Cattocomunisti … o cattofascisti?

Di Er Monnezza , il - 25 commenti

da Argento Fisico

Il presidente di Libertà e giustizia parte dal memorandum di Jp Morgan che esorta i Paesi europei a “liberarsi” delle costituzione antifasciste, troppo influenzate da “idee socialiste”: “Mi impressiona che non abbia destato scandalo”.

La crisi economica “ha portato allo scoperto la sudditanza della politica agli interessi finanziari”. E dietro le riforme di Renzi si cela “l’arroccamento di un sistema di potere”.

(…) Il presidente emerito della Corte Costituzionale: “Sarebbe auspicabile un intervento formale di Napolitano” (ma ci sei o ci fai? Er) che ricordi come “i principi fondamentali (della Costituzione, ndr) non si possono cancellare o calpestare” (hahahaha! .. e chiedi l’intervento di quelli che stanno lavorando da una vita per cancellarli e calpestarli?! Er).

E sull’Italicum: “Mi sorprende la spudoratezza con cui i partiti trattano la legge elettorale come fosse cosa loro. Sembra che reputino gli elettori materia inerte nelle loro mani” (infatti. Di una bella dittatura non fu mai detto! Er)

(….) a partire dal memorandum 2013 di JP Morgan che, come abbiamo scritto l’altro giorno, presenta straordinarie somiglianze con l’agenda Renzi. (oh! :o)

A ma fa ridere tutte le volte che sento chiamare questi al governo cattocomunisti. Percarità, capisco che uno “di destra” se la debba prendere sempre coi maledetti socialisti (Craxi, padrino politico di Berlusca, che era? ..) e che uno “di sinistra” se la debba sempre prendere con col maledetto fasisssta, ma in sto paese mi pare che abbiamo fatto veramente un paciugo pseudointellettual-ideologigo.

Intanto Alfano, Lupo e parenti loro come me li chiami? Cattocomunisti? Alfano? Lupi? mah. E Monti? Cattocumunista anche lui? a-ri-mah.

Poi cos’anno (con l’H ignorante, come si pronuncia! hhhanno) di comunista questi dell’ex PCI? Vogliono vietare la proprietà privata? Semmai vogliono regalare la tua a se stessi e alla finanza, mi pare. Percarità, che poi basino il loro potere elettorale sui clientelismi statali non c’è dubbio.. ma sono i soli che hanno promessi posti nel pubblico impiego in cambio del voto a vita? Ok, non tagliano la spesa pubblica. Perchè, il Banana in 20 anni l’ha fatto? “Il liberismo! la libbertà…”

Cattocomunisti… io riguardo un po’ la storia italiana degli ultimi 100 anni e quello che vedo è che lo stato sociale, IRI, INPS, ecc… l’ha messo su Muscolini e fascisti e che negliultimi 20-30 anni chi ha lavorate costantemente come una goccia sul marmo per vendere tutto al mercato sono stati i vari “comunisti” come Prodi, D’Alema … Monti.. ed ora Renzie (insieme agli amici banchieri Ciampi, Draghi.. e senza nessun bisogno di scomodare lo Yatch Britannia). Curioso, vi pare?

Chi sono quelli più fedeli alla linea di tutti di una Bruxelles in mano alle lobby economiche e finaniarie? I cattocomunisti.

Chi sono quelli che hanno smaniato tanto per “avere una banca”? I cattocomunisti.

Chi sono quelli che hanno un tg che ormai sembra paro paro quello democristiano del primo canale? I cattocumunisti.

Vi faccio notare che i veri fedelissimi alla nuova religione post-URSS del liberismo commerciale, della globalizzazione, dell’euro e compagnia bella sono proprio loro e non la destra (vedi lega, Le Pen, ma anche, in dichiarazione d’intenti a vita, il Banana e la sua armata)

Chi ha cercato il monopolio televisivo infarcendosi di “libertà” e “rivoluzione liberale”? Il pompetta di Arcore.

Insomma, mi pare davvero che abbiamo un po’ tutti in testa degli schemi ridicoli, da operetta, quando ragioniamo di destra e sinistra.

Di destra è quello con la maglia nera e che pare avere una scopa infilata su per il culo e di sinistra è il dipendente pubblico “torno subito” che dorme in ufficio?

A parte sti schemini da fumetto per bambini a me verrebbe da dire che il vero destroide è quello che supporta e serve la finanza e il grosso capitale (quello vero, non i 4 milinocini che hai tu, quello delle colossali banche mondiale too Big To Fail padrone delle Banche Centrali) e il sinistroide chi invece si oppone. In quest’ottica Salvini e la Le Pen sono più di sinistra di Fassino e Napolitano (“il mio comunista preferito” diceva di lui Kissinger … ). Molto di più.

Insomma chiamate la roba come vi pare, destra, sinistra, son solo parole. Nei fatti io vedo i nostri tempi come una lotta fra iperfinanza globale e popoli. E un caso che le politiche della Fed hanno reso i ricchi (quelli veri, quelli coi miliardi, soprattutto.. quelli coi milioni li vedo più come dei fortunati – ? –  lacchè dei primi) più ricchi e le classe medie sempre più povere?

Vi faccio notare che il welfare state l’ha inventato uno che proprio “di sinistra” non direi: Otto Von Bismarck. Per tenere buono il popolo ed evitare rivoluzioni.

Insomma, chiamala destra, sinistra, ma la storia è sempre quella: Un’elite che si arrichisce e comanda e uno stato sociale più o meno forte per tenere buona la massa. Il panem et circenses, insomma.

Renzie e Monti cattocomunisti? Catto fascisti semmai, mi pare molto più appropriato, nel fascismo la proprità privata (dell’elite) era sacra… chiamare comunista chi lavora per le banche e la finanza mi pare davvero un abbaglio troppo grosso. Se le parole hanno un significato …

Se poi proprio la cosa vi sturba tanto continuate a chiamarli cattocomunisti e in contemporanea a decantare la bellezza del mercato unico globale. Tanto le cose non cambiano per un nome o un’etichetta.

Ah! vi consiglio una lettura edificante, un po’ confusionale e dispersiva ma molto interessante a proposito di schemini mentali ridicoli e fedi familiari

Voci dall’Estero – Ecco come il PD è diventato l’antitesi della storia della sinistra 

(capisco che svegliare un PiDino è opera pressochè impossibile … ma è più forte di me, ci riprovo sempre )

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi