Archivi per tag: austria

I migranti spariscono dalla campagna elettorale, gli sbarchi no. E Germania e Austria si muovono

Di Mauro Bottarelli , il - 78 commenti

Complice il clima festivo, pensavo che la campagna elettorale sarebbe stata cloroformizzata da cene in famiglia e gite per la Befana. Invece, un bel botto di fuochi d’artificio: solitamente, i colpi a sorpresa si tengono per gli ultimi giorni, mentre qui abbiamo visto tutti i contendenti sparare cartucce di grosso calibro. Il centrodestra è giunto al grande compromesso che tutti si attendevano nel corso di un vertice ad Arcore ieri: sì alla “quarta gamba” centrista che... Continua a leggere

“Snack dolce o salato?”: arriva la profugo-airlines, mentre Gentiloni ci manda in Niger. Forza Austria!

Di Mauro Bottarelli , il - 146 commenti

Mangiato bene? Belli satolli? A casa tutto bene? Ok, perché qui non c’è tempo da perdere. Non c’è un attimo di respiro. Costretti all’ennesima figura di merda con relativo arrampicamento sugli specchi per i 29 senatori assenti in aula per l’ultimo, tentato blitz sullo ius soli, quelli del PD devono aver pensato che l’unica via d’uscita era schierare l’artiglieria pesante. Ed ecco che, l’altro giorno, il ministro degli Interni, Marco Minniti,... Continua a leggere

Visegrad blocca il nodo delle quote e in Austria nasce il governo OVP-FPO. E’ una buona giornata

Di Mauro Bottarelli , il - 64 commenti

La rassegna stampa d stamattina è stata indolore: ovunque, una diarchia di notizie. La cattura di Igor il russo e il caso Boschi-Etruria, con qua e là qualche caso locale o qualche approfondimento tipico del weekend, giorni in cui la gente ha più tempo per leggere. Mancavano due notizie dalle prime pagine, quantomeno dai titoli che contano: il flop dell’ultimo vertice europeo dell’anno sulla questione migranti e la nascita del governo austriaco. Al loro posto, il più classico... Continua a leggere

Che irrispettosa indifferenza per le balle di Biden: magari, un “botto” in Austria rafforzerà il concetto

Di Mauro Bottarelli , il - 69 commenti

Sicuramente ci diranno che è stata colpa di un operaio tabagista che non è stato in grado di attendere la pausa per fumarsi una sigaretta. O magari il più classico dei cortocircuiti. O un piccione kamikaze. O una malfunzionante fiamma pilota come per il frigorifero di “Fight club”. Per ora, si parla di “problemi tecnici e nessuna indicazione di terrorismo”. Sia come sia, il più grande hub per il gas naturale austriaco è stato messo fuori uso da un’esplosione... Continua a leggere

Prima tangenti, ora molestie che spuntano come funghi: siamo dentro un nuovo e morboso 1992?

Di Mauro Bottarelli , il - 111 commenti

Ora, la faccenda stava assumendo i tratti del ridicolo sin da subito. Harvey Weinstein, il giubilato produttore di Hollywood che si sarebbe scopato praticamente qualsiasi cosa respirasse nell’arco di un chilometro dal suo studio, ormai è un morto che cammina, bannato dal genere umano e destinato a un triste destino. Contro di lui, chiunque ha qualcosa da dire e in Italia abbiamo vissuto per giorni il patetico teatrino di Asia Argento (ieri ci ha pensato Miriana Trevisan, ex “Non... Continua a leggere

Quando avrà finito col “fascismo” austriaco, l’UE si occuperà di quell’anomalia chiamata Malta?

Di Mauro Bottarelli , il - 75 commenti

Purtroppo sapevo che sarebbe andata così. La vita di Daphne Caruana Galizia non vale un capitolo a parte: pochi minuti per ricordare il suo impegno di blogger e il suo corpo dilaniato da un’autobomba e subito si è corsi a ricordare Anna Politkovskaja e il fatto che fosse una donna. Gli sciacalli da talk-show non hanno pietà da dispensare, né tantomeno tempo da perdere. Si lavora per obiettivi: quindi, quale migliore occasione per deviare il problema su Putin e sulla condizione del... Continua a leggere

In Austria, l’FPO è il primo partito fra gli under-30. Mentre qui, chiamiamo “baby” un uomo di 31 anni

Di Mauro Bottarelli , il - 39 commenti

Sicuramente sarà un fuoco di paglia. Sicuramente sto, come al solito, illudendomi. Però lasciatemi illudere: è gratis, non arreca danno ad altri e, ogni tanto, fa bene al cuore. “Sono certo che vedremo più formati di cooperazione V4 plus Austria nel futuro”, ha dichiarato oggi ministro degli Esteri ungherese, Peter Szijarto. E ancora: “Nel gruppo Visegrad abbiamo l’accordo che resteremo quattro, e non diventeremo V5 o 6 perché questo è il modo più efficace e ha... Continua a leggere

Sei austriaci su 10 non vogliono immigrati, punto. E se anche il Wall Street Journal apre gli occhi…

Di Mauro Bottarelli , il - 173 commenti

Sono andato a letto cosciente e preparato, quindi stamattina ho affrontato la rassegna stampa con l’animo di chi sapeva che sarebbe stata una sorta di allarme rosso per la democrazia mondiale a causa delle scelte politiche sovrane, libere e indipendenti di uno Stato con 8,7 milioni di abitanti. Ma si sa, mai farsi cogliere con la guardia abbassata. Ad “Omnibus”, su La7, si è verificato il salto di qualità: non potendo più mettere in campo il solito allarme da “no... Continua a leggere

Tornano sbarchi e ONG e ora arrivano le “navi dei bambini”. Attenti al lacrimevole blitz sullo ius soli

Di Mauro Bottarelli , il - 134 commenti

La tregua e, a quanto pare anche i soldi, è finita. Stamattina è arrivata nel porto di Palermo la nave Aquarius di “Sos Méditerranée”, con a bordo 606 migranti salvati in sette operazioni di soccorso in meno di 36 ore. E’ stata immediatamente e paraculescamente ribattezzata la “nave dei bambini”: sul natante dell’ONG, infatti, erano presenti 241 minori, 178 dei quali non accompagnati, oltre a undici donne incinte, di cui due al nono mese di gravidanza.... Continua a leggere

L’Austria blinda il Brennero e i Paesi nord-europei prorogano i controlli: cosa succederà da lunedì?

Di Mauro Bottarelli , il - 96 commenti

Confermo ciò che ho detto nel mio articolo di pochi giorni fa: a mio parere, si stanno sottovalutando le elezoni politiche di domenica in Austria. Mentre state leggendo questo articolo, a Vienna è in corso il dibattito televisivo tra i candidati alla Cancelleria e come mostra questa foto, sono stati accolti da proteste legate allo scandalo delle fake news su Facebook contro il popolare e favoritissimo ministro degli Esteri, Sebastian Kurz, che ha visto i socialisti perdere ulteriore... Continua a leggere

La “sindrome catalana” piomba sui referendum di Lombardia e Veneto. Ma attenti al voto austriaco

Di Mauro Bottarelli , il - 190 commenti

Non mi interessa entrare nel merito della questione catalana, oramai tramutatasi in una sorta di telenovela che vede due governi cialtroneschi fronteggiarsi in una situazione sfuggita di mano a entrambi. Stando all’ultima vulgata, martedì il Parlamento di Barcellona si riunirà e potrebbe essere quella l’occasione per la proclamazione unilaterale di indipendenza, atto a cui Madrid si è già detta pronta a rispondere in punta di difesa dello stato di diritto. Nel frattempo, oggi e... Continua a leggere

La stupidità di Rajoy ha trasformato un fallimento annunciato in uno spartiacque. Cui prodest, però?

Di Mauro Bottarelli , il - 158 commenti

Queste righe potrebbero diventare vecchie e inutili nel momento in cui le starete leggendole, sono i rischi di scrivere su argomenti in divenire come il voto catalano di oggi. Al netto della cronaca, sono due le notizie degne di nota: in tutto il Paese, i Mossos d’Esquadra non sono intervenuti per sgomberare i seggi, hanno fatto finta di niente e girato i tacchi tra gli applausi della gente. Secondo, a Girona, nel seggio in ci avrebbe dovuto votare il presidente catalano, Carles... Continua a leggere

In Germania e Austria la rabbia non va derubricata a campagna elettorale. Pena un amaro risveglio

Di Mauro Bottarelli , il - 290 commenti

E alla fine, a dimostrazione che la situazione è tutt’altro che semplice, scese in campo il presidente Mattarella, parlando oggi pomeriggio alla Conferenza degli Ambasciatori: “Sono certo che lo stesso metodo di fermezza negoziale usato per risolvere il problema delle banche, sarà quello che ci consentirà di superare i numerosi ostacoli che ancora si frappongono a un lungimirante ed efficace governo del tema forse più rilevante oggi di fronte all’Unione Europea, quello di... Continua a leggere

Sui migranti, il governo tenta il blitz con Malta e Austria. Ma Macron ora mette le mani sulla Libia

Di Mauro Bottarelli , il - 49 commenti

La situazione si fa seria. Perché quando si comincia con i giochi di sponda, allora vuol dire che si segue la vecchia regola dei due ubriachi che si reggono uno con l’altra, di lampione in lampione, per cercare di arrivare a casa sani e salvi. Deve esserci stato parecchio traffico telefonico tra Roma e Vienna nelle ultime 36 ore, non c’è dubbio. E, altrettanto certo, è il fatto che in Austria il tema migranti sicuramente non interessi direttamente il Brennero a livello di flussi... Continua a leggere

Si scrive Orban, si legge Netanyahu: in arrivo un “effetto Bonino” sull’incontro Gentiloni-Soros?

Di Mauro Bottarelli , il - 133 commenti

“Dai Paesi dell’UE abbiamo diritto di pretendere solidarietà, non accettiamo lezioni, tanto meno possiamo accettare parole minacciose. Noi facciamo il nostro dovere e pretendiamo che l’Europa intera faccia il proprio dovere, invece di dare improbabili lezioni al nostro Paese”. Così, quasi gli avessero toccato un nervo scoperto, il premier Paolo Gentiloni ha risposto alla lettera inviatagli dal Gruppo di Visegrad (Ungheria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia), nella... Continua a leggere

Se la coda di paglia sui migranti non ti fa capire che la minaccia di Vienna è in realtà un assist

Di Mauro Bottarelli , il - 76 commenti

A volte mi chiedo se la gente ci è o ci fa. Oggi è uno di quei giorni. Perché sono abbastanza navigato da sapere che tutto ha una sua finalità strumentale in politica ma, al netto della partigianeria, mi hanno insegnato che almeno le forme vanno salvaguardate, altrimenti ci vuole poco a precipitare nel baratro del ridicolo come Will Coyote dopo uno dei suoi proverbiali inseguimenti di Beep Beep. Ora, guardate la prima pagina de “Il Giornale” di oggi e ditemi se non siamo di... Continua a leggere

Che idea i visti a tempo! Vienna chiude tutto e la Francia, in stato di emergenza, ci si pulisce il culo

Di Mauro Bottarelli , il - 112 commenti

Non c’è limite al peggio. Sembrava impossibile ma, parlando di questione migranti, siamo passati dallo schiaffo preventivo stile Tallinn all’auto-schiaffone, tanto per non perdere tempo. Ovvero, pestiamo la merda appena fatta da soli, così per abbreviare l’attesa della figuraccia di turno. Perché una cosa è essere sfanculati da cinque o sei ministri dell’Interno UE, un’altra è essere smentiti da Angelino Alfano: a quel punto, anche il residuo di dignità... Continua a leggere

L’Italia s’è desta: 6 nuovi hot-spot, così i migranti stanno più larghi. Ma se Allegri si scopa Ambra…

Di Mauro Bottarelli , il - 83 commenti

Il bar dove vado a bere il caffè e comprare le sigarette al mattino, è la mia cartina di tornasole sociale, il mio termometro del Paese. Davanti a un espresso o a un cappuccino salta fuori il meglio e il peggio di noi, complice anche il fatto che è mattina presto, stiamo andando al lavoro e quindi l’umore non è di quelli festaioli. Non mi stupisce più, anzi lo trovo qualcosa di confortante, il fatto che per ogni fruitore rapido del “Corriere della Sera” ce ne siano 15... Continua a leggere

Di fronte a uno Stato fallito che si annienta per l’INPS, evviva i carrarmati austriaci al Brennero

Di Mauro Bottarelli , il - 134 commenti

Il Re stavolta è davvero nudo. La giornata di oggi passerà alla storia come la riproposizione politica de “I vestiti nuovi dell’imperatore”, con il buonismo immigrazionista intento a sfilare per le vie del Paese senza abiti addosso ma incurante del ridicolo e delle dita puntate della gente. L’importante è sorridere alle telecamere. In ossequio al motto, prevenire è meglio che curare, l’Austria non solo è pronta al dispiegamento di 750 uomini al confini con... Continua a leggere

No di Francia e Spagna a sbarchi, Vienna prepara i soldati al confine. Cazzi nostri, ce la siamo voluta

Di Mauro Bottarelli , il - 144 commenti

Tu guarda a volte che colpi di culo ti capitano nella vita. Proprio ieri, il ministro dell’Interno, Marco Minniti, era a San Luca, nella Locride calabrese, in visita al santuario della Madonna di Polsi, luogo sacro che vive però il drammatico dualismo tra fede cristiana e culto mariano particolarmente caro alla ‘ndrangheta. In quell’occasione, il ministro ha parlato di “impossibilità dell’accostamento tra Dio e criminalità organizzata”, ha invocato... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi