Archivi per tag: Elezioni presidenziali Francia 2017

Loro contavano i voti per Macron, noi gli sbarchi. Morale? Non lo abbiamo preso in culo abbastanza

Di Mauro Bottarelli , il - 136 commenti

Alla fine è andata come da previsioni: Emmanuel Macron è il nuovo presidente francese con oltre il 65% delle preferenze, né l’effetto Mélenchon, né quello dell’astensione hanno permesso il miracolo a Marine Le Pen. Disperato per la prestazione del Milan e nel corso di una pausa pubblicitaria de “Il ritorno di Don Camillo”, ho girato su una delle tante maratone in onda e mi sono imbattuto nel discorso del neo-eletto inquilino dell’Eliseo: pensavo che Zapata e... Continua a leggere

In attesa del verdetto, mi chiedo: se l’UE teme il “nazismo”, perché sta spianandogli il cammino?

Di Mauro Bottarelli , il - 55 commenti

Mentre scrivo, le urne sono ancora aperte in Francia per il ballottaggio delle presidenziali e il dato dell’affluenza delle 12 sembra giocare a favore di Emmanuel Macron. Ma non sono qui per fare previsioni, né tantomeno dietrologie sul misterioso Macronleaks scoppiato ad orologeria alla vigilia del voto. Questo articolo è un divertissement, come dicono i francesi, senza alcun rigore scientifico, né storico, né storiografico: è una serie di iperboli, di suggestioni per riflettere... Continua a leggere

Il voto di domenica vale molto di più dell’Eliseo: ci dirà se moriremo uomini liberi o servi democratici

Di Mauro Bottarelli , il - 78 commenti

Devo fare i complimenti a Urbano Cairo. Non quelli tardivi per la conquista di RCS ma per aver assemblato, negli anni, un’emittente televisiva che ogni giorno di più assomiglia a una sezione di Rifondazione comunista. Dopo l’alzata d’ingegno di Corrado Formigli, il quale a “Piazza pulita” non ha voluto limitarsi a invitare il vignettista Vauro, esemplare di nulla elevato a corrente di pensiero dal travaso di bile ideologica in corso ma ha giocato l’asso, il... Continua a leggere

Dai migranti a Soros, ormai è delitto di lesa ONG. Ma Amiens ha varcato il Rubicone dell’ideologia

Di Mauro Bottarelli , il - 204 commenti

Ho dovuto darmi un pizzicotto, stamattina, perché credevo di stare ancora sognando. Eppure no, ero sveglio da un po’, stavo bevendo il secondo caffè, la sigaretta era accesa ma qualcosa mi diceva che era una dimensione onirica quella che stavo vivendo: un giornalista del “Fatto quotidiano” aveva detto di non credere alle accuse di un magistrato! Non scherzo, è successo davvero ad “Agorà” su Rai3 ed è successo poco fa: penso che a Lourdes si provino sensazioni... Continua a leggere

La milf all’Eliseo, i “terroni” a Pontida e il blogger prodigo che ritorna a casa. Datemi l’eutanasia

Di Mauro Bottarelli , il - 97 commenti

Per fare questo lavoro, soprattutto quando si ha a che fare con eventi importanti come il voto francese, occorre non limitarsi a leggere le analisi dotte, la stampa autorevole, i commentatori più illuminati. Bisogna scavare e guardare come reagisce la pancia del Paese a certe situazioni ma, soprattutto, è necessario capire come l’informazione dell’uomo qualunque – leggi i talk-show – raccontano l’esistente e tratteggiano il futuro. L’ho fatto e, tra molte... Continua a leggere

Parigi ci ha fornito la dose di terrore terapeutico ma l’assuefazione cresce. E la resa è ormai vicina

Di Mauro Bottarelli , il - 72 commenti

Capisci che stanno vincendo la battaglia quando ti rendi conto di essere stanco. Stanco di dover ogni volta prendere sul serio un qualcosa che, oramai, non ha più nemmeno la decenza di ammantarsi di un minimo di gravità emergenziale. Sembra un copione: l’attentato con sempre meno vittime ma sempre più penetrante a livello di location, il senso di assedio, le reazioni della politica, lo Stato che si riunisce e promette sicurezza. Sembra di rivedere un film: cambia qualche faccia e... Continua a leggere

Voto postale anti-Le Pen? Così parrebbe. Di certo c’è che, per paura, chiamano fake news la verità

Di Mauro Bottarelli , il - 40 commenti

Meglio premettere che la fonte è di quelle che ogni tanto le spara grosse, come spesso accade con i tabloid inglesi. Metteteci poi l’euroscetticismo viscerale che contraddistingue il “Daily Express” e il timore per quella che la gente perbene chiama “fake news” è dietro l’angolo. Ma ci sono almeno un paio di elementi a confermare la possibilità che il primo turno delle presidenziali francesi della prossima settimana possa essere viziato... Continua a leggere

Spiace deludervi, non è stata l’UE a garantire 70 anni senza guerre. Ma il Muro e gli acquisti a rate

Di Mauro Bottarelli , il - 71 commenti

Tanto tuonò che non accadde nulla. Le previsioni di devastazione alle celebrazioni per i 60 anni dei Trattati di Roma si sono infatti schiantate contro il muro del realismo: con oltre 5mila uomini schierati e un impianto di sicurezza degno di un golpe, infatti, anche le urgenze rivoluzionarie più impellenti si placano e trasformano i tanto temuti fiumi di odio in rivoli di dissenso educato, quasi un raduno di boy scout. A Roma al corteo anti-Ue erano quattro gatti, tanto che per evitare una... Continua a leggere

Grazie al Will Coyote di Orly, in Francia è di nuovo allarme terrorismo. E la propaganda ringrazia

Di Mauro Bottarelli , il - 31 commenti

Avevo già fatto notare venerdì la straordinaria coincidenza tra l’annuncio del ministro della Giustizia francese di sospendere in anticipo lo stato di emergenza e la comparsa di un pacco bomba alla sede dell’FMI di Parigi e di uno sparatore paranoico in un liceo del sud del Paese: et voilà, il buon Francois Hollande si è trovato costretto a confermare che lo stato di emergenza proseguirà fino al 15 luglio, stante la minaccia terroristica. Sabato, poi, l’allerta è salita... Continua a leggere

L’ipocrisia immigrazionista prende uno schiaffone al giorno. E se Fillon rompesse i vecchi schemi…

Meno male che al ballottaggio delle presidenziali austriache ha vinto Alexander Van der Bellen, altrimenti l’Austria si sarebbe chiusa a riccio su stessa, avrebbe blindato i confini, espulso clandestini e dato vita alle peggiori politiche anti-migratorie che quei nazisti dell’FPO stanno elaborando da anni. Meno male, davvero. In effetti, con Norbert Hofer presidente, avremmo corso il rischio di vedere il Parlamento di Vienna dare vita a misure tese a spingere i richiedenti asilo a... Continua a leggere

Il sabotaggio è partito: salta Flynn, “è ricattabile da Mosca”. E in Francia è allarme hacker russi

Di Mauro Bottarelli , il - 46 commenti

Et voilà, l’operazione sabotaggio può avere inizio. A meno di un mese dal suo insediamento, l’amministrazione Trump perde un primo, importante pezzo e, guarda caso, il motivo della sua dipartita politica è quello di essere ricattabile dalla Russia. Cazzo che fantasia, ora manca solo che salti fuori un basista russo per Lee Harvey Oswald e facciamo bingo! Il generale Michael Flynn, numero uno del National Security Council, l’organo che elabora le strategie militari e di... Continua a leggere

Uccidere un miliziano Isis, costa agli Usa 220mila dollari: la paura è potere e business. E in Francia..

Di Mauro Bottarelli , il - 14 commenti

Oggi il Consiglio Costituzionale francese ha dichiarato contrario alla legge un articolo della legislazione del giugno 2016 che sanziona il reato di consultazione “abituale” dei siti jihadisti, perché il testo limita la libertà d’espressione in modo sproporzionato. Lo ha deciso il Consiglio, a cui si era rivolto un francese condannato a 2 anni di carcere per aver consultato dei siti jihadisti: dal giugno scorso, infatti, il codice penale prevede 2 anni di prigione e 30mila... Continua a leggere

Erano abituati a Fantozzi che scriveva la rabbia in cielo. Ora hanno paura perché la scrive nell’urna

Di Mauro Bottarelli , il - 47 commenti

Chiedo scusa, di quale organizzazione è prevista per oggi la manifestazione contro Donald Trump? Gli organismi monocellulari del Borneo o il fan club di Giorgio Mastrota? Qui non si capisce più nulla. Come ci mostra il video Satanist Protest Against Trump! Watch this video on YouTube anche i satanisti hanno voluto dire la loro contro l’insediamento alla Casa Bianca del tycoon newyorchese. Ora mancano solo Scientology e gli alcolisti anonimi, poi siamo al completo. Nani e... Continua a leggere

Lo scandalo per il “No” sul Pirellone ci dimostra lo stato in cui versa l’Italia. Ma se vincesse Hofer…

Di Mauro Bottarelli , il - 50 commenti

Quella che vedete ritratta nell’immagine di copertina è la pietra dello scandalo che ha fatto andare in tilt la politica milanese: qualcuno, ieri sera, ha lasciato accese le luci di alcuni piani del Pirellone facendo formare la scritta “No”, chiaro riferimento al referendum di domani. Attentato!!! Chiamate i servizi segreti!!! Quelli che parlano figo, lo chiamerebbero un flash-mob, io che sono figlio di un operaio e di una casalinga, lo chiamo lasciare accese le luci di... Continua a leggere

La legge di Don Camillo che l’establishment non capisce. E anche in Svezia è suonata la sveglia

Di Mauro Bottarelli , il - 52 commenti

Ormai è una guerra quotidiana, la stampa cosiddetta autorevole comincia a sentire puzza di bruciato e ha messo il turbo alla propaganda anti-populista. Giovanna Botteri, dopo l’iniziale shock testimoniato anche dall’acconciatura, si è lanciata in bocciature preventive di qualsiasi nome venga accostato all’amministrazione Trump: è dai tempi del processo di Norimberga che non si assisteva a uno spettacolo simile. A sostenerla nel suo sforzo a difesa della democrazia,... Continua a leggere

Criminalizzare il dissenso e la rabbia, bollandoli di razzismo. Salvo, poi, piangere le vittime di Nizza

Di Mauro Bottarelli , il - 102 commenti

Di come sia ridotta la Francia vi avevo dato uno spaccato solo ieri e vi giuro che stanotte mi si è gelato il sangue, quando ho sentito le prime notizie provenienti da Nizza: forse porto male? O, forse, dico le cose come stanno? O forse una terza ipotesi. Perché giusto pochi giorni fa, a mettere il carico da novanta ci aveva pensato nientemeno che il capo dei servizi segreti, Patrick Calvar, il quale ha placidamente dichiarato che “l’estremismo sta crescendo ovunque, siamo... Continua a leggere

L’UE si consola del Brexit aprendo alla Turchia. Ma banche ed effetto domino sono il vero rischio

Di Mauro Bottarelli , il - 15 commenti

Al netto del terrorismo mediatico, pare che il Brexit non abbia portato con sé le cavallette. Anzi, a Londra tutto prosegue come al solito, non si hanno notizie di rimpatri forzati di lavoratori comunitari e il Big Ben non è crollato. Mi spiace per i fomentatori di panico di SkyTg24 ma ad avere paura, per adesso, è l’Ue e non la Gran Bretagna. Per adesso. Certo, Juncker fa la voce grossa e dice che Londra deve muoversi ad attivare l’articolo 50 che regolamenta l’uscita... Continua a leggere

La sindaca rossa vuole trasformare Parigi in un campo per migranti a cielo aperto. E dall’Ucraina..

Di Mauro Bottarelli , il - 39 commenti

Era il 30 maggio scorso quando, pressato dalle incombenti elezioni amministrative, Matteo Renzi partiva all’offensiva contro Matteo Salvini sul tema dell’immigrazione: “Io dico: aiutiamoli a casa loro davvero, con la cooperazione internazionale e un diverso modello di aiuti allo sviluppo. Nel frattempo salviamo quante più vite umane possibili, sapendo che non c’è nessuna invasione: i numeri sono sempre gli stessi, più o meno. C’è una grande crisi umanitaria... Continua a leggere

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi