Monetazione: “Sede Vacante” dell’ anno 2013.

Di Monete Top , il - Replica

Monetazione: “Sede Vacante” dell’ anno 2013.

In seguito alla “rinuncia” di Papa “Benedetto XVI” avvenuta il giorno 28/02/2013, si apre a partire da questa data il periodo cosiddetto di “Sede Vacante” in cui il governo ordinario della Chiesa viene amministrato dal “Cardinale Camerlengo “ (in questa occasione fu il Cardinale Tarcisio Bertone) che assume insieme al collegio dei cardinali i poteri ordinari della Chiesa.

I Cardinali si riuniranno poi in Conclave per scegliere il nuovo pontefice di Santa Romana Chiesa.

Sulle monete coniate durante il periodo di Sede Vacante viene apposto lo Stemma del Cardinale Camerlengo in carica.

In questa occasione la zecca di Roma produsse una moneta da “2 Euro” con le caratteristiche tecniche comuni a tutte le monete da 2 Euro dell’ unione Europea; una moneta da “5 euro” in argento in versione “proof” (Fondo specchio), ed infine una moneta in oro da “10 euro” di piccolissimo modulo.

La quotazione attuale del pezzo da “2 euro” – 2013 Sede vacante – varia intorno ai 50/75,oo euro.

Quello in argento da 5 euro “proof” varia da euro 100,oo fino ai 120/140,oo euro. Mentre per la piccola moneta in oro da “10 euro” il sua valore parte da 250,oo euro.

Prima di concludere, Non Dimenticate che TUTTE le monete di “Sede Vacante” hanno un vastissimo mercato numismatico sia nazionale che estero in quanto sono state coniate per un brevissimo lasso di tempo e di sicuro sono destinate ad incrementare il loro valore nel tempo.

Guest post di Monete Top, visita il suo blog se sei un appassionato di numismatica e vuoi collezionare monete moderne straniere o del Regno d’Italia

Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Tags:

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi