Archivi per tag: energia

La regola del sospetto vale per tutti. Ma per la Turchia, di più. Mentre la Francia balla da sola.

Di Mauro Bottarelli , il - 153 commenti

Vi dico solo che Erdogan comincia a starmi simpatico, quindi fate voi in quale immenso casino siamo precipitati. La cronaca vi è nota: il presidente turco ha dichiarato lo stato di emergenza per tre mesi (esattamente come ha fatto Hollande dopo Nizza) ma si è premurato di annunciare che questo non impone la legge marziale e che l’unico scopo è quello di ripulire esercito e società dalle infiltrazioni del movimento di Gulen (così come in Francia non c’è la legge marziale e... Continua a leggere

Mentre la Polonia invoca la Nato contro Mosca, Budapest emette debito in yuan e cerca Putin

Di Mauro Bottarelli , il - 12 commenti

Era l’11 aprile scorso, quando il Comitato europeo dei diritti sociali, un organismo del Consiglio d’Europa, rendeva nota una nuova pronuncia sull’applicazione della Legge 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza. Il Comitato ha stabilito che l’Italia “viola il diritto alla salute delle donne” che vogliono abortire, poiché esse incontrano “notevoli difficoltà” nell’accesso ai servizi, anche per l’alto numero di medici... Continua a leggere

Volevo parlarvi dei “Bowie bonds” ma il mondo sta saltando per aria e non c’è spazio per frivolezze

Di Mauro Bottarelli , il - 3 commenti

Forse non tutti sanno che David Bowie fu un innovatore non solo in campo musicale ma anche finanziario. Il musicista, morto domenica a 69 anni, infatti fu il primo a securizzare i flussi dei diritti d’autore del proprio catalogo, vendendo nel 1997 circa 55 milioni di dollari di controvalore di “Bowie Bonds” che erano legati ai guadagni futuri delle sue hits più famose. Insomma, una rivoluzione perché le securities legate alle royalties permisero agli artisti di racimolare... Continua a leggere

Nel 2007-2008 furono mutui e immobili, oggi energia e commodities. Nell’alto rendimento è caos e si bloccano le redemptions

Di Mauro Bottarelli , il - 19 commenti

Purtroppo ho una convinzione: siamo in piena correlazione con l’inizio dell’ultima crisi finanziaria, quando il credit crunch cominciò a mordere. Nel 2007-2008 furono bolla immobiliare e mutui, oggi sono energia e commodities a guidare i cali. Ma la dinamica è la stessa, così come il settore da cui la palla di neve parte per diventare valanga, peccato che la leva e il debito sottostanti siano molto maggiori, oltretutto in un mondo con fondamentali deteriorati. Tra giovedì e... Continua a leggere

Il problema non è che l’America sia in recessione. E’ che pare di essere sul precipizio di un nuovo 2008

Di Mauro Bottarelli , il - 8 commenti

Finalmente una buona notizia dai dati macro statunitensi. Come ci mostra il grafico, l’indice Philly Fed – dopo due letture negative di seguito – a novembre è salito dal -4.5 a +1.9, la migliore lettura su base mensile da giugno. A guidare questo risultato, però, non ci sono componenti “reali”, visto che i nuovi ordinativi si sono sfracellati del 10%, le spedizioni sono scese, così come i paid prices e la avarege workweek, come ci mostra il grafico. Cosa è... Continua a leggere

La Fed non alzerà i tassi a dicembre. E non per la minaccia dell’Isis, basta che si guardi in casa

Di Mauro Bottarelli , il - 29 commenti

E anche le minute della riunione di ottobre del comitato monetario della Fed, rese note ieri, confermano come negli Stati Uniti il timore per un rialzo dei tassi sia arrivato al culmine. Nonostante i membri del FOMC dicano di “voler convenire sul fatto che un rialzo per dicembre potrebbe essere appropriato”, nello stesso documento troviamo subito dopo una smentita e una contraddizione. Si parla infatti di alcuni membri della Fed, i quali ritengono “improbabile che si... Continua a leggere

Aumentano i consumi petroliferi a settembre, diminuiscono i carburanti

Di Massimo J. De Carlo , il - Replica

I consumi petroliferi italiani nel mese di settembre 2015 sono ammontati a circa 5,1 milioni di tonnellate, con un aumento pari al 2,9% (+144.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2014. I prodotti autotrazione, a parità di giorni di consegna, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un calo del 3,1% (-21.000 tonnellate) rispetto a settembre 2014, e il gasolio autotrazione dell’1,7% (-33.000 tonnellate). La domanda totale di carburanti (benzina... Continua a leggere

Una torcia che non ha bisogno delle batterie

Di Massimo J. De Carlo , il - 25 commenti

Lumen è una torcia elettrica comune, con una luminosità paragonabile ad uno smartphone, che non ha bisogno di batterie ed è per questo da considerare praticamente eterna (?!). Funziona semplicemente toccando un dispositivo generatore termoelettrico ( TEG ), una piccola barretta in ceramica in grado di produrre corrente elettrica quando forniamo differenza di temperatura tra le parti superiore ed inferiore del TEG. In questa particolare applicazione la differenza di temperatura è... Continua a leggere

I consumi petroliferi in Agosto in Italia

Di Massimo J. De Carlo , il - Replica

I consumi petroliferi italiani nel mese di agosto 2015 sono ammontati a circa 5,0 milioni di tonnellate, con un aumento pari al 5,8% (+273.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2014. I prodotti autotrazione, con un giorno di consegna in più, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato una crescita dell’1,2% (+8.000 tonnellate) rispetto all’agosto del 2014, mentre il gasolio autotrazione ha registrato un aumento pari al 5,5% (+97.000... Continua a leggere

Buybacks e mercato del lavoro mettono dubbi alla Fed. Ma se guardiamo altrove..

Di Mauro Bottarelli , il - 4 commenti

I mercati in preda alla volatilità, tutti scappano, il parco buoi si agita. Attenzione, mica vero. Questo grafico, basato sul flusso di clientela di Bank of America-Merrill Lynch, ci dice che i buybacks corporate sono al livello più alto da 18 mesi per quanto riguarda la media a quattro settimane, sintomo che si compra. C’è un problema, però. Anzi, due. Il primo ce lo spiega questo grafico, il quale ci invita a non credere troppo al fatto che questo trend regga. Il secondo, forse,... Continua a leggere

I consumi petroliferi nel mese di luglio 2015, +6,5%

Di Massimo J. De Carlo , il - Replica

I consumi petroliferi italiani nel mese di luglio 2015 sono ammontati a circa 5,5 milioni di tonnellate, con un aumento pari al 6,5% (+338.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2014.I prodotti autotrazione, a parità di giorni di consegna, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato una crescita del 4,8% (+35.000 tonnellate) rispetto a luglio 2014, mentre il gasolio autotrazione ha registrato un aumento, pari al 3,8% (+81.000... Continua a leggere

Boom di fallimenti nelle società petrolifere

Di Massimo J. De Carlo , il - Replica

La cosa curiosa è legtgere l’articolo in un sito di personale interessato direttamente ma a valle della questione quale è un il sito dei Gestori dei carburanti, articolo ripreso a sua volta da un altra fonte quale è Milano finanza. I termini della questione sono semplici da capire: il crollo sistemico delle società petrolifere. Il fallimento del sogno dello shale oil, insomma. Leggiamo. A fare la conta delle società del settore petrolifero ed energetico che hanno gettato la spugna... Continua a leggere

Wall Street non si beve la verità del Leviatano e crolla. E oltre alla Cina, attenti al petrolio

Di Mauro Bottarelli , il - 15 commenti

Dunque, la Banca centrale cinese (PBOC) ha deciso il taglio dei tassi di 50 punti base e dei requisiti di riserva obbligatoria per le banche, nella speranza che questo liberi liquidità più per il mercato azionario che per l’economia reale. E lo ha fatto nonostante sia già attivo nell’economia reale il cosiddetto “pork cycle” di cui vi ho parlato un paio di settimane fa, ovvero l’aumento esponenziale del prezzo della carne di maiale, vero driver del paniere dei... Continua a leggere

La sapete l’ultima? Le rinnovabili abbassano il costo dell’energia elettrica in Germania buttando fuori mercato il nucleare

Di Massimo J. De Carlo , il - Replica

Proprio così. Lo scrive Bloomberg  riportando una realtà che viene  non addirittura dalla progredita Germania. Quello che si racconta nell’articolo di ieri 24 Agosto a firma di Rachel Morison , German Electricity Falls Below 30 Euros for First Time Since ’03, riguarda i contratti di riferimento a un anno per l’energia elettrica tedesca che vengono fissati  sotto 30 euro a megawattora per la prima volta dall’ottobre 2003 sotto l’influsso del... Continua a leggere

La Cina fa male all’automotive Usa. E il petrolio potrebbe accelerare la crisi

Di Mauro Bottarelli , il - 9 commenti

Nonostante un firewall da oltre 500 miliardi di dollari fornito da governo e Banca centrale, ieri lo Shanghai Composite è crollato dell’8,5%, giù di 345 punti (peggior calo giornaliero dal febbraio 2007) e il secondo peggior crash della storia. E gli altri indici cinesi non hanno fatto meglio, come ci mostra il grafico. Più di due terzi dei titoli quotati sull’indice benchmark, 765 compagnie, sono stati sospesi per eccesso di ribasso, 1500 contando anche gli altri indici e... Continua a leggere

Chi c’e’ dietro al recente crollo del prezzo del Petrolio?

Di Scenari Economici , il - 9 commenti

Scenarieconomici.it  Nel grafico sottostante si confrontano: La variazione annua di produzione di petrolio dell’Arabia Saudita (espressa in milioni di barili al giorno) La variazione percentuale del prezzo del petrolio Brent (sull’anno precedente) Si nota una correlazione evidente. E’ vero che gli Stati Uniti e la Russia hanno produzione di petrolio comparabili a quelle dell’Arabia Saudita, ma quest’ultima ha immani riserve produttive, nonche’ nel... Continua a leggere

Grafico del Giorno: outlook Gas Naturale in Europa per l’inverno

Di Scenari Economici , il - 13 commenti

Scenarieconomici.it Di seguito la situazione di dettaglio che mostra la situazione degli stoccaggi, i dati della domanda annua e la % di dipendenza dal Gas Russo. In caso di STOP dei flussi di gas russo, ci sono potenziali teoriche interruzioni nelle forniture in Ucraina e Bulgaria, e forse in Polonia. Nel resto d’Europa non ci sono rischi sostanziali di non passare... Continua a leggere

Gli italiani subiscono l’austerity e rappresentanze consolari europee si lamentano perché vedono ridotti i sussidi fotovoltaici: cosa dovrebbe fare il Governo

Di Scenari Economici , il - 11 commenti

Scenarieconomici.it L’austerity morde ed i consumi italiani sono crollati assieme al prodotto interno lordo. Parallelamente il rapporto debito PIL è decollato. L’epoca dell’austerità feroce e della negazione dei diritti acquisiti – vedasi caso esodati – è stata inaugurata dall’iper-europeista Mario Monti anche a scapito dei propri stessi concittadini (prima del suo avvento la situazione economica italiana era certamente molto ma molto migliore, ammetto di nutrire enormi dubbi non... Continua a leggere

Cosa portano allo Stato ed al sistema Italia i campioni nazionali: un duro monito per chi vuole (s)vendere. Il caso Enel

Di Scenari Economici , il - 4 commenti

Scenarieconomici.it Poche parole, solo fatti. Allego alcune slides relativamente alle attività di ENEL ed alla presentazione sulla Strategia Energetica Nazionale fatta al Parlamento da Fulvio Conti nello scorso Febbraio. Date un’occhiata a quanto proposto: si capisce bene il valore per il sistema Italia di avere aziende strategiche di proprietà italiana, oserei dire anche statali. Ossia, incassare circa 12 o anche 15 mld di euro dalla privatizzazione della quota oggi in mano allo stato... Continua a leggere

Consumi Petroliferi: ad Ottobre -7,8% (con 2 giorni lavorativi in piu’)

Di Gpg Imperatrice , il - 5 commenti

Consumi Petroliferi: ad Ottobre -7,8% (da inizio anno -9,6%) A Settembre 2012 erano -14,8% (aveva 2 giorni lavorativi meno del 2011), ad Ottobre -7,8% (con 2 giorni lavorativi in piu’). In crollo verticale i consumi di carburanti, con Gasolio a -6,3% e benzina a -8,2% (per le accise sui carburanti, nonostante gli aumenti, si preannuncia un bel calo); qui la gente sta centellinando l’uso dei veicoli, e certamente anche i veicoli commerciali viaggiano decisamente meno, e quindi... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi