Archivi per tag: intercettazioni

I carabinieri di Firenze sono certamente colpevoli. Ma lasciatemi sollevare qualche piccolo dubbio

Di Mauro Bottarelli , il - 202 commenti

Fermi tutti, l’emergenza stupri ha vissuto un salto di qualità: via dalla prime pagine il branco di Rimini e il destino giudiziario che lo attende, via la 14enne triestina molestata da tre risorse, via i continui e crescenti casi quotidiani legati a immigrati che non riescono a gestire testosterone e pulsioni primordiali. Abbiamo i carabinieri stupratori! Ora, premetto che so di sbagliare, che il mio è un eccesso di garantismo verso l’Arma e ciò che rappresenta e che, giunti... Continua a leggere

Soros incontra Gentiloni, siamo al Britannia 2.0? Casualmente, in pieno caso ONG. Casualmente

Di Mauro Bottarelli , il - 108 commenti

Dunque, prima di tutto alcuni aggiornamenti che immagino vi faranno piacere. Primo, delle 52 persone portate in Questura dopo il blitz alla Stazione Centrale di Milano, 26 sono in stato di fermo per deciderne il destino: forse – e dico forse – verranno addirittura espulse, il loro destino è nella mani del Giudice di pace. In compenso, 5 dei 52 hanno scoperto, immagino con immenso piacere, che la loro domanda d’asilo era stata accolta! Quindi, ora potranno bighellonare o fare... Continua a leggere

Il Deep State è alla ricerca del Dottor Stranamore. E domenica, attenzione al referendum in Turchia

Di Mauro Bottarelli , il - 72 commenti

Non ci fosse da piangere (e da cominciare a preoccuparsi seriamente), ci sarebbe davvero da ridere. Soltanto ieri vi davo conto dei farseschi contenuti della conferenza stampa durante la quale la Casa Bianca, per conto del National Security Council, rendeva note le presunte prove incontrovertibili che legavano il regime di Bashar al-Assad all’attacco chimico del 4 aprile scorso, il tutto con la copertura dell’alleato russo. Bene, a meno di 36 ore da quell’appuntamento e con... Continua a leggere

Ma Alan Friedman paga come spazi pubblicitari i suoi comizi contro Mosca o è pure tutto gratis?

Di Mauro Bottarelli , il - 38 commenti

Signori, la sciarada sta per cominciare. Donald Trump, la sua società e i suoi partner si sono rivolti ripetutamente a ricchi cittadini e oligarchi russi – molti dei quali presumibilmente legati alla criminalità organizzata – per espandere negli anni le loro attività immobiliari. Lo sostiene il quotidiano Usa Today che cita casi giudiziari, documenti legali e governativi e un’intervista a un ex procuratore federale: sono emersi legami con almeno 10 uomini d’affari... Continua a leggere

La Cia spia tutti? Francamente ho più paura di una diciottenne in reggiseno per rivendicare i “diritti”

La notizia è nota: WikiLeaks ha reso noto l’1% della sua nuova inchiesta denominata “Anno Zero” e ribattezzata “Vault 7”, un dossier dal quale abbiamo ottenuto alcune conferme, soprattutto alla luce del “no comment” opposto dall’agenzia Usa alla pubblicazione. Primo, con il programma Weeping Angel, elaborato dagli americani insieme ai britannici, le tv Samsung collegate alla Rete sono messe in posizione “spenta” e diventano sistemi... Continua a leggere

Qualche domanda, qualche cifra e qualche dubbio sul timing dello scandalo Volkswagen

Di Mauro Bottarelli , il - 78 commenti

Accidenti che botta! Volkswagen rischia fino a 18 miliardi di dollari di multa negli Stati Uniti, poiché, stando all’Environmental Protection Agency (EPA), il gigante tedesco dell’auto ha impiegato un particolare software che permetteva di ottenere dati in linea con i parametri richiesti per i veicoli a gasolio solo nel corso dei test, mentre nella guida reale le emissioni reali potevano superare fino a 40 volte quelli dichiarati. Poco meno di un anno fa, Hyundai e Kia erano stato... Continua a leggere

L’Italia è ancora una Repubblica? Una Democrazia? O (da oggi) una Monarchia? Sorridono Giorgio Napolitano e i Potenti. Triste il Cittadino…

Di Joe Black , il - 2 commenti

      Con il deposito delle motivazioni della Cassazione arriva un’altra fortissima picconata all’equilibrio dei poteri e quindi alle fondamenta stessa del nostro Stato (quello con la “S” maiuscola) Dopo aver festeggiato i 150 dall’insediamento dei Savoia alla guida dell’Italia quasi del tutto unificata (mancava porta Pia come ricordavano i Radicali che ne hanno successivamente festeggiato la breccia), dopo 65 anni (1948-2013) che se n’era andata (la... Continua a leggere

La peste delle intercettazioni e le colpe del Colle

Di Federico Punzi , il - Replica

A questo punto tanto vale pubblicarle, tutte, maledette e subito. Anzi, le stampi direttamente la procura di Palermo le intercettazioni che riguardano il Capo dello stato. Di abuso in abuso, siamo giunti al culmine di questo vero e proprio bubbone che infetta le istituzioni e la politica. E accanto a pezzi di magistratura che agiscono come “servizi deviati”, cioè deviando e sconfinando dai limiti che la Costituzione assegna al proprio ufficio per giocare un ruolo politico, si... Continua a leggere

Un’altra vittima di un sistema impazzito

Di Federico Punzi , il - Replica

Piange lacrime di coccodrillo oggi chi ha contribuito ad affossare il tema delle intercettazioni Depositato alla Consulta il ricorso del capo dello Stato per conflitto di attribuzioni sollevato contro la Procura di Palermo, in merito all’uso delle intercettazioni di conversazioni telefoniche del presidente Napolitano nell’ambito dell’inchiesta sulla presunta trattativa Stato-mafia, e celebrati i funerali di un leale servitore dello Stato, il consigliere del Quirinale Loris... Continua a leggere

Una Repubblica fondata sulle intercettazioni e sul cinismo

Di Federico Punzi , il - Replica

La legge sembra dare ragione al presidente e torto ai magistrati di Palermo. (…) Tuttavia, uno scivoloso margine di ambiguità rende non del tutto privo di insidie, per il presidente, il ricorso alla Consulta. Le intercettazioni che lo riguardano sono casuali e non penalmente rilevanti, quindi il dissidio è procedurale: i pm avrebbero dovuto chiederne immediatamente la distruzione al gup, come sostiene il Quirinale, oppure la loro irrilevanza dev’essere comunque valutata dalle... Continua a leggere

Intercettazioni, si sveglia Napolitano

Di Federico Punzi , il - Replica

Che la Procura di Palermo abbia finalmente trovato l’osso duro su cui spaccarsi i denti? Può darsi. L’iniziativa del presidente Napolitano, che ha deciso di sollevare presso la Corte costituzionale un conflitto tra poteri dello Stato riguardo alcune intercettazioni telefoniche che lo riguardano appare del tutto giustificata: «Le intercettazioni di conversazioni cui partecipa il presidente della Repubblica, ancorché indirette od occasionali, sono da considerarsi assolutamente... Continua a leggere

Viaggio allucinante nel mondo della giustizia. Berlusconi sotto processo per violazione del segreto istruttorio

Di Il Jester , il - Replica

Facciamo finta che sia giusto che Berlusconi venga imputato per il reato di violazione del segreto istruttorio, perché suo fratello Paolo ‘ordinò’ la pubblicazione nel suo giornale (Il Giornale) della nota telefonata tra Fassino e Consorte (il che, già così, è allucinante, visto che l’ex Premier non ha il controllo diretto del quotidiano), mi chiedo che fine hanno fatto le indagini relative alla scalata Unipol-BNL che hanno dato origine a questo processo. Perché alla fine è... Continua a leggere

Centomila intercettazioni per il ricatto al Premier. Illegali o inopportune?

Di Il Jester , il - Replica

È una domanda più che legittima. Potrei subito rispondere così: più che illegali, le intercettazioni sono abnormi, rispetto al tenore dei reati contestati. E rispetto ai soggetti coinvolti. Centomila intercettazioni sono davvero parecchie. Neanche se si stesse indagando sui reati perpetrati da una cosca mafiosa e si tratti di traffico internazionale di esseri umani, di armi, di tecnologia nucleare, di rifiuti pericolosi o stupefacenti. Una spesa giudiziaria che lascia davvero perplessi, se... Continua a leggere

Inchiesta Tarantini e nuovo fango sul Premier. I poteri forti e la sinistra reclamano Palazzo Chigi

Di Il Jester , il - Replica

L’Italia non è una democrazia. Non lo è da sempre, ma negli ultimi venti anni lo è ancor meno, perché chi non ha il cervello ottenebrato dalla cultura marxista-leninista, sa bene che democrazia significa governo del popolo. In Italia però no. In Italia democrazia significa governo dei poteri forti e sinistra. Significa regime. Significa oppressione […] Inchiesta Tarantini e nuovo fango sul Premier. I poteri forti e la sinistra reclamano Palazzo Chigi is a post from: Il Jester ... Continua a leggere

Inchiesta Tarantini e nuovo fango sul Premier. I poteri forti e la sinistra reclamano Palazzo Chigi

Di Il Jester , il - Replica

L’Italia non è una democrazia. Non lo è da sempre, ma negli ultimi venti anni lo è ancor meno, perché chi non ha il cervello ottenebrato dalla cultura marxista-leninista, sa bene che democrazia significa governo del popolo. In Italia però no. In Italia democrazia significa governo dei poteri forti e sinistra. Significa regime. Significa oppressione […] Inchiesta Tarantini e nuovo fango sul Premier. I poteri forti e la sinistra reclamano Palazzo Chigi is a post from: Il Jester ... Continua a leggere

Intercettazioni. I magistrati dicono no al divieto di pubblicazione. Viola la libertà di stampa

Di Martino Dettori , il - 3 commenti

Potevo andarmene al mare stamattina, ma gli impegni di lavoro purtroppo mi inchiodano in ufficio, anche di domenica. Però c’è un bel venticello fresco che alita dalla mia finestra, e il lavoro per qualche minuto può attendere. E questo perché volevo un po’ riflettere sulle ultime notizie riguardo le intercettazioni telefoniche e ambientali.         Ieri l’altro ho scritto qual è la funzione di questo (sicuramente) fondamentale mezzo di ricerca della... Continua a leggere

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi