Archivi per tag: Isis

Che idea i visti a tempo! Vienna chiude tutto e la Francia, in stato di emergenza, ci si pulisce il culo

Di Mauro Bottarelli , il - 6 commenti

Non c’è limite al peggio. Sembrava impossibile ma, parlando di questione migranti, siamo passati dallo schiaffo preventivo stile Tallinn all’auto-schiaffone, tanto per non perdere tempo. Ovvero, pestiamo la merda appena fatta da soli, così per abbreviare l’attesa della figuraccia di turno. Perché una cosa è essere sfanculati da cinque o sei ministri dell’Interno UE, un’altra è essere smentiti da Angelino Alfano: a quel punto, anche il residuo di dignità... Continua a leggere

Mentre noi guardiamo il film che il potere proietta, immigrati e precarietà preparano il nuovo mondo

Di Mauro Bottarelli , il - 61 commenti

La notizia in Italia non è praticamente arrivata: qualche breve accenno e niente più. In Francia e negli USA, invece, ha suscitato grande scalpore. Lunedì la polizia francese ha sventato un attentato per uccidere il presidente, Emmanuel Macron, nel corso della parata sugli Champs Elysées – location preferita da quei tradizionalisti dei francesi per le loro false flag, in effetti molto pittoresche – per il 14 luglio, quando sarà in compagnia nientemeno che di Donald Trump. A... Continua a leggere

E’ bastata la sconfitta a Sesto San Giovanni per far rinsavire il PD sui migranti? Io non ci credo

Di Mauro Bottarelli , il - 93 commenti

L’altro giorno auspicavo la chiusura dei porti italiani come una delle misure necessarie per evitare che la tensione sociale già presente nel Paese a causa dell’eccessiva presenza di migranti (sempre negata dal governo) sfociasse in reazione violenta: sembra quasi che il governo legga RischioCalcolato e lo ritenga degno di ascolto. C’è un problema, però: se passi all’offensiva con l’UE sul tema, devi farlo imponendo un atto unilaterale con un ultimatum chiaro,... Continua a leggere

Mezza America crede al Russiagate e Democratici nel caos: scorciatoia per una false flag in arrivo?

Di Mauro Bottarelli , il - 58 commenti

Quando l’altro giorno ho pubblicato l’articolo che paragonava l’attuale operazione di propaganda mediatica incentrata sul Ruassiagate alla Commissione Creel che nel 1916 fu insediata per trascinare il riottoso popolo statunitense all’intervento nella Prima Guerra Mondiale, molti commenti hanno fatto notare come – in punta di teoria della fabbrica del consenso di Chomsky – i tempi siano cambiati e, grazie agli innumerevoli mezzi di comunicazione in più di... Continua a leggere

Facci ha diritto ad odiare l’Islam. Vadano lui, Feltri e Sallusti a riprendere Raqqa e Deir el-Zor dall’Isis

Di Mauro Bottarelli , il - 71 commenti

Mi ero ripromesso di non toccare l’argomento della sospensione di due mesi dall’attività giornalistica di Filippo Facci, giornalista di “Libero” finito nel mirino dell’Ordine dei giornalisti per un articolo il cui contenuto lasciava poco all’interpretazione: io odio l’Islam. E lo aveva deciso per due motivi. Filippo Facci mi sta sui coglioni, pesantemente, a pelle. Quindi temevo che il mio giudizio sarebbe stato inficiato da questa mia antipatia... Continua a leggere

Il “terrorista” di Parigi aveva un regolare porto d’armi. Ve lo dico in francese: andate a cagare

Di Mauro Bottarelli , il - 48 commenti

Devo dire che anche oggi l’approfondimento pomeridiano di SkyTg24 non ha deluso le aspettative, un Muppet Show appena un filino meno serio dell’originale ma intento a sviscerare contenuti di grande profondità. Tema, il terrorismo. A cominciare da Londra, dove – en passant – si è ricordato che l’autore dell’attacco alla moschea di Finsbury Park (diciamo nelle sue adiacenze) è un disoccupato di 47 anni con problemi mentali. Poi, dotte disquisizioni sulla... Continua a leggere

Scotland Yard esclude dolo per il rogo di Grenfell Tower: “Al momento”. Londra rischia di bruciare

Di Mauro Bottarelli , il - 55 commenti

E’ ormai da un paio di giorni che in Rete compaiono post relativi al tremendo incendio che ha devastato la Grenfell Tower, il mega-condomio popolare nella zona di Kensington divorato dalle fiamme mercoledì e che finora ha reclamato ufficialmente 30 morti e 70 dispersi (su un totale di 450 abitanti circa), tra cui una coppia di fidanzati italiani. Immagini come questa fanno capolino accompagnate da domande del genere: come mai questa torre è bruciata per una notte e un giorno e non è... Continua a leggere

Scusi Mentana, il fosforo bianco usato dagli USA a Raqqa e Mosul è forse un toccasana per l’acne?

Di Mauro Bottarelli , il - 100 commenti

Avete per caso notizie della presa di posizione di Amnesty International per la grave repressione del diritto a manifestare andata in scena stamattina al Senato a danno dei militanti di CasaPound, colpiti con manganellate e idranti dalla polizia? Sarà questione di minuti, ne sono certo. Quelli di Amnesty sono gente seria, per loro i diritti umani sono sacri e devono valere per tutti: che tu insceni una protesta contro il governo Putin per conto di filantropi-golpisti e governi esteri o che tu... Continua a leggere

Non credete al Muppet Show degli USA. Dietro a fumo e specchi, c’è sempre una Siria senza Assad

Di Mauro Bottarelli , il - 36 commenti

Dunque, per cominciare facciamo il punto sullo stato di salute della politica americana, quella che da più parti viene indicata come il faro di democrazia cui l’Occidente dovrebbe tendere e guardare con ossequioso rispetto e deferente invidia. Il presidente Donald Trump, con stile vagamente irrituale, ieri ha definito l’ex capo dell’FBI, da lui licenziato il 9 maggio scorso, una “gola profonda” e un “bugiardo”, anticipando alla stampa – con... Continua a leggere

Comunque vada, sarà un disastro. Corbyn giura fedeltà a Merkel, la May vuole la “cura Ludovico”

Di Mauro Bottarelli , il - 36 commenti

Il giorno è arrivato. Mentre state leggendo questo articolo, i cittadini britannici stanno scegliendo il prossimo primo ministro, dopo la decisione di Theresa May dello scorso 19 aprile di indire elezioni anticipate, pur avendo soltanto 17 deputati di maggioranza. All’epoca il calcolo fu facile: i sondaggi davano i Tories con 22 punti di vantaggio sul Labour di Jeremy Corbyn, quindi l’alibi della necessità di avere un governo legittimato dalle urne e con una maggioranza stabile... Continua a leggere

Iran, un “inside job” post-elezioni? Una risposta al caos, forse, ce la daranno Turchia e Qatar. Presto

Di Mauro Bottarelli , il - 53 commenti

Attentatori sfuggiti ai controlli perché vestiti da donna e capaci di penetrare così nelle aree più protette della già ultra-cotrollata Teheran, ovvero il Parlamento e il mausoleo di Khomeini. Confusione totale su quanto stesse accadendo ma con le agenzie di stampa che trovavano fonti a bizzeffe per far filtrare che i deputati bloccati in aula, durante l’attacco, stessero cantando slogan contro l’America e l’Arabia Saudita. Uno dei membri del commando che, invece di... Continua a leggere

Mentre l’Iran è sotto attacco, il Deep State lavora alacremente per “procurar battaglia”. Ovunque

Di Mauro Bottarelli , il - 146 commenti

Mentre scrivo, Teheran è sotto attacco. Un gruppo di terroristi, pare quattro, ha assaltato la sede del Parlamento iraniano, sparando con fucili mitragliatori, il mausoleo di Khomeini e la fermata della metropolitana ad esso adiacente, queste ultime due azioni compiute da un kamikaze, pare una donna, fattasi esplodere fra i turisti. Una guardia armata del Parlamento risulta morta e si parla di sei feriti e ostaggi, tra cui alcuni deputati ma la situazione, ovviamente, appare nebulosa e in... Continua a leggere

L’Isis è l’abito blu della destabilizzazione globale. Va su tutto, copre tutto. E se si sciupa, lo butti via

Di Mauro Bottarelli , il - 39 commenti

Io direi che ormai i tempi siano maturi per un bel coming out: il Re è nudo, perché prolungare l’agonia? Perché continuare ancora a spacciare l’Isis per ciò che non è? Il cosiddetto Stato islamico o Daesh o Califfato che dir si voglia, altro non è che l’abito blu che ogni uomo ha nell’armadio e che toglie dall’imbarazzo quando non si sa cosa mettere per un certo appuntamento. Va su tutto, è sempre elegante, copre i difetti che magari un altro accostamento... Continua a leggere

Tutta colpa del Qatar, anche per la sconfitta della Juve. Il puzzle si sta completando. Velocemente

Di Mauro Bottarelli , il - 58 commenti

Deve davvero aver fatto bene all’ego di Maurizio Molinari, direttore neo-con de “La Stampa”, l’essere stato accolto alla riunione del Bildrberg Group. Era infatti uno dei quattro italiani invitati al simposio della consorteria globalista – insieme a Lilli Gruber, Beppe Severgnini e Fabiola Gianotti, direttrice del Cern di Ginevra – tenutosi lo scorso weekend al Westflieds Marriot di Chantilly, in Virginia. Come vedete dalla foto, diciamo che i super-potenti... Continua a leggere

Manila è la nuova frontiera: attentato à la carte, scegli tu dinamica e finale. E rivendi(Katz)ione

Di Mauro Bottarelli , il - 39 commenti

Pensavo di averle viste e sentite tutte relativamente a “terrorismo” e sue espressioni ma da ieri abbiamo anche l’attentato à la carte. Un po’ come al ristorante, dove si sceglie ciò che si vuole mangiare dal menù, l’assalto al resort di Manila ci consente di scegliere varie opzioni: motivazione, rivendicazione, dinamica, epilogo, conseguenze e mandanti. Se fate caso alle informazioni che sono state diffuse, c’è di tutto: l’attentatore prima aveva... Continua a leggere

Critichi gli sbarchi? Equivali a un terrorista. L’UE vara la censura web e prepara la guerra a Mosca

Di Mauro Bottarelli , il - 215 commenti

Tira brutta aria. Ogni giorno di più. E la cosa più impressionante è che comincia a intravedersi chiara la regia del piano che ci sta portando, sempre meno lentamente, verso un confronto diretto con la Russia. Per mesi e mesi, i media mainstream e i governi hanno usato l’arma della post-verità per criminalizzare e marginalizzare qualsiasi narrativa della realtà che differisse dalla loro versione: bene, la post-verità è diventata verità. L’Isis ha taciuto per mesi, nessun... Continua a leggere

I libici come Sherlock Holmes, la NATO in campo contro l’Isis: Manchester è la nuova Pearl Harbor?

Di Mauro Bottarelli , il - 58 commenti

Alla fine, è facile. Ce l’abbiamo davanti agli occhi la realtà delle cose, basta unire i puntini. Il problema è che qualcuno, pur dovendo ammetterla la realtà, fa di tutto affinché ci comportiamo come chi ha cominciato il gioco che ho usato come immagine di copertina: farci sbagliare, mischiando gli addendi di un’operazione che non è mai a somma zero per il potere. Questa è un’agenzia ANSA di ieri alla 19.48, potete trovarla facilmente attraverso i motori di ricerca:... Continua a leggere

Stato di emergenza fino a novembre per Macron. Ma su Manchester, USA e Francia giocano sporco

Di Mauro Bottarelli , il - 42 commenti

Et voilà, un bel botto a Manchester e la scusa che serviva è arrivata sul piatto d’argento. Emmanuel Macron chiederà al Parlamento francese il prolungamento dello stato di emergenza fino al 1 novembre: la notizia è stata confermata oggi al termine del Consiglio di Difesa tenuto all’Eliseo e rappresenterebbe la quarta prorogate di fila delle misure introdotte con le stragi del 13 novembre 2015 allo Stade de France e al Bataclan. Lo stato di emergenza sarebbe dovuto terminare il... Continua a leggere

Notizie di “Igor il russo” o del killer delle piccole rom? E’ la legge dell’emergenza. Tipo Manchester

Di Mauro Bottarelli , il - 83 commenti

Scusate se vi interrompo, mentre venite ragguagliati dai media sulle ultime novità dell’attentato di Manchester: avete notizie di “Igor il russo”? E del presunto killer delle ragazzine rom di Centocelle? Zero? Immaginavo. Il misterioso criminale del Polesine è sparito ormai da settimane, non solo dal mirino degli inquirenti ma anche dalle prime pagine: hanno messo in pista cani molecolari, reparti speciali, elicotteri, droni, sensitivi. Di tutto. Ma lui è sparito. Per... Continua a leggere

Saranno ignoranza, emotività e paura a ucciderci, prima del “terrorismo”. Oltre al danno, c’è la beffa

Di Mauro Bottarelli , il - 126 commenti

Alla fine, come da copione, è arrivata la solita, delirante rivendicazione dell’Isis e, stando alla CBS, abbiamo anche il nome del 23enne attentatore di Manchester: si tratterebbe di Salman Abedi, cittadino britannico di origini libiche già noto alle forze di polizia. La litania è la solita: prima Rita Katz lancia briciole ai pescecani per farli ingolosire e poi, col contagocce, escono sempre più dettagli. Spesso incoerenti ma non importa: ciò che conta è che siano in linea con la... Continua a leggere

Donazioni (Solo in Bitcoin)

Vuoi Ringraziare "come si deve" Rischio Calcolato. Fatti un favore, impara a usare il Bitcoin, procuratelo e dona un frazione (anche multipli non ci offendiamo) a questo indirizzo:
1CHpkA1Xma61Q2JZZ8tpo6pDNAiD81SNAE

RC Facebook

RC Twitter

RC Video

Licenza

Creative Commons License Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons Attribuzione 2.5. In particolare la pubblicazione degli articoli e l'utilizzo delle stessi è possibile solo indicando con link attivo l'indirizzo di questo blog (www.rischiocalcolato.it) oppure il link attivo dieretto all'articolo utilizzato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi