Archivi per tag: Accoglienza

Adesso “Repubblica” scopre il nazismo svedese. Guarda caso, scorda stupri record e no-go zones

Di Mauro Bottarelli , il - 65 commenti

Dunque, in attesa di conoscere mirabolanti retroscena sulla vita dell’ultimo Gatto Silvestro del terrorismo internazionale, un cittadino del Bangladesh che a New York si è fatto scoppiare addosso una pipe-bomb (i tutorial di YouTube non sono più quelli di una volta, maledetta censura), vorrei tranquillizzarvi: l’emergenza neofascista non è passata in cavalleria, anzi assume contorni di grande mobilitazione popolare. Ecco, infatti, il tributo del gruppo editoriale... Continua a leggere

Chissenefrega del silenzio della Boldrini su Rimini, la cosa più grave è la sfiducia totale della Polonia

Di Mauro Bottarelli , il - 140 commenti

Il grado di masochismo della gente è davvero alto, sarà che la degenerazione dei costumi ha amplificato tutto e portato ogni percezione all’estremo. Da due giorni, lo sport nazionale è quello di chiedere una dichiarazione, una presa di posizione, un post o un tweet a Laura Boldrini rispetto a quanto accaduto a Rimini la notte tra venerdì e sabato. Come si dice in gergo da bar, se la è cercata: non puoi rompere i coglioni con le meraviglie dell’integrazione e... Continua a leggere

Decine di foreign fighters rientrati ma il “Big Bang” del terrore europeo vai ad affidarlo a 12 ragazzini?

Di Mauro Bottarelli , il - 157 commenti

Attenzione, ci sono cazzi durissimi in casa neo-con italiana: non si vedeva un preapismo belligerante e anti-islamico di questo genere dai tempi di George W. Bush. D’altronde, come dar loro torto: dopo aver visto le loro brillanti tesi da cavernicoli smentite dai fatti oltre che dalla Storia, dopo aver incassato la figura di merda dell’avventura siriana anti-Assad, ecco che i nostri John Rambo in grisaglia hanno una nuova battaglia da combattere: quella contro il jihad in Europa,... Continua a leggere

Come in Germania, è scattato l’occultamento della verità sui migranti. Disobbedienza, l’unica risposta

Di Mauro Bottarelli , il - 289 commenti

Lo ammetto: è un po’ semplicistico ed emotivo ma, al netto delle grandi discussioni sul sesso degli angeli, se vogliamo un quadro che esemplifichi la situazione dell’Italia oggi, nulla è più tristemente efficace del raffronto fra queste due prime pagine: a fronte di un atto che fa accapponare la pelle, troviamo nel taglio centrale del “Messaggero” la notizia che non tutte le ONG oggi firmeranno il documento-patto presentato dal Viminale riguardo le nuovo regole di... Continua a leggere

Si scrive Orban, si legge Netanyahu: in arrivo un “effetto Bonino” sull’incontro Gentiloni-Soros?

Di Mauro Bottarelli , il - 133 commenti

“Dai Paesi dell’UE abbiamo diritto di pretendere solidarietà, non accettiamo lezioni, tanto meno possiamo accettare parole minacciose. Noi facciamo il nostro dovere e pretendiamo che l’Europa intera faccia il proprio dovere, invece di dare improbabili lezioni al nostro Paese”. Così, quasi gli avessero toccato un nervo scoperto, il premier Paolo Gentiloni ha risposto alla lettera inviatagli dal Gruppo di Visegrad (Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia), nella... Continua a leggere

Se la coda di paglia sui migranti non ti fa capire che la minaccia di Vienna è in realtà un assist

Di Mauro Bottarelli , il - 76 commenti

A volte mi chiedo se la gente ci è o ci fa. Oggi è uno di quei giorni. Perché sono abbastanza navigato da sapere che tutto ha una sua finalità strumentale in politica ma, al netto della partigianeria, mi hanno insegnato che almeno le forme vanno salvaguardate, altrimenti ci vuole poco a precipitare nel baratro del ridicolo come Will Coyote dopo uno dei suoi proverbiali inseguimenti di Beep Beep. Ora, guardate la prima pagina de “Il Giornale” di oggi e ditemi se non siamo di... Continua a leggere

Ricordate le barricate “razziste” di Cona? Ora le fanno i migranti lì ospitati. Contro altri migranti

Di Mauro Bottarelli , il - 124 commenti

“Oggi le comiche” fa un baffo a questo Paese, siamo veramente alla frutta. Mentre ci camminano con i tacchi a spillo sui coglioni h24 per ricordarci che l’accoglienza è un dovere, sapete cosa succede a Cona, il piccolo paesino del veneziano balzato agli onori delle cronache lo scorso gennaio per le barricate erette dai cittadini contro l’arrivo di migranti? Che gli stessi migranti non vogliono altri migranti! Razzisti del cazzo, altro che risorse! Già, sembra... Continua a leggere

E’ bastata la sconfitta a Sesto San Giovanni per far rinsavire il PD sui migranti? Io non ci credo

Di Mauro Bottarelli , il - 92 commenti

L’altro giorno auspicavo la chiusura dei porti italiani come una delle misure necessarie per evitare che la tensione sociale già presente nel Paese a causa dell’eccessiva presenza di migranti (sempre negata dal governo) sfociasse in reazione violenta: sembra quasi che il governo legga RischioCalcolato e lo ritenga degno di ascolto. C’è un problema, però: se passi all’offensiva con l’UE sul tema, devi farlo imponendo un atto unilaterale con un ultimatum chiaro,... Continua a leggere

Caro Mentana, a nome della Val Strambonica, le chiedo scusa. Ma lei si è mai guardato in casa?

Di Mauro Bottarelli , il - 107 commenti

La marcia pro-migranti di Milano è stata un successo, inutile negarlo. Lo dicono i numeri: 100mila persone in un sabato di maggio che invogliava ad andare al mare o al lago, non è cosa da poco. Occorre prenderne atto ed evitare le valutazioni tipiche da geometra o da ufficio del catasto che seguono certi eventi, con i numeri di organizzatori, questura e avversari politici che non collimano mai. Queste immagini stanno facendo il giro dei social e della Rete da sabato pomeriggio e, vi... Continua a leggere

L’accoglienza è un principio etico, non un diritto. E chi marcia oggi, lo fa per l’etica dello sfruttamento

Di Mauro Bottarelli , il - 175 commenti

Oggi a Milano si tiene il corteo pro-migranti, “20 maggio senza muri” l’hanno chiamato. Un serpentone da Porta Venezia al Castello Sforzesco, luogo scelto per l’arrivo: un castello, massima espressione della fortificazione e della difesa, divenuto luogo di centramento per apolidi di ogni risma. Capite da soli, di cosa stiamo parlando. Sono oltre mille le associazioni che hanno aderito e, in testa al corteo, sfilerà la crème della crème del buonismo in cachemire: da... Continua a leggere

Cosa dite, gli accoglienti svedesi adesso avranno capito che non è la Russia il nemico alle porte?

Di Mauro Bottarelli , il - 72 commenti

Al netto di una situazione in Siria ridimensionata nell’aspetto meramente bellico dell’attacco dell’altro giorno (un Tomahawk costa 1,81 milioni di dollari, mandarne a bersaglio 23 su 59 non pare un risultato dei più brillanti) ma non in quello politico tra USA e Russia, tutto da valutare in base alle prossime mosse (la CNN ha sentenziato che “l’altra notte Donald Trump è diventato davvero presidente” e il Senato americano si è detto certo di avere le... Continua a leggere

Rivendico il mio diritto alla non accoglienza per i migranti. Lo stesso che esercita l’ipocrita Merkel

Di Mauro Bottarelli , il - 59 commenti

La notizia non l’ha rilanciata qualche blog populista o qualche sito di fake news, bensì una fonte autorevole come “La Stampa”. Da ieri Berlino concederà fino a 1.200 euro ai richiedenti asilo che torneranno volontariamente nel loro Paese di origine. Il programma di incentivi, a cui il governo destinerà quest’anno 40 milioni di euro, punta a convincere i migranti che hanno scarse chance di ottenere asilo a lasciare la Germania. In particolare, coloro che ritireranno la... Continua a leggere

Il circo Barnum chiude i battenti: la concorrenza di “Piazza pulita” era diventata davvero insuperabile

Di Mauro Bottarelli , il - 115 commenti

Non c’è bisogno che me lo diciate: ho già preso appuntamento con uno specialista, questa cosa va risolta. Già, perché ieri sera, per l’ennesima volta, ho guardato “Piazza pulita”, il varietà condotto da Corrado Formigli, la cui concorrenza irresistibile tre giorni fa ha rotto le ultime resistenze del Circo Barnum, il quale ha chiuso i battenti per manifesta inferiorità rispetto alla trasmissione di La7. Ora, penso che tenteranno di spodestare il bar di... Continua a leggere

A forza di negare l’evidenza, i ghetti compaiono ovunque. E ora la narrativa buonista perde colpi

Di Mauro Bottarelli , il - 41 commenti

Chi conosce Milano sa che piazzale Loreto è una delle aree nevralgiche della città, lo spartiacque tra il centro storico e la periferia, nel caso in questione viale Padova, l’arteria più multietnica dell’intera metropoli e una delle più problematiche in fatto di criminalità e convivenza tra etnie. Bene, sabato sera alle 19, in quella piazza congestionata di traffico e di cittadini intenti nello shopping in corso Buenos Aires, un cittadino dominicano è stato ucciso per strada... Continua a leggere

Mentre persino il Papa mette qualche paletto sull’immigrazione, il Garante si tramuta in Orwell

Di Mauro Bottarelli , il - 73 commenti

Un amico e collega mi ha fatto scoprire questa perla assoluta, quindi voglio condividerla con voi perché rappresenta l’esempio plastico di cosa ci attende. Per chi non ha voglia di spendere qualche minuto, faccio un rapido sunto: i telegiornali e i programmi di intrattenimento dovranno evitare parole cariche di intolleranza, odio e razzismo quando parlano degli immigrati. A chiederlo è il Garante per le Comunicazioni, l’AgCom, in un “atto di indirizzo” di cui è curatore... Continua a leggere

Gorino, Calais e “l’euforia da naufraghi”. Cronaca di una strumentalizzazione senza più vergogna

Di Mauro Bottarelli , il - 202 commenti

Evito di addentrami nella vicenda di Gorino, la piccola frazione di Goro che ha visto metà della popolazione – circa 300 persone su 600 residenti – scendere in strada ed ergere barricate per evitare l’arrivo nel locale ostello di 11 donne, di cui una incinta e 8 bambini. Ovviamente, la propaganda imperante dell’accoglienza a tutti i costi ha intinto il pane dell’ipocrisia in questa vicenda, assurda nella sua proporzione d’impatto -un paesino e venti persone... Continua a leggere

Il 4 dicembre l’Europa si gioca la sopravvivenza. Prepariamoci a due mesi di balle e propaganda

Di Mauro Bottarelli , il - 47 commenti

Dunque, come era ormai ovvio, il governo ha deciso che il referendum costituzionale si terrà il 4 dicembre, la stessa domenica in cui – sempre che la colla delle buste per il voto postale regga – l’Austria tornerà alle urne per il ballottaggio delle presidenziali. Un’abbinata non casuale, perché garantisce due risultati: a livello europeo, mette tra questa scadenza e il voto ungherese di domenica prossima sulle quote di migranti due mesi durante i quali fare una... Continua a leggere

Da Rho a Patrasso, il razzismo al contrario dell’Europa finirà il lavoro cominciato dal Brexit

Di Mauro Bottarelli , il - 180 commenti

Sarà certamente a causa della strage di Dallas ma, dopo essere stata la notizia del giorno, l’omicidio del cittadino nigeriano a Fermo ha perso di interesse. Più che altro, ha perso la carica di interesse che faceva comodo alla gran parte dei media: i quali, infatti, hanno cominciato a dover ammettere che il nigeriano ha attaccato per primo (a livello di violenza fisica, non verbale) e che brandiva lui il palo divelto dal segnale stradale. Qualcuno, temerario, ha addirittura... Continua a leggere

Fra il tradimento tedesco e la resa italiana, l’Austria è la trincea d’Europa. Piaccia o no

Di Mauro Bottarelli , il - 54 commenti

Prosegue, senza sosta e senza timore del ridicolo, la polemica del governo italiano contro la decisione dell’Austria di costruire un muro al Brennero per contenere il flusso di immigrati in arrivo. Ora, mettiamo la cosa in prospettiva: l’Austria è chiusa tra due realtà differenti. La prima è la volontà tedesca di rallentare l’arrivo di migranti, dopo che la folle politica aperturista della Merkel si è tramutata in un plebiscito elettorale per Alternative fur Deutschland.... Continua a leggere

La Germania ci insegna che non esiste dovere all’accoglienza. E nemmeno diritto all’invasione

Di Mauro Bottarelli , il - 18 commenti

Oggi avrei voluto parlarvi di tutt’altro ma due notizie mi hanno convinto ad affrontare il tema spinoso dell’immigrazione e del presunto dovere dell’accoglienza, in maniera provocatoria, lo anticipo subito. Primo, i fiumi di melassa buonista sparsi alle esequie laiche di Umberto Eco a Milano, trasmesse pressoché a reti unificate. Secondo, una cosa ben più seria, ovvero l’intervista rilasciata dal presidente francese, Francois Hollande, alla radio France Inter e... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi