L’AUTO-CONSAPEVOLEZZA CATALANA È FORTE, SONO UN ALTRO PAESE

Di Leonardo , il - 22 commenti

di MICHELE BRUNELLI

Pochi giorni fa Gianluca Marchi ha proposto un’analisi interessante circa la repressione violenta attuata sotto il governo spagnolo di Rajoy. In buona sostanza, Rajoy avrebbe lucidamente deciso di proporsi come l’anticatalano, come il baluardo dell’unità di Spagna per assicurarsi i voti di tutti gli unionisti. Tuttavia Rajoy non è solo, non si può imputare tutto a lui.

La folla che incitava la Guardia Civil in partenza per la Catalogna come se andasse al fronte, gridando ¡A por ellos! (letteralmente ‘a prenderli!’ , ‘fategliela vedere!’) e alcuni giornali che parlano apertamente di artículo 155 (sospensione dell’autonomia catalana, dopo il blocco economico già attuato) indicano che in Spagna c’è un folto gruppo di unionisti.

I disordini creati dalle forze dell’ordine spagnole, le violenze incivili esercitate dalla Guarda Civil contro persone inermi non possono essere addebitate ad una sola persona: è la Spagna che si è staccata dalla Catalunya. Ma cosa muove queste forze? A mio avviso, la consapevolezza che la Catalunya era già persa comunque. Ho studiato catalano.

Per raggiungere l’università di Girona, nel 1999 arrivai al confine franco-spagnolo nel piccolo paese catalano di Port Bou. Erano le 6:50 del mattino nella stazione del paesetto pirenaico ed ebbi una sensazione netta: «Fra vinti ani, sti cuà i xe independenti» pensai. Credevo di andare in Spagna e trovare una regione fortemente autonoma e invece mi pareva di trovarmi in un altro Stato.

Non mi colpiva solo il bilinguismo catalano-spagnolo (anziché spagnolo-catalano), ma la grafica, l’ordine, il modo di fare. Poco di quell’atmosfera richiamava l’immaginario di Spagna che abbiamo e che effettivamente si osserva in talune regioni. L’autoconsapevolezza catalana è forte, diversamente dalla malcelata vergogna che si osserva ancora, ad esempio, fra molti Veneti (e lo dico da Veneto). In questi giorni, le immagini, gli audio e le discussioni mi hanno obbligato a ripensare a quei momenti. A mio modo di vedere, la mano libera lasciata alle forze di polizia spagnole in Catalunya non era per i Catalani. Era per le altre regioni.

La Catalunya è avviata da anni all’indipendenza, si sa che è solo questione di tempo. Ma gli unionisti dovevano dimostrare agli altri che la si paga a caro prezzo.

The post L’AUTO-CONSAPEVOLEZZA CATALANA È FORTE, SONO UN ALTRO PAESE appeared first on MiglioVerde.

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi