Archivi per categoria: Bce

La giornata: Buffon fulminato e i messaggi di Visco-Draghi a Monti

Di Federico Punzi , il - Replica

Che si tratti di un avvertimento o di una ritorsione, lo stile è quello “mafioso”. Il tempismo è davvero troppo sospetto. E’ passato un giorno dalla denuncia di Buffon sulla «vergogna» della giustizia-spettacolo, dei processi mediatici, del rapporto marcio, perverso tra procure e media, con le fughe di notizie e i blitz con telecamere al seguito, ed ecco che il circuito mediatico-giudiziario passa al contrattacco. Corriere e Repubblica tirano fuori... Continua a leggere

Il Pil contraddice le stime ottimistiche di Monti

Di Federico Punzi , il - Replica

Ai tempi del governo Berlusconi un dato Istat come quello diffuso ieri non sarebbe passato quasi inosservato. L’andamento del Pil nel primo trimestre 2012 sembra smentire le stime appena inserite dal governo Monti nel Def, il documento di economia e finanza. Se non le smentisce, perché in fin dei conti si tratta dei primi tre mesi e ne mancano nove alla fine dell’anno, le fa per lo meno apparire eccessivamente ottimistiche. Secondo la stima preliminare dell’Istat, infatti,... Continua a leggere

La giornata: psicodramma Euro, Pd-Pdl più a sinistra di Hollande, Pil smentisce stime del governo

Di Federico Punzi , il - Replica

Nuova puntata dello psicodramma europeo. In Grecia è fallito l’estremo tentativo di formare un governo tecnico, quindi si torna al voto (praticamente un referendum sull’euro, dentro/fuori) e l’uscita di Atene dalla moneta unica non è più solo un’ipotesi di scuola, ma a questo punto una prospettiva a cui guardare con realismo (e preoccupazione). La direttrice del Fmi Lagarde auspica che la Grecia non lasci l’Eurozona, «ma – ha avvertito – dobbiamo... Continua a leggere

Demagogia e nazionalismo alle vongole degli anti-Merkel nostrani

Di Federico Punzi , il - Replica

Scene di giubilo bipartisan in Italia per la sconfitta della CDU nel Nord Reno-Westfalia. Ovvio che esulti il Pd per l’affermazione dei socialisti, e della governatrice Hannelore Kraft, che vede come possibile Hollande tedesca, candidata anti-Merkel per il cancellierato. Ma l’esultanza nel Pdl? Anche i tedeschi (dopo francesi e greci) bocciano l’austerità della Merkel, è la lettura del voto prevalente sui giornali (“Crolla la Merkel, bocciata... Continua a leggere

La giornata: Merkel tiene duro e Monti spera in un po’ di spesa targata Ue

Di Federico Punzi , il - Replica

Nei confronti della Grecia non è dura solo la Germania, ma anche il meno austero presidente della Commissione Ue Barroso (favorevole ai project bond): rispetto per la democrazia greca sì, ma anche per gli altri 16 parlamenti nazionali che hanno approvato il programma di salvataggio. L’Ue è come un club, «se un membro non rispetta le regole è meglio che se ne vada, vale per qualsiasi organizzazione, istituzione, o progetto». Intanto chi voleva una Germania dimessa dopo il successo... Continua a leggere

Ma Monti non si schiererà con Hollande

Di Federico Punzi , il - Replica

Rinnegherà il fiscal compact, portandosi subito in rotta di collisione con Berlino, o si accontenterà, almeno per il momento, di affiancargli un “growth pact”, un piano per la crescita? Da questa decisione dipenderà il primo impatto del nuovo presidente francese Hollande sulla politica europea. La cancelliera tedesca Merkel ha fatto sapere di essere pronta ad accoglierlo «a braccia aperte», ma sul fiscal compact, le regole per la disciplina di bilancio, ha già eretto le... Continua a leggere

Non riuscendo (e non volendo) cambiare l’Italia, Monti tenta la via europea alla crescita

Di Federico Punzi , il - 2 commenti

Mario Monti non unirà le sue forze a quelle di Hollande (nel caso uscisse vincitore dal ballottaggio del 6 maggio per l’Eliseo) e a quelle di Madrid (in grave ritardo con i suoi obiettivi di bilancio) allo scopo di «piegare il rigorismo tedesco», come molti in Italia si aspettano. Nonostante le importanti differenze tra Merkel, Monti e Draghi, per diversità di ruoli e di interessi nazionali, la ricetta di Hollande resta diametralmente opposta alla loro. Monti punta ad una... Continua a leggere

Cordone sanitario per contenere Hollande

Di Federico Punzi , il - Replica

Non esiste in Europa un conflitto tra chi vuole il rigore e chi politiche per la crescita. Non tutti coloro che mettono in evidenza il tema della crescita – per esempio, l’Italia di Monti-Napolitano e il governatore della Bce Draghi – lo fanno in opposizione alla linea di rigore tedesca. Certamente in questi anni Berlino non ha esercitato sulla crescita una pressione paragonabile a quella esercitata sulla disciplina di bilancio, ma nessuno ha impedito – anzi, tutti da... Continua a leggere

La giornata: Merkel-Monti (e Draghi) si preparano a contenere Hollande

Di Federico Punzi , il - Replica

Sgonfiatosi il diversivo demagogico del giorno sulle auto-blu, e mentre la Borsa chiude in rosso anche oggi e lo spread continua ad aggirarsi sui 390 punti, la Camera approva il Def, accompagnandolo con una risoluzione di maggioranza che suona come un libro dei sogni i cui punti principali sono: eurobond, Bce come Fed, dismissioni, meno tasse con le risore della lotta all’evasione e della spending review. Nel testo, che ha ottenuto l’ok del governo, si chiede che la ratifica del... Continua a leggere

La giornata: riparte "i moderati" 19ma stagione (che palle!), nessuno vuole votare a ottobre ma se ne parla…

Di Federico Punzi , il - Replica

Piazza affari risale sopra i 14.000 punti (+2,48%), lo spread resta sui 400, ma i rendimenti sui nostri titoli di Stato purtroppo incorporano quelle che il dir. gen. di Bankitalia Saccomanni definisce come «tensioni dovute a incertezze di carattere politico». Nell’asta di oggi, infatti, a fronte di una buona domanda i tassi sono saliti di un punto percentuale, al 3,35% dal 2,35%, rispetto al mese di marzo. Addirittura raddoppiati i rendimenti sui titoli spagnoli emessi oggi. E mentre... Continua a leggere

La giornata: prosegue offensiva Pdl su lavoro e piovono consigli a Giarda

Di Federico Punzi , il - Replica

E’ andata malino, ma non in modo disastroso, l’asta odierna dei nostri Btp triennali: i rendimenti sono saliti al 3,89%, rispetto al 2,76% dell’asta di marzo. Il viceministro Grilli ha spiegato che nonostante la domanda fosse buona il Tesoro non l’ha accolta tutta, perché si pretendevano tassi persino superiori, ritenuti però «non giusti». Piazza affari respira (+1,23%) e lo spread sui decennali si raffredda (361). Nel suo bollettino mensile intanto la Bce spiega... Continua a leggere

Irish Tea Party

Di lafayette70 , il - 3 commenti

Lo spirito del Tea party, la rivolta fiscale che più di due secoli fa osò contrapporre la volontà degli individui e di un’intera comunità a quella apparentemente onnipotente del sovrano, è ufficialmente sbarcato nel vecchio continente. La notizia non è sfuggita ai più attenti apologeti del libertarismo, ma sta riuscendo a guadagnare l’attenzione di ambienti ben più consistenti quanto a numeri e possibile impatto sulla politica degli stati. Dunque accade che nella derelitta... Continua a leggere

Passata la paura, riforme a rischio

Di Federico Punzi , il - Replica

Calato lo spread, passata la paura? Passata la paura, si sta chiudendo la finestra per le riforme? Per la prima volta dagli ultimi giorni di agosto, quindi sette mesi fa, lo spread tra Btp e Bund decennali è sceso sotto quota 300, e il rendimento sotto il 5%, ma da allora molta acqua è passata sotto i ponti – o meglio, molti soldi. Se si analizza il grafico dell’andamento dello spread emerge chiaramente il peso dei fattori esterni nella crisi del nostro debito. Ben più delle... Continua a leggere

Europa troppo all’italiana?

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica E se i due SuperMario italiani, il premier Monti e il governatore della Bce Draghi, avessero messo nel sacco i tedeschi? E se invece che tedesca, da oggi l’Europa fosse un po’ più italiana e mediterranea? Siamo proprio sicuri che sarebbe un bene? Il dubbio s’insinua, visto che alla fine la sensazione è che i tedeschi abbiano scambiato aiuti subito a sostegno dei debiti sovrani in difficoltà (ESM e prestiti Bce, il cui effetto sugli spread si è già fatto... Continua a leggere

Monti apparecchia per l’abbuffata di domani

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Il prelievo fiscale si sposterà gradualmente dalle imposte dirette a quelle indirette e sui redditi finanziari, cioè dalle persone e dalle attività produttive alle cose. I proventi della lotta all’evasione fiscale verranno restituiti ai contribuenti onesti secondo il motto “pagare tutti per pagare meno”. Quante volte abbiamo già sentito queste promesse? No, non siamo nel ’94. Siamo nel 2012. Non c’è Berlusconi, c’è il professor... Continua a leggere

Yeah, it’s gone gone gone

Di Federico Punzi , il - Replica

Il tanto decantato modello sociale europeo è «andato», superato, morto, finito. E’ questa l’affermazione che farà più rumore, almeno in Italia, dell’intervista del presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, al Wall Street Journal. Ad una precisa domanda («Pensa che l’Europa farà a meno del modello sociale che l’ha contraddistinta?»), ha risposto che «il modello sociale europeo è già andato, quando vediamo i tassi di disoccupazione giovanile... Continua a leggere

Grecia. Manovre della BCE per far pressione sui creditori privati

Di Ticino Live , il - Replica

La Banca centrale europea starebbe cambiando la sua parte di debito greco contro nuovi titoli greci. Una tattica che dovrebbe incoraggiare gli investitori a partecipare allo scambio proposto dal governo di Atene. Stando a quanto scrive il giornale Die Welt, entro lunedì la BCE avrà scambiato le obbligazioni acquistate nel 2010 contro nuovi titoli. Si parla di un importo tra i 40 e i 55 miliardi di euro. Un’informazione che non ha ancora ricevuto conferma ufficiale. Sbarazzandosi delle... Continua a leggere

Meglio nessuna riforma che una cattiva riforma

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Tempo di primi bilanci. Il governo Monti ha fatto molto, molto più di quanto non siano riusciti a fare i governi di centrodestra e di centrosinistra: in soli due mesi ha praticamente abolito le pensioni d’anzianità, ha deciso lo scorporo tra Snam rete gas ed Eni (unica misura di peso del dl liberalizzazioni, per il resto deludente) e qualche sorpresa positiva potrebbe riservarla il dl semplificazione in esame oggi. Tuttavia, nell’emergenza, appena... Continua a leggere

Monti chiede, le banche rispondono – Ma chi paga?

Di Riecho , il - 2 commenti

  Nel primo volume della trilogia Fondazione (conosciuto anche con il titolo di Cronache della galassia), Asimov descrive la visita di lord Dorwin su Terminus, pianeta sede della prima Fondazione, minacciato dal regno di Anacreon. Lord Dorwin rappresenta l’impero di Trantor, di cui sia Terminus che Anacreon fanno nominalmente parte, ma Salvor Hardin, sindaco di Terminus, sospetta che ormai i giorni del dominio trantoriano siano passati, il brano che segue è la conversazione tra lui e ... Continua a leggere

Non esistono i pasti gratis – Guest Post

Di Riecho , il - 1 commento

  La prima regola, quando si discute una proposta di politica economica, è fare una analisi completa ed esaustiva di quelle che saranno le sue conseguenze: tener conto di tutti i gruppi coinvolti e non solo una parte, considerare le conseguenze sia di lungo che di breve termine, guardare a ciò che si vede ma anche a ciò che non è immediatamente apparente.     C’è poi un piccolo corollario che può aiutare a riconoscere a prima vista le fregature: è un acronimo che Robert... Continua a leggere

Etichette: , ,

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi