Archivi per tag: israele

Cosa lega il Pil Usa all’Isis? Forse Keynes

Di Mauro Bottarelli , il - 4 commenti

Parlando a un evento alla Camera di commercio di Providence, Rhode Island, il numero uno della Fed, Janet Yellen, ha di fatto calciato ancora avanti per un po’ il barattolo del rialzo dei tassi, confermando che se l’economia americana continua a migliorare come mi aspetto, credo che sarà appropriato a un certo punto quest’anno fare il passo iniziale di alzare i tassi e iniziare il processo di normalizzazione della politica monetaria. Al contrario, il passo della... Continua a leggere

L’Olanda boicotta i prodotti israeliani provenienti dai Territori

Di Ticino Live , il - 18 commenti

Il ministro degli esteri israeliano ha condannato il boicottaggio dei prodotti israeliani provenienti dai Territori occupati, recentemente messo in atto da due catene olandesi della grande distribuzione. Lo scrive il quotidiano Trouw. Secondo il giornale, la rabbia israeliana è aumentata dal fatto che l’Unione europea si mostra sempre più critica nei confronti delle colonie israeliane. Nell’articolo viene spiegato che il governo olandese si oppone a un boicottaggio ufficiale, ma spera... Continua a leggere

Perché il voto di ieri all’Onu non è per la pace, ma solo anti-israeliano

Di Federico Punzi , il - Replica

Parlamento e Farnesina esautorati: nelle mani di chi è finita la politica mediorientale italiana? Dunque, come ampiamente previsto l’Assemblea generale ha approvato la risoluzione che sancisce per la “Palestina” all’Onu lo status di «Stato osservatore non membro». Hillary Clinton ha bollato il voto come «controproducente» per il processo di pace. Ancor più duramente ha reagito Israele: «Andando all’Onu i palestinesi hanno violato gli accordi (di Oslo,... Continua a leggere

Una ignobile marchetta al mondo arabo

Di Federico Punzi , il - Replica

Un’altra brutta, ignobile pagina di politica estera (dopo l’incredibile vicenda dei due marò, da ben 288 giorni prigionieri e sotto processo in India, con il nostro governo incapace di muovere un dito!) è quella che ci regalano il presidente Napolitano, il premier Monti, e il ministro degli esteri Terzi schierando l’Italia a favore della risoluzione che riconosce alla Palestina, o meglio all’Anp, lo status di «stato non membro osservatore permanente»... Continua a leggere

Tregua a Gaza, golpe al Cairo, gli Usa ingoiano

Di Federico Punzi , il - Replica

Non basta affatto, “in questi momenti”, ricordare cosa pensa il presidente Obama di Hamas, cioè che è «un’organizzazione terroristica con cui non bisogna trattare fin quando non riconosceranno Israele, rinunceranno al terrorismo e rispetteranno i precedenti accordi». Con l’organizzazione terroristica si può non trattare direttamente, si può a parole ricordare il diritto di Israele all’autodifesa, ma dalla crisi e dalla tregua di Gaza Hamas esce meno isolata... Continua a leggere

E’ una guerra regionale, media pecoroni!

Di Federico Punzi , il - Replica

Anche su Rightnation.it E’, senza forse, uno dei più grandi tumori del nostro tempo in Italia, ma anche in Europa e nell’intero Occidente: il conformismo e il politicamente corretto nel mondo dell’informazione mainstream. Un’informazione che sempre più disinforma perché relativizza, perché in nome di una ipocrita imparzialità calpesta l’obiettività, ha perso ogni riferimento valoriale nella lettura degli eventi, il cui susseguirsi viene riportato privo di... Continua a leggere

3 Ambasciate Israeliane Attaccate: Colpa dell’Iran Ovviamente

Di FunnyKing , il - 2 commenti

Nota di Rischio Calcolato: sono proprio dei kamikaze questi Iraniani….. La Notizia (qui manca il fallito attentato in Olanda): NUOVA DEHLI (Reuters) – Quattro persone sono rimaste ferite oggi per l’esplosione di un’auto dell’ambasciata di Israele a Nuova Delhi, hanno riferito le autorità indiane e israeliane, e per il premier israeliano Benjamin Netanyahu nell’attacco c’è la mano dell’Iran. Netanyahu ha accusato l’Iran di essere... Continua a leggere

Etichette: ,

Idee Pericolose:Il Mossad Progetta di Uccidere Obama.

Di FunnyKing , il - 4 commenti

Una delle opzioni che Israele puo’ scegliere per garantire la propria sopravvivenza e’ quella di togliere di mezzo il presidente americano Barack Obama. A scriverlo e’ stato il direttore dell’Atlanta Jewish Times – settimanale che si rivolge alla comunita’ ebraica di Atlanta – Andrew Adler, in un editoriale dedicato al problema della diversa interpretazione data da Stati Uniti e Israele della minaccia rappresentata dall’Iran. Di fatto, Israele ha... Continua a leggere

Etichette: , , ,

Qualcuno fermi l’Iran, o rischiamo una guerra nucleare globale

Di Il Jester , il - Replica

Non è allarmismo, ma è la dannata verità dopo l’attacco all’ambasciata britannica da parte degli agitatori del regime iraniano. Qualcuno fermi Ahmadinejad o saranno guai per tutti. Non solo per Israele, ma anche per l’Europa o l’occidente. Quando un paese con un regime simile possiede la bomba atomica, c’è solo da avere paura e pregare che qualche matto non prema il fatidico bottone, o saranno guai per tutti. Il problema fondamentale però è come fermare gli Ayatollah.... Continua a leggere

Il delirio del complottismo sull’11 settembre… Non ho parole

Di Il Jester , il - Replica

Mentre il mondo soffre per quell’oscuro giorno, in cui tremila persone morirono per il sanguinario attentato alle Torri Gemelle, c’è chi si spreca in teorie dell’assurdo, in congetture che cercano di smontare la evidente verità: il mondo e gli USA , quel giorno orribile, si sono ritrovati a fare i conti con un mostro che […] Il delirio del complottismo sull’11 settembre… Non ho parole is a post from: Il Jester ... Continua a leggere

Vendola attaccato da islamici e gruppettari antisionisti-antisemiti.Solidarietà umana, ma può succedere, soprattutto se si è avuta la pessima idea di flirtare politicamente con gente siffatta

Di lafayette70 , il - 9 commenti

Basta muoversi impercettibilmente dai limiti del politicamente ed ideologicamente corretto ed il fuoco di sbarramento dei pasdaran di una certa ortodossia sinistra è pronto ad impallinare l’incauto. Ne sa ben qualcosa il Governatore di Puglia, Nichi Vendola, sottoposto in queste ore ad un attacco concentrico: da una parte i pacifisti e terzomondisti più facinorosi lo accusano, nientemeno, di arrendevolezza nei confronti del loro spauracchio numero uno, ovvero lo Stato d’Israele;... Continua a leggere

Gaza: l’autore del report su Gaza si scusa con Israele: “Forse abbiamo esagerato”

Di lafayette70 , il - 16 commenti

Ricordate Richard Goldstone, il solerte giudice onusiano incaricato di redigere un rapporto dettagliato sull’ ultima crisi militare di Gaza? Probabilmente sì. Come sicuramente saranno note ai più le conclusioni piuttosto discutibili di quel mediocre libello. Una summa del cerchiobottismo della principale organizzazione internazionale chiamata all’ingrato compito di comporre le principali controversie, anche e soprattutto militari, in ogni parte del mondo.  Durante l’operazione... Continua a leggere

Israele: i Laburisti provano a ripartire al femminile

Di lafayette70 , il - Replica

Spunta anche una donna nella corsa alla presidenza del disastrato Partito Laburista Israeliano. La deputata alla Knesset Shelly Yacimovic ha, infatti, annunciato di fronte ad una platea di qualche migliaio di sostenitori la propria volontà di competere per la poltrona lasciata vacante dal Ministro della Difesa Ehud Barak.  Barak ha abbandonato il mese scorso il partito a causa di quella che lui stesso ha definito una insidiosa ed innaturale deriva a sinistra. Altri 4 deputati si sono uniti... Continua a leggere

Israele: Scoperto Giacimento di Gas – Potrebbe Essere Autosufficente per 100 Anni

Di Roberto67 , il - 2 commenti

Israele potrebbetrovarsi con scorte di gas per un secolo avendo scoperto del “Leviatan”: la maggior riserva di gas trovata in mare nell’ultimo decennio. A dirlo è il professor Yacob Gilboa, geologo israeliano. Il leviatan, che si trova a 130 chilometri da Haifa (Nordest di israele) e potrebbe vedere iniziata l’estrazione dei suoi 450 mila milioni di metri cubi di gas entro 5 anni. Si ipotizza possa nascondere anche una riserva di Petrolio a circa 1.700 metri di... Continua a leggere

Etichette: ,

Egitto: preoccupa il via libero alla navi da guerra iraniane

Di lafayette70 , il - Replica

Uno dei lasciti fondamentali degli accordi di Camp David con i quali l’Egitto pose fine ad un’ultratrentennale stato di guerra con Israele risiede nella mutua collaborazione per tentare di arginare la minaccia iraniana. Il regime degli Ayatollah aveva, infatti, da subito iniziato a giocare una partita spregiudicata per garantirsi l’egemonia nell’area vicino-orientale,  ad esempio utilizzando come docili pedine le organizzazioni terroriste sciite( ma non solo) in paesi come il Libano... Continua a leggere

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi