Archivi per tag: crisi

L’Eurocrazia procede la sua marcia

Di Fenrir , il - 13 commenti

Ieri, come ben sapete, a Roma si sono tenuti i sessantanni dei Trattati di Roma dai quali, sotto diverse forme, si arrivò a quella che oggi conosciamo come Unione Europea, non solo un’alleanza tra stati, ma un vero e proprio superstato sovranazionale. Chi ci segue sa che osserviamo con estrema attenzione i processi che stanno conducendo ad un sempre più definito superstato europeo e in occasione di questo anniversario vediamo un po’ di tirare le somme. Da più parti,... Continua a leggere

Elezioni francesi: chi vincerà?

Di Fenrir , il - 44 commenti

Il 23 aprile 2017 si terranno le elezioni presidenziali francesi importantissime per la tenuta dell’Unione Europa, dell’Euro e forse anche della NATO. Senza alcun dubbio parliamo di un evento elettorale con portata potenzialmente storica. Vediamo di fare una carrellata dei principali candidati e vediamo di fare qualche ipotesi sul possibile risultato. Partiamo dall’analisi dei candidati: 1) Marine LE PEN, (FRONTE NAZIONALE, ideologia nazionalismo, socialismo): la... Continua a leggere

Inizia l’Era Trump, ma la globalizzazione non finirà.

Di Fenrir , il - 185 commenti

Con un discorso di portata storica, inizia l’Era del presidente Donald Trump. Parliamo di Era data l’importanza storica di ogni presidenza americana, di fatto l’unica superpotenza imperiale rimasta. Da più parti, molti iniziano a predicare la fine della globalizzazione dopo la Brexit e dopo la vittoria di Trump e l’inizio di una nuova politica protezionista e nazionalista. Purtroppo, a costo di essere impopolari, dobbiamo subito mettere in chiaro che la... Continua a leggere

Otto anni dopo la crisi Subprime le banche sono ancora una grave minaccia

Di Ticino Live , il - 1 commento

dal portale www.blognews24ore.com Da un articolo del portale Wall Street on Parade – Negli Stati Uniti, a partire dagli anni 1990, sono stati dispiegati sforzi pericolosi e senza precedenti di deregolamentazione, permettendo ai colossi di Wall Street di inglobare o far fallire migliaia di piccole banche in tutto il paese. Delle 14’417 banche che nel 1985 esistevano negli Stati Uniti, nel dicembre 2016 ne restavano 5’927. Cifre che sono solo la parte visibile dell’iceberg. Se si... Continua a leggere

Donald Trump, l’ultimo imperatore

Di Fenrir , il - 29 commenti

(Romolo Augusto e Donald Trump, destino comune?) Alla fine ha vinto lui, l’outsider, il miliardario “antisistema”. Chi segue questo blog forse se lo immaginava, abbiamo più volte ipotizzato la sua salita al potere ed ora questa si è concretizzata. Innanzitutto, una premessa per evitare commenti da tifoseria: personalmente Trump non mi piace, se fossi americano, non avrei mai votato la Clinton che mi piace ancora meno, probabilmente avrei votato uno dei due candidati... Continua a leggere

USA: la guerra civile è inevitabile?

Di Fenrir , il - 37 commenti

Un anno e mezzo fa, alla luce delle prime rivolte nere contro le violenze della polizia scrivevamo questo articolo 2016-2018: USA in guerra civile. Ora,non è successa ancora nessuna delle scintille che potrebbero scatenare una guerra civile, ma la situazione, con le ennesime eccessive uccisioni di neri da parte della polizia e soprattutto con l’attacco diretto e ben riuscito contro la polizia stessa con l’uccisione di ben cinque agenti, è precipitata. A nostro avviso, noi... Continua a leggere

E se il Brexit fosse voluto?

Di Fenrir , il - 52 commenti

Il 23 Giugno i cittadini del Regno Unito voteranno per l’uscita dall’Unione Europea. Voglio essere chiaro, sicuramente ha ragione Funny King come scritto in questo articolo, al 99% prevarranno gli stay, però ho una sensazione, probabilmente errata ma comunque abbastanza forte, che forse forse il “sistema” voglia proprio l’uscita dei britannici dall’Europa. Voi vi chiederete perché e credo che questo stia nel fatto che l’Inghilterra è un paese... Continua a leggere

Reddito di cittadinanza: sì o no?

Di Fenrir , il - 81 commenti

Oggi non ci occuperemo delle odierne elezioni amministrative italiane, che magari analizzeremo dopo aver conosciuto i risultati, ma dei quesiti referendari votati in Svizzera, terra che spesso esprime quesiti  all’avanguardia che altrettanto spesso vengono bocciati dalla massa del popolo (del resto la democrazia svizzera, pur essendo il top di gamma tra la democrazie avanzate, è comunque una democrazia distorta come le altre dall’eccessiva concentrazione di potere a livello... Continua a leggere

Etichette: ,

Economia. Elio Lannutti: ”Conseguenze TTIP? Perdita diritti e aumento disoccupazione. Da Renzi solo propaganda.”

Di Chris Barlati , il - 74 commenti

ROMA – Le discussioni nate circa l’approvazione del TTIP, il Transatlantic Trade and Investment Partnership; e del TISA, il Trade in Services Agreement, agitano non poco a livello europeo i sindacati e le associazioni che quotidianamente lottano per la tutela dei diritti dei consumatori. In politica gli euroliberisti si sono schierati per l’approvazione di tali trattati, mentre economisti e politici antieuropeisti hanno denunciato con vigore gli effetti negativi che tali concordati... Continua a leggere

Verso un governo tecnico di guerra?

Di Fenrir , il - 28 commenti

La prima metà del 2016 vede il mondo fermo in una stagnazione dolorosa sia a livello economico sia a livello geopolitico. I conflitti in Siria, Iraq e Libia non vertono verso alcuna soluzione e uno stormo di cigni neri sta per arrivare, dall’odierna elezione austriaca, al referendum sul brexit, alle guerre civili prossime in Turchia, Venezuela, Egitto (?). Quelli elencati sono solo alcuni cigni neri, in realtà ve ne sono molti di più. Anche l’Italia ne ha uno, il referendum... Continua a leggere

Il falso problema dell’invecchiamento della popolazione

Di Fenrir , il - 42 commenti

Da più parti, tra blogger, economisti, commentatori e anche comuni cittadini è abbastanza diffusa e condivisa la tesi dell’insostenibilità del sistema pensionistico, a causa del progressivo invecchiamento della popolazione e quindi da più parti si ipotizzano e spesso si concretizzano ricette più o meno condivisibili, come innalzare continuamente l’età pensionabile, ridurre le pensioni, altri come la Boldrini aprono a massicce migrazioni di immigrati per arrivare in... Continua a leggere

Il gigante americano Boeing taglia migliaia di posti di lavoro

Di Ticino Live , il - 3 commenti

I problemi dei mercati mondiali colpiscono anche Boeing, la più grande costruttrice statunitense di aerei e la maggiore azienda nel settore aerospaziale. La compagnia ha annunciato il taglio di 4’500 posti di lavoro a partire da giugno. Lo conferma il Wall Street Journal. La riduzione prevista è legata al fatto che Boeing ha perso una parte del mercato a causa della crescente richiesta mondiale di aerei a buon mercato. In febbraio, i licenziamenti nelle compagnie aeree americane sono... Continua a leggere

Il picco del lavoro: in futuro non lavoreremo più

Di Fenrir , il - 51 commenti

Sono molto interessato agli articoli che trattano di deflazione tecnologica cioè di quel processo grazie al quale, attraverso nuove innovazioni, usufruiamo di più ricchezza con meno costi e meno lavoro. Rischio Calcolato è un sito che segue approfonditamente questo processo ed ho letto con interesse uno degli ultimi articoli a riguardo: Lavorerete per qualcosa di meglio. Voglio però citare una parte dell’articolo con cui non mi trovo d’accordo: Sono ridicole le urla da... Continua a leggere

L’ascesa di Trump, la discesa degli USA

Di Fenrir , il - 114 commenti

Per chi non lo sapesse in questi mesi si stanno svolgendo le primarie americane, dove i due partiti politici principali, cioè il Partito Repubblicano e il Partito Democratico eleggono internamente il proprio candidato presidente. Ieri si è votato in Nevada per i Democratici e in South Carolina per i Repubblicani. La situazione attuale dei due schieramenti è questa: PARTITO DEMOCRATICO Stati in cui si è votato: IOWA, NEW HAMPSHIRE, NEVADA CANDIDATI: Hillary Clinton 50 delegati, Bernie... Continua a leggere

La necessità di superare il capitalismo

Di Fenrir , il - 164 commenti

Quando si discute su delle ideologie è necessario essere pronti a ricevere insulti o critiche di ogni genere, lo scopo di questo articolo non è però esclusivamente quello di polemizzare o criticare ma vorrebbe avere uno scopo costruttivo, quello di riflettere su qualcosa di nuovo. E’ necessaria però una premessa: chi scrive non è ideologicamente statalista (quindi comunista, socialista, populista, corporativista o fascista) e neppure filo-capitalista (quindi liberale,... Continua a leggere

Mentre le coppie di fatto occupano i riflettori, “le banche italiane solide” si sfracellano: MPS perde quasi il 15% in una sola seduita. -38% da inizio anno! E Il sole 24 ore sa solo urlare Bad bank subito!

Di Joe Black , il - 8 commenti

            Di Joe Black   Male i bancari, tonfo di Mps – Tornando a Piazza Affari, a soffrire maggiormente è il comparto bancario. In particolare è Mps il titolo più tartassato: chiusura a 0,766 euro a -14,76%. Intensissimi gli scambi, ben 121,3 milioni di azioni sono infatti passate di mano. Dall’ultima seduta del 2015 la perdita dell’istituto senese è pari al 38%, ma la caduta è cominciata due mesi e mezzo fa: da fine ottobre il calo... Continua a leggere

L’utilità del nemico islamico

Di Fenrir , il - 51 commenti

In questi giorni sui blog, sui tg e sui giornali, quasi all’unisono si parla di Islam, islamizzazione dell’Europa, violenze di ogni genere sia compiute nei territori in guerra, sia sul suolo europeo, tra molestie e attentatori solitari. La vicenda di Colonia, con tutta la sua sospetta nebulosità, sembra essere il culmine di una strategia, che a molti sembrerà il casuale frutto della politica scellerata di accoglienza indiscriminata attuata in primis da Angela Merkel, ma a... Continua a leggere

Focus Iran. Genuinità e ospitalità nel racconto di un ricercatore napoletano

Di Chris Barlati , il - 19 commenti

TEHERAN – Il blocco delle relazioni diplomatiche tra Iran e Arabia Saudita, sancito dall’esecuzione del leader sciita Nimr al-Nimr, ha inaugurato un nuovo clima di tensioni internazionali. Il bombardamento dell’ambasciata iraniana in Yemen, le improvvise variazioni del prezzo del petrolio e le sempre presenti accuse di terrorismo, oltre a destabilizzare i già precari equilibri geopolitici, preoccupano non poco le potenze dell’area Mediorientale, che vedono nell’Iran l’unico Stato... Continua a leggere

Scenari per il 2016

Di Fenrir , il - 16 commenti

Il 2015 si sta per concludere, tirando le somme possiamo definirlo un anno stagnante con una guerra mondiale strisciante che coinvolge sempre più paesi e sembra senza via d’uscita. Inoltre il riscaldamento globale sembra non essere solo una tesi dei media di regime ma quest’anno sembra essere confermato dato che è l’anno più caldo degli ultimi decenni e mezzo mondo è soffocato dallo smog. Detto questo, proviamo a stilare qualche possibile scenario per il 2016. 1)... Continua a leggere

Io non ci credo

Di Fenrir , il - 49 commenti

Mi sono preso un periodo di riflessione per valutare i fatti delle ultime due settimane dalla deriva terroristica allo stato di emergenza costante in cui sembra vogliano farci vivere e la conclusione a cui sono giunto è che non ci credo al fatto che tutto questo sia un’evoluzione causale della situazione. Personalmente in questo sito ho cercato, nel limite del possibile, di scrivere articoli con analisi neutrali senza schierarmi per nessuno dei soggetti valutati, alcuni mi hanno... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi