Archivi per categoria: BITCOIN E MONETA DIGITALE

Moneta Digitale: #Bitcoin, Il Fantasma di Satoshi, Segwitx2, Popcorn per Tutti

Di FunnyKing , il - 36 commenti

Mi dovete scusare, lo so che ancora troppi di voi non gradiscono pezzi su bitcoin o le criptovalute eppure ve lo assicuro è un mondo avvincente, libertario, matematico e spietato. La guerra che si combatte per il controllo di bitcoin è strepitosa. Meglio di qualsiasi vicenda geopolitica e potenzialmente molto più importante. Dunque vi racconto le ultime 1- Riemerge il fantasma di Satoshi Nakamoto: io credo (mia opinione personale) che il matematico australiano Craig Wright sia effettivamente... Continua a leggere

Moneta Digitale: Tra i Due Litiganti…. #Litecoin Gode

Di FunnyKing , il - 37 commenti

Toh chi si rivede. Record di quotazioni e soprattutto record per numero di transazioni fatte on-chain: 27.528tx in un giorno, l’11.64% di quelle fatte su bitcoin nello stesso arco di tempo. Litecoin. (wiki) nasce il 7 Ottobre 2011 (crypto archeologia) e rappresenta la prima cryptovaluta alternativa a bitcoin, nata da un fork di bitcoin stesso. Di fatto si tratta di bitcoin con tre modifiche importanti: blocchi da 2.5 minuti limite nell’emissione delle coin posto a 84.000.000 di... Continua a leggere

Moneta Digitale: Analisi di un Hard Fork Difensivo ( #bitcoin )

Di FunnyKing , il - 5 commenti

Nota di Rischio Calcolato: vi consiglio di leggere con attenzione il seguente articolo, cerca di essere meno tecnico possibile su una materia astrusa ovvero UASF e le contromisure perse da Bitmain che si candida seriamente a sostituire Bitcoin Core / Blockstream alla guida dello sviluppo di bitcoin. Viene spiegata la complessità e la malizia (tutta cinese) della mossa di difesa e insieme di attacco alla minaccia portata da UASF. da Sway.con Il 14 Giugno 2017 Bitmain, il produttore cinese... Continua a leggere

Coinsbank: la Carta di Debito in Bitcoin e Litecoin – Recensione

Di Alberto De Luigi , il - Replica

Indice

Cos’è la carta ricaricabile Coinsbank

Tipo di carta e costi
Aprire il conto Coinsbak
Unpackaging
Utilizzo
Tasso di conversione, spread e cashback

Cos’è la carta ricaricabile Coinsbank

La carta Coinsbank è una prepagata su circuito VISA che può essere ricaricata in Bitcoin e Litecoin. È emessa da Wave Crest Holdings Limited con licenza concessa da Visa Europe. L’attività finanziaria è riconosciuta e regolata dalla Commissione per i Servizi Finanziari di Gibilterra. Essendo una VISA, potrete pagare con la vostra cryptomoneta pressoché ovunque nel mondo. Nel momento del pagamento i Bitcoin (o Litecoin) vengono cambiati al tasso di cambio corrente mostrato sull’exchange di Coinsbank. È possibile controllare il tasso di cambio online in qualsiasi momento, tramite l’app di Coinsbank o anche applicazioni per smartphone di terze parti come l’ottimo Bitcoin Ticker Widget per Android. In ogni test che ho svolto il cambio di Coinsbank era sempre strettamente allineato a quello di Kraken e degli altri principali exchanges.

Tipo di carta e costi

La carta Coinsbank qui recensita è quella “named” (“nominale”, che si distingue dalle carte Coisbank anonime, al momento non disponibili).

Potete ordinare la carta in euro, dollari o sterline, sono fisicamente tre carte diverse. Se la carta in euro viene utilizzata per pagare all’estero in una moneta differente, ad esempio in dollari o in pesos colombiani, al tasso di conversione viene applicata una fee del 3%. Per evitare questo costo qualora viaggiaste in UK, USA o altri paesi dove si paga comunemente in dollari, conviene munirsi di tutte e 3 le carte, ordinandole in un’unica spedizione, al costo di 5€. L’attivazione di ogni singola carta è poi di 14.95€. Dato che una carta in dollari o sterline converte direttamente al tasso di cambio con BTC o LTC, potrebbe essere più conveniente utilizzarla all’estero rispetto alla carta della vostra banca tradizionale, qualora quest’ultima sovrapprezzi il cambio al momento della conversione. Dal momento in cui attivate la carta, per un anno non dovrete sostenere altri costi. Dal secondo anno, per mantenere la carta si dovrà sborsare 0,95€ al mese. Poco conveniente il prelievo in contanti dagli ATM, per cui Coinsbank trattiene una commissione di 4,95€. Inoltre i prelievi hanno un limite massimo di 2000€ al giorno. È comprensibile quindi che la carta venga per lo più utilizzata per i pagamenti tramite POS, che non hanno commissioni e sono eseguibili fino a 50 al giorno, per valori illimitati.

È possibile ordinare anche la “named white”, una sorta di carta premium, la cui emissione costa 99,95€, ma ha una commissione nei prelievi di 1€ inferiore e non ha i costi di mantenimento della “named” dopo il primo anno.

1

Aprire il conto Coinsbak

La registrazione avviene in modo analogo a quella richiesta dai più comuni exchanges; è sufficiente aprire un account su coinsbank.com, verificarlo tramite l’upload di un documento di identità (per il tier più alto è necessaria anche la prova di residenza, come una bolletta o estratto conto). Dopodiché, si potrà accedere al proprio conto associato alla carta, che ha diversi wallet ricaricabili e spendibili a piacere:

BTC, LTC, USD, EUR, GBP, RUB, CHF, AUD, JPY

I trasferimenti di denaro fra utenti Coinsbank sono immediati e gratuiti. In qualsiasi momento, direttamente dall’app è possibile non solo trasferire ad altri utenti, ma anche cambiare i propri soldi fra un proprio wallet in una valuta ad un’altra valuta (crypto o fiat, a piacere) al tasso di cambio corrente.2

Personalmente, ho scelto di caricare il wallet litecoin, per evitare di pagare l’alta commissione al miner di una transazione bitcoin, oltre che per avere subito le 6 conferme (litecoin ottiene 6 conferme in 15 minuti sulla blockchain, essendo il blocco creato ogni 2,5 minuti).

Dopo meno di 15 minuti avevo a disposizione su Coinsbank il denaro sufficiente a ordinare e farmi spedire le tre carte, una per ogni currency: euro, dollari e sterline. La spedizione ha impiegato circa una settimana. Appena ricevute, ho attivato solo quella in euro, al costo di 14,95€ (che anche in questo caso ho deciso di spendere in Litecoin).

Unpackaging

3

Il pacchetto arrivato a casa non può che far felice qualsiasi nerd che si rispetti.

I 5€ spesi valgono solo la confezione: un elegante cofanetto sui cui lati, tirando una singola linguetta blu, si aprono due cassetti. Sul profilo lo slogan particolarmente azzeccato:

“Blockchain Bank of the Future”

E ci si sente già nel futuro. Anche se a dirla tutta vale più per il presente: nel futuro non ci sarà bisogno di un servizio che converta in moneta fiat: spenderemo solo le crypto. Ma apprezziamo lo stesso.

4

Il cofanetto aperto comprende gadgets che sono davvero una gradita sorpresa:

– un pennino per carta e display.

– una moneta portafortuna jugoslava, il cui significato la mia infinita ignoranza mi impedisce di comprendere (se qualcuno più dotto di me ha qualche informazione commenti sotto!)

– un pacchetto di biglietti da visita personalizzati con nome e cognome, numero di telefono, ID coinsbank (per ricevere pagamenti immediati e commission-less fra utenti Coinsbank) e il proprio BTC adress in QR code (se vi è piaciuta la recensione, scansionatelo e mandatemi giusto un paio di bitcoin)

5

6

Infine, le tre carte ordinate:7

Utilizzo

Il wallet in BTC o LTC è ricaricabile in qualsiasi momento. Il trasferimento richiede 6 blocchi di conferma per LTC (15 minuti) e 3 per BTC (30 minuti). Personalmente preferisco ricaricarla in Litecoin, pagando pochi centesimi di commissione al miner, senza rischi di dover attendere molto per la prima conferma. Questo ci permette letteralmente di tenere il conto Coinsbank vuoto e ricaricare la carta quando siamo già al supermercato, piuttosto che dover pianificare la ricarica in anticipo.

Prima di pagare, suggerisco di controllare sull’app il tasso di cambio, verificando che il trend sia positivo rispetto a quando si sono acquistati i LTC o BTC. In questo modo ci si assicura di aver avuto un margine di guadagno. Qualora il trend fosse negativo, probabilmente è più conviente pagare in euro e spendere le crypto in futuro. L’app presenta una comoda schermata col tasso di cambio aggiornato all’ultimo minuto, nonché il trend generale di tutte le crypto nelle ultime 24 ore.8

Ogni movimento di denaro viene notificato e si può selezionare la modalità preferita. Consiglio già all’apertura del conto, dall’interfaccia browser coinsbank.com, di togliere le notifiche sms fra le impostazioni sotto User Profile, poiché sono impostate di default. In caso contrario, per ogni sms vi verranno scalati 10 centesimi.

In caso di furto o smarrimento, è possibile bloccare la carta temporaneamente dal sito internet tramite il pratico bottone “Temporarily Block All Cards”.

Il pagamento funziona come qualsiasi carta bancomat, digitando il pin presso il POS del venditore. In quel momento i vostri Bitcoin verranno convertiti all’istante, al tasso di cambio attuale, in euro (o comunque nella moneta in cui il negoziante riceve il pagamento).

Tasso di conversione, spread e cashback

Sopra al tasso di cambio, viene chiesta una commissione aggiuntiva da Coinsbank che è di importo variabile (non è sempre una percentuale esatta del trasferimento). Da quanto ho potuto constatare, tutte le carte di debito presentano un “costo nascosto” dato dalla maggiorazione del tasso di cambio. Ad esempio, pur non avendo esperienza diretta con la carta Xapo, dal sito internet leggo:

“The Xapo Debit Card exchange rate mantains a slight difference to the exchange rates you’ll find on popular bitcoin exchanges. The Debit Card bitcoin price is also different from the bitcoin price you will see on Xapo when you buy bitcoins with Xapo – the price includes a spread which may occasionally allow Xapo to earn a small revenue based on this type of differential currency exchange.”

Coinsbank trattiene un margine su ogni transazione, addebitandoci uno spread che ho calcolato essere del 2% circa). Probabilmente, questa percentuale è variabile in base a un algoritmo che rileva la volatilità del periodo e quindi eventuali rischi per Coinsbank di incorrere in perdite (ma questa è solo una mia ipotesi). C’è però un fatto positivo, ovvero che possiamo recuperare parte di questi costi grazie al “cashback”, ovvero una somma pari a 1satoshi per ogni cent speso, che ci viene “restituita” alla mezzanotte del giorno seguente la transazione. Suppongo che il delay temporale permetta a Coinsbank di effettuare le proprie operazioni di clearing e rilasciare quindi all’utente lo spread trattenuto, minimizzando così i costi di transazione. Il cashback è sempre in BTC, anche se gli acquisti sono stati fatti in LTC. Noterete tuttavia che i BTC presenti nel portafoglio “cashback” non sono spendibili, infatti il Cashback non è nella nostra piena disponibilità: può essere utilizzato solo per pagare i costi della carta, quindi qualsiasi commissione (prelievi, pagamenti, mantenimento della carta). La buona notizia è che, almeno in caso di trend positivo del BTC, il valore in € del cashback può persino superare lo spread pagato sopra al tasso di cambio (vedi dettagli a fondo articolo). 

L’app tiene traccia di tutte le transazioni eseguite, mostrando l’esborso avvenuto sia nella currency spesa (nel mio caso LTC) che in euro. Fra queste transazioni sono mostrati anche tutti i trasferimenti “card reward” che Coinsbank effettua a mezzanotte:

9

Ho fatto dei test precisi e riporto i conti relativi a 5 transazioni (maggiori dettagli sono riportati in calce alla recensione):

– ho pagato 2,23€ di spread per le 5 transazioni (una media di 0,44€ a transazione, per importi dai 7 ai 60 euro circa), calcolato al tasso corrente di cambio nel momento di ciascuna transazione.

– ho ricevuto un cashback totale di 0,00183 BTC (ovvero circa 2,70€) calcolato al termine delle 5 transazioni, quindi al tasso di cambio dell’ultimo giorno (non potrei calcolarlo al tasso corrente della singola transazione, dato che il cashback viene trasferito al mio conto alla mezzanotte del giorno successivo).

In conclusione, consiglio l’utilizzo della carta, soprattutto quando il trend del prezzo del BTC (o LTC) è positivo o comunque maggiore rispetto al momento dell’acquisto. La carta in dollari e sterline è particolarmente conveniente per chi viaggia. La carta in euro invece è fondamentale per chi, come me, detiene quasi tutto il suo patrimonio in crypto.

Qui di seguito riporto i dettagli delle transazioni di test eseguite:

transazione carrefour
importo: 11,78€
cambio Coinsbank: 19,9579LTC/€ (aggiornato al minuto)
(come benchmark il cambio Kraken: 19,98 LTC/€)
ltc spesi: 0,602754
valore ltc spesi al cambio Coinsbank: 12,02€ (2,5% in più rispetto all’importo)
fee: 0,24€
transazione Binario 11
importo: 7,2€
ltc spesi 0,3147764ltc
cambio: 23,594 LTC/€
valore ltc spesi al cambio: 7,42€ (2,7% in più dell’importo)
fee: 0,22€
transazione Binario 11
importo: 7,2€
ltc spesi 0,329321ltc
cambio: 22,192 LTC/€
valore ltc spesi al cambio: 7,308291 (1,4% in più dell’importo)
fee: 0,10€
transazione Pizza Fantasy
importo: 21,5€
cambio:23,6988 LTC/€
ltc spesi: 0,9208
valore ltc spesi al cambio: 21,82€ (1,4% in più dell’importo)
fee: 0,32€
transazione Decathlon
importo: 60,65€
cambio: 26,4164 LTC/€
ltc spesi: 2,330
valore ltc spesi al cambio: 62€ (2,2% in più dell’importo)
fee: 1,35€
fee in € pagate in tutte le 5 transazioni
1,35+0,32+0,1+0,22+0,24
=2,23€
CASHBACK
alla mezzanotte del giorno successivo alla transazione, vengono restituite le seguenti somme
mezzanotte dell’8 giugno
card reward 0.0006065btc (1,51€)
mezzanotte del 2 giugno
card reward 0.000215btc (0,53€)
mezzanotte 31 maggio
card reward 0.000072btc (0,18€)
mezzanotte 30 maggio
card reward 0.000072btc (0,18€)
mezzanotte 28 maggio
card reward 0.0001178btc (0,29€)
valore del reward in € all’8 giugno calcolati ad un tasso di cambio arrotondato per difetto a 1btc=2500€
tot tutte le 5 transazioni:
1,51+0,53+0,18+0,18+0,29
= 2,69€

Note: tutte le informazioni scritte in questo articolo riguardanti costi, tipi di carte e commissioni risalgono al giugno 2017Iscriviti alla newsletter per ricevere una notifica ad ogni nuovo articolo pubblicato!

Share this page:
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

L'articolo Coinsbank: la Carta di Debito in Bitcoin e Litecoin – Recensione sembra essere il primo su Evoluzione, Criptomoneta, Libero Mercato.

Moneta Digitale: Il Manifesto per il Futuro di #Bitcoin è Fra Noi

Di FunnyKing , il - 5 commenti

(alla fine…. il consensus sta li) Partiamo dalla notizia, la più importante degli ultimi anni per bitcoin, oggi Bitmain il principale e più importante produttore di hardware per il mining di bitcoin ha pubblicato un post di capitale importanza sul suo blog, dovreste leggerlo: UAHF: A contingency plan against UASF (BIP148) Il titolo e la parte iniziale di questo post sono abbastanza interessanti e riguardano le contromisure che Bitmain intende rendere eventualmente disponibili per fare... Continua a leggere

Moneta Digitale: Flippening (La Cultura Pop Intorno alla Blockchian)

Di FunnyKing , il - 1 commento

La Blockchian non è solo pura matematica, è anzitutto una istituzione sociale come il denaro. E per quello che mi riguarda è la più importante delle istituzioni sociali perché non riguarda solo lo scambio e la conservazione nel tempo del valore, riguarda il modo in cui le persone si relazionano per aspetti (sociali appunto) che sono i più disparati. Se non siete (ancora) dentro a questo mondo affascinante e provate ad entrare la prima cosa su cui sbatterete il grugno è il linguaggio, un... Continua a leggere

Moneta Digitale: #Ethereum, il Primo Giorno sul Tetto del Mondo

Di FunnyKing , il - 18 commenti

Ci sono almeno 3 metriche per determinare quale sia la blockchian con più adozione: Transazioni giornaliere on-chain Valore complessivo delle transazioni giornaliere on-chain in un giorno capitalizzazione di mercato di una blockchian la più importante in assoluto è quella relativa alle transazioni on-chain all’interno di un certo periodo di tempo. Ieri per la prima volta nella storia della tecnologia chiamata blockchain bitcoin non ha avuto la leadership nell’arco delle... Continua a leggere

Moneta Digitale: #Bitcoin, uno Scenario Futuro

Di FunnyKing , il - 19 commenti

Visto che è Domenica, c’è un sole che spacca, e siamo tutti più rilassati (specie se abbiamo in portafoglio ethereum) mi spingo ad una previsione e una descrizione su quanto sta avvenendo e avverrà a bitcoin. La situazione attuale è una assurdità, bitcoin sta perdendo adozione e occasioni di salire di valore rispetto a tutte le principali criptovalute a causa di limiti arbitrari, imposti originariamente per una preoccupazione legittima (di Satoshi che però aveva previsto di... Continua a leggere

Moneta Digitale: #Ethereum Sempre più Vicino al Dominio

Di FunnyKing , il - 40 commenti

Mentre scrivo, oltre che in dollari Ethereum sta facendo segnare il record di prezzo su bitcoin. La capitalizzazione di mercato degli Ether è di circa il 67% rispetto a quella dei bitcoin, se parliamo di valore complessivo delle due blockchain includendo i vari token, allora il gap sarebbe ancora più piccolo (intorno al 25% di differenza). La motivazione principale di questo trend esplosivo la conoscete, credo…si tratta di un grazioso regalo dell’ecosistema di bitcoin incapace di... Continua a leggere

Moneta Digitale: UASF, il Gossip dell’Estate di #Bitcoin

Di FunnyKing , il - 4 commenti

(in una nota setta di fanatici, fanno le messe nere contro costui) Ok dai facciamo un pochino di inutile Gossip. Vi presento UASF ovvero l‘ultima puttanata inventata da una comunità in crisi di nervi e di credibilità per passare l’estate a scannarsi sui blog e sui forum (beh magari qualcuno di loro ci crede davvero). Cominciamo dalla definizione per UASF si intende: User Activated Soft Fork UASF, Quando si Attiva (o si attiverebbe): 1 Agosto 2017 UASF, Di cosa si tratta: UASF si... Continua a leggere

Moneta Digitale: Il Futuro di #Bitcoin

Di FunnyKing , il - 44 commenti

Titolo ambizioso, ma a scrivere del nulla sulle criptovalute lo lasciamo fare ad altri. Il grafico qui sopra rappresenta il costo medio di una transazione in bitcoin espresso in dollari, ieri 4.47$. Se si è fortunati e si ha molta pazienza si può provare ad entrare con 2$ ma l’esperienza d’uso è orrenda perché significa congelare nella blockchain il proprio denaro per ore o giorni interni. E allora andiamo con ordine, cosa sta accadendo, cosa accadrà. Cosa sta... Continua a leggere

21 tweets about the scaling debate

Di Alberto De Luigi , il - Replica

You can follow the stream on twitter here 1/segwitx2 won’t cause a drop in full nodes numbers. It’s economically sustainable for worldwide average users who want to run a full node 2/..and will be more sustainable as technology improves. There are no serious centralization issues with Silbert accord 3/segwit2x is no bowing to miners’ blackmail, just the anticipation of something needed (2mb HF) as stated in Core roadmap: 4/”advances in technology will reduce the risk... Continua a leggere

Etichette:

Moneta Digitale: #Ethereum To Da Moon

Di FunnyKing , il - 9 commenti

La comunità di Dogecoin ha influenzato molto più di quanto si vuole ammettere la cultura pop e lo slang intorno alle criptovalute. L’espressione “To Da Moon” è lo slang di “To the moon” inteso come il prezzo di mercato che schizza come un razzo verso l’alto ed è stata coniata dalla comunità di Dogecoin che da sempre scherza sulla propria criptovaluta ( e ha ragione a scherzarci su) utilizzando questo misto fra inglese e spagnolo. Cose come... Continua a leggere

L’accordo di Barry Silbert: ecco perché SegWit + 2mb è l’upgrade giusto

Di Alberto De Luigi , il - Replica

Contenuti dell’articolo: 1) L’accordo di Barry Silbert al Consensus 2017 2) Le reazioni da parte della community 3) Perché è auspicabile anche un aumento del blocco: i problemi del secondo layer   1. L’accordo di Barry Silbert al Consensus 2017 Come ho spiegato in questo articolo, Bitcoin è oggi a un punto di svolta della sua storia. L’utilizzo da parte della rete è arrivato a un livello tale che il Bitcoin non è più in grado di fungere da strumento di pagamento, per via... Continua a leggere

Moneta Digitale: La Nuova Mecca per le Criptovalute è La Corea del Sud (Ed #Ethereum Regna)

Di FunnyKing , il - 34 commenti

(magari consideravano le monete dei barbari come alt-coin) La Corea del Sud è letteralmente impazzita per le criptovalute e in pochi mesi è diventata il paese che immette maggiore liquidità in assoluto all’interno della blockchain. Il cambio fra Ethereum, Ethereum Classic (!!!), Bitcoin, Litecoin, Ripple con il Won Sud Coreano genera volumi enormi e crescenti. Se consideriamo le dimensioni dell’economia Sud Coreana e che il Won Sud Coreano è una valuta locale (non è fra quelle... Continua a leggere

Moneta Digitale: #Bitcoin Sulla Strada per Diventare una Alt-Coin

Di FunnyKing , il - 14 commenti

(magari consideravano le monete dei barbari come alt-coin) Il titolo di questo post è volutamente provocatorio e personalmente odio la parola e il concetto di alt-coin. Alt-coin significa Alternative Coin ed è stato coniato dalla comunità di bitcoin per indicare le criptovalute alternative a bitcoin. Definire le criptovalute come bitcoin e qualcosa di alternativo a bitcoin presuppone che esista una oggettiva superiorità e dominanza di bitcoin rispetto a tutto il resto, il che non è del... Continua a leggere

Moneta Digitale: E’ Finito un Ciclo di Euforia. Ora I Progetti Seri Potranno Emergere dalla Melma

Di FunnyKing , il - 31 commenti

  E dunque questa fase parabolica si è interrotta ad una capitalizzazione complessiva di 85.9 miliardi di dollari (prendiamo nota), mentre scrivo siamo già un buon 25% sotto quel massimo. Vi racconto una storia, io ho comprato il mio primo bitcoin a 850$ tanto, tanto tempo fa, poi ho continuato…. ho visto oltre 1000$ e poi giù fino a 167$ poi di nuovo su oltre 1000 e poi e arrivato ethereum….. (e li è cominciata la vera festa) Questo per ricordarvi che per quanto lo spazio di... Continua a leggere

Fondamentale: #Bitcoin Scaling (Open Post)

Di FunnyKing , il - 3 commenti

Post Fondamentale: attenzione questo post tratta un tema fondamentale per bitcoin e per il suo andamento di mercato anche in relazione alle criptovalute concorrenti, per questo ho deciso di crerare un post aperto che aggiornerò se ci saranno novità. Gli aggiornamenti più recenti sono in cima al post. —————————– 24 Maggio 2017 Oggi si è aperta una finestra di opportunità per la risoluzione almeno temporanea alla saturazione della... Continua a leggere

Un accordo per Bitcoin? Forse è la svolta…

Di Alberto De Luigi , il - Replica

Sono passate le 2.00 di notte in Italia, ma qualcuno è ancora sveglio e vigile. Circolano voci su un accordo “esplosivo” preso a un meeting organizzato da Barry Silbert a New York. Se la notizia è vera, verrà probabilmente pubblicata domattina (fuso di New York). Quindi verso mezzogiorno ora italiana. Se c’è davvero un accordo su Segwit coi miners ostruzionisti, potremmo assistere a un forte pump del prezzo di Bitcoin, e probabilmente a un dump del prezzo di... Continua a leggere

Moneta Digitale: #Ethereum Logora chi non c’è l’ha

Di FunnyKing , il - 13 commenti

Vi sembrerà strano ma nonostante i record in dollari di bitcoin, la comunità (di bitcoin) è nervosa. Molto nervosa. I 2000$ e più (ho visto un 2050$ oggi) sembrano indicare un progetto in piena salute al centro delle attenzioni del mercato, ma non è affatto così. I conti vanno fatti con la concorrenza e un mercato inondato da un flusso enorme ( e giustificato ) di denaro che scappa dalle follie dei banchieri centrali può esprimere prezzi e trend che a prima vista ingannano. Prendiamo i... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi