Archivi per tag: crescita economica

Le elites hanno un problema di QE, chi pagherà? Gli indizi dicono Pechino. Che ora fissa il prezzo

Di Mauro Bottarelli , il - 61 commenti

Come è ovvio che sia, dal Congresso del Partito Comunista cinese arrivano notizie e dati filtrati. Il presidente, Xi Jinping, ha parlato di una Cina che deve diventare “un moderno Paese socialista entro il 2050”, di “crescita economica di qualità” e di “un miglioramento del quadro normativo sostenuto dalla politica monetaria e da quella macro-prudenziale, con i tassi di cambio che diventeranno più basati sul mercato”. Non una parola, ovviamente, sui... Continua a leggere

UBS punta su Cina e Stati Uniti

Di Ticino Live , il - 2 commenti

Il direttore generale di UBS, Sergio Ermotti, vuole sviluppare le attività del gruppo bancario in Cina e negli Stati Uniti. Per l’Europa non vi sarebbero invece grandi progetti, a causa della debole crescita economica. “Nel corso dei prossimi 3 a 5 anni, gli Stati Uniti e la Cina saranno il nostro principale mercato di crescita – ha detto Ermotti in un’intervista al giornale Neue Zürcher Zeitung. Negli Stati Uniti, UBS realizza un beneficio annuo, ante imposte, di... Continua a leggere

Il discorso sullo stato dell’Unione che Obama non ha fatto. E la nascita di un’America di Bill Foster

Di Mauro Bottarelli , il - 10 commenti

Barack Obama ha tenuto il suo ultimo discorso sullo stato dell’Unione, i contenuti del quale troveranno ampio risalto sui giornali di oggi. Evito, quindi, di riproporli qui e provo un esercizio di stile diverso. Ovvero, proporvi il discorso che il presidente uscente avrebbe dovuto fare se avesse avuto l’onestà di raccontare davvero l’America nata e cresciuta durante gli anni della sua amministrazione. Partiamo da questo grafico e dai dati che sottintende: dal 2009, il... Continua a leggere

Il commercio globale crolla, le commodities pure e anche il CapEx non sta benissimo

Di Mauro Bottarelli , il - 6 commenti

Il commercio globale parla e vuole dirci qualcosa: per l’esattezza che siamo al disastro e che i prezzi in calo continuo delle tariffe di noleggio non fanno che riflettere questa realtà. Di più, ci dice anche che si sta configurando una riedizione perfetta del 2008, un qualcosa che dovrebbe far riflettere parecchio, visto che almeno nel breve termine non paiono palesarsi segnali di vita sul mercato. Cominciamo da questo grafico, il quale non mi pare abbia bisogno di spiegazioni,... Continua a leggere

Il Brasile è fottuto (addio Rousseff e Olimpiadi?). In compenso, l’America Latina nel suo insieme punta alla stagflazione

Di Mauro Bottarelli , il - 32 commenti

A volte tocca ricorrere al linguaggio tecnico per definire determinate situazioni economiche e quella del Brasile rappresenta una di queste occasioni: sono fottuti. Il motore dell’America Latina, infatti, sta affrontando una crisi drammatica che vede ogni possibile scenario avverso concretizzarsi un passo dopo l’altro: il rischio stagflazione è quasi realtà, visto che la ratio inflazione/crescita è da incubo, con la prima al 10,28%, la disoccupazione lo scorso agosto è salita... Continua a leggere

Il debito cinese sta per vivere il suo “Minsky moment”. E attenzione al prezzo del rame…

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Tra l’attesa per la Fed e gli scenari bellici che diventano giorno dopo giorno più inquietanti, nessuno sembra più preoccuparsi della grande malata dell’estate: come sta la Cina? Apparentemente bene, il mercato ha già recuperato quasi il 30% dai minimi di agosto e, dopo che il governo aveva bloccato le nuove quotazioni in Borsa durante il tonfo, adesso ci sono già 28 aziende in lista d’attesa per sbarcare sul listino della Cina continentale. Insomma, nuovi giocatori nel... Continua a leggere

Sul mercato ci sono troppi canarini nella miniera. E dicono che la realtà non è ciò che sembra

Di Mauro Bottarelli , il - Replica

Una delle grandi verità della Borsa è che si possono manipolare gli utili, utilizzando i multipli come unicorni ma come ci mostra il grafico, ci sono sempre metriche pronte a sbugiardarti. Ad esempio questa, in base alla quale l’indice Standard&Poor’s, su basi di cash-flow, oggi è sovra-valutato come al picco della bolla tecnologica. Insomma, non è proprio cheap. Mentre questo altro grafico di Bank of America fa spietatamente notare chi siano oggi i personaggi che stanno... Continua a leggere

Il problema non è che l’America sia in recessione. E’ che pare di essere sul precipizio di un nuovo 2008

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Finalmente una buona notizia dai dati macro statunitensi. Come ci mostra il grafico, l’indice Philly Fed – dopo due letture negative di seguito – a novembre è salito dal -4.5 a +1.9, la migliore lettura su base mensile da giugno. A guidare questo risultato, però, non ci sono componenti “reali”, visto che i nuovi ordinativi si sono sfracellati del 10%, le spedizioni sono scese, così come i paid prices e la avarege workweek, come ci mostra il grafico. Cosa è... Continua a leggere

How does the economy grow ?

Di JLS , il - 25 commenti

Invito i lettori a visionare il seguente filmato di circa 23 minuti. E’ in inglese ma ci sono i sottotitoli in inglese scritto. Quindi anche se non hai una comprensione fluente dell’inglese parlato, potrai leggere quello che l’autore dice. Il video è davvero didattico e si presta benissimo ad essere divulgato anche tra giovani e persone comuni, non richiede titoli accademici particolari o preparazioni particolari. La più semplice, concreta ed realistica definizione di ECONOMIA è per me... Continua a leggere

I grandi successi del QE: disoccupazione al 12%, 9 milioni di poveri in più e il caso Illinois

Di Mauro Bottarelli , il - 18 commenti

Uno dei grandi misteri insoluti della ripresa economica americana è la netta discrepanza tra un tasso di disoccupazione molto basso – 5,1% ad agosto, ai minimi dall’aprile 2008 – e il tasso di crescita diciamo non proprio turbo, visto il continuo deterioramento delle letture di produzione, dinamiche salariali e produttività del lavoro. Bene, questa relazione ha un nome fin dal 1962, quando Arthur Melvin Okun per primo osservò la correlazione empirica tra disoccupazione e... Continua a leggere

Qualcuno fermi il duo Abe&Kuroda prima di una Fukushima economico-finanziaria

Di Mauro Bottarelli , il - 14 commenti

“Creare un’economia forte continuerà ad essere la mia priorità maggiore”. Così il premier giapponese, Shinzo Abe, la settimana scorsa ha presentato il suo nuovo programma economico, tre nuove “frecce” per far ripartire il Paese: 20% di crescita in più, maggior tasso di fertilità e maggior sicurezza sociale, ovvero più welfare, incluse facilitazioni per chi pur lavorando si prende cura degli anziani. Insomma, nuovo debito. Ma partiamo da qui, ovvero dal... Continua a leggere

Gli speculatori tornano ad acquistare oro

Di Ticino Live , il - 2 commenti

Gli speculatori scommettono nuovamente sul rialzo dell’oro per la prima volta da 9 settimane, mentre i timori riguardanti la crescita mondiale hanno avuto un impatto negativo sui mercati azionari. L’aumento delle posizioni long sul mercato dei futures di New York e delle opzioni ha visto la sua maggior progressione dal 2010. L’oro è in rialzo da due settimane consecutive, mentre i mercati azionari mondiali hanno raggiunto il livello più basso degli ultimi 8 mesi. In ottobre i... Continua a leggere

CRESCITA ECONOMICA: Analisi e Proposte per far Ripartire il PIL

Di Gpg Imperatrice , il - 9 commenti

Ripropongo ai Lettori questa mia fatica pubblicata 2 mesi fa. L’articolo e’ lunghetto, ma strutturato e si legge in circa 7-8 minuti, ed a mio avviso e’ tempo ben impiegato. Ve lo ripropongo per una ragione semplice: un mio buon conoscente, ieri, diceva qualcosa del tipo “Fare durante i periodi di Recessione Tagli alle Spese, e perfino agli Sprechi ha impatti pesanti sul PIL“, e rafforzava il concetto dicendo che c’erano fior fiore di economisti che... Continua a leggere

UBS rivede le previsioni economiche al ribasso

Di Ticino Live , il - Replica

La banca anticipa un avanzamento del Pil del 1.1% quest’anno e dello 0.9% nel 2013.

UBS rivede al ribasso le previsioni di crescita economica per la Svizzera. In occasione della precedente previsione, lo scorso 12 settembre, UBS parlava di un tasso di crescita di 1.3% nel 2012 e di 1.4% nel 2013.
In un comunicato odierno, la banca spiega che le prospettive globali sono peggiorate nel corso degli ultimi mesi.

Così le banche perderebbero il privilegio di creare denaro dal nulla

Di Ticino Live , il - 15 commenti

Non si capisce ancora bene se sia un documento ufficiale o una mezza bufala : il Fondo monetario internazionale avrebbe preparato un “piano” nel quale spiega come eliminare velocemente il debito pubblico degli Stati Uniti e di diversi Stati europei, tra cui Gran Bretagna, Germania e Italia. A detta del FMI si dovrebbero eseguire contemporaneamente le seguenti manovre : ridurre la quota del debito privato del 100% del Pil, alimentare la crescita e l’equilibrio dei prezzi e... Continua a leggere

CRESCITA ECONOMICA: Analisi e Proposte per far Ripartire il PIL

Di Gpg Imperatrice , il - 20 commenti

Premessa: il concetto di “Crescita” in Italia Sentiamo ciclicamente parlare Politici di ogni colore, Sindacalisti, Industriali, Economisti parlare di necessita’ di “CRESCERE” e creare ricchezza, occupazione e quant’altro. In estrema sintesi: “far crescere il PIL”.  Le ricette che vengono proposte sono generalmente semplificate ed il piu’ delle volte non sono altro che “richieste di prebende” da finanziare a deficit; in sintesi si chiedono denari sotto forma di... Continua a leggere

Etichette: , ,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi