Archivi per tag: Immigrati

De Luca e la camorra. La solita manfrina della disinformazione mediatica che non frega a nessuno

Di Chris Barlati , il - 40 commenti

    Quando alcune stronzate lette su internet ti ”costringono” a scrivere bene di De Luca, capisci che oramai la rete è diventata peggio del cesso di un autogrill dove si rimorchiano scopate casuali e della peggior specie Lo chiamavano Don Vincenzo Vincenzo De Luca è un personaggio particolare. Non vi è dubbio. Ma non tutto quello che dice in fin dei conti sono insulti, auguri che possano ”ammazzare” qualcuno, o protervie di lignaggio partenopeo. Vincenzo... Continua a leggere

Ma i difensori delle donne sono ancora in ferie o aspettano il primo stupro compiuto da un italiano?

Di Mauro Bottarelli , il - 118 commenti

Ma quanto cazzo è grande il diametro del cerchio che si sta stringendo attorno al branco di Rimini? Parecchio pare, visto che gli inquirenti sembrano in possesso di tutto: identificazione del trans peruviano (me ne fotto se il politically correct dice che va declinato al femminile, ha il cazzo quindi per me è maschile), novero ristretto di ricercati, persino identità visto che la stampa parla di soggetti regolari, cresciuti addirittura nella cittadina romagnola e noti per attività... Continua a leggere

Decine di foreign fighters rientrati ma il “Big Bang” del terrore europeo vai ad affidarlo a 12 ragazzini?

Di Mauro Bottarelli , il - 157 commenti

Attenzione, ci sono cazzi durissimi in casa neo-con italiana: non si vedeva un preapismo belligerante e anti-islamico di questo genere dai tempi di George W. Bush. D’altronde, come dar loro torto: dopo aver visto le loro brillanti tesi da cavernicoli smentite dai fatti oltre che dalla Storia, dopo aver incassato la figura di merda dell’avventura siriana anti-Assad, ecco che i nostri John Rambo in grisaglia hanno una nuova battaglia da combattere: quella contro il jihad in Europa,... Continua a leggere

Invocate Lepanto per il velo della Mogherini ma chiedete agli stranieri di conformarsi: io vi amo

Di Mauro Bottarelli , il - 19 commenti

Tutto mi sarei aspettato nella vita ma non di dover difendere Federica Mogherini. Ben inteso, continuo a ritenerla una miracolata senza alcun qualità, finita a fare la ministro degli Esteri europea per pure lotte di potere all’interno del PD e quindi totalmente fuori luogo ma trovo assurda la polemica, soprattutto social, scatenatasi dietro la sua scelta di presentarsi a capo coperto alla cerimonia di insediamento di Hassan Rohani in Iran. Ne ho sentite di tutti i colori: tradisce lo... Continua a leggere

Non dite a Mentana che quattro xenofobi riuniti a Parigi hanno deciso di mettere un freno alle ONG

Di Mauro Bottarelli , il - 144 commenti

E’ uno scandalo. Passi che certe ideologie violente alberghino in blog fuori linea come questo, passi che trovino rappresentanza in alcune forze politiche populiste, passi che vengano percepite come buon senso da una larga parte della popolazione ma che addirittura apparecchino la tavola in contesti istituzioni internazionali è scandaloso. Eh già, perché ieri sera a Parigi si è tenuto un incontro a Parigi tra i ministri dell’Interno di Italia, Francia e Germania (Marco Minniti,... Continua a leggere

A forza di negare l’evidenza, i ghetti compaiono ovunque. E ora la narrativa buonista perde colpi

Di Mauro Bottarelli , il - 41 commenti

Chi conosce Milano sa che piazzale Loreto è una delle aree nevralgiche della città, lo spartiacque tra il centro storico e la periferia, nel caso in questione viale Padova, l’arteria più multietnica dell’intera metropoli e una delle più problematiche in fatto di criminalità e convivenza tra etnie. Bene, sabato sera alle 19, in quella piazza congestionata di traffico e di cittadini intenti nello shopping in corso Buenos Aires, un cittadino dominicano è stato ucciso per strada... Continua a leggere

Il ministro dell’Interno tedesco ora parla come Salvini. Forse teme la nascita di tante Rinkeby

Di Mauro Bottarelli , il - 169 commenti

Esattamente come l’archiviazione ad orologeria per l’indagine sulla Clinton da parte dell’FBI o il bonus cultura per i diciottenni di Renzi, anche in Germania l’approssimarsi delle urne e i segnali sempre peggiori che arrivano dal Paese – non ultimo, per la prima volta la Merkel non è stata invitata al congresso dei cugini bavaresi della CSU – stanno inducendo la politica ad alcuni evidenti strappi rispetto alla linea tenuta fino adesso e che le elezioni... Continua a leggere

Mentre persino il Papa mette qualche paletto sull’immigrazione, il Garante si tramuta in Orwell

Di Mauro Bottarelli , il - 73 commenti

Un amico e collega mi ha fatto scoprire questa perla assoluta, quindi voglio condividerla con voi perché rappresenta l’esempio plastico di cosa ci attende. Per chi non ha voglia di spendere qualche minuto, faccio un rapido sunto: i telegiornali e i programmi di intrattenimento dovranno evitare parole cariche di intolleranza, odio e razzismo quando parlano degli immigrati. A chiederlo è il Garante per le Comunicazioni, l’AgCom, in un “atto di indirizzo” di cui è curatore... Continua a leggere

La crisi dei migranti rischia di tramutarci in tanti Bill Foster. Mentre gli immigrati diventano gay

Di Mauro Bottarelli , il - 55 commenti

Oltre a non aver portato con sé cavallette e piaghe d’Egitto, il Brexit garantisce anche mano libera sul tema immigrazione: la Gran Bretagna, infatti, costruirà una barriera nel porto francese di Calais per impedire ai migranti di salire sui camion diretti a Dover. L’annuncio è arrivato oggi dal ministero dell’Interno britannico, il quale ha reso noto che la barriera, alta quattro metri e lunga un chilometro, verrà costruita su una delle strade di accesso al porto e... Continua a leggere

Germania, trappolone politico in vista per AfD? E ora anche la Svizzera si scopre in emergenza

Di Mauro Bottarelli , il - 42 commenti

La foto di copertina di oggi è emblematica: vede ritratta Angela Merkel mentre legge sul suo telefonino i dati del voto in Meclemburgo-Pomerania, mentre si trovava in Cina per il G20. Da sola, in disparte, quasi a non voler mostrarsi turbata per quella sconfitta così cocente nel Land che è il suo collegio elettorale e la sua patria politica. Finalmente un mea culpa e un cambio di rotta sulla questione dell’immigrazione, come da tempo le chiedono gran parte del partito e gli alleati... Continua a leggere

Presidente contestato, Merkel sempre meno amata e destra che cresce. Attenti alla Germania

Di Mauro Bottarelli , il - 56 commenti

L’immagine che ho scelto oggi è volutamente provocatoria, lo premetto. Le condizioni politiche attuali non sono certo quelle di Weimar, né tantomeno ci sono alle porte i prodromi per la nascita e l’instaurazione di un Quarto Reich ma attenzione a cosa sta accadendo in Germania, perché se la nazione locomotiva d’Europa comincia a mettere in discussione il proprio status quo, allora davvero qualcosa si è rotto. Il governo tedesco, infatti, ha varato una legge, in fretta e... Continua a leggere

A Milano si parla di tendopoli per i migranti. Ma le ultime notizie dalla Germania lo sconsiglierebbero

Di Mauro Bottarelli , il - 107 commenti

Incapaci allo sbaraglio. Il sindaco di Milano, Beppe Sala, sta valutando l’ipotesi di usare le tende per ospitare i migranti: “Da Como e Ventimiglia c’è un reflusso continuo di migranti verso Milano, stiamo monitorando col prefetto la situazione e non è escluso che si valuti la soluzione tende, c’è questa possibilità perché obiettivamente di altri spazi in tempi rapidi non ce ne sono. Ho insistito col ministro Pinotti per lavorare sulle ex caserme dove ci sono... Continua a leggere

L’icona anti-Trump fa soldi con gli immigrati? E per Obama, i pericoli sono veterani e Ku Klux Klan

Di Mauro Bottarelli , il - 31 commenti

Quello che vedete nella foto, ritratto insieme alla moglie, è Khzir Khan, il padre del capitano Humayun Khan, musulmano ma militare Usa ucciso nel 2004 in Iraq. Dal palco della Convention democratica di Philadelphia, il signor Khan ha fatto commuovere ed emozionare tutte le Giovanne Botteri del mondo quando, brandendo in mano una copia della Costituzione, ha attaccato le politiche di Donald Trump sull’immigrazione, bollandole appunto come “incostituzionali”, soprattutto... Continua a leggere

Tardivo mea culpa della Merkel sugli immigrati. Ma da Berlino a Dallas tira aria (pesante) di rivolta

Di Mauro Bottarelli , il - 14 commenti

Alla fine, pressata dall’opposizione interna al partito e sempre più preoccupata per l’ascesa di Alternative fur Deutschland, Angela Merkel ha dovuto compiere un parziale e tardivo mea culpa rispetto alla sua politica di porte aperte verso i migranti, la stessa che lo scorso anno ha visto entrare in Germania oltre un milione di persone. Parlando a un congresso della CDU nell’ex Germania Est, la Cancelliera ha infatti dichiarato che “in parte, il flusso di rifugiati è... Continua a leggere

La sindaca rossa vuole trasformare Parigi in un campo per migranti a cielo aperto. E dall’Ucraina..

Di Mauro Bottarelli , il - 38 commenti

Era il 30 maggio scorso quando, pressato dalle incombenti elezioni amministrative, Matteo Renzi partiva all’offensiva contro Matteo Salvini sul tema dell’immigrazione: “Io dico: aiutiamoli a casa loro davvero, con la cooperazione internazionale e un diverso modello di aiuti allo sviluppo. Nel frattempo salviamo quante più vite umane possibili, sapendo che non c’è nessuna invasione: i numeri sono sempre gli stessi, più o meno. C’è una grande crisi umanitaria... Continua a leggere

Il problema islamico in Svezia è arrivato al punto di non ritorno. E in Baviera è boom per le pistole

Di Mauro Bottarelli , il - 268 commenti

L’ultima volta in cui in Svezia si è tenuto un censimento che chiedeva ai cittadini quale fosse il loro culto religioso di riferimento, nel 1930, solo 15 persone risposero Islam. Oggi, circa un milione di persone è di religione islamica e le moschee sono ovunque nel Paese e continuano a sorgerne. E se in Francia il 93% dei musulmani ha votato per Francois Hollande nel 2012, in Svezia il 75% ha scelto i Socialdemocratici alle elezioni del 2006 e alcuni studi indicano che il blocco... Continua a leggere

In attesa del responso, l’Austria ha già vinto. Con l’FPO così forte, non farà la fine della Svezia

Di Mauro Bottarelli , il - 129 commenti

La pantomima continua. Non so se a Bruxelles abbiano avuto degli intoppi nottetempo nel “ritoccare” il voto postale austriaco ma pare che la proclamazione ufficiale del vincitore alle presidenziali non ci sarà prima delle 19 di stasera. Poco male, gli austriaci hanno aspettato decenni prima di dare un sonoro calcio nel culo ai partiti che li hanno governati dal Dopoguerra in poi (anche per colpa loro), non saranno poche ore a creare un problema. Già ieri vi dicevo che, comunque... Continua a leggere

Il problema non è il muro al Brennero ma il fatto che in Austria ormai regnano paura e criminalità

Di Mauro Bottarelli , il - 65 commenti

Non so se vi siete accorti del fatto che tra Italia e Germania è scoppiata la pace. Durante la sua visita a Roma della scorsa settimana, Angela Merkel ha dato vita a un siparietto in stile Sandra e Raimondo nel corso della conferenza stampa con Matteo Renzi, unendosi alle critiche italiane verso l’Austria sulla questione del cosiddetto muro del Brennero. Di più, la Cancelliera ha promosso a pieni voti al cosiddetto “Migration compact” presentato dall’Italia in sede... Continua a leggere

Fra il tradimento tedesco e la resa italiana, l’Austria è la trincea d’Europa. Piaccia o no

Di Mauro Bottarelli , il - 54 commenti

Prosegue, senza sosta e senza timore del ridicolo, la polemica del governo italiano contro la decisione dell’Austria di costruire un muro al Brennero per contenere il flusso di immigrati in arrivo. Ora, mettiamo la cosa in prospettiva: l’Austria è chiusa tra due realtà differenti. La prima è la volontà tedesca di rallentare l’arrivo di migranti, dopo che la folle politica aperturista della Merkel si è tramutata in un plebiscito elettorale per Alternative fur Deutschland.... Continua a leggere

Un applauso all’Austria per il muro al Brennero, unico baluardo contro ipocrisia e buonismo Ue

Di Mauro Bottarelli , il - 139 commenti

Non so come la pensiate voi ma a mio avviso la morte di Gianroberto Casaleggio incarna in sé il più puro spirito italiano. Mi spiego: per il 90% delle persone fino all’altro giorno il guru dei Cinque Stelle era un matto che credeva alle scie chimiche e manipolava giovani menti attraverso il blog di Grillo, mezzo dittatore e mezzo Doc Brown di “Ritorno al futuro”. Ieri, una volta diffusa la notizia del decesso, è diventato unanimemente lo Steve Jobs della politica italiana,... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi