42° SEGNALE DELLA RIPRESA: PEDEMONTANA, UN BUCO DA 5 MILIARDI

Di Leonardo , il - Replica

di LUIGI CORTINOVIS

Un’opera pubblica fallita, secondo la migliore tradizione italiana di questi ultimi 40 anni. La Pedemontana lombarda è costata 57,8 milioni di euro al chilometro, diventando l’autostrada più cara della storia d’Italia e la Procura di Milano ha chiesto all’azionista di maggioranza, la Regione Lombardia, di staccare la spina su un’iniziativa che doveva vedere i privati in prima fila e che è arrivata a un conto da 5 miliardi di euro, tutti a carico del contribuente.

La Pedemontana attraversa il cuore e la pancia della Padania e, come riporta L’Espresso, chiunque percorra i suoi 30 chilometri paga la tariffa più alta del territorio italico: 21 centesimi di euro al chilometro per le automobili.

La costosissima e desertificata Brebemi ne costa 18, la Teem (tangenziale esterna est Milano) ne chiede 19. Sulla Milano-Roma si paga un terzo (7 centesimi al chilometro). Questo ha comportato un livello di traffico giornaliero pari a metà del previsto (31 mila veicoli invece di 62 mila).

Come per il ponte di Messina, anche la catastrofe pedemontana è bipartisan. A destra c’è stato un tempo in cui ci si disputava il merito di avere portato a casa l’opera fra la coppia forzista-ciellina Formigoni-Cattaneo e il binomio leghista formato dall’ex viceministro alle Infrastrutture, il lecchese Roberto Castelli, e dallo stesso Maroni.

Forse, solo un’altra opera simile potrà battere questa ennesima porcheria realizzata coi soldi dei contribuenti: la pedemontana veneta!

The post 42° SEGNALE DELLA RIPRESA: PEDEMONTANA, UN BUCO DA 5 MILIARDI appeared first on MiglioVerde.

Condivisioni
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi