attira persone vuote ma con la paura della “sinistra” e che cercano “qualcosa più a destra di FI ma qualcosa più a sinistra della Lega e che non sia sconveniente come un Forza Nuova o Casapound”?
            Ti rendi conto che come ultimamente Fi, FdI non viene attaccato dal PD e tutti i suoi media perchè innocuo e facente parte del teatrino?
            Ma ti rendi conto che ormai tutto l’arco costituzionale è liberale e liberista e tu ancora abbocchi ai giochetti destra-sinistra?
            Lascia stare va. Continua a sognare scalate.
            e’ stato un piacere chiacchierare con te ma adesso anche basta o almeno cambia argomento.
            Nel frattempo ti auguro Buone Feste nel caso non dovessimo leggerci più

          • Ronf Ronf

            Non ho la tessera della Meloni, quindi io non aspiro a nessuna poltrona. Ti confesserò una cosa: 5 anni fa avevo pensato di tesserarmi con il partito di Oscar Giannino (Fare per Fermare il Declino) a causa delle sue idee liberali ma poi NON ci sono andato perchè avevo intuito che c’era qualcosa di strano (non potevo prevedere la vicenda della laurea falsa, ma avevo avuto un’intuizione sulla non serietà del partito anche se alcune idee erano buone). Fratelli d’Italia ha sempre votato NO dentro i lavori parlamentari (le sceneggiate non servono a nulla: in Aula bisogna starci e votare NO, invece i grillini fanno soltanto le sceneggiate; soprattutto ti ricordo che sia la Lega Nord che i Fratelli d’Italia sono rimasti compatti e invece i grillini hanno perso UN TERZO dei loro parlamentari a favore di PD e persino di ALA di Verdini). Fratelli d’Italia non viene attaccato dai media perchè l’attacco sarebbe una pubblicità che farebbe crescere quel partito: studiati la comunicazione televisiva di Berlusconi e capirai questa cosa… lo sganciamento da FI ci sarà dopo le elezioni (è impossibile che il polo del centrodestra abbia la maggioranza da solo e quindi FI andrà con il PD mentre Lega e Fratelli d’Italia andranno all’opposizione) e se NON è possibile sganciarsi prima del voto, ringrazia i grillini che non hanno voluto votare (e io in Parlamento avrei votato SI…) il proporzionale con il 5% di sbarramento (notare che la Meloni avrebbe rischiato di finire sotto la soglia del 5%) dove come in Germania ogni partito va a per suo conto. Forza Nuova è a libro paga estero fin da quando negli anni 70 il suo Capo era un terrorista (Roberto Fiore) che era su libro paga dei servizi segreti UK, quindi l’estrema destra danneggia la destra favorendo la sinistra: poi, chiediti perchè Repubblica fa pubblicità a Casapound (ricordati della regola numero 1 della comunicazione). E se io fossi un militante di estrema destra preferirei infiltrarmi in un partito “moderato” per portarlo verso destra (guarda cosa è successo in Austria dentro la OVP democristiana e la FPO liberale) invece di entrare in un partito estremista guidato da gente pagata dai servizi segreti stranieri.

          • BomberPruzzo

            Va bene non avere i paraocchi e non bersi ogni cosa ma non può essere neanche che va bene tutto.
            Adesso essere attaccati ed ingiuriati costantemente da Repubblica e tutto il resto del mainstream è un favore che ti fanno mentre tengono sotto silenzio FdI perchè in fondo mette paura!!!!
            Inoltre non è che mi sono sperticato in lodi per Forza Nuova che trovo un movimento moribondo, ma pensi che Fiore sia l’unico ad avere contatti con servizi segreti stranieri o ad essere a libro paga di banche e multinazionali?
            Ricordi la Cia con la DC o il Kgb col PCI o tutti coloro che adesso sono al servizio di Soros e di coloro che sono dietro a lui.
            Lasciamo stare va che non so dove saresti capace di arrivare pur di tenere il punto e già che insisti sul fatto che è il 4% dei votanti contro il sistema a fare il gioco della sinistra c’è da inquietarsi.
            Di nuovo un abbraccio

          • Ronf Ronf

            La pubblicità va bene sia se è buona sia se è cattiva perchè vale il “purchè se ne parli”. Il sistema quando vuole distruggere qualcuno LO CENSURA, ti invito a riflettere su che fine ha fatto Rifondazione Comunista: quando il PD ha deciso di censurare questo suo ex alleato – guarda che strano – è sparito, ma proprio da TUTTI i mass media. Nel 1996 Pino Rauti fece perdere il Polo di Centrodestra (FI, AN, CCD, CDU, Lista Pannella Sgarbi) in 37 collegi che di fatto furono decisivi per la vittoria di Prodi: questo è un fatto certo e questa cosa ti dovrebbe far capire che chi divide il centrodestra favorisce la sinistra e il fatto che GLI ALTRI siano a libro paga di Soros NON giustifica il fatto che Fiore è stato a libro paga UK; chi si candida dicendo di essere diverso NON deve fare come gli altri: se io mi presento come alternativa contro chi si fa comprare, allora io NON mi faccio comprare. Spero che tu ora l’hai capito!

          • BomberPruzzo

            “Spero che tu ora l’hai capito!”
            Certo che l’ho capito e ti ringrazio per perdere tempo con noi mortali oh Unto del Signore!!!!!
            Basta che la finiamo tanto è inutile come una chiacchierata con un sordo.
            Certo in un paese con assenteismo alle urne intorno, se non oltre, il 50% a te non viene neanche in mente che la colpa è del partito X se non riesce a convincere 100 persone ad andare ai seggi per dargli i voti decisivi e non del partito Y che invece li ha presi.
            Altra cosa che poi proprio non ti entra in testa è che a parte una maggiore “simpatia” o meglio “sopportazione” a pelle del centro”destra”, fattivamente Pd, FI e codazzi vari sono solo attori con parti sempre più uguali della stessa commedia e che il loro interesse è solo quello di mantenere in piedi lo show con tutti i mezzi. Ma tu vuoi credere a questo teatrino e allora buon proseguimento.
            Tornando a Fiore ( poi basta però eh?!), non mi garbano per niente i venduti (eufemismo!!) ma se per correttezza vogliamo portare ogni avvenimento al suo contesto comprendo di più la collaborazione con istituzioni di un paese che ti “ospita” e “protegge” quando il tuo invece ti bracca piuttosto di qualcuno che si VENDE a organizzazioni,magari private, che invece ti usano per demolire non solo il tuo stato ma la tua Nazione.
            Ci sei adesso?
            Sull’argomento comunque ci risentiamo quando Pd e FI si alleeranno per formare un governo di “unità nazionale” , cosa già esistente tra l’altro visto che la maggior parte dei provvedimenti importanti approvati negli ultimi tempi hanno avuto l’appoggio del liberale Cavaliere.
            Hai notato che stavolta, almeno finora, ne renzi ne berlusconi si stanno scannando a vicenda come in passato ed invece parlano solo dello “spauracchio” M5S?

          • Ronf Ronf

            Berlusconi oscura Renzi perchè in uno scontro Berlusconi-Grillo gli elettori moderati ex-Monti che alle Europee 2014 hanno votato Renzi questa volta voteranno Berlusconi: ma proprio NON riesci a capire, dopo 25 anni, come funziona la comunicazione politica berlusconiana?!? Berlusconi vuole fare quello che ha fatto Renzi alle Europee 2014, ovvero oscurare l’altra parte (Renzi aveva oscurato Berlusconi alle Europee 2014) per prendere lui in prima persona i voti di centro per far salire il suo partito (Renzi alle Europee 2014 ci ha dimostrato che oscurando Berlusconi e indicando Grillo che urla come il pericolo n. 1, allora gli elettori di centro votano per l’avversario di Grillo che allora era Renzi: questa volta però l’avversario di Grillo è Berlusconi. Infatti i renziani hanno capito tutto e si sono messi ad attaccare Silvio “Mr Spread” Berlusconi nelle manifestazioni sull’antifascismo per evitare che Renzi sparisca dall’agenda dei mass media perchè chi perde visibilità perde voti). Poi adesso mi vendico: voi dell’estrema destra avete regalato ai Democratici il primo seggio dopo 25 anni in Alabama per il Senato USA, quindi da oggi voi dovete soltanto tacere e non sabotare tutto solo perchè volete avere ragione voi a tutti i costi, capito? https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=United_States_Senate_special_election_in_Alabama%2C_2017&type=revision&diff=815193444&oldid=815193307#Results_4

          • BomberPruzzo

            Ahahahah sei proprio una forza!!!
            Già mi ti immagino col ditino alzato che fai: “capito ?!?”
            Beato chi ti deve sopportare tutti i giorni.
            Ciao grande

  • Stiv de Biasio

    caro bottarelli,facile indignarsi ora che tanto devono fare l inciucio e non votare…potevi sostenere il si al referendum e ora si votava con l italicum,sicura governabilita.

    • Ronf Ronf

      No, caro: ti ricordo che il PD prima della scissione di Bersani aveva 27 correnti e sappiamo tutti che il PD è sempre stato iper-litigioso al suo interno e quindi se 1 corrente dice NO, allora crolla tutta la governabilità… e quindi FI sarebbe entrata nel governo Renzi II (dopo le Politiche 2018) al posto della corrente ribelle del PD. Pensaci sopra… e poi tutto il meccanismo dell’Italicum era incostituzionale a prescindere dal sì o dal no al referendum perchè non è possibile eleggere un blocco unico di parlamentari con il ballottaggio (o si fa il proporzionale senza ballottaggio oppure si fa il ballottaggio collegio per collegio di cui in Francia: ma in entrambi i casi NON sei certo, vedi il voto legislativo del 1988 in Francia, di avere la maggioranza dei seggi da solo…)

  • nathan

    “Parliamoci chiaro: in un Paese civile, il rimpallo di responsabilità..”

    Popolo di sottosviluppati = paese sottosviluppato

    La politica, che è il prodotto del popolo, non compare neanche nell’equazione.

  • redfifer

    Non voglio promesse di cui ne ho piene le balle, ma fatti concreti! Per cui voto solo chi inizia ad appenderli come palle di Natale, prima che Natale finisca.

  • Nikolai

    Grande er Botta!

    • Mario Rossi

      Non sono d’accordo. Ci fa la predica da tempo e non va a votare Salvini o Forza Nuova (se si presenterà), e nemmeno prende atto dello status quo e se ne va. I nemici del popolo italiano li trovate qui, quelli che in nome della libertà di stampa vogliono impedire di manifestare contro il complotto immigrazionista:

      http://www.repubblica.it/politica/2017/12/06/news/forza_nuova_mascherati_fumogeni_intimidazione_repubblica-183252738/amp/

      Il Re é nudo: o si agisce o si va in esilio.

      • Nikolai

        Io mi riferivo al contenuto dell’articolo, però devo dirti che anche a me non piace affatto una persona che critica ma si astiene dal votare…in questo ti do ragione….

  • marcoferro

    vegas a capo del calcio italiano ? spero proprio di no, perche si deve rifondare con gente giovane, con idee e voglia di fare. i vecchi arnesi della politica , i ferri vecchi alla casini per intenderci meglio che vadano in pensione a godersi i soldi guadagnati immeritatamente, almeno non faranno altri danni.

  • Tanto resta a casa il cittadino non votante che diventa nuovo schiavo.

    Sui muri e sulle schede elettorali è ora di vedere “questa volta non basteranno i lampioni!”

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi