Archivi per categoria: Banche

Come Scegliere Bene la Tua Banca Italiana Sicura.(Post Fondamentale, Edizione Secondo Trimestre 2014)

Di FunnyKing , il - 11 commenti

Non è più una economia per vecchi. Fin dalla culla siamo stati abituati a pensare che tutte le banche sono uguali, se ci pensate bene l’espressione “avere i soldi in banca” è neutra e ispira(va) sicurezza. Oggi non è più così. Dopo Cipro dobbiamo prendere atto che per forza di cose il sistema di utilizzare anche i soldi dei correntisti per tappare i buchi creati da gestioni bancarie allegre, sconsiderate e fuori controllo diventerà certamente un sistema consolidato. Vi... Continua a leggere

Monte dei Pacchi: Prezzo SOTTO il Valore Pagato dal Consorzio di Garanzia

Di FunnyKing , il - 7 commenti

E venne il giorno in cui il Pacco 2014 del Monte dei Pacchi giunse al suo completo compimento. Se vi ricordate il prezzo dell’aumento di capitale da 5 miliardi fu 1 Euro per azione. E il consorzio di garanzia era disposto a pagare un prezzo effettivo (al netto di commissioni) di 0.95€ per azioni. La nemesi è completa, e siamo solo all’inizio. E meno male che era un affarone. si si come no. p.s. taccio su Carige, oggi non mi va di sparare sulla croce rossa. p.p.s. prima o dopo... Continua a leggere

BCE : giganteschi prestiti alle banche per dopare l’economia

Di Ticino Live , il - 5 commenti

Giovedì 18 settembre la Banca centrale europea ha iniziato l’annunciata ondata di giganteschi prestiti alle banche della Zona euro. L’operazione, battezzata « targeted long-term refinancing operations », o TLTRO, verrà replicata l’11 dicembre e altre sei seguiranno tra marzo 2015 e giugno 2016. Con questo dispositivo, l’istituto vuole incitare le banche ad aumentare i loro volumi di prestiti concessi alle aziende. Si tratta di contribuire a dinamizzare... Continua a leggere

La Svizzera, vittima collaterale di Mario Draghi & Co.

Di Ticino Live , il - 1 commento

Era imperativo massacrare il franco svizzero per prevenire l’afflusso di capitale dall’estero. Questo massacro è avvenuto contemporaneamente a quello dell’oro, quando il suo corso era superiore a 1’900 dollari l’oncia. Il timing simultaneo di questi due eventi non è stato un caso. Negli ultimi anni la Banca nazionale svizzera ha aumentato del 300% il numero di franchi in circolazione. Questa creazione monetaria è servita ad acquistare euro per fare aumentare il... Continua a leggere

La Germania potrebbe opporsi al Quantitive easing della BCE

Di Ticino Live , il - 2 commenti

Mentre il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi ha chiesto al governo tedesco di intraprendere le riforme strutturali per migliorare la competitività e attaccare il fardello del debito, il ministro tedesco delle finanze Wolfgang Schaueble ha affermato che “L’Europa deve trovare soluzioni per migliorare la crescita (…) La BCE ha raggiunto il massimo dei suoi aiuti alla Zona euro.” Riferendosi chiaramente alla Francia, Schaeuble ha dichiarato che capisce la... Continua a leggere

L’economia della Zona euro è bloccata dall’avidità delle banche

Di Ticino Live , il - 5 commenti

Alla fine del 2011, e poi anche nel 2012, nel bel mezzo della crisi dell’euro, la Banca centrale europea aveva lanciato due programmi di LTRO, prestiti a bassi tassi d’interesse alle banche della Zona euro per stimolare l’economia. Tre anni dopo gli effetti di queste operazioni sono pressochè inesistenti. Dieci mesi fa la BCE aveva annunciato l’intenzione di ripetere il programma, ma restringendo il beneficio alle banche suscettibili di prestare soldi alle imprese. Le... Continua a leggere

#VACANZIERO_STAI_SERENO

Di Joe Black , il - 2 commenti

      Un Paio di notizie di quelle da#starsvegli, altro che sereni Renzi, il presunto paladino della trasparenza, uscita la notizia dell’incontro con Draghi, per M I N I M I Z Z A R E   afferma che lo vede spesso. (???) Incontra poi il riposato Napolitano, tutt’altro che indisposto, per ben tre ore     Cosa ……bolle in pentola?   Peccato che di quelle segretissime stanze manchi lo streaming (pensate se il presidente del Consiglio... Continua a leggere

Il castello di carte della banca centrale europea

«Quando chiedete lumi sulla crisi dei debiti sovrani al chief investment officer di Allianz, preparatevi a sentire una risposta che avete già sentito. “I problemi fondamentali non sono stati risolti, e tutti lo sanno,” ha detto Maximilian Zimmerer a Bloomberg. “La crisi della zona euro non è finita.” Mentre lo stimolo straordinario della Banca Centrale Europea ha incoraggiato gli investitori ad ingozzarsi di bond degli stati europei, secondo Zimmerer, il quale è... Continua a leggere

Etichette:

Credit Suisse e UBS nella Top Ten delle multe miliardarie degli Stati Uniti

Di Ticino Live , il - Replica

Oltre alla multa di 8.9 miliardi di dollari inflitta al gruppo bancario francese BNP Paribs per violazione delle sanzioni economiche statunitensi, le autorità di Washington hanno già imposto diverse multe elevate alle grandi banche. Credit Suisse e UBS figurano fra gli istituti colpiti. Le multe riguardano le pratiche delle banche nel commercio di petrolio e gas (violazione di embargo), nel settore immobiliare (subprime, pignoramenti), nelle manipolazioni dei tassi bancari e nella complicità... Continua a leggere

Il Credit Suisse pensa di cedere una filiale negli Stati Uniti

Di Ticino Live , il - Replica

La filiale del Credit Suisse “Wake USA” potrebbe essere ceduta agli Stati Uniti, secondo quanto scrive il quotidiano economico Financial Times. La banca svizzera pensa di cedere parte di questa piattaforma del mercato elettronico di scambi di obbligazioni sovrane americane, lanciata con il gruppo di trading Tower Research, scrive il giornale citando fonti ben informate. La banca ha rifiutato di rilasciare qualsiasi commento. Secondo l’articolo, il Credit Suisse è stato spinto... Continua a leggere

Etichette: ,

Come una banca centrale modella l’economia

di David Stockman Tra i tanti mali che spuntano in serie dalla macchina delle bolle presso l’Eccles Building c’è il ciclo boom e bust tra i cosiddetti “asset rischiosi.” Questo non è libero mercato. Sotto un regime di tassi di interesse onesti e price discovery (cioè, in assenza di una banca centrale) non sarebbe mai esistita la legione di miliardari dotcom della bolla Greenspan, né i multi-miliardari che sono usciti in tempo prima che la bolla immobiliare della FED... Continua a leggere

Etichette:

Stati Uniti. Goldman Sachs preoccupata per le condanne di Credit Suisse e BNP Paribas

Di Ticino Live , il - Replica

La banca francese BNP Paribas è nel mirino delle autorità americane per presunta violazione dell’embargo nei confronti di diversi paesi e rischia una multa di 10 miliardi di dollari. Il presidente del colosso bancario americano Goldman Sachs ha messo in guardia Washington : una sanzione troppo pesante potrebbe destabilizzare il sistema finanziario. Evitare ad ogni costo una sanzione troppo pesante. BNP Paribas e Credit Suisse sono oggetto di un procedimento giudiziario negli Stati... Continua a leggere

La stampa internazionale reagisce alla condanna del Credit Suisse

Di Ticino Live , il - Replica

I media internazionali hanno scelto di evidenziare il fatto che il Credit Suisse abbia ammesso la propria colpevolezza per aver aiutato i suoi clienti americani ad evadere il fisco. La stampa internazionale ha abbondamente riportato la multa inflitta lunedì al Credit Suisse dalla giustizia americana. L’importo di 2.51 miliardi di franchi appare meno importante dell’ammissione di colpevolezza della banca. Con la sua confessione, scrive il New York Times, il Credit Suisse ha... Continua a leggere

Etichette: ,

SVIZZERA: ADDIO AL SEGRETO BANCARIO. IL CERCHIO SI STRINGE

Di Paolo Cardenà , il - 2 commenti

Vi riporto la notizia apparsa ieri su Il Sole 24 Ore: La Svizzera ha firmato l’accordo per lo scambio automatico di informazioni fiscali. L’intesa pone così fine al segreto bancario . Lo comunica l’Ocse spiegando che l’accordo é stato firmato anche da altri Paesi tra cui Singapore, Cina, Brasile e Costa Rica. Sono 47 i Paesi che hanno firmato l’intesa che prevede lo scambio automatico di informazioni finanziarie su base annua tra i governi. La... Continua a leggere

Etichette:

Banche too big to fail e too small to survive

Di Ticino Live , il - Replica

I fallimenti delle banche non sono più da escludere, soprattutto quando si pensa che non vi saranno conseguenze sistemiche. I fallimenti delle banche non sono più un argomento tabù. Senza dubbio perchè si considera che le evoluzioni istituzionali sono sufficientemente robuste per risolvere le crisi bancarie e perchè si pensa a fallimenti che non avranno conseguenze sistemiche. In questo modo il fallimento degli istituti di credito non viene più escluso. Questo non significa che si devono... Continua a leggere

Stati Uniti : il Credit Suisse avrebbe mentito. Chieste nuove indagini

Di Ticino Live , il - Replica

Ritenendo che i dirigenti del colosso bancario elvetico Credit Suisse abbiano mentito sul ruolo della banca nell’evasione fiscale di cittadini americani, il regolatore dei servizi finanziari di New York ha chiesto la consegna di nuovi documenti. I dirigenti del Credit Suisse il 26 febbraio di fronte al Senato americano Il regolatore dei servizi finanziari di New York, Benjamin Lawsky, chiede nuovi documenti al Credit Suisse. Lo ha indicato all’agenzia di stampa Reuters una fonte... Continua a leggere

Etichette: ,

Ora Sappiamo Dove è L’Oro della Banca d’Italia (Grazie all’M5S)

Di FunnyKing , il - 108 commenti

Voglio ringraziare pubblicamente 3 Senatori apparteneti al MoVimento 5 Stelle: Francesco Molinari Giuseppe Vacciano Andrea Cioffi I quali grazie alle prerogative di Senatore sono riuscite ad ispezionere l’Oro della Banca d’Italia (in teoria 2451 tonelate) scoprendo le seguenti cose: Circa 1200 tonnelate di Oro Fisico Italiano sono custodite nella “sagrestia” di Banca d’Italia in via Nazionale le restanti 1200 tonnelate “sarebbero” conservate da... Continua a leggere

Il Credit Suisse è sorpreso di essere fra le banche indagate dalla COMCO

Di Ticino Live , il - Replica

Il Credit Suisse si è detto sorpreso di essere indagato dalla Commissione della concorrenza per presunte intese sul mercato delle valute fra istituti bancari. Il Credit Suisse è stato citato in un comunicato stampa della COMCO fra le banche svizzere indagate, insieme a UBS, Julius Baer e la Banca cantonale di Zurigo. Il colosso bancario elvetico non sarebbe stato oggetto di indagini preliminari da parte della COMCO a partire dal settembre 2013, come invece è stato il caso per altri istituti... Continua a leggere

Giustizia americana. Il Credit Suisse potrebbe pagare più di UBS

Di Ticino Live , il - 1 commento

Il Credit Suisse, la seconda banca svizzera, a processo negli Stati Uniti con l’accusa di evasione fiscale, avrebbe nascosto al fisco americano 4.7 miliardi di dollari. La multa potrebbe situarsi fra 0.5 e 1.5 miliardi di dollari. Dall’audizione del direttore generale Brady Dougan davanti a una commissione del Senato americano, lo scorso febbraio, si è tentati di confrontare il Credit Suisse a UBS. In quell’occasione il senatore Carl Levin aveva avuto parole dure nei... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi