Archivi per tag: Cina

Il miglior modo per competere con la Cina è il libero mercato

di Thorsten Polleit Allo stato attuale, la Cina detiene circa il 20%, o $1,200 miliardi, del debito degli Stati Uniti. Questo è il risultato di decenni di “interazione simbiotica”, i quali hanno dato vita al neologismo “Chinamerica”: gli americani consumano più merci cinesi di quanto ne esportino in Cina, e i cinesi finanziano volentieri il deficit commerciale degli Stati Uniti con i loro “sovra-risparmi” detenendo dollari e titoli denominati in dollari.... Continua a leggere

Perché lo tsunami di denaro fiat non ha fatto salire i prezzi dell’oro… finora

di Francesco Simoncelli C’è una domanda che dal 2008 ha attanagliato la maggior parte dei gold bug e dei sostenitori di una moneta sonante: come mai i prezzi dell’oro non hanno continuato a salire dopo che le principali banche centrali del mondo hanno creato quantità senza precedenti di denaro fiat? Ma andiamo con ordine, perché non tutti sanno perché è importante questo confronto. Considerano semplicemente l’oro un “pezzo” di antiquariato, buono... Continua a leggere

La minaccia dei dazi USA: Cina e UE si preparano a rispondere.

Di Ticino Live , il - 5 commenti

La politica protezionistica di Trump sta suscitando le prime reazioni dal partner commerciale più imponente, la Cina. Soltando pochi giorni fa il presidente americano ha minacciato un drammatico innalzamento dei dazi sulle importanzioni di acciaio di alluminio, che hanno raggiungerebbero la soglia di 25 di 10% rispettivamente. Il 27 febbraio il dipartimento del Commercio americano aveva dichiarato che le aziende cinesi stanno invadendo il mercato USA con laminati venduti a prezzi stracciati,... Continua a leggere

La crisi globale è vicina

di Alasdair Macleod L’economia globale è ora in una fase espansiva, con un credito bancario sempre più disponibile per i mutuatari non finanziari. Questo è sempre il preludio alla fase di crisi del ciclo economico. La maggior parte delle economie sono spinte direttamente dalla Cina, con l’eccezione dell’America. Ciò è confermato dalla debolezza del dollaro, che dovrebbe continuare. Il probabile innesco della crisi arriverà dalla zona Euro, dove il cambiamento della... Continua a leggere

Lunga vita ai bond vigilantes!

Di Francesco Simoncelli , il - 9 commenti

di David Stockman La maggior parte degli speculatori di borsa di oggi non ricordano i bond vigilantes e nemmeno ne riconoscerebbero uno in carne e ossa. Inoltre erano troppo spaventosi per essere trasformati in personaggi di Seasame Street. Ma ieri sera alcuni strani cavalieri sono stati avvistati al galoppo verso la Cina e il Giappone. Mentre il loro volto potrebbe non dire niente ai non addetti ai lavori, i tipi di Wall Street stanno per scoprire che qualcosa piomberà nel loro parco... Continua a leggere

Continuità e discontinuità: come le critpovalute cambieranno l’attuale assetto economico

Di Francesco Simoncelli , il - 35 commenti

di Francesco Simoncelli Dopo i recenti sviluppi, sta diventando sempre più chiaro che le criptovalute abbandoneranno la loro marginalità all’interno dell’ambiente economico e ricopriranno un ruolo più attivo. La spinta propulsiva che alimenterà questo passaggio sarà la continua voglia di suicidarsi dell’attuale sistema monetario ed economico in generale. Sebbene questo blog abbia iniziato ad occuparsi delle criptovalute sin dal 2011, la vera spinta ad indagare più in... Continua a leggere

La guerra tra valute della prossima generazione: criptovalute private & criptovalute supportate dallo stato

Di Francesco Simoncelli , il - 42 commenti

di Tho Bishop Di recente la Russia ha annunciato la sua volontà di emettere un CriptoRublo, una settimana dopo che Vladimir Putin aveva fortemente criticato bitcoin e altre criptovalute private. Quando è stata annunciata questa possibilità, il ministro delle comunicazioni Nikolay Nikiforov ha affermato che era in parte un modo per avvantaggiarsi su altri governi: Dichiaro con fiducia che ci sarà un CriptoRublo per una semplice ragione: se non lo faremo, dopo due mesi i nostri vicini... Continua a leggere

Non vedo, non sento, non parlo…

di Alasdair Macleod I discorsi dell’anno scorso di Janet Yellen e Mario Draghi sono stati notevoli per l’omissione di qualsiasi commento sui temi più scottanti… …la FED e la BCE a che punto del ciclo del credito (indotto da loro stesse) pensano che siano l’America e l’Eurozona, e quindi che cosa intendono fare con i tassi d’interesse? E perché ancora è opportuno che la BCE inietti i fondi monetari nelle banche dell’area dell’euro fino a... Continua a leggere

Come lemming giù da una rupe

Di Francesco Simoncelli , il - 24 commenti

di David Stockman I lemming sono ora in piena fuga verso le scogliere. Potete letteralmente sentire le acque fredde che si agitano, schiumano e si rifrangono sui massi più in basso. Da Amazon, ai fondamentali finanziari, al Russell 2000 e quasi tutto il resto, i casinò non digeriscono alcuna informazione tranne l’azione dei prezzi e salgono inesorabilmente solo grazie al momentum. Sicuramente gli utili non hanno nulla a che fare con questo. Il Russell 2000, ad esempio, è stato... Continua a leggere

Su Israele, l’ONU garantisce al Deep State l’ultimo alibi di unilateralismo. E l’Est Europa l’ha capito

Di Mauro Bottarelli , il - 74 commenti

Non so voi ma io noto un po’ troppo entusiasmo degno di miglior causa dietro il voto al Consiglio di sicurezza dell’ONU relativo alla volontà statunitense di riconoscere Gerusalemme come capitale d’Israele. Certo, il dato numerico del voto può fare impressione, 128 a 9 sembra una di quelle partite di pallacanestro fra ragazzini dotati e schiappe senza redenzione ma al di là del valore simbolico, Washington ha paradossalmente tutto da guadagnare da quanto accaduto. Primo,... Continua a leggere

Russiagate, Flynn ammette di aver mentito all’FBI. Ma è una bufala che rafforza Trump. E il warfare

Di Mauro Bottarelli , il - 98 commenti

Prima di tutto, un paio di riflessioni a latere sul tema, giusto per contestualizzare bene il clima in cui si sta consumando l’ennesima “svolta” sul caso Russiagate. Primo, come vedete dalle prime pagine di “Repubblica” e “La Stampa” di stamattina, il grado di eccitazione è alto fra i russofobi locali, piselli in spolvero dopo che ieri la ABC ha reso noto che l’ex consigliere per la sicurezza nazinale, Michael Flynn, non solo avrebbe ammesso... Continua a leggere

Avvertimenti dal “China Beige Book”

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di James Rickards Leland Miller, un mio caro amico, è il fondatore e titolare di un servizio di ricerca economica chiamato “China Beige Book”. Il nome “beige book” è preso in prestito dalle indagini condotte dalle banche regionali Federal Reserve sulle condizioni economiche nelle loro regioni. (Nei giorni precedenti Internet, la FED rilasciava opuscoli con copertine di vario colore in base all’oggetto analizzato. Il libretto delle condizioni economiche aveva una... Continua a leggere

Mamma, mezzo mondo sta andando a mignotte! E, guarda caso, Kim sparò un altro missile a cazzo

Di Mauro Bottarelli , il - 35 commenti

“Siamo uno Stato nucleare”, proclama trionfante la Corea del Nord dopo il nuovo test missilistico. E sti cazzi! Era dal 15 settembre che Kim Jong-un non sparava qualcosa (al netto dell’attività onanistica più personale), la crisi di astinenza stava diventando insopportabile. E per festeggiare, ha deciso di fare le cose in grande: il missile balistico sparato avrebbe potuto potenzialmente colpire Washington e tutti gli USA, confermano a tempo di record dal Pentagono. Da... Continua a leggere

Oro, tassi d’interesse e super cicli

Di Francesco Simoncelli , il - 12 commenti

In questi giorni il prezzo dell’oro continua a lateralizzare, segnale che suggerisce una certa attesa da parte degli investitori per quanto riguarda la decisione prossima della FED su un eventuale rialzo dei tassi il mese prossimo. In questo contesto è possibile “giocare” con un certo anticipo su questa informazione, perché come documentato spesso su questo blog, la FED sta lasciando che i tassi salgano e non ha controllo su di essi. Il 30 novembre infatti usciranno i dati... Continua a leggere

Chiusi nella fortezza Bastiani del web, attendiamo guerre antiche. Senza badare al vulcano accanto

Di Mauro Bottarelli , il - 53 commenti

C’è stato movimento sull’asse Tel Aviv-Ryad-Teheran oggi. Molte parole, forse troppe per una crisi che dovrebbe/potrebbe portarci sul baratro di uno scontro militare.Il ministro degli Esteri saudita, Adel Jubeir, ha dichiarato che le azioni del suo Paese in Medioriente sono state “una risposta all’aggressione dell’Iran. Da qualsiasi parte si guardi, gli iraniani sono coloro che stanno agendo in maniera aggressiva. E’ troppo, non ve lo lasceremo più... Continua a leggere

Cosa potrebbero significare per il dollaro uno yuan coperto dall’oro e le criptovalute

Di Francesco Simoncelli , il - 23 commenti

di Doug French Nonostante le criptovalute abbiano rubato tutte le attenzioni sulla scena finanziaria, c’era una notizia intrigante apparsa il primo settembre sul Nikkei Asian Review. Scrivendo da Denpasar, Indonesia, Damon Evans riportava che “la Cina è prossima ad inaugurare contratti futures sul petrolio greggio prezzati in yuan e convertibili in oro, in quello che gli analisti descrivono come un cambiamento epocale nel settore”. Non coperti dal bitcoin, non coperti da... Continua a leggere

Trump è stata la false flag per screditare le teorie alternative una volta per tutte? Qualche sospetto

Di Mauro Bottarelli , il - 94 commenti

C’è davvero il rischio di una guerra? Dobbiamo avere paura della guerra? Una domanda apparentemente banale ma che, con il passare dei giorni, assume una valenza ontologica rispetto agli sviluppi dei nostri tempi. Davvero Trump ha paura di Putin e allora abbozza i suoi giudizi sul Russiagate, come ha fatto notare l’ex capo della CIA, sottolineando come gli Stati Uniti per questo siano in pericolo? Davvero la resa dei conti fra Hezbollah e Arabia Saudita è alle porte, con Israele... Continua a leggere

Bailout statale in arrivo per i fondi pensione USA: lo “schema Ponzi” dell’Impero sta per crollare?

Di Mauro Bottarelli , il - 105 commenti

Come sapete, ho fiducia cieca nelle facoltà di predizione delle copertine di due settimanali: Sportweek e l’Economist. Il supplemento settimanale della Gazzetta dello Sport è una vera e propria sentenza: qualunque atleta ci finisca in prima pagina, si infortuna. O, comunque, cade in disgrazia sportiva. L’Economist, invece, ha una duplice funzione: anticipa quanto accadrà, quasi indicando la strada da seguire o suona l’allarme rosso. Ovvero, quando una testata establishment... Continua a leggere

Crisi o stagnazione: perché la Cina non può attuare un persorso di deleveraging

Di Francesco Simoncelli , il - 5 commenti

di Daniel Lacalle Le ultime cifre dell’economia cinese mostrano nel terzo trimestre una crescita del PIL del 6.8%, stranamente in linea con il mandato del governo centrale e le stime del consenso. Tuttavia non è la cosa principale che mi preoccupa. È invece l’evidenza della saturazione del debito e dei rendimenti decrescenti della pianificazione centrale. Il debito totale cinese ha superato il 300%. Nei primi nove mesi dell’anno l’offerta monetaria è aumentata del... Continua a leggere

E’ tutto solo un gioco come nel film con Michael Douglas? Oppure ci sveglieremo dentro l’incubo?

Di Mauro Bottarelli , il - 26 commenti

Non so se avete visto il film “The game” con Michael Douglas e Sean Penn. Niente di che, nonostante il blasone dei due protagonisti ma interessante per l’argomento. Douglas è il solito finanziere miliardario e cinico, mentre Penn il fratello sbandato e sempre nei guai. Il giorno del suo compleanno, Douglas riceve un invito presso un’azienda che si occupa di organizzazione eventi per clienti facoltosi, dove compila un dettagliato questionario personale per poter... Continua a leggere

RC Twitter

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi