Il problema dell’energia usata per minare criptovalute

Di Mirco Romanato , il - 77 commenti

Nel precedente articolo ho scritto di come i miner stiano guadagnando lautamente,in questo momento, con la quotazione di Bitcoin a 10 o 20 mila dollari.
All’inizio di questa estate John McAfee ha citato un dato interessante, alla sua mining farm un Bitcoin costava 1000$ da minare. La difficoltà del mining è cresciuta del 300% da allora. Di conseguenza possiamo supporre che, ad oggi, il costo di minare 1 BTC sia triplicato. Il che significa che minare 1 BTC costa 3000$ a McAfee a fronte di una quotazione di 12.000$.

Direi un buon affare, per ora.

Difficolta di Bitcoin ultimi 9 mesi del 2017

Ovviamente, la mining farm di McAfee è localizzata in una zona degli USA dove esiste una notevole disponibilità di energia elettrica in eccesso a prezzi bassi o praticamente nulli. Non tutti i minatori sono altrettanto tecnicamente sofisticati e hanno accesso a capitali e conoscenze politiche ed economiche come McAfee. Ma molti di loro stanno facendo ottimi affari in questo momento. Minare Bitcoin cash (BCH) in questo momento rende anche di più che minare Bitcoin (BTC).

Quello che è successo recentemente è che l’aumento molto rapido del tasso di cambio di BTC e BCH ha fatto crescere a dismisura il profitto di questi miners; in poche settimane (molto più rapidamente di quanto il mercato possa reagire introducendo più miners in gioco) il prezzo è triplicato, ma il profitto è salito (temporaneamente)  da 4000$/BTC (5000-1000) a 10.000$/BTC (13.000-3.000). Di fronte ad un profitto tanto elevato, passare dallo spendere 0.01$/KWh a 0.10$/KWh per comprare tutta l’energia addizionale disponibile ed utilizzabile è una reazione automatica.

Voglio che sia chiaro il concetto che questa situazione di profitti elevati che causano un enorme consumo di energia addizionale è una situazione temporanea, causata principalmente dall’aumento repentino della quotazione. Una diminuzione repentina delle quotazioni ha l’effetto inverso. Tutta l’energia troppo costosa per essere utilizzata dai miner sarà lasciata al mercato per altri scopi.

Miner, energia elettrica ed economia

Ma, quale effetto ha, in una società iperbitcoinizzata (una dove le criptovalute basate sulla PoW sono diventate la forma dominante di moneta usata per pagamenti e risparmio) il mining e il suo consumo di energia verso il resto dell’economia?

La risposta è abbastanza semplice: quasi ogni attività produttiva che necessiti di energia elettrica ad un costo inferiore a quello che i minatori sono disposti a pagare subirà la concorrenza dei minatori. Se i minatori sono disposti a pagare 0.05$/KWh per l’energia elettrica, ogni azienda ed utilizzo che non è in grado di pagare almeno 0.05$/KWh sarà, in breve, fuori mercato. In tutto il mondo. 

Si, avete letto bene, in tutto il mondo. I mining rig possono e sono già disponibili in container trasportabili in breve tempo in qualsiasi parte del mondo. Basta che un produttore di energia abbia una piazzola libera servita da un cavo elettrico adeguato e acqua (per raffreddare) e può iniziare a minare con una connessione satellitare, trasformando l’energia prodotta in BCH sonanti spendibili ovunque.

L’effetto di mettere fuori mercato alcuni utilizzi dell’energia elettrica implicherà una riduzione dell’attività economica (e la riduzione di prezzo delle altre materie prime usate nelle produzioni messe fuori mercato). Questa riduzione dell’attività economica implica, a sua volta, una riduzione del numero di transazioni che vengono processate dalla rete BCH, che a sua volta riduce il profitto dei miners. E i miners, in cambio, dovranno pagare meno l’energia elettrica consumata, liberando energia elettrica per l’uso in altre attività economiche marginalmente più profittevoli. Questo a sua volta implica che la redditività marginale dei miners sarà la redditività marginale di una qualsiasi attività economica che utilizzi energia elettrica in modo predominante.

Quando tutti useranno BCH come adesso usano € e $ e quindi il prezzo ha smesso di salire per via della speculazione e della crescente adozione, se i minatori ottengono una redditività annuale del 5%, questa sarà la redditività annuale marginale di ogni altra attività economica. Ogni altra attività economica dovrà rendere di più del 5% per essere economicamente giustificabile (per avere qualcuno che ci investa). Questo è un mondo dove l’economia reale (non quella finanziaria e di carta) cresce del 5-10% all’anno, in modo continuo. Senza cicli economici con espansioni e contrazioni estreme dovute alla stampa illimitata di valuta fiat.

Se oggi vedete il settore del mining delle criptovalute usare una quantità apparentemente insensata di energia elettrica, non fatevi ingannare dalla vostra percezione. Non è il mining che è un uso insensato dell’energia. Il mining, semplicemente, mette in mostra a tutti quali sono i settori che sprecano l’energia prodotta. Quelli sono i settori che, per un motivo e per l’altro, hanno ricevuto investimenti improduttivi (perché non c’era di meglio nelle condizioni attuali).

Accettate che questi settori vengano ridimensionati o distrutti dal mining, liberando le risorse economiche e umane imprigionate in usi improduttivi. Il mercato troverà dove è più utile investire queste risorse, senza bisogno di qualche pianificatore centrale. Abbracciate la deflazione tecnologica e vivete la magia di una diminuzione dei prezzi più rapida della diminuzione dei salari (che significa un aumento del potere di acquisto individuale). Il mondo dei Jetsons è alla portata di mano, per chi non ha paura e lo vuole veramente.

 

 

 


BLOCKCHAIN TOP
Investire in Ƀitcoin, Ethereum e le altre criptovalute, in modo semplice, veloce e pratico. Ora puoi!

⇒ Scarica GRATIS il piano d’azione ⇐


Shares
Grazie per avere votato! Ora dillo a tutto il mondo via Twitter!
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Come ti senti dopo avere letto questo post?
  • Eccitato
  • Affascinato
  • Divertito
  • Annoiato
  • Triste
  • Arrabbiato

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi