Archivi per tag: Brennero

In Austria, tutto come da copione. Anzi, il tracollo dei Verdi è la vera, ottima notizia da festeggiare

Di Mauro Bottarelli , il - 121 commenti

E’ andata come doveva andare, come era previsto. Non fosse per quello 0,5% in più dell’SPO rispetto all’FPO, i sondaggisti si sarebbero rifatti in pieno dei disastri Trump e Brexit. Ma poco cambia, la coalizione sarà tra i popolari di Sebastian Kurz e il Partito della Libertà di HC Strache, un governo saldamente di centro-destra. E attenzione, perché gli alti lai dell’antinazismo che già si alzano dalle autorità europee e dai media mainstream, questa volta ci... Continua a leggere

In Germania e Austria la rabbia non va derubricata a campagna elettorale. Pena un amaro risveglio

Di Mauro Bottarelli , il - 290 commenti

E alla fine, a dimostrazione che la situazione è tutt’altro che semplice, scese in campo il presidente Mattarella, parlando oggi pomeriggio alla Conferenza degli Ambasciatori: “Sono certo che lo stesso metodo di fermezza negoziale usato per risolvere il problema delle banche, sarà quello che ci consentirà di superare i numerosi ostacoli che ancora si frappongono a un lungimirante ed efficace governo del tema forse più rilevante oggi di fronte all’Unione Europea, quello di... Continua a leggere

Sui migranti, il governo tenta il blitz con Malta e Austria. Ma Macron ora mette le mani sulla Libia

Di Mauro Bottarelli , il - 49 commenti

La situazione si fa seria. Perché quando si comincia con i giochi di sponda, allora vuol dire che si segue la vecchia regola dei due ubriachi che si reggono uno con l’altra, di lampione in lampione, per cercare di arrivare a casa sani e salvi. Deve esserci stato parecchio traffico telefonico tra Roma e Vienna nelle ultime 36 ore, non c’è dubbio. E, altrettanto certo, è il fatto che in Austria il tema migranti sicuramente non interessi direttamente il Brennero a livello di flussi... Continua a leggere

Di fronte a uno Stato fallito che si annienta per l’INPS, evviva i carrarmati austriaci al Brennero

Di Mauro Bottarelli , il - 134 commenti

Il Re stavolta è davvero nudo. La giornata di oggi passerà alla storia come la riproposizione politica de “I vestiti nuovi dell’imperatore”, con il buonismo immigrazionista intento a sfilare per le vie del Paese senza abiti addosso ma incurante del ridicolo e delle dita puntate della gente. L’importante è sorridere alle telecamere. In ossequio al motto, prevenire è meglio che curare, l’Austria non solo è pronta al dispiegamento di 750 uomini al confini con... Continua a leggere

Tra Austria e Alatri, non resta che fare una cosa: bandire gli strizzacervelli in tv. E magari anche…

Di Mauro Bottarelli , il - 62 commenti

Vagabondando tra i canali televisivi in un attimo di pausa lavorativa, mi sono imbattuto in uno dei tanti varietà di La7 spacciati per programmi di approfondimento, “Tagadà”. La formula è più o meno quella classica della tv di Urbano Cairo: parterre eterogeneo a tal punto, a volte, da ricordare il bar di “Guerre stellari”, gran mischione fra temi di attualità politica, cronaca, diete, film, tendenze moda, ricchi premi e cotillons e, soprattutto, politicamente... Continua a leggere

La profezia di Raspail si è avverata, l’Italia alza le braccia e si arrende. Media e ONG hanno vinto

Di Mauro Bottarelli , il - 157 commenti

Da quando è cominciato il delirio terroristico in Europa, molti miei amici e conoscenti mi hanno confessato di aver ripreso in mano “1984” di George Orwell. L’ho fatto anch’io. Ora però sto rileggendo un altro libro della mia gioventù, un romanzo che ho sempre sperato restasse tale e non divenisse mai realtà. Non è andata così. Si tratta de “Il campo dei santi” (Le Camp des saints), un romanzo fantapolitico dello scrittore francese Jean Raspail,... Continua a leggere

Il dono dei migranti alla Germania: 69mila crimini in soli tre mesi. E in Austria è caos per un video

Di Mauro Bottarelli , il - 63 commenti

Ormai lo sporco, a furia di essere nascosto sotto il tappetto, ha trasformato quest’ultimo in un vulcano. E si sa, finché brontola si può stare tranquilli ma quando iniziano i primi lapilli, allora c’è da preoccuparsi. E l’operazione di copertura delle conseguenze derivate dalla sciagurata politica di apertura indiscriminata scelta da Angela Merkel nell’estate del 2015 ormai non regge più, troppa la messe di tensioni e instabilità sociali per poterle trattare come... Continua a leggere

Il 31 maggio è nata la polizia del pensiero, attenti a cosa scrivete. Ue e social vanno a caccia di odio

Di Mauro Bottarelli , il - 106 commenti

Il mondo ha pianto la morte di Mohammed Alì e lo ha ricordato, oltre che come campione sul ring, anche come paladino dei diritti civili degli afro-americani, soprattutto dopo la conversione all’Islam sulla scorta del consenso delle masse nere per Malcolm X e le sue Black Panthers. Ecco cosa disse in un’intervista alla Bbc nel 1971 lo stesso Alì, parlando di razza e meticciato: “Sarei triste se mio figlio non assomigliasse a me, ogni uomo intelligente vuole che il proprio... Continua a leggere

Tutti i brogli austriaci, dalle schede viaggianti alle “diocesi speciali”. Ma la stampa italiana è muta

Di Mauro Bottarelli , il - 49 commenti

Non so se ci avete fatto caso ma dopo alcuni giorni di campagna terroristica degna di miglior causa, durante la quale veniva quasi prospettato il ritorno delle SS, l’Austria è sparita dai radar dell’informazione. L’ultimo giorno in cui si è trattato il tema è stato martedì 24 maggio per rendere conto dell’elezione de Alexander van der Bellen a presidente della Repubblica, poi l’oblio totale. Ma come, si è evitato il ritorno del nazismo per uno 0,3% e si... Continua a leggere

Al Brennero si chiude e al voto hanno vinto i brogli ma il problema vero è un altro: cosa ci aspetta?

Di Mauro Bottarelli , il - 75 commenti

Abbiamo rischiato di svegliarci e trovare il filo spinato al Brennero, invece è tutto a posto. Con l’elezione di Alexander Van der Bellen a presidente austriaco i timori sono svaniti e infatti ieri mattina non solo al valico sono arrivati i già annunciati poliziotti extra per rafforzare i controlli ma gli operai hanno anche ricominciato i lavori per la pensilina che fungerà da gabbiotto (quello che i ghostbusters del pericolo neofascista chiamano muro), alla faccia delle promesse del... Continua a leggere

In attesa del responso, l’Austria ha già vinto. Con l’FPO così forte, non farà la fine della Svezia

Di Mauro Bottarelli , il - 125 commenti

La pantomima continua. Non so se a Bruxelles abbiano avuto degli intoppi nottetempo nel “ritoccare” il voto postale austriaco ma pare che la proclamazione ufficiale del vincitore alle presidenziali non ci sarà prima delle 19 di stasera. Poco male, gli austriaci hanno aspettato decenni prima di dare un sonoro calcio nel culo ai partiti che li hanno governati dal Dopoguerra in poi (anche per colpa loro), non saranno poche ore a creare un problema. Già ieri vi dicevo che, comunque... Continua a leggere

Al 99% Hofer ha perso e vince l’ammucchiata di sistema con i voti esteri. Ma la sinistra è morta

Di Mauro Bottarelli , il - 61 commenti

La certezza è quasi matematica, salvo miracoli. L’uomo che vedete nella foto, il candidato indipendente alla presidenza austriaca, Alexander Van der Bellen, ha vinto. Poco fa si è concluso lo spoglio nel 100% dei seggi austriaci e stando ai dati reali, Hofer sarebbe in vantaggio con il 51,9% (1.937.863 voti) contro il 48,1% di Van der Bellen che avrebbe ottenuto 1.793.857 voti a favore: lo scarto è sul filo di 144mila preferenze. “Per i risultati dovremo aspettare domani”,... Continua a leggere

Nonostante Alfano minimizzi, Al-Sisi ci manda i migranti per il caso Regeni. E la Turchia minaccia

Di Mauro Bottarelli , il - 23 commenti

Non fatevi abbindolare dalle notizie che sentirete ai tg o leggerete domani sui giornali: sul fronte immigrazione, oggi è stato sancito il potenziale isolamento dell’Italia. Le cronache, infatti, ci parlano della sospensione dei lavori della barriera anti-migranti dalla parte austriaca al Passo del Brennero, casualmente in contemporanea con la visita all’area di servizio Rosenberger del ministro dell’Interno, Angelino Alfano, per incontrare il suo omologo austriaco, Wolfgang... Continua a leggere

Il problema non è il muro al Brennero ma il fatto che in Austria ormai regnano paura e criminalità

Di Mauro Bottarelli , il - 64 commenti

Non so se vi siete accorti del fatto che tra Italia e Germania è scoppiata la pace. Durante la sua visita a Roma della scorsa settimana, Angela Merkel ha dato vita a un siparietto in stile Sandra e Raimondo nel corso della conferenza stampa con Matteo Renzi, unendosi alle critiche italiane verso l’Austria sulla questione del cosiddetto muro del Brennero. Di più, la Cancelliera ha promosso a pieni voti al cosiddetto “Migration compact” presentato dall’Italia in sede... Continua a leggere

Altro che Austria, qui è tutta Europa che alza muri e chiude confini. E la Germania si spinge oltre

Di Mauro Bottarelli , il - 58 commenti

Dunque, facciamo il punto sulla questione migranti. Dopo l’incontro tra il ministro dell’Interno, Angelino Alfano e il suo omologo austriaco, Wolfgang Sobotka, il dramma del muro al Brennero pare essersi formalmente ridimensionato. Il titolare del Viminale, infatti, ha prima promesso un rafforzamento dei controlli verso il confine con l’Austria (forse allora a Vienna non avevano tutti i torti) ma poi ha spavaldamente detto che “l’Italia non si fa spaventare da un... Continua a leggere

Il terremoto austriaco e il voltafaccia della Merkel parlano dello stesso timore: l’incubo svedese

Di Mauro Bottarelli , il - 65 commenti

Ein Erdbeben. Un vero e proprio terremoto per la politica austriaca al primo turno delle elezioni presidenziali tenutesi ieri. Stando alle proiezioni, il candidato del Partito della Libertà (FPO), Norbert Hofer, è in testa con il 36,7% dei voti, stando alle prime proiezioni. Il verde Alexander van der Bellen è secondo con il 19,7%, la candidata indipendente, Irmgard Griss, è al terzo posto al 18,8%, mentre il socialista Rudolf Hundstorfer sarebbe all’11,2%, così come quello... Continua a leggere

Fra il tradimento tedesco e la resa italiana, l’Austria è la trincea d’Europa. Piaccia o no

Di Mauro Bottarelli , il - 54 commenti

Prosegue, senza sosta e senza timore del ridicolo, la polemica del governo italiano contro la decisione dell’Austria di costruire un muro al Brennero per contenere il flusso di immigrati in arrivo. Ora, mettiamo la cosa in prospettiva: l’Austria è chiusa tra due realtà differenti. La prima è la volontà tedesca di rallentare l’arrivo di migranti, dopo che la folle politica aperturista della Merkel si è tramutata in un plebiscito elettorale per Alternative fur Deutschland.... Continua a leggere

Un applauso all’Austria per il muro al Brennero, unico baluardo contro ipocrisia e buonismo Ue

Di Mauro Bottarelli , il - 132 commenti

Non so come la pensiate voi ma a mio avviso la morte di Gianroberto Casaleggio incarna in sé il più puro spirito italiano. Mi spiego: per il 90% delle persone fino all’altro giorno il guru dei Cinque Stelle era un matto che credeva alle scie chimiche e manipolava giovani menti attraverso il blog di Grillo, mezzo dittatore e mezzo Doc Brown di “Ritorno al futuro”. Ieri, una volta diffusa la notizia del decesso, è diventato unanimemente lo Steve Jobs della politica italiana,... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi