Le rinnovabili al 42%, idrico +72%, la produzione nazionale di energia scende dello 0,8% ad Aprile 2018

Di Massimo J. De Carlo , il - Replica

Qualche giorno fa abbiamo visto i dati relativi al consumo di energia elettrica in Italia nel mese di Aprile 2018 grazie al comunicato stampa emesso da  Terna secondo cui si certifica, sia pure provvisoriamente, una crescita dell’1,5% dei consumi di energia elettrica rispetto allo stesso mese dell’anno passato, pari a 24,1 miliardi di kWh.

Adesso prendiamo in esame la produzione nazionale di energia con particolare riferimento alle energie rinnovabili.
Nel quarto mese dell’anno, 

secondo quanto rilevato da Terna, la domanda di energia elettrica è stata soddisfatta per l’84,8% con produzione nazionale e per la quota restante (15,2%) dal saldo dell’energia scambiata con l’estero. In dettaglio, la produzione nazionale netta (20,7 miliardi di kWh) è diminuita dello 0,8% rispetto ad aprile 2017.


In forte aumento la fonte di produzione idrica (+72%), in flessione le altre (geotermica -0,6%; fotovoltaica -2,6%; eolica -11,3%; termica -14%).


I nostri grafici


Per aiutarci nella comprensione con un semplice sguardo abbiamo realizzato come al solito, alcuni grafici, con i dati forniti da Terna.

La produzione nazionale dal 2009


Si registra ancora una volta, è una regola inesorabile, una riduzione della produzione nazionale dello 0,8%. La quota di produzione delle centrali termiche è scesa del 14,0% mentre, tra le rinnovabili si un exploit nell’idrico con ben il 72% in più  e la riduzione di tutte le alte.


Per anno solare vediamo che ad Aprile 2018 la produzione nazionale risulta essere collocato ad un  livello bassissimo, il penultimo, degli ultimi 10 anni presi in considerazione nei nostri grafici con 20.776 miliardi di kWh , ovvero meno 0,8%  rispetto allo stesso mese dell’anno precedente .


… e in sequenza mensile.


Il grafico seguente rappresenta l’andamento della produzione nazionale come sommatoria dei 12 mesi precedenti alla rilevazione del mese di riferimento. Siamo in presenza di un calo evidente da Settembre dell’anno passato.


Adesso prendiamo in considerazione le singole componenti delle rinnovabili.

La produzione fotovoltaica negli ultimi anni suddivisa per anno solare. Siamo tutto sommato in una riduzione rispetto al 2017 ma tutto sommato non male con  2.028 GWh.



La produzione eolica negli ultimi anni suddivisa per anno solare. Il crollo è evidente e inaspettato considerando le promesse dei primi mesi iniziali dell’anno con  1.214 GWh.



Ciascuna delle rinnovabili in un solo grafico.



Qui sotto vediamo la quantità di energia prodotta da fonte idroelettrica separata dalle altre componenti rinnovabili sommate insieme.

Qui sotto è la quantità di energia termoelettrica rapportata a tutte le rinnovabili.



Il grafico seguente mostra il ruolo di tutte le componenti nella produzione nazionale di energia, le rinnovabili (idroelettrica + geotermica/eolica/fotovoltaica)  e la termica.

Continuiamo con una novità inserita nei post da qualche mese a questa parte per i nostri grafici avendo avuto delle sollecitazioni da parte di lettori del nostro blog.

Il grafico delle rinnovabili come sommatoria dei 12 mesi precedenti al rilevamento ultimo, il primo con il solare, eolico, geotermico, a parte l’idroelettrico.

Negli ultimissimi  mesi si rileva una risalita della produzione idroelettrica.

  


MondoElettrico è anche su   

www.aae.it/index.html



.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi