DITE AL MINISTRO DEL RIO MANCO CHE LO STATO SPENDE 40 MILIARDI IN PIÙ

Di Leonardo , il - 4 commenti

di MATTEO CORSINI

In una recente intervista, il ministro Graziano Delrio è tornato su un refrain ormai classico: la “golden rule” per escludere le spese per investimenti dal deficit: “Una buona pianificazione è una componente fondamentale di una politica keynesiana che non significa finanza allegra ma dare efficienza al sistema degli investimenti pubblici. Torniamo alla carica in Europa per la golden rule: bisogna penalizzare chi fa spesa pubblica corrente e premiare chi fa investimenti. La spesa pubblica corrente è un fardello ulteriore sul futuro dei giovani, quella per investimenti alleggerisce quel fardello. C’è una componente di equità generazionale”.

Posto che eliminare qualcosa a livello di rappresentazione contabile non equivale a modificare la realtà, dato che ogni spesa va finanziata e che le fonti possono essere, in ultima analisi, solo tasse presenti e/o future, la favola della “buona pianificazione” keynesiana, ancorché immortale, resta una favola, appunto.

Nessun pianificatore è onnisciente e, se ciò non bastasse, non è neppure un angelo o un santo.

Personalmente credo che la spesa (tutta) dovrebbe essere semplicemente ridotta, per ridurre l’estorsione fiscale. Evidentemente Delrio non condivide il mio punto di vista, ma resta il fatto che parla di spesa corrente come se al governo da oltre tre anni non ci fosse, tra gli altri, proprio lui. Periodo nel quale gli investimenti fissi lordi sono passati da 38.5 a 35 miliardi, mentre la spesa corrente al netto degli interessi è passata da 683.6 a 705.7 miliardi.

Quanto al futuro, il governo nel DEF emanato in aprile proietta al 2020 una spesa corrente primaria in aumento di 40.7 miliardi rispetto al 2016, mentre gli investimenti fissi lordi sono previsti in aumento di 1.5 miliardi. Questo pianifica il governo, forse all’insaputa di Delrio.

The post DITE AL MINISTRO DEL RIO MANCO CHE LO STATO SPENDE 40 MILIARDI IN PIÙ appeared first on MiglioVerde.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

  • marcoferro

    salvo complicazioni SIAMO FOTTUTI

  • fabio

    Stanno prendendo ordini da qualcuo per trasformare l’Italia che lavora nell’italia che invecchia. Un’Italia logora e non competitiva vale piu’ che la crescita di qualche punto di PIL per gli altri paesi concorrenti. Sarebbe interessante sapere chi decide per il nostro paese, certamente i nostri politici sono burattini di qualcuno

    • Ronf Ronf

      Chi è il principale concorrente dell’industria italiana? Risposta: l’industria tedesca

  • maboba

    Questi, oltre a continuare a venderci per assicurarsi carriere e prebende per sè e tutti i loro accoliti, continuano a prenderci per i fondelli. Purtroppo per noi sono moltissimi, troppi, quelli che danno loro credito.

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi