Archivi per categoria: ECONOMIA e FINANZA

IN ROMANIA C’ENTRA ISRAELE?

Di Maurizio Blondet , il - 184 commenti

Cosa succede in Romania? Perché migliaia  scendono in strada per chiedere le dimissioni del governo, accusato di corruzione? E’ dal febbraio 2017, dicono i giornali, che i cittadini romeni protestano ripetutamente contro il governo socialdemocratico  perché “ostacola  la lotta alla corruzione. Cosa è successo  allora? Nel febbraio 2017,   la corte d’appello di Bucarest ha condannato due israeliani della Black Cube, una “ditta di intelligence privata” che impiega ex agenti... Continua a leggere

Etichette:

Perché non siamo la Turchia. E il crollo turco è un argomento contro il globalismo.

Di Maurizio Blondet , il - 326 commenti

Sapete qual è il debito pubblico della Turchia? Il 30% sul PIL. Un paese modello secondo la dogmatica dell’ordoliberismo. E il deficit pubblico? 1.5% sul PIL. Per i dogmatici del “Restiamo nell’euro perché noi abbiamo un debito pubblico del 130%”,  il bassissimo debito pubblico turco sarebbe stato una “garanzia contro la speculazione”, e  “l’attacco dei mercati”: Invece la Turchia è stata travolta dalla speculazione.  E tutti i media idioti e i... Continua a leggere

Etichette:

Pianeta Dei Pazzi: speciale “famolo strano”.

Di Nuke The Whales , il - 51 commenti

?Visto che dovete andare in vacanza ( ho detto dovete, io è dal 2011 che non ci vado…) ho pensato di creare uno “speciale pianeta dei pazzi” titolato al “famolo strano”. Sesso  oggi,in tutte le sue forme, ma rigorosamente “pazze”. Enjoy! Felci goduriose. Fa scalpore una installazione artistica presente nell’orto botanico di Palermo.  Un artista taiwanese fa proiettare le immagini di sette giovani nudi che copulano con delle... Continua a leggere

“SONO STATI I RUSSOFILI”. PER MACRON COME PER MATTARELLA…

Di Maurizio Blondet , il - 77 commenti

Anche in Francia  – in relazione all’affare Benalla che ha travolto Macron –  sono partite le accuse che,  in Italia, sono state vibrate dal Colle su “russofili” e “ultrasovranisti”  che  hanno minacciato la “libertà”  di Mattarella.   Con gli stessi metodi, le stesse insinuazioni e le medesime goffaggini e pressapochismi, conditi però  di minacce (tipo “il dossier gonfio da pagine” che il Colle avrebbe contro Claudio Messora). Evidentemente, la... Continua a leggere

Etichette:

GUARDA IL VIDEO: Monetazione “Cinese” Falsa – Parte 2

Di Monete Top , il - Replica

Con il “Video Report” che puoi vedere cliccando sul Link  alla fine di questo breve articolo,  vogliamo aiutarti  a considerare alcuni aspetti che devi assolutamente  conoscere qualora dovessi decidere  di volerle  acquistare. GUARDA IL VIDEO e SCOPRI  i particolari che contraddistinguono  una Moneta Autentica da una Falsa ……………. Buona Visione. Guest post di Monete Top, visita il suo blog se sei un appassionato di numismatica e vuoi collezionare monete moderne straniere... Continua a leggere

Etichette:

L’era delle guerre commerciali

di Alasdair Macleod È iniziata una guerra commerciale. Il presidente Trump ha sparato il primo colpo mettendo in moto una promessa fatta in campagna elettorale, parte della sua impresa nel Make America Great Again. È un duro colpo sferrato contro la Cina. I retroscena sembrano essere molto più profondi di quanto suggerirebbero i dazi su acciaio e alluminio. Tutto ciò arriva dopo un periodo prolungato di colpi su colpi tra l’America da un lato e Russia e Cina dall’altro.... Continua a leggere

Analisi tecnica del prezzo di Bitcoin, 9/8/2018

Nuovo appuntamento con l’analisi tecnica prezzo di Bitcoin. Ovviamente stiamo parlando di idee personali ed analisi secondo il mio giudizio, di conseguenza non rappresentano affatto un invito automatico all’azione. Cerco di norma di fornire un background quanto più completo possibile per permettere anche ad altri di trovare la propria strada laddove c’è nebbia. L’analisi tecnica del prezzo di Bitcoin ci aiuterà a capire cosa ha in serbo per esso il futuro prossimo a... Continua a leggere

Etichette:

L’UMANITA’ “LIBERATA” CHE FA? SI MASTURBA ESTINGUENDOSI.

Di Maurizio Blondet , il - 366 commenti

Da Repubblica: “A Torino apre la prima casa di appuntamenti con sex dolls per uomini e donne”. Nell’articolo apprendiamo che è una iniziativa della LumiDolls, la società catalana che offre intrattenimento ludico-sessuale con realistiche e realistici, ed ha già aperto case simili a Barcellona e Mosca. Sul loro sito internet spiegano: “Vogliamo farvi godere della sessualità in un modo completamente diverso, in uno spazio lussuoso, assolutamente riservato e del tutto legale”. ... Continua a leggere

Etichette:

PROVOCATORIA MANOVRA MILITARE USA-UE IN GEORGIA

Di Maurizio Blondet , il - 180 commenti

Da Deutsche Wirtschafts Nachrichten: L’ esercito americano riporta: Il 5 agosto 2018 i soldati tedeschi con il 391 ° battaglione meccanizzato di fanteria hanno fornito supporto al fuoco durante un’esercitazione delle forze speciali georgiane nella Waziani Training Area, Georgia. La Germania si è unita ad altre 12 nazioni per partecipare all’operazione Noble Partner 18, “Questo è molto importante perché abbiamo una visione approfondita dei piani di sviluppo di... Continua a leggere

Etichette:

GERMANIA. ORDOLIBERISTA FINO AL SUICIDIO (DELLA CIVILTA’)

Di Maurizio Blondet , il - 259 commenti

Due terzi delle aziende tedesche   lamentano che  le carenze infrastrutturali, a cominciare da strade e ponti fatiscenti: “L’economia ha bisogno che la logistica sia la più possibile agevole possibile”, e le condizioni infrastrutturali sono ormai di ostacolo. Lo ha stabilito dell’Istituto Tedesco del Business (IW)  che ha intervistato 2800 aziende: il 68% di esse accusano intoppi dovuti alle carenze delle infrastrutture, ossia il 10% in più   che nel 2013, quando la stessa... Continua a leggere

Etichette:

Pianeta Dei Pazzi: Pugili, Abbronzati e Caschi Bianchi

Di Nuke The Whales , il - 182 commenti

Boxe da orbi Tuiach, il campione dei pesi massimi di pugilato ha il titolo a rischio, per certe esternazioni a favore di Forza Nuova. (1) speriamo in un futuro forse non troppo lontano di poter sanzionare nello stesso modo tutti coloro che si dichiarano a favore dell’ingresso dei clandestini. BlackWashing Continua la solita carrellata di protagonisti improbabili di colore, vogliono proprio farceli piacere a tutti i costi. Omar Sy sarà il protagonista di una nuova serie di... Continua a leggere

Analisi tecnica del prezzo di Bitcoin e di alcune principali Altcoin, 5/8/2018

Nuovo appuntamento con l’analisi tecnica del prezzo di Bitcoin, dove verranno passati al vaglio i grafici in diversi archi temporali e verranno commentati i vari indicatori per avere un quadro generale quanto più coerente possibile con quanto sta accadendo adesso e capire come sarà l’andamento da qui e cosa potenzialmente aspettarci nei prossimi giorni. Successivamente verranno analizzate due delle principali altcoin: Tron e Ripple.È possibile consultare l’anali tecnica al... Continua a leggere

Etichette:

NON C’E’ NIENTE DA RIDERE

Di Maurizio Blondet , il - 157 commenti

Ugo Mattei è un giurista. E’ professore di diritto internazionale e comparato all’Hastings College of the Law dell’Università della California a San Francisco, ed è professore di diritto civile all’Università di Torino. Si situa ideologicamente molto a sinistra,  collaborando come editorialista de il manifesto. e collabora regolarmente con il Fatto Quotidiano, ed essendo stato  vicepresidente della Commissione Rodotà presso il Ministero della Giustizia (2007).... Continua a leggere

Etichette:

PERCHE’ LA PENA DI MORTE E’ CRISTIANA

Di Maurizio Blondet , il - 168 commenti

“Ma guarda, c’è qualcuno che ancora crede che a “questa” (neo) Chiesa sia rimasto un briciolo  di autorità!”. Così mi son detto quando ho ricevuto lettere irate e  addolorate,  e amici mi hanno girato articoli critici sull’ultimo atto di Bergoglio: la correzione del Catechismo  sulla pena di morte. Per duemila anni la Chiesa, i suoi santi e  dottori  (quindi infallibili) hanno giustificato la pena capitale: anzi Gesù stesso, che l’accettò per sé.... Continua a leggere

Etichette:

IL QUIRINALE CI HA SCHEDATI?

Di Maurizio Blondet , il - 309 commenti

Immediatamente Gianni Riotta, membro della Commmissione anti-fake news della UE, rilancia il Corriere ed accusa pubbblicamente Messora di essere un troll russo: Gianni Riotta Gianni Riotta @riotta La notte dell’allarme al Quirinale per i trolls russi di Sputnik e Messora. Allarme che qui leggete da mesi Lui conosce la Costituzione. La notte dell’allarme al Quirinale In 400 per l’attacco sull’impeachment corriere.it 10:40 AM · 3 ago 2018 125 Retweet 216 Mi piace Tweet di Gianni... Continua a leggere

Etichette:

GIUSEPPE GUARINO SPIEGA CHI AUMENTA LO SPREAD

Di Maurizio Blondet , il - 66 commenti

Il prof. Giuseppe Guarino, è un giurista di fama internazionale, già docente di Cossiga, esaminatore di Draghi, nonché ministro italiano delle finanze e dell’industria negli anni dal 1987 al 1993 , democristiano,  in un’intervista a Marco Valerio Lo Prete, apparsa sul “Foglio”. Quindi Guarino la pensa come Borghi, Bagnai, Savona: a far aumentare lo spread NON sono “i mercati” – è Draghi (o la BundesbanK) Guarino dice anche: “Nel quarantennio che va dal... Continua a leggere

Etichette:

ABBIAMO UN PROBLEMA COI NIGERIANI….

Di Maurizio Blondet , il - 129 commenti

‏ @IAmJamesTheBond SeguiSegui @IAmJamesTheBond Altro Nigeriano violenta una 13enne. Poi massacra il cuginetto che la difende. Orrore a Battipaglia. L’immigrato con regolare permesso di soggiorno si è abbassato i pantaloni e ha palpeggiato una 13enne. Poi ha picchiato il cuginetto che ora è in ospedale. 10:39 – 2 ago 2018 Il presidente nigeriano: “Troppi di noi in cella, difficile farsi accettare” L’ammissione di Buhari, leader della... Continua a leggere

Etichette:

Analisi tecnica del prezzo di Bitcoin e delle principali Altcoin, 2/8/2018

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

Nuovo appuntamento con l’analisi tecnica del prezzo di Bitcoin, passando al vaglio i grafici in diversi archi temporali e commentando i vari indicatori per avere un quadro generale quanto più coerente possibile con quanto sta accadendo adesso e capire meglio dove potrà andare il prezzo, soprattutto in vista della valanga di domande in merito che ho potuto vedere in questi ultimi due giorni riguardo tale argomento. Successivamente si passerà all’analisi tecnica delle principali... Continua a leggere

Etichette:

FMI AMMETTE: LA GRECIA è STATA SACRIFICATA PER SALVARE L’EURO

Di Maurizio Blondet , il - 448 commenti

(MB. Posto qui questo importantissimo articolo di Evans-Pritchard perché dimostra le conseguenze disumane della dittatura tecnocratica –  ossia della perdita di sovranità su economia e moneta .  Gli Stati hanno ceduto potere e sovranità alle tecnocrazie non elette (autoselezionatesi) , in base   alla mitica credenza che i politici sbagliano  per ignoranza o perché sono corrotti –  mentre i tecnocrati sono “scientifici”, ossia  altamente competenti... Continua a leggere

Etichette:

NOI RAZZISTI, VOI CON “INNOCENT”. CHE APRIRà UN RISTORANTE.

Di Maurizio Blondet , il - 206 commenti

Poiché un altro articolo sulla doppia morale e il doppio standard usato dagli oligarchi risulterebbe ripetitivo, mi limito a postare qualche immagine. trovata qua e là sui social, di cui i telegiornali non hanno dato notizia.  Né i presidenti, vescovi, giornalisti e politici pieni di “umanità”  hanno versato lacrime.

 

 

 

Ah, ed ovviamente l’egiziano che l’ha rovinata per sempre, è  libero:

29 settembre 201715:32
Roma, lei disabile a vita ma il suo aggressore libero: la storia di Luana
La donna, dipendente dellʼAtac, è stata aggredita da un passeggero egiziano. Il colpevole, condannato a 14 mesi, è fuggito senza scontare la pena

Per l’Inail non è infortunio –  “Non mi hanno riconosciuto l’infortunio professionale”, ha detto ai microfoni del programma “Dalla vostra parte”. Nonostante sia inabile al lavoro, per l’Inail non c’è un nesso dimostrabile tra il danno cerebrale e il colpo alla testa. Luana tira avanti con una piccola pensione di invalidità: meno di mille euro al mese per pagare terapie, riabilitazione e assistenza domiciliare.

Questa è vita quotidiana per il personale viaggiante di treni,tram e bus – che voi milionari, che voi oligarchi di Stato, non avete bisogno di prendere.

Altro che uova, a Roma i rom tirano sassi a bus e auto – VIDEO

In  particolare i probemi più grossi si hanno alla rimessa di via Candoni alla Magliana, dove il deposito dei bus confina con un campo rom. Negli ultimi giorni autisti e dipendenti hanno lamentato un numero crescente di episodi di lancio di oggetti e danni alle autovetture parcheggiate. Tanto che si sospetta sia in corso una caccia all’uomo da parte dei rom del campo.
Una situazione che va avanti ormai da tempo e che non è prerogativa della zona della Magliana. Anche a Castel Romano, sulla Pontina, nei giorni scorsi è partita una sassaiola partita da un campo rom che ha avuto come obiettivo le auto in corsa, per rapinare i conducentiDue i feriti e sei le auto semidistrutte.
Il resto lo si legge su Il Primato Nazionale:
2

https://www.ilprimatonazionale.it/senza-categoria/altro-che-uova-a-roma-i-rom-tirano-sassi-a-bus-e-auto-90512/

Solo ieri arrestati 170 immigrati

https://voxnews.info/2018/07/30/solo-ieri-arrestati-170-immigrati-ma-si-parla-solo-delluomo-razzista/

Pusher nigeriani si affrontano in piazza col machete, feriti e sangue ovunque
Domenica, 14.30 in piazzale Castellina a Ferrara, nei pressi della stazione dei treni, un nigeriano avvicina un connazionale spacciatore per acquistare 5 euro di hashish e lo paga con una banconota da 10 euro. Ma il venditore non gli dà il resto e la discussione degenera. Il primo tira fuori un coltello per cercare di far valere le sue ragioni, il venditore scappa, i passanti chiamano le forze dell’ordine. I due vengono semplicemente identificati dai carabinieri che non hanno trovato il coltello, visto da testimoni.

Lunedì, ore 18 in via Oroboni, una zona più periferica, c’è uno scontro tra due bande di nigeriani che combattono per strada. Parte la caccia all’uomo. 4 nigeriani inseguono un quinto, probabilmente di un gruppo rivale. Uno degli aggressori impugna un machete e colpisce il rivale alla testa. “Ero lì presente”, spiega Lodi, “se non ci fosse stato per caso una pattuglia di passaggio non so come sarebbe finita”.

L’uomo colpito si accascia a terra col sangue che gli cola dalla testa. Gli aggressori scappano, vista la polizia. La vittima si siede su una gradino e con un poliziotto al fianco e aspetta l’arrivo dell’ambulanza. Finirà in ospedale in rianimazione.

Lunedì, ore 22, poco dopo i fatti di via Oroboni c’è un accoltellamento in Corso Giovecca, zona centrale. Un nigeriano viene colpito da un fendente impartitogli da connazionali. Sul posto arrivano carabinieri e sanitari del 11

Mattarella, eccolo il Far West: pusher nigeriani si affrontano in piazza col machete, feriti e sangue ovunque

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

 

Andria: rissa tra immigrati tra famiglie e bimbi

Si sono picchiati selvaggiamente anche a colpi di bottiglie, coltelli e mazze: 3 feriti

Andria: rissa tra immigrati tra famiglie e bimbi

Attimi di paura ieri sera verso le 20:30 nel parco Graziella Mansi di Andria per via di una rissa tra extracomunitari. Una discussione fra due gruppi di nordrafricani, ubriachi secondo le testimonianze, è degenerata in fretta. Gli immigrati, alcuni ospiti del vicino centro di accoglienza “Buona speranza” di via vecchia Barletta, si sono picchiati selvaggiamente anche a colpi di bottiglie, coltelli e mazze. Tutto è avvenuto davanti a numerose famiglie con bambini che a quell’ora affollavano la piazzetta. Tre nigeriani sono rimasti feriti. Il più grave è stato portato all’ospedale Bonomo e poi dimesso qualche ora dopo con una prognosi di 25 giorni. Gli altri due sono stati medicati sul posto dal 118: ne avranno per 15 giorni. La polizia sta ricostruendo l’accaduto per accertare le responsabilità di ciascuno.

 

Poi ci sarebbe anche questo, presidente:  :

Oseghale confessa: ho fatto a pezzi Pamela, ma non l’ho uccisa

Il 29enne ha raccontato che la ragazza era morta dopo essersi iniettata una dose di eroina
Con questa confessione,  il negro si scagiona dell’omicidio. Sarà condannato “solo” perché hb fatto a pezzi la donna. Ora, attorno a questo Oseghale c’è stato subioto, a Macerata, molto riguardo.
Lui steso aveva detto: “Ci ho fatto sesso e l’ho fatta a pezzi”, ma poi

Il riesame esclude  lo stupro per Oseghale

Continuiamo;
a macggio si è parlato di una intercettazione :

Innocent mi chiese se volevo stuprarla”

Nel tragico caso di Pamela Mastropietro spunta un intercettazione: “Innocent mi telefonò chiedendomi se volevo andare a stuprare una ragazza che dormiva”, avrebbe detto Lucky Awelima a Desmond Lucky. I

continua su: https://www.fanpage.it/pamela-mastropietro-l-intercettazione-in-carcere-innocent-mi-chiese-se-volevo-stuprarla/
http://www.fanpage.it/

Quei due, Lucky eDesmond, spacciatori nigeriani come lui,  inizialmente sembrava avessero partecipato almeno allo squartamento, se non  all’assassinio. Ebbene:la magistratra li ha scagionati. Restano in carcere solo per droga.

Secondo articoli, Oseghale   era stato intercettato in carcere mentre ammetteva:

Ho ucciso io Pamela, ho fatto tutto da solo”: Innocent Oseghale intercettato in carcere

continua su: https://www.fanpage.it/ho-ucciso-io-pamela-ho-fatto-tutto-da-solo-innocent-oseghale-intercettato-in-carcere/
http://www.fanpage.it/

Ora, invece, dice che lui non l’ha ucccisa. Lei è morta da sé, di morte naturale per overdose. Non si sa come  coordinarla  con un’altra informazione che era  stata diffusa:

L’autopsia sul corpo della vittima, però, ha recentemente rivelato che un’altra è stata la causa della morte: Pamela, infatti, è stata colpita alla testa e trafitta con un fendente. Dopo la sua morte, avvenuta verosimilmente nell’appartamento in via Spalato, a Macerata, il suo corpo è stato smembrato con grande precisione e lavato con la candeggina per cancellare le tracce di DNA.

continua su: https://www.fanpage.it/ho-ucciso-io-pamela-ho-fatto-tutto-da-solo-innocent-oseghale-intercettato-in-carcere/
http://www.fanpage.it/

 

Una strategia difensiva che quindi rigetta l’accusa di omicidio e di violenza sessuale e che era stata già preannunciata dagli avvocati del giovane nei giorni scorsi. Secondo l’accusa infatti il 29enne quel giorno avrebbe fatto entrare la ragazza nella sua casa, le avrebbe venduto l’eroina per poi violentarla; infine per non far scoprire la violenza, l’avrebbe assassinata con due coltellate al fegato e poi fatta a pezzi, lavandola con la candeggina e asportando alcune parti dove credeva si potessero trovare delle tracce degli abusi inflitti.

“. Così commenta l’avvocato Simone Matraxia. Il penalista ascolano contesta comunque l’ipotesi dell’accusa in base alla quale Pamela sarebbe stata uccisa a colpi di coltello. “Non siamo d’accordo con questa ricostruzione, basata su quanto affermato dai consulenti medico legali della Procura. In base a quanto ci riferiscono i nostri consulenti – spiega Matraxia – la povera ragazza è morta per un malore conseguente all’assunzione di droga e non perché colpita con un coltello quando era ancora in vita”.

continua su: https://www.fanpage.it/omicidio-pamela-oseghale-confessa-cosi-lho-fatta-a-pezzi-ma-non-lho-uccisa/
http://www.fanpage.it/

Certo lo spacciatore ha buoni avvocati,  se li può pagare . O è difeso d’ufficio?  Insomma sono sparite le coltellate al fegato, sparita laviolenza carnale, sparito l’omicidio.

Mai esplorata   l’ipotesi dell’omicidio rituale con  pasto cannibalico a scopo magico,  nessuna indagine sull’appartenenza a costui e i suoi amici a quelle sette stregonesche  che la polizia nigerian chiama  “Ritualist”  e di cui trova spaventosi residui – fra cui corpi umani tagliati con estrema perizia, cuori  e fegati strappati e mangiati, e così via.

Conclusione:

Fra quattro-cinque anni Oseghale è fuori.   Dovete proprio credere, o giudici, alla sua giustificazione? Di uno  spacciatore della   mafia più pericolosa, omicida e spietata dell’Africa nera?

Mi sono spesso domandato: se io, il sottoscritto Blondet, fosse beccato con due valige con dentrro un corpo umano, tranciato alla perfezione,  ma prima stuprato e accoltellato, potrei giustificarmi  assicurando: “Ma  non l’ho uccia io!”?  Mi crederebbero?

Anzi. Per me,notorio sovranista e  anti-euro,   sarebbe adottata subito   la certezza della mia colpa, anzi, aggravata a fantasia. Come – per esempio- la miliardaria Rula Jebreal, “giornalista”  tv ma oggi vivente milionaria a Manhattan.  Per lei il lancio dell’uovo alla lanciatrice di disco di Moncalieri è diventato  “un pestaggio di neo-nazisti”.

 

Daisy Osakue è un’atleta italiana: è stata aggredita e picchiata da un gruppo di neo-nazisti italiani. Le minacce si stanno facendo sempre più pesanti per quelli come noi non ritenuti di “razza pura” dal governo italiano. Svegliamoci! Abbiamo già visto tutto questo prima! L’Europa è a rischio!

Rula Jebreal

✔@rulajebreal

Daisy Osakue is an Italian athlete:
She was attacked & beaten by a group of Neo-Nazis in Italy.
Threats are growing more murderous for those of us not deemed “racially pure” by Italy’s government.

Wake up! We’ve seen this before!

L’Europa è a rischio!

Capite che temibile testimone a carico: da oltre Atlantico ha visto tutto, i neonazisti che picchiavano la negretta perché non di razza pura.

E questo è ancpra niente: Padre Antonio Spadaro, gesuita, direttore di Civiltà Cattolica,  vede addirittura nella robusta atleta la vera immagine del Cristo:

Antonio Spadaro SJ è su Facebook. Per connetterti con Antonio, accedi a Facebook.

Accedi

 Il crocifisso da esporre in tutti i luoghi ppubblici. Daisy Osakue

Il nuovo crocifisso per la Neo-Chiesa

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10156384000557508&id=772417507

 

 

 

 

 

 

 

 

Ovviamente questa è la Chiesa che se ne frega di Luana, la povera addetta dell’ATAC ridotta all’invalidita; se ne strafotte di Pamela  violentata e  fatta a pezzi, dei poveri sempre più poveri, delle vittime sempre più indifese e spregiate da voi oligarchi, da voi ricchi, da voi sicuri.
E’ questa Chiesa:

Ex parroco sposato
con un uomo torna
a celebrare messa


L’abbraccio tra Giuliano Costalunga e il vescovo Zenti (Foto Zambaldo)

VERONA. Il 5 luglio l’abbraccio col vescovo Giuseppe Zenti, a Selva di Progno, sembrava aver spento i riflettori sulla vicenda di Giuliano Costalunga, l’ex parroco veronese al centro di un caso che aveva fatto il giro del mondo in seguito alla notizia che si era sposato con il suo compagno. Il matrimonio civile era stato celebrato in aprile a Gran Canaria. Costalunga, con una lettera al vescovo, in febbraio aveva ufficializzato la volontà
di abbandonare il ministero. Il matrimonio, poi, gli aveva procurato l’automatica sospensione “a divinis”. Ma ora, come riporta L’Arena.it Costalunga ha accettato l’invito della Chiesa Vetero Cattolica Americana: il 6 settembre nella parrocchia di Grassobbio, a Bergamo, «presiederà una solenne celebrazione eucaristica».

sICCHé PENSO PROPRIO CHE FRA QUATTRO ANNI OSEGHALE USCIRà, TORNERà DALLA COMPAGNA ITALIANA, E APRIRà MAGARI UN RISTORANTE COME QUELLO CHE HANNO SCOPERTO IN NIGERIA.

Serviva carne umana cotta. Ma aveva in frigo  anche due  teste freschissime avvolte in cellofan.

Come dice la Boldrini, sono l’avanguardia di uno stile di vita che sarà   anche il nostro. Infatti voi oligarchi, a noi già ci state divorando.

 

L'articolo NOI RAZZISTI, VOI CON “INNOCENT”. CHE APRIRà UN RISTORANTE. proviene da Blondet & Friends.

Etichette:

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi