Archivi per tag: Brogli elettorali

Di abolizione del voto all’estero, bufale di governo e amenità referendarie assortite. Oggi mi sfogo io

Di Mauro Bottarelli , il - 260 commenti

Avrete notato come, fino ad oggi, io non abbia mai dedicato un singolo articolo al referendum costituzionale di domenica. Ho aspettato volutamente oggi, ultimo giorno di campagna elettorale e in timing di pubblicazione perfetto rispetto alla giornata di silenzio prevista per domani, perché volevo godermi fino in fondo lo scempio di democrazia e informazione che sono stati questi mesi. Ho il timore che vincerà il “Sì” ma il mio non è un intervento di parte, visto che oggi come... Continua a leggere

La legge di Don Camillo che l’establishment non capisce. E anche in Svezia è suonata la sveglia

Di Mauro Bottarelli , il - 52 commenti

Ormai è una guerra quotidiana, la stampa cosiddetta autorevole comincia a sentire puzza di bruciato e ha messo il turbo alla propaganda anti-populista. Giovanna Botteri, dopo l’iniziale shock testimoniato anche dall’acconciatura, si è lanciata in bocciature preventive di qualsiasi nome venga accostato all’amministrazione Trump: è dai tempi del processo di Norimberga che non si assisteva a uno spettacolo simile. A sostenerla nel suo sforzo a difesa della democrazia,... Continua a leggere

Un rignanese a Washington: come svendere l’Italia per far vincere il “Sì”. E altrove si scomoda Hitler

Di Mauro Bottarelli , il - 43 commenti

Non so se il vostro tasso di masochismo raggiunge il mio (ne dubito e sono felice per voi) e avete seguito la diretta di SkyTg24 dell’arrivo di Matteo Renzi alla Casa Bianca, accompagnato da Barack Obama tra due ali di folla agitante bandierine italiane e la fanfara dell’esercito: penso si siano registrati degli orgasmi in studio. Il parossismo filo-governativo era tale che in confronto a SkyTg24, l’Istituto Luce di mussoliniana memoria era un covo di sovversivi. La... Continua a leggere

Gli Usa sono convinti: la Russia vuole manipolare le presidenziali. Don’t worry, fanno tutto da soli

Di Mauro Bottarelli , il - 67 commenti

La notizia non ha trovato spazio sui grandi media italiani ma mi pare che meriti invece attenzione. Parlando ai giornalisti a bordo dell’Air Force One, il capo ufficio stampa della Casa Bianca, Josh Earnest, ha dichiarato che “gli Stati Uniti daranno una risposta proporzionata alla Russia per gli atti di hackeraggio compiuti negli Usa” e che “questa risposta difficilmente verrà annunciata in anticipo”. Insomma, Obama è convinto che dietro l’attacco... Continua a leggere

Schede per il voto postale danneggiate. In Austria si va verso il rinvio del voto: è broglio preventivo?

Di Mauro Bottarelli , il - 37 commenti

Ora abbiamo la certezza che Norbert Hofer è in forte vantaggio sul candidato di sistema, Alexander Van der Bellen: vogliono spostare il voto per il ballottaggio delle presidenziali in Austria dal 2 ottobre al 13 novembre o all’11 dicembre. Motivo? Sempre lo stesso ma senza i brogli: le schede elettorali per il voto postale risultano danneggiate, quindi inservibili e i tempi sarebbero troppo stretti per il produttore per poterle rimpiazzare. A decidere sarà il ministro... Continua a leggere

Confermati i brogli, l’Austria rivota al ballottaggio. Ma forse c’è una sfida più importante all’orizzonte

Di Mauro Bottarelli , il - 35 commenti

Alla fine la Corte costituzionale austriaca ha dovuto ammettere che il secondo turno delle elezioni presidenziali è stato viziato da brogli e irregolarità di ogni genere, annullandone l’esito e imponendo che il ballottaggio venga compiuto una seconda volta, con ogni probabilità tra fine settembre e inizio ottobre. Nulla che chi legge questo blog non sapesse già ma in questi tre mesi che ci dividono dal voto molto, anzi tutto può succedere. Primo, perché l’FPO di Norbet Hofer... Continua a leggere

Il dono dei migranti alla Germania: 69mila crimini in soli tre mesi. E in Austria è caos per un video

Di Mauro Bottarelli , il - 63 commenti

Ormai lo sporco, a furia di essere nascosto sotto il tappetto, ha trasformato quest’ultimo in un vulcano. E si sa, finché brontola si può stare tranquilli ma quando iniziano i primi lapilli, allora c’è da preoccuparsi. E l’operazione di copertura delle conseguenze derivate dalla sciagurata politica di apertura indiscriminata scelta da Angela Merkel nell’estate del 2015 ormai non regge più, troppa la messe di tensioni e instabilità sociali per poterle trattare come... Continua a leggere

Tutti i brogli austriaci, dalle schede viaggianti alle “diocesi speciali”. Ma la stampa italiana è muta

Di Mauro Bottarelli , il - 49 commenti

Non so se ci avete fatto caso ma dopo alcuni giorni di campagna terroristica degna di miglior causa, durante la quale veniva quasi prospettato il ritorno delle SS, l’Austria è sparita dai radar dell’informazione. L’ultimo giorno in cui si è trattato il tema è stato martedì 24 maggio per rendere conto dell’elezione de Alexander van der Bellen a presidente della Repubblica, poi l’oblio totale. Ma come, si è evitato il ritorno del nazismo per uno 0,3% e si... Continua a leggere

E’ ufficiale, il referendum Brexit sarà un’Austria 2.0. Le schede del voto postale hanno l’aiutino

Di Mauro Bottarelli , il - 79 commenti

> Attenzione, attenzione: il referendum sul Brexit del prossimo 23 giugno sarà un’Austria 2.0 e anche in questo caso sarà il voto postale a mettere la parola fine sulle speranze di qualche milione di britannici che vorrebbe giocare a carte scoperte e poter scegliere il proprio destino senza che il manovratore di turno abbia già deciso l’esito. A lanciare l’allarme è stato il quotidiano conservatore ed euroscettico Daily Telegraph, il quale ha ricevuto lo sfogo di alcuni... Continua a leggere

Al Brennero si chiude e al voto hanno vinto i brogli ma il problema vero è un altro: cosa ci aspetta?

Di Mauro Bottarelli , il - 75 commenti

Abbiamo rischiato di svegliarci e trovare il filo spinato al Brennero, invece è tutto a posto. Con l’elezione di Alexander Van der Bellen a presidente austriaco i timori sono svaniti e infatti ieri mattina non solo al valico sono arrivati i già annunciati poliziotti extra per rafforzare i controlli ma gli operai hanno anche ricominciato i lavori per la pensilina che fungerà da gabbiotto (quello che i ghostbusters del pericolo neofascista chiamano muro), alla faccia delle promesse del... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi