Uno sguardo dal cavalcavia, il traffico delle autostrade italiane a Novembre 2017

Di Massimo J. De Carlo , il - 1 commento

I dati di traffico rilevati a novembre, in raffronto con quelli dello stesso periodo dello scorso anno, si distinguono per un proseguimento del miglioramento relativo alla componente veicolare pesante che registra un incremento molto vicino al quattro percento. Anche il settore dei veicoli leggeri continua a salire, sebbene in misura più modesta, superando di poco la performance ottenuta nel mese precedente e attestandosi su un più che soddisfacente +1,9%.
Globalmente, tali incrementi riescono a consolidare il bilancio positivo afferente il dato cumulato di traffico da inizio anno, portando il numero complessivo di veicoli-km percorsi sulla rete a quasi settantasette miliardi e mezzo contro i settantacinque e mezzo dell’anno passato, con uno scarto positivo calcolabile in quasi due punti e mezzo percentuale.
Per quanto riguarda invece la sicurezza stradale, il corrente novembre ha mostrato un decremento nel numero di incidenti avvenuti pari al 15,4% nonché una diminuzione altrettanto positiva nel numero di persone rimaste ferite in tali eventi (-17,8%). I tassi relativi alla mortalità hanno subito invece un lieve rialzo – risultante da una serie di incidenti avvenuti in varie zone della rete – che da un lato può considerarsi fisiologico se rapportato ad una analisi di dati su lungo periodo, e dall’altro lato deve comunque essere ridimensionato alla luce della relativa modestia dei valori assoluti esaminati, la quale risulta ancora più evidente se si tiene in considerazione il non indifferente incremento registratosi nei flussi veicolari.


Dal comunicato Aiscat


I nostri grafici

Qui di seguito i nostri grafici a cominciare dal traffico con il numero in milioni veicoli-km dei veicoli leggeri. A Ottobre abbiamo un  incremento dell’1,9% idem a livello annuale, su un’offerta di percorsi autostradali pari a 5.761,4 chilometri .


Si prosegue con dal traffico in milioni veicoli-km dei veicoli pesanti che cresce considerevolmente, del +3,8%,  e del 3,9% a livello annuale.



Per finire vedendo il totale, la somma dei leggeri e pesanti con il  +2,4%  idem su base annuo.





Ancora più significativo tra i segnali che ‘misurano’ lo stato della nostra economia nazionale è l’andamento definito dal grafico che prende in considerazione la somma dei 12 mesi precedenti all’ultimo mese considerato, relativo al traffico dei mezzi pesanti destinati al trasporto delle merci e quindi segnale importante da tenere presente.

veicoli leggeri

Vediamo un rallentamento nella crescita sia pur attuale.

mezzi pesanti

Continua la salita quasi in modo lineare.


L‘insieme chiarisce che la tendenza è verso una crescita.



Facciamo adesso un paio di passi indietro. Il primo per controllare quanto carburante si è consumato nello stesso mese di Novembre del 2017. 

Il consumo dei carburanti per autotrazione

Il consumo della benzina a Ottobre era al livello più basso degli ultimi 11 anni presi in considerazione.


… mentre il consumo di gasolio era posizionato molto in basso e sicuramente si era consumato  molto meno rispetto allo stesse mese dell’anno precedente.



Qui sotto vediamo l’andamento del gasolio più la benzina. Al livello molto più basso del 2016.




Tutto sommato si conferma l’analisi del mese passato- Cresce il traffico autostradale ma decresce significativamente il consumo dei carburanti.








MondoElettrico è anche su   

www.aae.it/index.html



.

Post Tratto da Mondo Elettrico di Massimo J. De Carlo

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi