LO SCANDALO DELLE CASETTE AI TERREMOTATI -E LA “SPECIFICITA’” DEL PD

Di Maurizio Blondet , il - 217 commenti

Via via che i tiggì serali  davano nuove notizie sullo scandalo delle casette ai terremotati, mi rassicuravo:  domani, vedrete, partono gli arresti a raffica.  E’ il secondo inverno che il governo fa’ passare all’addiaccio ai terremotati, a forza di ritardi e promesse mancate? Vedrete che domattina la magistratura convocherà il Commissario Straordinario del Governo per la Ricostruzione, la Pd incarica Paolo Micheli e quello a cui è succeduta, il celebre Vasco Errani.  Su 3666 casette richieste nelle quattro regioni colpite dal sisma sono 1871 quelle consegnate,  e sono già piene di scarafaggi e di topi  per l’umidità, gli spifferi e la criminale incuria del loro montaggio? Vedrete che domani un valoroso procuratore esigerà i nomi delle ditte costruttrici e montatrici, per trascinarle  sul banco degli accusati. Il  5  Stelle ha documentato che “per le sole opere  di fondazione e delle urbanizzazioni 1,738.413,53 euro, quindi quasi 250 mila euro a casetta a Villa di Mezzo Bolognola (5 da 40 mq, una da 60 mq e una da 80 mq), ai quali vanno aggiunti i costi delle casette prefabbricate (1100 euro al metro quadrato) per un costo totale di oltre 6.200 euro al metro quadrato”?  E lo sapete che a quella cifra potete trovare appartamenti in piazza San Marco a Venezia?

Aspettate, domani all’alba la Procura aprirà  un  mega-dossier della misura che ha prodotto per “Mafia Capitale”,  e sui colpevoli penderanno i 20 anni di galera comminati a Carminati (il pericolosissimo Er Cecato) per associazione a delinquere  di stampo mafioso.  I sindaci lamentano, in diretta video, che chi ha progettato le casette – destinate a posti sui 1500  metri,dove d’inverno gela –  ha avuto la geniale idea di posizionare i boiler per l’acqua calda sul tetto, che ovviamente esplodono quando la temperatura scende sottozero?  Niente paura, i magistrati – domattina stessa –  mandano i Carabinieri a mettere le manette ai polsi a questi progettisti criminali.   Le telecamere degli inviati mostrano bagni intasati, tubi   dell’acqua esposti malamente, lavatrici che non funzionano, interruttori che nulla accendono? Tranquilli, la mano pesante della Legge sta per abbattersi su questi ladri del denaro pubblico.

Qualcuno scrive: Ricordate quel Vito Giuseppe Giustino,  65enne   “imprenditore” di Altamura (Bari), presidente del Cda della società cooperativa l’Internazionale, intercettato mentre se l rideva  con un altro “imprenditore” suo pari, tal Francesco Piscicelli, al pensiero delle commesse lucrose che stavano per aggiudicarsi col terremoto?   Col Piscicelli che diceva: “io ridevo stammatina alle tre e mezza”?  Ebbene:  anche il Giustino è lì a spartirsi il ricco piatto delle casette, perché la sua cooperativa “Internazionale” è una delle 200 coop rosse riunite nel mega-consorzio CNS (Consorzio Nazionale Servizi),  il cartello di Legacoop creato “prima del terremoto” per accaparrarsi presso la Consip (gestita dal PD) tutto il miliardo e 188 milioni di euro per le casette, senza lasciarne niente  agli altri? Al prezzo di 1075 al metro  quadro? “Che  supera il valore di tutti i tipi di edifici nuovi e in muratura nella zona”, come riporta anche un’inchiesta di Fabrizio Gatti per L’Espresso?  Sono andato a dormire sereno, sicuro che all’indomani avrei saputo che la magistratura avrebbe usato le sue prerogative, che usa così verso i sospettati non-rossi,   sbattendo in carcerazione preventiva l’intero quartiere generale bolognese del Consorzio della Coop Rosse, compresi i 200  responsabili delle coop associate, per la loro evidente pericolosità sociale e rischio di inquinamento delle prove.  Decretando anche lo spostamento dei colpevoli e  del Commissario nel carcere di massima sicurezza  di Tolmezzo (Udine), dove le procure non hanno esitato ad esiliare in attesa di giudizio quel Roberto Spada di Ostia.  Perché volte mettere la pericolosità dello Spada con questi caporioni del Consorzio? Quello ha dato  una testata aun giornalista, questi hanno rovinato intere popolazioni.  Per di più,  esistono  già precise pronunce dell’Antritrust e del famoso TAR del Lazio, che hanno accertato “ che l’«intesa anticoncorrenziale» delle coop ha violato le procedure europee in materia di antitrust, «articolo 101 del Trattato sul funzionamento della UE»,  norma vieta di spartirsi i mercati tra concorrenti”, mentre i soci del CNS si sono anche finti concorrenti della stessa CNS per aggiudicarsi fino alle briciole dei miliardi stanziati.  Questi bisogna chiuderli in galera a Tolmezzo (Udine) e buttar via le chiavi.

Non è successo. Anzi, la mano pesante della Legge ha mandato i Carabinieri a sloggiare da casa sua nonna Giuseppina di anni 95,  a cui – stufi di aspettare la casetta mai arrivata –i figli avevano comprato e fatto montare a loro spese, sul terreno di  proprietà della  nonna, un prefabbricato vero, ossia costruito da chi li sa costruire. Niente: stava derubando  Legacoop,   tornasse nel container l vecchietta in attesa dei ridacchiatori  che avrebbero provveduto  –   con due anni di ritardo –   a metterla in una  casetta senza luce, senza acqua calda, coi topi e l’umido nei pavimenti.

Deposto il sogno utopico che “la Giustizia  farà il suo corso”, non resta all’osservatore  che osservare,  come si osserva un fenomeno  sociale   degno di studio, la specificità  della corruzione del Pd e  dell’area che ci governa da un decennio con immutata soddisfazione del suo elettorato. Tale specificità  non consiste nel fatto  che  Spenditori del denaro pubblico e suoi Accaparratori   siano dello stesso partito, che controllati e controllori appartengano alla stessa area dei Governanti e quindi un loro cartello possa  vincere tutte le gare e i concorsi che  vuole, e non debba mai renderne conto.  No,  questo è un dato comune  ad ogni totalitarismo parassitario e oligarchico.

Il vero tocco in più del totalitarismo PD, sta nella incapacità   totale e  invincibile con cui monopolizzano a proprio vantaggio tutte le attività  lucrose,  assumendosi compiti che, semplicemente, non sanno portare  a termine. La sicumera assoluta con cui sbattono fuori dalle competizioni (truccate)   al denaro pubblico, urlando “facciamo noi”, “facciamo tutto noi!”,   senza avere la minima idea di “come si fa”. L’assenza totale di  quel che gli americani chiamano “know how” , nello scandalo delle casette salta all’occhio in modo assolutamente  plateale.

Mi spiego. Subito dopo il terremoto, non  ricordo quali aziende friulane o alto-atesine  specializzate nella costruzione di case prefabbricate, si fecero avanti, e offrirono, addirittura a prezzo di costo  di mettere in opera le migliaia di case   necessarie.  Sapendolo fare, avendo il know how,  tali offrivano anche –   a chi decidesse di montare da sé in economia le loro casette, costi sotto i 450 euro a metro quadro per costruzioni in massello di legno coibentato, più 3mila euro per  le opere di fondazione e di  urbanizzazione; a 1300 euro metro quadro, offrivano anche la Jacuzzi.

Vogliamo fare un concorso? Un’asta pubblica? Non sia mai. Le  ditte friulane o  tirolesi non furono degnate di una risposta dal Commissario Straordinario Pd,  né da Consip, che come   si legge nelle  enciclopedie è “la centrale acquisti della pubblica amministrazione italiana. Essa opera nell’esclusivo interesse dello Stato ed il suo azionista unico è il Ministero dell’economia e delle finanze (MEF)”,   insomma dipende da Padoan   che deve il suo ministero al PD.

VOGLIONO FARE TUTTO, E NON SANNO FARE NIENTE

Secondo la narrativa, infatti, risulta che Consip aveva già un mega contratto, stipulato “prima” del terremoto e in vista di terremoti futuri, che l’enorme mega-consorzio  bolognese delle Coop Rosse  CNS.  Apparentemente, sì:  con la precisazione che le 200 coop rosse “avevano creato un «cartello» per aggiudicarsi una gara comunitaria Consip da 1,6 miliardi di euro dei «servizi di pulizia» degli istituti scolastici, le cosiddette «Scuole belle» lanciate da Matteo Renzi”. Le Scuole Belle.  Una aggiudicazione già ritenuta irregolare dall’Antitrust, la quale scoprì “ scambi di informazioni, incontri, documenti e mail che anticipano i risultati”,  e che le coop “hanno manipolato e bloccato la gara, concretamente non presentandosi mai in concorrenza sullo stesso lotto e dividendosi l’Italia con uno schema a scacchiera”!

http://www.antonioamorosi.it/2016/11/04/appalto-alla-coop-fuorilegge-per-le-case-dei-terremotati/

Un  trucco già da galera. Invece, a questo Consorzio di truffatori la Consip di Padoan assegna anche  la costruzione della “casette”. Una torta da  mille e 88 milioni di euro,  volete che  se lo accaparrai qualcuno altro, non “dei nostri”?  Non sia mai!  Per maggior sicurezza, a Commissario unico con pieni poteri della ricostruzione, mettono Vasco Errani, già Regione Emilia, “uno dei nostri” che più non si può. Emilia e lega delle Cooperative sono una stessa ed unica cosa. Conflitti d’interesse? Ma quelli esistono solo per Berlusconi.

“Facciamo noi!”, strilla Renzi!  Come sappiamo fare “le scuole belle”, sappiamo fare tutto! Meglio di tutti quelli che non sono dei nostri!

Il vostra osservatore dice: e pazienza. Questo è tipico dl governo PD, l’accaparramento totale di ogni spesa pubblica. Ma almeno, dico, imparate a farle, le “casette”.  Che so, i  due  ridacchiatori   delle coop  già   sotto indagine potevano, di nascosto, comprare una delle case prefabbricate delle ditte friulane, e  copiarle. Semplicemente copiare gli  oggetti, come hanno fatto per decenni i cinesi; così magari  gli operai rossi delle coop rosse del Sud e Centro Italia rosso imparavano qualcosa di utile. Magari le imprese dei parassiti potevano sperare, in futuro, di entrare in quel mercato con la dignità che hanno le ditte friulane.

Nemmeno questo hanno fatto. Così hanno consegnato  “casette” coi comignoli troppo bassi che lasciano entrare l’umidità, coi tetti senza spiovente che non prevedono nevicate, boiler all’esterno che esplodo per il gelo,  infissi  montati alla cacchio di cane  che fanno entrare  vento e umido, opere esterne e  “di urbanizzazione”  fatte in modo che i marciapiedi si allagano, e per il fango che tutto invade non si può uscire di casa. Viene fuori che “sono  case pensate anche per la costa. Sono progetti approvati nel 2015 e allora la Protezione Civile  si dotò di un progetto unico per le emergenze e di imprese pronte a realizzarlo”.

Un boiler esposto al gelo esplode. Niente acqua calda. (Bella foto).

Non so se vi ricordate come la “giustizia”, le sinistre e i loro media braccarono  l capo della Protezione Civile di Berlusconi:   fino a  un GIP di Firenze che ne volle la carcerazione preventiva   con l’accusa di omicidio colposo plurimo e lesioni  (da cui  è stato assolto 6 anni dopo);  intercettato minuti  per minuto dalla autorità  giudiziaria, ne furono scoperte le “prestazioni sessuali” che una escort gli forniva dietro pagamento di un imprenditore… insomma fu triturato e rovinato moralmente. Eppure dopo il terremoto del 2009 fece costruire in cento giorni 4400 alloggi e 1200 case di legno per 25 mila sfollati.

Per la Coop delle Coop, nessun magistrato  ha vegliato con altrettanta spietatezza. Pensiamo solo cosa hanno fatto questi: non solo hanno sprecato un miliardo, ma  perla loro incapacità tecnica  hanno sprecato anche i materiali delle ”casette”, che saranno da  buttar via. Senza contare che si tratta di casette “provvisorie”, quindi si dovranno prevedere altri miliardi per quelle definitive: di cui si occuperanno le stesse cooperative, immagino.

Ora, questa incapacità del PD è palese in tutto le sue strombazzate “riforme”ed “atti di governo”: dal jobs act alla “buona scuola2 che viene smontata pezzo per pezzo, dalla  incredibile vincenda Ilva dove un Regione di Sinistra litiga con il governo di sinistra per ragioni losche e miopi, fino alla vendita (sic) di Alitalia. Fino al canone Rai: Abolirlo” dice REnzi, due mesi dopo averlo  inchiodato alle bollette elettriche. Ora, sotto elezioni, proposte che consistono i: quattro soldi a questa categoria, 80 euro all’altra, bonus bebè,  ogni cosa a qualunque clientela. E’ chiaro che non hanno, nel governo di sinistra, la minima nozione di politica industriale,  non la minima visione strategica economica. Nessuna qualità, nessun  know how in nessun campo.

Se pensate che Esagero, leggetevi “le 100 proposte di Matteo Renzi” che  egli  proclamò nel 2011 alla Leopolda, e vedete quante ne ha realizzate: guardate voi, perché a me manca il cuore di postarle qui. Mi limito a due o tre:

Fuori i partiti dalla Rai”, “Portare il rapporto debito/Pil al 100 per cento in tre anni”, “Valutazione dell’attività dei magistrati”, “Accorpamento dei  Comuni”, “Valutare le università e sostenere quelle che producono le ricerche migliori”, e  via: non è stato capace di fare nulla.

http://www.ilpost.it/2011/10/31/le-100-proposte-di-matteo-renzi/

Ma non si cada nell’errore di pensare che l’incapace sia solo Renzi. Bisogna ricordare cosa hanno fatto Bersani e D’Alema che, armati di perfetta incompetenza,  hanno sostenuto il governo Monti che ha devastato l’economia italiana imponendo austerità ordinate dai tedeschi;  non si dimentichi quel che  ha fatto Gentiloni in politica estera, da “Verità per Regeni” alla Libia e all’accoglienza senza limiti di centinaia di migliaia di clandestini, con in più l’assurda pretesa che sa l’Ungheria a prenderseli….E vogliamo parlare della spedizione in Niger? Né si deve tralasciare che la “sinistra anti-Renzi” di Grasso e Boldrini  non  ha alcuna idea – a meno che non si voglia chiamare “idea” la proposta di Grasso di non far pagare le asse universitarie, cosa che serve ai ricchi soltanto, perché i redditi bassi   già non le pagano. Non dimentichiamo l’alleanza Tabacci-Bonino: esempio  fino ad oggi insuperato di una pura volontà di potere  di spezzoni sopravvissuti a  progetti politici falliti, che senza alcuna vergogna si  per raccattare quel 3%  di voti per poi farsi assegnare qualche poltrona “a sinistra2, una sinistra che non ah più alcuna proposta da offrire al paese, se non “durare”, “lo vuole l’Europa”, e disporre della cassa dei fondi pubblici.  Il motivo,è chiarito dallo scandalo delle casette: accaparrare ogni iniziativa lucrosa, senza essere nemmeno capaci di portarla a termine.

Il mistero  chiama in causa l’elettorato: dopo un simile scandalo, un terzo degli italiani continua a votare per la sinistra. Una sinistra per di più allo sbando e preda di lotte intestine; gli va bene così.  Daranno al PD la forza sufficiente per   quel mostro di cui già si parla apertamente,  un governo Renzi-Berluscni (o Gentiloni-Tajani) ossia un coito mostruoso  di nullità  senza progetto nazionale alcuno, privo di ogni programma, perché “ce lo chiede l’Europa” per sbarrare il passo”ai populisti e sovranisti”,ossia a Cinque Stelle e Lega. “Berlusconi può essere il salvatore dell’Italia”,ha già dichiarato Bill Emmott,   ossia il massone internazionale che, quando era direttore dell’Economist (Rotschild), silurò  il medesimo Berlusconi dichiarandolo “inadatto a governare”. Adesso, con il decrepito di Arcore, Renzi “può  diventare il Macron​ italiano, un leader aggregatore di forze europeiste e democratiche”.  Un governo che non sarà più sorvegliato da nessun organo istituzionale, e  senza opposizione potrà fare quel che vuole.  Auguri per il prossimo terremoto.

L’articolo LO SCANDALO DELLE CASETTE AI TERREMOTATI -E LA “SPECIFICITA'” DEL PD è tratto da Blondet & Friends, che mette a disposizione gratuitamente gli articoli di Maurizio Blondet assieme ai suoi consigli di lettura.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • Sergio Andreani

    Signora Guzzanti, perchè adesso non fa uno dei suoi film imbecilli tipo ” Draquila ” sugli scandali del suo Partito di merda?

    Ossia Il P.D. ?

    Cretina! :
    https://www.youtube.com/watch?v=CdIwD7nibr8

  • AndreAX

    Ma il Banana e Salvini non hanno già sottoscritto in unione con la Meloni il patto dei tre caballeros?

  • Ale C.

    Intanto sono stati assolti i dirigenti di Agusta Westland per le supposte tangenti all’India.
    E intanto Leonardo è stata esclusa da ogni gara in India.
    Che danno è stato fatto all’Italia dai sinistrati a causa della loro dissennata ideologia?

    • Stopensando

      Mala fede non ideologia.
      Hanno il male bel DNA

      • Zibertosi Poppio

        No, sono in ottima fede. Vogliono ridurre il paese a tipo la Colombia, l’hanno già fatto capire in tutti i modi e (fino adesso, ma non sono molto ottimista) metà degli elettori era pienamente d’accordo con loro.

  • Nicola Albano

    Dal giorno dell’insediamento di Renzi alle sue dimissioni il debito pubblico è aumentato di oltre 100 miliardi di euro. Tanto dovrebbe bastare a un cittadino mediamente razionale per far sparire un figuro come Renzi sotto la soglia elettorale dello zero virgola qualcosa… e invece scommetto qualsiasi cifra che ce lo ritroveremo per il prossimo quinquennio protagonista della vita politica di questo disgraziato paese.

    • AndreAX

      Il problema è identificare il male minore ammesso che esista. Vorrei poi sottolineare l’assoluta follia che dilaga ad esempio il duo Grasso-Boldrina vince al contempo il premio per le proposte più realizzabili e per le più inutili! Applausi!!!

      • PdL

        Sarà perché a me le agonie non sono mai piaciute… ma credo che il male minore sia quello di votare i M5S in modo da poter accellerare la folle corsa verso il muro contro il quale siamo lanciati.
        Credo che un loro governo sia l’ideale per raggiungere tale obiettivo.
        Ma, in tutta sincerità nemmeno io ho il coraggio di un simile gesto e darò il mio voto al Partito dei Lampionari.

        • AndreAX

          Ti assicuro che in parte capisco questa tua riflessione poichè è in parte anche la mia.

        • AnonimoSchedato

          Non so se voterò, ma capisco bene anch’io la tua riflessione, e il dubbio lo condivido. Sarà perché anch’io soffro più l’agonia dell’esito.

          • PdL

            Perché non voti anche tu (e fai votare) il Partito dei Lampioni, di cui io ho la tessera n.2 ?
            Seriamente, non sto affatto scherzando…

          • AnonimoSchedato

            A parte che ho tendenze pacifiste (detto da uno che passa le domeniche al poligono sembra pure una barzelletta, ma è vero), non ho mai creduto che la rinascita possa passare da altro che dall’applicazione della legge (cominciando da quella naturale).
            Violando una delle più sacre, l’inviolabilità della vita umana, fosse anche solo per provocazione da tastiera, non si va da nessuna parte. Si può sostituire un regime con un altro, ma non si progredisce.
            Anche se ammetto che una via d’uscita dalla situazione che stiamo vivendo non riesco proprio a vederla, giacché ho perso la speranza in un risveglio collettivo dal torpore/coma indotto mediaticamente.

          • PdL

            Ti rispondo con una massima di Thomas Jefferson: “Periodicamente l’albero delle libertà richiede di essere annaffiato dal sangue dei patrioti e da quello dei tiranni. È il suo concime naturale”.

          • AnonimoSchedato

            La legge (naturale) serve proprio per evitare l’emergere dei tiranni.
            Ognuno di noi, se non combatte le sue pulsioni naturali, è un tiranno potenziale. Rimango convinto che l’unica soluzione duratura è la presa di coscienza della maggioranza. Non è giusto chiedere ai patrioti di dare così tanto per la libertà degli inerti, che alla fine creano le condizioni per una nuova tirannia, perché, appunto, inerti e spesso imbelli..

          • PdL

            Perfetto… allora dimmi come potremmo liberarci dagli attuali tiranni.
            Con il voto ? LOL !!!!

          • Roberto R.

            Molti dicono che è impossibile, probabilmente Mandela Gandhi hanno fatto il miracolo.

    • televisione falsa

      In generale gli italiani hanno ancora troppi soldi per arrabbiarsi

    • Pareggiamoiconti

      ti assicuro che con quei 100 miliardi di voti se ne comprano un sacco…

      • AnonimoSchedato

        Non mi pare siano particolarmente efficienti, visto che il 40% dei 50 milioni di aventi diritto al voto fa 20 milioni. 100 miliardi diviso 20 milioni farebbe 5000 euro a testa. E non ho contato gli astenuti.
        Pagando direttamente gli elettori costerebbe meno, credo che la maggioranza venderebbe il voto per 2000 euro senza pensarci.

        • Pareggiamoiconti

          Quando i soldi non sono tuoi, l’efficienza non è una priorità

  • Gianox

    Cito da un articolo di Blondet di diverso tempo fa: “A soli tre mesi dal sisma […] le prime case vennero consegnate alle popolazioni della Campania, della Lucania e della Puglia. Furono costruite 3.746 case e riparate 5.190 abitazioni”.
    Sempre dal medesimo articolo: “Nella stazione di Roma, su un binario morto, era sempre in sosta un treno speciale, completo di materiale di pronto intervento, munito di apparecchiature per demolizioni e quant’altro necessario per provvedere alle prime esigenze di soccorso e di assistenza alle popolazioni terremotate. E su quel treno si accomodarono il ministro stesso e tutto il personale necessario in direzione dell’epicentro della catastrofe”.
    Queste le parole dell’allora capo del governo italiano: «Lo Stato italiano La ringrazia non per aver ricostruito in pochi mesi perché era Suo preciso dovere, ma la ringrazia per aver fatto risparmiare all’erario 500 mila lire»
    Chi era mai a capo di un governo tanto efficiente?
    Era un romagnolo, un tale Benito Mussolini.
    E così oggi, ho fatto l’entità plein: stamattina, nell’articolo di Bottarelli ho citato Hitler; stasera, nell’articolo di Blondet detto Mussolini.
    C’è forse da preoccuparsi? Sto forse diventando nazifascista?
    O non sarà piuttosto che l’incompetenza, la disonestà e la viltà di questa sinistra fanno capire che da 70 anni a questa parte ci hanno raccontato solo un mucchio di frottole?

    • gianlucamare

      Il ministro era Araldo di crollalanza.

    • Blas

      Ma la tua soluzione come quella di Blondet é sempre quella dell´uomo providenziale. Se Renzi azzeccava quello che faceva fare le case coppiate da quelli che le sanno fare, le coop rubavano per cent´anni e avevamo il ventennio di Renzi.
      La soluzione é ridurre lo stato a sussidiario. Fare la soluzione “friulana” che in ogni terremoto da quello del 78 dichiaano di fare, ma non mandano i soldi ai comuni perche li spendano i cittadini come loro sanno meglio di qualunque altro.

      • Il_disturbatore

        In Friuli si sono quasi arrangiati, … qui invece devono rubare le coop e il partito, il loro dio.

        • Goffry

          Erano anche gli anni ’70 e si rubava molto meno (e si faceva molto di più).

          • cipolla

            altra mentalita’, si veniva da momenti difficili che uniscono la gente, quelli facili dividono e rendono egoisti. si perde di vista il fatto che e’ insieme che si fanno grandi cose.

          • Goffry

            L’Italia era (uso volutamente il passato) una potenza industriale fino al 1990. Poi è stata venduta e affondata.

          • cipolla

            venduta da italiani venduti e nessuno degli italiani ha fiatato, non gli interessava tanto erano concentrati sul proprio egoismo.

          • Goffry

            Anzi, i traditori promossi a primi ministri e capi di stato. E tutti i giullari di contorno.

        • Cristiano

          Guarda il MOSE a Venezia… Sempre nord…sempre Triveneto… sempre quelli che starebbero bene con l’Austria… hanno rubato e realizzato una schifezza.
          Sono cambiati i tempi… è cambiata la gente tutta.

      • Gianox

        Non era quello ciò che mi premeva sottolineare.
        Il punto è che da 70 anni a questa parte ci dicono peste e corna sul fascismo, come se tutti i mali del mondo nascessero da lì.
        Invece poi vai a scoprire che lo Stato italiano era molto più efficiente a quei tempi.
        Uno dei brani citati riguarda il ministro dell’epoca, Araldo di Crollalanza, che fu appunto encomiato da Mussolini per la sua efficienza che non solo permise allo stato di ultimare i lavori di ricostruzione prima del previsto, ma permise anche un considerevole risparmio sulla cifra inizialmente preventivata.
        Non è questione di uomo forte. È questione che a quei tempi c’era un senso del dovere e dello Stato che non potrai mai aspettarti da un comunista.
        Queste continue ruberie non sono che la naturale evoluzione della loro viltà.

        • Blas

          Ma propio per questo, cercare di far funzionare uno stato grande e centralizzato é un utopia. Limitare e ridurre lo stato é la via di uscita.

          • Gianox

            Ok, potrei anche essere d’accordo.
            Ma il punto focale è che non puoi prescindere dal senso dello stato e del dovere.
            Questa classe politica ne è completamente priva perché tutto ciò è la naturale evoluzione del lassismo che comporta l’ideologia di sinistra.

          • Blas

            Se lo stato é piccolo lo puoi controllare di piú. Non avrebbe la RAI che ti fa vedere quello che vuole, ne soldi per comprare giornalisti o controllare il web. Queste realtá sarebbero meno nascondibili e piú punibili.

          • cipolla

            il singolo non ruba? suvvia…

          • AndreAX

            Certo che sì la differenza sta nelle proporzioni. Non bisogna pensare una società costruita sulla proprietà privata come al giardino di Eden, ma solo come al sistema che ottimizza le perdite. Non è cioè perfetto è solo il migliore. Questo perchè l’uomo che opera resta sempre quello.

          • cipolla

            forse la vita ha bisogno di cicli, tutto sale e scende, dopo un ciclo morale di merda ne partira’ uno d’oro.
            non credo che la soluzione sia in piu’ privato, e’ piu’ complesso di come vorremmo che sia. l’onesta’, l’altruismo non si formano automaticamente con la privatizzazione di tutto, non esiste una regola in tal senso.

          • Blas

            Molto meno del singolo “protetto” dallo Stato.

          • cipolla

            non esiste lo stato, esiste un insieme di singoli, se sono sani fanno un insieme sano altrimenti fanno quello che vediamo oggi. se li disperdi rimangono sempre esseri schifosi, ce l’hanno dentro, come scelta.

          • cipolla

            Mussolini ce la faceva, e’ solo questione di volonta’ dei partecipanti al gioco.

          • cipolla

            l’animale grosso quando e’ in salute fa grandi cose, cose che quello piccolo non riesce a fare.
            e’ solo questione di salute, di cellule sane o malate, sono queste che fanno l’animale.

        • AndreAX

          Gianox non volermene ma la distinzione tra socialismo buono e cattivo è pura utopia. Io anche vengo dalla dx sociale e quando faccio i distinguo so bene che il socialismo di dx è infinitamente meno pernicioso di quello di sx ma da qui a dire che è buono ce ne passa. La differenza è quantitativa e non qualitativa. Lo so che c’è una serie di valori che ritieni siano stati preservati, ma a ben vedere si è semplicemente limitata l’invasione di campo (almeno fino a un certo punto nella storia) rispetto a quanto non sia da sempre stato fatto a sx. Tutti i valori a cui tieni sono valori individuali e concernono la persona. La Patria ad esempio non è il tricolore ma è l’addio ai monti di Lucia nei Promessi Sposi. Mi segui su quel che intendo?

      • Franco Maraschi

        il solito commento a cazzo. Lo sai che i carabinieri hanno smantellato una rete criminale in cui gli appaltatori (PRIVATI) sversavano da mezza toscana negli inceneritori (in provincia di livorno, zona dei piddioti, ovvio) rifiuti che non dovevano essere li’, con grave rischio delle popolazioni (piddiote) locali? Ecco cosa succede a dare in appalto i servizi che PRIMA svolgevano direttamente i comuni: SI CREPA.

        • AndreAX

          Continuate a immaginare una società privata in parte, e questo è sbagliato perchè giustamente vi ritrovate le solite asimmetrie solo spostate di contesto e non venite a capo della contraddizione. Inoltre c’è il bias di considerare privato=amico di amici cosa che è vera a sx, ad esempio le “liberarizzazioni alla Bersani” che furono sVendite ad amici

          • Franco Maraschi

            ed alla prodi. meglio i servizi essenziali affidati allo stato che ai privati, lo dimostrano tutte le evidenze. Il privato delinque e ruba molto di piu’. Come l’obamacare, tutto in mano al privato, con costi sanitari doppi che da noi. Ce li immaginiamo i carabinieri privatizzati comandati dalle multinazionali?

          • AndreAX

            Il privato delinque e ruba quando viene messo in una posizione privilegiata da un amico. Le svendite e gli appalti truccati sono possibili non perchè esiste il privato ma perchè esiste la porta del pubblico a cui bussare per ottenere il trattamento di favore, elimina la porta ed avrai eliminato il grosso del problema. Questo non significa che non esisteranno più privati truffaldini ma che saranno molti meno e molto meno perniciosi perchè in un sistema privato la proprietà scappa dalle mani degli incompetenti per correre in quelle dei capaci. Fare il bene del prossimo servirlo nel migliore dei modi al giusto prezzo paga sempre; è un privato poco accorto quello che preferisce l’uovo oggi alla gallina domani poichè il capitalismo e la ricchezza si costruiscono proprio a partire da una visione temporale lunga virtualmente infinita e non inculando il prossimo qui e subito!

          • Franco Maraschi

            Scherzi, spero ” la proprieta’ scappa dalle mani degli incompetenti per correre in quelle dei capaci: dove, come quando? Questa e’ la propaganda liberista degli ultimi 40 anni. Balle. In mano ai privati e’ tutto piu’ caro: le autostrade, l’energia elettrica, le bollette dell’acqua (hai idea quanto sono rincarate? ), la spazzatura, abbiamo visto che (i privati) frantumavamo e nascondevano i rifiuti tossici dove non dovevano essere e pure vicino alle scuole. Come ho scritto la sanita’ americana costa il doppio di quelle europee che sono pubbliche. L’ingordigia delle banche private in usa , gran bretagna ecc. ha fatto si che dovettero essere salvate con i soldi pubblici. Montagne di soldi. Quindi non e’ che sono diventato marxista: e’ che e’ dimostrato (secondo me) che l’ideale e’ un mix dove i servizi e le aziende strategiche devono essere in mano alla stato, che deve pure intervenire qualora necessario su una azienda considerata strategica, se privata, per non perderla. Il resto naturalmente va lasciato nelle mani dei privati. In pratica come funziono’ nel nazismo, facismo in italia, in cina ora…ma anche la francia fa cosi’ da sempre. Altro che privatizzazioni.

          • AndreAX

            Ah sì fandonie libbberiste embè studiati il caso di Nokia dalle stElle alle stAlle per aver ignorato il fenomeno smartphone. LA sanità americana NON E’ PRIVATA il costo di un rimborso viene deciso in aule di tribunale e in forza di legge la compagnia può essere tenuta a sborsare cifre che tendono a infinito, non esiste infatti un limite; ecco perchè i premi assicurativi sono assurdi! Come ti proteggeresti tu da potenziali rimborsi milionari un domani? Con premi quanto più alti possibili oggi no? Che dici ti sembra logico fare così se tu fossi un assicuratore e queste sono le condizioni in cui sei costretto a lavorare?. O ve le studiate le cose o smettetela di intervenire! Là dove conta cioè sulla pecunia non esiste che si onori il contratto perchè si può ricorrere a una terza sede giudiziaria e ottenere di più questo è il dilemma della sanità americana.
            Per quanto riguarda il resto ma hai idea di quanto paghi in tasse sull’energia della bolletta? Hai idea di come funzionino mediamente gli appalti per la gestione dei rifiuti? Ora non sarà che forse forse è la mancanza di diritti di proprietà che crea queste situazioni? Ricorda il motto della Roma Antica RES PUBLICAE RES NULLIUS ma te lasceresti che ti sversino rifiuti nella tua terra? Non è che magari ste mandrakate vanno in porto perchè tra ladri ci si intende e chi agisce in modo malevolo sa di avere le spalle coperte nelle sedi che contano?
            Se poi tanto ci tieni al problema delle esternalità così si chiamano in gergo prova a guardare questa semplice illustrazione di come verrebbero gestite in contesto completamente privato.
            https://www.youtube.com/watch?v=zcPRmh5AIrI

          • Nexus

            Condivido in pieno la tua analisi.
            Per chi è convinto che “privato è meglio” consiglio la visione del documentario: “Sicko” di Michael Moore…… ILLUMINANTE!!

          • AnonimoSchedato

            Considerare solo il crony capitalism (come è il sistema sanitario americano, che è privato ma non-concorrenziale) per prendere la decisione se è meglio pubblico (cioè, ad oggi, forzato: paga e prenditi quello che viene) o privato mi sembra intellettualmente poco sportivo.

          • Franco Maraschi

            ….e non inculando il prossimo qui e subito! Cazzo! le autostrade per l’italia quest’anno un aumento del 16% a fronte dell’inflazione del 1%!! E’ piu’ caro il casello della benzina, tutto il sistema economico italiano non puo’ piu’ liberamente viaggiare!!

          • Goffry

            Pratica truffaldina del 1° gennaio di ogni anno, insieme agli aumenti di gas e luce.

          • AndreAX

            Ottimo esempio di privatizzazioni all’italiana cioè svendite. Privatizzare non significa dare agli amici a prezzo da saldo ma lottizzare e vendere ai cittadini; bisogna aumentare la proprietà privata aumentando i titoli di proprietà… poi sarà una faccenda tra privati quel che che te ne farai col tuo pezzo di autostrada o con la tua pietra di Colosseo sarà croce e delizia tua.

          • AnonimoSchedato

            C’è una terza via. Società private senza fine di lucro (e con limiti fissati per legge ai compensi per gli apicali, occorre chiudere legislativamente tutte le possibili vie più o meno fantasiose per far uscire valore in direzione delle tasche dei gestori o amici).
            Lo scopo è salvaguardare la concorrenza (impedire l’abuso di posizione dominante, tipico dello stato) e lasciare, ovunque possibile, agli utenti la possibilità di scegliere, cosicché se un servizio non funziona, non si deve pagarlo per forza (vedi SSN e INPS) e può nascere un alternativa (fosse anche un libera associazione di poche persone).

        • cipolla

          la qualita’ della vita la fanno i singoli, e’ l’insieme dei singoli che oggi fa schifo, rimescolali come vuoi, piu’ stato meno stato ma sempre schifosi rimangono.

          • Franco Maraschi

            Bah, Prodi vendette le autostrade a benetton pr 1 euro, piu’ o meno. Ora ci ritroviamo le autostrade piu’ care del mondo e b enetton padrone di mezza argentina. Uguale l’enel…le tariffe piu’ care e utili pazzeschi che vengono suddivisi per lo piu’ all’estero…telecom era l’azienda europea piu’ grossa, venduta al nullatenente Colaninno. le utilities-aiende dell’acqua- vendute alle multinazionali francesi NON fanno opere di manutenzione e miglioria…incassano dividendi pazzeschi e basta. Non avete visto quanto sono rincarate le bollette della spazzatura? Potrei continuare…Non capite che l’essere colonia -pagare, pagare, pagare-passa dall’aver svenduto i beni statali(che gli altri NON hanno svenduto?).

          • cipolla

            il tutto svenduto da governi fatti di italiani che sono cresciuti in un tessuto che li rappresentava. la colpa e’ dell’insieme o piu’ che colpa e’ un ciclo morale che sale e scende.

          • Franco Maraschi

            governi…governo, sempre il pd. il puzzone cosa ha svenduto? dicono sempre che ha governato 20 anni…

    • Il_disturbatore

      Le 100 cose FATTE dal Duce.. Non annunciate come avviene oggi..
      http://centoopere.blogspot.it/2013/12/assicurazione-invalidita-evecchiaia.html?m=1

      • cipolla

        non fatte dal Duce ma dagli ITALIANI del tempo, lui era solo la cima della piramide, fatta di solidi mattoni, non come quelli di oggi.

        • AnonimoSchedato

          La differenza, a mio parere, stava solo nei sotto-ufficiali e negli ufficiali inferiori (inclusi i civili, cioè funzionari e capetti). Che allora credevano in quel facevano (o erano costretti a portare risultati, non saprei non essendoci stato, ma il risultato è lo stesso). Oggi per chi ricopre quei ruoli ol’biettivo è “galleggiare”. Non certo navigare. Senza parlare dei casi da codice penale, che sono rari oggi poco meno che allora (differente è come li trattavano e li trattano).

    • AndreAX

      C’è del vero ma anche del romanzato. Io cmq preferirei lo stato si limitasse a smettere di rubare fino alla ripresa invece fecero pagare l’IMU a case inesistenti, poi arriva la pezza a colore come sempre…

    • Covpepe

      Essere fascista, per un italiano, dovrebbe trattarsi di un fatto abbastanza comune. Dopotutto, il fascismo era lo spirito dei nostri antenati, gli antichi Romani, che ne sono i creatori e la cui civiltà inarrivabile rappresenta uno dei 3 pilastri della civiltà occidentale: romanità, cultura greca antica e Cristianesimo.
      Non a caso, sono tutte cose odiate e negate dalla sinistra, cioè dai nemici della Storia e della civiltà.

      • Goffry

        Loro hanno Bisio e la Guzzanti e Moretti.

        • Stopensando

          3 bocche di fuoco non indifferenti con relativi canali tv. Alla forca.

      • Davide

        Infatti vera la storia come a cultura nel periodo del Fascismo italiano è ben diversa da come ce la racconta la propaganda di regime.

      • Ale C.

        “sinistra nichilista” è un po’ più fine di “sinistronzi”, “maledetti bastardi”, “traditori della Patra”.
        Mi piace.

      • davide

        Ennio Flaiano: ” I fascisti italiani si dividono in due categorie: i fascisti propriamente detti e gli antifascisti”
        PS sembra tuttavia che Flaiano l’abbia ripresa da Mino Maccari

    • Carlo Robotti

      Hanno fatto la WWII proprio per demolire quel sistema di valori che agli occhi dei globalisti satanici era il nemico numero uno. Un esempio da debellare.

      https://www.youtube.com/watch?v=E3MuST1nNI0 e altri…

    • davide

      uno dei tuoi comment migliori.
      Sai Gianox da dove veniva l’efficienza?
      perchè col Duce (sono romagnolo anche io) se ti beccava a fare l’incapace ti spediva a Eboli o alle Eolie a contare pecore.
      Rischiavi se non portavi risultati!
      Oggi fai l’amministratore di FFSS o Alitalia e quando lasci la carica con buchi di bilancio da tribunale sezione fallimenti fraudolenti, nessuno ti toglie la milionaria liquidazione.
      Pensi forse che sotto Benito l’amm. di UNIDEBIT Alessandro Profumo sfiduciato sarebbe uscito con liquidazione di 40 mil. dopo che le azioni hanno perduto il 90% del valore e tre aumenti di capitale? Finiva al soggiorno obbligato su uno scoglio del Tirreno senza un centesimo. L’hanno promosso pure a MPS.
      Bah! caro Gianox, citando in latino “O Tempora o mores”

      • Gianox

        Questo fa il paio con l’altro articolo di Blondet dove il potere statale viene equiparato all’autentico Katechon.
        Lo stato deve dare ordine dall’alto della sua autorità.
        E lo deve dare soprattutto con la forza, ogni qualvolta si renda necessario.
        Lo stato per definizione deve essere brutale.
        Invece viviamo in uno stato che promuove la licenziosità.
        Non sorprende che i suoi funzionari siano peggiori della media.

  • Luigi Zambotti

    Blondet giusto per sfizio si informi anche su che tipo di stalle (per gli animali) hanno fornito ai terremotati. C’è da rimanere allibiti per cosa gli hanno rifiliato.

    • Goffry

      Un amico ha diversi piccoli appalti nei luoghi delle casette. La situazione e la disorganizzazione che sta trovando sono allucinanti. Nemmeno in Congo sono così allo sbando.

  • Stopensando

    1992 colpo di stato giudiziario

    • Il_disturbatore

      Non è mai terminato, citofonare Napoletano

    • Franco Maraschi

      2018 controgolpe

      • Covpepe

        Speriamo.

  • Il_disturbatore

    Sono solo avanzi di galera dediti al saccheggio con l’impunità garantita.
    Questo si che sarebbe un partito da sciogliere per legge…. ma loro guardano al fascismo bello che morto 70 anni fa. https://uploads.disquscdn.com/images/8c35dc544788e2ef5bf6345dd3cf63816d66b841b4208aae6691c55615bc4ab7.png

  • gianlucamare

    Io ho 36 anni, guardo spesso Rai storia. E più di 70 anni che ci raccontano cazzate. Sempre più italiani sono alla fame.

    • cipolla

      hanno poca fame…

    • Goffry

      Stanno ancora molto bene, fidati…

    • AndreAX

      Molti hanno ancora la pensione…. del nonno! Con cui comprare l’iphone e andare in pizzeria!

  • cipolla

    se la gente non si ribella va bene cosi’. la pagnotta va guadagnata.

  • Caio Giulio

    La cosa veramente Karmica, è che i baraccati odierni sono sempre stati i primi fedelissimi piddioti da sempre. A me tanto pena proprio non fanno, se devo essere sincero, e poi voglio vedere come voteranno dopo due anni di baracche..

    • Franco Maraschi

      Un piddiota e’ per sempre…vedere Siena-mps-il pd

      • aiccor

        non credere frequento siena e Borghi (lega nord) contradaiolo di ferro da quelle parti prende il 20% di voti. impensabile fino a qualche anno fa

        • Franco Maraschi

          Dell’aquila, se non erro. A siena il centro storico non e’ del pd ma il resto e il contado si.

          • aiccor

            Claudio Borghi Aquilini, infatti. credo che il cognome tradisca l’appartenenza alla contrada da secoli. Forza Aquila.

          • maboba

            Vero però che anche a Siena città hanno rieletto un sindaco PD, nonostante il disastro MPS. In provincia purtroppo siamo ancora a percentuali incredibili per il PD, fino a due anni fa (60-70%). L’aria sta un po’ cambiando, ma è una popolazione vecchia e conservatrice. Oltretutto per più del 60% vive di “pubblico”.

  • Franco Maraschi

    Oggi mi sento fortemente ottimista. Grazie Blondet!! 6000 e passa euro al mq -per dei cessi di case- la spesa dei piddioti per i terremotati. Questo e’ meraviglioso, a poche settimane dal voto. Non resta che farne manifesti elettorali. A cui si aggiunge questa notizia, il fake del libro https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=3&ved=0ahUKEwj4sbDf-sjYAhVK46QKHcTaCB4QqUMINTAC&url=http%3A%2F%2Fwww.rainews.it%2Fdl%2Frainews%2Farticoli%2FUsa-dietrofront-di-Bannon-Il-figlio-di-Trump-e-un-patriota-0c221181-c2aa-40c9-a909-9ac05be78186.html&usg=AOvVaw1ELlvSCNuTcrKCHAihZsM_ che secondo me, per la legge judoka, permettera’ a Trump di agire sullo sbilanciamento avversario.

    L’unica cosa che non sono d’accordo con Blondet , e’ la conclusione su Renzi. Non governera’ con Berlusconi, il pd verra’ quasi cancellato. Ho letto dal blog senza nubi dell’ottimo Mela, che (anche) i tribunali della norvegia hanno mandato a fanculo le ong di Soros…dopo il gruppo visegrad, romania bulgaria forse austria, tutta una striscia di paesi che ERANO nell’orbita tedesca e sorosiana…erano, prima di Trump. Tempi duri per i piddioti…

    • Caio Giulio

      Durissimi vedrai, i dem americani sono ormai alla sbando totale, e presto anche dietro le sbarre.

      • Franco Maraschi

        Bannon e’ stato forte, smentendo tutto. Poveri piddioti americani.

        • Caio Giulio

          Viene quasi il dubbio che fossero d’accordo per sviare l’attenzione da quello che in realtà si sta facendo.

          • AndreAX

            Ah allora non sono il solo che ha pensato giocassero a poliziotto buono/cattivo.

          • Caio Giulio

            Ma infatti Bannon di certo stupido non è, e la storia puzzava troppo per essere vera.

          • AndreAX

            Chi dà del cretino a Trump non ha capito che il cretino è lui perchè The Donald è uno sgamato assai!

          • Franco Maraschi

            gia’!

          • Davide

            Forza che una volta sistemati gli Usa Trump arriverà anche da noi.

          • Caio Giulio

            Secondo me già il suo ambasciatore è all’opera, e direi che il 2018 ci riserverà belle sorprese quanto prima 😉

          • Davide

            Non vedo l’ ora di vedere le sorprese.

          • maboba

            Secondo me aspettano che Gentiloni-Viendalmare si levi dalle palle. Ricordo che è quello che andò a slinguazzare la Clinton poco più di un mese prima delle elezioni.

      • aiccor

        non datemi tutte queste speranze in una botta sola!

        • Caio Giulio

          Si vive di speranza e si muore di disperazione, ricordatelo sempre 🙂

      • Davide

        A Guantànamo stanno preparando il benvenuto.

  • kison

    sicuramente ci saranno friulani e tirolesi capaci di produrre e installare casette prefabbricate per i terremotati,
    ma non vanno dimenticati trentini(protezione civile e ANA) che hanno spianato,costruito e montato la casette di Onna nel 2009 e,credo,siano ancora abitate,almeno in parte.
    era il famoso villaggio inaugurato dal burlesquone ,che grazie a loro si vantò di aver mantenuto la promessa agli italiani.

    da “IL Trentino 14 sett. 2009”

    Onna, le casette trentine diventano un caso nazionale

    Le casette “trentine” di Onna diventano un caso nazionale a
    causa della cancellazione della trasmissione “Ballarò” per la puntata
    speciale di “Porta a porta” col premier Silvio Berlusconi proprio sul
    villaggio realizzato in Abruzzo. Insomma, un vero polverone tanto che lo
    stesso Lorenzo Dellai è intervenuto per dire che “siamo un po’ a
    disagio in questa enfasi mediatica, perché siamo abituati a lavorare con
    molta discrezione senza tante grancasse”

  • ufo

    Ok. Tutto uno schifo rivoltante , la cosa che sorprende è comunque il consenso di cui godono ancora TUTTI i partiti che hanno governato e portato l’italia non sull’orlo ma nel più profondo baratro , ci hanno fatto credere che l’europa era una specie di parco di divertimenti ,hanno distrutto il ceto medio e i piccoli e medi imprenditori, sono riusciti anche nell’impresa di impoverire i più disperati. In compenso si sono arricchiti gli amici degli amici , si spendono 5 miliardi annui degli italiani per mantenere coop e migranti,si distrugge la famiglia e i suoi valori ma si estendono diritti improponibili a gay e lesbiche , si sono denigrati gli italiani stupidi ed egoisti che non mettono al mondo figli e si è cercato allora di sostituirli concedendo la cittadinanza a clandestini e delinquenti che non hanno niente in comune con i nostri valori ( se ancora ce ne sono rimasti almeno in qualcuno di noi ). Non ho mai condiviso l’idea di chi preferisce non votare ma comincio anche io a credere che sia tutto inutile , persino Casapound a me sembra troppo democratica. Queste merde capiranno solo la legge della violenza ,con la democrazia non cambieremo più nulla , ma anche qui un dubbio… chi dovrebbe iniziare a prendere i fucili? Se chi subisce soprusi e malefatte preferisce suicidarsi invece di vendicarsi ,vuol dire che siamo tutti spacciati perchè in questo paese del cazzo non c’è più unione nemmeno nella disperazione . La salvezza è individuale ?
    Può darsi ,ma non sarà facile perchè quando le cose precipiteranno sarà difficile dividere il bene dal male.

    • cipolla

      hanno consenso perche’ la massa e’ marcia, deve marcire poi solo dopo sara’ sostituita da una migliore. non esistono formule magiche pre trasformare di punto in bianco degli esseri schifosi in persone meravigliose. e’ un’utopia, il marcio deve collassare su se’ stesso, come sta avvenendo e fare spazio al nuovo che sara’ vaccinato dall’esperienza, almeno per un po’, finche’ c’e’ volgia di ricordare.

      • Stopensando

        Anch’io la penso come te, non puoi raddrizzare un’albero, ormai ha preso la piega sua, va tagliato.

        • cipolla

          tu come gli altri che vivono fuori dall’italia vedi meglio le cose come sono perche’ hai di che fare dei confronti ma gli italiani da dentro la gabbia non se ne accorgono e passano tutto il tempo a fare del gossip anziche’ azioni.
          altroche’ Cina, l’Italia e’ molto peggio, ha l’autolimitatore incorporato nel cervello.

    • aiccor

      comincio a valutare casapound…lo so che è un voto di pancia e rabbia però rispetto al non voto..

      • PdL

        Partito dei Lampionari….

      • Lilith

        Il voto è espressione e devi esprimere quello che senti. Se fossi ancora in Italia ci penserei anche io.

        • Stopensando

          Io non sono in Italia voto all’ambasciata, sempre che non la facciano sparire.sarà la seconda volta dopo 25.
          A destra ovviamente.

      • Davide

        Sono così indignato che ho la tua stessa voglia ma da Modenese voterò la LEGA di Salvini, il Cav deve andare a casa poi la Lega di Salvini ha sfilato più di una volta insieme a CP .

      • maboba

        Puro voto di testimonianza che però non cambierà un tubo

    • Goffry

      Bizzarro che il 50% degli elettori voti ancora dei buffoni, è vero…

  • Sandro B.

    …..e beh, da qualche parte il PD doveva trovarli i soldi per la campagna elettorale in atto….vediamo se i PDioti terremotati hanno capito finalmente a che gente hanno dato il loro voto, se è vero che vivere il disagio apre gli occhi. Ma mica possiamo augurarci che per estirpare il PD da questo Paese si debba terremotare l’Italia intera…..!

  • Lupis Tana

    non serve arrabbiarsi caro Blond,
    questa gentaglia ci fà marcire il fegato e ci toglie la Sanità… anche le mie maledizioni non servono a niente…
    sono immarcescibili. saluti a tutti gli add. di R C t l

  • Nexus

    “…Il mistero chiama in causa l’elettorato: dopo un simile scandalo, un terzo degli italiani continua a votare per la sinistra…”
    Credo che alle prossime elezioni invece ci saranno delle “sorprese” non molto gradite ai piddini… in termini di calo dei consensi.
    Molti italiani hanno aperto gli occhi, cominciano a capire e non “continueranno” a votare (a prescindere) per la sinistra

  • cristina cappugi

    Le persone che votano PD di mia conoscenza sono persone ideologizzate disinteressate alla realtà dei fatti, tengono solo ad una ideologia che non deve cambiare mai pena il tradimento appunto della medesima. Credono per questo di essere tutti di un pezzo. E si scaldano moltissimo di fronte ad opinioni diverse. D’altra parte non è facile ammettere di essersi sbagliati tutta la vita…

    • Lilith

      E’ più facile ingannare una persona che avvertirla che la stanno ingannando. Se la avverti dell’inganno al quale è sottoposta di si ribella contro.

      • Covpepe

        Come insegna Platone nel mito della caverna.

      • Stopensando

        Grande, più vero di cosi, non c’è peggiore sordo di chi non vuol sentire. Anch’io sono cresciuto in area rossa e rfobdarolo ero, ma a 25 anni avevo già capito il truchetto, e li ho sempre odiati dopo.

    • Caio Giulio

      O meglio di essere di essere solo dei poveri coglioni allevati stile fattoria degli animali, che sarebbe anche più esatto a dirla tutta.

    • hurom

      hai appena descritto mio padre…. ma che per la prima volta, a 80 anni, non voterà piu PD :DDD

    • deadkennedy

      ricordano tanti i vecchi fascisiti che nel 43 giravano già con la tessera del pci in tasca. falsi in qualsiasi salsa li metti

    • RC17

      Queste persone tendono a spostare un qualsiasi argomento sul piano etico/morale e, dato che credono di avere la verità in pugno, il loro punto di vista è ovviamente quello giusto, quindi non cascarci mai, non seguirli in queste loro farneticazioni.
      Dato che ormai sono campione di obiezioni ti do una chicca.
      Se proprio non puoi far a meno di comunicarci, prima di qualsiasi argomento specifico, domanda se credono nell’aspetto “democratico” per cui se su tre persone due decidono per una via, il terzo si adegua e segue.
      Su questo punto, se lo stacchi da altri discorsi o lo anticipi, non obietteranno mai, anche perchè il farlo lascia solo una possibilità, prendersi a schiaffi secondo la legge del più forte.
      Una volta che avrai ottenuto il consenso su ciò tratta qualsiasi argomento soltanto con un “si” o con un “no” e chiedi rispetto per il risultato ottenuto fregandotene sia di motivarlo dal tuo punto di vista sia di interessarti al suo.

    • cipolla

      questo e’ un commento super sul quale concordo in pieno, sono come gli ultras dello stadio.

  • Albert Nextein

    Mi chiedo se voteranno i sudditi delle zone terremotate e, se lo faranno, per chi.
    Mi chiedo se saranno solerti nel pagare le tasse, e se lo faranno come prima.
    Mi chiedo se avranno il coraggio di chiedere ancora aiuto allo stato.
    Mi chiedo se apriranno finalmente gli occhi e chiuderanno i cordoni della borsa.

  • Franco Maraschi

    E per completare le buone notizie, suicidio in diretta
    https://scenarieconomici.it/renzi-faremo-il-fiscal-compact/

    • AnonimoSchedato

      Passa per un bar qualsiasi. Ascolta i discorsi. Lancia qualche esca. E’ evidente che il 90% non sa neppure cosa sia, figuriamoci capirne le conseguenze. Non sono i programmi che decidono la destinazione del loro voto.

  • Marcos

    Io un tempo ero di sinistra, piú che altro perché i miei lo erano. Poi crescendo ho capito che i votanti son proprio scemi, e i reggenti proprio stronzi. Mi fa piacere sapere che la Hack ha detto ció che pensa e ricorda del fascismo, qulacosa che questi traditori e mangiapane a tradimento possono solo sognare. La Hack non é scema, che sia chiaro…

    • aq

      No, ha ragione da vendere. Guerra a parte era cento, mille, centomila volte meglio di queste nullita’. Le stazioni ferroviarie sono usate tuttora. Il codice civile pure. Ditemi ora voi. Errori e odiosita’ certamente ne fece, fino all’incubo mostruoso della guerra. Ma prima era tutto sommato dignitoso rispetto a costoro.

  • enricodiba

    Il Pd è il peggio prodotto della società italiana.

  • cagliostro

    ahahahah
    la lega? quale? quella di sal-solo-vino e arancini?
    oppure la lega che sancisce il nuovo accordo con la mummia?
    https://www.italiaoggi.it/news/dettaglio_news.asp?id=201801080828517577&chkAgenzie=ITALIAOGGI&titolo=Centrodestra,%20patto%20Forza%20Italia,%20Lega%20

    • Caio Giulio

      E la melona immancabile con i suoi fratellini, dove la mettiamo?
      Ronf, dove sei ? :))

      • cagliostro

        Non voglio infierire su un buon amico,
        Certo che gli arancini condivisi con la mummia e con sal-solo-vini sono un piatto irrinunciabile,
        E un lauto banchetto su una comoda poltrona, pagata dai contribuenti è qualcosa di cui, i professionisti del raggiro trovano irresistibile.

    • Davide

      E da quale accordo sono arrivati Grasso e la Boldrini e chi sfila insieme CP,
      se la Lega sarà forte il CAV smobilita e va a casa.
      Se il M5S vince le pollitiche sarà il serbatooi dei parlamentari che serviranno per il governo inciucio PD-FI.

      • cagliostro

        Non importano i transfughi 5* x gRantire l’inciucio mummia / bomba,
        Ne abbiamo gia avuto esempio con il patto del nazzareno,
        Tutti insieme appassionatamente, arancini coop e sal-solo- vini,
        È incredibile come persone che si reputino intelligenti non abbiano ancora appreso che, ad eccezione del mv, tutti gli altri appartengono ad un unica organizzazione,

        E come la mafia sono divise in molte famiglie o cosche. Ma tutte insieme x un unico scopo; fottere i contribuenti.

  • alex

    Se gli infelici terremotati e devastati, o è meglio chiamarli “idioti”, non tirano fuori le palle e creano una zona “off limits” alle forze dell’ordine (chiedere agli immigrati come fare), le casette le vedranno con il binocolo. Basterebbe un sana ribellione, con qualche addetto alla sicurezza, vittima dei tumulti e la storia prenderebbe un altra piega. Infelicemente anche quelle persone li, (i terremotati & Co), sono itagliani e magnificamente riflettono ed impersonano il paraculismo, indolenza, stupidità, mente chiusa, parassitismo, etc..etc.. dell’italiano italico. Saluti a sorate e mammete.

    • RC17

      In tanti si sono trasferiti negli alberghi e nei campeggi lungo la costa senza opporre la benchè minima resistenza.
      La sera andavano per chalet e locali a sbevazzare come niente fosse con l’idea che tanto ci avrebbe pensato mamma stato.
      Hanno anche un’aggravante non da poco, fin dai primi giorni gli abitanti dell’Aquila come una mantra dicevano: “non ve ne andate, non lasciate il territorio, coalizzatevi, unitevi, ecc… ecc…”.
      Non si può aiutare chi non vuol essere aiutato.

  • Austrian school

    Splendido articolo complimenti.

    • Stopensando

      “Spero solo in un totale annichilimento di questa forza politica alle prossime elezioni, solo perché appenderli per i talloni non si usa più.”
      ————-
      Mai dire mai, la speranza è l’ultima a morire

    • Ale C.

      in realtà gli affari (loro) li sanno fare benissimo, come il caso migranti insegna.
      ormai serve solo un processo di norimberga.

  • marcoferro

    in due anni avrebbero potuto costuire case vere e pure risparmiando, altro che casette. e poi ricordo che volevano assegnare le poche casette assemblate, ai molti terremotati, tramite un osceno sorteggione, che schifo che fanno quelli del pd. sono come dei re mida all’incontrario, quello che toccano diventa merda. la sinistra e’ morta anni fa, questi sono dei predoni e traditori che dovrebbero essere mitragliati o appesi per il collo con i primi che dovrebbero essere la bonino e tabacci, il nulla. seguiti dal duo sventura renzi-padoan e il loro reggicoda gentiloni…

    • Sigmund Fritz

      Il sorteggione ricordo che è stato fatto veramente per l’assegnazione di alcune case.
      Sì comunque la misura è colma, rubano su tutto bipartisan, il sistema è quello (imprenditoria marcia, malaffare, ecc…), cambiano solo le facce che vedi in tv.

      • Davide

        Non cambiano neanche le facce sono sempre quelle.

    • PdL

      Non mitra… corda e sapone !!!

      • marcoferro

        e senza dimenticare il lampione….

        • PdL

          In mancanza di questo, anche una robusta quercia credo possa andare molto bene.

    • Sergio Andreani

      Da quelle parti hanno votato la sinistra per settant’anni.

      Ora vadano affanculo.

      Nonna Peppina in primis.

  • Leo Fabiani

    Colpa del turbo liberismo , della Merkel, dell’ euro e del riscaldamento globale

    • Flambeau

      Ti sbagli, è colpa dell’ Austerity.

      Se avessero potuto fare più debito e spendere di più le casette sarebbero venute meglio

      • Leo Fabiani

        Eh se potessimo tornare alla lira…

        • Antonello S.

          Ci vorrebbero i teteschi…

  • Leo Fabiani

    Per Risolvere sti problemi ci vuole una nuova legge

    • cipolla

      ci vuole una nuova guerra mondiale, questa e’ la legge.
      magari unita a qulche altra calamita’.

      • AnonimoSchedato

        Un po’ di forche (virtuali, s’intende) non basterebbero?
        Mi pare che fosse uno dei loro che diceva “colpirne uno per educarne cento”.
        Un bel decretino tipo quello di Trump sulla confisca di tutti i beni dei condannati per corruzione (e concussione) non lo vedo così male… aggiungerei abuso d’ufficio e associazione mafiosa…

        • RC17

          Aggiornerei il motto in: “colpirne 100 per educarne 1”.

          • gino monte

            non vale, questo motto l’ho inventato io!

          • RC17

            Non ne rivendico la paternità 😉

          • AnonimoSchedato

            Beh, la mia maestra ci spronava sempre al ritmo di “repetita juvant”
            🙂

        • PdL

          reali…. non virtuali.

      • Leo Fabiani

        Veemente io non voglio morire ne vedere morire tanta gente per niente. Meglio una lunga fila di lampioni

      • Roberto R.

        La Rivoluzione si fa nelle piazze con il popolo, ma il cambiamento si fa dentro la cabina elettorale con la matita in mano. Quella matita, più forte di qualsiasi arma, più pericolosa di una lupara e più affilata di un coltello.
        Paolo Borsellino

        • Laura

          Mmmm…siamo in Italia, suvvia…come disse Mark Twain: “ se votare servisse a qualcosa, non ce lo farebbero fare”

          • Roberto R.

            Non penso che rassegnarsi possa cambiare qualcosa. Però magari mi sbaglio, mah ……

        • PdL

          Vedrai che il 5 Marzo p.v., il PD sarà a oltre il 20%….

          • Roberto R.

            Forse hai ragione, ma nel mio piccolo, nella mia cerchia di familiari, colleghi, amici e conoscenti, mi do tanto da fare perché questo non avvenga ..

    • AnonimoSchedato

      O applicare quelle che già esistono.

      • Leo Fabiani

        Quindi sei concorde con me che parlamento e senato andrebbero sciolti e mai più convocati )

        • AnonimoSchedato

          Non proprio così radicale, ma piuttosto vicino.
          E’ chiaro a tutti che un milione e rotti di pagine tra leggi e regolamenti (e non c’è neppure modo di contarle per certo, perché manca un archivio ufficiale aggiornato) non possono essere rispettate neppure volendolo, e la scelta è tra la paralisi o l’illegalità (e quindi la ricattabilità, fino a far sospettare che il caos normativo sia voluto).
          Convochiamoli per far piazza pulita di tutto quello che non serve e va abolito, anche se la strada, a mio parere, è in negativo: si fa un testo unico e si dice che è abrogato tutto quello che non c’è dentro.

      • Roberto R.

        In Italia di leggi ce ne sono troppe. Si può fare tutto o niente, dipende da chi sei, quanti soldi hai e quali amici hai.

        • AnonimoSchedato

          E’ assolutamente vero, purtroppo. Non serve scomodare Tacito e il suo ben noto assioma (corruptissima re publica, plurimae leges) per capirne la ragione. Una legge per ogni lobby o interesse, e si riempe una biblioteca.
          Ma il peggio è la pratica, che mi sembra stiamo lentamente esportando, del “applicare le leggi ai nemici, e interpretarle agli amici”. Persa la “certezza” (va beh, diciamo prevalenza) del diritto, può solo essere legge della giungla. E, malgrado quello che possiamo pensare, non possono essere gli onesti o i lavoratori i più forti in quel contesto, dovendo limitarsi (per onestà) o dedicare tempo al lavoro (meno tempo per altro), mentre ladri e rapinatori posso concentrarsi sulla loro arte, senza scomode limitazioni alle loro azioni.

      • PdL

        In teoria avresti ragiome al 100%…. e per questo ti ho dato il like.
        Nella pratica credo che l’orizzonte degli eventi sia già stato oltrepassato.

        • AnonimoSchedato

          Se non ricordo male, un corpo che si dirigesse dall’esterno verso l’orizzonte degli eventi sarebbe soggetto alla dilatazione del tempo e quindi dal suo sistema di riferimento il tempo rallenterebbe al punto che ci vorrebbe un eternità per oltrepassarlo 🙂

          • PdL

            Per il paragone alla situazione attuale, piace più la definizione di R. Penrose: l’orizzonte degli eventi in un buco nero è una particolare superficie dello spazio-tempo che separa i posti da cui possono sfuggire segnali da quelli da cui nessun segnale può sfuggire.
            Ne consegue che, un qualsiasi corpo materiale che ha oltrepassato l’orizzonte degli eventi, non potrà più riuscire a sfuggire all’attrazione gravitazionale della singolarità.

          • AnonimoSchedato

            Salvo che poi esiste “l’evaporazione” dei buchi neri (se mi legge il prof di fisica mi insegue con un fucile 🙂 ). Vedi radiazione di Hawking. Quindi la barriera è insuperabile fino ad un certo punto..

          • PdL

            Studente universitario ?
            In ogni caso il processo di evaporazione, se ben ho compreso, è lunghissimo; credo che si abbia tutto il tempo necessario a finire macellati dalle forze di marea della singolarità.
            Comunque non intendevo inoltrarmi in una disquisizione di astrofisica, anche se mi interesserebbe (ma non qui !!!), quanto piuttosto rimarcare l’irreversibilità di una certa situazione, dalla quale temo si possa uscire solo ed unicamente con un bel repulisti.

          • AnonimoSchedato

            Concordo. Ma il repulisti non deve culminare necessariamente con le forche, le corde insaponate o altri crimini.
            Personalmente ritengo che confiscare ogni bene ai consumatori di tasse di cui si provi il minimo reato sia più etico, più elegante, ed enormemente più afflittivo. Vivere il resto della vita additati da tutti come ladri, senza un soldo o una proprietà e scacciati da tutti gli ex-amici scampati al trattamento (per paura di essere accomunati) è un destino ben più doloroso che una rapida dipartita. E potrebbe pure essere un utile lezione, se crediamo nel ciclo delle reincarnazioni. Sicuramente lo è per chi assiste. Una più o meno rapida esecuzione si dimentica presto, la presenza di tali intoccabili, invece, si protrarrebbe per molti anni e rinforzerebbe negli scampati il ricordo e l’immanenza della punizione.

          • PdL

            Assolutamente no…. l’unico modo per assicurarsi che non costituiscano più nessun pericolo è solo la loro eliminazione fisica, che potrebbe costituire anche un valido deterrente per le generazioni future.
            Inoltre, l’unica pena commisurata all’altissimo tradimento che questa classe politica si è resa responsabile di fronte al paese ed al popolo italiano è la morte.

          • AnonimoSchedato

            Guarda, più leggo queste posizioni, più mi convinco che deve esistere una qualche legge di conservazione dell’intelligenza, e l’aumento della popolazione mi risulta più che evidente.
            Basta studiare la storia per sapere che i periodi di “terrore” (esempio: https://it.wikipedia.org/wiki/Regime_del_Terrore ) non migliorano la vita di nessuno, magari aiuteranno qualcuno a popolare l’inferno di tante anime nuove con cui divertirsi per l’eternità (e non parlo delle vittime), ma di certo non fanno nulla di buono, per nessuno.
            Le vendette non fanno giustizia. Il deterrente non esiste (basta interrogare qualche giovane sulla storia recente e meno recente per capirlo). Solo la giustizia può salvarci, quì e, per chi crede, anche dopo.

          • PdL

            ‘Solo i morti non tornano più indietro e non sono più pericolosi‘; è questa una delle motivazioni principali per cui sono propendo per la pena di morte (non l’unica ovviamente).
            Relativamente alla “legge di conservazione dell’intelligenza”, questo –spiacevolissimo colloquio conferma come i cattocomunisti si collochino molto più a sinistra del classico ‘3 σ’, rispetto al valor medio, dellla distribuzione gaussiana del QI.
            In aggiunta, devo dire che sei anche un gran cafone maleducato.

          • AnonimoSchedato

            C’è solo un “piccolo” problema, che giustifica ai miei occhi le osservazioni sulla ipotizzata legge di conservazione dell’intelligenza, ed è che in Italia non esiste la pena di morte (siamo così “buoni” da averla abolita pure dal codice penale di guerra!).
            A meno di non voler violare uno dei principi cardine del diritto, nullum crimen, nulla poena sine praevia lege poenali, quello che stai proponendo è null’altro che una vendetta, ed un crimine secondo la legge in vigore. Un altra forma di legge del più forte, e in ultima analisi, di caos. Abbiamo già avuto in questo paese vendette private spacciate per giustizia. Ottima strategia demoniaca quella di fare appello ai più bassi istinti della natura umana. C’è sempre chi ci casca.

            E’ mia opinione che continuare a ripetere pubblicamente questo invito all’eliminazione fisica, nella situazione contigente di sempre maggiore discredito delle istituzioni (fosse anche solo percepito, e limitato a frange della popolazione), aumenti la probabilità che in futuro qualcuno ci pensi sul serio a farlo.
            E quindi potrebbe configurare la fattispecie del reato previsto e punito dall’art. 414 del codice penale, che trattandosi di omicidio, prevede da uno a cinque anni di carcere (senza considerare le aggravanti previste dalla Legge 31 luglio 2005, n. 155 e dalla Legge 17 aprile 2015, n. 43). Sulla applicabilità al caso in specie, suggerirei la lettura della recente sentenza della Corte Suprema n. 24103/2017.
            In definitiva, sullo “spiacevolissimo” direi che concordiamo.

          • PdL

            Premesso che, nello specifico non ho auspicato l’eliminazione fisica di nessuno; cosa che dimostra la tua totale ignoranza del diritto visto che non rientro negli estremi degli articoli da te citati; tu sei la classica persona alla quale rstarebbe ben fatto che un domani un qualche banchiere truffaldino non solo si fotta tutti i tuoi risparmi di una vita, ma che se li possa anche godere, alla vostra facciaccia, protetto dall’autorità statale da eventuali vendette dei truffati.
            A quelli come te sarebbe il contrappasso ideale.

          • AnonimoSchedato

            Contare sulla fortuna spesso funziona, auguri.

          • PdL
    • Cruciverba

      Per risolvere sti problemi ci vogliono metri di corda e lanciafiamme .

  • Lorenzo Ghiselli

    E la Raggi ed i 5 stelle, non c’entrano nulla?? Ormai tutto è colpa loro… (sono ironico, fatevi una risata)

  • davide

    FERMI TUTTI! So io come sono andatele cose. Vi ricordate quel che disse Joe Biden sulle interferenze della Russia circa il referendum perso comicamente dal bullo di rignano? Ebbene lo Zio del Cremlino ha offerto la manovalanza alle coop rosse. Un offerta che non si poteva rifiutare! Queste ingenuamente hanno accettato (in onore dei vecchi tempi) e si sono ritrovate la migliore manodopera selezionata da Porosc(h)emo in persona. HA STATO PUTIN!
    Post Scriptum: scusatemi lo humor cinico, ma stamane a leggere Blondet non mi sono sentito mai così male. Ho reagito così….buttarla in ridere che sia una forma di difesa mentale a tutto questo abominio? Abominio è la parola giusta, dato che i preti insegnano che uno dei peccati che grida vendetta a Dio è ingannare e opprimere poveri e quelli nel bisogno. Aggiungo che anche defraudare gli operai della paga grida vendetta, perchè mi scommetto (spero che il direttore mi legge) che gli incapaci montatori le casette sono stati pagati una miseria. Ne ebbi esperienza quando facevo forniture alla Utilities + grande della Emilia Romagna (sempre Vasco Errani che benediceva ciò) Con sede a Bologna. Spazzatura, acqua, servizi funerari e energia. Si udiva di appalti assegnati agli amici, manovalanza di immigrati pagati meno di 800 € al mese. Sti disgraziati malpagati dovevano anticipare il gasolio di tasca loro per gli automezzi. Logicamente lavori eseguiti male poi rifatti da chi sapeva farli e ovvio sforamento di bilancio.
    Spero il direttore ficchi il naso anche in quel verminaio.
    L’amico italiano che mi raccontava ste cose mi soleva dire “…bada che il rusco non è mica dentro il cassonetto dell’immondizia…il rusco è tutto attorno il cassonetto” Spero abbiate capito il senso della frase.

  • RC17

    Per quanto riguarda la parte marchigiana, per pronosticare eventuali reazioni, bisogna capire il lato vittimista e nello stesso tempo malevolo che pervade quelle zone da lunghissimo tempo.
    Per far questo non esiste niente di meglio di una storiella che ho postato qualche tempo fa:

    Un contadino marchigiano lavorando la terra trova una lampada.
    La strofina e esce una genio che dice: “dato che mi hai liberato esaudirò un tuo desiderio, ma sappi che il tuo vicino riceverà il doppio di quanto mi chiederai!”.
    Il contadino ci pensa su e dice: “Ohhh genio grazie, dopo una vita di stenti finalmente è arrivata la fortuna, quindi voglio un campo più grande!” – mentre il genio si appresta ad esaudire il desiderio il contadino lo ferma dicendo: “ma se io riceverò un campo più grande il mio vicino lo riceverà ancora più grande …. mmmm … no no fermo genio ci voglio pensare meglio…”
    Dopo qualche minuto il contadino dice: “voglio un bel trattore nuovo!” – ma poi ripensandoci: “no no genio aspetta, se io riceverò un trattore nuovo, il mio vicino ne riceverà due… mmm … no no … mmmm…”
    “Sai che c’è genio!? Accecami un occhio!”

    E’ più facile che litighino tra di loro perchè a uno si è rotto il riscaldamento e l’altro ce l’ha ancora funzionante, che non si coalizzano contro lo stato canaglia che li tratta TUTTI a pesci in faccia.

  • Cruciverba

    Ormai è una legge matematica . I Pioditi sono re mida al contrario … tutto quello che toccano si trasforma in m***a .

  • giuseppe

    ..ho avuto il piacere (con disgusto) di leggere le 100 proposte del cazzaro (contenute nel libro “Il lato B di Matteo Renzi). Scritto da Enrica Perucchietti, traccia una biografia (non autorizzata) di questo “grand’uomo” (di merda se ce n’è uno…ma sono molti di piu’), con documenti, aneddoti, interviste e retroscena.
    La mia speranza è questa…
    Che si arrivi ad una “guerriglia” scateneta dal popolo (finalmente non piu’ bue) tipo quella del scritta nel libro di Laurent Obertone, nelle banlieue francesi…

  • maboba

    Articolo bellissimo

  • Caio Giulio
  • Ale C.

    “dopo un simile scandalo, un terzo degli italiani continua a votare per la sinistra.”
    A qualcuno i soldi che rubano devono pur andare.

    • AnonimoSchedato

      Dice Murphy: un governo che ruba a Pietro per dare a Paolo potrà sempre contare sull’appoggio di Paolo.
      Trascurando, secondo me, il fatto che Paolo potrebbe essere onesto (raro) o potrebbe non sapere di essere beneficiato ingiustamente dal governo (più comune).

      • Ale C.

        sì certo. può essere che ci sia “buona fede” in coloro che continuano a votare PD nonostante siano i peggiori traditori della Patria che si siano mai visti sull’Italico suolo.
        anzi, voglio sperare che sia “buona fede”: sarebbe molto peggio sapere che sono tutti voti dati in cattiva fede.

        • AnonimoSchedato

          A mio parere spesso è semplice ignoranza. Solitamente unita ad un senso morale che a me pare distorto (tutto uguaglianza e diritti, senza mai pensare a talento e merito). Se parli con certe insegnanti (solitamente femmine, ma sarà per la prevalenza femminile nella professione) è del tutto evidente.

          • Ale C.

            a me piace dire che il diritto di qualcuno corrisponde al dovere di qualcun’altro ed è questo a cui non pensano.
            al di là di questi dettagli, I agree.

        • PdL

          Ma ti dirò che mia moglie e suo fratello (e quindi credo anche tutta la loro famiglia) avrebbero certamente votato PD se un certo politico (del quale ovviamente non faccio il nome) avesse dato a mio cognato un impiego nella PA.

          • Ale C.

            te la sei sposata tu eh.
            ehehehehhe
            (consentimi un po’ di ilarità che quest’articolo mi ha fatto venire il voltastomaco)

          • PdL

            Che vuoi… la amo alla follia, ed anche per lei è lo stesso.

          • Ale C.

            🙂 🙂 🙂
            risposta migliore non potevi dare!

  • Adriano Moroboshy

    Ho la nausea e una crisi di pianto..mi affilio alla scu

  • gedeone

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi