Archivi per tag: derivati

Per salvare Deutsche Bank, la Merkel trascina l’Europa in guerra contro la Russia. E Obama ride

Di Mauro Bottarelli , il - 205 commenti

Non so voi ma io non credo alle coincidenze. E nelle ultime ore, troppe cose sono accadute seguendo un unico filo per provare a cambiare le mie convinzioni proprio adesso. Stamattina a Francoforte, Deutsche Bank ha aggiornato il minimo storico, scendendo per la prima volta in cifra singola per il prezzo del suo titolo. Un vero tracollo. -8% in apertura, seguito a quello di giovedì sera a Wall Street, dopo che Bloomberg aveva casualmente visionato un documento in base al quale 10 hedge funds... Continua a leggere

Brexit o non Brexit, il mercato teme qualcosa. E il principale indiziato ha gli occhi a mandorla

Di Mauro Bottarelli , il - 3 commenti

Riguardo all’ipotesi di Brexit, ovvero di addio da parte del Regno Unito all’Ue nel referendum del prossimo 23 giugno, si è scatenato il panico generale dei poteri forti. Dall’FMI al governatore della Bank of England, da Obama ai papaveri di Bruxelles, è un continuo mettere in guardia – al limite del terrorismo psicologico – dai rischi che una scelta tale rappresenterebbe per la stabilità sociale ed economica della Gran Bretagna, oltre che per la sua sicurezza... Continua a leggere

Ridurre Trump a stereotipo è rischioso. Lui ci dice come sta realmente l’America. E cosa rischia

Di Mauro Bottarelli , il - 24 commenti

Nemmeno il tempo di archiviare il turno elettorale del weekend e l’America torna ai seggi, oggi in Nevada per i caucus repubblicani e sabato in South Carolina per le primarie democratiche. Il fine settimana ci ha consegnato un Donald Trump sempre più protagonista e l’addio – sempre troppo in ritardo – di Jeb Bush, segnale simbolico della fine della dinastia texana nella politica Usa. La quale, a mio avviso, non può che beneficiarne. In campo democratico Hillary... Continua a leggere

Il rischio bancario globale sta salendo. E forse servirà un’altra Lehman da sacrificare

Di Mauro Bottarelli , il - 4 commenti

I mercati stanno dicendoci di prepararci a qualcosa di poco piacevole da qui alle riunioni di Fed e Bce del prossimo marzo? Il sistema bancario sta davvero per varcare il Rubicone del rischio di controparte? Parrebbe di sì. Questo grafico ci mostra come il rischio bancario globale stia salendo, sia in Europa che in Asia che negli Usa. Ma sono alcuni soggetti TBTF a far riflettere in queste ore. Partiamo da qui, ovvero dai credit default swaps di Deutsche Bank, i quali sembrano tracciare lo... Continua a leggere

Il Capodanno di Colonia come il vaso di Pandora: in Germania società e politica vanno in pezzi

Di Mauro Bottarelli , il - 24 commenti

Questa notizia non avrà le prime pagine dei giornali ma le meriterebbe ampiamente: domani, infatti, il primo ministro bavarese, Horst Seehofer, volerà a Mosca per incontrare Vladimir Putin in quello che viene visto come un viaggio di primo disgelo e la prova che Berlino ha bisogno di mantenere vivi i rapporti con la Russia. Horst Seehofer come Franz Josef Strauss, il quale nel 1987 volò nella capitale russa per incontrare Mikhail Gorbachev e ribadire l’importanza di creare un dialogo... Continua a leggere

L’economia Usa scoppia di salute. Anzi, sta proprio scoppiando. E se Cina e Glencore…

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Dunque, Janet Yellen giovedì scorso ha ribadito che la Fed alzerà i tassi di interesse verso la fine dell’anno se i dati macro provenienti dall’economia reale lo consentiranno. Perfetto, se davvero questa è la narrativa, potremmo esserci visto che in contemporanea con le parole del numero uno delle Fed sono state riviste al rialzo le stime sull’economia statunitense relative al secondo trimestre, con la crescita del Pil pari al 3,9% rispetto al +3,7% stimato in precedenza... Continua a leggere

La manipolazione delle Banche centrali è completa, il mondo è un enorme QE

Di Mauro Bottarelli , il - 3 commenti

Ops, la Cina potrebbe avere un problemino. E non parlo dello Shanghai Composite che anche ieri ha sfiorato ribassi intraday del 3%, salvo chiudere in positivo dopo l’ennesima iniezione di liquidità via repo a 7 giorni. Parlo del duro attacco dell’ISDA, l’istituzione che rappresenta i più grandi dealers mondiali, la quale ha detto chiaro e tondo che “oggi come oggi i nostri membri stanno guardando i loro bilanci e stanno cercando di capire quanto valgono le loro... Continua a leggere

Truffa sui derivati. UBS assolta a Milano

Di Ticino Live , il - Replica

La Corte d’Appello di Milano ha assolto UBS, Deutsche Bank, Depfa Bank e Jp Morgan imputate per la truffa dei derivati ai danni del Comune di Milano. Ribaltata la sentenza con cui in primo grado le quattro banche erano state condannate al pagamento di un milione di euro di multa e alla confisca di 89 milioni di euro. “Il fatto non sussiste – hanno detto i giudici. Le quattro banche e diversi loro funzionari erano accusati di truffa aggravata ai danni del comune di Milano, in... Continua a leggere

Derivati. Negli Stati Uniti vince la lobby delle banche

Di Ticino Live , il - Replica

I regolatori del settore bancario negli Stati Uniti speravano di riuscire ad imporre una maggiore trasparenza e ad aumentare la concorrenza nel settore, ma ora si apprestano a rinunciare ad uno dei punti più importanti della legge Dodd-Frank. Questa legge, approvata nel 2010, prevede che i gestori di hedge funds siano obbligati a rompere quello che, di fatto, costituisce un vero e proprio oligopolio (le 5 più grandi banche del Paese – JP Morgan, Citigroup, Morgan Stanley, Goldman... Continua a leggere

Troppo grandi per fallire. Ma comunque sempre più grandi

Di Ticino Live , il - Replica

Le chiamano banche “too big to fail”, troppo grandi per essere lasciate fallire. Eppure i principali istituti di credito diventano sempre più grandi e esposti ai rischi. Stando alle rilevazioni del periodo ottobre-dicembre 2011, le cinque più grandi banche al mondo (JP Morgan Chase, Bank of America, Morgan Stanley, Goldman Sachs e HSBC) contano per il 95,7% (220’000 miliardi di dollari) del mercato dei derivati. Una bomba che in totale raggiunge i... Continua a leggere

Brividi Lungo la Schiena: Il CME Sospende per Tutta la Giornata il Trading sui Derivati del Petrolio (Agg: Ha Riaperto!)

Di FunnyKing , il - 2 commenti

ore 21.14: I Derivati sul petrolio hanno riaperto, occhio ai prezzi. ________________________________ Cosa diavolo sta succedendo sul complesso di derivati più trattato del mondo? Perchè il CME ha sospeso il trading su ogni derivato sul petrolio fino a fine giornata? Come mai solo sul petrolio e non sul resto? Ho appena letto la notizia su ZeroHedge e da ex-trader sulle commodities mi corre un brivido gelido lungo la schiena. Escludo che si tratti di un guasto tecnico, le macchine del CME... Continua a leggere

Etichette: ,

La mostruosità di alcuni derivati.. (Over the counter) .!!!: “

Di Carlo Scalzotto , il - Replica

Una verità che non ha bisogno di dimostrazione, ci fa pensare che prima del 1971, anno in cui si abbandonò il cosidetto ‘dollar standard’, (regime basato sul dollaro, ed ancorato all’oro, in vigore dal 1934 e abbandonato appunto in quell’anno) esisteva una relazione costante tra risparmi ed investimenti. Era talmente trasparente il rapporto tra l’offerta di moneta ed un indicativo ‘gold standard’ che quando avevi bisogno di investire, bastava andare in... Continua a leggere

Etichette:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi