Archivi per tag: deficit

Una politica che rinnova il contratto degli statali alle 4 del mattino del 23 dicembre è marcia dentro

Di Mauro Bottarelli , il - 132 commenti

23 Dicembre 2017. Ore 03:56. Dopo quasi 10 anni di blocco contrattuale, è stato appena firmato, con le organizzazioni sindacali, il primo nuovo #contratto dei dipendenti delle PA. — Marianna Madia (@mariannamadia) 23 dicembre 2017 Niente dati. Percentuali. Riscontri. Solo la notizia, i cui contenuti potete approfondire nei link all’interno dell’articolo. E un dato di fatto, a mio modo di vedere incontrovertibile. Alle 4 del mattino, dopo dieci anni, lo spirito natalizio che... Continua a leggere

Egon von Greyerz : i presidenti responsabili del fallimento degli Stati Uniti

Di Ticino Live , il - 5 commenti

Dal portale www.blognews24ore.com Da un articolo dell’economista svizzero Egon von Greyerz, pubblicato il 12 settembre sul portale Goldswitzerland.com. Dall’elezione di Ronald Reagan nel 1981, gli Stati Uniti hanno avuto 5 presidenti che hanno speso somme in costante aumento. Questa ha causato la più grande impresa di stampa di moneta della storia. Non sono solo le banche centrali che stampano moneta. I governi che prendono a prestito grosse somme fanno la stessa cosa, perché questi... Continua a leggere

L’Iran torna nel mirino Usa e la Marina russa diventa una minaccia ufficiale. Speriamo sia Yalta 2.0, altrimenti…

Di Mauro Bottarelli , il - 66 commenti

Il 30 dicembre Kyle Raines, un portavoce del Comando centrale americano, ha reso noto che quattro giorni prima l’Iran aveva testato diversi razzi vicino a navi da guerra occidentali, compresa la portaerei americana USS Harry S. Truman e a imbarcazioni commerciali nello Stretto di Hormuz.”Un’azione altamente provocatoria, sparare così vicino a navi della coalizione e commerciali all’interno di una linea di traffico marittimo riconosciuto internazionalmente non è... Continua a leggere

Falliti i vari QE, sarà la guerra permanente all’Isis a evitare una nuova recessione?

Di Mauro Bottarelli , il - 14 commenti

Dopo l’attentato di Parigi e le pessime performance della Borse mediorientali di domenica, ieri ci si attendeva sui mercati il più classico dei Black Monday: non è andata così, anzi il Dow Jones ha chiuso con un guadagno in tripla cifra. Per un semplice fatto: il Giappone – o nella fattispecie, l’ennesima riprova del fallimento di Abenomics – ha piazzato sul tavolo da gioco dei casinò globali il seguente risultato, ovvero la quinta recessione! Su base annua il Pil... Continua a leggere

La Zona euro sempre nella spirale del debito

Di Ticino Live , il - 1 commento

Il prossimo anno gli Stati membri della Zona euro prenderanno a prestito sui mercati fra 850 e­­­ 900 miliardi di euro. Se da un lato diminuiscono i deficit di bilancio, dall’altro aumentano gli importi da rimborsare. Deficit in calo ma un debito enorme. La Zona euro avrà bisogno di tempo per cancellare l’impronta della crisi e uscire dalla spirale del debito. L’anno prossimo, gli Stati che ne fanno parte contrarranno debiti sui mercati finanziari per 850-900 miliardi di... Continua a leggere

Zona euro : debito pubblico in continuo aumento

Di Ticino Live , il - 1 commento

Nella Zona euro il debito pubblico è aumentato sino a raggiungere il 92.2% del Pil. Il suo tasso va oltre il 160% del Pil in Grecia e il 130% in Italia. Gli europei continuano a portare il peso del debito dello Stato. Stando alle ultime cifre pubblicate dall’istituto Eurostat, nella Zona euro la percentuale del debito pubblico si attesta al 92.2% del Pil nel primo trimestre 2013, contro il 90.6% del quarto trimestre 2012. In vetta alla classifica dei paesi più indebitati ci sono la... Continua a leggere

Con Monti abbiamo solo guadagnato tempo, ma non basta

Di Federico Punzi , il - Replica

Le stime diffuse dall’Ocse delineano una prospettiva nient’affatto incoraggiante per la nostra economia. Nel 2012 il calo del Pil sarà del 2,2%. Tutto sommato un dato a cui ci eravamo abituati dopo le stime del governo e di altre autorevoli istituzioni, tutte intorno al -2,4%. Ciò che preoccupa è che l’Ocse prevede una cospicua contrazione del Pil anche nel 2013 (-1%), ancor più grave sia perché tra il 2008 e il 2012 si è già contratto molto – alla fine di... Continua a leggere

Cuneo fiscale: a Parigi si agisce, a Roma rapporti chiusi nei cassetti

Di Federico Punzi , il - Replica

A fronte di un calo del Pil, cioè della ricchezza prodotta nel nostro paese, del 2,4% nel 2012, il governo si ritrova nei primi nove mesi dell’anno (gennaio-settembre) un aumento delle entrate tributarie del 3,8%. Siamo in recessione ma lo Stato ci guadagna. Com’è possibile? Verrebbe da pensare al miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci, invece si tratta di un corposo trasferimento, non tanto di ricchezza – perché di nuova non ne è stata creata – ma di risparmi... Continua a leggere

Obama-Romney, la posta in gioco

Di Federico Punzi , il - Replica

La posta in gioco di queste elezioni presidenziali, forse le più gravide di conseguenze degli ultimi trent’anni, è molto alta e altrettanto chiara: è minacciata l’essenza stessa dell’America, l'”eccezionalismo” americano. Con altri quattro anni di Obama proseguirebbe a tappe forzate il processo di “europeizzazione” degli Stati Uniti. E il paradosso è che questo avverrebbe proprio nel momento in cui la crisi mostra il fallimento di un certo modello... Continua a leggere

Lo dice anche la Corte dei Conti: la cura Monti non basta

Di Federico Punzi , il - Replica

Che al momento Mario Monti sia la figura che offre più garanzie come capo del governo non ci sono dubbi. Ma le formule “Monti-bis” o “agenda Monti”, che ci accompagneranno per tutta la campagna elettorale, appaiono del tutto vuote. Ad evocarle sono i gruppi politici che pensano di farsi traghettare nella nuova legislatura sfruttando l’inerzia della credibilità del professore, senza alcuno sforzo di elaborazione programmatica e di rinnovamento. Lo stesso Monti,... Continua a leggere

Perché la rotta Monti non basta, servono nuove coordinate

Di Federico Punzi , il - Replica

E’ passato quasi inosservato l’aggiornamento del Def – documento di economia e finanza – adottato dal Consiglio dei ministri, ma qualsiasi governo politico non l’avrebbe passata così liscia. Si può perdonare a un governo di tecnici, con un economista presidente del Consiglio e uno al Tesoro, di sbagliare così platealmente le previsioni macroeconomiche del paese, sottovalutando addirittura della metà il calo del Pil nell’anno in corso, e nonostante... Continua a leggere

Oggi l’aggiornamento del DEF: Monti rivedra’ PIL, Deficit e Debito 2012…. continuando a mentire

Di Gpg Imperatrice , il - 15 commenti

La Revisione del DEF: previsioni in forte peggioramento  Oggi alle 15 il ministero dell’Economia aggiornera’ il DEF: le anticipazioni dicono che rivedranno il PIL nel 2012 dal -1,2% al -2,1%, e a 2,2% dal precedente 1,7% l’obiettivo di indebitamento in rapporto al Pil. Lo riferisce una fonte governativa spiegando che nel 2013 il governo ritiene ancora credibile una variazione positiva del Pil, anche se di poco superiore allo zero e comunque sotto la precedente stima di... Continua a leggere

Etichette: , , ,

Tasso di Sostenibilita’ e Parassitismo 2011 (deficit gemelli…): confronti mondiali, nazione per nazione – Reload

Di Gpg Imperatrice , il - 24 commenti

Avete sentito spesso parlare di DEFICIT GEMELLI nei quotidiani, media, etc. negli ultimi anni, generalmente con riferimento agli USA Ebbene in questo post parliamo esattamente di questo, e vogliamo dare ai lettori di RISCHIO CALCOLATO un indicatore inedito, il TASSO DI SOSTENIBILITA’ E PARASSITISMO, che e’ pari alla somma del CONTO CORRENTE DELLA BILANCIA DEI PAGAMENTI  e del DEFICIT PUBBLICO. In sintesi e’ un’indicatore che da’ l’idea di quanto in una... Continua a leggere

Spazzate via le stime ultra-ottimistiche di Monti

Di Federico Punzi , il - Replica

«Lo scenario globale è ulteriormente peggiorato. E in Italia la diminuzione del Pil proseguirà» anche nella seconda metà del 2012, seppure con «qualche timido segnale di rallentamento della flessione a partire dall’estate inoltrata». Ma nessuna ripresa entro l’anno. Lapidarie le conclusioni dell’analisi mensile del Centro studi di Confindustria. Quello prospettato è uno scenario coerente con la previsione sul Pil annuo che l’associazione degli industriali ha... Continua a leggere

Smascherato il bluff-Italia

Di Federico Punzi , il - Replica

Per capire perché la ricetta Monti non sta funzionando, non riesce a sortire gli effetti sperati, “sganciando” il nostro destino da quello di greci e spagnoli, in questo articolo di Alberto Bisin, su la Repubblica, c’è tutto quello che serve. L’errore fatale sta nel tipo di rigore imposto al Paese, perché «c’è rigore e rigore», ma soprattutto ci sono le formidabili resistenze del sistema Italia, delle sue caste, al cambiamento. Riassumendo: bluff Italia,... Continua a leggere

Monti-bis ha senso solo se Monti candidato premier

Di Federico Punzi , il - Replica

L’ipotesi di voto anticipato in autunno riflette il nervosismo e la debolezza di tutti gli attori in campo. Innanzitutto del premier Mario Monti, politicamente indebolito dall’evidenza che la sua cura non sembra sortire gli effetti sperati. Sono trascorsi nove mesi e in termini di rischio default, o di necessità di chiedere un salatissimo salvataggio, siamo più o meno laddove eravamo nel dicembre scorso, con l’aggravante di avere nel frattempo sparato/sprecato parecchie... Continua a leggere

Verso la Bancarotta: ecco come l’Italia ha “bruciato” 20 anni !!!

Di Gpg Imperatrice , il - 29 commenti

Ritengo utile dirvi di esaminare i 5 grafici che seguono tutti insieme, per avere un quadro d’insieme e capire che l’Italia ha letteralmente gettato al vento 20 anni e l’opportunita’ di bassi tassi, non approfittando dei bassi tassi di interesse per risanare il paese, tanto nei conti pubblici, quanto per fare le necessarie riforme per modernizzare il parco produttivo, distributivo e lavorativo del paese. E’ altrettanto utile capire che siamo purtroppo in buona... Continua a leggere

Etichette: , ,

La Confindustria stima il Deficit 2012 al 2,6% e parla di Abisso: buco nel conti pubblici di 15 miliardi….(son di piu’, son di piu’!!!)

Di Gpg Imperatrice , il - 13 commenti

Ricapitoliamo:   Dicembre 2011:   Monti annuncia il deficit 2012 all’1,5%, e che non serviranno altre manovre   Aprile 2012:   Il governo, nel silenzio generale fissa il deficit 2012 all’1,7% (gratta uno 0,2%, massi’, tanto uno 0,2% non se lo caga nessuno) e smentisce sforamenti o altre manovre.   Inizio Maggio 2012: la commissione Europea stima il deficit 2012 al 2,0% (buco da 5 miliardi); il governo smentisce   12 Maggio 2012: Rischio Calcolato stima il deficit... Continua a leggere

Etichette: , , ,

Il programma liberale c’è, ma le gambe "politiche"?

Di Federico Punzi , il - Replica

«Un programma per i prossimi 50 anni», è l’ambizioso sottotitolo di “Sudditi”, il nuovo libro dell’Istituto Bruno Leoni presentato mercoledì a Roma. Ma chissà che non ne nasca un programma di governo per i prossimi 5 anni, quelli della legislatura 2013-2018. Scritto a più mani e curato da Nicola Rossi, economista e presidente del think tank liberale, è una serie di saggi brevi con un unico comune denominatore: il rapporto tra Stato e cittadini. (…) Un vero... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi