Archivi per tag: demografia

Mentre noi guardiamo il film che il potere proietta, immigrati e precarietà preparano il nuovo mondo

Di Mauro Bottarelli , il - 65 commenti

La notizia in Italia non è praticamente arrivata: qualche breve accenno e niente più. In Francia e negli USA, invece, ha suscitato grande scalpore. Lunedì la polizia francese ha sventato un attentato per uccidere il presidente, Emmanuel Macron, nel corso della parata sugli Champs Elysées – location preferita da quei tradizionalisti dei francesi per le loro false flag, in effetti molto pittoresche – per il 14 luglio, quando sarà in compagnia nientemeno che di Donald Trump. A... Continua a leggere

Qualcuno fermi il duo Abe&Kuroda prima di una Fukushima economico-finanziaria

Di Mauro Bottarelli , il - 14 commenti

“Creare un’economia forte continuerà ad essere la mia priorità maggiore”. Così il premier giapponese, Shinzo Abe, la settimana scorsa ha presentato il suo nuovo programma economico, tre nuove “frecce” per far ripartire il Paese: 20% di crescita in più, maggior tasso di fertilità e maggior sicurezza sociale, ovvero più welfare, incluse facilitazioni per chi pur lavorando si prende cura degli anziani. Insomma, nuovo debito. Ma partiamo da qui, ovvero dal... Continua a leggere

In amorevole memoria dei Brics. Una prece

Di Mauro Bottarelli , il - 16 commenti

Temo che sui mercati si cominci a guardare alla Cina con occhio diverso. Primo, perché gli stessi cinesi stanno dimostrando con il passare dei giorni, sempre meno fiducia nelle loro autorità, sia politiche che monetarie. Come ci mostra il grafico, infatti, il margin debt a Shanghai è ai minimi da nove mesi ed è in calo costante da undici giorni di fila. Ma, forse, più interessanti ancora sono questi altri due grafici, il primo dei quali ci mostra come le posizioni aperte di cds cinesi... Continua a leggere

La Cina tra “ciclo del maiale” e mercato del lavoro in stallo strutturale

Di Mauro Bottarelli , il - 1 commento

Dopo tanta America, che comunque tornerà molto presto in risposta all’iniziativa editoriale de “La Stampa” per l’estate (un viaggio-reportage nella ripresa statunitense), torniamo agli amici cinesi. I quali, venerdì scorso, hanno davvero dato il meglio di sé e lo hanno fatto per via ufficiale. Attraverso il suo microblog, la China Securities Regulatory Commission (CSRC) ha infatti annunciato che “per un certo numero di anni a venire, la China Securities Finance... Continua a leggere

La Cina annega nel debito, invecchia rapidamente e l’economia rallenta. Ma in Borsa tutto ok

Di Mauro Bottarelli , il - 19 commenti

Dunque, Shanghai Composite in spolvero ieri dopo che le autorità cinesi hanno imposto il bando sullo short selling, al quale pare seguiranno a breve l’obbligo di buyback per chiunque abbia avuto l’ardire di vendere titoli (con fustigazione in sala mensa), l’eliminazione del tasto “sell” da tutti i terminali operativi e l’apertura di un conto titoli a carico dello Stato per ogni nuovo nato, il quale però non dovrà giocare con le macchinine ma imparare i... Continua a leggere

L’economia mondiale è ferma. In compenso, il debito scoppia di salute

Di Mauro Bottarelli , il - 16 commenti

Che gli Stati Uniti siano tutto tranne che economicamente in salute, ormai è assodato (a parte per qualche mente illuminata che dovrebbe spiegarmi come mai ieri il Treasury a 30 anni Usa ha sfondato quota di yield 3% se la sell-off obbligazionaria di giovedì scorso era solo un una tantum legato alle parole della Yellen), il problema è: chi farà da driver alla ripresa mondiale? La Cina con il suo Pil in continuo calo (qualcuno parla di una crescita reale che non va oltre il 4,3%, contro il... Continua a leggere

Eta’ mediana in tutti i paesi del mondo

Di Scenari Economici , il - 4 commenti

Scenarieconomici.it Capire gli andamenti demografici, e’ la chiave per comprendere le tendenze economiche di lunghissimo periodo. Studiatevi questa mappa con estrema attenzione. L’eta’ mediana si ottiene sommando l’eta’ di tutta la popolazione e dividendola per il numero di persone facenti parte della popolazione stessa. L’Italia e’ il paese piu’ vecchio del mondo, dopo Giappone e Germania. Altre cosette da guardare con interesse: la Cina sta... Continua a leggere

Tendenze Demografiche: sempre meno bambini, sempre piu’ immigrati ed anziani.

Di Scenari Economici , il - 6 commenti

Scenarieconomici.it E’ uscito il Bilancio Demografico Nazionale by Istat che fotografa l’Italia al 31 Dicembre 2013. I dati principali: Siamo 60,8 milioni (di cui 5 milioni di stranieri) In 12 anni la Popolazione e’ cresciuta di 3,8 milioni di unita’ (essenzialmente grazie all’immigrazione) La Lombardia resta la regione piu’ popolosa con circa 10 milioni di abitanti (+1 milione in 12 anni), ma la novita’ e’ che il Lazio supera la Campania al... Continua a leggere

Indicatori demografici Regionali in Europa in 4 Mappe

I dati di seguito di Eurostat fotografano lo stato demografico del vecchio continente al 2010, regione per regione.   VARIAZIONE NATURALE DELLA POPOLAZIONE Le aree in maggior declino demografico naturale sono: Germania (specie le regioni orientali), Balcani, Portogallo e Paesi Baltici Le aree in crescita demografica naturale sono: Turchia, Irlanda, aree di Londra e Parigi   IMMIGRAZIONE ED EMIGRAZIONE DELLA POPOLAZIONE Le aree che nel 2010 attiravano piu’ immigrati: Regno Unito,... Continua a leggere

L’immobiliare: la spinta demografica che non c’è

Di Giovanni Baudo , il - 13 commenti

Nei diversi articoli in cui è stato trattato l’argomento “immobiliare” si è indicato, come ingrediente base per l’espansione del mercato immobiliare, la crescita demografica. Il perchè la crescita demografica genera pressione dal lato della domanda di immobili per uso residenziale è compreso in modo intuitivo. Crescita demografica significa aumento della popolazione e la popolazione in qualche modo dev’essere logisticamente sistemata. Va da se che esiste un certo... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi