Archivi per tag: Corruzione

PERCHÉ IN OCCIDENTE C’È ANCORA MENO CORRUZIONE CHE NEL RESTO DEL MONDO

Di Giampiero Giancipoli , il - 4 commenti

(tratto da Celebrazioni della Riforma con Vishal Mangalwadi ) La corruzione costa al mondo circa mille miliardi di dollari all’anno e trasferisce ricchezza dai deboli ai potenti. Un popolo corrotto non può riporre fiducia nella propria società. Anche se, globalmente, la corruzione costituisce la norma, sono rimasto piuttosto sorpreso di scoprire come alcune culture ne abbiano invece trovato una cura. La mia prima esperienza con una cultura di reciproca fiducia avvenne in Olanda, quando... Continua a leggere

Quando avrà finito col “fascismo” austriaco, l’UE si occuperà di quell’anomalia chiamata Malta?

Di Mauro Bottarelli , il - 75 commenti

Purtroppo sapevo che sarebbe andata così. La vita di Daphne Caruana Galizia non vale un capitolo a parte: pochi minuti per ricordare il suo impegno di blogger e il suo corpo dilaniato da un’autobomba e subito si è corsi a ricordare Anna Politkovskaja e il fatto che fosse una donna. Gli sciacalli da talk-show non hanno pietà da dispensare, né tantomeno tempo da perdere. Si lavora per obiettivi: quindi, quale migliore occasione per deviare il problema su Putin e sulla condizione del... Continua a leggere

La russofobia USA sta portando allo scontro. Ma sui “suicidi” attorno al clan Clinton, solo silenzio

Di Mauro Bottarelli , il - 46 commenti

Breve premessa, in ossequio al mio amore per le coincidenze. Al netto delle bugie smascherate a tempo di record nei confronti della nave di “Defend Europe”, che sta muovendo verso Catania e di quelle del governo italiano sul dispiegamento delle navi in acque libiche su richiesta di Tripoli, smentita seccamente in un comunicato ufficiale, vi chiedo: quali sono i due Paesi europei che hanno già subito un bel trattamento Troika e hanno, potenzialmente, i coglioni nelle mani delle... Continua a leggere

Si fottano Amnesty, gli USA e Sky: Putin fa bene a reprimere. Fra dissenso e golpe, esiste differenza

Di Mauro Bottarelli , il - 96 commenti

Ve lo avevo detto la scorsa settimana: attenzione al 12 giugno e alle manifestazioni anti-corruzione che l’infiltrato di Soros in Russia, Alexei Navalny, ha organizzato in concomitanza con la festa nazionale, oltretutto premettendo che le stesse si sarebbero svolte anche senza il via libera delle autorità. Di fatto, già così – in base alle legge russa sulle manifestazioni pubbliche – il pasionario globalista poteva essere posto in stato di fermo, se la Russia fosse il... Continua a leggere

Diciamola tutta, dei diritti civili frega sega. Hanno solo nostalgia della Russia da barzelletta di Eltsin

Di Mauro Bottarelli , il - 29 commenti

Mi ero ripromesso di non tornare sul tema, perché lo trovo abbastanza paradossale. D’altronde, di argomenti da toccare ce ne sono molti: l’atroce omicidio di Alatri, sintomo di una società nemmeno più malata ma ormai marcia; le prime beghe per l’amministrazione Trump dopo l’inciampo sull’eliminazione di Obamacare; gli straordinari sviluppi dell’attentato a Westminster, con la scoperta molto politically correct del fatto che la figlia... Continua a leggere

Ops, gli amici di Soros scoprono la corruzione in Russia e scendono in piazza. E la stampa gode

Di Mauro Bottarelli , il - 46 commenti

Tu guarda a volte le combinazioni: la Russia comincia a dare troppo fastidio a livello geopolitico e, come d’incanto, le piazze di quel Paese scoprono la corruzione e decidono che è ora di protestare. Detto fatto, da oggi la propaganda russofoba avrà un argomento in più da opporre a Vladimir Putin e da porre a conforto delle sanzioni occidentali. Viene da chiedersi se la corruzione in Russia sia spuntata come un fungo nottetempo o se ci sia un timing ben preciso dietro... Continua a leggere

Le piazze rumene anti-corruzione sono solo uno strumento anti-russo di Soros, UE e Stati Uniti?

Di Mauro Bottarelli , il - 51 commenti

Per giorni, giornali e telegiornali ci hanno informato con grande enfasi sulla mobilitazione popolare in atto di Romania contro la legge che avrebbe garantito un colpo di spugna sui reati di corruzione, di fatto depenalizzandoli con la scusa del sovraffollamento carcerario nel Paese. Oltre a sottolineare la vastità numerica delle mobilitazioni, proseguite per 12 giorni di fila, i media occidentali hanno più volte rimarcato come la gente in piazza chiedesse più integrazione con... Continua a leggere

Tra radicalizzati a tempo di record e politica imbelle, la Svezia ci ricorda cosa ci aspetta

Di Mauro Bottarelli , il - 140 commenti

Dev’essere nata una Scuola Radioelettra per estremisti islamici e non ce ne siamo accorti. Perché appare un po’ strano che sia l’attentatore di Nizza che l’afghano che ieri sera ha ferito a colpi d’ascia i passeggeri di un treno in Baviera, si siano radicalizzati in due settimane: forse si tratta di lavaggio del cervello, più che di radicalizzazione. Ma chi può dircelo, come al solito i due martiri sono stati uccisi. E i morti non parlano. Ovviamente... Continua a leggere

Israele scarica la Turchia e manda un messaggio agli Usa su Siria e Libia. Lo capiranno?

Di Mauro Bottarelli , il - 25 commenti

Se il buongiorno si vede dal mattino, possiamo tranquillamente definire fin da ora un fallimento i negoziati di pace sulla Siria inaugurati formalmente oggi a Ginevra. Non solo, infatti, era assente l’opposizione sostenuta dall’Arabia Saudita ma anche e soprattutto i curdo-siriani del PYD, volutamente lasciati fuori dalle trattative dall’inviato Onu, Staffan de Mistura, quasi certamente per non irritare la Tuchia. Un giorno di lavori e la Russia già propone una riunione del cosiddetto... Continua a leggere

Il discorso sullo stato dell’Unione che Obama non ha fatto. E la nascita di un’America di Bill Foster

Di Mauro Bottarelli , il - 10 commenti

Barack Obama ha tenuto il suo ultimo discorso sullo stato dell’Unione, i contenuti del quale troveranno ampio risalto sui giornali di oggi. Evito, quindi, di riproporli qui e provo un esercizio di stile diverso. Ovvero, proporvi il discorso che il presidente uscente avrebbe dovuto fare se avesse avuto l’onestà di raccontare davvero l’America nata e cresciuta durante gli anni della sua amministrazione. Partiamo da questo grafico e dai dati che sottintende: dal 2009, il... Continua a leggere

L’economia Usa scoppia di salute. Anzi, sta proprio scoppiando. E se Cina e Glencore…

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Dunque, Janet Yellen giovedì scorso ha ribadito che la Fed alzerà i tassi di interesse verso la fine dell’anno se i dati macro provenienti dall’economia reale lo consentiranno. Perfetto, se davvero questa è la narrativa, potremmo esserci visto che in contemporanea con le parole del numero uno delle Fed sono state riviste al rialzo le stime sull’economia statunitense relative al secondo trimestre, con la crescita del Pil pari al 3,9% rispetto al +3,7% stimato in precedenza... Continua a leggere

E con perfetto timing anti-russo esplode lo scandalo FIFA

Di Mauro Bottarelli , il - 22 commenti

Accidenti questi ammerigani! Altro che John Wayne, altro che Walker Texas Ranger, dopo quasi vent’anni di regno ininterrotto di Blatter sulla FIFA, durante il quale anche i bambini sapevano che mazzette e favori erano la regola statutaria dell’organizzazione, l’Fbi e il Dipartimento di Giustizia statunitensi hanno deciso che era ora di farla finita con la corruzione nel calcio e hanno lanciato un’operazione intercontinentale senza precedenti. In tutto sono 15 le persone... Continua a leggere

PRESIDENTE PERCHE NON PARLI? Poi fece peggio. Monitò. Il problema non è la corruzione è Grillo.

Di Joe Black , il - 24 commenti

    Stavo da qualche giorno pensando ad un post con un titolo che parafrasasse Michelangelo quando davanti a Mosè scagliò il martello contro la sua opera talmente perfetta che lo fece esclamare “perchè non parli?” per enfatizzare l’assordante silenzio di Napolitano sulla GRANDE BRUTTEZZA, una Roma devastata dal malaffare, ma piccola grande parte emersa di un Iceberg del malaffare vero male endemico dell’economia italiana Forse è per questo che ci hanno,... Continua a leggere

Etichette: ,

Quelli che… la Germania è un modello!!!

Di Marco Tizzi , il - 209 commenti

Graffiti a Berlino Adesso mi son rotto il cazzo, davvero. Non sopporto più di sentire idolatrare la Germania come il Paese Perfetto dove lo Stato funziona, l’economia funziona, tutti stanno bene e madama la marchesa. Mi sono rotto il cazzo di sentire che la Germania è un modello da seguire. Da parte di tutti, sia dei giornali sussidiati (da quelli italiani incredibilmente più che da quelli tedeschi), sia dei blogger indipendenti, partendo da Uriel Fanelli che capisce di economia e... Continua a leggere

Quelli che… in Germania non c’è la corruzione! Succede solo da noi!!!!!

Di Marco Tizzi , il - 29 commenti

Ascoltare bene da 1:02:20 in poi la trasmissione 24 Mattino di Alessandro Milan (24 Mattino, Radio 24, Alessandro Milan) Sì, l’sms è mio. E’ la sceneggiatura dello Stato che fa schifo, non sono gli attori. E non è una questione antropologica, succede ad ogni latitudine, longitudine e in ogni momento della Storia: date soldi ai politici e questi li ruberanno. Come dice Natalino Balasso: se ti obbligo a pagare le tasse poi quei soldi sono miei, altrimenti non ti... Continua a leggere

NAPOLITANO ‘O GNORRI (Copyright Travaglio) non monita. Renzi non twitta. E Venezia affonda sotto le tangenti insieme all’Italia ridotta a Prandelli (B)

Di Joe Black , il - 5 commenti

      IL CAPO DELLO STATO HA RECENTEMENTE, INSIEME AL CSM, INVITATO I MAGISTRATI AD ESSERE “ATTENTI” IN MERITO ALLE INDAGINI PIU DELICATE. il procuratore aggiunto a Venezia Carlo Nordio gli ha risposto… “dovere” mettendo a i domiciliari il sindaco di Venezia , 35 persone e chiedendo l’arresto di Galan, già ministro… Nessun monito dal Quirinale che, in piena tangente expo aveva detto due cose : la corruzione è un problema europeo e in... Continua a leggere

Etichette: , ,

Renzi a’ menzogna e l’Expo. E ADESSO perchè si incazza e chiede alla politica di stare … fuori?

Di Joe Black , il - 10 commenti

        Incredibile ma vero Renzi è stato catapultato a Palazzo Chigi in gran fretta ANCHE PER L’EXPO Da mesi sta procedendo un’inchiesta a tutto campo e recentemente c’era stata una valanga di arresti tra i vertici organizzativi Era solo questione di tempo, lo sapevano tutti. In Italia Grandi lavori, Grandi tangenti. e dopo l’expo una grandissima colata di cemento. Forse E. Letta non era all’altezza di tante cose …bisognava nominare un... Continua a leggere

Etichette: , , ,

RENZI SI DEVE GIUDICARE DAI FATTI. Siamo il Paese dove è nata la mafia ed tra i più corrotti al mondo (indagine Corte dei Conti) ? Riduciamo la pena per il voto di scambio. Brav’ U Quaglione Tuscano!

Di Joe Black , il - 7 commenti

      Siamo il Paese forse più corrotto al mondo? Riduciamo da 12 a 10 anni la pena massima e da 7 a 4 la pena minima per reati collegati al voto di scambio Con la riforma Fornero, già legge, con 4 anni non ti fai neppure la galera… Liberi tutti. Evviva Unica opposizione il Movimento 5 Stelle… Il Quirinale, silenziosamente, applaude (il problema vero è l’evasione… ah già L’Italia non è un paese per onesti In questo modo si sistemano al meglio... Continua a leggere

Etichette: , ,

Chi deve aver paura di Grillo?

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Riempie le piazze di adepti e curiosi, fa tremare i partiti tradizionali e comincia a preoccupare il mondo che ci guarda attonito, fa impazzire i sondaggisti che stentano a quantificarne il consenso. Ma non è che il movimento di Grillo, a dispetto di tutti i pronostici e i timori, finirà per essere un fattore di stabilità nel prossimo Parlamento? Andiamo con ordine. La forza attrattiva di Grillo, com’è stato spiegato più volte, sta nel mancato rinnovamento... Continua a leggere

Una Repubblica fondata sull’ipocrisia

Di Federico Punzi , il - Replica

«Quando la praticano gli americani [ma aggiungerei gli inglesi, i francesi, i tedeschi…], si chiama lobby; quando la fanno gli altri [ma direi, noi italiani] diventa corruzione». Questa la significativa battuta che Jagdish Bhagwati, del Council on Foreign Relations, ha rilasciato a La Stampa sul caso Finmeccanica, spiegata così: «Supponiamo che un Paese importante mandi una delegazione in India guidata dal capo del governo, e prometta alle autorità di nuova Delhi di aiutarle in... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi