Archivi per tag: Egitto

Repubblica punta Londra, Al Sisi va lasciato stare: alleluja, il caso Regeni è forse diventato politico?

Di Mauro Bottarelli , il - 31 commenti

A volte, i miracoli accadono. Così, dalla sera alla mattina. Ti svegli, prepari il caffè e mentre attendi il sibilo della caffettiera già con la sigaretta in bocca, la rassegna stampa del tg ti spara in faccia questo, senza nemmeno un minimo di preavviso. Cazzo, Al-Sisi non è più l’unico mostro al mondo, “Repubblica” ha capito che se si vuole davvero la verità sulla morte del giovane ricercatore occorre guardare anche Oltremanica! Alleluja, alleluja! Poi, con quel... Continua a leggere

Perché di fronte alla pista inglese del caso Regeni, la sinistra diventa isterica? I silenzi di Cambridge?

Di Mauro Bottarelli , il - 82 commenti

Quanto andato in scena ieri di fronte alle Commissioni Esteri congiunte di Camera e Senato sul caso Regeni è stata l’ennesima pantomima. Il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, ha lucidato l’argenteria dell’ovvio: perseguiremo senza sosta la verità su quanto accaduto, non ci accontenteremo di versioni di comodo, chiederemo conto anche a Cambridge. Ma il rapporto con l’Egitto è imprescindibile, quindi è confermato il ritorno della nostra feluca al Cairo il 14... Continua a leggere

Sochi caput mundi: Israele e Vaticano (anche per conto del governo) trattano con Putin. E Merkel…

Di Mauro Bottarelli , il - 206 commenti

Non un solo telegiornale italiano ha detto una singola parola su quanto state per leggere, in compenso sapete questo: dopo le 120 bombole di gas per fare esplodere la Sagrada Familia, il commando di Barcellona aveva nascosto in un secondo deposito 500 litri di acetone: non sappiamo se per confezionare giubbotti esplosivi, come dicono gli inquirenti spagnoli o per un eccessivo uso di smalto per le unghie da parte delle donne di famiglia. E mentre vi ragguagliavano su questa ennesima cazzata,... Continua a leggere

Cosa avete perso, mentre commentavate questa cagata? Forse, anche un pezzo di verità su Regeni

Di Mauro Bottarelli , il - 47 commenti

A volte ti rendi conto di come soltanto la freddezza riesce a salvarti dall’impazzimento generale. La giornata di ieri è stata caratterizzata da uno dei più brutali attentati dell’Isis (o chi per lei) in Afghanistan: un camion di quelli addetti agli spurghi delle fogne, stracarico di tritolo, è stato fatto esplodere nel quartiere delle ambasciate, controllatissimo. L’ultimo bilancio parla di 90 morti e oltre 300 feriti. Roba da apertura dei tg, in tempi di “allarme... Continua a leggere

Se tra Russia e Usa è gioco delle parti, chapeau al regista. Per ora, c’è posta (di sangue) per Al-Sisi

Di Mauro Bottarelli , il - 181 commenti

Stamattina, prima che dall’Egitto arrivassero le prime notizie della strage di cristiani perpetrata dall’Isis in occasione della Domenica delle Palme, un articolo del “Corriere della Sera” ha catalizzato la mia attenzione. Per l’esattezza, un’intervista a Dmitrij Suslov, direttore del Centro di Studi europei presso la Scuola Superiore di Economia di Mosca, di cui vi riporto l’incipit: “La visita di martedì prossimo a Mosca del segretario di... Continua a leggere

Perché Italia, Grecia e Malta hanno chiuso il loro spazio aereo ai velivoli che partono dalla Libia?

Di Mauro Bottarelli , il - 44 commenti

Come la Grecia nel 2015. Stando a una nota della Guardia costiera negli ultimi due giorni sono state soccorse oltre 5600 persone, con l’impiego di mezzi della Marina militare, della Guardia costiera e di alcune unità navali delle Ong e solo poco fa si è saputo di un nuovo naufragio nel canale di Sicilia, dove si teme per un alto numero di dispersi. Solo nella giornata di ieri sono stati salvati tremila migranti, in un totale di 23 diverse operazioni che hanno interessato i porti di... Continua a leggere

Il volo EgyptAir e le sue conseguenze, terrorismo o meno. E se il Brexit si impenna, occhio a Belfast

Di Mauro Bottarelli , il - 9 commenti

Dunque, per la caduta e l’inabissamento del volo EgyptAir pare che la pista del terrorismo non si più l’unica. E neppure la più privilegiata. Due, le novità emerse nelle ultime 24 ore che fanno propendere per l’incidente. Primo, la mancanza di rivendicazione, nonostante proprio ieri l’Isis abbia rilasciato un comunicato in cui invitava i suoi seguaci ad attaccare gli Usa ma senza un minimo cenno all’accaduto tra Parigi e il Cairo. Secondo, le strumentazioni e i... Continua a leggere

Nonostante Alfano minimizzi, Al-Sisi ci manda i migranti per il caso Regeni. E la Turchia minaccia

Di Mauro Bottarelli , il - 23 commenti

Non fatevi abbindolare dalle notizie che sentirete ai tg o leggerete domani sui giornali: sul fronte immigrazione, oggi è stato sancito il potenziale isolamento dell’Italia. Le cronache, infatti, ci parlano della sospensione dei lavori della barriera anti-migranti dalla parte austriaca al Passo del Brennero, casualmente in contemporanea con la visita all’area di servizio Rosenberger del ministro dell’Interno, Angelino Alfano, per incontrare il suo omologo austriaco, Wolfgang... Continua a leggere

Usa e sauditi nascondono la pistola fumante dell’11 settembre per interesse. E ad Hannover…

Di Mauro Bottarelli , il - 36 commenti

Se lo scopo della visita di Barack Obama in Arabia Saudita era quello di capire il reale grado di irritazione della Casa reale nei confronti della politica estera americana, allora possiamo dire senza timore di smentita che si è trattato di un vero successo. Non solo il Re Salman ha disertato l’arrivo del presidente Usa all’aeroporto, inviando in sua vece il governatore di Ryad e il ministro degli Esteri ma lo stesso regnante poco dopo si è fatto riprendere dalle telecamere... Continua a leggere

Giustizia for dummies: come non onorare Regeni e compromettere i propri interessi economici

Di Mauro Bottarelli , il - 29 commenti

“Il richiamo per consultazioni a Roma dell’ambasciatore italiano in Egitto è la misura immediata, la prima”, a seguito della mancata collaborazione delle autorità egiziane sulle indagini per chiarire la morte di Giulio Regeni e, sugli altri passi, “ci lavoreremo nei prossimi giorni”. Parole e musica del ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, a Tokyo per partecipare al G7 di Hiroshima: “Ricordo sempre gli aggettivi che ho usato e cioè che adotteremo... Continua a leggere

Tutti chiedono verità per Giulio Regeni. Ma siamo proprio sicuri di volerla sapere? E a quale prezzo?

Di Mauro Bottarelli , il - 55 commenti

Era l’8 febbraio di quest’anno quando il New York Times rilanciava la notizia in base alla quale il caso Regeni sarebbe stato al centro degli incontri di alto livello, a Washington e a Il Cairo, tra esponenti dell’amministrazione Usa e del governo egiziano. “I colloqui diplomatici a Il Cairo e Washington questa settimana probabilmente contribuiranno a concentrare l’attenzione internazionale sulla morte del dottorando italiano il cui corpo, con segni di pesanti... Continua a leggere

Il risiko mediorientale si sta componendo. E lo scontro Iran-Israele riemerge sempre più pericoloso

Di Mauro Bottarelli , il - 9 commenti

Siamo sicuri che con la mossa di non tagliare la produzione dell’Opec, l’Arabia Saudita non abbia finito per spararsi nel piede, dopo aver minacciato con la pistola petrolifera mezzo mondo? O, forse, la mossa serviva ad altro, ovvero a lanciare un segnale in codice per segnalare che gli equilibri stavano saltando ed era giunta l’ora di un balzo in avanti della controffensiva in Medio Oriente? Per capire un po’ di più, conviene guardare al nemico giurato di Ryad, ovvero... Continua a leggere

L’Isis ora non serve più, il nuovo fronte è la “proxy war” in Yemen. Con Russia e Iran nel mirino

Di Mauro Bottarelli , il - 15 commenti

Chi c’è dietro la strage di Ankara? Il premier turco, Ahmet Davutoglu, in un primo momento ha indicato come potenziali sospetti Isis e Pkk ma anche le sigle di estrema sinistra Dhkp-c e Mlkp. Insomma, praticamente tutti tranne servizi segreti e altri gruppi filo-statali, ipotesi che gli analisti non scartano a priori e che anche la popolazione turca ritiene probabile, visto che la folla ha immediatamente gridato alla strage di Stato. Una situazione di caos a soli venti giorni dalle... Continua a leggere

… e intanto l’Eni dice di avere scoperto il più grande giacimento di gas del Mediterraneo

Di Massimo J. De Carlo , il - Replica

.. il più grande del Mediterraneo e forse del mondo.  Il potenziale estrattibile è fino a 850 miliardi di metri cubi di gas. Eni scopre il più grande giacimento di gas del Mediterraneo nell’ offshore egiziano. L’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, è andato al Cairo per aggiornare il presidente egiziano, Abdel Fattah Al-Sisi, su questo importante successo, e per parlare della nuova scoperta con il primo ministro del paese, Ibrahim Mahlab, e con il ministro... Continua a leggere

Etichette: ,

Speciale Egitto: Una Guida per Capire cosa Sta Avvenedo

Di FunnyKing , il - 1 commento

Nota di Rischio Calcolato: l’articolo che segue è tratto dalla versione on-line di Limes  e copre molto bene sia gli aspetti politici che fiananziari che stanno facendo collassare l’economia Egiziana. In Egitto, il secondo rimpasto di governo deciso dal presidente Morsi dall’inizio della sua presidenza era stato annunciato da tempo. La nomina di nove nuovi ministri, tuttavia, si è rivelata una misura cosmetica che tenta di scaricare responsabilità di malgoverno e... Continua a leggere

Etichette:

Una ignobile marchetta al mondo arabo

Di Federico Punzi , il - Replica

Un’altra brutta, ignobile pagina di politica estera (dopo l’incredibile vicenda dei due marò, da ben 288 giorni prigionieri e sotto processo in India, con il nostro governo incapace di muovere un dito!) è quella che ci regalano il presidente Napolitano, il premier Monti, e il ministro degli esteri Terzi schierando l’Italia a favore della risoluzione che riconosce alla Palestina, o meglio all’Anp, lo status di «stato non membro osservatore permanente»... Continua a leggere

Precisione da ingegnere

Di Federico Punzi , il - Replica

E’ confortante che per il nono giorno consecutivo al Cairo e in altre città egiziane ci sia ancora chi non si piega, si vede che alcuni anticorpi democratici sono rimasti dalla “primavera araba” dello scorso anno. Ma l’opposizione laica e liberale continua ad essere frammentata, a non avere una leadership e a non essere sostenuta, mentre gli Stati Uniti minimizzano il rischio di svolta autoritaria da parte del presidente Morsi. Il quale farà quanto basta per... Continua a leggere

Tregua a Gaza, golpe al Cairo, gli Usa ingoiano

Di Federico Punzi , il - Replica

Non basta affatto, “in questi momenti”, ricordare cosa pensa il presidente Obama di Hamas, cioè che è «un’organizzazione terroristica con cui non bisogna trattare fin quando non riconosceranno Israele, rinunceranno al terrorismo e rispetteranno i precedenti accordi». Con l’organizzazione terroristica si può non trattare direttamente, si può a parole ricordare il diritto di Israele all’autodifesa, ma dalla crisi e dalla tregua di Gaza Hamas esce meno isolata... Continua a leggere

E’ una guerra regionale, media pecoroni!

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Rightnation.it E’, senza forse, uno dei più grandi tumori del nostro tempo in Italia, ma anche in Europa e nell’intero Occidente: il conformismo e il politicamente corretto nel mondo dell’informazione mainstream. Un’informazione che sempre più disinforma perché relativizza, perché in nome di una ipocrita imparzialità calpesta l’obiettività, ha perso ogni riferimento valoriale nella lettura degli eventi, il cui susseguirsi viene riportato privo di... Continua a leggere

L’Egitto nel fioretto, un fatto storico

Allaeldin Abouelkassem, foto Upi.com Sicuramente, la medaglia d’argento conquistata ieri alle Olimpiadi di Londra dall’egiziano Alaaeldin Abouelkassem è un fatto storico per la scherma e per lo sport africano. Si tratta della prima medaglia olimpica nella scherma per il continente africano (per approfondimenti si veda questo post di Sancara). Un’impresa quella del giovane egiziano (ha 21 anni ed è studente di ingegneria informatica ad Alessandria d’Egitto)... Continua a leggere

Etichette: , , ,