Il denaro è stato creato per decreto dello stato?

di Frank Shostak Secondo il punto di vista popolare, la gente accetta il denaro poiché inizialmente è stato introdotto da un decreto statale.[1] Ma ha senso? La domanda per una merce deriva dal suo beneficio percepito. Ad esempio, le persone chiedono cibo poiché offre loro nutrimento. È diverso per il denaro, le persone lo chiedono non per l’uso diretto nel consumo ma per scambiarlo con altri beni e servizi. Il denaro non è utile in sé, ma poiché ha un valore di scambio, è... Continua a leggere

SALVINI DOVEVA PARLARE MENO. Ora ha contro i Padroni del Discorso.

Di Maurizio Blondet , il - 193 commenti

Salvini ha commesso un errore  fatale,  mostrando tutta la sua impreparazione culturale.   Anzitutto, sia  chiaro,   perché ha effettivamente affermato di voler attuare una discriminazione che è illegittima: esistono cittadini  da colpire per reati, non Rom da censire.  Allo stesso modo, esistono negri immigrati  illegali, se non fanno niente, ed esistono “lavoratori”: quelli angariati ed uccisi dai criminali bianchi calabresi nella raccolta di pomodori, non sono negri. Sono... Continua a leggere

Etichette:

Consumi di energia elettrica in Italia: a maggio +1,3%

Di Massimo J. De Carlo , il - Replica

Ancora in forte crescita la produzione idroelettrica. Nei primi cinque mesi del 2018 la domanda sale dell’1,6% rispetto al corrispondente periodo del 2017 (+1,5% a parità di calendario)  Nel mese di maggio 2018, secondo quanto rilevato da Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, la domanda di elettricità in Italia è stata di 26 miliardi di kWh, in aumento dell’1,3% rispetto ai volumi dello stesso mese del 2017.... Continua a leggere

Etichette:

ERANO MENO RIDICOLI MEGLIO QUANDO PARLAVANO DI SCIE CHIMICHE E DI PADANIA

Di Leonardo , il - 2 commenti

di MATTEO CORSINI Apprendo dall’ANSA che Giovanni Tria, neoministro dell’Economia, ha di recente completato un lavoro accademico nel quale presenta questa idea: “Un vasto programma di investimenti pubblici infrastrutturali potrebbe essere attuato e finanziato in deficit senza creare un problema di sostenibilità dei debiti pubblici attraverso un finanziamento monetario palesemente condizionato a livello europeo”. Non si può certo dire che si tratti di un’idea particolarmente... Continua a leggere

UE rinnova le sanzioni a Mosca fino giugno 2019. Ma che ci frega, hanno arrestato il capo dell’Audi!

Di Mauro Bottarelli , il - 139 commenti

Passato bene il fine settimana? Riposati? Meglio così, perché da qui a venerdì può succedere di tutto. I presupposti, d’altronde, sono sotto gli occhi chi chiunque non preferisca mettersi una bella benda e continuare a sognare una realtà che non c’è. Mentre scrivo l’incontro fra Angela Merkel e Giuseppe Conte non è ancora iniziato, quindi entro poche ore ciò che leggete potrà essere (lo spero) smentito dai fatti ma, per ora, lasciatemi tirare qualche linea in punta di realtà. E... Continua a leggere

BERLINO HA AVUTO UN’IDEA. Quella prevista da Gustavo Rol sul 60% di italiani di colore.

Di Maurizio Blondet , il - 257 commenti

Devo correggere il mio articolo precedente: non è vero che da Berlino non arriva una sola  idea, una sola iniziativa nuova per risolvere i giganteschi problemi dell’Europa. La soluzione è lì, e Handelsblatt (l’organo  della Confindustria tedesca) la enuncia  senza nessuna  ipocrisia: “L’Europa non deve accettare tutti i migranti”, ma l’Italia dovrebbe  farlo “per non  nuocere al prestigio del Continente” (Handelsblatt, 18.06.18, „Morning Briefing“). Traduce... Continua a leggere

Etichette:

DALLA UE, DA BERLINO, NON UNA IDEA, NON UNA PROPOSTA. PARALISI.

Di Maurizio Blondet , il - 130 commenti

“L’Unione  Europea si decompone, negli ultimi giorni a ritmo accelerato”, avverte Jacques Sapir.  Un vento aspro e  nuovo, comunque lo si voglia giudicare,  soffia dall’America di Trump e sta rompendo la storica solidarietà transatlantica.  All’Est, dall’Ungheria all’Austria e alla Polonia fino alla Slovenia,  sono al potere governi euro-scettici che “aspirano a un profondo cambiamento delle regole UE”.  Ed è “molto probabille che Salvini, Kurz 2 Seehofer” si... Continua a leggere

Etichette:

È la crisi di Trump, ma non date la colpa a lui

di David Stockman Sono pochi i difensori palesemente irriverenti dell’attuale status quo finanziario, e uno di questi è Ben White di Politico. Quindi non sorprende se abbia scritto l’ennesima caterva di baggianate riguardo la rinnovata sventura del mercato azionario presumibilmente da attribuire tutta a Trump, a causa delle sue tempeste di tweet, delle sue iniziative commerciali protezionistiche e degli attacchi alla vacca sacra del casinò del momento, Amazon. Il suo articolo è... Continua a leggere

PREPARATEVI A METTERE MANO AL PORTAFOGLIO

Di Leonardo , il - 2 commenti

di MATTEO CORSINI Pur non essendo riuscita a ottenere un ministero (i maligni sostengono che ciò sia dovuto ad alcune posizioni critiche avute in passato nei confronti di Luigi Di Maio), l’autoproclamata “esperta” Laura Castelli è divenuta viceministro dell’Economia. In attesa di sapere di cosa si occuperà ha affermato: “Le deleghe non sono state ancora decise, ma sicuramente mi occuperò di finanza pubblica e programmazione.” Chi temeva Paolo Savona, può sperare solo che... Continua a leggere

Petrolio, Petrolio Ovunque (Continua da: Picco del Petrolio sta’ Ceppa)

Di FunnyKing , il - 63 commenti

Piaccia o no, il petrolio rappresenta e rappresenterà ancora per almeno un paio di decenni (ho detto almeno ) il bene di gran lunga più importante per il buon funzionamento dell’economia mondiale e per il benessere delle persone. Provate a immaginarvi un mondo senza plastiche, benzina e diesel, prodotti chimici derivati dal petrolio, fertilizzanti, perfino presidi medici. Magari per i primi 5 minuti vi verrà in mente il mondo incantato di Heidi in cui al posto delle pecorelle ci sono... Continua a leggere

SONO PROPRIO PIRATI NEGRIERI

Di Maurizio Blondet , il - 249 commenti

      Le due ONG battenti bandiera olandese, #Lifeline e #Seefuchs, dietro formale richiesta italiana, non sono state riconosciute dall’Olanda. Ma la cosa più strana è che non hanno numero IMO. Cioè come un’auto col numero di telaio cancellato. PIRATI…   Il Numero IMO (da International Maritime Organization) è una sequenza di sette numeri assegnata a ogni nave al momento della costruzione. Il numero IMO è assegnato al natante al momento della posa... Continua a leggere

Etichette:

L’IDEOLOGIA DI MERCATO COME DISASTRO. FERROVIARIO.

Di Maurizio Blondet , il - 117 commenti

Linea ferroviaria Edimburgo-Londra.  Gestita da privati, è fallita.  Per la terza volta in  dieci anni, è lo Stato che  deve rimettere soldi nelle casse vuote dell’operatore privato: l’equivalente di due miliardi  di euro. Quando la linea era pubblica,  la linea “rendeva” l’equivalente di un miliardo annuo. Ma  fatti simili non fanno nemmeno più notizia, in  confronto alla galleria degli orrori che ha prodotto la storica privatizzazione delle ferrovie, britanniche,... Continua a leggere

Etichette:

Girare le Carte

Di FunnyKing , il - 217 commenti

Se prendiamo per buoni i piani della BCE riguardo la fine del programma di acquisto dei titoli del debito pubblico e di altri titoli di debito attraverso l’espansione monetaria allora l’Italia e gli Italiani hanno circa un anno, probabilmente un pelo meno perché i mercati prenderanno posizione in anticipo. Di certo sappiamo che Mario Draghi esaurirà il suo mandato il 31 Ottobre del 2019 ed è probabile che a questo giro tocchi proprio ad un (malvagYo) tedesco, magari Jens... Continua a leggere

ROVIGO, INDIPENDENTISTI VENETI A PROCESSO ACCOMPAGNATI DA CORI E STRISCIONI

Di Leonardo , il - 2 commenti

di REDAZIONE Quindici non luogo a procedere e 31 rinviati a giudizio in relazione al tanko, un carrarmato artigianale con il quale volevano occupare piazza San Marco a Venezia per sostenere l’indipendenza veneta. Sono le richieste formulate dal pm della Procura di Rovigo nell’udienza preliminare per i fatti dell’aprile 2014, quando il mezzo corazzato finalizzato ad un’azione eclatante a Venezia, in piazza san Marco, venne trovato in un capannone... Continua a leggere

Conte sta con USA e Francia, Salvini con Austria e Germania: indovinate chi vuole mettercelo al culo?

Di Mauro Bottarelli , il - 213 commenti

Scusate il francesismo che ho utilizzato nel titolo ma visto che siamo in tema, mi sono permesso una licenza poetica. So già in anticipo, prima ancora di leggere i commenti, che questo articolo mi varrà gli epiteti di gufo, mestatore nel torbido, cavallo di Troia berlusconiano, agente della disinformazione PD, instillatore di dubbi e censore a prescindere dell’entusiasmo che deve accompagnare questo governo di cambiamento. Lo so e ne prendo atto, va benissimo così. Perché quanto sta... Continua a leggere

QUINTE COLONNE?

Di Maurizio Blondet , il - 79 commenti

Il 13 giugno scorso Guy Verhofstadt, ex primo ministro belga, eurodeputato, con le mani in tutte le  paste europeiste ed oligarchiche, ha usato un termine “pesante” – e di solito vietato nella polemica  politica civile –   per accusare l’opposizione democratica all’euro-oligarchia:  “Quinta Colonna”. “Leader governativi come Orbàn, Kaczynski e Salvini hanno un solo obiettivo, distruggere l’Europa e uccidere la nostra democrazia liberale, e lo stanno... Continua a leggere

Etichette:

GLI SCOZZESI ARRABBIATI PER LA BREXIT: “VOGLIAMO SECEDERE”

Di Leonardo , il - 5 commenti

di REDAZIONE “Abbiamo dimostrato che Westminster non lavora nell’interesse della Scozia”, ha tuonato la signora Sturgeon, rilanciando di fatto i toni della campagna in favore di un referendum bis per la secessione dal Regno Unito in caso di “hard Brexit”. Lo Scottish National Party denuncia in particolare la potenziale sottrazione alla devolution di alcune materie nel testo della legge quadro ‘depurata dagli emendamenti’. Mentre i Conservatori... Continua a leggere

Turchia: oltre le elezioni anticipate

Di Nuke The Whales , il - 46 commenti

Il Sultano turco ha anticipato le elezioni (di novembre 2019) al 24 giugno 2018, probabile secondo turno 8 luglio 2018. Erdogan è sicuro di vincere? No, ha paura di non essere rieletto. Gli investitori sono scappati dalla Turchia, l’inflazione e la crisi economica la stanno affossando a ritmi sempre più veloci. Tra gli sfidanti ne emergono due che sono molto interessanti: Meral Aksener e Muharrem Ince. Entrambi sono molto interessanti e con personalità forti.... Continua a leggere

INCHIESTA CONTRO IL GOVERNO. DUE O TRE COSE DA RICORDARE.

Di Maurizio Blondet , il - 113 commenti

  Quando si muove la Procura, un giornalista pensionato,  che non dispone di collegi di difensori né di soldi per pagarli, e per pagar le cause che contro la magistratura si perdono sempre, ha solo da tacere.  L’inchiesta di Roma, lo “scandalo che scuote il governo Di Maio-Salvini”, “La trama di Lanzalone”,  quel palazzinaro che dice “Il governo lo sto a fa’ io”, tutto molto vero, concreto e importante. Da parte di un procuratore valorosissimo che ha fatto... Continua a leggere

Etichette:

GUARDA IL VIDEO: VERONAFIL – “EDIZIONE MAGGIO 2018”

Di Monete Top , il - Replica

MoneteTop.it   ti porta dentro il “Convegno/Fiera” del VERONAFIL che si è svolto nella città di Verona dal 25 al 27 Maggio,  per mostrarti  alcuni momenti dell’ evento Numismatico/Filatelico … Buona Visione. GUARDA IL VIDEO Guest post di Monete Top, visita il suo blog se sei un appassionato di numismatica e vuoi collezionare monete moderne straniere o del Regno... Continua a leggere

Etichette:

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi