Cialtroni & Cialtronia: nominations

Di JLS , il - 2 commenti

Ricapitolando gli ultimi quasi 7 anni, ecco a voi i formidabili risultati raggiunti dalla demokrazia tagliota e dalla sua sancta romanae costipazionem, notoriamente la più bella e duratura del mondo. Risulti offerti a piene a mani all’insuperato e insuperabile popolo soPrano della republika popolare di Cialtronia.

In ordine di tempo, dal novembre 2011

  1. viene liquidato il presidente del consiglio eletto secondo i canoni della suddetta demokrazia parlamentata e della sopra citata sua costipazionem; siccome la demokrazia è divina e la costipazionem è il suo sacro testo, bisogna cercare una giustificazione per milioni di connazionali notoriamente esperti di demokrazia e costipazione come lo sono di “Maria de Filippi e C’è posto per te”, di “Gazzetta dello sport” e altre rinomate discipline scientifiche e umanistiche;
  2. lo spread sta a quasi 580 solo in attesa di essere agitato alla bisogna per gettare nello sgomento le suddette masse italiche; prontamente uno dei dinosauri di turno nel palazzo, dichiara che occorre salvare l’itaGlia e che il demokratico nano di arcore non va più bene. E’ dunque pronta la giustificazione;
  3. le masse tricolori, notoriamente espertissime di spread, punti base, bund, economia e finanza in genere, tirano un sospiro di sollievo disponendosi a 90 gradi, as usual, come da richiesta dei beniamini di palazzo che votano fedelmente da 70 anni. Con la mano destra agitano un panetto di margarina pronto all’uso che non si sa mai, con l’altra brandiscono come una clava, la scheda elettorale per il prossimo appello elettorale, minacciando di darla in testa ai cattivi per sostituirli con i buoni. Peccato che la clava sia di gomma piuma e le elezioni un eterno carnevale;
  4. passano più di 6 di anni, il carnevale continua ma non sono coriandoli. E’ generosa infatti la demokrazia e la sua costipazione più bella del mondo. Dona infatti agli smarriti suoi patrioti elettori, 4 sventurati paraculi uno dietro l’altro. Notoriamente i paraculi non sono bravi a navigare, tanto meno in acque agitate e piene di insidie. Frequentano i meandri delle fogne i paraculi, pronti come sono per natura a leccare liquami e deiezioni che hanno concesso loro la cittadinanza onoraria delle fogne, appunto
  5. Ma la demokrazia si sa, fa miracoli e può trasformare anche dei topi di fogna, in aquile reali. Per fortuna, che come scrisse Ayn Rand “puoi ignorare la realtà, ma non potrai evitarne in alcun modo le sue conseguenze”. E cosi i patrioti si ritrovano dopo anni di agonia e 4 paraculi differenti, con un debito pubblico aumentato alla media di 100 miliardi/anno, un prelievo fiscale complessivo oltre il 65%, la minaccia dell’iva al 25%. Però la crisi è ormai alle spalle, la crescita si sta consolidando, rassicurano i media e la stampa igienica di Cialtronia;
  6. ma non c’è crisi, paraculi, topi di fogna, minacce che possano piegare l’indomita fede demokratica e costipazionale che alberga nel taGliano medio. Non potendo pertanto più rinviare l’appello elettorale a miglior data, mettendo a rischio ulteriore la fede del gregge tricolore, il palazzo decide di ridare la clava di gomma piuma agli ovini del gregge, notoriamente soPrano, che notoriamente più che belare non sanno. Per quello che siamo il paese di Verdi e Pavarotti, della Scala, del “O sole mio” e del Festival di San Remo, mica pugnette;
  7. il popolo soPrano canta invornito alle elezioni, suonandole di santa ragione. Dal coro mancherebbe un inezia, il 25% degli aventi diritto, ma che importa, la costipazione ha sancito tutto: la demokrazia è il governo della maggiorana. Altre erbe aromatiche o allucinogene non sono permesse. E chi non vota non può lamentarsi!!! ahahahah
  8. il popolo dunque grazie alle nuove elezioni, le suona di santa ragione, sempre con la clava di gomma piuma, a quelli di prima, sostituendoli con nuovi beniamini. Il posto di guida è però uno soltanto ma gli aspiranti conduttori sembrano essere due. Che scherzi che fa la maggiorana!!! devono averci mescolato canapa e erbe indiane allucinogene, sicchè i due prima se le cantano per mesi, poi in ossequio al monito del dinosauro di turno, “occorre dare un governo al paese”, si mettono d’accordo !! ahahahah
  9. fanno un pout pourri di programma mischiando giallo e verde, ma ci sta, la demokrazia è senso di responsabilità, dovere civico, tolleranza della diversità (ahahahahah), sintesi del consenso e delle opinioni (ahahahhahahah) e tirano fuori un nome fatidico di conduttore. Tutti pensano subito alla quadratura del cerchio: finalmente a capo del governo della repubblica del pallone e del mandolino, un ex CT azzurro e allenatore di calcio. Scoppiano prontamente le risse nei bar, le tifoserie rivali e le curve sud, nord, est ed ovest, promettono sfaceli, ma il gelo scende tragico sul capo di milioni di grulli italici, quando in tv appare un volto che non è dell’ex CT azzurro;
  10. lo sconosciuto (per le masse) è tuttavia uno del giro, mica del bar sport e della curva sud dell’olimpico. Tra migliaia di impresentabili, condannati, inquisiti la demokrazia e le sue bande di partito, hanno decine di panchine di sconosciuti da usare alla bisogna. Ma il prescelto, presunto studioso, omonimo del famoso tecnico del calcio azzurro, ritorna nell’ombra in poche ore, dopo aver mostrato che razza di palloni gonfiati, vuoti a perdere, frequentano i giri della politica. Basta il suo CV infarcito di leggerezze e millantati titoli, qualche curioso giornalista e qualche dichiarazione ufficiale delle parti che quei titoli non li hanno mai concessi o rilasciati, per cancellare dalla scena una nullità e farla ritornare nel magma del back stage, su quella panchina dove continuerà ad avere gli amici e le coperture di sempre;
  11. ma tranquilli la demokrazia e la sua santa romana costipazione hanno sempre una soluzione: il dinosauro di turno mescola infatti le carte napoletane, tira i dadi, chiede consulto al mago otelma e a wanna marchi, analizza la smorfia napoletana e per finire esamina pure il malocchio siciliano. Salta fuori un’altro nome tra i presenti in panchina. Meno sconosciuto del precedente, per la semplice ragione che ha passato mesi, chiamato dai suoi amici a ridurre loro la facoltà di spendere e spandere. Che se questa barzelletta la racconti a un bambino, ti copre di spunti e insulti, ma si sa  il cittadino non è un bimbo, e il popolo soPrano ha superato l’infanzia del 1948. Gli puoi quindi raccontare qualsiasi minchiata che la scambierà sempre per oro colato;
  12. al suddetto fustigatore della spesa publika è riuscito pure di fare un elenco delle spese da ridurre, che questa è una seconda barzelletta, perchè se gli sprechi, le ruberie e le inefficienze italiche stanno in un elenco, allora Cicciolina è ancora vergine e Toto Rjina ero uno stinco di santo. Fatto l’elenco, lautamente retribuito dagli amici al suddetto fustigatore, deve essergli stato detto: ok ciccio, il prezzo è giusto, ma lo scherzo è terminato. E avanti un altro alla Spending & Spanding di palazzo. Però occorre dirlo, delle fatiche del fustigatore ne è venuto fuori un libro e l’autore da quando è uscito dal palazzo appunto, è sommerso di inviti da ogni angolo d’italia per presentare la sua fatica letteraria: dal circolo enogastroinstestinale “fans di Cannavacciuolo”, alla confratenità cattokomunista “Corruzione e Fraternità”, dal club della monta alle capannelle, meglio noto come “trotto alle Capanelle” all’associazione liberale “spesa a catinelle”. Centinaia di migliaia le copie vendute, migliaia di altre associazioni, circoli e club in lista d’attesa per avere il fustigatore come ospite. Chi meglio di lui dunque per un nuovo incarico da premier? è davvero il miglior pezzo della gamma disponibile in panchina per la corte dei miracoli. Immaginatevi il resto delle panchine cosa deve contenere;
  13. l’ex fustigatore dell’italica spesa, ha appena dichiarato in tv di fare un programma di pioverno, un elenco di minestre, e quindi di andare a chiedere la fiducia; il popolo soPrano attende paziente, agitando sempre la suddetta temibile clava

AL momento la demokrazia è salva, intonsa la sua reputazione, al riparo la sua perenne e inossidata costipazione. Rendiamo grazie a dio.

AMEN.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.