Archivi per tag: fisco

Guarda il fondo….

Di JLS , il - 71 commenti

qualche giorno fa mi reco presso l’agenzia di Qui-i-taGlia (chiamo cosi l’agenzia del pizzo incaricata dell’estorsione continuata e aggravata) per chiedere l’ennesima rateizzazione dell’ennesima cartella pizzo ricevuta. Prendo il ticket e attendo 60 minuti circa, ma sono calmo. Prima di entrare in certi luoghi è consigliata una seduta yoga, o la recita di almeno una corona del Santo Rosario. Ho optato senza indugio per la seconda possibilità, avendo nel mio DNA... Continua a leggere

La guerra del fisco – Ecco il protocollo d’intesa tra Svizzera e Italia

Di Ticino Live , il - 1 commento

Svizzera e Italia raggiungono un’intesa di principio sulle questioni fiscali La Svizzera e l’Italia hanno raggiunto un’intesa di principio sulla futura cooperazione nelle questioni fiscali. Attualmente i due Governi stanno preparando la firma di un Protocollo di modifica della Convenzione per evitare le doppie imposizioni e una roadmap. Entrambi i documenti dovrebbero essere firmati prima del termine del 2 marzo 2015 definito nel programma italiano di autodenuncia (VDP). L’intesa... Continua a leggere

Flat Tax: slide dell’intervento del Prof. Rabushka

Di Scenari Economici , il - 8 commenti

Scenarieconomici.it  Oggi ho partecipato al convegno piuttosto affollato nella sala Orlando del Centro Congressi della Confcommercio di Milano, in Corso Venezia 47, dove il Professor Alvin Rabushka, professore di Economia presso la californiana Stanford University ed ex consulente di Ronald Reagan, ideatore della Flat Tax, ha presentato le sue proposte. Sono interventuti anche Matteo Salvini (segretario della Lega Nord, che ha abbracciato la proposta di una Flat Tax al 15%), Claudio Borghi... Continua a leggere

Panettiere suicida per un verbale da 2000euro per l’aiuto che gli dava sua moglie

Di Scenari Economici , il - 13 commenti

Ditemi voi in che paese viviamo….    (fonte) CASALNUOVO – Si può essere estremamente zelanti nonostante un periodo economico così difficile? Si! E per i commercianti di Casalnuovo lo è stato fin troppo l’ispettore che ieri ha inferto ad un panettiere trentottenne del posto, Eduardo De Falco per tutti Eddy, un verbale da 2000 euro, da pagare entro mezzogiorno per “l’irregolare” presenza di sua moglie che in quel momento si adoperava nel dargli un aiuto... Continua a leggere

Non fidarsi è male. FIDARSI DELLO STATO ITALIANO E’ PEGGIO. Desecretati i conti scudati

Di Joe Black , il - 4 commenti

      Caldo Agosto. E il fisco non dorme mai… Sentite l’ultima…. All’archivio dei rapporti finanziari dovranno essere comunicati non solo i dati dell’esistenza dei conti secretati, ma anche i saldi iniziali e finali. Lo prevedono le istruzioni integrative delle Entrate emanate il 9 agosto  – vedasi Italia Oggi del 10 agosto  (in quanto deve “essere portata conformità a tutti i contribuenti ai fini della costruzione delle liste... Continua a leggere

200 milioni di euro dragati dalle tue tasche….

Di JLS , il - 16 commenti

Esistono in Italia le casse pensionistiche private per i professionisti, Inarcassa è una di queste e si occupa della previdenza per ingegneri e architetti che svolgono libera professione nei più disparati settori. Intendiamoci subito bene : Inarcassa, come tutte le altre casse private, in un paese statalista e katto-Komunista  come il nostro, non poteva che essere l’ennesimo monopolista di qualcosa. Regimenta infatti 220.000 reclute tra ingegneri e architetti, appunto.   Non c’è... Continua a leggere

F24 sostituito da F69 il nuovo modello unico Risarcimento Cittadini

Di JLS , il - 2 commenti

Ho predisposto il modello F69 che annulla e sostituisce definitivamente l’ F24 rinomato mezzo di riscossione del pizzo di stato.  Il conto è servito 3.300 miliardi al netto di interessi, danni materiali e spirituali. La scadenza è immediata. Viene rilasciata copia dopo avvenutato... Continua a leggere

L’enciclopedia Letta, non l’agenda

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Cosa possiamo aspettarci dal governo Letta? Quando, all’indomani del voto, abbiamo indicato come unica via possibile – per superare l’impasse determinato dal pareggio elettorale e per arginare lo tsunami grillino – quella di un governo Pd-Pdl, abbiamo anche sostenuto una precisa “road map”: cioè che dovesse porsi come scopo quello di realizzare 3/4 riforme fulminee, poche cose ma buone, in 6-12 mesi massimo, per poi riportare il paese... Continua a leggere

Siamo i grillini e proponiamo cose un sacco belle

Di Federico Punzi , il - Replica

Il grillismo? Subculture sinistroidi 2.0 Anche su Notapolitica La presentazione – innanzitutto tra di loro, dal momento che in pochi si conoscevano – degli eletti del Movimento 5 Stelle alla Camera e al Senato, ieri in un hotel romano, è stata l’occasione per capire non tanto come sia stato possibile che 8,7 milioni di italiani li abbiano votati, ma la natura, l’identità politica del movimento, poiché forse mai come in questo caso tra eletti e militanti da una... Continua a leggere

Fallito il tentativo di minimizzare la stangata Imu

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica e L’Opinione Un prelievo di quasi 24 miliardi in un anno, un punto e mezzo di Pil direttamente trasferito allo Stato dalle tasche dei cittadini, usate come vero e proprio Bancomat; 2 miliardi al mese; 65 milioni di euro al giorno. E’ questo il gettito Imu nei dati ufficiali del Tesoro, che nonostante il tentativo di nasconderlo, di minimizzarlo, confermano il salasso. Confermato anche il gettito dalle prime case: 4 miliardi. Il versamento medio per la prima... Continua a leggere

C’è una Corte che chiede meno Stato

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica e L’Opinione Nulla di nuovo. Sono anni che le valutazioni della Corte dei conti si ripetono uguali a se stesse, in ogni occasione pubblica o nelle audizioni davanti alle commissioni parlamentari. Ma al presidente Luigi Giampaolino e ai suoi collaboratori va comunque riconosciuta la puntualità e la nitidezza dell’analisi, a prescindere dal colore politico, o tecnico, dei governi che si succedono. E quindi, esattamente come anni fa gli allarmi e i suggerimenti... Continua a leggere

Sullo stato di polizia fiscale nessuno è senza macchia

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica e L’Opinione Sul grado di oppressione e repressione fiscale a cui sono sottoposti gli italiani non esistono vergini o innocenti. Sul redditometro, l’ultima follia burocratica degna di un romanzo orwelliano o kafkiano (a seconda dei vostri gusti), ci sono ben in evidenza le impronte digitali sia del precedente governo, soprattutto del ministro Tremonti, che dell’attuale. Ogni tentativo di negarlo è senza vergogna, indecente. Concepito dal governo... Continua a leggere

Il pifferaio magico e il grande bluff

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica e L’Opinione Raramente in una campagna elettorale le accuse reciproche sono così azzeccate come quelle che si sono scambiati il premier uscente Monti e il suo predecessore Berlusconi. Di solito gli avversari ricorrono gli uni contro gli altri ad ogni tipo di esagerazioni e forzature, se non a vere e proprie mistificazioni. Stavolta, invece, c’è molto di vero. Se Berlusconi ricorda un «pifferaio magico» per le promesse non mantenute, eppure disinvoltamente... Continua a leggere

Apologia delle promesse elettorali

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Notapolitica Siamo arrivati al punto che qualsiasi proposta di riduzione delle tasse, si tratti di Imu, Irpef o Irap, viene additata come irresponsabile demagogia, becero populismo. Ogni proposta viene irrisa o snobbata: e meno è generica, più è corredata di numeri, peggio è. I conti non lo permettono, l’Europa non lo permette, la Merkel non lo permette. In parte il discredito generato dal fallimento del precedente governo di centrodestra nel mantenere le sue promesse in... Continua a leggere

La guerra di Befera sempre più psicologica e ideologica

Di Federico Punzi , il - Replica

Nella migliore delle ipotesi il “redditest” è inutile, quindi uno spreco di soldi pubblici. «Non cerchiamo la piccola evasione o l’errore materiale», rassicura il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera. Dunque, il software non è rivolto ai contribuenti onesti, i quali possono incappare al massimo in qualche errore di dichiarazione. «Non deve terrorizzare chi già paga le tasse – spiega – ma dovrebbe essere usato da chi evade». Ma cosa se ne fa... Continua a leggere

Anche Monti, come Berlusconi, fregato da Tesoro e Ragioneria?

Di Federico Punzi , il - Replica

Prima la Repubblica, poi il Sole24 Ore, prosegue l’offensiva mediatica del ministro del Tesoro Grilli per difendere la legge di stabilità dalle numerose critiche di queste ore – sulla retroattività del taglio alle agevolazioni fiscali, sulla tentata stangata ai disabili e ai servizi ad essi dedicati, così come sui tagli alla sanità. Ma nel complesso, l’obiettivo comunicativo di cui abbiamo scritto su queste pagine nei giorni scorsi – nascondere un ulteriore aumento di... Continua a leggere

L’effetto annuncio per mascherare la nuova stangata

Di Federico Punzi , il - Replica

Date a Mario quel che è di Mario. Bisogna riconoscere al premier Monti di essere un politico abile, persino un filino spregiudicato, altro che un tecnico. Grazie ad una stampa mainstream più che compiacente, è riuscito ad assicurare alla legge di stabilità uno “spin” più che favorevole, cioè a presentarla sotto una luce positiva, almeno per quanto riguarda la parte fiscale. Le cortine fumogene non durano, prima o poi si diradano, ma dal punto di vista mediatico spesso è il... Continua a leggere

Legge di stabilità "politica": così Monti ribadisce di essere in campo

Di Federico Punzi , il - Replica

In modo del tutto inatteso il premier Mario Monti ha tirato fuori dal cilindro della legge di stabilità un mini-taglio delle prime due aliquote Irpef, che passano dal 23 al 22% e dal 27 al 26%. Ma il taglio delle tasse non è che un abile illusionismo, degno di un governo politico alla ricerca di consenso in piena campagna elettorale. La riduzione Irpef dal 2013, infatti, è più che compensata sia dall’aumento di un punto dell’Iva, dal 10 all’11% e dal 21 al 22%, dal... Continua a leggere

La più alta pressione fiscale della storia

Di Federico Punzi , il - Replica

Se fosse una disciplina olimpica potremmo festeggiare la prima medaglia d’oro. Invece il record mondiale di pressione fiscale, registrato in Italia, non è qualcosa di cui andare fieri. I dati più o meno sono quelli che si conoscono già. Quelli diffusi ieri da Confcommercio sono solo gli ultimi in ordine di tempo e confermano una situazione ormai insopportabile. Nel 2012 la pressione fiscale effettiva o legale in Italia, cioè quella che mediamente grava su ogni euro prodotto... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi