Archivi per categoria: PETROLIO

Inflazione non significa prezzi in ascesa

di Frank Shostak Esiste una certa unanimità tra gli economisti ed i vari commentatori economici: l’inflazione vuol dire un aumento generale dei prezzi di beni e servizi. Da questo si è stabilito che tutto ciò che contribuisce all’aumento dei prezzi, innesca inflazione. Un calo della disoccupazione, o un aumento dell’attività economica, vengono visti come potenziali inneschi inflazionistici. Anche altri fattori, come gli aumenti dei prezzi delle materie prime o dei salari... Continua a leggere

Isolare la Russia è una perdita di tempo e denaro

Di Francesco Simoncelli , il - 21 commenti

di James Rickards Il presidente Obama ha condotto la politica estera più deleteria rispetto a qualsiasi altro presidente degli Stati Uniti dai tempi di Woodrow Wilson. Ciò non è dovuto solo ad un ambasciatore morto per le strade di Bengasi, ad una falsa linea rossa in Siria che ha portato a 400,000 morti, 2 milioni di feriti e due milioni di profughi, a perdere l’Egitto nei confronti dei radicali islamici, o ad aver dato potere ad un regime terrorista in Iran. Solo questi sviluppi... Continua a leggere

Petrolio, il “Nuovo Normale” è a Basso Costo

Di FunnyKing , il - 46 commenti

Dunque a parte il fatto che di petrolio facilmente raggiungibile nel vasto mondo ce ne è a sufficienza per affogarci tutti nei prossimi 10 anni, gli ultimi mesi hanno messo in evidenza un’altra verità. Ovvero che lo shale oil americano si tira su sotto i 60$ al barile: E’ da settembre che le trivelle attive in USA sono tornate a salire e la produzione di petrolio è ripartita alla grandissima, con prezzi che non hanno mai toccato i 60$, è anche vero che le compagnie petrolifere... Continua a leggere

Petro-DSP: l’ascesa della nuova moneta mondiale

Di Francesco Simoncelli , il - 9 commenti

di James Rickards La risposta agli sforzi degli Stati Uniti per svalutare il dollaro nel 2010-2011 non s’è fatta attendere. Ed è arrivata da quattro direzioni — FMI, Russia, Cina e Arabia Saudita. Ecco la nuova moneta mondiale: Petro-DSP. Meno di un anno dopo che Obama ha dichiarato una nuova guerra tra valute, il FMI ha pubblicato un documento in c’è un progetto per la realizzazione di una nuova valuta di riserva globale chiamata Diritti Speciale di Prelievo (DSP), o moneta... Continua a leggere

Petro-DSP: l’ascesa della nuova moneta mondiale

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di James Rickards La risposta agli sforzi degli Stati Uniti per svalutare il dollaro nel 2010-2011 non s’è fatta attendere. Ed è arrivata da quattro direzioni — FMI, Russia, Cina e Arabia Saudita. Ecco la nuova moneta mondiale: Petro-DSP. Meno di un anno dopo che Obama ha dichiarato una nuova guerra tra valute, il FMI ha pubblicato un documento in c’è un progetto per la realizzazione di una nuova valuta di riserva globale chiamata Diritti Speciale di Prelievo (DSP), o moneta... Continua a leggere

Dov’è la domanda? I prezzi del petrolio scendono di nuovo

Di Francesco Simoncelli , il - 13 commenti

di Ryan McMaken L’ultima settimana ha visto il prezzo medio del petrolio arrivare a $45 al barile, secondo la misura West Texas Intermediate, e ieri il prezzo del petrolio è sceso del 3% a causa della contrazione della domanda. Ciò significa che i prezzi del petrolio non si sono spostati di molto sin dall’aprile scorso, quando il prezzo medio settimanale era compreso tra i $40 ed i $44 al barile. Lo scorso aprile, l’OPEC e molti nel mondo degli investimenti prevedevano... Continua a leggere

Dov’è la domanda? I prezzi del petrolio scendono di nuovo

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di Ryan McMaken L’ultima settimana ha visto il prezzo medio del petrolio arrivare a $45 al barile, secondo la misura West Texas Intermediate, e ieri il prezzo del petrolio è sceso del 3% a causa della contrazione della domanda. Ciò significa che i prezzi del petrolio non si sono spostati di molto sin dall’aprile scorso, quando il prezzo medio settimanale era compreso tra i $40 ed i $44 al barile. Lo scorso aprile, l’OPEC e molti nel mondo degli investimenti prevedevano... Continua a leggere

Rapporti tra Russia e Stati Uniti: un nuovo disgelo?

