Archivi per tag: Balcani

Nuove sanzioni UE alla Russia. Mentre gli USA trafficano nei Balcani per armare i ribelli in Siria

Di Mauro Bottarelli , il - 55 commenti

Non ho più voglia, né parole per commentare, quindi eccovi la notizia nuda e cruda: l’UE ha prolungato di altri sei mesi le sanzioni contro la Russia, estendendole ora fino al 15 marzo 2018. Punto, se uno è Tafazzi nell’anima, difficilmente si può aiutarlo. Eppure, nelle ultime 36 ore sono accadute cose che avrebbero spinto a un minimo di ravvedimento anche l’imbecille più totale: l’UE, no. Da dove cominciare? Diciamo che non si è assistito esattamente a un... Continua a leggere

Ripulite le scrivanie e sparite le prove, ora si può pensionare l’Isis. Trump guiderà la guerra vera?

Di Mauro Bottarelli , il - 73 commenti

Cosa è saltato in mente al super-procuratore del caso Russiagate, Robert Mueller, di insediare con così grande anticipo il Gran Jury sul caso a Washington? Formalmente, infatti, se si voleva offrire a Trump un appiglio per ribadire la sua tesi della caccia alle streghe, uno strappo procedurale simile è l’ideale. Eppure con questo post, l’altro giorno WikiLeaks ci ricordava che quando si arriva a questo punto, qualcuno resta per forza impigliato nella rete. Certamente non sarà... Continua a leggere

Fra Trump e Congresso è un gioco di specchi: qualcuno ha in mano il timone dell’America?

Di Mauro Bottarelli , il - 33 commenti

Verrebbe da dire che il mondo è impazzito, invece ci stanno solamente prendendo per il culo. E senza nemmeno degnarsi di usare un minimo di strategia, di stile, di riguardo verso la nostra intelligenza. Gli USA, ad esempio. Per l’esattezza questo, Our relationship with Russia is at an all-time & very dangerous low. You can thank Congress, the same people that can't even give us HCare! — Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 3 agosto 2017 ovvero l’ennesimo tweet di... Continua a leggere

La russofobia USA sta portando allo scontro. Ma sui “suicidi” attorno al clan Clinton, solo silenzio

Di Mauro Bottarelli , il - 46 commenti

Breve premessa, in ossequio al mio amore per le coincidenze. Al netto delle bugie smascherate a tempo di record nei confronti della nave di “Defend Europe”, che sta muovendo verso Catania e di quelle del governo italiano sul dispiegamento delle navi in acque libiche su richiesta di Tripoli, smentita seccamente in un comunicato ufficiale, vi chiedo: quali sono i due Paesi europei che hanno già subito un bel trattamento Troika e hanno, potenzialmente, i coglioni nelle mani delle... Continua a leggere

Ormai manca solo il casus belli tra USA e Russia. Se non sarà la Siria, saranno i Balcani. Cioé, noi

Di Mauro Bottarelli , il - 91 commenti

Il trappolone è scattato e, ora, gli avvenimenti corrono via veloci, debitamente coperti da un tonfo borsistico figlio legittimo dello strano attacco hacker della scorsa settimana: in queste ore, negli USA è in atto un golpe. O, quantomeno, i suoi prodromi. La regia è nota, quel Deep State che vede le sue tre componenti principali convergere verso una soluzione drastica al problema: la finanza cerca di utilizzare il capro espiatorio Trump e i casini che ha combinato per smascherare quello... Continua a leggere

Diciotto anni fa, l’Europa bombardava se stessa. Ora festeggiate pure i vostri Trattati da traditori

Di Mauro Bottarelli , il - 57 commenti

Scusate ma di cosa stiamo parlando? Quale allarme dovrebbe farci vivere inchiodati nel terrore? Togliete le incrostazioni ideologiche e guardiamo in faccia la realtà: a Orly ha agito un uomo in preda ad alcool e droghe, tanto che le stesse autorità francesi hanno parlato – dopo l’autospia e una rapida indagine nel suo passato – del gesto di un pazzo. Ieri ad Anversa è stato fermato un uomo in automobile che stava approssimandosi troppo a una zona pedonale, sintomo che... Continua a leggere

Montenegro, vince il partito di governo che vuole entrare nella Nato. Con l’aiutino di alcuni arresti

Di Mauro Bottarelli , il - 29 commenti

Il Montenegro sembra aver scelto: vuole l’Ue e la Nato. I primi risultati dopo la chiusura dei seggi alle 20 locali e italiane, relativi a metà dei voti espressi e diffusi dalla Reuters, dicono che il Dps (Partito democratico dei socialisti), cioè la forza politica di cui il premier Milo Djukanovic è leader storico, avrebbe vinto con il 41,8%. Secondo partito, ben distanziato, sono i DF, opposizione legata alla minoranza serba ma filo-occidentale, quotati attorno al 21%,mentre Kljuc,... Continua a leggere

Scoppia l’allarme per la presenza Isis in Kosovo e Macedonia. Ma è un piano Nato partito nel 1999

Di Mauro Bottarelli , il - 27 commenti

Quella che vedete come immagine di apertura è un fermo della mappa interattiva che qualcuno ha voluto creare per mostrare l’impatto criminale dell’arrivo di qualche centinaio di migliaia di risorse in Austria e Germania. Questa è l’applicazione attraverso Google Map e vedete che sul lato sinistro trovate i crimini divisi in categorie con la traduzione dei termini dal tedesco all’inglese. Insomma, non c’è che dire, l’arricchimento culturale è decisamente... Continua a leggere

L’emergenza profughi? Non guardate a Calais ma a cosa porta il welfare stile Buzzi della Svezia

Guardare telegiornali o talk-show ormai è un atto di masochismo. Tra le intemerate radical chic stile Tg3 contro Donald Trump e il pietismo da aperitivo impegnato sulla questione migranti, il quadro è da deserto del realismo. Al netto che, sempre che non sia troppo impegnata in shopping sulla Upper East Side, la compagna Botteri potrebbe dare un’occhiata a questo grafico di Bloomberg per capire perché in America, giusto o sbagliato che sia, sta prevalendo il voto di protesta,... Continua a leggere

Attenti al colpo di coda del predatore ferito. Se Erdogan userà l’arma dei migranti, sarà la fine

Di Mauro Bottarelli , il - 35 commenti

Formalmente, è una bella notizia. Ieri sono stati infatti scarcerati Can Dundar ed Erdem Gul, direttore e caporedattore di Cumhuriyet, arrestati per un scoop su un presunto passaggio di camion di armi dalla Turchia alla Siria, dopo il quale Erdogan promise che avrebbero pagato un “caro prezzo”. Uscendo dal carcere, Dundar ha detto “ci dispiace avervi fatto aspettare tanto. Lo sapete, oggi è il compleanno del presidente Erdogan. Siamo felici di celebrarlo con questa... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi