Archivi per tag: Ingegneria finanziaria

Morte, tasse e debito: l’epitaffio sulla tomba dello zio Sam

di David Stockman Benjamin Franklin una volta disse: “In questo mondo non c’è nulla di sicuro, eccetto la morte e le tasse”. Se il vecchio Ben fosse ancora vivo, avrebbe sicuramente aggiunto “debito” al suo famoso detto. Infatti un recente studio di Experian sui suoi 220 milioni di consumatori dimostra nell’effettivo questo punto. Risulta che il 73% dei consumatori che sono morti l’anno scorso aveva debiti che superavano quasi i $62,000. Oltre al tipo... Continua a leggere

Le azioni statunitensi sono disastrosamente sopravvalutate

di Bill Bonner SALTA, ARGENTINA – Oggi scriveremo sugli utili aziendali. A meno che non vogliate giocare al gioco dello “sciocco più sciocco” – acquistando nella speranza che qualcuno là fuori sia disposto a pagare un prezzo più elevato – l’unico motivo per acquistare un’azione è per i suoi utili. In quanto azionisti, partecipate ai profitti dell’azienda. A parità di condizioni, all’aumentare dei profitti, aumentano anche i prezzi delle... Continua a leggere

Bolla immobiliare, nuovo round

di Francesco Simoncelli Questa è una storia che abbiamo già visto. La cosa sorprendete è che continua ad accadere senza che la maggior parte delle persone se ne accorga. Peggio, la maggior parte delle persone pensa che sia fisiologico. Non lo è. È per questo motivo che sono tornati a considerare le loro case come un bancomat. L’euforia pre-2008 nel settore immobiliare ha portato le famiglie americane ad accendere ipoteche in sequenze sulle case di proprietà e spendere i... Continua a leggere

Segnali di fumo e segnali di mercato

di Francesco Simoncelli È accaduto di nuovo. Quando accadde l’ultima volta una levata di scudi all’interno delle sale amministrative statali aveva promesso che non sarebbe accaduto, e invece siamo di nuovi qui a commentare la stessa notizia. Dapprima si è parlato incessantemente del crollo delle strade in Sicilia, poi il mese scorso, apparentemente come un fulmine a ciel sereno, crolla nuovamente un viadotto. Viene voglia di usare la formula “normale routine” dato il... Continua a leggere

La miccia ed il barilotto europeo di polvere da sparo

di Francesco Simoncelli È notizia di questi giorni che le famiglie italiane hanno visto aumentare sistematicamente e progressivamente il loro indebitamento netto. L’euforia scatenata dalla stampante monetaria dello zio Mario ha spinto gli individui sulla passerella del debito, ma se guardano di sotto ciò che vedono è un branco di pescecani pronti a sbranarli. Come può essere altrimenti quando l’indebitamento delle famiglie italiane, ad esempio, è arrivato a circa €20,000?... Continua a leggere

Il Grande Sfasciatore colpisce ancora: l’orrore fiscale in agguato a Washington

di David Stockman [Il seguente articolo è la fusione di The Great Disrupter Strikes Again, The Fiscal Horror Show Playing Soon in Washington e The GOP’s Obamacare Lite: Retreat, Retweak, Rename, Renege.] Le ampollosità di Trump stanno causando gravi perplessità e dubbi tra gli alleati degli Stati Uniti in Europa e in Asia orientale. Bene! Forse la prossima volta che Washington inviterà il mondo ad unirsi in una delle sue guerre inette, non risponderà nessuno. Nel contempo, le... Continua a leggere

Trump ha perso la grande occasione di bonificare la palude

di David Stockman Janet Yellen ha affermato che rimarrà in carica fino alla durata naturale del suo mandato (gennaio 2018) e ha sfacciatamente tenuto conferenze al Congresso mettendo in guardia dai pericoli dell’interferenza politica con la banca centrale. Oddio mio! Prima del dicembre scorso — dopo l’elezione presidenziale — la FED ha trascorso l’anno intero a rimanere seduta sui tassi d’interesse quasi a zero per nessuna ragione plausibile. Il motivo principale... Continua a leggere

Ciclo economico e vulnerabilità sistemiche

di Francesco Simoncelli Un lettore del blog, in un messaggio privato qualche giorno addietro, ha praticamente messo il dito nella piaga quando chiedeva delucidazioni sul problema dei prestiti non performanti all’interno dell’ambiente economico moderno. In un articolo precedente mostravo come essi fossero un grosso problema per Popolari di Bari, ad esempio. Ma questo era solamente un modo per presentare ai lettori come la grana dei prestiti non performanti (NPL) sia uno dei problemi... Continua a leggere

La Trumponomics non aiuterà l’entroterra americano

Di Francesco Simoncelli , il - 9 commenti

di David Stockman Le principali misure necessarie per sradicare la cultura della Finanza delle Bolle sono poche e semplici: abrogazione della legge Humphrey-Hawkins, abolizione del Federal Open Market Committee (FOMC) e vendita del debito di Tesoro USA e delle GSE in pancia alla FED. Questo è tutto — perché la determinazione dei prezzi in un mercato libero farebbe tutto il resto. In una parola, farebbe rigare dritto la FED e permetterebbe ai tassi d’interesse, alla curva dei... Continua a leggere

I bond vigilantes fermeranno la Trumponomics

Di Francesco Simoncelli , il - 3 commenti

di David Stockman Sì, i bond vigilantes sono tornati. Accolgo con favore il ritorno dei bond vigilantes e non solo perché sono l’unica forza che può fermare la folle corsa verso un bagno di sangue fiscale, il quale è stato favorito dal team di Trump. Il loro ritorno segna anche la fine della falsificazione del debito e dei prezzi di altri asset finanziari, implementata dalle banche centrali di tutto il mondo a partire dalla metà degli anni ’90. Ciò che è realmente accaduto... Continua a leggere

La vera missione di Trump dovrebbe essere quella di sradicare le erbacce

Di Francesco Simoncelli , il - 28 commenti

di David Stockman Non può essere sottolineato abbastanza: dopo l’elezione di Trump le classi dirigenti di Wall Street/Washington sono state licenziate e insieme ad esse anche le loro politiche di guerra, debito e bolle. Quindi dobbiamo iniziare a far sloggiare le uova marce — in particolare la combriccola anti-lavoratori e pro-Wall Street di liberal e sciocchi keynesiani che dimora presso l’Eccles Building. In tale contesto, è auspicabile che Trump prenda una pagina dal copione... Continua a leggere

Sulla scia di una perdita di fiducia: potenziali inneschi

Di Francesco Simoncelli , il - 4 commenti

di Francesco Simoncelli Come ripeto spesso le corse agli sportelli sono molto più sofisticate delle antiche file davanti le banche. Oggi è tutta una questione di titoli non rinnovati e margin call. L’interventismo delle banche centrali, al fine di stabilizzare le onde d’urto delle crisi economiche, non ha fatto altro che metastatizzare gli errori economici che non sono stati corretti nelle precedenti occasioni. L’ambiente economico, quindi, è diventato una bisca... Continua a leggere

Sulla scia di una perdita di fiducia: potenziali inneschi

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di Francesco Simoncelli Come ripeto spesso le corse agli sportelli sono molto più sofisticate delle antiche file davanti le banche. Oggi è tutta una questione di titoli non rinnovati e margin call. L’interventismo delle banche centrali, al fine di stabilizzare le onde d’urto delle crisi economiche, non ha fatto altro che metastatizzare gli errori economici che non sono stati corretti nelle precedenti occasioni. L’ambiente economico, quindi, è diventato una bisca... Continua a leggere

SIETE LICENZIATI!

Di Francesco Simoncelli , il - 2 commenti

La pseudo-ripresa sventolata dai media maintream, che negli ultimi 84 mesi avrebbe inglobato l’economia statunitense, ha i suoi giorni contati. Gli errori economici sottostanti mascherati dalla stampante monetaria della FED, si sono acuiti ed esploderanno in faccia ai pianificatori centrali. Debiti pubblici e privati ai massimi, mostri burocratici nel commercio e nella sanità, ed una Federal Reserve fuori controllo che ha gonfiato bolle a destra ed a manca. La recessione è inevitabile,... Continua a leggere

SIETE LICENZIATI!

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

La pseudo-ripresa sventolata dai media maintream, che negli ultimi 84 mesi avrebbe inglobato l’economia statunitense, ha i suoi giorni contati. Gli errori economici sottostanti mascherati dalla stampante monetaria della FED, si sono acuiti ed esploderanno in faccia ai pianificatori centrali. Debiti pubblici e privati ai massimi, mostri burocratici nel commercio e nella sanità, ed una Federal Reserve fuori controllo che ha gonfiato bolle a destra ed a manca. La recessione è inevitabile,... Continua a leggere

Una decisione semplicemente patetica

Di Francesco Simoncelli , il - 7 commenti

di David Stockman Stiamo parlando, ovviamente, della decisione della FED di ritardare ancora una volta il rialzo dei tassi d’interesse, e per un motivo che non è affatto misterioso. Vale a dire, i nostri governanti finanziari sono pietrificati da un crollo del mercato azionario, e faranno qualsiasi cosa per dissimulare ed evitare lo scoppio delle bolle che hanno gonfiato. Così ora il tasso del mercato monetario sarà inchiodato allo zero per 96 mesi — almeno fino a dicembre. Infatti... Continua a leggere

Una decisione semplicemente patetica

Di Francesco Simoncelli , il - Replica

di David Stockman Stiamo parlando, ovviamente, della decisione della FED di ritardare ancora una volta il rialzo dei tassi d’interesse, e per un motivo che non è affatto misterioso. Vale a dire, i nostri governanti finanziari sono pietrificati da un crollo del mercato azionario, e faranno qualsiasi cosa per dissimulare ed evitare lo scoppio delle bolle che hanno gonfiato. Così ora il tasso del mercato monetario sarà inchiodato allo zero per 96 mesi — almeno fino a dicembre. Infatti... Continua a leggere

I pazienti zero dell’esperimento monetario centrale: Argentina e Giappone

Di Francesco Simoncelli , il - 3 commenti

p { margin-bottom: 0.21cm; }a:link { } di Francesco Simoncelli Alla fine ci siamo arrivati. Inizia a sgretolarsi quel muro di certezze che granitico aveva sorretto le illusioni che i pianificatori monetari centrali avevano elargito alla massa. Eccoci, quindi, a discutere di come una banca potrebbe far cadere il domino di mattoncini che sin dal 2008 erano stati eretti attraverso le politiche monetarie straordinarie, strategia applaudita dalla maggior parte dei commentatori economici. Eppure... Continua a leggere

Trappole economiche mortali: l’euro a due velocità di Stiglitz

di Francesco Simoncelli Lo scorso 13 settembre sono stato ospite della trasmissione radiofonica Spazio Economia (qui il podcast) e devo ammettere che l’esperienza è stata alquanto formativa. Sebbene, cari lettori, voi leggiate quello scrivo, è sempre più facile scrivere piuttosto che parlare in pubblico. Le idee possono essere riviste, aggiustate e presentate in una maniera migliore. Data la mia scarsa esperienza come interlocutore pubblico, vorrei in questo articolo ampliare i temi... Continua a leggere

Crisi economiche: l’inevitabile risultato del settore bancario centrale

Di Francesco Simoncelli , il - 5 commenti

di David Stockman L’effetto inesorabile del settore bancario centrale contemporaneo è un ciclo boom/bust pressoché infinito. Oltre a ciò, ci sono livelli d’instabilità finanziaria sistemica e una crescente allocazione errata di risorse economiche ed investimenti improduttivi. Alla fine, il mondo diventa più povero. Perché? Perché gli aumenti della produzione e della ricchezza reale dipendono da un “prezzaggio” efficiente del capitale e del risparmio, ma il modus... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi