Archivi per tag: Cina

Il Deep State vuole sostituire Trump con Pence? Nel frattempo, il mondo è un campo di battaglia

Di Mauro Bottarelli , il - 28 commenti

Mentre l’America e il mondo sono focalizzate sullo scoop di MSNBC relativo alle tasse pagate da Donald Trump, ennesima riprova della credibilità della stampa mainstream, sottotraccia sono molte le notizie che rischiano di passare colpevolmente sotto silenzio. Mentre il re saudita Salman bin Abdulaziz sbarcava in Giappone per la sua quattro giorni di visita in Asia con 10 aerei, 500 limousine, 500 tonnellate di bagagli, 12mila stanze di hotel prenotate e due ascensori fatti ricoprire... Continua a leggere

USA e Cina in rotta di collisione

Di Francesco Simoncelli , il - 28 commenti

di James Rickards I mercati monetari e dei capitali della Cina sono in rotta di collisione con quelli degli Stati Uniti e, per estensione, con quelli del mondo intero. Gli economisti sono soliti dire che se qualcosa non può andare avanti per sempre, non lo farà. Questa verità lapalissiana vale anche per la Cina. Enormi profitti saranno accatastati da coloro che riescono a vedere in anticipo questo disastro in Cina ed agiscono in tempo. L’idea di uno stress economico in Cina suona... Continua a leggere

Cicli del credito e l’oro

Di Francesco Simoncelli , il - 3 commenti

di Alasdair Macleod Lo shock per l’elezione di Trump ha prodotto reazioni inattese sui mercati, in parte spiegate da investitori che hanno acquistato titoli azionari e dollari e che hanno venduto altre valute e oro. Questo perché il presidente Trump ha dichiarato che realizzerà investimenti in infrastrutture ed alleggerirà le politiche fiscali. Se perseguirà questo piano, ciò significherà deficit di bilancio più grandi e tassi d’interesse più elevati. L’aspetto... Continua a leggere

Il sabotaggio è partito: salta Flynn, “è ricattabile da Mosca”. E in Francia è allarme hacker russi

Di Mauro Bottarelli , il - 46 commenti

Et voilà, l’operazione sabotaggio può avere inizio. A meno di un mese dal suo insediamento, l’amministrazione Trump perde un primo, importante pezzo e, guarda caso, il motivo della sua dipartita politica è quello di essere ricattabile dalla Russia. Cazzo che fantasia, ora manca solo che salti fuori un basista russo per Lee Harvey Oswald e facciamo bingo! Il generale Michael Flynn, numero uno del National Security Council, l’organo che elabora le strategie militari e di... Continua a leggere

L’UE dichiara guerra al mondo, mentre l’ipocrisia su Trump sta spianando il ritorno dei neo-con

Di Mauro Bottarelli , il - 81 commenti

Per la serie anche le pulci hanno la tosse, ieri il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, ha voluto delineare gli scenari di rischio per l’UE nella lettera di convocazione del summit Ue alla Valletta di venerdì prossimo, praticamente una Yalta per craniolesi. Ipse dixit: “Le sfide che l’Unione Europea ha davanti sono le più pericolose di sempre. Il futuro è altamente imprevedibile a causa di una Cina prepotente sul mare, la Russia aggressiva verso l’Ucraina... Continua a leggere

Isolare la Russia è una perdita di tempo e denaro

Di Francesco Simoncelli , il - 21 commenti

di James Rickards Il presidente Obama ha condotto la politica estera più deleteria rispetto a qualsiasi altro presidente degli Stati Uniti dai tempi di Woodrow Wilson. Ciò non è dovuto solo ad un ambasciatore morto per le strade di Bengasi, ad una falsa linea rossa in Siria che ha portato a 400,000 morti, 2 milioni di feriti e due milioni di profughi, a perdere l’Egitto nei confronti dei radicali islamici, o ad aver dato potere ad un regime terrorista in Iran. Solo questi sviluppi... Continua a leggere

“Fiat Money Quantity” e oro a $11,000

Di Francesco Simoncelli , il - 5 commenti

di Alasdair Macleod È il momento di rivisitare la Fiat Money Quantity (FMQ), la quale calcola i dollari depositati nel sistema bancario, il denaro delle banche commerciali in deposito presso la FED e il contante. Oltre a farci vedere in che modo progredisce l’espansione della moneta fiat, un obiettivo di questa misura è quello di fornire alcune indicazioni sul rapporto col prezzo dell’oro. È particolarmente indicato osservare questa misura in un momento in cui gli analisti... Continua a leggere

Accordi commerciali: un problema mondiale

Di Francesco Simoncelli , il - 9 commenti

di Alasdair Macelod La conferenza annuale del partito conservatore è iniziata domenica scorsa e l’attenzione dei media s’è focalizzata per lo più sulla posizione del governo in relazione alla Brexit. Non è una sorpresa, perché la May è risultata reticente ed ha evitato di alimentare un battibecco con l’UE negoziando in pubblico. L’unica notizia rilevante è che il cosiddetto Article 50, quello che darà formalmente notifica dell’uscita della Gran Bretagna... Continua a leggere

Russia minaccia, Cina da fermare, Israele attacca in Siria. Benvenuti nella “discontinuità” di Trump

Di Mauro Bottarelli , il - 57 commenti

Le pochissime volte che ho toccato l’argomento Donald Trump dopo la sua elezione a presidente degli Stati Uniti, molti lettori mi hanno inondato di critiche perché ritenevano i miei appunti pregiudiziali: “Lasciamolo almeno insediare, prima di giudicare”, era il commento più diffuso. Ho accettato la critica e mi sono astenuto dal toccare il tasto fino ad ora ma adesso, con la conferenza stampa ufficiale e le audizioni di segretario di Stato e capo del Pentagono avvenute, mi... Continua a leggere

Due modi per andare in bancarotta: velocemente o lentemente

Di Francesco Simoncelli , il - 6 commenti

di James Rickards Un crollo può avvenire in qualsiasi momento a causa dell’instabilità intrinseca del sistema finanziario. La causa di una perdita improvvisa di fiducia è inconoscibile. Potrebbe essere una guerra, una calamità naturale o un’epidemia. Potrebbe anche essere una dinamica meno visibile, come un cambiamento nella quantità di liquidità che vuole un piccolo gruppo di investitori e a cascata le cose vanno fuori controllo. I mercati faranno segnare “nessuna... Continua a leggere

Sarà la disputa su Taiwan e la One-China Policy la vera crisi per Trump? I neo-con paiono molto attivi

Di Mauro Bottarelli , il - 17 commenti

Domani Barack Obama terrà il suo discorso di addio alla nazione nella sua Chicago: già mi sembra di sentirlo nell’autoincensare le magnifiche sorti e progressive della sua amministrazione degli Stat Uniti, dispensando numeri, cifre, percentuali e, temo, grosse omissioni. Un paio sono queste, le quali ritengo siano la legacy più significativa dei due mandati alla Casa Bianca: debito pubblico alle stelle e, solo lo scorso anno, un discreto numero di bombette democratiche per un premio... Continua a leggere

Dopo Babbo Natale e il cinese, salta pure la pista kirghisa per la strage di Istanbul. Ora, i rettiliani?

Di Mauro Bottarelli , il - 26 commenti

Premessa doverosa: questo articolo rischia di diventare vecchio e anacronistico da un momento all’altro. Le versioni “ufficiali” sulla strage di Istanbul di Capodanno, infatti, cambiano con la velocità con cui cambia fidanzati Belen Rodríguez o allenatori il Palermo di Zamparini. Prima era l’uomo vestito da Babbo Natale, decisamente l’abbigliamento perfetto per chi voglia compiere un attentato la notte di Capodanno nel blindatissimo quartiere europeo di Besiktas... Continua a leggere

Un dollaro più forte causerà una guerra commerciale con l’Europa?

Di Francesco Simoncelli , il - 1 commento

L’articolo di oggi s’interroga giustamente su una possibile normalizzazione della politica monetaria in caso di guerra commerciale tra Stati Uniti ed Europa. Esso si focalizza solo sullo swap con titoli di stato. C’è un altro tipo di titoli che potrebbero creare grattacapi allo zio Mario: i titoli societari. Sin da quando la BCE ha affermato che i titoli societari europei erano tanto eligibili nel suo programma di QE quanto i titoli di stato, adesso possiede il 9.2% (€50... Continua a leggere

Il giorno in cui il dollaro morì – Parte II

Di Francesco Simoncelli , il - 3 commenti

di James Rickards Esiste un concetto, formulato da un filosofo di nome Karl Popper, chiamato ingegneria frammentaria. Ciò che egli intendeva con questo concetto è che se si fa parte dell’élite del mondo — un leader politico, il Ministro delle Finanze o il capo di un istituto globalista che vuole governare il mondo, o dire agli altri come vivere la propria vita — non si può ricoprire tutte le cariche in una volta. Molti ci hanno provato. Cesare, Napoleone, Hitler, i grandi... Continua a leggere

Tra Usa, Iran e Cina, il Deep State gioca la sua ultima partita. Cercando di avvelenare i pozzi

Di Mauro Bottarelli , il - 33 commenti

Il referendum costituzionale e i suoi ricaschi politici stanno monopolizzando da giorni i media italiani, tanto che pare non esista altro al mondo, se non l’orizzonte più o meno temporalmente lungo del governo Gentiloni. Bene, sta accadendo anche altro. Primo, nel silenzio bilioso delle Goracci e delle Botteri, Aleppo è stata liberata ed è ora sotto il controllo totale delle milizie filo-governative. In compenso, qualcuno ha facilitato l’arrivo di armi e uomini a Palmira,... Continua a leggere

Sulla scia di una perdita di fiducia: i movimenti dell’oro

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di Francesco Simoncelli In questo ultimo periodo l’oro ha destato molta preoccupazione nelle cosiddette mani deboli. Il calo di prezzo verticale ha sollevato molte domande nella mente di coloro che hanno puntato parte dei loro risparmi nel metallo giallo. Ma cosa sta accadendo all’economia mondiale? Le banche centrali hanno finalmente portato la proverbiale crescita economica di cui si sono fatte tanto fautrici attraverso le loro politiche straordinarie? In questo articolo andremo... Continua a leggere

Sulla scia di una perdita di fiducia: i movimenti dell’oro

Di Francesco Simoncelli , il - 27 commenti

di Francesco Simoncelli In questo ultimo periodo l’oro ha destato molta preoccupazione nelle cosiddette mani deboli. Il calo di prezzo verticale ha sollevato molte domande nella mente di coloro che hanno puntato parte dei loro risparmi nel metallo giallo. Ma cosa sta accadendo all’economia mondiale? Le banche centrali hanno finalmente portato la proverbiale crescita economica di cui si sono fatte tanto fautrici attraverso le loro politiche straordinarie? In questo articolo andremo... Continua a leggere

Sulla scia di una perdita di fiducia: potenziali inneschi

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di Francesco Simoncelli Come ripeto spesso le corse agli sportelli sono molto più sofisticate delle antiche file davanti le banche. Oggi è tutta una questione di titoli non rinnovati e margin call. L’interventismo delle banche centrali, al fine di stabilizzare le onde d’urto delle crisi economiche, non ha fatto altro che metastatizzare gli errori economici che non sono stati corretti nelle precedenti occasioni. L’ambiente economico, quindi, è diventato una bisca... Continua a leggere

Sulla scia di una perdita di fiducia: potenziali inneschi

Di Francesco Simoncelli , il - 4 commenti

di Francesco Simoncelli Come ripeto spesso le corse agli sportelli sono molto più sofisticate delle antiche file davanti le banche. Oggi è tutta una questione di titoli non rinnovati e margin call. L’interventismo delle banche centrali, al fine di stabilizzare le onde d’urto delle crisi economiche, non ha fatto altro che metastatizzare gli errori economici che non sono stati corretti nelle precedenti occasioni. L’ambiente economico, quindi, è diventato una bisca... Continua a leggere

Petro-DSP: l’ascesa della nuova moneta mondiale

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di James Rickards La risposta agli sforzi degli Stati Uniti per svalutare il dollaro nel 2010-2011 non s’è fatta attendere. Ed è arrivata da quattro direzioni — FMI, Russia, Cina e Arabia Saudita. Ecco la nuova moneta mondiale: Petro-DSP. Meno di un anno dopo che Obama ha dichiarato una nuova guerra tra valute, il FMI ha pubblicato un documento in c’è un progetto per la realizzazione di una nuova valuta di riserva globale chiamata Diritti Speciale di Prelievo (DSP), o moneta... Continua a leggere

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.