KENOSI

Di GG , il - Replica

di Rousas J. Rushdoony[1]

La dottrina della kenosi è qualcosa di menzionato raramente ai nostri tempi, ma la sua malvagia influenza è opprimente e pervasiva nel nostro secolo. La dottrina ha profonde radici nelle chiese Ortodosse d’Oriente, specialmente quelle Russe. Nel 19° secolo influenzò anche il pensiero Luterano, Di lì passò poi dentro al pensiero teologico britannico e Americano. Nadejda Gorodetzky ne “il Cristo Umiliato nel Pensiero Russo Moderno” (1938) scrisse del “tono, mente e carattere Kenotico” della religione Russa con la sua enfasi sull’autoabbassamento, povertà, non-resistenza e l’accettazione sottomessa della sofferenza e della morte. Gorodetzky commentò: “ci sembra che la parte più importante del ‘kenoticismo’ Russo risieda proprio nel fatto che non c’era alcuna dottrina a riguardo”. Esso era divenuto la vera via della pietà e della vita. La vita dei redenti, secondo questa credenza è quella di umiliazione e auto-degradazione. L’obbiettivo è un mondo senza uomini ricchi, superiori o di successo. La kenosi nella nobiltà Russa preparò l’humus culturale per la rivoluzione.

Come nella Russia pre-Marxista, così oggi in America e nell’Europa occidentale la dottrina della kenosi non è più una dottrina formale ma è messa in equazione alla vita cristiana. L’assunto popolare è che un Cristiano dovrebbe essere semplicione, gonzo, vittima. Se dici la verità a persone che fanno del male, reagiranno dicendo che tu non sei cristiano perché un vero cristiano non ferirebbe mai i sentimenti di una persona. Ci si aspetta che siamo delle vittime, dei pacifisti che in ogni situazione credono nella pace ad ogni costo.

Questa dottrina è penetrata in tutto il corpo ed è divenuta parte della cultura occidentale, cristiana e non. I suoi dogmi sono basilari al cosiddetto movimento pacifista. La dottrina Russa della kenosi, avanzando verso l’occidente trovò terra fertile nel Pietismo del Protestantesimo e del Cattolicesimo Romano.

La direzione di questo stile di vita si è rivelato fin troppo chiaramente in alcune sette eretiche e mistiche Russe che portarono l’auto-degradazione comandata al punto della castrazione. Inoltre, proprio come i sicarii dell’antica Giudea i quali, se qualcuno avesse espresso un qualche interesse nel loro credo lo sequestravano e lo circoncidevano a forza, così gli Skoptsy “operavano” su chiunque apparisse amichevole e a volte anche con altri. (cfr. Fredick C. Conybeare: “Dissenzienti Russi”)

Questi casi estremi servono come indicatori della direzione del pensiero Kenotico: è suicida! Mentre Cristo si identifica come “la vita” (Gv. 14:6) “sono venuto affinché abbiano la vita e l’abbiano in abbondanza”.(10:10) La kenosi offre un ritiro dalla vita che è implicitamente suicidio.

Data la saturazione del mondo occidentale col pensiero kenotico, non dovrebbe sorprenderci che abbiamo oggi la politica e l’economia del suicidio. Grandissime somme di denaro vengono “prestate” a nazioni del “Terzo Mondo”. Questi fondi non arrivano mai alle persone ma sostengono regimi malvagi e corrotti. Impediscono la crescita e la produttività in quelle nazioni e creano un inflazione mondiale che sta distruggendo l’economia, il denaro,  gli uomini e le nazioni. Un suicidio. Questa è la ricetta dei figli della kenosi.

Sia nella sfera dell’economia, della politica, dei conflitti internazionali ed altro, questa fede suicida è sostenuta dalla religione popolare. Molti atei, modernisti, devoti protestanti e cattolici sono in disaccordo tra di loro su una grande varietà di idee e questioni, ma sono d’accodo su un punto essenziale, la necessità per l’auto-degradazione, la non resistenza, la povertà e l’accettazione della sofferenza e della morte.

[1] L’articolo costituisce l’appendice al capitolo L’eresia dell’amore e la Nuova Tirannia del libro “Le Politiche della Colpa e della Pietà” di Rousas J. Rushdoony. Traduzione di Giorgio Modolo
Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi