Archivi per tag: assets

L’inizio della fine: fuga di capitali per 180 miliardi. Le aziende italiane scappano da bail-in e debito

Di Mauro Bottarelli , il - 55 commenti

Pare che ci sia un vaghissimo problema di fuga di capitali nel nostro Paese e i magheggi da stregone monetario di Mario Draghi potrebbero aggravarlo, ora che all’ampliamento del QE si uniranno le nuove aste di rifinanziamento. A sottolinearlo è uno studio pubblicato da “Sober Look”, il quale parte da un assunto molto semplice e innegabile: nell’eurozona i bilanci netti stanno continuando ad ampliarsi proprio per i continui flussi di capitale che dalla periferia si... Continua a leggere

Obama promette guerra all’Isis. E’ l’economia americana a chiederlo, non la volontà politica

Di Mauro Bottarelli , il - 15 commenti

“Ho molte cose da fare ma la mia priorità è quella di sconfiggere l’Isis ed eliminare la piaga di questo terrorismo barbaro che si sta diffondendo in tutto il mondo. Vediamo attacchi di alto profilo in Europa ma loro uccidono anche musulmani in tutto il Medio Oriente. Persone che sono innocenti, persone la cui unica colpa è quella di venerare l’Islam in modo diverso rispetto a questa organizzazione”. Parole e musica di Barack Obama durante la conferenza stampa a margine... Continua a leggere

I danni “nascosti” del prezzo del petrolio. E come le commodities potrebbero innescare la valanga

Di Mauro Bottarelli , il - 15 commenti

Il ritorno dell’Iran sul mercato dell’export petrolifero ieri ha posto ulteriore pressione ribassista sul prezzo del barile e anche se molti analisti non temono un impatto troppo forte da parte di Teheran, visto che i circa 40 milioni di barili stoccati su tankers al largo delle coste non sono immediatamente vendibili sul mercato, in alcuni ambiti produttivi si comincia davvero a soffrire. Ce lo conferma questa tabella, dalla quale vediamo che in Sud Dakota le dinamiche solo tali... Continua a leggere

Ogni indicatore sul globo terracqueo dice che alzare i tassi è folle. E il “Lehman moment” è arrivato

Di Mauro Bottarelli , il - 11 commenti

Ci siamo. Ancora due giorni e la Fed svelerà al mondo se intende alzare i tassi di un quarto di punto dopo 84 mesi a quota zero o se invece propenderà per il buonsenso e ammetterà che le condizioni economiche sono oggi allo stesso livello di quando fu costretta a lanciare i tre cicli di QE. Ma prima di addentrarci nell’ultima messe di dati macro da mani nei capelli usciti sul finire della scorsa settimana, mi sembra interessante e doveroso mettere le cose in prospettiva. Per... Continua a leggere

Tassi di interesse negativi e QE generano ciò che si vuole combattere: deflazione

Di Mauro Bottarelli , il - 9 commenti

Nel mondo fatato del QE e dei tassi di interesse negativi succedono cose fantastiche, sembra quasi la giunta Marino. Guardate questo ad esempio, ovvero il fatto che mercoledì scorso più della metà degli emettenti di debito sovrano europeo vedevano i loro titoli a 2 anni con rendimento negativo. Non è una novità assoluta, visto che in gennaio, come ci mostra quest’altro grafico, 1,4 trilioni di euro di debito europeo superiore a 1 anno tradava con yield negativo in vista del QE... Continua a leggere

Come il prezzo del petrolio impatta sui mercati finanziari. E perché il peggio potrebbe ancora venire

Di Mauro Bottarelli , il - 9 commenti

I bassi prezzi del petrolio cominciano a colpire anche i giganti. il Fondo sovrano norvegese, già dall’anno prossimo dovrà cominciare a liquidare assets e mettere mano agli 830 miliardi di dollari di detenzioni per tamponare i gap di budget statale, come ci mostra questo grafico. Nei primi tre trimestri di quest’anno, infatti, le entrate fiscali dall’estrazione del petrolio sono calate del 42%, come ci mostra questo grafico, quindi nel 2016 le spese supereranno le entrate... Continua a leggere

Gli Usa sono in recessione. Se la Fed alza i tassi è per dichiarare guerra senza armi. Per ora

Di Mauro Bottarelli , il - 11 commenti

La due giorni più attesa sta per cominciare. Il Comitato monetario della Fed (FOMC) tra oggi e domani sarà chiamato a decidere se alzare i tassi di interesse di un quarto di punto oppure se mantenere ancora il livello da minimo storico attuale, rimandando la pratica alla riunione di dicembre (quando si terrà anche il meeting dell’Opec). Non so cosa deciderà Janet Yellen ma so che se si deciderà per il rialzo, non lo si farà in ossequio ai dati macro dell’economia... Continua a leggere

Il risiko e gli unicorni delle Banche centrali ci schianteranno. Ma Kuroda ride

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Sulle Borse mondiali splende il sole da quando il capo della Fed di New York ha deciso di levare la maschera e dire chiaro e tondo che a settembre l’unica cosa che si alzerà saranno i bicchieri per brindare allo scampato pericolo di un ritorno al minimo sindacale di normalità monetaria. Peccato però che proprio ieri un qualcosa sembrava poter riportare l’argomento sul tavolo, vista la revisione del Pil Usa del secondo trimestre, salito dal 2,3% al 3,7%, superando il consensus... Continua a leggere

Anche a Ferragosto i flussi del mercato Usa parlano. E non dicono niente di buono

Di Mauro Bottarelli , il - 3 commenti

Ferragosto potrà forse bloccare l’Italia, tra grigliate e falò sulla spiaggia ma non chi con sempre maggiore preoccupazione sta cercando di capire cosa stia accadendo al mercato Usa, azionario e obbligazionario. Tra i più attivi – e, forse, preoccupati – al riguardo c’è JP Morgan, il cui numero uno, Jamie Dimon, ad onor del vero qualche domanda se la poneva già a inizio anno nella lettera agli azionisti, sottolineando come non bisognasse farsi ingannare dalla ratio... Continua a leggere

I dati macro crollano e Shanghai vola. Ma i contadini non compreranno il ritrovato “fair value”

Di Mauro Bottarelli , il - 1 commento

Shanghai Composite in spolvero ieri, con un robusto +4,93% e una nuova dinamica in atto. Ovvero, il mercato equities cinese si è trasformato definitivamente in Wall Street e anche qui ora vige la regola del “bad news is good news”, ovvero gli investitori si attendono un nuovo intervento di Pechino per rilanciare la crescita a fronte di dati macro orrendi. Nel fine settimana, infatti, i dati sull’export in calo del 8,3% rispetto a luglio dello scorso anno e i prezzi alla... Continua a leggere

La Fed calcia ancora il barattolo dei tassi. In attesa del dato di oggi sul Pil

Di Mauro Bottarelli , il - 4 commenti

Cinquantaquattresimo meeting del Comitato monetario della Fed senza rialzo dei tassi quello tenutosi ieri, come ampiamente preventivato da tutti. Si resta nel range di minimo storico dello 0-0,25% deciso il 16 dicembre 2008 ma nella mente di tutti ci sono solo due domande: il meeting di 16-17 settembre sarà quello decisivo? E poi, cosa ci dirà il dato atteso per oggi del Pil statunitense “advance” nel secondo trimestre? Ovviamente le due cose sono in parte legate, tanto che dopo... Continua a leggere

Grecia a parte, va tutto bene. La Cina pensa al QE, la Fed non può evitare il QE4

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Avendo FunnyKing ampiamente documentato e commentato l’accordo tra Ue e Grecia, evito di ammorbarvi con le mie considerazioni e mi limito a pubblicare questo grafico, il quale ci mostra come il fondo di privatizzazione dove finiranno assets strategici greci per abbassare del 25% lo stock di debito ellenico, fu per la prima volta presentato nel 2011 dall’FMI, il quale poco tempo dopo fu costretto a definirlo “irrealistico”. Poco male, veniamo al casinò cinese, ora.... Continua a leggere

La sindrome cinese potrebbe regalare il QE4 a Wall Street

Di Mauro Bottarelli , il - 1 commento

Ora che Alexis Tsipras si è dimostrato rivoluzionario quanto Ciriaco De Mita, parliamo di cose serie. Partendo da questo grafico, Il quale ci dimostra come, se negli Usa valessero le stesse regole in vigore oggi in Cina, dovrebbero costruire qualche penitenziario in più per contenere tutti gli short-sellers attivi, visto che dopo tre anni passati a perdere soldi, oggi le posizioni ribassiste sono ai massimi dalla crisi finanziaria. Bel timing, dato che l’indice di Goldman Sachs sui... Continua a leggere

In Cina, per fermare i crolli, lo Stato invita a giocarsi la casa in Borsa

Di Mauro Bottarelli , il - 6 commenti

Lo Shanghai Composite ha chiuso sotto quota 4000 punti lo scorso giovedì per la prima volta da aprile e i cali dai massimi del 12 giugno scorso hanno polverizzato qualcosa come 2,8 trilioni di dollari di valore dai titoli azionari cinesi, più dell’intera capitalizzazione di mercato della Francia. Di più, i margin traders hanno fatto crescere la leva di nove volte, portando il margin debt a 322 miliardi di dollari negli ultimi due anni: peccato che negli ultimi otto giorni abbiano... Continua a leggere

Obbligazioni, cds e il fantasma della liquidità

Di Mauro Bottarelli , il - 2 commenti

Quale potrà essere il catalizzatore di un possibile crash sul mercato obbligazionario? Con ogni probabilità sarà la liquidità, la linfa del mercato, la quale quasi sempre c’è quando non serve e sparisce quando ne hai disperato bisogno. E il rischio maggiore, oggi, è la mancanza di liquidità nel mercato dei bond, proprio a causa dei tre cicli di QE della Fed che pensando di creare liquidità con la sua azione, invece, la distruggeva. Come? Semplice, entrando in scena come... Continua a leggere

Altro che Grecia, il vero teatro dell’assurdo (keynesiano) è il Giappone

Di Mauro Bottarelli , il - 17 commenti

Perso com’ero a magnificare la folgorante ripresa statunitense e a inseguire i singoli rutti da ego ipertrofico di Tsipras e comprimari nella farsa greca che mi sono scordato per un sacco di tempo del mio idolo assoluto, Shinzo Abe e la sua Abenomics. Vediamo di porre rimedio in quest’ultimo articolo della settimana. Con il NIkkei 225 ai massimi da 19 anni, sicuramente l’apprezzamento della popolazione verso premier e governo sarà alle stelle? Direi di no, come ci mostra... Continua a leggere

In un giorno i greci hanno già bruciato i nuovi fondi ELA. Lunedì cosa si fa?

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Grande entusiasmo sui mercati e nell’agone politico per il Vertice dei capi di Stato e di governo dell’Ue fissato per lunedì per cercare una soluzione al caos greco, dopo che l’Eurogruppo di lunedì si era concluso con un nulla di fatto. Tutti, Alexis Tsipras in testa, sono convinti che alla fine si arriverà a un accordo che sblocchi l’ultima tranche di aiuti da 7,2 miliardi Per Atene, cifra che nell’arco di due Paesi la Grecia si fumerà tra pagamenti interni... Continua a leggere

La Cina NON può far esplodere la bolla azionaria

Di Mauro Bottarelli , il - 6 commenti

Mancano poche ore e domani sapremo se la Cina sta per sperimentare il suo terzo default corporate, dopo che lo scorso mese il mancato pagamento di un coupon da 14 milioni di dollari vide il Boading Tianwei Group andare a zampe all’aria, primo caso che riguardasse una sussidiaria di un’azienda statale. Ora è il turno della Zhuhai Zhongfu Enterprise, azienda produttrice di bottiglie in plastica e fornitore di marchi come Coca Cola e Pepsi per il mercato cinese, la quale domattina... Continua a leggere

Come costruire un portafoglio investimenti equilibrato

Di Giovanni Baudo , il - 14 commenti

  Chi mi segue su Rischio Calcolato sa bene quanto io tenga alla giusta distribuzione del capitale all’interno del portafoglio investimenti. Spesso mi capita di leggere alcune percentuali di distribuzione del capitale che già di per se possono essere considerate la causa di un segno negativo alla fine dell’anno, prescindendo se l’azione/l’obbligazione/la valuta sia stata o meno una scelta “vincente”.   Partiamo dall’inizio, definiamo intanto cos’è un portafoglio... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi