AMMINISTRATIVE, GLI INDIPENDENTISTI VENETI FANNO CILECCA

Di Leonardo , il - 11 commenti

di SILVANO CAMPAGNOLO

Stavo guardando i vari risultati degli indipendentisti alle elezioni amministrative 2017.

Indipendenza Veneta: Santa Lucia di Piave, (Tv) eletto il sindaco della lista civica appoggiata da IV ma senza simbolo IV, Mirano (Ve) non eletto sindaco (settimo su 8 candidati) il simbolo di IV assieme a Siamo veneto ha raccolto 153 voti pari all’1.37%. Jesolo (Ve) non eletto sindaco (terzo su 5) IV ha raccolto 512 voti pari al 4.38%, Thiene: non eletto sindaco (secondo su 5) IV ha raccolto 143 voti, pari al 1.43% Santa Maria di Sala (ve) eletto sindaco in coalizione con Lega Nord e due civiche, IV ha raccolto 861 voti pari al 11.09% e due consiglieri comunali. Cappella Maggiore (Tv) non eletto sindaco (secondo su 2) IV in coalizione con la Lega nord e una civica. La coalizione ha raccolto 1029 voti, pari al 43.45% e 4 consiglieri comunali. A Tarzo (Tv) eletto sindaco con una listone e IV in coalizione con il centro destra, Forza italia, Lega nord, Direzione Italia ed una civica. la coalizione ha raccolto 1747 voti pari al 84.64% e 8 consiglieri comunali.

Indipendenza noi veneto: Marcon (Ve) non eletto sindaco (quinto su 5) InV ha raccolto 199 voti pari al 3% Verona (vr) candidato sindaco al ballottaggio. InV ha raccolto 398 voti pari allo 0.36%.

Siamo Veneto, presente solo a Mirano assieme a IV, 1,37%.

Veneto Libertà a Padova, nella coalizione di Bitonci andrà al ballottaggio, la lista civica indipendentista ha raccolto 575 voti pali allo 0.64%

Infine la lista civica dell’ex sindaco di Resana, Mazzorato non eletto sindaco (secondo su 3) ha raccolto 1228 voti pari al 27.56% e 3 consiglieri comunali.

Una particolarità: in 3 comuni veneti alle elezioni era presente solo una lista civica che ha preso ovviamente il 100% dei voti. 🙂

La Fonte è il sito del Ministero dell’interno, risultati ufficiali delle elezioni 2017. Ho controllato tutti i comuni veneti dove ci sono state le elezioni, uno per uno. Ho elencato solo i comuni dove ci stavano liste indipendentiste conosciute e liste civiche chiaramente indipendentiste.

Alla luce dei risultati, direi che forse gli indipendentisti dediti alla via istituzionale, dovrebbero rivedere un po le loro strategie di marketing e comunicazione.

The post AMMINISTRATIVE, GLI INDIPENDENTISTI VENETI FANNO CILECCA appeared first on MiglioVerde.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • mau

    Ma pensa un pò…. chi l’avrebbe mai immaginato che avrebbero preso lo zero virgola

    • Stemby

      Preferiscono la morte italiana, evidentemente.

  • marcoferro

    gli indipendentisti “de sta cippa” come il governatore zaia vogliono il salvataggio delle loro banche venete da parte dello stato italiano dal quale si vorrebbero separare. complimenti per la coerenza…

    • Ronf Ronf

      Dunque, lo Stato italiano ruba al Veneto ben 14 miliardi all’anno: ergo, o lo Stato italiano la smette di rubare soldi al Veneto oppure lo Stato deve pagare quei 5 miliardi che servono per le salvare le banche venete. Comunque, non è logico chiedere l’indipendenza dall’Italia per poi finire nella sfera geopolitica tedesca

      • marcoferro

        il problema è che lo stato ruba a tutti e troppo. l paese dovrebbe secessersi, secernesi, ….ci siamo capiti, dai politici ladri che abbiamo…

    • Sergio Andreani

      Dato che il denaro ” padano ” è già stato utilizzato per salvare il Monte dei Pacchi di Siena ( Banca fatta fallire dal Partito Democratico ), non ci vedo alcuna contraddizione.

  • Annibale Mantovan

    Premetto che sono indipendentista veneto da almeno 40 anni…e in questi anni ne è passata di acqua sotto i ponti. L’ indipendentismo veneto è la maggioranza assoluta dei veneti, larga maggioranza! Il problema è che in questi anni sono sorte tantissime liste in una specie di circuito SADOMASOCHISTA. Liga Veneta, Lega Lombarda, Lega Nord, progetto Padania. Liste federaliste quindi, liste secessioniste, liste indipendentiste. Nessuna differenza sostanziale tra queste liste ma si presentano separate alle elezioni e dopo un pò spariscono. Ora il let motiv sono i referendum: referendum sulla indipendenza del 2014 (69% dei voti), NON RICONOSCIUTO, referendum su piattaforma WEB, referendum sull’ autonomia di ZAIA (al quale non saprò se andare a votare!) da fare in ottobre…di questo passo il Veneto non otterrà mai niente ed i valori della Serenissima Repubblica che ancora resistono spariranno definitivamente. E’ in atto un piano dei colonizzatori romani (Chiesa e Stato) per far sparire la identità Serenissima. “Dividi et impera”…i poveri veneti ci son cascati fin sopra i capelli. Non manca la voglia ed il BISOGNO di indipendenza, manca un referente politico serio.

    • Ronf Ronf

      Ok, ma sappi che chiedere l’indipendenza del Veneto significa uscire dalla sfera geopolitica USA (di cui l’Italia fa parte) per entrare in quella tedesca con tutte le pessime conseguenze che ci sarebbero per il Veneto (che infatti ai tempi degli Asburgo era semplicemente un serbatoio da tartassare per arricchire l’Austria).

      • Annibale Mantovan

        Ti sbagli, la Serenissima Repubblica era indipendente…STOP! Chi ti dice che la sfera tedesca era peggiore della sfera romana? Chi ti dice che agli USA non possa far comodo un alleanza con Venezia? La Serenissima Repubblica può allearsi benissimo con chi gli pare, anche con la Russia o con la Cina, essere hub per le merci cinesi destinate all’ Europa…La via della seta l’ abbiamo creata noi…nel 13° secolo!

  • Lupis Tana

    è la solita storia armiamoci e partite…

    non hanno preso nemmeno i voti dei parenti. t l

  • Peppino Prisco

    finchè non faranno una lista con lo stesso nome e lo stesso simbolo in tutto il veneto non saranno mai credibili.

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi