Proof of Stake Revolution

Di FunnyKing , il - 2 commenti

Ieri è avvenuto qualcosa di importante per l’intera industria legata alla blockchain e alle criptovalute:

Dopo anni di ricerca su modelli matematici di consenso viene dimostrato formalmente un modello di Proof of Stake  che ottiene lo stesse le proprietà di sicurezza della Proof of Work.

Facendo una brutale semplificazione:

Per Proof of Work, si intende un sistema che da incentivi economici a minatori onesti (che includono nei blocchi/database le transazioni legittime) di criptovalute che usano potenza computazionale (energia, tempo, hardware e ingegneria) per avere una probabilità proporzionata al lavoro svolto di ottenere un certo tipo di premio, solitamente un quota di criptrovalute appena create e delle fee di transazione.

Per Proof of Stake, si intende un sistema che da incentivi economici a minatori onesti (che includono nei blocchi/database le transazioni legittime) di criptovalute in proporzione alla quota di criptovalute che impegnano a garanzia della propria onestà. In questo caso essi ottengono una parte dell’incentivo economico complessivo definito dal protocollo in proporzione a quanto impegnano nel sistema in termini monetari e sapendo che la disonestà comporta la perdita del capitale impegnato.

In questi primi anni di nascita e diffusione delle blockchain la Proof of Work ha ampiamente dimostrato di funzionare come sistema forte e resiliente per costringere i minatori a rimanere onesti e a formare una barriera agli attacchi contro l’onestà dei blocchi e del database, i vari sistemi basati invece sulla Proof of Stake invece sono sempre stati vulnerabili a diversi tipi di attacchi possibili con un costo troppo basso per essere accettable.

Tuttavia, nel tempo la Proof of Work, specie quella basata su algoritmi semplici e computabili da hardware specializzato si è dimostrata essere un vero e proprio cancro.

Uso una parola forte per evocare un processo di lenta ma inesorabile distruzione delle funzioni vitali di un organismo, se consideriamo le funzioni vitali della blockchain i suoi assunti sociali libertari ovvero:

  • decentralizzazione, dunque nessuna necessità di avere fiducia in terze parti
  • rimanere senza barriere all’accesso
  • resistenza alla censura

Allora nei fatti la Proof of Work è un cancro che porta o tende a portare alla centralizzazione. Come noto bitcoin, la principale criptovaluta e la più antica, oggi è altamente centralizzato  avendo al massimo due produttori di hardware specializzato di mining di cui uno assolutamente dominante (bitmain) e la stragrande maggioranza di Proof of Work localizzata in Cina. Il motivo che ha portato a questa situazione sta nell’intensità di capitale e nella specializzazione necessaria al settore industriale legato all’Asics Mining.

Fortunatamente sono stati studiati nel tempo algoritmi di hashing resistenti per un certo tempo all’hardware specializzat0 e tutt’ora questo campo di studio scientifico rimane centrale, tuttavia, recenti avvenimenti sulla blockchain di Monero hanno dimostrato quanto sia subdolo e pericoloso il cancro della Proof of Work. Monero ha meritoriamente cambiato il proprio algoritmo di hashing tagliando fuori i miners Asics e così il mondo ha scoperto che il 70% dell’hasing power era già controllato da quel tipo di minatori senza che nessuno potesse sospettarlo in anticipo.

Oltre a questo la Proof of Work deve consumare by design una enorme quantità di energia elettrica per mantenere in sicurezza il sistema, per darvi un idea la blockchain legata a bitcoin  consuma più della Svizzera in termini di energia elettrica (se aggiungiamo bitcoin cash, anche più della Repubblica Ceca)

Da qui la necessità di utilizzare qualcosa di radicalmente diverso per costringere i minatori ad essere onesti mantenendo al contempo gli assunti libertari della blockchain. Quel qualcosa è la Proof of Stake.

Come noto ethereum ha in programma dalla fine di quest’anno (salvo ritardi) di cominciare ad implementare il Proof of Stake insieme con il proprio Proof of Work attualmente sotto attacco dai produttori di Asics ( il cancro lo ripeto ) riducendo in maniera radicale il premio per la Proof of Work (e l’inflazione di ether, da 3 eth a blocco a 0,6 eth a blocco). Dopo questo passaggio se e quando verrà trovato un algoritmo di Proof of Stake sicuro almeno quanto la Proof of Work ma che mantenga nel tempo i principi libertari della blockchain ethereum passerà ad un sistema interamente basato sulla Proof of Stake.

La buona notizia è stato proposto che un sistema di Proof of Stake che formalmente è ( o sarebbe ) tanto sicuro quanto un sistema Proof of Work e che parrebbe (permettetemi un condizionale) migliore in termini di resistenza alla centralizzazione.

Per quello che vale la mia opinione la ricerca e l’implementazione di blockchain Proof of Stake oppure di algoritmi Proof of Work resistenti alla centralizzazione sono le attività di gran lunga più importanti nell’industria della blockchain perché essa rimanga fedele ai propri ideali libertari e dunque realmente utile al miglioramento delle condizioni di vita e di relazione dell’umanità.

di bitcoin noi ne parliamo qui, su telegram, Bitcoin Inside: https://t.me/joinchat/AAAAAEFXGlsK7A53vDPAvw

di ethereum e del suoi token noi ne parliamo qui, su telegram, Ethereum Inside: https://t.me/joinchat/AAAAAEKGbPSZ8RXydlNsFg

Se siete curiosi di sapere chi sono e cosa faccio questo è il mio linkedin.


BLOCKCHAIN TOP
Investire in Ƀitcoin, Ethereum e le altre criptovalute, in modo semplice, veloce e pratico. Ora puoi!

⇒ Scarica GRATIS il piano d’azione ⇐


Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi