Archivi per tag: economia

Ecco i grandi spendaccioni e il bagno di sangue fiscale che li attende

di David Stockman Donald Trump è un presidente che ha l’aspirazione di far tornare grande l’America, ma senza una parvenza di programma politico che possa raggiungere tale obiettivo. E nessuna prospettiva che le classi dirigenti gli permetteranno di governare. In realtà, lo contrasteranno ad ogni turno — più che evidente dalla campagna isterica sugli hacker russi che è stata condotta contro Donald Trump durante le ultime settimane della campagna elettorale, e poi con... Continua a leggere

Il fronte unito degli americani: programmi federali intoccabili

di Gary North Reality Check Ci è stato spesso ripetuto che gli Stati Uniti sono profondamente divisi oggi. Se solo fosse vero… Parliamo di alcune divisioni reali nella storia americana. La nazione era profondamente divisa nel 1775-1781, quando le colonie nordamericane non-canadesi dell’Impero britannico combattevano una guerra civile per secedere. Ciò produsse l’unica iperinflazione nella storia americana. Cominciò con una rivolta fiscale, quando le imposte totali... Continua a leggere

La gigantesca bolla di Donald Trump è prossima allo scoppio

di David Stockman Ci sono state numerose eruzioni di esuberanza irrazionale da quando Alan Greenspan ha lanciato l’era moderna della pianificazione monetaria centrale in risposta al crollo del mercato azionario nell’ottobre 1987. Ma la presunta reflazione partorita dopo l’elezione di Trump, è quella che le batte tutte. Questo perché Donald Trump è destinato ad essere il Grande Sfasciatore della storia — non il presunto salvatore dell’attuale sistema finanziario e... Continua a leggere

Paesi Bassi. Inizia la stesura del rapporto per uscire dalla Zona euro

Di Ticino Live , il - 8 commenti

dal portale www.blognews24ore.com I Paesi Bassi starebbero pensando di abbandonare la Zona euro. Un gruppo di deputati olandesi ha chiesto la preparazione di un rapporto sul futuro della moneta unica, prima di un dibattito in Parlamento sull’opportunità di uscire dalla Zona euro. I lavori sono stati avviati a seguito di preoccupazioni riguardanti la politica dei tassi bassi attuata dalla Banca centrale europea e il suo impatto sui risparmiatori olandesi. Il rapporto dovrà anche immaginare... Continua a leggere

L’eredità disastrosa di Greenspan

di David Stockman È stato quasi 20 anni fa, il giorno in cui Alan Greenspan diede il suo famoso discorso “sull’esuberanza irrazionale”. Non sapeva quali conseguenze nefaste avrebbe scatenato. Ciononostante la sua eredità disastrosa ancora non ha subito la condanna che si merita. All’epoca pensò che la stampa monetaria della FED nel corso dei primi nove anni del suo mandato, avrebbe potuto stimolare gli spiriti animali nel mercato azionario. Il Nasdaq 100 era pari a... Continua a leggere

Prima la guerra al contante, poi la guerra all’oro

Di Francesco Simoncelli , il - 70 commenti

di James Rickards Le élite globali stanno utilizzando i tassi d’interesse negativi e l’inflazione per sottrarre il vostro denaro. L’idea dietro la guerra al contante è quella di convogliare i risparmiatori nei conti bancari digitali in modo che il denaro possa essere sottratto loro sotto forma di tassi d’interesse negativi. Un modo per evitare i tassi d’interesse negativi è quello di detenere contanti. Non si può imporre i tassi d’interesse negativi sui... Continua a leggere

La Trumponomics collasserà sotto una montagna di debiti

Di Francesco Simoncelli , il - 67 commenti

di David Stockman I mercati finanziari si stanno dirigendo verso una tempesta perfetta: fallimento delle banche centrali, carneficina nel mercato obbligazionario, una recessione mondiale ed un bagno di sangue fiscale a Washington. Gli investitori dovrebbero correre a tutta velocità verso le uscite. Ciò che fermerà la Trumponomics sarà il debito — circa $64,000 miliardi. Questo è ciò che sta schiacciando l’economia americana, e fino a quando la meccanica della sua crescita... Continua a leggere

Euro a velocità variabile: quali soluzioni?

Di Fenrir , il - 26 commenti

  Ormai da più parti l’Euro viene messo sotto accusa a causa del fatto, dimostrato sia a livello analitico che empirico, che i paesi economicamente più forti ne siano avvantaggiati mentre i più deboli no. Il grafico sopra riportato dimostra chiaramente come le aree già svantaggiate come quelle dell’Europa meridionale abbiano peggiorato la propria situazione, come anche quelle più ricche tra l’Italia occidentale e la Spagna orientale, mentre la situazione... Continua a leggere

Etichette: ,

Wall Street sta chiamando le pecore al macello… di nuovo

Di Francesco Simoncelli , il - 10 commenti

di David Stockman Per la prima volta sin dagli anni ’30 ci sarà un crollo per Wall Street ed una recessione per Main Street, ma la Città Imperiale sarà incapace di porre rimedio ad entrambe le faccende. Ecco perché la storia finanziaria non è circolare; è cumulativa e verranno fatti a pezzi tutti gli artifici fiscali e monetari, gli espedienti e le frodi che sono stati implementati dallo stato per mantenere viva un’illusione di prosperità e prezzi degli asset finanziari... Continua a leggere

Il Brexit in 10 cifre

Di Ticino Live , il - 11 commenti

dal portale www.blognews24ore.ch Il sito Politico.eu ha preso conoscenza di 21 rapporti che circolano all’interno del Parlamento europeo circa i negoziati sul Brexit. Qui di seguito 10 cifre che sottolineano l’enormità della sfida. 20833 – Il numero delle regolamentazioni e delle leggi dell’Unione europea che devono essere esaminate per essere modificate. 12 – Il numero di volte in cui “Regno Unito” viene menzionato nel Trattato di Lisbona. 2064 – Ultimo anno di pagamento delle... Continua a leggere

Etichette: ,

Cicli del credito e l’oro

Di Francesco Simoncelli , il - 3 commenti

di Alasdair Macleod Lo shock per l’elezione di Trump ha prodotto reazioni inattese sui mercati, in parte spiegate da investitori che hanno acquistato titoli azionari e dollari e che hanno venduto altre valute e oro. Questo perché il presidente Trump ha dichiarato che realizzerà investimenti in infrastrutture ed alleggerirà le politiche fiscali. Se perseguirà questo piano, ciò significherà deficit di bilancio più grandi e tassi d’interesse più elevati. L’aspetto... Continua a leggere

La Trumponomics non aiuterà l’entroterra americano

Di Francesco Simoncelli , il - 9 commenti

di David Stockman Le principali misure necessarie per sradicare la cultura della Finanza delle Bolle sono poche e semplici: abrogazione della legge Humphrey-Hawkins, abolizione del Federal Open Market Committee (FOMC) e vendita del debito di Tesoro USA e delle GSE in pancia alla FED. Questo è tutto — perché la determinazione dei prezzi in un mercato libero farebbe tutto il resto. In una parola, farebbe rigare dritto la FED e permetterebbe ai tassi d’interesse, alla curva dei... Continua a leggere

Trump deve licenziare Janet Yellen

Di Francesco Simoncelli , il - 10 commenti

di David Stockman Gli statalisti keynesiani presso la FED pensano che i bust devastanti sin dal 1987 sono stati causati da un mix tra esuberanza eccessiva degli investitori, troppa deregulation, una mania una tantum riguardo gli immobili e un’accoppiata avidità/corruzione a Wall Street. E non trascurate alcuni dei motivi più inverosimili riguardo i due crolli finanziari di questo secolo. Primo tra questi è la favola di Greenspan/Bernanke secondo cui i lavoratori cinesi che guadagnano... Continua a leggere

L’ansia tedesca per l’inflazione potrebbe portare ad uno shock elettorale nel 2017

Di Francesco Simoncelli , il - 18 commenti

di Brendan Brown Il mantra della BCE, che imposta la sua linea di politica in base all’unione monetaria nel suo complesso e non per il suo grande membro (Germania), potrebbe far comparire un evento imprevedibile — sotto forma di shock politico tedesco il prossimo autunno. I funzionari politici con sede a Francoforte stanno ignorando le osservazioni dell’economista premio Nobel Robert Mundell: le banche centrali dei vari stati membri non sono attente ai sintomi... Continua a leggere

La guerra al denaro contante peggiora

Di Francesco Simoncelli , il - 16 commenti

di James Rockards La guerra al denaro contante è un tema che ho riproposto molte volte. Questa guerra è in pieno svolgimento in Europa e negli Stati Uniti. Gli stati prevedono di utilizzare i tassi d’interesse negativi, le tasse e altre tecniche per derubare i risparmiatori della loro ricchezza. Per farlo, devono far finire i risparmi in conti digitali presso le grandi banche controllate dallo stato. Fino a quando i risparmiatori detengono contanti, possono evitare molte di queste... Continua a leggere

La rivoluzione fallita

Di Francesco Simoncelli , il - 15 commenti

di David Stockman Le rivoluzioni hanno a che fare con cambiamenti drastici all’interno di un regime di potere stabilito. I piani di Ronald Reagan, tuttavia, non comprendevano fin dal principio cambiamenti di questo genere. Ma i miei piani sì, e non solo i miei, ma anche quelli di un piccolo gruppo di intellettuali sostenitori della visione economica che privilegia l’offerta alla domanda (supply-side economics). La Rivoluzione Reagan, come allora la definii, richiedeva un assalto al... Continua a leggere

I bond vigilantes fermeranno la Trumponomics

Di Francesco Simoncelli , il - 3 commenti

di David Stockman Sì, i bond vigilantes sono tornati. Accolgo con favore il ritorno dei bond vigilantes e non solo perché sono l’unica forza che può fermare la folle corsa verso un bagno di sangue fiscale, il quale è stato favorito dal team di Trump. Il loro ritorno segna anche la fine della falsificazione del debito e dei prezzi di altri asset finanziari, implementata dalle banche centrali di tutto il mondo a partire dalla metà degli anni ’90. Ciò che è realmente accaduto... Continua a leggere

Il palcoscenico internazionale – di bike

Di Ticino Live , il - Replica

  Premessa : “Un Paese non può isolarsi dal resto del mondo e risolvere da solo i suoi problemi senza tener conto del contesto internazionale”….a meno che il resto del mondo non si riveli una Torre di Babele incapace ormai di trovare la giusta rotta per approdare ad una stabilità monetaria ed economica seria. Le importazioni e le esportazioni sono sicuramente una componente fondamentale della vita dei paesi industrializzati. Proprio per questo il modello imposto oggi da una moneta... Continua a leggere

Il piano Ghiaccio-9

Di Francesco Simoncelli , il - 9 commenti

di James Rickards La metafora principale che uso nel mio ultimo libro, The Road to Ruin: The Global Elites’ Secret Plan for the Next Financial Crisis, è qualcosa che si chiama “Ghiaccio-9”. Ghiaccio-9 può risultare familiare ad alcuni lettori, forse non alla maggior parte, poiché è qualcosa che ho preso in prestito dal romanziere Kurt Vonnegut. Scrisse un breve romanzo nei primi anni ’60 chiamato proprio Ghiaccio-nove. Se non lo conoscete, vi consiglio di leggerlo. È... Continua a leggere

Bonificare la palude 2.0: Trump & Reagan

Di Francesco Simoncelli , il - 44 commenti

di David Stockman C’è una certa rabbia per l’idea che Donald Trump possa essere un degno successore di Ronald Reagan e quindi innescare un boom economico nel mercato azionario. Infatti ci sono ancora in giro supply-sider, come Stephen Moore, che insistono sul fatto che la cosiddetta Trumpenomics innescherà un boom ed una crescita economica. Possiamo aspettarci che i venditori ambulanti di azioni a Wall Street credano stupidamente ad una prospettiva così fantasiosa, ma è... Continua a leggere

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.