Di Francesco Simoncelli , il - 30 commenti

di James Rickards Negli ultimi dieci anni i rapporti degli Stati Uniti con la Russia sono stati ondulatori. L’intelligence mostra che tali rapporti stanno passando attraverso una nuova transizione, verso un nuovo disgelo. Nel marzo 2009, poco dopo che l’amministrazione Obama andò in carica, Hillary Clinton incontrò il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov a Ginevra. Era il suo primo incontro con Lavrov sin da quando era diventata segretario di stato. I rapporti tra la Russia... Continua a leggere

No Trump, non è una “guerra mondiale”

Di Francesco Simoncelli , il - 19 commenti

di David Stockman Nel 1991 la terra si mosse… La guerra fredda si concluse e svanì la spada di Damocle della minaccia nucleare. Scomparve la minaccia totalitaria dell’Unione Sovietica e il suo vasto establishment militare venne smobilitato. Per Washington era il momento di fare lo stesso. Cioè, sciogliere la NATO — la cui unica giustificazione era il contenimento di una minaccia sovietica sul fronte dell’Europa centrale — e smobilitare la sua macchina da guerra sparsa... Continua a leggere

Il collasso economico meritato del Venezuela

Di Francesco Simoncelli , il - 82 commenti

di Gary North La maggioranza degli elettori del Venezuela è rappresentata da ladri. Hanno cercato di votare per ottenere una prosperità attraverso lo stato sociale. Questa preferenza per il furto mediante le urne è esplosa loro in faccia. Bene. Immaginare che il furto possa produrre un qualsiasi altro risultato significa immaginare che: la disonestà è la politica migliore; i ladri vincono nel lungo periodo; la proprietà privata è un furto. I venezuelani hanno eletto e ri-eletto il... Continua a leggere

Tassi d’interesse e oro

Ormai, in gran parte del mondo sviluppato, i tassi d’interesse negativi sono una realtà ben radicata. Basti pensare ai tassi decennali del Tesoro tedesco, oppure a quelli svizzeri, o, addirittura a quelli giapponesi. Uno dei governi più insolventi del mondo riesce a vendere cartaccia obbligazionaria a rendimenti negativi. Inutile dire che c’è qualcosa che non va in un’economia del genere. Infatti le cose iniziano a farsi più chiare se, evitando le sciocchezze dei... Continua a leggere

La guerra al risparmio continua

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di David Stockman La guerra delle banche centrali ai risparmiatori è radicata in un caso monumentale di Grande Menzogna. Ecco quello che ora guadagna su un conto di deposito un operaio in pensione che è riuscito a risparmiare $5,000 l’anno dopo 40 anni di fatica e sudore in un’acciaieria. Vale a dire, una sola tazza di cappuccino. Eppure i banchieri centrali affermano di non aver assolutamente nulla a che fare con questa ingiustizia economica. Proprio così. Un rendimento che... Continua a leggere

Trump ha ragione — È tempo d’abbandonare la NATO

di David Stockman Se volete sapere il motivo per cui abbiamo un debito pubblico da $19,000 miliardi e una struttura fiscale che porterà questa cifra già sconcertante a $35,000 miliardi e al 140% del PIL entro un decennio, vi basta considerare l’ultima rissa in campagna elettorale. Cioè, le urla di incredulità in risposta al suggerimento sensato di Donald Trump: gli europei dovrebbero accollarsi i costi della propria difesa. Il fatto è che la NATO è stata uno spreco obsoleto per 25... Continua a leggere

Da Dove è Arrivata l’Energia del Mondo nel 2015 (Report BP)

Di FunnyKing , il - 3 commenti

Salve a tutti, ogni anno la BP fa un ottimo report in cui tra le altre cose vengono sintetizzati i dati di approvvigionamento di energia primaria dell’intera umanità. Energy matters (mettetelo fra i vostri bookmark) ne fa una presentazione dettagliata: Produzione globale di Petrolio La produzione di greggio nel 2015 è aumentata del 3.2% a livello globale… alla faccia del picco… come noto per svariate ragioni tecnologiche e geopolitiche è stato proprio questo aumento a fare... Continua a leggere

Trump potrebbe resettare l’intero GOP

di David Stockman Wow. Il Super Tuesday è stato un terremoto, e non solo perché Donald Trump ha tutte le attenzioni. La cosa migliore è stata la batosta e l’umiliazione che gli elettori in tutta l’America hanno rifilato al piccolo Napoleone dalla Florida, Marco Rubio. Così facendo, gli elettori hanno iniziato il processo di liberazione della nazione dal Partito della Guerra e dalla combriccola di neocon interventisti. C’ hanno influenzato per quasi tre decenni e le... Continua a leggere

Lo squilibrio mentale di Draghi

di David Stockman Sì, Draghi è totalmente andato fuori di testa e così anche l’intero apparato politico della zona Euro. Come gran parte della burocrazia statale in altre parti del mondo, la BCE sta cercando di combattere la bassa crescita e la bassa inflazione con nitroglicerina monetaria. È solo una questione di tempo prima che faccia esplodere l’intera casa finanziaria. La bassa crescita del PIL reale nella zona Euro non ha assolutamente nulla a che fare con la differenza... Continua a leggere

Shale Oil: a 50$ Potrebbe Ricominciare a Salire la Produzione USA

Di FunnyKing , il - 8 commenti

Alcune notizie vanno prese con le pinze perchè  hanno implicazioni geopolitiche, in questo caso stiamo parlando di un comunicato al mercato dato dalla società Pioneer Natural Resources: La quale nel comunicato in cui annuncia i suoi risultati (una grossa perdita) nel primo trimestre del 2016 scrive: ……expecting to add five to ten horizontal drilling rigs when the price of oil recovers to approximately $50 per barrel and the outlook for oil supply/demand fundamentals is... Continua a leggere

Dovremmo cominciare a Chiederci se il Prezzo del Petrolio Risalirà Mai (Intanto a Doha, Nulla di Fatto)

Di FunnyKing , il - 79 commenti

La mattinata si apre con il previsto crollo del prezzo del petrolio dovuto al nulla di fatto durante i colloqui di Doha dove nel weekend si sono incontrati Opec, Iran e Russia per eventualmente trovare un accordo su un aglio della produzione di greggio. Il problema principale questo giro è l’Iran in grado di estrarre greggio a prezzi bassissimi e in quantità enormi.Pensate che nonostante impianti vetusti e prospezioni moderne che risalgono agli anni settanta l’Iran già oggi è... Continua a leggere

Quando è troppo, è troppo! La Casa di Saud deve finire nella pattumiera della storia

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

Ricordo a tutti i lettori interessati che è in vendita la mia traduzione dell’ultimo libro di Gary North, L’economia cristiana in una lezione, acquistabile a questo indirizzo: http://bit.ly/1JUqFIt. Con questo manoscritto North, attraverso uno sforzo letterario pregevole, unisce ciò che è stato diviso per anni da un mondo accademico cieco e sordo alla centralità dell’individuo nell’analisi economica: etica ed economia. L’escamotage della chiave di... Continua a leggere

Petrolio, Siccome c’è il Picco…. Record Assoluto di Produzione a Novembre 2015, oltre 97 milioni di Barili al Giorno

Di FunnyKing , il - 41 commenti

Vi do un consiglio, mettete tra i vostri bookmark Energy Matters, un blog fatto da gente molto preparata e relativamente agnostico sulle questioni legate all’ecologia o alla opportunità di passare ad altre forme di approvvigionamento diverse dal petrolio. Solo fatti (e poche pugnette). E’ appena uscito il report di Novembre sulla produzione totale globale di petrolio e liquidi assimilati e (ad Ottobre): World total liquids production up 240,000 bpd to 97.09 Mbpd, a new record... Continua a leggere

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi