Reload: Chiederete l’Intervento della Polizia. ( Odierete il BitCoin, o quello che Verrà)

Di FunnyKing , il - 48 commenti

 Reload: guardate un pochino cosa scriveva lo zio funny il 27 Dicembre 2013, prima che il nuovo genialoide , salvatore della repubblica, nonché grande esperto di finanza  al secolo Paolo Savona (mai più senza) se ne venisse fuori con il suo illuminante pensiero sulle criptovalute, ovvero che bisognava starne alla larga e che le autorità (e ora lui lo è, buona fortuna boyz) avrebbero dovuto occuparsene. A proposito caro genialoide, mentre i suoi adepti ne stavano alla larga, altri invece si sono riempiti i garage di Lambo. Ciao Genio.

Poliziotti-ai-candidati-politici-Adesso-ascoltateci_h_partb

Il precedente post di Marco Tizzi mette in luce un “metodo” per giudicare l’intervento dei pianificatori centrali nell’economia, ovvero “se sia eticamente giusto”. Nel caso specifico

  • Se sia eticamente giusto che esista qualcuno con il potere di creare moneta e distribuirla arbitrariamente.

Mi permetto di estendere il ragionamento con:

  • Se sia eticamente giusto che esista qualcuno con il potere di creare debito pubblico e distribuirne i proventi arbitrariamente, per di più  indebitando i figli per far spendere i padri .

A voi le risposte. La mia risposta e quella di Marco la conoscete: NO.

Oh già, ma nel titolo c’è scritto BitCoin e Polizia. Che c’entra?

Immagine un mondo in cui l’utilizzo del BitCoin o di qualcosa di simile si sia diffuso. Ovvero che esistano decina di migliaia di posti dove spenderlo per ottenere merci e servizi. Immaginate anche che parallelamente le monete fiat, stampate e distribuite da un qualsiasi pianificatore centrale continuino serenamente la loro inflattiva esistenza. (Inflattiva in senso proprio, cioè con masse che crescono indefinitamente nel tempo)

Possiamo facilmente immaginare che in una società del genere ci saranno essenzialmente 2 tipi di cittadini:

  • La maggioranza che non usa il bitcoin o altre criptovalute  in nessuna maniera
  • Una minoranza che lo compra come investimento e che lo usa effettivamente per operazioni di compravendita e/o per spostare denaro al di fuori del sistema bancario.

Ora.

Si da il caso che il bitcoin sia più rigido dell’oro in quanto a offerta di moneta, arrivati a 21 milioni di BTC (dai 12 attuali), circa nel 2035 l’offerta di BTC sarà scesa a quasi zero. Anzi in realtà la quantità totale VERA di BTC realmente in circolazione sarà già da tempo in discesa.

Esiste infatti il signoraggio dei BTC. Nel senso che ogni giorno, mese, anno, una certa quantità di BTC si perderà nel nulla:

  • O perchè il proprietario ha perso il suo BTC ( chiavette perse, computer accidentalmente formattati e altri incidenti)
  • O perchè il proprietario ha perso le facoltà mentali o è morto portandosi con se le chiavi private dei suoi BTC

Quindi abbiamo:

  1. Persone che lavorano, producono, investono (od ottengono una qualche rendita parassitaria), ricevono valuta fiat, la risparmiano e la spendono
  2. Persone che lavorano, producono, investono (od ottengono una qualche rendita parassitaria), ricevono valuta fiat oppure direttamente BTC, e comunque convertono in tutto o in parte la loro valuta fiat in BTC

Il secondo gruppo si accorgerà subito che il “valore” di scambio del BTC tende nella peggiore delle ipotesi a rimanere costante nel tempo, ma più probabilmente ad aumentare. (Compro più cose con lo stesso BTC nel tempo).

Il primo gruppo se ne accorgerà dopo qualche tempo, si vedrà spiazzato da chi usa il BTC il quale potrà comprare “più cose” con la stessa quantità di lavoro/produzione/investimento.

Per corollario “le cose” a disposizione del primo gruppo per  un certo ammontare di valuta fiat tenderanno sempre più a diminuire di pari passo con il rifiuto del primo gruppo ad utilizzarla.

Ci avevate pensato?

Se supponiamo un sistema con sufficienti occasioni per spendere BTC abbastanza estese e distribuite,  mano a mano che la comunità che decide di usare (e di accettare in pagamento) cresce, ci saranno sempre meno beni a disposizioni della comunità che decide di usare la convenzionale valuta fiat. In altre parole tutto costerà molto di più in valuta fiat mano a mano che diminuiranno le persone che la utilizzano.

E prima o dopo, gli amanti del pianificatore centrale, della moneta stampata e distribuita (che sia sovrana o no è irrilevante) chiederanno l’intervento della polizia, dell’esercito, dei giudici e dei carnefici. Bisognerà vedere se il gruppo di persone che a quel tempo useranno il BTC sarà già sufficentemente diffusa nel mondo per reggere lo scontro.

Sarà una bella battaglia, dall’esito niente affatto scontato.

Prevedibilmente, il primo vero passo simbolico  sarà la chiusura di un grande HUB di scambio di criptovalute, MT.Gox in giappone mi sembrerebbe un target primario per incominciare. Ma sarà solo una scaramuccia.

p.s. se vi sta sulle palle l’Euro, il Bitcoin allora equivale al vostro personale anticristo. Ora vi sembra “cool” perchè fa tanto anti-sistema, new age, e sa di rivoluzione (senza sporcarsi le mani). Ma il sistema che il BitCoin spazzerebbe via potreste essere voi. State molto attenti a cosa chiedete, perchè vi potrebbe essere dato.


BLOCKCHAIN TOP
Investire in Ƀitcoin, Ethereum e le altre criptovalute, in modo semplice, veloce e pratico. Ora puoi!

⇒ Scarica GRATIS il piano d’azione ⇐


Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi