Archivi per tag: Europa dell’Est

Su Israele, l’ONU garantisce al Deep State l’ultimo alibi di unilateralismo. E l’Est Europa l’ha capito

Di Mauro Bottarelli , il - 73 commenti

Non so voi ma io noto un po’ troppo entusiasmo degno di miglior causa dietro il voto al Consiglio di sicurezza dell’ONU relativo alla volontà statunitense di riconoscere Gerusalemme come capitale d’Israele. Certo, il dato numerico del voto può fare impressione, 128 a 9 sembra una di quelle partite di pallacanestro fra ragazzini dotati e schiappe senza redenzione ma al di là del valore simbolico, Washington ha paradossalmente tutto da guadagnare da quanto accaduto. Primo,... Continua a leggere

Punireste al voto chi ha garantito crescita al 3,6% e avanzo primario? Chiedetelo ai cittadini cechi

Di Mauro Bottarelli , il - 59 commenti

Per favore, non parliamo di svolta a destra per la Repubblica Ceca. Andrej Babis, il magnate populista leader del movimento “Ano 2011” che ha vinto le politiche tenutesi venerdì e ieri, è un Berlusconi dell’Est. Basti dire che a febbraio di quest’anno, i deputati cechi erano riusciti a far passare – nonostante il veto del presidente – la normativa sul conflitto di interessi, la cosiddetta “Lex Babis”, per garantire l’imparzialità dei... Continua a leggere

Con voto bipartisan, il Senato USA dichiara guerra alla Russia. E ora Trump è indagato. Coincidenza?

Di Mauro Bottarelli , il - 89 commenti

Sono bastate poche ore, affinché i dubbi che ho espresso nell’articolo di ieri sera le prime, solide conferme. Mentre le condizioni del coordinatore repubblicano, Steve Scalise, si sono aggravate, passando da stabili a critiche dopo un lungo intervento chirurgico, ecco che il Deep State è partito al contrattacco: Donald Trump è indagato per ostruzione alla giustizia. La notizia è arrivata poco dopo le sei del pomeriggio di Washington (mezzanotte passata in Italia) e, nemmeno a dirlo,... Continua a leggere

Contrordine, tornano i blocchi. Ma mentre Soros detta l’agenda a Bruxelles, Putin scalda i muscoli

Di Mauro Bottarelli , il - 59 commenti

Il Grande Vecchio ha parlato. Intervenendo al Brussels Economic Forum a Bruxelles, George Soros ha voluto tratteggiare l’agenda globale di questi giorni di tensione e, cosa che dovrebbe farci pensare in vista dell’autunno caldo, ha voluto dedicare un capitoletto a parte all’Italia: “La crisi bancaria e migratoria in Italia sono oggi la minaccia più pericolosa per l’Unione europea”. Detto da chi quegli sbarchi, di fatto, li favorisce e finanzia, non è male.... Continua a leggere

Le piazze rumene anti-corruzione sono solo uno strumento anti-russo di Soros, UE e Stati Uniti?

Di Mauro Bottarelli , il - 51 commenti

Per giorni, giornali e telegiornali ci hanno informato con grande enfasi sulla mobilitazione popolare in atto di Romania contro la legge che avrebbe garantito un colpo di spugna sui reati di corruzione, di fatto depenalizzandoli con la scusa del sovraffollamento carcerario nel Paese. Oltre a sottolineare la vastità numerica delle mobilitazioni, proseguite per 12 giorni di fila, i media occidentali hanno più volte rimarcato come la gente in piazza chiedesse più integrazione con... Continua a leggere

Confondendo causa ed effetto sull’immigrazione, l’Europa rischia veramente l’esplosione sociale

Di Mauro Bottarelli , il - 77 commenti

Nella migliore tradizione italiana, si chiude il recinto quando i buoi sono già scappati. Dopo aver accolto chiunque per mesi e mesi, prescindendo dal reale status di chi arrivava in nome di un non meglio precisato “dovere dell’accoglienza”, il Viminale sta studiando ora un piano per accelerare le espulsioni, il quale contemplerebbe anche modifiche al reato di clandestinità, che costituisce ancora un ostacolo per i rimpatri, la convocazione della Consulta islamica, la... Continua a leggere

Spuntano carte d’identità, bufale di giornata e istigazioni a delinquere. Ma le vere notizie no

Di Mauro Bottarelli , il - 44 commenti

Non ci fosse da piangere, sarebbe da sbellicarsi dalle risate. Dunque, non solo gli inquirenti tedeschi hanno arrestato e torchiato per quasi 20 ore un cittadino pachistano che non c’entrava niente con la strage al mercatino d Natale ma, adesso, sono alla ricerca di un tunisino di 21 anni, Anis A., la cui identità non è stata scoperta attraverso un sofisticato lavoro di intelligence ma recuperando nella cabina del tir usato per l’attacco la sua carta d’identità e, udite... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi