SIRIA: IL DELEGATO ONU LEGITTIMA IL CONGRESSO DI SOCI. BEL COLPO DI STAFFAN DE MISTURA.

Di Maurizio Blondet , il - 59 commenti

Mi commuove  la foto di Staffan De Mistura a Sochi  mentre, circondato dai delegati  che rappresentano quasi tutte le componenti delle comunità, partiti, religioni della Siria, riconosce – a nome dell’ONU di cui è rappresentante speciale per la Siria  -la legittimità grande riunione voluta da Putin  e Lavrov e chiamata “Congresso del Dialogo Nazionale Siriano” .   Ho conosciuto questo strano italo-svedese, nobile ma nato apolide, durante le tragedie balcaniche, nell’assedio di Sarajevo affamata, dove riusciva a portare viveri con l’aiuto di contrabbandieri. Me lo ricordo nelle montagne dell’Albania: dove i serbi scaricavano oltre confine migliaia di cittadini urbani di Pristina, signore in borsetta e tacchi alti,  uomini impauriti in giacchetta,   persone rastrellate che Milosevic aveva deciso di espellere in Albania in massa, senza bagagli né nulla. In quelle balze buie, la sola “autorità internazionale” presente era lui, De Mistura. Non aveva niente da distribuire a queste folle spaventate, non aveva alcun mandato per loro  –  e poi niente era più evidente, durante le guerre balcaniche,  che l’impotenza  delle Nazioni Unite.    Nessuno del resto ne era più  conscio di lui.  Ma calzò il berretto azzurro e si sbracciò per ore a salutare qui profughi  che passavano: “Benvenuti! A nome delle Nazioni Unite!”. Pensando così di rassicurarli.

Nelle tragedie internazionali sanguinos, nei grumi inestricabili di odi etnici,  dove conta solo la forza, essere funzionario ONU  si presta alla derisione, è la rivelazione patente della debolezza dell’utopia della pace universale. Il filo di ridicolo che non era mai lontano dalla sua figura, si   univa alla sensazione che  in questo diplomatico sovrannazionale, accorto e furbo,  ovviamente  strettissimo nella sua qualità di super-partes e neutralità,  non mancasse  un’autentica bontà. E uno capace di  prendersi delle responsabilità, superare il suo mandato, per veri fini umanitari.  Non quelli dettati dal politicamente corretto, intendo.

Me lo conferma quella foto di lui a Sochi circondato da siriani sollevati  sorridenti, e il resoconto che  ne fa Thierry Meyssan. Che potete leggere  qui  in italiano, grazie a Rete Voltaire:

http://www.voltairenet.org/article199589.html

De Mistura è   arrivato a Sochi di sorpresa, contrariamente a tutte le previsioni, ed ha riconosciuta la legittimità del Congresso  per cui i russi si sono doperati oltre ogni limite.  Di quel Congresso siriano che tutte le potenze occidentali (più Turchia ed Arabia Saudita) hanno fatto di  tutto per sabotare.

 UN Special Envoy for Syria Staffan de Mistura (C) speaks during the Syrian National Dialogue Congress in  Sochi, Russia, 30 January 2018. More than 1,500 delegates arrived to Sochi to take part in the Syrian National Dialogue Congress which is expected to make progress in settling the Syrian crisis. EPA/YURI KOCHETKOV

Come ricorda Meyssan:

“Su istigazione degli Occidentali, i curdi del PYD hanno boicottato il Congresso. Ma, contrariamente a un pregiudizio diffuso in Occidente, il PYD è il solo partito esclusivamente curdo, però minoritario tra i curdi di Siria”.

Un altro gruppo,  si è rifiutato  in anticipo di partecipare al Congresso di Sochi: ha sede a Riad ed obbedisce all’Arabia Saudita. La Turchia ha fatto il doppio gioco, mandando un gruppo  di turcmeni e Fratelli Musulmani  a boicottare la riunione di Sochi  –  di cui Ankara è stata uno degli organizzatori, con Mosca e Teheran . Inoltre,

“ il 23 gennaio   Macron aveva organizzato a Parigi una conferenza contro il presidente Bashar-al-Assad. Si trattava di metterlo sotto accusa e impedirgli di candidarsi alle elezioni, basandosi sui rapporti  [falsi, ndr.]   della Missione ONU sull’impiego di armi chimiche”.  Tutti i precedenti tentativi di  metter attorno al tavolo tutti (o quasi)i rappresentanti della Siria in fiamme, Ginevra, Vienna,  Astana sono stati mandati a monte dal piano dell’Amministrazione Obama, che ha voluto  “la capitolazione totale e incondizionata della Repubblica Araba Siriana e l’insediamento al potere dei Fratelli Mussulmani con la protezione della NATO”. Questo piano è stato concepito, duramente perseguito  e incarnato dal numero 2 che l’ONU ha affiancato  a Staffan De Mistura: Jeffrey Feltman, ebreo sionista.  Che   ha reclamato , preteso, ingiunto,   la destituzione di Assad, il ritiro dalla Siria di Hezbollah e le Guardie iraniane, l’incriminazione di 120 personalità del regime siriano (una lista preparata dalla UE), insomma la fine della repubblica araba siriana “e l’insediamento al potere dei Fratelli Mussulmani con la protezione della NATO “, dice Meyssan, e non esagera.  Da sei anni Feltman lavora alla capitolazione e criminalizzazione della repubblica siriana nell’interesse plateale di Israele.

Insomma forze potenti hanno fatto di  tutto per decretare il fallimento dell’immenso sforzo diplomatico di Putin-Lavrov,  che  “per la prima volta dall’inizio del conflitto, nel 2011,   hanno riunito la conferenza  cui hanno partecipato 1.500 delegati siriani di tutte le origini, confessioni e di quasi tutte le opinioni politiche”.   Mai prima  “nessuno era stato capace di riunire tante personalità rappresentative del popolo siriano”, dice Meyssan.  Ebbene: parlandosi tra loro, incontrandosi  di nuovo  faccia a faccia , questi rappresentanti delle minoranze (perché il popolo siriano è  un popolo di minoranze)  sono giunti a firmare un documento comune.  La base  per una vera pacificazione, fine della guerra civile.

La comparsa di Staffan e  la  sua “benedizione” a nome dell’ONU hanno dato il timbro  dell’autorità internazionale.    Feltman (ossia Israele) è stato sconfitto. Quelli che non sono venuti – Francia, Usa, UER – si sono esclusi da sé.

Naturalmente non c’è da farsi soverchie illusioni, sappiamo le risorse dei carnefici internazionali   della Siria; vediamo che Staffan De Mistura ha sfidato queste forze.  Il suo coraggio sarà punito?  Avrà superato il suo mandato?  Ci  resta il dubbio che ci colse quando si mise sul ciglio della strada di montagna, in Albania, ad accogliere nella notte gelida la gente di Pristina affranta senza   aver nulla in mano, salvo il suo cappellino azzurro , risibile segno della sua “autorità globale”,  che agitava, e il  largo sorriso “Welcome! The United Nations welcome you”.  Comunque vada, è bello vedere come questo accorto signore e diplomatico  italiano, alla fine, si è posto  non dalla parte dei seminatori di zizzania, ma con  onesta audacia, dalla parte dei costruttori di pace.

L’articolo SIRIA: IL DELEGATO ONU LEGITTIMA IL CONGRESSO DI SOCI. BEL COLPO DI STAFFAN DE MISTURA. è tratto da Blondet & Friends, che mette a disposizione gratuitamente gli articoli di Maurizio Blondet assieme ai suoi consigli di lettura.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • donato zeno

    Chi dall’ONU spera soccorso…………………..

  • Sick boy

    Grazie Direttore, grazie di metterci a parte delle sue esperienze, delle sue opinioni e dei suoi dubbi, Lei è davvero un grande giornalista.

  • Annibale Mantovan

    FORZA SIRIA!

  • marcoferro

    di questo vecchio maggiordomo con le emorroidi, la cui utilità è pari al buco nella tuta di un astronauta, ricordo ancora l’inutile e imbarazzante performance nel tentare di far liberare i due marò prigionieri in india. ma a proposito che fine hanno fatto poi ? mi sembra che siano ritornati in italia con un pretesto, ma sono spariti…

    • donato zeno

      Ultime notizie:https://www.panorama.it/news/esteri/che-fine-hanno-fatto-maro/
      cmq è meglio De Mistura della Mogherini.

      • Goffry

        Sono in Italia, per fortuna, ed è sufficiente che qualcuno faccio il dito medio all’India per terminare finalmente questa buffonata.

      • marcoferro

        ah ecco allora, stanno aspettando la decisione della corte dell’aja, ossia i dipendenti degli americani. ho la sensazione che qualunque sarà il verdetto, col cavolo quei due metteranno piede in india…..

    • Maurizio Blondet

      la situazione dei due marò era già stata copromessa dalla gestioned i La Russa, Berlusconi eccetera. non ho detto che De Mistura è un taumaturgo.

      • Dogui

        Mi scusi direttore , ma l’ultimo governo Berlusconi è durato fino al 16 novembre 2011, mentre il fattaccio dei Maro risale al 15 febbraio 2012.

        Se fa riferimento al Governo Berlusconi per la stesura delle regole di ingaggio allora ha ragione, altrimenti la gestione post incident , è di Monti e Mogherini.

  • valentino

    Italiano dal 1999 su iniziativa del pater patriae Ciampi, cavaliere di gran croce grazie a mattarella gran ufficiale grazie a napolitano, tralasciamo gli incarichi governativi al servizio di monti, dei quali luttwack ebbe a dire:”De Mistura è un bellimbusto ed in India è considerato un cretino, ha fatto carriera all’ONU dove essere totalmente incapaci non è un ostacolo”. Lignaggio di prim’ordine tanto da essere istruito dai gesuiti. Pluridecorato per i suoi insuccessi, probabilmente verrà pensionato dopo l’unica vittoria (probabile) conseguita in carriera

    • Maurizio Blondet

      tipico atteggiamento italiota: non diamo alcun capitale sociale al concittadino, appena qualcuno lo loda diffamiamolo onde diminuire la fiducia…meglioLuttwak, afffidamocvi a lui. e’ esattamente per questo che gli italiani si fano governare da stranieri.

      • valentino

        Non per polemizzare con lei Direttore, non mi sembra d’aver diffamato nessuno ho solo riportato alcuni fatti reali alla luce dei quali considerare De Mistura un mio concittadino per me è impossibile, cittadinanza, incarchi operativi e riconoscimenti gli ha ricevuti da coloro che, credo unanimemente, sono stati i distruttori effettivi di questo ex Belpaese (un motivo ci sarà). Anche lei Direttore, a volte, nelle sue critiche al capitalismo prende spunto dalle analisi di Marx, anch’io ho preso spunto da Luttwak, che tutto sarà ma non uno stupido nè un disinformato. Cordiali saluti Direttore

  • Fernando Vehanen

    Crypto OT – Attenzione al fatto che ieri l’audizione sulle cryptovalute alla commissione del senato USA è andato alla grande, con la dichiarazione che la tecnologia blockchain è lì per restare; cosa ovvia, ma detta da un’entità che avrebbe potuto anche dire che ha intenzione di combatterla (e però non lo ha fatto).

    Mi aspetto un 180 di alcune banche commerciali USA (ho detto Dimon?), magari già oggi alla conferenza Yahoofinance.

    Saluti elvetici

  • Gianox

    L’ONU è sorta per essere quell’impalcatura ideologica sovranazionale che giustificasse la perdita di sovranità dei singoli stati-nazione a favore delle forze mondialiste.
    Non a caso, le organizzazioni che derivano dall’ONU (UNESCO, UNICEF, ecc…), sono portatrici di quei falsi valori che portano alla distruzione della società, così come è evidente nel caso della teoria gender.
    De mistura sarà anche una brava persona e avrà fatto la cosa giusta in questo caso ma io per principio non do credito a nessuno che lavori o abbia lavirsto per l’ONU.
    La Boldrini viene da lì, infatti. È più forte di me, non ce la faccio: uno può anche agire in buona fede ma il fatto stesso che faccia parte dell’ONU significa che abbraccia in una qualche l’ideologia mondialista.

    • Tommasodaquino

      “De Mistura ha indubbiamente fatto una mossa coraggiosa e sincera, perché scavalcando gli USA ed il suo vice sionista, ha legittimato l’operato dell Russia, e questo non è da tutti”
      Questi personaggi non agiscono MAI di loro iniziativa. MAI. Le possibilità sono due, o è stato direttamente Trump a dargli il permesso o il Deep State ha “dovuto” accettare la sconfitta (PER ORA) della battaglia. Ci sono svariate altre alternative la cosa certa è che questi soggetti sono PEDINE, anche perché che potere ha de Mistura rispetto a Trump, Putin o qualsiasi altro pezzo grosso coinvolto in Siria.

      • Gianox

        Non è da escludersi che sia così.

    • Caio Giulio

      Non ti sbagli, la mossa di Gerusalemme è molto più sottilie di quello che quasi tutti credono. Diciamo che adesso i doppi giochi nel MO finiscono per tanti paraculi con due piedi in una scarpa.

  • maboba

    Stabilito che a Israele interessi la caduta di Assad perché filoiraniano, mi rimane oscuro il fatto che volessero al potere i Fratelli musulmani. Sono questi filoisraeliani? Sicuramante mi sfugge qualcosa.

    • what you see is a fraud

      I Fratelli Mussulmanti sono stati organizzati dagli inglesi .

      • donato zeno

        e pagati dal Qatar

  • biafra66

    Dove c’è De Mistura….c’è casa!
    Ovunque ci sia “casino” Lui c’è. …un vero burocrate, paraculo, retotico buonista ecco una delle imprese del “fenomeno”:
    http://m.ilgiornale.it/news/2014/02/24/de-mistura-il-gaga-della-diplomazia-che-combatte-le-guerre-con-i-bigne/995503/
    …la storia, caxxo, la storia delle persone bisogna leggere prima di dare patenti fiduciarie….sopra ogni cosa ad uno che non ha mai lavorato ma spedito da un ente inutile come l’ONU!
    Per farvi un paragone calzante: stessa carriera della vs cara Boldrini…adesso vi è più caro chi è De Mistura?

  • Tommasodaquino

    La chiave di lettura che do è profondamente diversa da quella di Blondet. De Mistura NON POTEVA FARE ALTRO, lui è un “ambasciatore” che si muove su mandato di persone molto più potenti di lui. La vittoria vera è di PUTIN. Come si fa a non vedere questa stratosferica vittoria diplomatica! Ragazzi i dialoghi DOVE si FANNO? in turchia? in usa, in isaele? in cina? NO! SI FANNO IN RUSSIA!

    • Goffry

      Esatto, è il sorriso e la pacca della spalla dell’ONU per nascondere (solo in superficie) l’ipocrisia del Deep State. Ma è una gigantesca vittoria di Putin.

  • gianluca pointo

    beh, leggendo i commenti sotto, mi trovo daccordo, specie con gianox, effettivamente…

  • ittymixe

    Beh, anche l’utilità del buco nella tuta dell’astronauta, è una bella immagine…

  • marcoferro

    ridere è importante e fa bene….ma piuttosto è un po’ che non vedo i post di bottarelli, forse non scrive più qui sul sito ?

    • Non lo so, ho notato anch’io la sua assenza.
      Due giorni fa un commentatore di cui non ricordo il nome ha detto che aveva problemi indefiniti…

      • Gianox

        Cavoli. Spero che non sia niente di grave e mi auguro di risentirlo il prima possibile.
        Mi mancano i suoi articoli.

        • Angelo Ronchi

          Bottarelli ha scritto sul sussidiario di essere ricoverato per problemi piuttosto gravi di salute

          • Gianox

            Oh caspita.
            Mi dispiace.
            Ma non si sa di preciso cosa abbia?

          • Angelo Ronchi

            Parla di due operazioni preliminari difficili ma andate bene e di essere in attesa di un referto vitale

          • Gianox

            Però, ho visto che continua a scrivere articoli per Il Sussidiario.

          • Angelo Ronchi

            È li che ha scritto dei problemi di salute, nei post di fine settimana

          • Angelo Ronchi

            Ecco quanto ha scritto Bottarelli venerdi sul Sussidiario”…Prima, un piccolo aggiornamento, visto che vi ho resi partecipi delle mie disavventure mediche. Le due piccole operazioni propedeutiche che dovevo sostenere sono passate, ho retto: ora c’è la parte più difficile, far passare fra queste quattro mura poco ospitali il fine settimana e attendere l’esito che mi verrà comunicato lunedì. Molto, anzi tutto, dipende da quello: di fatto, finora si è scherzato: quale tipo di battaglia ci sarà da combattere è ancora da scoprire, ma già essere uscito egregiamente dalle prime due prove, tutt’altro che scontate, un po’ di forza me l’hanno data. Così come il vostro affetto e la vostra vicinanza. Per questo, grazie. “

      • Angelo Ronchi

        Gravi problemi di salute. Già subiti due interventi preparatori ad un terzo finale

    • Angelo Ronchi

      Scrive saltuariamente sul sussidiario tra una operazione e l’altra.Chiede sostegno morale ai lettori

      • marcoferro

        operazione ? spero non sia nulla di grave e che si riprenda presto. grazie per l’informazione….

  • ThreeFiddy

    il gioco va osservato per quello che è, un gioco. senza ideologia, quella la mettono i tifosi.i giochi, per definizione, rifuggono le ideologie.
    questo in particolare non è altro che un gigantesco riposizionamento degli attori in campo. E’ un po’ come il gioco della sedia, assegnata la prima, quella che comanda, tutte le altre vanno di conseguenza.
    l’elezione del tycoon hare krishna, nessuno è più arancione di trump, ha posto fine alla quasi ventennale guerra interna nei gangli del potere usa. i militari hanno trionfato, il loro avatar ha terminato la concorrenza, la cia ed il suo gruppo di potere sono stati rimossi benevolmente, con la certezza che se dovessero pisciare fuori dal vaso la rimozione benevola diventerà un bagno di sangue di biblica memoria.
    prima ci si è occupati di quelli che fino all’ultimo erano stati dalla parte degli sconfitti, vedi il qatar, ad esempio. poi si è riposizionata l’arabia saudita, fatto quello, bisognava liquidare l’isis. fatto. poi c’erano i curdi, che, come al solito, fanno la parte dei nicky vendola, indovinate come, esatto, fatto.
    ora, si badi bene, il colpo finale. quelli che ancora non hanno capito che è in corso un riposizionamento. in quante settimane avremmo l’euro a 1,301,40? io dico 2 max. stai a vedere che a sto giro capiscono.

  • Rifle

    Nel mondo della diplomazia sorridi e ti dichiari sempre soddisfatto.

    L’Onu e , in piccola misura Staffan de Mistura, dalla vicenda siriana escono sconfitti.
    Il loro azionista di maggioranza (almeno fino a poco tempo fa) gli USA, pure loro escono sconfitti.

    Ma Staffan de Mistura è un diplomatico, sorride e si dichiara soddisfatto.

    Sa che la regola base è che anche quando ti hanno platealmente tagliato fuori devi tenere almeno un’unghia dentro il gioco, per presenziare, per esserci.

    Ma comunque l’ONU e Staffan non conducono il gioco, si limitano a stare nell’anticamera, sorridono e si dichiarano soddisfatti.

  • Giuseppe

    Dopo aver letto l’articolo e tutti i commenti ho da dire solo che, Mistura o non Mistura, questa è una vittoria diplomatica schiacciante di Putin.
    Tanto di cappello

    • Franco Maraschi

      Anche io ho letto i commenti di Blondet e altri pro-Mistura , e quelli contro. Propendo per De Mistura, anche se di Misura :-))

  • Angelo Ronchi

    Per chi sotto ha chiesto informazioni sulla “sparizione” di Bottarelli da questo sito ecco quello che ha scritto lui stesso venerdi sul sussidiario:Prima, un piccolo aggiornamento, visto che vi ho resi partecipi delle mie disavventure mediche. Le due piccole operazioni propedeutiche che dovevo sostenere sono passate, ho retto: ora c’è la parte più difficile, far passare fra queste quattro mura poco ospitali il fine settimana e attendere l’esito che mi verrà comunicato lunedì. Molto, anzi tutto, dipende da quello: di fatto, finora si è scherzato: quale tipo di battaglia ci sarà da combattere è ancora da scoprire, ma già essere uscito egregiamente dalle prime due prove, tutt’altro che scontate, un po’ di forza me l’hanno data. Così come il vostro affetto e la vostra vicinanza. Per questo, grazie. “

    • Giuseppe

      Forza Bottarelli! Tantissimi lettori che ti hanno conosciuto attraverso i tuoi articoli ti sostengono. Personalmente, da cattolico, ti ricorderò in preghiera.
      Grazie anche ad Angelo Ronchi per averci aggiornato

  • Angelo Ronchi

    Manca tantissimo il Bottarelli qui. A qualcuno, come me invece fa piacere che abbia ripreso a scrivere Uriel Fanelli su Kein pfush come Bose Buro. Stavolta non si puo’ commentare, pero’

  • Caio Giulio

    Naturalmente i miei migliori auguri per il buon Bottarelli che mi auguro torni al più presto con i suoi sempre interessanti articoli. Purtroppo a volte nella vita la salute ci abbandona, ma come diceva qualcuno, “quello che non ti uccide ti fortifica”.

  • Caio Giulio

    Poi nel merito dell’artico, forse De Mistura, da persona intelligente, ha finalmente capito che tira aria nuova e i vecchi neocon sono ormai spacciati e quindi si è smarcato da certi falchi dal doppio passaporto.

  • donato zeno

    Auguri Sig .Bottarelli!
    l’abbattimento del Sukhoi e l’attacco coi droni sembrano indicare che gli yankees intendano replicari in Siria quanto fatto in Afghanistan con la fornitura di armamenti sofisticati ai Talebani (salvo poi trovarsi in guerra da 20 anni)

  • cagliostro

    Israel e usa effettuano bombardamenti aerei contro installazioni e truppe siriane,

    • paolinks

      Si vede che i bombardamenti di zio Volodia ad Idlib hanno ucciso un bel pò di puttane meriche che stavano “consigliando” i “freedom fighters”.

      Il porco americano si dimostra ogni giorno più debole, più immorale e vizioso che mai. E’ la fine!

      Roma cadrà di nuovo!!

    • Giovanni Netto

      per qunato riguarda i missili israeliani sono stati vaporizzati ma la cosa che mi più mi sconcerta e questa:

      ben sapendo di avere “gli utili idioti degli americani” ad un tiro da deir ezzor nessuno e sottolineo NESSUNO dei cervelloni verdevestiti siriani (a anche di quelli russi) abbia pensato di dotare i soldati siriani (tenendo conto che in mezzo ci sono anche quelli russi (naturalmente per caso sono li) di un minmo e sottolineo un MINIMO di difesa antierea che ne so anche una fionda?

      OPPURE (sarebbe agghiacciante se fosse vero)

      o vuoi vedere che i russi dovevano (volevano? perchè come sto scrivendo in questo momento non ci sono posizione nette di parte nel risiko di nome Siria e tutti stanno giocando al doppio-triplo quadruplo ecc ecc gioco) avere il casus belli per schierare la recente batteria di S-400 sbarcata in Siria senza irretire gli Yankee?

      della serie: noi abbiamo questa batteria ma non la schieriamo per altrimenti la propanda usa ecc ecc ecc quindi creiamo una false flag sacrificando dei soldati siriani

      COSI’

      per difendere i soldati morti ci vediamo costretti a schierare gli S-400 (quindi noi passiamo automaticamente dalla parte della ragione e voi del torto)

      • cagliostro

        Sicuramente tutti gli attori sono maestri nel quadruplo salto mortale con doppio avvitamento carpiato, soprattutto quando a rimetterci le penne sono dei mercenari arabi, e non importa a quale fazione aderiscono, xke le milizie non sino altro che dei mercenari.
        X ritornare al bombardamento,
        Io credo che si voglia in qualche modo, obbligare lo zio sam allo scontro e rimandare un certo numero di yenki in patria dentro dei bei sacchi di celofan neri,
        I russi non permetteranno mai di lasciare i pozzi di petrolio in mano nemica, troppo importanti e troppo ricchi, la siri ne ha un estremo bisogno x ripagare i debiti di guerra e la ricostruzione.
        Non è chiara la posizione turca, pare che voglia interferire con i siriani su idlib, dove sicuramente stazionano i cosiddetti ribelli turcomani, e dove le forze siriane li stanno schiacciando.
        Sa ra vera la disputa turchia zio sam? Oppure è tutta una farsa?

      • cagliostro

        Spero vivamente che i siriani, adesso, provvedano a rendere inservibile lo spazio aereo ai cosiddetti ” coalizione unternazionale, che addestrano e armano orde di nestie con la barba, s 400 o non.

        • Giovanni Netto

          sostituisci russi a siriani ef hai fatto centro

          • cagliostro

            I russi non possono prendere di petto gli ameringhi, è quello che essi cercano, provocano continuamente e si aspettano una risposta, e i russi lo sanno, è x questo motivo che hanno permesso ad una serpe come erdokan di entrare in siria con la speranza che si scornino tra loro,
            La mossa delle milizie tribali, sicuramente non è stata una buona idea, e i russi se ne sono lavate le mani,
            Restano ancora troopi fronti aperti e l’esercito siriano fa quello che puo,
            I querriglieri sono ancora troppi e troppo ben armati, x sconfiggerli serve tempo e mezzi e soprattutto uomini capaci, cosa che negli eserciti arabi non abbondano.
            Ad eccezione, beninteso, di eccellenze,
            Sicuramente nel tul paese avrai delle maestranze arabe e avrai visto come lavorano.

      • cagliostro

        Riflettendo,
        Ma i russi che sono in grado di sapere vita morte e miracoli e che ogni qualvolta un qualche cosa che sia in grado di volare o muoversi sono avvertiti dallo zio sam, com’ è che zio vlad non ha avvertito i suoi protetti? Che i protetti forse forse pensavano di non avere piu bisogno dei russi ed hanno cominciato a far di testa loro?

        • Giovanni Netto

          no, secondo me il tutto fa parte di un piano a medio termine ben congeniato dalla Stavka di Mosca ed è questo:

          sistemato l’affaire Idlib e pustolette minori, tutta l’attenzione (in collaborazione indiretta con Turchi) verrà concentrata contro i CUrdi.
          la base aerea di Deir Ezzor sta diventando ancora più grande di Himeneim . i russi ci stanno lavorando alacremente. secondo voi perchè?

      • cagliostro

        Gli ameringhi affermano che i russi erano a conoscenza dell’attacco,
        Altro che salti mortali,

        • Giovanni Netto

          chiaro che lo dicono.. devono sputtarnali (i russi) agli occhi dei siriani …è ovvio (visto che militarmente non stanno cavando un ragno dal buco? almeno l’unico esercito che funziona alla grande (e che sanno usare MAGISTRALMENTE da illo tempore) lo usano bene!

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi